HOME PREDICHE PROFEZIE LIBRI TRATTATI BIBBIA BIOGRAFIA VIDEO FOTOGALLERIA CONTATTI

La predica Oggi S'è Adempiuta Questa Scrittura di William Marrion Branham è stata predicata il 65-0125 La durata è di: 25 minuti .pdf La traduzione VGR
Scaricare:    .doc    .pdf (opuscolo)    .pdf   
Leggere il testo in italiano e in inglese simultaneamente
Leggere il testo soltanto in inglese

Oggi S'è Adempiuta Questa Scrittura

  1. Vi ringrazio, fratello Demos, fratello Cari. Shakarian, ovvero, Demos Shakarian e fratello Carl Williams, e i delegati, tutti. Penso proprio che quel fratello, il contadino qui, ha espresso appunto ciò che volevo dire io, stasera, perciò mi ha tolto proprio la parola di bocca. Perché ho goduto questo, credo, questo convegno, più che qualsiasi convegno in cui io sia mai stato. Non ho mai visto, in qualsiasi convegno, maggiore armonia e tale vera fratellanza e amore fraterno. Un'altra cosa che ho fatto, ho incontrato molti nuovi delegati del Cielo, nuovi fratelli ai quali ho avuto il privilegio di stringere le mani e conversare.

2     Proprio alcune sere fa, stavo ascoltando il fratello battista che siede laggiù. Non riesco a ricordare il suo nome. [Il fratello Shakarian dice: "Irvin".—Ed.] Irvin. E lui mi ha portato un biglietto da... Credo sia sua zia, la quale è seduta qui stasera. Lei ha tenuto quel biglietto di preghiera per circa venti anni.

3     Lei fu portata nella riunione, morente con un male, che forse il medico potrebbe spiegare ciò che è. È qualcosa simile alla lebbra, ma non è la lebbra. Voi solo… C'è un'operazione, essi potrebbero tagliare una qualche specie di corda quassù, o qualcosa del genere, però lei sarebbe diventata proprio come una pianta, avrebbe dovuto sedere lì. E mentre stava seduta lì, forse il suo biglietto non si chiamò né niente, non entrò nella fila di preghiera, lo Spirito Santo mi diresse verso di lei. E stasera lei è là dietro, sta bene, e noi siamo molto grati per questo. La.

4     [Il fratello Shakarian dice: "Fratello, penso—penso che Howard Irvin era laggiù che ti parlava, però penso che la zia è qui. Forse possiamo farla alzare".—Ed.] Vorresti alzarti, la—la zia di... ["Eccola, agita la mano. Agita la mano". La congregazione applaude.]

5     Dio ti benedica, sorella mia, per la tua valorosa fede nel Figlio di Dio. Possa Egli mantenerti sana fino al tempo in cui ti chiama a Casa, quando questo mortale assumerà l'immortalità. Sono così grato per questo, pensare ora che lei tenne quel biglietto per tutti questi anni, e poi mi è stato portato qui e stasera me l'ha mostrato. Sapete, stavo dicendo, che è come il pane sull'acqua, ritorna a voi, quando cercate di fare qualcosa per qualcun altro.

6     Ora, ho avuto pure il privilegio di incontrare molti di questi eccellenti ministri, e certamente stimo la loro piacevole fratellanza, questa cooperazione. Il fratello Carl ha annunciato che io tornerò di nuovo l'anno prossimo, se il Signore vuole, e siamo qui sulla terra. E, bene, spero di incontrare di nuovo tutti voi qui l'anno prossimo, e che ciascuno porti un altro delegato con lui e con lei.

7     Ora c'è solo una cosa su cui mi piacerebbe dire una cosina, forse solo per un momento.

8     Poiché, il Dottor Reed è il prossimo a parlare, ed io sono venuto fin qui stasera, ho duecentocinquanta miglia che io... per fare questo viaggio, per ascoltare il Dottor Reed. Ed è successo proprio qualcosa poco fa che vorrei... Ma—ma, il Dottor Reed, per ascoltarlo guiderei mille miglia. Ma qualcosa ha… Da quando sono stato qui, avrei guidato mille miglia soltanto per ascoltare quello che ho sentito poco fa, una tal cosa meravigliosa, qualcosa che carne e sangue non possono rivelare. Ci vuole lo Spirito Santo per farlo. E vedere qualcuno che ha incoraggiato la mia vita in una maniera tale, e di certo sarò molto grato tutto il, resto della mia vita.

9     Quello che volevo dire, era—era, se mai debba avere un'operazione, debba chiamare un dottore di medicina, tu—tu vieni da me immediatamente, Dottor Reed. Io—io posso aver fiducia nell'uomo per operare, se devo subirne una, mani che credono in Dio, che—che sarebbero quelle che vorrei che operassero su di me. E così noi… Confido che non dovrò mai subirne. Ma se devo, vorrei lui, oppure un uomo simile, per compiere l'opera, se lui non potrebbe esserci.

10    Mi è accaduto qualcosa ieri sera, che, o piuttosto ieri pomeriggio, che è stata davvero piuttosto strana per me. E sarò breve, perché non voglio occupare il tempo del mio fratello, giacché lui parlerà. Però suppongo che è piuttosto un omaggio al mio ministerio.

  1. Io—io osservo le piccole cose. Proprio ogni piccola cosa ha un significato, per me. Non credo che qualcosa accada ad un cristiano per caso. Penso che ciò è ordinato da Dio, perché Gesù disse che Egli avrebbe fatto operare insieme tutte le cose per il bene di coloro che Lo amano. Così di conseguenza credo che ogni piccola cosa nel—nel piccolo umile ministerio che Egli mi ha dato, per aiutare voi altri, per aiutare ognuno, e voi altri siete un aiuto per me, aiutandoci l'un l'altro per arrivare in Gloria. In questo, ogni piccola cosa ha un significato, per me. Però per me è stato duro crederlo, ieri pomeriggio, quando ho perso il mio testo quassù. Io—io vi dico, non sono mai stato colpito così in vita mia. E, allora, mia—mia moglie mi ha donato una nuova Bibbia per Natale.
  2. La mia vecchia era proprio logora. L'ho tenuta quasi vent'anni ora, mi venne donata dalla gente del Tabernacolo del Vangelo di Houston, molti anni or sono, quando cominciai sulle campagne. E così io semplicemente, l'ho così tanto cara, ed io… i fogli e le pagine, dal traversare l'oceano, e intorno, tanto che io… sta proprio cadendo. Ed io prendo una pagina forse in Genesi, e devo volgermi su nel Deuteronomio da qualche parte per trovarla, sapete, dove l'avevo appunto messa dietro nella Bibbia. Così, lei me ne comprò una per Natale. Ed io detestavo di lasciare da parte il vecchio Libro, è stato così caro per me. E ho detto: "Se me ne andassi prima che Gesù venga, deponetela su di me. E lasciate Questa scendere giù con me, ed io verrò su con Essa, quando noi verremo su". Così dunque, è comunque la mia opinione.
  1. Com'ero solito raccontare una storiella. Spero che questo non è sacrilego. Ma andai a… Un uomo mi raccontò una volta, credo che fosse il fratello Earl Prickett, una riunione su a New York; ed incontrai un uomo, disse: "Dimmi, che stai facendo tu con questi uomini d'affari, essendo un predicatore?"

Dissi: "Sono un uomo d'affari".

E lui disse: "In che genere di affari?"

  1. Dissi: "Sicurezza". Ora, egli pensò che io dicessi: "assicurazione", vedete. Così dissi: "Sicurezza".

Lui disse: "Oh, che genere di assicurazione vendi?"

  1. Dissi: "Vita Eterna". Eterna! Dissi: "Io non La vendo. Io stesso sono solo un assicurato, e cerco di prescriverLa ad altri.
  2. Ricordo un ragazzo con cui andavo a scuola, una volta, e lui era un rappresentante di assicurazione. Ora, l'assicurazione va bene, ma io non ne ho. Dunque, così venne a casa mia, e disse: "Billy, mi piacerebbe venderti qualche assicurazione". Disse: "Conosco tuo fratello". Mio fratello vende per il Metropolitan. Egli disse: "Bene", disse: "vorrei, mi piacerebbe venderti qualche assicurazione".

Dissi: "Oh, Wilmer, ti ringrazio".

  1. E tu… lui può essere qui stasera, suo fratello, scrive gli articoli in La Camera Di Sopra, il libro, La Camera Di Sopra. Così lui.

Dissi: "Io ho la sicurezza".

Egli disse: "Cosa?"

  1. E mia moglie mi guardò come se io fossi un ipocrita. Lei. ed io dissi… Così lei disse: "Billy?"

Ed io dissi: "Sì, uh-huh, io ho la sicurezza".

  1. E lui disse: "Oh, mi—mi dispiace", disse: "Io non... Ho sentito che non avevi alcuna assicurazione".

Ed io dissi: "No, io ho la sicurezza".

  1. E—e lui allora mi comprese, quello che dissi. Disse: "Che cosa hai detto?"

"Ho detto: 'Sicurezza'".

Ed egli disse: "Ebbene, cosa vuoi dire?"

  1. Dissi: "Benedetta sicurezza, Gesù è mio; oh, quale assaggio della gloria Divina! Sono un erede della salvezza, acquistata da Dio; nato dal Suo Spirito, lavato nel Suo Sangue".
  2. Egli disse: "Billy, sai che lo apprezzo". Disse: "È una cosa molto buona. Però", disse: "figliolo, ciò non ti metterà qui nel cimitero".
  3. Dissi: "Però me ne farà uscire". Non ho paura... [Il fratello Branham e la congregazione ridono—Ed.] Non mi dà fastidio l'entrarvi; si tratta di uscirne, vedete. Così penso che è la maniera in cui ci sentiamo riguardo a ciò.
  4. Ieri sera, quando ho preso quella Bibbia, e non riuscivo a trovare quel testo. E ho preso quella nuova Bibbia. Stavo leggendo dalla vecchia, e ho preso la nuova e me la sono messa sotto il braccio e sono corso quassù. E ho sfogliato verso quel punto, e ho pensato: "Bene, qui, credo che era San Giovanni 16:21", e non era affatto la lettura.

Dissi al fratello Moore: "È quello il punto dove si trova questo?" "Sì".

  1. E ho guardato di nuovo, e non si trovava là. Così ho pensato: "Beh, hanno riposta una pagina—una pagina male".
  2. Allora il mio fratello qui è venuto, il fratello Stanley, è salito; il vescovo Stanley, piuttosto. E io non so cosa voleva dire l'uomo, io… È stato comunque un tale conforto. Egli è salito presso al mio fianco, e ha detto: "Tieni saldo, fratello, Dio forse compirà qualcosa". Vedete? E ciò mi ha proprio incoraggiato, pensare che lui avrebbe detto questo.
  3. Mi chiedo se si è reso conto che ha profetizzato? Ma parlandogli alcuni momenti fa, proprio prima di giungere quassù, sono sicuro di sì.
  4. Così l'ho presentato nel mio Messaggio sui Dolori di Parto, e così via. Ed il mio piccolo rude modo di farlo, intorno al giglio; e come è nato in basso e generato, e viene su, e si assorbe il sole, la rugiada e così via. E poi la corruzione di quello da cui deve morire, da cui nascere, piuttosto, per uscire. Ed io stavo cercando di fare un'illustrazione della chiesa.
  5. Proprio come il medico qui, se lui andasse a curare un paziente. Oggi abbiamo medici che dicono: "Puoi strofinare il piede sul retro del calcagno, e guarire il cancro sul tuo viso, vedete". Però un buon medico non darebbe ascolto ad una tal cosa così. Egli cura il paziente secondo il libro che sta leggendo sulla ricerca medica.
  6. E questo è il modo che cerco di fare per curare il paziente. Quando vedo la chiesa malata, non voglio provare a dire loro che hanno bisogno di una nuova stretta di mano o qualcosa del genere, una nuova organizzazione. Devo curarla in accordo al Libro che io—io conosco, vedete. E così quando vedo la chiesa, che sembra esplodere col morbillo, voglio prendere l'esatta Prescrizione che io penso sia giusta, e adatta al morbillo, per eliminarlo dalla chiesa; quando vedo il peccato esplodere in essa, è allo stesso modo!
  1. Cercavo di fare un paragone con Esaù e Giacobbe, e poi riportarlo al presente. E non mi addentrerò in questo. Ma riportandolo all'ultima parte nella mia ultima Scrittura da usare, lo stavo paragonando, non in modo non Scritturale, ma come Gesù disse che sarebbe stato, quello che il Dottor primario disse che la condizione della chiesa sarebbe stata, in questi ultimi giorni: "Sarebbe una Laodicea; ricca, cieca, nuda, povera chiesa", e che sarebbe paragonata con i giorni di Sodoma. Ora, sappiamo che è la Verità. Se lo notate, storicamente, Egli introdusse i giorni di Noè, prima, e poi i giorni di Sodoma. Ed è proprio il modo che ha viaggiato, proprio allo stesso modo.
  2. E la storia, si ripete, lo ha molte volte, la storia lo fa, e così fanno—fanno le promesse della Bibbia. Per esempio, come in Matteo 3, dove disse: "Fuor d'Egitto ho chiamato il Mio figliolo". Ora se seguite il riferimento riguardo a quello, era Giacobbe, Suo figlio, che Egli chiamò fuor d'Egitto; quello fu il Suo figlio più piccolo. Ma il Suo grande Figlio, Gesù, fu chiamato pure fuor d'Egitto. Così essa conteneva una—una risposta composta.
  3. Così, e considerando come si concordavano parlandone, e allora ho proposto i miei pensieri di ciò. E sono uscito dal… dal palco, e sono uscito. I miei figli, andando a casa, hanno voluto fermarsi qua fuori da qualche parte per comprare un sandwich. Ed io sono entrato, mia moglie ha detto: "Billy ero così nervosa che non sapevo cosa fare". Ha detto: "Ti ho donato io quella Bibbia".
  4. Io ho detto: "Tu non l'hai scritta, e non l'hai messa insieme, tesoro".
  5. Lei ha detto: "Però, solo a pensare che io—io ti ho donato una—una Bibbia in cui c'era un difetto".

Ho detto: "Beh, forse non lo era".

  1. E così uno dei figli l'ha presa, e abbiamo voluto tastare le pagine. No, sembrava tutto a posto. Ma proprio giù al disotto, c'erano due pagine che si erano appiccicate, vedete, ed il 16° capitolo si trovava su questo lato, ed allora la continuazione del 16° capitolo veniva fuori sull'altro lato. Ed il 17° iniziava sul… vedete, è proprio perfettamente, esattamente lo stesso, da una parte all'altra. E quella carta d'India davvero sottile, si era appiccicata, ed io stavo leggendo dal 17° capitolo per tutto il tempo, invece del 16° capitolo.
  2.  Ed io ho pensato: "Dio, perché lo hai fatto? Perché ci sarebbe stata una tale cosa ora?" È il mio sentimento, sapete, vedere di cosa si trattava, perché penso che nulla accade per caso. E stavo pensando al conforto di questo fratello qui, che è venuto, dicendomi: "'Tieni saldo', lui essendo un sacerdote: 'tieni saldo, forse Dio compirà qualcosa'", o qualcosa in quel modo. Ed io ho pensato: "Come è potuto quello accadere?"
  3. E allora, sedendo là, come un fulmine dal Cielo è venuto a me. Ora, questo potrebbe non aver senso per voi, ma lo ha per me, vedete.
  4. Mi ricordo, in Luca al 4° capitolo, che Gesù entrò nella sinagoga a Nazaret, dove Egli fu allevato, come la Sua abitudine era di andare nella chiesa di… nella sinagoga, di sabato. E quando Egli lo fece, notiamo lì che il sacerdote Gli porse la Bibbia, il Rotolo. Gesù scorrendo il Rotolo, trovò il punto stabilito, Isaia 61, ed Egli lesse la Scrittura. Poi riconsegnò la Bibbia al ministro. Ed allora mentre si girava verso l'uditorio, tutti gli occhi erano su di Lui. Ed Egli disse:… Oggi questa Scrittura s'è adempiuta...
  1. E noi sappiamo com'era particolare quella lettura Scritturale, perché Egli prese appunto una porzione del 1° e 2° versetto, di Isaia 61:1 e 2. Però lesse giù fino a questo punto, dove: "Lo Spirito del Signore è su di Me, per fasciare i cuori spezzati, e per—per (dare) guarire i malati, e per aprire gli occhi accecati, e per predicare l'anno accettabile del Signore", e poi Si fermò. Perché, il seguente doveva portare giudizio; quello verrebbe applicato alla Sua Seconda Venuta, non alla Sua prima venuta. E Si fermò, e Si voltò, e disse: "Oggi s'è adempiuta questa Scrittura". Com'era diretto quello!
  2. E che—che enunciazione fu per gli insegnanti e per le persone che erano presenti, che Lui poté rendere questo chiaro alla gente: "Oggi s'è adempiuta questa Scrittura". Perché Lui era qui, il Messia, sebbene non lo credevano. Egli era qui, l'Unto per quell'ora. Ogni pezzetto del Suo ministerio, dalla Sua nascita in su, aveva dimostrato di essere quello che Egli era, e nondimeno non ci potevano credere. Che enunciazione! Ma Lui potrebbe dire oggi.
  3. E se una persona avesse aperto gli occhi, avrebbe potuto sapere, riconoscere in quale giorno stava vivendo, dato che quella era la Sua ora, perché Egli proprio lì stava facendo esattamente quello che le Scritture, tutti i profeti, avevano detto che sarebbe accaduto in quel giorno. Qui Egli stava facendo esattamente ciò che Dio aveva profetizzato che sarebbe accaduto! Come mancarono di vederlo? Avrebbero dovuto riconoscere proprio immediatamente, vedendo qual era il Suo ministerio. Ecco il Messia. Essi avrebbero riconosciuto ciò, perché Egli disse: "La Scrittura s'è adempiuta".
  4.  Io penso a oggi. E notate ciò che è stato quello mentre il sacerdote consegnava la Parola. La Parola è stata letta, riconsegnata al sacerdote. E l'ultima citazione dal mio testo che avevo, e dalle mie Scritture annotate, era San Luca 17:30, dove Gesù Si riferisce fino a questo giorno in cui noi stiamo vivendo, "ricca, Epoca di Laodicea", eppure marcia nella politica, la politica della chiesa e la politica nazionale, proprio tanto marcia quanto potrebbe esserlo. Ed allora Egli disse: "Come fu nei giorni di Lot, così sarà nel tempo della fine che viene", notate ciò che Egli disse lì: "nel giorno che il Figlio dell'uomo sarà rivelato".
  5. Vedete: "Nei giorni che il Figlio dell'uomo sarà rivelato!" Voglio attirare la vostra attenzione.
  6. Vedete, Egli venne in tre nomi. Egli venne quale Figlio dell'uomo, che era profeta. Ed è quello che Lui fece, Egli confermò il Suo ministerio, con l'essere un profeta. Noi tutti lo sappiamo. Ognuno di noi lo sa. Egli non disse mai che era il Figlio di Dio; Egli disse che era il Figlio dell'uomo. Ora, oggi, Egli è il Figlio di Dio, il che Egli è ritornato di nuovo, ed ora è nella forma dello Spirito Santo, l'invisibile Persona; ma nondimeno Dio, il Figlio di Dio. Nel Millennio, Egli siede sul Trono di Suo Padre, il che Egli sarà Figlio di Davide. Egli Si rivelò prima quale Figlio dell'uomo, un profeta; questa epoca, attraverso l'epoca della chiesa, Figlio dell'uomo… o Figlio di Dio; e nell'altra epoca, Figlio di Davide. Tre figli!
  7. Ma notate qui, Egli disse, che al termine dell'epoca della chiesa, essa era giunta in una tale confusione fino a che Egli sarebbe stato rivelato ancora quale Figlio dell'uomo: "quando il Figlio dell'uomo viene rivelato". Com'era appropriato quel pasticcio ieri! Ed io spero che non lo manchiate.
  8. Abbiamo avuto la rivelazione del Figlio di Dio, ma l'ultima promessa che Abrahamo ebbe prima che il figlio fosse fatto. ovvero portato all'esistenza, quello che gli era stato promesso; prima che il figlio promesso si presentasse, Dio Si manifestò lì a Sodoma quale un profeta, essendo un uomo, in carne, Dio. Elohim, come ho sentito qualcuno parlarne un momento fa, che la Divinità corporale era in Lui. Egli era la pienezza. Elohim è la pienezza della Divinità, corporale. E notiamo lì che quando Lot vide… Quando Abrahamo Lo vide venire, disse: "mio Signore". Ce n'erano tre di loro. E giù in Sodoma, Lot ne vide due, e disse: "signori miei", mancanza di rivelazione. Così notate cosa ebbe luogo qui, quando Egli si avvicinò, come Si fece conoscere.
  9. Non potremmo noi, non potrei io dire questo se fossi solamente attento, vedete, il fratello ha profetizzato quando mi ha detto quello che mi ha detto! Oggi! Osservate quello che Egli fece proprio dopo la lettura di quella Scrittura. "Nei giorni quando il Figlio dell'uomo", non un uomo, non un essere umano, "il Figlio dell'uomo Si rivelerà ancora in mezzo al Suo popolo". Oggi questa promessa, di quest'ora in cui stiamo ora vivendo, è adempiuta davanti ai nostri stessi occhi. Egli si è voltato immediatamente verso la congregazione, e dieci o dodici, sia qual fosse il numero di gente che stava là, non si sa, Egli ha fatto la stessa cosa che fece a Sodoma. Oggi questa Scrittura è stata resa manifesta davanti a voi. È stata resa vera davanti a voi.
  1. Allora, fratello mio, sorella, delegati, ministri, qualunque cosa noi siamo qui, figli di Dio, quanto vicini ci troviamo alla Sua Venuta allora? Se stiamo ora vedendo la Scrittura che Egli promise, proprio prima che il fuoco cadesse in Sodoma per bruciarla, e ha paragonato questo giorno a ciò, e vedendo quella Scrittura essere adempiuta proprio davanti ai nostri occhi, quanto vicini siamo alla Venuta del Figlio di Dio allora? Quanto vicina è la manifestazione delle Scritture, come Egli fece attraverso Abrahamo, portando la Chiesa su, in simbolo, il che Egli era la promessa per la Chiesa! Ed ora scopriamo, il seme naturale di Abrahamo, come essi fallirono. Ma il Seme reale d'Abrahamo, il quale è per fede nella Parola promessa, oggi in questo momento si sta manifestando sulla terra. Noi siamo al tempo della fine, fratello mio, sorelle. Siamo alla fine.
  2. E non abbiamo un altro simbolo. Io devo simboleggiare le Scritture perché non ho una istruzione sufficiente da mettere in evidenza parole e così via. Io compongo un simbolo. Però se nelle ombre vedo… Se non avessi mai visto la mia mano, e ne vedessi l'ombra, saprei che ho cinque dita. E quella è la maniera in cui dovete osservare i simboli Scritturali dell'Antico Testamento. Cosa fa ciò? Prefigura questo. E Gesù disse che Sodoma fu la previsione del tempo della fine attuale. E le medesime Scritture che furono promesse a Sodoma, le medesime Scritture che si stavano svolgendo a Sodoma, che Gesù disse che si ripeterebbero ancora in questo giorno, ciò viene reso noto proprio davanti a noi oggi.
  3. Dio vi benedica. Non lo mancate. E se non vi vedo qui l'anno venturo; quando si sale la Scalinata d'Oro, confido di incontrarvi Lassù. Dio vi benedica. [Punto vuoto sul nastro—Ed.]
  4. Padre, siamo... [Punto vuoto sul nastro—Ed.] In accordo alle Scritture, vediamo manifestato, davanti a noi, l'ultimo segno e simbolo. Le Parole di Gesù Cristo dissero che questo è così. Proprio come fu a Sodoma, vediamo il mondo nella sua condizione, vediamo la chiesa nella sua condizione, vediamo gli—gli Eletti che sono chiamati fuori da ogni denominazione; la Vita, che si trova in quei luoghi, se ne va ora per prendere la forma del Seme. Noi preghiamo, Padre Celeste, che ci svegliamo rapidamente.
  5.  Come un fratello ha detto proprio ora, egli ha visto davanti alla sua faccia, e quando aveva i suoi occhi chiusi, proprio moltitudini che andavano davanti a lui. O Dio, sentiamo che ci sono moltitudini non ancora toccate. Aiutaci, caro Dio. Possiamo noi andarcene da questo convegno con un tale ammonimento nel nostro cuore, sapendo che oggi la Scrittura S'è adempiuta. Nel Nome di Gesù. Amen.
  6. [Il fratello Demos Shakarian dice: "Alleluia. Il nostro editore, Jerry Jensen, vuoi venire quassù? Sua—sua suocera è priva di sensi, esatto. Lui ha appena ricevuto le notizie. Ed essi sono ministri del Vangelo, ministri della Quadruplicità. Vorremmo soltanto… Lui è, so che lui è molto triste. E, e solo."—Ed.] Lo hai ricevuto proprio ora, lo hai appena udito or ora? ["Sì".] Sono essi qui? ["No, essi, sono a Los Angeles. In coma".]
  7. La distanza non fa differenza per Dio. Egli è Onnipresente. Deve esserLo, onde essere Dio. Alcune delle più grandi cose di cui sappia che sono state compiute, nel mio proprio umile ministerio, avvengono per telefono, o qualcuno che chiama, sono accadute grandi cose. Conveniamo insieme che Dio guarisca questa gente che è ammalata.
  8. Caro Padre Celeste, li portiamo nella Tua Presenza, tramite la preghiera. Sappiamo che una sera ci fu un apostolo che fu bloccato da tutta l'attività allora; egli era in una prigione e doveva essere decapitato il giorno seguente. Laggiù alla casa di Giovanni Marco ebbero una riunione di preghiera, e proprio in quelle celle interne lì venne quella medesima Colonna di Fuoco che seguiva i figli d'Israele, ovvero i figli d'Israele La seguivano attraverso il deserto; venne direttamente dentro, a causa di quella riunione di preghiera, ed aprì ogni porta, e condusse l'apostolo fuori di nuovo sulla strada, libero di officiare.
  9. Comprendiamo che questi ministri, gente missionaria, è legata ormai dentro, essi sono—essi sono perfino in coma. Signore, Tu sei il medesimo ieri, oggi, ed in eterno. Ascolta la nostra preghiera stasera, O Dio. Tu hai detto: "Quando pregate, credete che ricevete quello per cui chiedete, ciò vi sarà dato". Signore, noi crediamo, e preghiamo che nel Nome di Gesù, che Tu li guarisca, Signore, per la Tua gloria. È stato detto, è stato chiesto, ora sia compiuto. Amen.

Dio ti benedica, Ted. Credi con lui.

  1. Fratello Demos. [Punto vuoto sul nastro. Poi il fratello Demos Shakarian dice: "Riconosci quella persona?"—Ed.] Nossignore. Un sacco di cambiamento da quei giorni, fratelli. ["Vieni qui, Howard. Lui era un bell'uomo allora. È ancora bello fratello Branham. Sì, ecco una bella fotografia. E abbiamo fatto alzare pure tua zia, un momento fa. E forse ti piacerebbe dire una parola, Howard". Punto vuoto sul nastro.]

59 ... uomo che hanno escluso. Noi tutti stimiamo il fratello Shakarian. No? Ognuno di noi. [La congregazione applaude—Ed.]

IN ALTO