HOME PREDICHE PROFEZIE LIBRI TRATTATI BIBBIA BIOGRAFIA VIDEO FOTOGALLERIA CONTATTI

La predica Il Messia di William Marrion Branham è stata predicata il 61-0117 La durata è di: 1 ora 58 minuti .pdf La traduzione BBV
Scaricare:    .doc    .pdf (opuscolo)    .pdf    .mp3
Leggere il testo in italiano e in inglese simultaneamente
Leggere il testo soltanto in inglese

Il Messia

1            Potete sedervi. Mi sembra come di ritornare a casa. Ho sentito il vostro pastore parlare delle cose meravigliose che il Signore ha compiuto in questa chiesa dalla mia ultima visita. Egli ha dichiarato che c'è stato quasi un risveglio continuo, un’effusione dello Spirito Santo. Oh! Non è meraviglioso trovarsi perfettamente nell'ora di Dio, al momento giusto? Ciò ci reca qualcosa. Ebbene, anche noi abbiamo avuto un risveglio nel tabernacolo. Vi dicevo che abbiamo avuto una serie di temi che trattano le Sette Epoche della Chiesa. Quando ho terminato, domenica scorsa, col quarto capitolo dell'Apocalisse... avevo circa trecentocinquanta o quattrocento persone raccolte.

2            E mentre parlavo (avevo chiamato la fila di preghiera) del riflesso della Gloria della Shekinah sulle stelle e sul mare di vetro dove i sacrifici erano lavati, sapete, che rappresentano i peccatori, le acque di separazione... Mentre parlavo su ciò e mi accingevo a pregare per i malati, l'Angelo del Signore scese davanti a tutti ed andò a mettersi nell'angolo della sala e trecento o più persone Lo hanno visto durante quindici minuti gridando, piangendo e lodando Dio. Tutti guardavano... Era la prima volta che Egli appariva così davanti ad una chiesa. È entrato ed è andato a mettersi in quel posto.

3            Dissi: “Potete vederLo?” E tutti cominciarono a gridare, a svenire... Là c’era la grande luce, color ambra, della Colonna di fuoco, perfettamente rotonda. Poi cominciò ad attenuarsi e ad adombrare ciascuna di queste epoche della chiesa, esattamente come le avevo insegnate io, in questa Colonna di fuoco. Dio sa che è la verità, mentre mi tengo qui dinanzi alla Sua Bibbia. Viviamo indubbiamente nel tempo della fine.

4            Oh! Sono così contento che il profeta ha promesso che, sul far della sera, ci sarebbe stata luce. In quest’ora in cui nel mondo tutto è così buio, sappiamo che viviamo e camminiamo nella luce, la luce che Egli ha promesso di darci. E, stasera, siamo i privilegiati che usufruiscono di queste cose in questo tempo della fine.

5            Ora, ricordate, la chiesa non sarà... non sarà qualcosa di grande e di importante. In ogni epoca, essa è sempre stata una minoranza, giusto una piccola... Durante le epoche oscure, essa si è quasi completamente spenta. E così sarà pure in questa epoca della chiesa di Laodicea.

6            Il fratello Jack mi ha invitato a venire qui, qualche volta, e predicare queste Sette Epoche della Chiesa. Spero di poterne avere l'opportunità. Oh! Abbiamo certamente apprezzato ciò, a casa, di vedere in che modo lo Spirito Santo ci ha benedetti.

7            Ora, da qui andremo a Beaumont, poi andremo sulla costa occidentale; quindi ritorneremo per andare nell'Ohio, poi scenderemo in Virginia; nella Carolina del Nord, di là andremo poi a Springfield, Chicago, poi andremo nel nord della Colombia Britannica, a Fort Sant John ed a Grande Prairie, Dawson Creek, attraverseremo questa regione ed io spero di essere di ritorno qui a giugno, se il Signore vuole. Tutto ciò in sei mesi e poi ritornare in tempo, se piace al Signore, per andare oltreoceano.

8            Adesso, siamo felici di essere qui, questa sera, e di vedere tante persone con i volti raggianti e i cuori aperti. È un tempo meraviglioso, non è così? Siamo in aspettazione questa sera, io sono in aspettazione, contando che il Signore ci farà conoscere, questa sera, la Sua potenza e la Sua gloria e mostrerà Sé stesso a noi. E che Egli lo faccia o che non lo faccia, crederemo lo stesso in Lui.

9            Ho appena lasciato una donna che è venuta dalla Germania. Ha perso un bambino alcune settimane fa. Lei era presente quel giorno, in California, quando portarono un piccolo bambino che era morto una mattina verso le tre o le quattro. I genitori avevano viaggiato tutto il giorno ed erano circa le tre, le quattro o le cinque, sì circa le sei del pomeriggio. La madre si era seduta sul sedile posteriore dell'automobile, tenendo nelle braccia questa piccola forma fredda.

10         Quando arrivarono dove mi trovavo, a San Bernardino, essi portarono il piccolo bambino verso di me ed io dissi: “Oh! Da quanto tempo il bambino è morto?”

11         Lei rispose: “Da stamattina presto”.

12         Presi la piccola forma fredda che era già diventata rigida e, mentre queste persone stavano intorno, tenendola nelle mie braccia, cominciai a pregare il nostro prezioso Signore. Sentii il bambino che stava diventando caldo. Lo tenevo sempre e dopo alcuni minuti cominciò a sgambettare ed a piangere. Lo porsi allora a sua madre.

13         Così quando... Ora, vedete, noi non divulghiamo queste cose. La ragione è che oggi c'è troppa propaganda al riguardo. Proviamo ad avere qualcosa di grande per fare della pubblicità. No, questo non deve servire a ciò. Il mondo non lo riceverà in ogni caso. Egli si rivolge alla Chiesa; questo è per la Chiesa, il popolo di Dio. Queste grandi cose prestigiose non funzionano nel Regno di Dio.

14         Le persone saranno sorprese quando scopriranno chi sono i credenti e chi non lo è. Sarà come quando venne Giovanni. Alla prima venuta di Gesù, furono pochi i veri credenti che lo ricevettero realmente, come Anna che stava nel Tempio e Giovanni il Battista. Ora, noi aspettiamo la Sua venuta.

15         Questa povera madre stava là. Il suo bambino era morto in Germania. Suo marito è un cappellano. Mi chiamarono per telefono, da molto lontano, circa cinque volte, di giorno e di notte, per chiedermi di venire e per sapere se Dio avrebbe risuscitato questo piccolo bambino. Dissi: “Lasciate che vada a pregare”. Ed io andai a pregare. Pregai quel pomeriggio e la sera.

16         Vi mostrerò se i medici credono o meno. Lei aveva già dato il mio libro al medico, affinché lo leggesse. Credo fosse intitolato: “Un profeta visita l'Africa”, o qualcosa del genere. Lei disse: “Dio risusciterà questo bambino”. La povera mamma disse: “Dio risusciterà il bambino”. Ed il bambino era morto prima che loro se ne rendessero conto, fra le 4:00 e le 5:00. Dunque, comunicarono la notizia al padre, alla base dove lui si trovava. Ed il bambino era morto nella notte. Così il medico dichiarò: “Bene, vi dico ciò che farò. Andrò segretamente laggiù e ricollegherò l'ossigeno”. Ed egli lasciò quel bambino, per due giorni, collegato all'ossigeno, in attesa. In quanto a me, stavo qui a pregare. Essi mi avrebbero portato laggiù con un aereo a reazione. Potevo partire da qui con un jet dell'esercito per andare in Germania ed essere di ritorno lo stesso giorno.

17         Una mattina, quasi all'alba, mi alzai mentre mia moglie usciva dalla camera. Mi ero appena svegliato ed ero ancora disteso quando sentii Qualcosa entrare nella stanza. Guardai e c'era Qualcosa che si spostava nella camera. Scattai in piedi e dissi: “Signore, cosa vorresti far conoscere al Tuo servitore?” Egli rispose: “Non opporti, è la mano del Signore”. Vedete?

18         Dunque, la chiamai al telefono e le dissi: “No. Dio ha chiamato il vostro bambino”. Così, quando è venuta a vederci, l'altra sera... l'ho lasciata ieri a casa quando sono partito. Lei disse: “Cos’è stato, fratello Branham? La debolezza della mia fede? Risposi: “Tu hai una grande fede. Avete pregato per il vostro bambino; tu e tuo marito vi siete aggrappati a ciò, dicendo: Dio risusciterà questo bambino. Ed Egli ha rifiutato di farlo perché Egli sa ciò che sia migliore. E malgrado ciò, voi Lo amate. Questa è una fede vera”.

19         Quando le montagne vengono spostate, chiunque può avere fede. Ma lasciate che una volta ciò vada diversamente ed osservate come agirà. Ecco quando provate se avete fede o meno. “Ed ogni figliolo che viene a Dio deve essere provato e corretto da Dio”. Così, ricordatevi che le nostre prove producono pazienza e che la pazienza produce la speranza e così via. Così, noi ci aggrappiamo a Dio, che ci benedica o meno, siamo là che crediamo ugualmente in Lui perché l'ha promesso. E per vedere in che modo Egli agisce.

20         Adesso, prima di avvicinare questo soggetto e la lettura della Parola, perché la fede viene da ciò che si ode, ciò che si ode dalla Parola di Dio... E, adesso, non desidero dilungarmi troppo, perché il fratello Jack, quando mi ha chiamato per chiedermi di passare di qua, il che sono felice di farlo, mi ha detto che avevano dei malati che desideravano che si pregasse per loro. Questo è così come abbiamo pensato di fare; parlarvi un momento, stasera, prima di pregare per i malati. Ho mandato Billy, qui, questa sera, ed egli mi ha detto che aveva distribuito dei biglietti di preghiera. C'era proprio una grande folla. Ebbene, possiamo chiamarli tramite i biglietti di preghiera e se non lo facciamo è perché non è necessario.

21         Così, prima di accostarci alla Sua Parola, avviciniamoci a Lui per un momento di preghiera. Ci sarebbe qualcuno che vorrebbe essere ricordato, stasera, in questa preghiera? Dio vi benedica. Dio risponde alle vostre preghiere. Egli conosce i vostri bisogni. Adesso, con i vostri capi chini, mi chiedo se c'è un peccatore, uomo o donna, ragazzo o ragazza che vorrebbe dire: “Ricordati di me, fratello Branham, questa sera, davanti a Dio, mentre preghi”. Vorreste alzare la mano? Dio ti benedica. Dio ti benedica. Dio ti benedica. Ve ne sono molti in tutta la sala. Circa dieci o quindici mani si sono alzate, di peccatori. Se ce ne sono alcuni senza la Luce di Dio nella loro anima, tramite lo Spirito Santo, vorreste alzare la mano dicendo: “Ricordati di me fratello Branham?” Dio vi benedica. Oh! Vedo ovunque delle mani.

22         Padre nostro celeste, ci accostiamo al Tuo Trono di grazia e di misericordia. Noi veniamo umilmente nel nome di Gesù perché siamo sicuri che Egli ci ascolterà. Perché Egli ha dichiarato: “Se chiedete qualcosa al Padre nel Mio nome, Io lo farò”. Così, sappiamo che questa promessa è vera. Poco importa quanto la nostra incredulità gli faccia ostacolo, è tuttavia vera. Così, noi crediamo, stasera, con tutto quello che c'è in noi, che Tu ci ascolti. Noi crediamo che Tu sei qui e che esaudisci specialmente le nostre preghiere per questi peccatori che hanno alzato la mano. Possano vedere la Luce di Dio questa sera. Possa questo altare trovarli prosternati, implorando la misericordia per la loro anima peccatrice. Concedilo Signore.

23         Io prego per quelli che non hanno lo Spirito Santo nella loro vita per guidarli. Possa Dio venire in questa torre di controllo, stasera, e prenderne possesso. Guidando poi la loro vita in quest’ora oscura mentre il tempo è giunto in cui le nazioni non sanno cosa fare. Ma Tu sei la Via, la Verità e la Vita. Siamo così felici di averTi incontrato, Signore, anni fa, così caro ai nostri cuori. Tu sei un aiuto sempre presente in tempo di distretta. Io prego affinché, stasera, ciascuno di loro sia riempito dello Spirito Santo.

24         Benedici i malati e gli afflitti che sono nella sala e fuori dalla sala, in convalescenza o dovunque siano. Ti preghiamo di essere misericordioso verso di loro, Padre. Adesso, vogliamo chiederTi di benedire la chiesa, di continuare a benedire. Vogliamo ringraziarTi di ciò che fai, qui, per questo corpo locale di credenti. Queste persone sante e devote che temono il Tuo nome, Signore, e credono che Tu verrai un giorno per riceverci. Chiunque di noi che dormirà nella polvere, non sarà un ostacolo, perché la tromba di Dio suonerà e i morti in Cristo risusciteranno per primi. Partiremo comunque. La morte non può fermarci. Niente può impedirci di incontrarLo.

25         Oh Dio, siamo così contenti che il sangue di Gesù è applicato alla nostra anima e che il Suo Spirito rimane in noi. Ti preghiamo di fare di tutti noi, questa sera, dei cittadini del Regno. Oh Dio, guarisci i malati e gli afflitti e prenditi la gloria. E mentre ci avviciniamo alla Tua Parola, adesso, per trovare un messaggio da portare a questa assemblea che aspetta; alcuni aspettano di essere benedetti, altri aspettano di essere riempiti, alcuni aspettano di essere guariti, altri aspettando di essere salvati, possa lo Spirito Santo provvedere per ciascuno di noi, Signore, secondo i nostri bisogni. Ed adesso, il mio bisogno profondo sei Tu, Signore. Vieni e parla, Oh Dio, possa lo Spirito Santo muoversi sulla Parola, mentre Essa viene annunciata, come Egli si muoveva, al principio, sopra le acque, e disse: “Sia la luce!” Perché Te lo chiediamo nel nome di Gesù. Amen.

26         Durante la lettura, se volete prendere nota... Durante queste ultime settimane, ho preso l'abitudine di parlare e di scrivere differenti passi delle Scritture ed io ne ho qui circa quattro pagine, e non so come arriverò a prenderli tutti. Se volete annotare questi passi, siete dunque pienamente liberi di farlo. Penso, talvolta, che dato che ora la fine è così vicina, di insegnare un po’ su questo argomento. Potete prendere Giovanni al capitolo 1°. Leggeremo un passo della Scrittura, nel capitolo 1, ed il secondo passo nel capitolo 4°. San Giovanni capitolo 1, leggeremo dal verso 40 fino al verso 43. Al capitolo 4°, leggeremo i versi 24, 25 e 26. Giovanni capitolo 1, verso 40:

40. Andrea, fratello di Simon Pietro, era uno dei due che avevano udito Giovanni e avevano seguito Gesù.

41. Egli per primo trovò suo fratello Simone e gli disse: «Abbiamo trovato il Messia» (che, tradotto, vuol dire Cristo);

42. e lo condusse da Gesù. Gesù lo guardò e disse: «Tu sei Simone, il figlio di Giovanni; tu sarai chiamato Cefa» (che si traduce «Pietro»).

25. Ed al verso 24, del capitolo 4°, leggiamo questo:

24. «Dio è Spirito, e quelli che lo adorano devono adorarlo in spirito e verità».

25. La donna gli disse: «Io so che il Messia, che è chiamato Cristo, deve venire; quando sarà venuto lui ci annunzierà ogni cosa».

26. Gesù le disse: «Io sono, colui che ti parla».

27         Desidero estrarre da là una parola di cinque lettere, che serva da testo: M-e-s-s-i-a, Messia. Desidero che il mio soggetto, stasera, sia centrato sulla parola: “Il Messia”. La parola stessa significa “l'Unto”; o potrebbe essere utilizzata per parlare del Re unto. Ciò significa anche Cristo. Ma noi la utilizzeremo primieramente nel senso “del Re unto”.

28         Dapprima ciò appare in Genesi 3:15, se volete annotare alcuni passi delle Scritture. Il Seme promesso della donna che doveva essere l'Unto. Attraverso le Scritture, tutti i profeti hanno parlato di Colui che doveva venire: il Re unto. Mi piace questa parola “unto”. Dio che unge qualcuno. Ed Egli doveva essere un Re che doveva condurre Israele alla libertà nei confronti di tutte le nazioni e fare d’essi dei capi sulle nazioni. È ciò che il Re unto doveva fare.

29         Credo che Gesù di Nazareth abbia risposto in ogni punto alla descrizione che tutti i profeti avevano dato al Messia. Credo che in Isaia 9:5, dopo che Israele aveva chiesto un segno, Dio disse: “Io darò loro un segno eterno”. Un segno, un segno eterno. Un segno che sarà valido per sempre. Egli disse: “Una vergine concepirà. Sarà un segno. E Colui che nascerà da lei sarà chiamato Consigliere, Principe della Pace, Dio Potente e Padre eterno”.

30         Credo che Gesù rispondesse alla descrizione che era stata fatta, in ciascuna delle promesse di Jehovah a proposito della venuta del Re e Messia. Poco importa se molti credono che abbia fallito nella Sua opera, Egli è tuttavia Re. Egli è il Re adesso, è il Re dei santi. L'Apocalisse lo dice. “Tu, Re dei santi”. Egli ha un Regno. Non siete contenti, stasera, di appartenere a questo Impero? All'Impero dell'Unto? E non solo, ma ci ha fatto re e sacerdoti per Dio, degli unti per Dio.

31         Ora, sebbene Gesù abbia risposto a tutte questi requisiti... e gli Ebrei avevano letto queste promesse durante gli anni, come è stato possibile che ciò sia passato accanto a loro senza che lo vedessero? Questi teologi, così istruiti nelle Scritture, così scrupolosi nelle Scritture, tuttavia, mancarono di riconoscerLo quale Unto. Sembra che questo non sarebbe potuto accadere. Apparentemente avrebbero dovuto riconoscerLo, essendo ben istruiti. Ma Dio li aveva accecati.

32         Ciò mostra che era la mano di Dio. Egli era fin troppo conosciuto. I Suoi segni del Messia provavano che Egli fosse il Messia, provavano che fosse l'Unto. E per essi mancarlo, doveva essere di certo la mano di Dio che li aveva accecati, altrimenti non l'avrebbero mancato. Ed oggi è la stessa cosa. Se il Vangelo è nascosto, è nascosto a coloro che sono ciechi. Ed il solo modo per loro di ricevere la vista è attraverso Dio.

33         Ora, non leggeremo Isaia 9:5, tuttavia è detto che Egli doveva essere il Padre eterno, il Dio potente. Quando Dio fece l'uomo, in Genesi 1:26, ciò mostra (se state annotando questo passo della Scrittura, è Genesi 1:26), mostra che, innanzitutto, Dio fece l'uomo per essere un dio. L'uomo fu creato per essere un dio, un dio inferiore. Egli fu creato ad immagine e somiglianza di Dio. Aveva delle mani come Dio, dei piedi come Dio, degli occhi, delle orecchie, un'intelligenza come Dio, tutta la sua composizione, perché era un figlio di Dio. Gesù si riferì a lui come di un dio. Gesù disse: “Come potete condannarmi quando dico di essere il Figlio di Dio, non è scritto nella vostra legge che voi siete degli déi? E se sono chiamati déi coloro a quali la Parola di Dio è stata rivolta, come potete condannarmi quando dico che sono il Figlio di Dio?” Egli si riferiva ai profeti, agli unti, gli unti inferiori.

34         Gesù era talmente unto da essere più di un profeta. Gesù era talmente unto al punto che in Lui abitava corporalmente la pienezza della Deità. Egli era Dio. I profeti avevano lo stesso genere di unzione, solamente in misura inferiore.

35         In Genesi 1:26, quando Dio fece l'uomo, fece di lui un dio, perché gli diede un impero. Egli aveva il dominio, aveva il potere sugli uccelli dell'aria, sul bestiame, sui venti, sulle onde, sui pesci del mare, su tutto. Aveva il dominio su tutto. Era un governatore, un governatore unto, poiché era ad immagine e somiglianza di Dio, con un dominio terrestre. Ecco perché la Bibbia dice che la terra geme, sospira, aspettando la manifestazione dei figli di Dio. Il mondo aspetta che l'uomo ritorni alla sua giusta condizione.

36         Dunque, egli è fatto ad immagine e somiglianza di Dio. Quando Dio lo creò, gli diede del Suo Spirito, una parte della Sua Vita, ed egli è ad immagine e somiglianza di Dio. Ecco perché l'uomo, nel suo stato naturale, nel modo in cui siamo adesso… voi potete vedere bene che lui è molto più di un animale, come loro vorrebbero farci credere, perché l'uomo nel suo stato decaduto, sebbene sia un figlio di Dio decaduto, può tuttavia migliorarsi. Lui ha un'intelligenza. Si costruisce delle case migliori, con migliori condizioni di vita. Migliora le condizioni per viaggiare. Ora può lanciarsi in aria a più di tremila chilometri l'ora con un jet o un missile.

37         È arrivato ad un punto in cui può fare quasi il giro del mondo in ventiquattro ore mandando un satellite nell'aria, sotto lo strato atmosferico, dove l'aria gira, l'orbita del mondo, restando immobile ad osservare il mondo passargli sotto e fare il giro completo nelle ventiquattro ore, semplicemente restando fermo in un luogo. Alzarsi nell'aria, restare là e poi riscendere ed essere di nuovo a casa. Semplicemente trovandosi nel punto in cui la terra fa girare la sua corrente generando così i venti e via dicendo. Il mondo gira a circa quattromila chilometri l'ora. No, direi piuttosto a millesettecentosessanta chilometri l'ora. Ha circa quarantamila chilometri di circonferenza. Compie un giro ogni ventiquattro ore, ciò farebbe circa millesettecentosessanta chilometri l'ora. Ora, l'uomo si alza nell'aria e sfida ciò; si tiene al di sotto della gravità ed osserva il mondo passargli sotto. Egli è brillante ed intelligente. È fatto ad immagine e somiglianza di Dio ed in lui si trova la luce.

38         Per esempio, quando un uomo riceve la salvezza, la Luce che entra in lui somiglia quasi a questo piccolo bottone bianco sulla mia camicia. Questo è quando Dio entra nella parte interiore di un uomo. Nella parte di un uomo... o piuttosto un uomo è costituito secondo il modello di un tabernacolo: c'è il cortile esterno, poi il luogo santo e il luogo santissimo; e la gloria della Shekinah è all’interno del velo.

39         Dunque, alla porta esterna di un uomo si trovano i cinque sensi che controllano l'entrata del suo corpo. All'interno, dove si trova la sua anima, o piuttosto l'anima è la natura dello spirito che si trova dentro al suo cuore e ciò produce la sua anima che crea l'atmosfera intorno a lui; là vi sono pure cinque entrate. Poi, all'interno, v’è solamente una porta, un'entrata per entrare nella gloria della Shekinah, una porta dalla quale Dio può entrare in lui e prenderne il controllo; e questo avviene tramite la nostra propria volontà. Se lo volete o no, spetta a voi decidere. Ma l’unico viale aperto che un uomo possiede, per permettere a Dio di entrare nel suo cuore, è la propria volontà. Quella facoltà di libero arbitrio lo colloca nella stessa condizione in cui stavano Adamo ed Eva. Potete scegliere ciò che è giusto o ciò che è sbagliato, quello che volete.

40         La propria volontà. Poi Dio entra nel cuore dell'uomo, che è lo spirito, poi lo spirito produce l'anima e dopo l'anima dimora nel corpo. Ora, quando un uomo si converte ciò comincia nel suo cuore, come questo piccolo bottone bianco. Questa parte è Dio. Quando egli nasce di nuovo dallo Spirito di Dio, lo Spirito di Dio dimora in lui.

41         Mentre egli lascia questo Spirito crescere, togliere ogni radice di amarezza e fare penetrare di nuovo la via di Dio in lui, può ridiventare come era nel giardino dell’Eden. Gesù disse in Marco 11:23: «In verità, in verità vi dico che se dite a questo monte: “Togliti di là”, e non dubitate nel vostro cuore, ma credete che ciò che avete detto accadrà, allora lo vedrete compiersi». Ciò lo rende di nuovo supremo, lo piazza di nuovo in quella stessa condizione.

42         Ora, noi siamo formati da raggi di luce. In noi si trova della luce cosmica. Ora, questa luce cosmica è la luce che permette loro di prendere dei raggi-X. I raggi-X non vengono dalla luce dei raggi-X, vengono dalla vostra propria luce. E se questa luce cosmica potesse essere portata in un punto in cui non è più della luce cosmica ma della Luce Eterna, Dio potrebbe abitare sovranamente in noi e controllare il nostro pensiero, il nostro camminare, il nostro parlare. Allora non sarebbe più l'uomo, ma Dio nell'uomo.

43         Penso che vi stia assordando con questo microfono, poiché sento l'eco che ciò produce, ciò deforma la voce, è una voce terribile. Non sono io, è questo. Così, tenetelo in considerazione.

44         Ora, egli ha la Luce, la Vita. La Vita eterna è la Luce di Dio che dimora nell'uomo. E più egli si sottomette allo Spirito, più ciò che è dell'uomo, del peccatore, sparisce e somiglierà di più a Dio.

45         Qui, non molto tempo, scattarono una foto, che esaminarono ai raggi-X, di un uomo che prega per un malato (il Reader's Digest ne ha parlato), ed essi scoprirono un raggio di luce che veniva da uno degli uomini, non da tutti, ma le mani di uno degli uomini riflettevano un raggio di luce, quando essi misero un foglio di piombo sotto la mano di quest’uomo. Penso che voi stessi l'avete letto. In Inghilterra, essi mandano dei guaritori, come loro li chiamano, e in tutti gli ospedali c'è l'80% in più di guarigioni per mezzo della guarigione divina che per le cure mediche.

46         Il Reader's Digest l'ha riportato qui. Ciò era nel Newsweek ed il Reader's Digest l’ha preso e l’ha provato. Essi hanno scoperto che c'era un raggio di luce. Quando quest’uomo ha posto le sue mani su questa persona con sincerità, senza sapere che loro facevano ciò, e pregando con fervore, loro scattarono una foto, che esaminarono ai raggi-X, e si scoprì che una luce usciva dalle sue mani. Dio sapeva di cosa parlava quando disse: “Imporranno le mani ai malati e questi saranno guariti”. Egli sa di cosa parla. Oh! Vorrei vedere la chiesa arrivare nel punto in cui Dio voglia che sia!

47         Quando Dio fu fatto carne e divenne il Messia... allora se noi possiamo sottometterci per essere unti come Lui, diventiamo dei piccoli messia, delle piccole luci. È ciò che la chiesa è tenuta ad essere: delle luci, dei piccoli unti. Ecco ciò che è la Chiesa di Dio. Le sue luci manifestate sono la luce del Messia, del Cristo risorto, nel Suo popolo. Gli unti portano la Sua luce in tutte le epoche della chiesa. Talvolta si spegne quasi completamente, poi ritorna.

48         L'unto di Dio, la chiesa messianica di Dio. Così, “Messia” significa l'Unto ed il Re, allora se la chiesa è unta dallo Spirito del Messia, diventa un messia inferiore, ma pur sempre un messia, perché ha la Sua Luce, riflette la Sua potenza, riflette la Sua gloria, riflette il Suo dominio; è dunque un messia. Oh! Come lo riflette nel Suo Regno, nel Suo dominio. Il problema, oggi, è che abbiamo organizzato a morte la chiesa ed abbiamo un’organizzazione al posto della Luce del Messia. Abbiamo dei Russelliti, dei proseliti e tutti gli altri tipi di luce, ma abbiamo bisogno della Luce del Messia. Ciò di cui la chiesa ha bisogno oggi è la Luce del Messia. Oh! Io Lo amo per la Sua bontà.

49         Ora, questo è vero. Dio ha chiamato dei messia. Dio ci ha chiamati e noi diventiamo re e sacerdoti per Dio. Come Gesù era il Sommo Sacerdote di Dio, così noi diventiamo dei sacerdoti inferiori. La pienezza di Dio dimorava in Gesù per far brillare l'espressione di Dio al mondo, perché Dio era in Cristo riconciliando il mondo a Sé stesso. E come Dio era in Cristo riconciliando il mondo a Se stesso, così Dio viene nella Sua Chiesa ed unge per Lui dei piccoli messia. Oh! Comprendete ciò?

50         Le stesse cose che Egli ha fatto sono nella Sua Chiesa. La stessa potenza che Egli aveva è nella Sua Chiesa. La Sua Chiesa diventa il Suo dominio ed Egli è Re su questo dominio. Noi siamo re e sacerdoti ed offriamo dei sacrifici spirituali a Dio, il frutto delle nostre labbra che danno lode al Suo nome. Amen! Oh! Eccovi: dei piccoli messia, dei piccoli unti. Unti da chi? Da Colui che è il Capo. Unti dal grande Messia.

51         Oh! Quando Gesù era sulla terra, essi non potevano negare che Egli fosse il Messia, perché faceva i segni del Messia. Gli Ebrei erano accecati, ed è questo il motivo per cui non videro e non vedono i Suoi segni di Messia. Ecco qual’è, stasera, la faccenda con la chiesa: è accecata. Il mondo esterno non può vedere ciò, perché il dio di questa terra ha accecato i loro occhi in merito alle cose spirituali. Oh! Se soltanto potessimo comprendere.

52         Gesù andò e compì i segni del Messia; ma le persone Lo bestemmiavano. E se hanno bestemmiato il grande Re unto, il Messia, a maggior ragione chiameranno le persone della Sua casa, del Suo Regno, Belzebù. Ed essi vi chiameranno ancor peggio di quanto non abbiano chiamato Lui: “Santi rotolanti e santi saltellanti” o qualcosa del genere. Loro hanno sempre una parola cattiva per designarli, perché ciò viene dal diavolo. E se hanno chiamato quelli di casa Sua... se hanno chiamato Lui Belzebù, quanto più chiameranno così quelli di casa Sua! Tuttavia, ciò rimane allo stesso modo.

53         Adesso, voi dite: “Fratello Branham, Gesù aveva il segno del Messia. Ma come facciamo a sapere cos’era questo segno?” Ebbene, la Bibbia dice che quando il Messia sarebbe venuto, Egli sarebbe stato un profeta che avrebbe mostrato i segni di un profeta. Ogni insegnante delle Scritture sa ciò. Mosè disse: “Il Signore vostro Dio vi susciterà un profeta come me”. Quando Egli compiva questi segni mostrando chi era, come qui al capitolo 4, quando disse alla donna che aveva avuto cinque mariti... Lei disse: “Signore, vedo che sei un profeta. Noi sappiamo che quando il Messia verrà, ci annuncerà ogni cosa”. Gesù le disse: “Sono io, io che ti parlo”. Lei corse in città e disse a tutti: “Venite a vedere un uomo che mi ha detto tutto quello che ho fatto; non è forse Lui il Messia?” Gesù disse di Sé stesso: “Se non faccio le opere di Mio Padre, allora non Mi credete. Se affermo di avere l'unzione e non faccio le opere di Dio, perché sono unto da Lui, con Lui... “Non sono Io che faccio le opere, è il Padre che dimora in Me che fa le opere. E se non faccio queste opere, allora non credetemi. Ma se le faccio, credete a queste opere”.

54         Ora, quello era per il Messia. Per i piccoli messia, la chiesa, ecco che viene. Siete pronti? In Giovanni 14:12, Gesù disse: “Chi crede in me farà anch'egli le opere che faccio io”. Dei piccoli messia, è vero. Dei piccoli messia, la rappresentazione del Messia sulla terra. In Marco 16° Egli disse: “Andate in tutto il mondo e predicate il Vangelo. Questi segni accompagneranno i piccoli messia: chi avrà creduto e sarà stato battezzato sarà salvato; ma chi non avrà creduto sarà condannato. E questi segni accompagneranno coloro che avranno creduto”. Fin dove? In tutto il mondo. A chi? Ad ogni creatura. Oh! Sono così contento.

55         Come farete a togliere ciò, dicendo: “È stato solo per i discepoli”. Per i discepoli? Egli disse: “In tutto il mondo e ad ogni creatura. Questi segni accompagneranno coloro che avranno creduto”. Mi chiedo in che modo le persone che non credono ai segni e ai miracoli che seguono i credenti, potrebbero leggere la storia della chiesa e poi pensare che ciò sia cessato con gli apostoli. Le Epoche della chiesa... Ho letto “I Padri di Nicea”, “Il Concilio di Nicea”, oh, tutti gli antichi scrittori ai quali si possa pensare; ho letto “Le due Babilonie” di Hislop e molti altri vecchi libri. E fino al tempo della chiesa Cattolica primitiva, durante i primi seicento anni dopo Cristo, ci furono Ireneo, Martino, Columba e tutti questi santi uomini che predicarono il battesimo nel nome di Gesù Cristo, la remissione dei peccati, il parlare in lingue, che risuscitarono i morti, guarirono i malati e i segni e i prodigi li seguirono fino alle Epoche Oscure ed attraverso le Epoche Oscure.

56         C’è sempre stata, durante tutto il tempo, una minoranza che serbava questa Luce splendente del Vangelo. Chi erano questi? Dei piccoli messia. Coloro che serbavano la rappresentazione del Regno del Messia. Gesù non fallì mai. Lui fece esattamente ciò che gli era stato incaricato di fare. Egli è venuto per stabilire un Regno e l'ha fatto. Il Regno di Dio entra nel cuore tramite la potenza dello Spirito Santo. Lo Spirito di Dio viene su una Chiesa unta per compiere gli stessi segni e prodigi che Egli ha fatto e provare così come il Messia è Re del Suo Regno. Amen! Mi piacerebbe giubilare un po’, adesso!

57         Oh! Quando ci sono così tante persone con una carta tesa: “Venite ad unirvi a noi”. “Venite ad unirvi a questo e a quello” e “Noi abbiamo la più grande... abbiamo questo, abbiamo la più costosa”, che differenza fa? Tutto ciò è follia e perirà. Ma il Regno di Dio è stabilito nel cuore e nell'anima di un uomo, tramite la rivelazione di Gesù Cristo. Ed Egli disse: “Su questa pietra Io edificherò la Mia Chiesa, e le porte dell’Ades non la potranno vincere”. Su questa rivelazione. E, per avere la rivelazione, diventate un credente e credete che questi segni accompagneranno coloro che avranno creduto. Vedete cos’è il Messia? Il Messia è il Regno di Dio, gli unti. Coloro che sono unti dello stesso Spirito con il quale Egli era unto.

Una donna gli disse un giorno: “I miei figli si siederanno uno alla Tua destra ed uno alla Tua sinistra?” Egli rispose: “Potete bere il calice che Io devo bere ed essere battezzati del battesimo di cui Io sono battezzato?”

Lei disse: “Sì”.

Ed Egli disse: “Lo potrete. Ma per quanto riguarda l’essere seduti alla Mia destra ed alla Mia sinistra nel Regno, ciò non dipende da me”. Dunque, ha mostrato che noi potevamo bere lo stesso calice di persecuzione, essere chiamarti Belzebù o altro ed essere battezzati dello stesso Spirito con il quale era battezzato Lui.

58         Dunque, se Egli fu chiamato il Messia, ciò che Egli era, perché era unto con lo Spirito Santo… e, qualunque chiesa unta dello stesso Spirito Santo, è un piccolo messia, un dio più piccolo. Ed un giorno, quando questo corpo sarà risuscitato... spero che prima di quel momento là, Dio potrà trovare delle persone che manifesteranno la Sua potenza in tutta la pienezza che ci si aspetta.

59         Il Messia, l'Unto, un Re per liberare, un Re… voi siete re e sacerdoti; re per fare entrare, sacerdoti per servire. Un Messia. I Suoi segni dovevano seguire in tutte le epoche per riflettere la Sua Luce, la Sua presenza nel Suo Regno, con il Suo popolo.

60         Ora, non avete bisogno di morire per ricevere questo, voi dovete morire spiritualmente, ma non avete bisogno di morire fisicamente. È nell’interiore che Dio entra per avere il controllo su di voi. Mentre Egli pressa in voi, non abbiate nessuna radice di amarezza, né odio, né malizia, né conflitto che Lo farebbe di nuovo ripartire. Fate uscire da voi tutta la cattiveria, la superstizione e l'incredulità. Ed ogni volta che fate uscire l'incredulità, Dio entra in voi e prende il controllo. Fate uscire l'incredulità. Egli disse a Giosuè: “Ogni luogo che la pianta del vostro piede calcherà, io ve lo do”.

61         E stasera, mentre entriamo nel Regno di Dio, facciamo uscire tutti i Filistei miscredenti, tutti gli Amorrei, gli Amalechiti e gli altri. Gettiamoli fuori da noi: “Prendiamo possesso”. Amen! Mi piace questo.

Dicono: “Il tempo dei miracoli è passato”.

“Tu, Amorreo, esci da me. Ho posto là l'impronta del mio piede, ho preso possesso”.

“Il fatto di avere delle visioni non esiste”.

“Esci da qui, tu, Amalechita, io sto arrivando”.

62         Eccovi. Fate uscire ciò. Da questo piccolo bottone, ciò prende possesso del vostro essere, si spande, Dio opera attraverso di voi, in voi e intorno a voi. Non meraviglia che Elia stese il suo corpo su quel bambino morto ed egli ritornò in vita. Era Dio in quell’uomo. Dio aveva preso possesso. Egli era unto. Gesù l'ha detto.

63         Ogni profeta di Dio nell’Antico Testamento era unto dallo Spirito Santo. Essi lo erano. Allora erano delle luci più piccole. Egli era la pienezza di Dio, essendo il Messia. Essi erano allora dei piccoli messia. Dei messia più piccoli. Perché essi erano unti con lo stesso Spirito con il quale Egli era unto, soltanto che Egli Lo aveva nella pienezza. Ed ogni uomo, oggi, che ha ricevuto il vero battesimo dello Spirito Santo è unto dello stesso Spirito che stava su Gesù di Nazareth, il Quale andava intorno facendo del bene e guarendo i malati. Oh! Mi fa sentire bene sapere che, oggi, Egli vive.

64         C'è qualcosa riguardo all'uomo. Egli è un dio. Fu fatto per essere un dio. Il suo proposito qui, sulla terra, era di essere un dio per avere il dominio su tutto ciò che vi si trova. Oh! Non lasciatevi stupire, adesso, perché ho ancora altri riferimenti biblici scritti qui.

65         La scorsa sera, ho visto in una trasmissione televisiva, un uomo con una fede psichica, mentale, che poggiava un bicchiere d’acqua su qualcosa, poi tenendosi a distanza, continuava a concentrarsi su questo bicchiere d’acqua fino a farlo andare in pezzi. Tramite concentrazione, osservando questo bicchiere d’acqua, il bicchiere si ruppe e l'acqua si sparse. Semplicemente tramite una pura concentrazione mentale. E perché? È la sua natura, la sua composizione. Se può fare ciò, se ha un potere in lui che può rompere un bicchiere d'acqua con il pensiero, sebbene egli sia un peccatore, ciò mostra che c'è qualcosa che è stata posta in quell’uomo. È in una condizione pervertita e decaduta. Ma se quest’uomo potesse solamente ritornare a Dio e lasciare che Dio entri in lui, ebbene, con quel potere del Regno di Dio... Egli non aveva un filo conduttore, era come un fucile da caccia, ha semplicemente sparato in tutte le direzioni. Ma se lo spirito che è in quest’uomo può essere convertito e voi mettete Cristo là, in modo che abbia un Conduttore… un conduttore è un filo che conduce ciò, (amen!) e che quest’uomo abbia la stessa fede nel Conduttore della Parola di Dio, allora può risuscitare i morti, purificare i lebbrosi e cacciare i demoni. Amen!

66         Egli è foggiato come un dio, somiglia a Dio. Certo. È la ragione per la quale Dio era uomo e l'uomo era dio. L'uomo è il Suo germoglio. Dio prova semplicemente a prendere possesso dell’uomo. Prova a prendere l’uomo nella Sua mano. Ora, non è in tutta la teologia che si trova il genere di conduttore corretto. Sapete, c'è una grande parte della teologia che funge da isolatore riguardo a ciò. Ci sono molte chiese che dicono: “I giorni dei miracoli sono passati. La guarigione divina non esiste. Solo i demoni parlano in lingue”. Ebbene, ciò è un isolatore. Voi non volete nulla del genere. Allontanatevene. Tornate alla Parola. La Parola è il filo conduttore di Dio. Un uomo che crede nella Parola di Dio, che ha la Parola di Dio, è così grande come questi edifici qui intorno, quando cammina appoggiandosi su Essa. È la Parola che dirige. Conduce l'uomo, conduce lo spirito. Un uomo è fatto per avere una grande fede.

67         Qualche tempo fa, ho predicato qui, in questo tabernacolo, su: “Avere sete di Vita”. Cos’è che spinge una donna a ballare il “rock’n roll?” Cos’è che spinge un ragazzo, un adolescente a fare ciò? E non soltanto loro ma anche il nonno e la nonna. Perché lo fanno? Chi è che li spinge ad andare laggiù? Perché le persone vogliono agire in questo modo? È perché essi furono fatti per avere sete di qualcosa. Furono creati per essere assetati, ma assetati di Dio. Ed essi provano a fare tacere questa santa sete lasciando che il diavolo la sostituisca con ciò che loro chiamano piaceri. Mai e poi mai voi soddisferete questa sete, fintantoché Dio non viene a prendere il controllo. Voi potete ballare, potete bere, potete commettere adulterio, potete fare tutto ciò che volete ed un giorno vi sveglierete, con un mal di testa, all'inferno. Ma la ragione per la quale fate ciò, è perché siete stati fatti ad immagine di Dio per avere sete di Dio. Dio vuole entrare là. Dio vuole fare entrare la Sua Parola in voi ed utilizzarLa come Conduttore. “Dio l'ha detto”.

Come per Abrahamo, Dio disse: “Tu avrai un bambino”.

“Come sai che devi averlo?”

“Dio l'ha detto!”

“Hai cento anni, come puoi averlo?”

“Dio l'ha detto”.

68         Egli era unto. Amen! Era unto ed aveva la Parola e la Parola era unta in lui. Era il Conduttore per condurlo fino al bambino. Ogni uomo o donna, coloro che stasera prenderanno questa stessa Parola di Dio: “Per le sue lividure siamo stati guariti” e lasceranno che l'unzione, il Messia venga su loro, ebbene, questo Conduttore li condurrà direttamente alla loro guarigione, li condurrà alla salvezza. Oh! Mi piace questo! Ecco ciò che farà. Perché voi siete stati fatti per avere sete, siete stati fatti per Dio ed il diavolo prova a pervertirvi ed a farvi credere che qua fuori vi state divertendo. Egli vi acceca, come ha fatto per gli Ebrei, fino al momento in cui attraversate la linea di separazione. Allora, è la fine per voi. Ed è pressappoco là che oggi si trova questa nazione; e non solo questa ma anche le altre. Il mondo non lo crederà.

69         La Bibbia dice in II° Timoteo 3° che negli ultimi giorni gli uomini sarebbero stati irascibili, gonfi di orgoglio, amanti dei piaceri invece che amanti di Dio, sleali, calunniatori, intemperanti, nemici di coloro che sono... dei piccoli messia. Traditori, irascibili, gonfi di orgoglio, amanti dei piaceri invece che amanti di Dio, aventi l'apparenza della pietà... Non ricercate mai questo tipo elevato di evangelismo per fare qualcosa; questo non è il modo di agire di Dio. “Egli è venuto ai Suoi ed i Suoi non l'hanno ricevuto”. Vedete? Egli era piccolo. Ebbene, Egli è vissuto là, in Palestina, tutta la Sua vita, ed io direi che l'80% delle persone non seppero mai che era là. Ma Egli era inviato alla chiesa. Era mandato alle persone che doveva ricevere. Egli conosceva i Suoi e i Suoi Lo conoscevano. “Le Mie pecore conoscono la Mia voce”. Non lasciate che ciò vi passi di sopra, voi di Shreveport, ve ne prego. Custoditelo! “Le Mie pecore conoscono la Mia voce tramite la Mia Parola. La Mia Parola, se è insegnata, ma non dichiara le stesse cose che Io ho fatto, allora è un cattivo conduttore”.

70          [Parte vuota sul nastro. –Ed.] ...Messianismo. Cosicché l'aquila deve averlo. Sappiamo ciò. Ed adesso possiamo dire che in un uomo, l'uomo... prima che lasci questo argomento, l'uomo, cos’è egli? Ha delle mani come Dio, degli occhi come Dio, delle orecchie come Dio, ha un corpo come Dio. Egli fu formato ad immagine di Dio. Ricevette la terra ed un impero. Fu fatto dio sulla terra per governarla, un dio inferiore. Dio governa l'universo, tutto ciò che c'è. Ma l'uomo ricevette la terra per governarla. Egli era un piccolo messia. Ecco cos’è egli, stasera, se ritorna a Dio. È un piccolo messia, un piccolo messia. Se “messia” significa “unto” e voi siete unti, cosa siete allora? Esattamente un piccolo messia. Lo chiamiamo così a motivo della Parola, finché, al riguardo, saremo arrivati un po’ più lontano nelle Scritture. Molto bene.

71         Avete mai pensato a questo? Lasciate che vi chieda giusto qualcosa. Guardatemi un minuto. Questa è la mia mano. Questo è il mio dito. Questo è il mio orecchio. Questo è il mio naso. Ma chi sono io? Quello non sono io. È qualcosa che mi appartiene. Vedete? È la mia mano. Ma chi sono io che possiedo questa mano? Vedete? Vedete, questa è solamente una casa nella quale abito. Ebbene, ci deve essere là dentro qualcosa che sia io. Io devo essere da qualche parte, perché questo mi appartiene. Comprendete? Io sono qualcuno perché possiedo qualcosa. Ho una mano, essa è mia. Ebbene, chi sono io, a chi appartiene ciò? Quello è il vostro spirito. Ebbene, dipende da quale tipo di spirito si tratta. Siete servitori di colui al quale cedete le vostre membra.

72         Ed ora, se potete frantumare un bicchiere d'acqua, perché avete della telepatia, una concezione mentale ed un certo potere che potete manifestare essendo un essere umano, un potere mentale che è invisibile ed ignoto solamente attraverso questo ciclo, se potete fare infrangere un bicchiere d'acqua con questo genere di spirito che è uno spirito umano, pervertito e disapprovato, perché siete stati fatti ad immagine di Dio, cosa potete fare, allora, quando lasciate entrare in voi il Dio che vi ha formati per prendere il controllo su di voi? Amen! Voi potete far si che ogni promessa di Dio si avveri. Sì, signore. Ogni promessa che Dio ha fatto si adempirà.

73         Molto bene. Il dono di Dio è la Sua Parola. Dio ha promesso, ha fatto e ha mandato un dono; voi lo prendete, poi con la Sua Parola, ecco il vostro conduttore. Con un dono di Dio... se Dio vi ha dato il dono dello Spirito Santo, (lo credete voi?) ebbene, la Parola di Dio è il conduttore che permette di usare questo potere. Tutto ciò che lo Spirito Santo vi ha promesso, questo è ciò che potete fare. Vedete, è la cosa che libera la Parola. La Parola esce e lo Spirito Santo La segue. Dovunque la Parola è predicata... Voi vedete il vostro pastore predicarLa. Poi, improvvisamente: “Whoosh!”, lo Spirito Santo passa nella sala. Vedete? È vero. È il conduttore della Parola… o meglio, la Parola è il conduttore dello Spirito, perché là dove la Parola è predicata, lo Spirito La segue. Ovunque vada, lo Spirito segue la Parola. Oh! Mi piace ciò. Mi piace il sano insegnamento della Bibbia... lo Spirito Santo che viene a confermare l'insegnamento della Bibbia. Se lo Spirito Santo non lo conferma, vuol dire che avete incrociato i vostri fili. Avete una presa a terra da qualche parte. Sì, signore. Se potete collegare questa Parola alla dinamo, questa grande cosa che produce la pienezza della corrente, Egli infiammerà questo filo, è vero, e ciò farà delle cose per voi.

74         Quando Giovanni il Battista venne, egli era una parte della Parola. Era come un piccolo messia. Era ordinato da Dio tramite la Parola. Era un dono di Dio che venne nel mondo. Lo credete? Isaia 40 dice che egli era una voce che grida nel deserto. E quando venne e prese la sua posizione per gridare nel deserto, era perfettamente intrepido con ciò. Amen! Sì, signore. Adesso, fratelli, guardate come egli era grande. Quando Dio parlò della venuta di Giovanni, ebbene, Egli disse che tutti i monti sarebbero saltati come montoni, che gli alberi avrebbero battuto le mani, le montagne e le colline sarebbero state abbassate e le valli innalzate.

75         Adesso immagino che l'interpretazione teologica di ciò fosse: “Fratelli santi, un giorno Dio ritirerà i corridoi del cielo, farà scendere la scala di Giacobbe ed un potente profeta scenderà dall’aria, scortato dagli angeli. Egli scenderà, qui, dove si trova il Tempio santo e, se Caifa è il sommo sacerdote, gli dirà: vostro onore, sono sceso”. Oh! Cos’è accaduto? Quando egli venne, era un uomo dal viso irsuto che usciva dal deserto; aveva un pezzo di pelle di pecora intorno a sé e, probabilmente, faceva un bagno ogni tre mesi. Stava là, col fango fino alle ginocchia, e diceva: “Ravvedetevi perché il Regno dei cieli è vicino”. Fu allora che i monti saltarono come montoni e gli alberi batterono le mani. Fu in quel momento che le montagne e le colline furono abbassate e le valli innalzate. Ciò che l'uomo chiama grande, Dio lo chiama follia.

76         Mi chiedo se Dio non chiami follia una parte del nostro grande evangelismo di oggi. Quando si prova a coprire di fiori dei grandi personaggi dal colletto rigido e tutto il resto. Mi chiedo semplicemente ciò che Dio pensi al riguardo. Questo Vangelo non scuoterà il mondo. Non è tenuto a scuotere il mondo, ma a scuotere la chiesa. Esso scuote la chiesa. Attualmente, in questi ultimi anni, la chiesa è stata scossa come mai prima ed il mondo non ne sa niente. Esso non era tenuto a scuotere il mondo, loro sono morti comunque. Voi non potete scuotere quelle vecchie carcasse morte laggiù. Sono due volte morti e sradicati. Come potete farlo? “Oh, appartengo a tale e tale...” Ebbene, andate là ed appartenetegli. Vedete? Non potete scuoterli. “Ebbene, mia nonna ha fatto tale e tale cosa”. Poco importa ciò che vostra nonna ha fatto, che cosa fa Dio adesso? Questa è la luce, camminate in essa. La nonna è vissuta nel suo tempo. Ciò andava bene. Ma voi non potete vivere nella luce del suo tempo. In questo caso, sorella, perché non indossi i suoi vestiti? Forse questo è stato un po’ troppo duro, ma... No, voi volete prendere la sua chiesa ma non volete portare i suoi vestiti.

77         Tutti i veri profeti di Dio protestano contro il peccato. Tutti gli unti lo fanno. È vero, lo fanno. E Dio mantiene la Sua Parola a ciascuno. Egli lo fa sempre. Dio vi prenderà... questo vuol dire che voi riceverete ogni promessa se passate dalla stanza di compensazione Pentecostale. Sapete, se scrivete un assegno, non lo pagheranno finché non sia passato dalla stanza di compensazione. Deve passare dalla stanza di compensazione ed in seguito è pagato. E quando voi dite che vi siete ravveduti e che siete pronti a passare per la stanza di compensazione Pentecostale di Dio, allora Dio pagherà con ogni dono che ha promesso. Amen! Provate una volta Atti 2:38 e vedete se è la Sua stanza di compensazione! Sapete, Paolo incontrò delle persone, in Atti 19°, che non erano ancora passati dalla stanza di compensazione. Sì. Egli disse... Oh! Essi avevano una grande gioia, ma quando Paolo disse: “Avete ricevuto lo Spirito Santo dopo che avete creduto?”

Risposero: “Non sapevamo che esistesse”.

Paolo disse: “Come siete stati battezzati?”

Risposero: “Siamo stati battezzati correttamente”.

Paolo replico: “In che modo? In che cosa?"

Risposero: “Del battesimo di Giovanni”.

Paolo disse: “Ciò non va bene. Dovete passare dalla stanza di compensazione. Dio ha scelto la Sua banca per pagare le Sue promesse”.

78         Il giorno di Pentecoste, Pietro dichiarò: “Queste promesse sono per voi, per i vostri figli e per tutti coloro che sono lontani, per quanti il Signore Dio nostro ne chiamerà”. E quando essi eseguirono Atti 2:38, Dio onorò l'assegno, ciò passò dalla stanza di compensazione. Poi ritornò. Allora essi incominciarono a parlare in lingue, a profetizzare ed a magnificare Dio. E Dio... quando un credente firma il suo nome, in quanto credente, e passa dalla stanza di compensazione Pentecostale di Dio col battesimo dello Spirito Santo, Dio paga ogni promessa e tutto il resto. La Sua banca è buona. Le Sue promesse sono reali. Tutto ciò che è firmato nel nome di Gesù. Non potete firmare in un altro modo. Ciò non funzionerà. Egli non conosce i titoli, conosce solamente il “Nome”. Amen! Lo credete? Certamente. Sì, signore. Il Suo nome è l'unica cosa che Egli... Egli disse: “Chiedete tutto al Padre nel Mio nome...” Adesso, voi non metterete là sopra quattro o cinque nomi differenti, Egli non conosce niente di ciò. L'assegno torna indietro. Avrete un falso, un'imitazione. Ma ogni volta che passate dalla stanza di compensazione... Dio vi farà sapere se ciò è passato dalla stanza di compensazione o no. “Se dimorate in Me e le Mie parole dimorano in voi, chiedete ciò che volete (Giovanni 15°) e vi sarà dato”. È vero. Allora avete l'unzione. Allora siete dei messia o piuttosto dei piccoli messia; dei piccoli messia.

79         Lo stesso dono che era sopra di Lui... Egli ubbidì alla Parola e quando venne per adempiere la Parola, allora Dio... Lui era il Messia. Era Gesù quando venne al mondo ma quando lo Spirito Santo scese su di Lui, dopo il Suo battesimo, fu unto con Dio. Dio era in Lui, perché Egli veniva per compiere la Parola. Quando venite a questo altare, venite qui per compiere la Parola di Dio. Venite sull'invito che avete ricevuto: “Colui che vuole, venga”. Non venite dicendo: “Ebbene, Signore, se mi guarisci da questo mal di stomaco, credo che Ti servirò”. Non venite così. Venite e ditegli che siete un briccone, che non valete niente. Che desiderate essere riempito dello Spirito Santo e che non valete nulla. Non meritate niente. Meritate di morire e di andare all'inferno. Ma, poiché Egli vi ha invitati a venire, allora dite: “Signore, io vengo. Non porto niente nelle mie braccia, mi aggrappo semplicemente alla Tua croce”. Eccovi. Egli lo onorerà allora. C’è una vasca piena d’acqua al piano inferiore. Vedete se Egli non si prende cura della Sua Parola. Egli lo fa sempre, quando ciò passa dalla Sua stanza di compensazione. Ma ciò deve passare dalla stanza di compensazione.

80         Quando un uomo dice di credere in Gesù e l'accetta come Suo personale Salvatore, Dio gli dà un libretto di assegni per tutto ciò che vuole chiedere. E, in fondo all'assegno, vi basta firmare nel nome di Gesù. Non mettetene un altro, perché ciò non funzionerà. Vedete? Dovete passare dalla vera stanza di compensazione Pentecostale. Allora, quando firmate, il vostro assegno è riconosciuto e le promesse di Dio sono pagate sempre. Ciascuno dei Suoi piccoli messia riceve il controvalore in cambio.

81         Viviamo negli ultimi giorni, nell'ultima epoca, l'epoca di Laodicea. È una delle epoche più oscure che vi sia mai stata dal tempo delle Epoche Oscure. Questa è, attualmente, un'epoca più ipocrita di quella di allora. Essi non avevano per niente Luce. Ma il crepuscolo è un’ora ingannevole. Ciascuno sa che in viaggio è meglio rallentare un po’ quando arriva il crepuscolo. È ciò esatto? Dobbiamo avere un messaggero in questo crepuscolo, lo sapevate? Dio l'ha promesso, nell'epoca di Laodicea.

82         L'altro giorno, in montagna, leggevo nelle Scritture... lo Spirito Santo mi disse di andare verso un certo albero e restare là, perché Egli voleva parlarmi. Ed io restai là una mezz'ora, senza che Egli mi dicesse nulla. Mi distesi sotto questa quercia e dissi: “Signore, mi hai parlato a circa un chilometro e mezzo da qui, dicendomi di salire sulla montagna, in questa valle del cacciatore, come io la chiamo, e che mi avresti parlato”. Allora Egli me lo mostrò quando aprì Malachia al capitolo 4°.

Ed io dissi... “Poiché ecco, il giorno viene, ardente come una fornace; e tutti gli empi saranno arsi…” (se desiderate annotarlo, è Malachia 4°).

 Ed Egli disse: “Tutti gli empi saranno arsi ed i giusti calpesteranno gli empi, perché saranno come cenere sotto la pianta dei loro piedi”.

 Poi disse: “Ecco, io vi mando il profeta Elia, prima che venga il giorno del Signore, giorno grande e terribile. Egli volgerà il cuore dei padri verso i figli, e il cuore dei figli verso i padri…”

83         Dissi allora: “Ciò è esatto. Io lo credo”.

84         Gesù disse, quando i discepoli gli posero una domanda su questo argomento... I discepoli gli dissero: “Perché dunque... (quando Egli affermava di essere il Messia) Perché dunque gli scribi dicono che prima deve venire Elia?” Gesù rispose: “Egli è già venuto e voi non l'avete riconosciuto”. Essi compresero allora che Egli parlava di Giovanni il Battista. Quanti tra voi hanno già sentito ciò? Oh! Leggete tutti la Bibbia. Giovanni il Battista. Ma ricordatevi che egli non era l'Elia degli ultimi giorni di cui Gesù ha parlato, perché il mondo non è bruciato ed il Millennio non è cominciato. Osservate la Scrittura. Siate attenti alla lettura di... prendete Malachia 4°, solo un momento. Guardate ciò. Non lo sapevo prima. Io non provo mai a parlare su qualcosa se prima lo Spirito Santo non sia venuto a rivelarmelo. Osservate Malachia 4:5: “Ecco, io vi mando il profeta Elia, prima che venga il giorno del Signore, giorno grande e terribile”. (Quel grande e terribile giorno in cui Egli brucerà la terra.) “Egli volgerà il cuore dei padri verso i figli, e il cuore dei figli verso i padri”.

85         Notate! La prima volta che Elia venne, egli volse il cuore dei padri, dei vecchi patriarchi, questi vecchi Ebrei, alla fede dei figli che Lo avevano appena ricevuto, credendo che Egli fosse il Messia che doveva venire. Volgere il cuore dei padri verso i figli e, (una congiunzione che collega le due frasi, quando egli viene la seconda volta) il cuore dei figli ai padri Pentecostali.

86         Alleluia! Eccovi. Così, come potrebbe la Luce della sera essere qualcosa di diverso da un ritorno al Libro degli Atti? Esatto! Egli disse che ciò sarebbe arrivato prima che la terra fosse stata bruciata come in una fornace e prima che i giusti avessero camminato sulle ceneri degli empi.

87         Oh! Fratello, aspettiamo la venuta di una Luce. È qui. E ricordate, quando questo Elia verrà... io ve lo descriverò un po’. Quando Elia verrà, sarà il messaggero dell'epoca della chiesa di Laodicea. Noi vediamo che Elia viene prima... Ricordatevi che Elia salì al cielo su un carro senza mai gustare la morte. Ed il Messaggio di questo grande messaggero che verrà in questo tempo della fine, nell'epoca della chiesa di Laodicea, l'epoca Pentecostale, sarà quello che porterà la chiesa nel Rapimento. Esattamente. Egli stesso fu rapito. Ed egli verrà con la chiesa nel Rapimento. E ricordatevene di nuovo… Vi do la descrizione di quest’uomo. Egli sarà un odiatore di donne. Certo. Guardate Elia ed Izebel. Guardate Giovanni ed Erodiada. Vedete? Inoltre, egli sarà fermamente contro le denominazioni. Guardate Elia, guardate Giovanni: «Non pensate di dire dentro di voi: "Abbiamo per padre Abrahamo"; perché io vi dico che da queste pietre Dio può far sorgere dei figli ad Abrahamo». Egli odierà le denominazioni e le donne immorali. Sarà un uomo del deserto, che vive nel deserto e che verrà col suo Messaggio. Ed egli volgerà il cuore delle persone... Oh! Ci sono stati un centinaio di Elia che sono apparsi in questi ultimi giorni: Alexander Dowie e oggigiorno molti altri nel mondo dicono di essere Elia, l'Elia di questo giorno. Ma Elia tornerà alla chiesa Pentecostale originale di Efeso e porterà questo stesso Messaggio alla gente con i segni del Messia. La Bibbia dice così: “Verrà un giorno che non sarà né giorno né notte, ma verso sera vi sarà luce”. È ciò esatto?

88         Notate adesso: il sole sorge ad oriente. Ora questo è... Voi dite: “Ciò è stato un giorno...” Siamo i figli del giorno del Vangelo. Ciò è stato un giorno di tenebre per i figli. La Stella del mattino annuncia semplicemente la venuta... giusto al contrario da ciò che questo è letteralmente, perché la Stella del mattino che si è alzata laggiù... C'è una Stella del mattino che saluta la venuta del Sole ed un'altra che saluta il tramonto del Sole. Il sole naturale si alzava quando questa Stella salutava la sua venuta e il Vangelo semplicemente cominciava. Noi siamo figli della Luce, ma il mondo è nelle tenebre adesso. La chiesa è passata dall'epoca più oscura, è passata dalle epoche oscure, ma la Stella della sera, la Stella della sera è quella che annuncia la Luce. La Stella della sera è quella che saluta la Luce per la chiesa. La chiesa ha vissuto essendo una minoranza, diminuendo fino ad essere un piccolo gruppo. Ma, finalmente, il giorno verrà dove questa tromba di Dio suonerà ed un giorno eterno sorgerà. L'alba sta per arrivare e questo glorioso Spirito di Dio che verrà su qualcuno, in questi ultimi giorni, che proclamerà questo Messaggio, volgerà il cuore dei figli ai padri Pentecostali.

89         Come è stato scritto il Libro degli Atti? Cominciate a leggerlo. Guardate come l'abbiamo contaminato con ogni genere di cose assurde che vengono da noi. Ma un giorno, qualcuno verrà, una Luce, prima della fine, questa porta aperta che è posta davanti alla chiesa. Osservate e vedete se ciò non arriverà uno di questi giorni. Dio manderà Elia, proprio così certo come io, adesso, sto su questo pulpito. Egli lo manderà. E questo Elia scuoterà le persone per riportarle direttamente alla dottrina Pentecostale originale. Cominciate a Pentecoste, adesso, e vedete come ciò era. Guardate ciò che fecero. Vedete se si tratterà di stringersi la mano e... Sarà un ritorno al principio.

90         Quando Pietro predicò laggiù, il giorno di Pentecoste, e furono tutti riempiti dello Spirito Santo e parlarono in altre lingue, questi uomini dissero: “Adesso che possiamo fare per riceverLo?” Pietro rispose: “Ravvedetevi e ciascuno di voi sia battezzato nel nome di Gesù Cristo per il perdono dei peccati, e voi riceverete il dono dello Spirito Santo. Poiché la promessa è per voi e per i vostri figli e per tutti coloro che sono lontani, per quanti il Signore Dio nostro ne chiamerà”. Quella era la Luce Pentecostale originale.

91         Ora, quella è la Stella del mattino. E la Stella della sera deve riflettere, di nuovo, la stessa Luce. Sarà una voce che grida nel deserto per annunciare la venuta del Messia. Egli mostrerà anche i segni del Messia che deve venire. Sarà un profeta di Dio, un grande uomo. Quando egli verrà, osservate ciò che farà. La Bibbia dice che farà questo.

92         Allo stesso modo, prima della venuta di questo giorno, deve venire un tempo nella chiesa per adempiere ciò che Gesù ha detto: “Come avvenne ai giorni di Sodoma, così avverrà anche alla venuta del Figlio dell'uomo”. Il mondo è in una condizione sodomita. Lo sappiamo tutti. Chiesa, è ciò esatto? Il mondo è in una condizione sodomita. Adesso, osservate. Quale genere di messaggio ha ricevuto Sodoma? Ebbero un moderno Billy Graham che andò laggiù e predicò agli intellettuali.

93         Solo alcuni uscirono. Essi erano nel disonore e recarono disonore. La moglie si è trasformata in una statua di sale per aver guardato indietro.

94         Notate ciò adesso. Un Angelo si tenne in disparte con Abrahamo. L'angelo che restò con Abrahamo, (non sapendo, apparentemente, chi egli fosse), dopo gli disse: “Abrahamo, dov'è tua moglie Sara?” Lui rispose: “È nella tenda dietro di Te”. La Bibbia dice che lei era nella tenda, dietro l'Angelo.

95         Egli disse: “Verrò a visitarti secondo il tempo della vita. Ti ho promesso questo bambino ed Io farò in modo che tu lo riceva”. E Sara rise dentro di sé. In quel momento, l'Angelo del Signore disse: “Perché Sara ha riso?” Ora, Egli ha detto che ciò avrebbe avuto luogo prima della venuta del Signore. “Come avvenne ai giorni di Sodoma, così sarà alla venuta del Signore”. Comprendete, amici? Ciò riflette la stessa Luce della Stella mattutina. E cosa farà egli? Riporterà i figli alla fede dei padri; dei padri Pentecostali: Paolo, Sila, Giovanni, Marco, Ireneo, Martino, Columba, tutti questi grandi martiri che hanno predicato questo Vangelo e vi sono rimasti attaccati. Furono completamente fedeli a ciò. E, quando il gruppo degli eruditi incominciò a volere un'organizzazione, loro furono espulsi.

96         Notate che nella Bibbia, si parla delle opere dei Nicolaiti; poi, ciò che erano delle opere in un'epoca della chiesa diventò una dottrina... Sapete cosa significa “Nico”? Ho fatto delle ricerche. “Nico” significa conquistare, vincere. Vincere chi? I laici. Quando tutta la santità è attribuita ad un uomo, ad un solo uomo, che diventa l’unico ad essere santo. Ed egli è il solo... la chiesa può vivere in qualsiasi modo e poi loro vanno da lui a confessarsi. Lo Spirito Santo è per chiunque lo desideri, che sia laico o no. Non è la volontà di Dio che ci sia solo un uomo santo. È lo Spirito Santo tra le persone che sono nate di nuovo, mostrando dei segni e dei prodigi. Questa stessa chiesa, questa Stella della sera rifletterà la stessa Luce come la Stella del mattino.

97         Ma, notate: quando ciò arriverà, Egli disse che non sarà né notte, né giorno. Voi potrete appena distinguerlo; sarà un giorno scuro come l’abbiamo nella nostra regione quando piove. Ma verso sera vi sarà Luce. La Luce della sera verrà. Ebbene, la luce della sera, il sole, la sera, è lo stesso sole che si alza la mattina. La luce della sera riflette la stessa luce che il sole riflette la mattina. È semplicemente il tramonto e il sorgere del sole. Lo comprendete? Adesso siamo nel tempo della sera. Oh! Grazie siano rese a Dio per la Luce della sera che riflette la Sua promessa e l’adempie.

98         Adesso il mondo è in una condizione sodomita. Oh, i Suoi aquilotti… ho predicato una volta su questo. La Luce del mattino, la Stella del mattino, lo stesso messaggio. È da molto tempo che è sera. È un tempo scuro. Un momento molto pericoloso. Ricordatevi che il crepuscolo è il momento più pericoloso per viaggiare, dovete fare attenzione. E questo è oggi il giorno più pericoloso della vostra vita. La Bibbia dice in Matteo 24 che negli ultimi giorni ciò avrebbe sedotto persino gli eletti, se fosse stato possibile. Ho sentito ultimamente Billy Graham che diceva in un messaggio: “Gli eletti sono già sedotti”. No! No! Gli eletti non saranno sedotti. No! No! Non lo saranno. No. I membri di chiesa lo saranno, ma non gli eletti. Essi sono stati eletti fin dalla fondazione del mondo, non possono essere sedotti, è impossibile, dice Ebrei 6. Essi non saranno sedotti ma questo tempo della sera è un periodo pericoloso per la chiesa, perché, guardate, andranno in chiesa e saranno quasi esattamente come i credenti Pentecostali.

99         Grideranno, danzeranno, parleranno in lingue e tutto il resto. Tanto vicini da sedurre gli stessi eletti, se fosse possibile. Ma, ricordatevi, il solo modo che vi permette di sapere che siete nel vero è di seguire il Conduttore, la Parola. Porta l'assoluta Verità, vedete. Restate col Conduttore. Ne siate semplicemente riempiti. Sì, signore.

100      Adesso, vediamo che questa chiesa di Laodicea, l'epoca della chiesa nella quale siamo adesso, (se volete leggerlo, si trova in Apocalisse al capitolo 3°), possiamo vedere tutto ciò che è accaduto, quando questo Messaggio è tenuto ad andare avanti. La chiesa è stata talmente mondana e si è organizzata a tal punto che ne ha cacciato il suo Dio.

101      Il passo più patetico della Scrittura che io abbia mai visto è in Apocalisse capitolo 3°, quando nell'epoca della chiesa di Laodicea, Gesù si trova all'esterno della Sua propria Chiesa, bussando, per provare ad entrare di nuovo. All'epoca della prima chiesa Egli camminava in mezzo ai sette candelabri d'oro, le epoche della chiesa, ma in quella di Laodicea Egli era all'esterno provando ad entrare di nuovo nella Sua propria Chiesa.

102      Ciò mostra quello che questa epoca Gli ha fatto. Si sono organizzati al punto da farLo uscire. Organizzandosi, hanno messo fuori la Sua dottrina e la Sua Bibbia, sostituendo ciò con un libro di credo, di filosofie, ecc., che leggono ed accettano. Hanno delle confessioni fredde al posto di lasciare entrare Dio e fare di essi dei piccoli messia, di dar loro il battesimo dello Spirito Santo e mostrare segni e prodigi. Organizzandosi, hanno messo tutto ciò fuori. Hanno messo Lui da parte. Adesso, Egli è all'esterno chiamando, per l'ultima volta, per provare ad entrare di nuovo. “Ecco, io sto alla porta e busso”. In questa epoca della chiesa di Laodicea, Egli prova ad entrare di nuovo nella Sua propria Chiesa da dove è stato espulso. Non è pietoso questo? È la cosa più patetica alla quale io possa pensare, di vedere il Signore nella Sua propria Chiesa, dopo aver dato la Sua vita per essa, agito nel modo in cui ha fatto… ha mandato la Luce alla chiesa e le ha detto ciò che Egli ha fatto, per essere poi rigettato da essi e spinto all'esterno. Loro accettano qualche specie di credo o qualcosa di questo genere che la chiesa ha fabbricato. Ed eccoLo, in piedi, all'esterno, provando ad entrare.

103      Ora, per concludere, lasciatemi dire questo, perché si sta facendo tardi. Ho ancora una ventina di riferimenti biblici annotati qui, ma non li prenderemo. Lasciatemi dire questo: avevate notato che si trova all'esterno della chiesa… State ascoltando? Dite: “Amen”. All'esterno della chiesa, provando ad entrare… Ricordatevi che quelli che si trovavano dentro le denominazioni non Lo hanno mai visto. Sono quelli all'esterno che Lo hanno visto. Essi hanno sentito bussare ma non Lo hanno visto. Oggi è allo stesso modo. Un uomo che non può vederlo continuerà ad andare di qua e di là dicendo: “Ebbene, non ho mai visto niente di ciò; sono andato laggiù e non ho visto nulla”. Vedete, questi non può vederLo. È talmente organizzato da non poter vedere nulla. Ma se una volta potete liberarvi quel tanto da uscire per vedere Chi sta bussando alla porta e che fa queste cose... Capite ciò che voglio dire? Andate all'esterno. All'esterno. Non siate così organizzati, perché quando lo fate, non potete vedere niente. L'unica cosa che vedete è la vostra denominazione. Ma se potete andare all'esterno, vedrete Gesù in tutta la Sua gloria e la Sua misericordia, che prova ad entrare nel Suo popolo. Oh, io Lo vedo tenersi là.

104      Parlavo del Messia, dei piccoli messia. Loro sono, oggi, la luce della chiesa, la luce del mondo. Gesù disse ai discepoli: “Voi siete la luce del mondo”. Siete una luce posta su una collina, una luce che può essere vista dappertutto. Noi siamo la Luce. Se lo siamo, riflettiamo la Sua Luce di Messia. Il segno del Messia accompagna i piccoli messia, allo stesso modo come accompagnava il Messia.

105      Qualche tempo fa, qui, nella vostra graziosa chiesa, credo che abbia predicato sul tema: “Come l'aquila che desta la sua nidiata e svolazza sopra i suoi piccini”. Credo che abbia predicato su ciò, qui, fratello Jack, o da qualche altra parte. Sì, “Come l'aquila che desta la sua nidiata”. Amo osservare le grandi aquile. Sapete, quel padre aquila... Dio ha chiamato Sé stesso Aquila. Lo sapevate? Egli ha chiamato i Suoi profeti aquile. Certo. Egli disse che quest’aquila… Egli trovò Giacobbe in una terra deserta, in una solitudine piena d'urli e di desolazione. Come l'aquila che desta la sua nidiata... Adesso, noi vediamo che Egli chiama anche Sé stesso Aquila, così Egli è Jehovah Aquila ed ha un mucchio di aquilotti. Degli aquilotti come dei piccoli messia, degli aquilotti.

106      Adesso, posso vedere l'imponente Padre Aquila mentre cammina intorno al nido. Egli ama guardare i Suoi figli. Oh, come ama guardarli. Come appaiono essi? Esattamente come Lui. Non sono ibridi. Essi non sono per metà poiana e metà cornacchia, sono delle aquile. Amen! È ciò che siamo oggi. Siamo Metodisti, Battisti, delle Assemblee, questo e quello, delle poiane, delle cornacchie ed ogni altra cosa. Come possiamo essere degli aquilotti? Come possiamo, quando vediamo il segno di Dio manifestato tra noi, chiamare ciò qualcos'altro? Alleluia! Egli ama guardarli perché sa che sono di razza pura. Essi hanno la Sua carne, il Suo sangue e il Suo Spirito. Amen! Con quale fierezza Egli guarda i Suoi aquilotti che vanno a spasso. Amen! I piccoli aquilotti Lo guardano dicendo: “Che sei grande. Che sei grande”. “Guardami. Oh!” “Uno di questi giorni prenderemo il volo, non è così Papà?” Vedete? Oh! Come Egli ama guardarli. Gli somigliano, essi agiscono come Lui, sono la Sua carne, il Suo sangue, il Suo Spirito. Amen! È in quella maniera la Chiesa di Dio, i Suoi aquilotti, i Suoi piccoli messia. Gli somigliano, agiscono come Lui, predicano come Lui, fanno le stesse opere che faceva Lui. “Le cose che faccio Io le farete pure voi; e ne farete di maggiori, perché Io me ne vado al Padre”. Amen! “Questi segni accompagneranno i Miei aquilotti”. Amen! “Essi agiranno esattamente come Me. Se il Mio Spirito è in loro, allora faranno le opere che faccio Io. Se non fanno le opere che faccio Io, è perché il Mio Spirito non è in loro”.

107      Che accadrebbe se Egli, guardando una delle Sue piccole aquile, scoprisse che ha un becco come una poiana? Egli direbbe: “Aspettate un minuto, c'è qualcosa che non va”. Se una vecchia cornacchia saltasse sul nido e cominciasse a dire: “Caw, caw, caw i giorni dei miracoli sono passati. Caw, caw, caw, la guarigione divina non esiste”. Ah, vi assicuro che Egli lo prenderebbe con i Suoi grossi artigli e lo sloggerebbe immediatamente da là. E questi andrebbe a spezzarsi il collo così certo come esiste il mondo. Vedete? Sì.

108      “Oh! Ciò non esiste, è della telepatia, tali cose non esistono oggi”.

109      Tu, specie di poiana che ti nutri di carne morta. Dio vuole degli aquilotti, vuole dei piccoli messia, vuole degli uomini e delle donne che abbiano dei segni e dei prodigi, degli unti. Egli vuole una chiesa che sia riempita dello Spirito Santo, una chiesa che Lo rifletta come essendo lo stesso ieri, oggi ed in eterno. Dio non è morto, Egli ha formato un Regno ed ha i Suoi piccoli messia in esso. Amen! Ad ogni Parola che Egli pronuncia essi dicono “amen”. È vero. Sì, signore. Essi Gli somigliano, agiscono come Lui, credono ciò. Tra loro il Conduttore continua a manifestarsi accompagnato da segni e prodigi. Quello è il Messia. Il Messia è vivente questa sera. Egli non è morto, ma è vivente nei secoli dei secoli. Lo credete? Che cosa ha detto Egli che sarebbe accaduto?

Ci sarà luce al tempo della sera,

Il sentiero della gloria certamente troveremo; (è questo vero?)

In quella via dell’acqua, si trova la luce oggi,

Sepolti nel prezioso nome di Gesù.

Giovani e vecchi, pentitevi di tutti i vostri peccati,

Lo Spirito Santo certamente entrerà;

La Luce della sera è venuta,

È un fatto che Dio e Cristo sono uno.

110      L'uomo fu fatto per essere un dio. Dio si è fatto uomo. Oh, il Messia! Il grande Jehovah abitò in un corpo umano e fece questo corpo come il Suo affinché potesse avere un corpo umano ed essere così un piccolo messia per governare la Sua terra ed averne il controllo. Amen. “Le opere che faccio Io, le faranno pure loro”. Oh! Mi piace questo. Jehovah cammina avanti e indietro sul Suo Trono dicendo: “Loro sono i Miei aquilotti. Sono carne della Mia carne ed ossa delle Mie ossa. Sono nati dal Mio Spirito e lavati nel Mio sangue”. Amen! “Sono Miei, Mi appartengono. Tutto ciò che dico loro, essi lo credono. Perché? Loro sono delle aquile. Ecco cosa sono; sono delle aquile come Io sono un’Aquila. Loro sono dei piccoli déi mentre Io sono il grande Dio. È vero. Io sono Jehovah Padre. Loro sono i Miei figli”. Eccovi. Egli ha promesso, dunque, che queste cose sarebbero accadute. Adesso, se noi siamo dei figli del Suo Regno, questi segni dovrebbero farsi conoscere tra noi. È ciò esatto? Ora, noi possiamo parlare, discuterne e restare tutta la notte su questo. Tuttavia, ciò funzionerà? Ecco la cosa successiva. Se ciò funziona, allora è vero. La Parola di Dio ha promesso in Giovanni 14:12: “Chi crede in me farà anch'egli le opere che faccio io”. È ciò esatto? Io lo credo, voi no? Molto bene, chiniamo adesso i nostri capi per un istante.

111      Dio Padre, l'ora è arrivata. Ci rendiamo conto che non c'è modo per noi di trovare qualcosa, né posto dove andare, ora, che non sia Gesù. Siamo al tempo della fine. Vediamo arrivare tutte queste cose. Vediamo la nostra nazione in fallimento. Vediamo il nostro mondo in fallimento. Vediamo il Comunismo spargere uno spirito empio chiamato “la cortina di ferro”. Ne vediamo una che appare laggiù, in Cina, chiamata “la cortina di bambù”. Poi ne vediamo apparire un’altra, chiamata “la cortina di porpora”, la cortina romana, che sta per prendere il controllo del mondo.

112      Adesso, Dio Padre, Ti preghiamo di permetterci di ricordare questo: che queste cose sono le Tue promesse. Tu ci hai promesso queste cose al tempo della sera. Siamo così contenti di vederTi adempiere la Tua Parola nella nostra vita. Ti preghiamo, Padre, di suscitare una fame ed una sete.

113      Adesso, Ti prego di prendere queste poche parole che sono state esposte e di rivelarle al cuore delle persone affinché comprendano che Dio è una potenza. Egli è una potenza; Cristo era la pienezza di Dio, era Jehovah unto. Egli era il corpo unto di Jehovah. Gesù di Nazareth, Dio era in Cristo, riconciliando il mondo a Sé stesso, ed Egli è morto per santificare questa razza umana decaduta e riportare gli uomini nella loro posizione di figli di Dio per essere unti, unti dallo Spirito Santo, per andare a riflettere il Suo Regno finché Egli sia completamente ritornato attraverso le sette epoche della chiesa.

114      Or dunque, negli ultimi giorni Lo troviamo all'esterno della Sua propria chiesa, provando ad entrare. Tuttavia, Egli ha promesso che avrebbe mandato una Luce, in questo tempo, e noi l'abbiamo trovata, Signore. L'abbiamo trovata e vediamo che è un Conduttore corretto, perché quando abbiamo collegato la Parola che noi crediamo con il Dio del cielo che l'ha promessa, la corrente che ha compiuto i primi segni è ritornata e compie gli stessi segni messianici. Allora, Padre, noi sappiamo che la Parola che chiamiamo il Conduttore è giusta, perché essa produce ogni promessa. Te ne ringraziamo, Padre. Ti preghiamo di salvare i perduti, di guarire i malati, di riempire dello Spirito Santo quelli che lo desiderano e di incoraggiare la Tua Chiesa. Mentre continuiamo ad aspettare Te, Signore, nel servizio di guarigione, Ti affidiamo queste persone e tutto il resto, nel nome di Gesù. Amen.

115      Cos’è ora questo? Osservo l'orologio e non voglio trattenervi troppo tempo. Dobbiamo partire anche presto domani mattina.

116      Che cosa ha Egli promesso? Ha promesso che verso sera ci sarà Luce. Potete comprendere ciò che dico, quando parlo dei piccoli messia? Alzate la mano se lo comprendete. Se messia significa unto ed Egli era il Messia perché era unto della pienezza di Dio, allora anche noi siamo unti con lo stesso Spirito. Adesso, voi direte: “Come fate a sapere che siete unti con lo stesso Spirito?” Ebbene, avete la stessa vita e fate le stesse cose che Egli ha fatto. “Chi crede in me farà anch'egli le opere che faccio Io”. Cosa disse Lui in San Giovanni 5:19? “In verità, in verità vi dico che il Figlio non può da sé stesso far cosa alcuna, se non la vede fare dal Padre; perché le cose che il Padre fa, anche il Figlio le fa ugualmente”. Ogni vero piccolo messia avrà lo stesso messaggio. È ciò esatto?

117      E ricordatevi: chi ha ricevuto per primo il battesimo? Il battesimo dello Spirito Santo? Gli Ebrei. Chi poi? I Samaritani. Gli ultimi furono i Gentili. È ciò esatto? Perché essi sono entrati dopo la morte, la sepoltura e la risurrezione. Ora hanno ricevuto il messaggio. Notate adesso, i discendenti di Cam, Sem e Jafet. Ora, i discendenti di Cam, di Sem e di Jafet dovevano vedere... Sono le tribù della terra. Le tre tribù della terra. Ora, vediamo che gli Ebrei ricevettero il segno del Messia tramite Gesù. I Samaritani lo ricevettero tramite Gesù. Ma, adesso, negli ultimi giorni... Ora, i Gentili non lo ricevettero perché non aspettavano il Messia. Noi eravamo dei pagani in quel tempo, il nostro popolo, gli Anglosassoni. Eravamo dei pagani ed adoravamo degli idoli. I Moabiti, gli Amorrei, e gli altri, erano il nostro popolo. Ma, adesso, sono duemila anni che aspettiamo il Messia.

118      Ora, come si è fatto conoscere Egli in quel tempo? Mandando Gesù ed ungendolo del Suo Spirito. E Gesù disse: “Se non faccio le opere del Padre Mio, non Mi credete allora”. È ciò esatto? “Se faccio le opere, allora credete alle opere”. Ora, perché? Egli non si è legato alle loro organizzazioni ed alle loro denominazioni. È rimasto fuori da esse, da tutte, e le ha rimproverate aspramente. Dicono che Egli abbia fatto a pezzi le chiese e tutto il resto. Ora, potreste aspettarvi che il Suo Spirito faccia qualcos’altro quando Egli ritornerà? Egli farà la stessa cosa. Perché non può cambiare. È Dio. Noi possiamo cambiare, la nostra natura umana può cambiare, ma Dio non può cambiare. Egli deve rimanere lo stesso. È infinito. Noi siamo limitati. Così, Egli non può cambiare.

119      Dunque, quando Egli verrà nella Sua Chiesa, negli ultimi giorni, che cosa sarà questo? Un gruppo di persone che sono state tirate fuori e che sono unte con lo Spirito di Dio. Essi saranno dei piccoli messia. Vedete? Saranno degli unti. E se il Suo Spirito è in loro, faranno le cose che Egli ha fatto. Esattamente. Non è ciò esatto?

120      Allora, se diciamo... Se possiamo prendere ciò e collegare la Parola alla Dinamo e la corrente arriva dicendo che è giusto, avete allora uno contatto. Se lo collegate e non accade nulla, allora avete da qualche parte un isolatore. Avete da qualche parte un filo spezzato. Vedete? Tuttavia, mettetelo contro la Dinamo e se la corrente passa, allora avete un conduttore diretto. Avete un conduttore. Se volete crederlo così, vi dirò in che modo l'ho ricevuto. Io sono venuto semplicemente nel modo in cui lo dice la Bibbia. Non ho mai cambiato per nessuna denominazione.

121      La mia propria chiesa Battista mi ha messo fuori perché non volevo ordinare una donna predicatrice. Non è scritturale, non è giusto. Io ho detto loro: “Fareste meglio a mettermi fuori adesso, perché presto o tardi, dovrete farlo; così me ne vado prima che lo facciate voi”.

122      Bene. Poi, a proposito di molte di queste cose oggi, io... Quando ero solamente un ragazzo, prima che sentissi parlare degli Unitari, dei Binitari, di tre déi, di quattro déi, qualunque cosa essi abbiano, credevo che ci fosse un solo Dio e che il Suo nome fosse Gesù. Ed io fui battezzato nel nome di Gesù Cristo da un predicatore missionario della chiesa Battista, perché glielo chiesi. Io l'ho predicato da quel momento. Non c'è un passo nella Bibbia... Portatemi un passo dove qualcuno sia stato una volta battezzato usando i titoli di Padre, Figlio e Spirito Santo. Oppure leggete la storia e ditemi se qualcuno sia mai stato battezzato nel nome del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo, prima che la chiesa Cattolica si organizzasse, ed io lascerò il pulpito. È un credo Cattolico, ed ogni uomo o donna battezzato in quel modo, non è battezzato nella Chiesa del Dio vivente. Loro sono battezzati nella chiesa Cattolica, quello è il loro credo.

123      Mostratemi nelle Scritture, mostratemi nella storia dove qualcuno l'abbia fatto, all'infuori della chiesa Cattolica. Lutero l'ha portato con sé e Wesley dopo di lui, per arrivare a questo, adesso. A ciascuna di quelle chiese là, Egli disse: “Non hai rinnegato il mio nome”. Ma quando arriva a questa epoca della chiesa di Tiatira, Egli dice: “Tu hai un nome. Hai un nome da vivere ma sei morto”. Ecco tutto. Io non intendo dire che il battesimo in acqua nel nome di Gesù vi salva, ma è il battesimo Cristiano corretto. Voi siete salvati per fede, è vero, tramite Cristo. Esatto. Ma è il battesimo corretto. È così che dovreste essere battezzati. Esattamente. Dovete essere così per mantenere l'ordine della Bibbia. Dovete essere battezzati in quella maniera. Poi, quando avrete ricevuto lo Spirito Santo e la potenza di Dio sarà venuta su di voi, farete esattamente le stesse cose che fece Gesù, perché è il Suo Spirito in voi.

124      Se non è così, allora c'è qualcosa che non va. È vero. Oh, gloria! Mi sento come se dovessi quasi parlare in lingue, io stesso, adesso. Sapete, la prima volta che ho parlato in lingue, stavo predicando nella chiesa Battista. Ero sulla piattaforma, predicando così forte come potevo. Ed io mi misi a saltare fino in mezzo al corridoio, pronunciando pure alcune parole in una lingua sconosciuta, non sapendo ciò che dicessi. Io guardavo intorno a me, e tutta l'assemblea allungava il collo per vedere ciò che accadeva. E qualcosa mi disse: “Io sono una roccia in un paese arido ed un rifugio durante la tempesta”. Ed era la prima volta che parlavo in lingue. Oh, seppi allora che da qualche parte c’era qualcosa di reale su questo argomento, che non conoscevo, ma continuai a cercare finché non lo trovai. Ho continuato ad avanzare. Ho venduto tutto per acquistare questa Perla di gran prezzo. Oh! Non me ne importa, se la Bibbia lo dice, io lo credo. Non presto attenzione a quante organizzazioni o quante persone dicono questo o quello, è la Parola di Dio ed è la Verità e resterò con Essa, questo è tutto. Ed il solo modo che vi permetterà di fare ciò, è di restare parola per parola con la Bibbia.

125      Ho predicato l'altra sera, su queste quattro creature viventi, per provare di... questo è ciò che erano; non erano degli animali, perché la parola in Apocalisse, al capitolo 4, che designa questi esseri viventi è “zoon”, z-o-o-n, e significa “essere vivente”. In Apocalisse 11 ed Apocalisse 17°, c’è una parola completamente differente che significa: bestia selvaggia; ma quelli erano delle creature viventi. Ciò che erano, erano dei cherubini come quelli che stavano alla porta, custodendo il luogo santo. Li vediamo in Ezechiele, al capitolo 1, quando la Luce ambra di Dio, l'arcobaleno e la Gloria di Dio si trovavano là. Abbiamo una foto di ciò. Abbiamo nella foto la stessa cosa che loro hanno visto laggiù. Ed era giusto là, nella sala e la luce fotografata è esattamente simile a quella che vide Ezechiele. Ezechiele 1:26 fino a 28. Possiamo mostrarvi la fotografia della Gloria di Dio, proprio come egli la vide.

126      Adesso, vedete, l'occhio della macchina fotografica può vedere delle cose che, talvolta, l'occhio umano non vede. È vero. Essi l'hanno vista mentre gli uomini non la vedono. Ma diventiamo così incrostati, i nostri luxmetri. Mentre essi dovrebbero essere dei santi luxmetri, si sono incrostati nelle assurdità, nelle denominazioni e differenti cose, al punto che non possiamo vedere più lontano che il nostro naso, o qualcosa così. Non vediamo quelle cose laggiù. Lo Spirito Santo è qui, oggi, ed è lo stesso ieri, oggi e in eterno. È la stessa potenza, gli stessi segni, gli stessi miracoli, lo stesso Dio, lo stesso battesimo, lo stesso Spirito Santo, tutto è uguale, perché Egli non può cambiare. Amen!

127      Bene. Adesso, credo che Billy abbia detto di aver distribuito dei biglietti di preghiera con la lettera “A”. È ciò esatto?

128      [Il Fratello Branham comincia, adesso, a pregare per i malati. - Ed.]

129      Gesù, io credo che Tu sia il Figlio di Dio. Credo che Tu sia il Messia. Credo che Tu governi il Tuo Regno, di cui io sono una parte, per la mia fede nella Tua opera compiuta. Tu ci hai fatto la promessa che questi segni accompagneranno coloro che avranno creduto: se imporranno le mani sui malati, essi saranno guariti. Io sono un credente, perdona la mia incredulità. Un credente mi impone le mani. Io prego per questo credente che sta pregando per me. Accetto la mia guarigione in base alla Tua Parola. Posso sentire Lui vicino, come Conduttore, scendere nella Parola per guarirmi.

130      Ora, Satana, io ti sfido. Nel nome di Gesù Cristo esci fuori da loro.

131      Alzatevi in piedi ora. Accettate la vostra guarigione. Lodate Dio con tutto il vostro cuore. Gloria, alleluia.

IN ALTO