HOME PREDICHE PROFEZIE LIBRI TRATTATI BIBBIA BIOGRAFIA VIDEO FOTOGALLERIA CONTATTI

La predica Lo Svelamento Di Dio di William Marrion Branham è stata predicata il 64-0614M La durata è di: 2 ore 56 minuti .pdf La traduzione VGR
Scaricare:    .doc    .pdf (opuscolo)    .pdf   
Leggere il testo in italiano e in inglese simultaneamente
Leggere il testo soltanto in inglese

Lo Svelamento Di Dio

  1. Restiamo in piedi un momento mentre chiniamo i capi per la preghiera.

2     Nostro Grazioso Signore, siamo davvero riconoscenti oggi per questo privilegio che abbiamo di riunirci insieme sulla terra prima della Venuta del Signore. Possiamo esaminare i nostri cuori oggi, tramite la Tua Parola, e vedere se siamo nella Fede, affinché potessimo esser pronti, che, l'ora della Sua Apparizione. Sì che fossimo come la Scrittura ha detto che saremmo: "Afferrati su insieme, con quelli che dormono, e incontrare il Signore nell'aria, ed esser per sempre con Lui".

3     Ti ringraziamo per il vero Spirito Cristiano che è ancora nel mondo, tra le persone, che ancora credono Te e la Tua Parola. Perciò chiediamo le Tue benedizioni su di noi oggi, che Tu riversi su ciascun di noi ciò di cui abbiamo bisogno, affinché potessimo essere abbeverati mediante la Parola, onde potessimo diventare strumenti da usare nelle Tue mani per quest'ultimo giorno. Perché chiediamo questo nel Nome del Signore Gesù Cristo, nostro grande Pastore, verso cui guardiamo che appaia. Amen.

Potete sedervi.

4     E voglio dire che stimo questo un grande privilegio stamane d'essere qui di nuovo. E scusate che non abbiamo posti a sedere sufficienti. E cercheremo, stasera, dunque di pregare per i malati; oggi, stamane, sarebbe un po' difficile.

5     E—e stavo per registrare questo Messaggio oggi. Io... Il Signore sembrava trattare con me riguardo a questo, oh, un mese o due fa, ed è lungo. E fuori nelle riunioni non ho il tempo, perché lo consentiamo a trenta, quaranta minuti di servizio. E poi noi… A causa delle persone che devono andare a lavorare e cose simili, ho ritenuto meglio se abbrevio i miei Messaggi. E non si ha avuto tempo là fuori per registrarlo, così ho pensato che avrei aspettato finché io sia qui al tabernacolo e quindi registrarlo da qui. Ed è un po' lungo, e so che state in piedi, e mi—mi sbrigherò il più in fretta possibile. E, ora, non mi darete fastidio qualora cambiate i posti, o qualsiasi altra cosa, ciò—ciò mi andrà perfettamente bene perché questo è un giorno speciale in cui facciamo queste registrazioni.

6     E così abbiamo ricevuto grandi resoconti da quanto il Signore ha compiuto fuori nel campo, ma forse ne trasmetteremo di più stasera quando possiamo dedicare più tempo a questo, che abbiamo più tempo da dedicare.

7     E ora confidiamo che il Signore benedica ognuno di voi. So che i vostri cuori sono pieni di gioia, aspettando la Venuta del Signore. E il mio pure, che trabocca, di vedere le cose che accadono nel modo che sono. E—e il conflitto nazionale, e la chiesa nella condizione in cui si trova, e vedere i segni della Sua Venuta, sia fisici che spirituali, e sapendo che questo tempo della Sua Apparizione è così vicino, ci riempie il cuore di gioia sapere che saremo trasformati uno di questi giorni. Saremo trasformati da queste creature che siamo.

8     Ora, credo, se capisco, che si ha un collegamento telefonico da qualche parte, che questo Messaggio sta andando a Phoenix è in—e in diverse parti, per telefono. E così ora confidiamo che se è così… Non so, l'hanno detto prima che entravo. E—e tutte le persone là godono davvero buona salute e—e la Gloria del Signore su di loro.

9     E ora—ora stiamo per aprire la Parola del Signore. E ciò per cui noi tutti siamo qui è di rallegrarci e di tener conto di quello che noi siamo… Noi—noi non veniamo qui e siamo… Tutti i presenti sanno che nessuno sederebbe in questo caldo così, e solo per l'idea d'essere qui. Siamo qui per uno scopo, e cioè: "camminare più vicini a Dio". Ecco tutto quello che possiamo fare, è credere che il Signore Gesù è con noi. E noi siamo qui per—per camminare più vicini a Lui.

10    Ora questo caldo è un po' forte per me. M'ero quasi abituato a quel caldo secco laggiù a Tucson, che è… L'umidità qui ora; il nostro caldo là è molto più forte di questo, però è secco. La nostra umidità è a volte una ventesima parte dell'un per cento, forse, qualcosa così, quasi come vivere sotto una tenda a ossigeno. Ma qui in esso c'è la—la—l'umidità, e vi fa sentire quasi "del tutto strizzati", come lo chiamavamo noi. E così è duro per voi, quindi lo so, e voi mamme coi bambini piccoli e voialtri che state in piedi, vecchi e giovani, e messi insieme come siete. E ora noi—noi speriamo che Dio vi ricompensi riccamente per il vostro sacrificio.

11    Ritengo che il Fratello Roy Borders è qui da qualche parte. Ho sentito che lo hanno annunciato, ma suppongo che forse lui non è potuto entrare. Bene. È il manager delle riunioni.

12    Così ora inoltre vogliamo annunciare che uno che una volta era tra noi se ne è andato per essere col Signore stamattina, un uomo, il Fratello Jackson di Sturgis, Michigan. Nessuno sa come se n'è andato, né che n'è stato. Lui stava bene, e lui… Penso che l'hanno trovato morto, o qualcosa del genere. Io—io non ho sentito i dettagli completi di ciò. E siamo molto grati a Dio che il Fratello Jackson era Cristiano. Non lo vedevo da alcuni anni, ma stava tra noi ed era uno di noi. Dio dia riposo alla sua valorosa anima! Per andare così, crediamo che forse quello fosse qualcosa, che fosse il tempo per lui d'andarsene. Il Signore non ci ha avvertito di ciò, neanche lui, se n'è semplicemente andato. Quello è stato il modo in cui è avvenuto. E voglio telefonare a sua moglie al più presto possibile, e dirle del nostro dolore. E noi tutti vogliamo rendere grazie a Dio per la sua valorosa vita Cristiana, e quanto egli significava qui sulla terra, e specialmente per noi qui in questa assemblea locale.

13    Ora stasera, ho annunciato che ci sarà la preghiera per i malati stasera, e parlerò di più in merito ai malati stasera.

14    Ma per questa volta, entriamo direttamente nella Parola ora, perché è congestionato e fa caldo. Andremo proprio direttamente alla Parola. Voglio leggere stamane da due parti della Scrittura, molto lunghe, acciocché mi dia un piccolo contesto su quanto voglio dire.

15    E, ora, vorrei che trattenessero il nastro, il Fratello Sothmann e gli altri, prima di venderlo, se possibile, e io—io vorrei ascoltarlo prima che noi… prima che venga distribuito al pubblico.

16    Ora in... Voglio leggere da Filippesi, al 2° capitolo, 1 a 8; e Seconda A' Corinti 3, cominciando col 6, e leggendo nel 4° capitolo di Seconda A' Corinti, per uno sfondo. Ora leggerò prima in Filippesi, 2° capitolo.

Prima di leggere, preghiamo.

17    Signore Gesù, la Tua Parola è Verità. E in quest'ora turbolenta in cui viviamo, nazione contro nazione, pestilenza, terremoti in parecchi luoghi, i cuori degli uomini vengono meno, paura, vediamo lo scritto sulla parete. Ora, quello è nel regno naturale, sicché tutto il mondo dovrebbe vedere questo. Ma ora c'è pure un regno spirituale, e vediamo i grandi avvenimenti, e vogliamo parlarne oggi.

18    Benedici la Tua Parola al nostro cuore. Sappiamo che non c'è nessuno in Cielo né in terra che è degno di prendere questo Libro, di sciogliere i Suggelli, o perfino di guardarLo. Ma ci fu Uno che apparve, un Agnello immolato, sanguinante, che venne e prese il Libro, ed era degno e capace di aprirLo. O Agnello di Dio, apri la Tua Parola ai nostri cuori oggi, per confortare. Siamo Tuoi servitori. Perdona i nostri peccati, Signore. E qualsiasi cosa trattenga la Parola dal diffonderSi con gran potenza e influenza oggi sulle nostre vite, toglila, Signore, qualsiasi ostacolo, onde potessimo avere pieno accesso a tutte le benedizioni promesseci mediante la Tua Parola. Lo chiediamo nel Nome di Gesù. Amen.

19    Filippesi 2.

Se dunque vi è alcuna consolazione in Cristo, se alcun conforto di carità, se alcuna comunione di Spirito, se alcune viscere di misericordia;

Rendete compiuta la mia allegrezza avendo un medesimo sentimento, e una medesima carità; essendo di—d'un animo, sentendo una stessa cosa;

 Non facendo nulla per contenzione o vanagloria; ma per umiltà, ciascuno di voi pregiando l'altro più che se stesso.

Non riguardate ciascuno al suo proprio, ma ciascuno riguardi eziandio all'altrui.

Perciocché conviene che in voi sia il medesimo sentimento, il quale pure era in Cristo Gesù;

Il quale essendo in forma di Dio, non reputò rapina l'essere uguale a Dio;

E pure annichilò se stesso, presa forma di servo, fatto alla somiglianza d'uomo;

E trovato nell'esteriore simile ad un uomo, abbassò se stesso, essendosi fatto ubbidiente alla morte, e la morte dalla croce.

20 Ora se volteremo adesso a Seconda A' Corinti, al 3° capitolo, cominceremo col 6° versetto, e leggere questo fino al 18°, e giù nella parte del 4° capitolo.

Il quale ancora ci ha renduti sufficienti ad essere ministri del nuovo patto; non di lettera, ma di spirito; conciossiaché la lettera uccida, ma lo spirito vivifichi.

Ora, se il ministerio della morte, che non era se non in lettere, scolpito in pietre, fu glorioso, talché i figliuoli d'Israele non potevano riguardar fiso nel volto di Mosè, per la gloria del suo volto la qual però dovea essere annullata;

Come non sarà più tosto con gloria il ministerio dello Spirito?

Perciocché, se il ministerio della condannazione fu glorioso, molto più abbonderà in gloria il ministerio della giustizia.

Imperocché ancora ciò che fu glorificato in quella parte, non ha glorificato nei riguardi della più eccellente gloria.

Perciocché se quel che ha da essere annullato fu per gloria; molto maggiormente è... gloria ciò che ha da durare.

Avendo adunque questa speranza, dobbiamo grandemente… libertà di parlare, usiamo gran libertà di parlare.

E non facciamo come Mosè, il quale si metteva un velo su la faccia; acciocché i figliuoli d'Israele non riguardassero fiso nella fine di quello che fu annullato.

 Ma le lor menti son divenute stupide; conciossiaché sino ad oggi, nella lettura del vecchio testamento, lo stesso velo dimori senza esser rimosso; il quale è annullato in Cristo.

Anzi, infino al dì d'oggi, quando si legge Mosè, il velo è posto sopra i cuori loro.

Ma, quando si sarà convertito al Signore; il velo sarà rimosso.

Or il Signore è quello Spirito; e dove… lo Spirito del Signore, ivi è libertà.

E noi tutti, contemplando a faccia scoperta, come in uno specchio, la gloria del Signore, siam trasformati nella stessa immagine, di gloria in gloria, come per lo Spirito del Signore.

Perciò, avendo questo ministerio, secondo che ci è stata fatta misericordia, noi non veniam meno dell'animo.

Anzi abbiam rinunziato a' nascondimenti della vergogna, e le disoneste, non camminando con astuzia, e non falsando la parola di Dio; anzi condannandoci appo ogni coscienza degli uomini, davanti a Dio, per la manifestazion della verità.

Che se il nostro evangelo ancora è coperto, egli è coperto fra coloro che periscono;

21    Possa il Signore aggiungere le Sue benedizioni alla lettura della Sua Parola!

22    Ora, il mio soggetto stamane, confido che Dio riveli questo. E ogni volta, se voi che prendete i nastri e ascoltate, e spero e confido che—che avete avuto una comprensione spirituale di quello che Dio ha cercato di fare arrivare alla Chiesa senza dirlo proprio apertamente. Vedete? È una cosa, a volte, dobbiamo dire cose in modo tale che potrebbe ridurre, che potrebbe portare alcuni a uscirsene, alcuni ad andarsene, e ad alcuni a—a—a rifletterci sopra. Ma questo viene fatto di proposito. Deve essere fatto in tal modo.

23    Allora potrebbe darsi che qualcuno dica: "Vuoi dire che Dio faccia di proposito una cosa simile?" Lui l'ha di certo fatto. Lo fa ancora.

24    Egli disse un giorno, quando aveva migliaia attorno a Sé, disse: "Se non mangiate la Carne del Figlio di Dio, o del Figlio dell'uomo, e non bevete il Suo Sangue, non avete la Vita in voi".

25    Che genere di dichiarazione pensate che un medico o un'infermiera, o qualsiasi brava persona intellettuale penserebbe di una simile dichiarazione, per un Uomo che aveva un ministerio come l'aveva Lui? Beh, si direbbe: "Mangiare la carne? Quello è da cannibale! Bere sangue umano? È un vampiro! In altre parole, Egli vuole che siamo cannibali e vampiri". E tutto l'uditorio s'allontanò da Lui.

26    E c'era un'associazione ministeriale con Lui, di settanta, che era stata scelta. E Si voltò verso di loro, e disse: "Cosa penserete quando vedrete il Figlio dell'uomo ascendere da dove è venuto?" Ora, Egli non lo spiegò. Non spiegò mai come; Paolo lo fece più tardi. Lui Lo disse soltanto. Capite? E poi quando questo, Egli disse: "Cosa direte", a quei ministri, "quando vedrete il Figlio dell'uomo ascendere da dov'è venuto?"

27    Senza dubbio quegli uomini dissero: "Ora, un momento. Oh, noi mangiamo con Lui. Peschiamo con Lui. Dormiamo con Lui. Sappiamo dov'è nato. Abbiamo visto la culla in cui fu dondolato. E come fa quest'Uomo… Questo parlare è duro".

28    E la Bibbia disse: "Essi non andarono più con Lui". Lo lasciarono.

29    Allora Gli erano rimasti i dodici. Lui aveva scelto i dodici, e uno di loro era un diavolo, disse Lui. Così Si rivolse a loro.

E non c'era nessuno che sapeva spiegare quello che Lui aveva appena detto. "Come mangeranno la Sua Carne e berranno il Suo Sangue? E come ha fatto Lui a scendere, quando è nato proprio qui sulla terra?" Capite? Non potevano capire Ciò.

Ed allora Si rivolse agli apostoli, e disse: "Non volete andarvene pure voi?"

30    Ed ecco quando l'Apostolo Pietro fece quella grande dichiarazione: "Signore, a chi ce ne andremo noi?" Vedete? "Perché noi siamo soddisfatti. Sappiamo con certezza che Tu, e solo Tu, hai la Parola di Vita di quest'ora". Vedete? "E ne siamo soddisfatti". Vedete, non sapevano spiegarLo. Si.

Non si può spiegare la fede. È qualcosa che si crede, ed è così solida che non c'è nient'altro che prenderà il suo posto.

Perciò, sapevano che la Parola che era scritta per quell'epoca in cui loro vivevano, l'epoca Messianica, che Egli Si adattò a quel posto esattamente. E cosa potevano fare, ritornare in quelle fredde chiese formali da cui erano usciti? Dissero: "Dove ce ne andremmo noi?" Vedete? "Siamo appieno persuasi che Tu hai la Parola di Vita". Vedete? Ed essi—essi non sapevano spiegarLo, ma Lo credevano. Vedete?

31    E Gesù lo disse per cernere la Sua folla, vedete, fino a che poté riunire il gruppo. E da tutte quelle persone, essi, solo undici di loro compresero poi realmente Chi Lui era. Riconobbero che Egli era Dio, e Dio solo. Ora, il...

32    Il mio soggetto stamane è di rivelare, o svelare quell'Iddio.

33    Dio S'è sempre, in ogni epoca, S'è nascosto dietro un velo, in tutte le epoche, però è stato sempre Dio. Vedete? Però Si tiene nascosto dal mondo, e Si rivela ai Suoi Eletti, come agli apostoli in quel giorno. Ora, quello era Dio che parlava in Cristo.

34    Ora, l'uomo ha sempre, è stata la natura dell'uomo, lui ha cercato di vedere (fisicamente) quell'Iddio. Egli ha sempre voluto vederLo. L'uomo ha formato creature che Gli somigliano. Essi pensano a un… Gli Indiani adoravano il sole. E—e troviamo, in Africa, diverse forme d'animali, e così via. E su… i pali dei totem in Alasca, e—e diverse forme in cui pensano che questo Dio Si trovi. Come Paolo parlò lì ad Atene quella volta, sulla collina di Marte, e disse loro che erano superstiziosi concernente questo Dio sconosciuto, che, sapevano che c'era eppure non Lo conoscevano.

35    E così ritroviamo anche fino a Giobbe. Giobbe sapeva che c'era un Dio. Lo sapeva. E non c'è essere umano, nel suo giusto senno, che non sappia che deve esserci Qualcosa da qualche parte. E, ora, Giobbe voleva parlarGli.

E voglio che notiate la forma che Dio scelse in cui parlare a Giobbe. Dio era velato quando parlò a Giobbe. Egli era velato in un turbine, scese in un turbine. Credete che Dio viene ancora in un turbine, che può venire dove Si vede? [La congregazione dice: "Amen"—Ed.]

36    Ci sono alcuni seduti qui, diversi, che l'altro giorno erano con noi quando Egli venne in un turbine. Ci parlò il giorno prima, il Fratello Banks Woods e gli altri, quando Egli disse: "Raccatta questa pietra, gettala su in aria, e dì: 'COSÌ DICE IL SIGNORE! Voi lo vedrete subito'". E raccolsi la pietra, lassù sulla cima del monte, la gettai in aria, e la… naturalmente, scendendo, il risucchio diede inizio al turbine, vedete.

37    Dovete fare qualcosa per causare qualcosa che la segua. Gesù prese un pezzo di pane e lo spezzò, poi fece la moltiplicazione da quel pezzo di pane. Egli prese l'acqua, la versò in una brocca. Elia prese il sale, lo mise in un vaso; tagliò una bacchetta, la gettò sopra l'acqua. È qualcosa per simboleggiare.

E raccolsi questa pietra e la gettai in aria, e scendendo diede inizio al turbine.

38    Il giorno dopo, beh, c'era con noi un ministro a una escursione di caccia. Stava in piedi vicino, e mi disse: "Il Signore dà visioni fuori così, Fratello Branham?"

39    Io dissi: "Sì, però di solito vengo qua fuori per riposare". E proprio allora venne la visione.

40    E il Fratello Borders, penso che sia ora fuori, egli stava lì. Il Fratello Banks Woods, penso, e, oh, diversi stavano lassù, otto o dieci. E il Fratello Banks Wood osservava questo. Proprio sul monte, proprio da, esattamente, circa mezzo miglio dal punto in cui apparvero i sette Angeli, per cui io partii di qui per andare lì, tornai e dissi che i… dei Sette Suggelli. All'incirca mezzo miglio da quel punto.

41    E poi il giorno dopo, mentre accadeva questo, beh, il… Dissi al fratello, a questo fratello, dissi: "Quanto al tuo problema, hai un'allergia nell'occhio. Per alcuni anni i medici hanno provato a fermarla e non ci riescono. Dicono che stai per… ti consumerà l'occhio". E dissi: "Ma non preoccuparti, il Signore Gesù ha onorato la tua fede". E lui lasciò cadere il suo fucile. E dissi: "Tua madre", cos'era lei e cosa non andava con lei.

E lui disse: "È la verità".

42    Il Fratello Roy Roberson della chiesa qui, che è presente, credo che lo conoscete tutti. Sapendo che lui era un veterano, e sapendo quanto stava per accadere, misi la mano sulla sua spalla; dissi: "Fratello Roberson, stai attento, bada, qualcosa si prepara ad accadere".

43    Tornai indietro dove dovevo stare in piedi, e dall'aria scese un turbine, attraverso un canyon, da sopra, che era così grande che strappò le rocce, otto o dieci pollici da una parte all'altra, dalla cima del monte, e le scaraventò laggiù a duecento iarde. E sbatté tre volte in questo modo, e ne venne fuori una Voce. Vedete?

44    E tutti loro stavano lì. Il Fratello Banks, presente ora, si avvicinò e disse: "Era ciò di cui m'hai parlato ieri?"

Dissi: "Sissignore, è proprio quello".

Egli disse: "Ora, cosa ha detto?"

45    Dissi: "Ora, questo è solamente che lo sappia io, Fratello Banks, vedi, perché è stato… Ciò allarmerebbe la gente".

46    Ma Esso continuò, accadde un po'.a spostarsi verso nord. Un po', pochi giorni dopo Esso colpì l'oceano, e avete visto ciò che accadde intorno a Fairbanks. Era un segno di giudizio. Ora noi troviamo che—che Dio ancora… Capite, getterebbe la gente nel panico. E così poi avevano… Quello doveva accadere, vedete. Deve accadere. Le cose che devono accadere devono accadere, ad ogni modo. Vedete, accadranno, ad ogni modo.

47    Mosè una volta bramò vedere Dio, e Dio gli disse di stare in piedi sulla roccia. E, sulla roccia, Mosè stette in piedi e vide Dio passare, e la Sua schiena sembrava la schiena d'un uomo. Dio Si trovava in un turbine, e Dio… mentre Mosè stava in piedi sulla roccia.

48    Credo che voi tutti avete visto la foto laggiù l'altro giorno, noi ci siamo trovati presso quella stessa roccia. Ed ecco quella Luce, l'Angelo del Signore, proprio lì dove ha sbattuto. Che sta… Sta proprio ancora là sulla bacheca ora.

49    Notate, Geova del Vecchio Testamento è Gesù del Nuovo Testamento. Vedete? Egli è lo stesso Dio, che cambia la Sua forma.

50    Ora, l'altro giorno qualcuno disse, un—un—un ministro Battista là a Tucson: "Come puoi dire che—che Gesù e Dio sarebbero la stessa Persona?"

51    Io dissi: "Beh, è facilissimo se metti da parte il tuo stesso pensiero, e pensi a questo nei termini della Bibbia. Essi sono il medesimo Essere. Dio è uno Spirito; Gesù è il corpo in cui Egli fu velato. Capisci?" Dissi: "Come a casa mia. Per mia moglie, sono suo marito. E ho una giovane figlia, Rebecca, le sono padre. E ho un nipote, e si chiama Paul, gli sono nonno. Sono marito, padre, e nonno. E mia moglie non ha rivendicazioni su di me come padre né come nonno; lei ha rivendicazioni su di me solo quale marito. E mia figlia non ha rivendicazioni su di me come marito né come nonno; lei mi è figlia. Capisci? Eppure tutte queste tre persone sono la medesima persona. Capisci? Questo è Dio; Padre, Figlio, e Spirito Santo, sono le rivendicazioni della dispensazione". Dio è lo stesso, lo stesso Dio.

52    Dio Si trasformò, cambia la Sua forma. Se notate qui in Filippesi, Egli disse: "Non reputò rapina, ma prese la forma d'uomo".

53    Ora, la parola Greca lì per quella forma l'ho esaminata ieri tutto il giorno, cercando di pensare bene cosa fosse, io trovo, è venuta con questa parola di "en morphe". È compitata e-n m-o-r-p-h-e. Guardando nel Greco, per scoprire quello che en morphe era… Può darsi che la pronuncio errata, ma la ragione che la scandisco, nel caso che un nastro viene distribuito, le persone, gli studiosi, sapranno cosa voglio dire con ciò. Egli, quando en morphe, quello significa che Egli trasformò Se Stesso. Egli, Egli scese. Ora, la parola Greca lì significa, che: "Qualcosa che non poteva essere vista, benché ci sia, e poi si trasforma e l'occhio può afferrarla". Capite?

54    Com'era Elia, a Dothan. Vedete, il—il servo non poteva vedere tutti quegli Angeli lì intorno, e Dio cambiò; non portò giù gli Angeli, ma cambiò la vista del servo. E c'erano i monti pieni d'Angeli, e fuoco, e cavalli di fuoco, e carri di fuoco, tutt'intorno al Suo profeta. Vedete, essi, Egli cambiò la vista. La—la cosa è già lì.

55    Così, questo è quanto cerco di dire, che Dio che è sempre stato è qui. La sola cosa che Egli fece quando divenne uomo, Egli cambiò la Sua maschera. Vedete? Egli—Egli, questo en morphe, Egli—Egli Si trasformò da ciò che era a ciò che è, ovvero la Sua maschera, un altro atto.

56    Come in un grande dramma. Come dicevo stamane, in un certo qual modo riprendendo questo di Shakespeare. È stato

 molto tempo fa. Ma quando Shakespeare scrisse il—il—il dramma, il... per il re Giacomo d'Inghilterra, quando lui... il carattere di Macbeth. Vedete, Shakespeare non credeva alle streghe; ma nella recita, poiché il re credeva alle streghe, egli dovette così includere le streghe. Vedete? Ed ora, per fare questo, essi cambiano il cast.

57    Becky qui, nel Carmen, ne fecero la recita alla—alla scuola dove s'è diplomata alcune settimane fa. Ora, forse una persona recitò tre o quattro parti. Per farlo, egli—egli cambiava la sua maschera. A volte viene fuori, egli è questo carattere; e la volta seguente viene fuori, egli è un altro carattere. Ma è sempre la stessa persona.

58    E così è Dio. Egli Si trasformò da—da Colonna di Fuoco, per divenire Uomo. Poi Si ritrasformò da quello, di nuovo nello Spirito, onde potesse dimorare nell'uomo. Dio che agisce nell'uomo quel che Lui era in realtà. Gesù Cristo, era Dio che agiva nell'Uomo, in un Uomo. In un Uomo, ecco quel che Lui era. Lui aveva cambiato dalla Colonna di Fuoco, e poi era venuto dentro; il quale era un velo nel deserto, che nascondeva Dio da Israele. Mosè vide la sagoma del Suo corpo, ma in realtà Egli era nascosto tutto il tempo dietro questa Colonna di Fuoco, la quale era il Logos che procedette da Dio.

59    Ora troviamo qui, ora a partire dalla Pentecoste, Dio non agisce nell'uomo, né agisce... ora Egli agisce mediante l'uomo. Vedete? Egli agiva in un Uomo allora, Gesù. Adesso Egli agisce mediante l'uomo che ha scelto per questo scopo. Dio, nella forma d'uomo, S'è trasformato dalla forma di—di un… di Dio, a forma d'uomo.

60    Egli venne in tre nomi, nei nomi di tre figli. Venne nel Figlio… nome di Figlio del—dell'uomo, Figlio di Davide, e Figlio di Dio; nei nomi di tre figli.

61    Ora, Egli venne prima nel Figlio di Da-… Figlio dell'uomo, perché era Profeta. Ora, Geova Stesso chiamò Ezechiele e i profeti: "figliuol d'uomo cosa vedi tu?" Gesù non Si riferì mai a Se Stesso come Figlio di Dio; Egli Si riferì a Se Stesso come Figlio dell'uomo, perché le—le Scritture non possono essere spezzate.

Non può esserci niente di spezzato nelle Scritture. Ogni Parola deve essere così. Ecco come lo credo io. Ecco come deve essere, non perché lo credo io, ma perché è la Parola di Dio.

62    Ora se notate nel principio, una Parola, pagina uno nella Bibbia, in Genesi 1, scopriamo che tutta… Tutta la malattia, tutto il dolore, tutte le angosce, e qualsiasi cosa che sia mai accaduta agli esseri umani, venne perché una persona non credette una Parola, causò tutto questo. Quello è al principio della Bibbia. Alla fine della Bibbia, Apocalisse 22, lo stesso Dio disse: "Chiunque toglierà una Parola da Questa, o Vi aggiungerà una parola". Vedete, deve essere Parola per Parola, nella maniera che Essa è.

63    Così, dunque, e prendete solo la piccola cosa come io sto per… qualcuno che mi rimprovera sempre in merito alle donne che si tagliano i capelli. Ora, per me, fintantoché lei agisce così, non m'importa quanto santamente lei si comporta e quanto lei sa, è ancora nell'errore. Lei porta pantaloncini e questi abiti fatti così; non m'importa ciò che fa, quanto lei sappia cantare, quanto bene possa predicare, qualunque cosa potrebbe fare, che tipo di vita lei vive, si tratta ancora di quella Parola che viene spezzata. Capite? Vedete, dev'essere ogni Parola. Non una frase; una Parola, una Parola! Così, la Bibbia non è mica interpretazione privata. Deve essere Parola per Parola, come Essa è scritta. Noi dobbiamo crederLa.

64    E non solo crederLa, bensì viverLa. Se non La viviamo, allora non La crediamo; noi solamente diciamo di credere. Come io… Basandomi di nuovo su quanto ho detto, quei discepoli non sapevano spiegarseLo, però Lo credevano, in ogni caso, e facevano la loro confessione e la vivevano. Quando tutti gli altri s'allontanarono da Essa, loro rimasero con Essa! La credettero! Ecco come facciamo noi. Ecco come dovete farlo. Non importa quel che chiunque altro fa, noi La crediamo e poi agiamo su Essa. Se non lo fate, allora non La credete.

65    Ora notate dunque come Egli venne, Egli doveva venire come Figlio dell'uomo, perché la Sacra Scrittura disse che Egli avrebbe: "Dio avrebbe loro suscitato un Profeta". Così Egli non poteva venire chiamandoSi il Figlio di Dio, perché non era quella dispensazione. Egli era il Figlio dell'uomo che profetizzava, per adempiere, e rivelare loro tutte le cose che erano state fatte, e che raffigurarono ciò che Lui era. Perciò era sulla terra come Figlio dell'uomo.

66    Guardate quella donna Sirofenice che corse da Lui, e disse: "Tu Figlio di Davide, abbi pietà di me!" Lui neanche alzò il capo. Lei non aveva rivendicazioni su di Lui come Figlio di Davide. Lei era una Gentile.

Non più di quanto mia figlia ha rivendicazioni su di me come marito; o mia moglie, come figlia. Benché lei mi è figlia e moglie. Ella è mia figlia nel Vangelo. Ma, terrena, lei non ha diritto di chiamarmi padre. Vedete?

Ora notate, questa donna Gentile non aveva rivendicazioni su di Lui come Figlio di Davide. Ma il cieco Bartimeo sì, capite, lui era Giudeo. Ora, Egli venne come Figlio dell'uomo.

67    Voi dovete conoscere queste parole e queste cose. Guardate Hattie Wright quella volta, quando la Terza Tirata. Lo ricordate. Tutto sommato, quella donna disse la cosa giusta. Dovete dire a Dio quella parola giusta, la cosa giusta.

68    Notate ora, Egli venne prima come Profeta, e Lo crocifissero. I Suoi Lo crocifissero. Egli venne come Figlio dell'uomo.

69    Quindi dopo che venne lo Spirito Santo, Egli era allora il Figlio di Dio. Dio è Spirito. Egli era lo Spirito Santo: Figlio di Dio. Visse durante le epoche della chiesa come Figlio di Dio.

70    Ora, nel Millennio, Egli sarà il Figlio di Davide, che siede sul Trono di Suo padre, Davide. Egli è il Figlio di Davide ora.

71    E ricordate, tra il Figlio di Dio… Nell'epoca della chiesa di Laodicea, Lo misero fuori. E in Luca, Egli disse che Si sarebbe rivelato di nuovo come Figlio dell'uomo, il Profeta, adempiendone il resto. Capite? Le Scritture Si legano perfettamente insieme. Figlio dell'uomo, Figlio di Dio, Figlio di Davide. Cos'era? È sempre lo stesso Dio, che cambia la Sua forma, en morphe. Egli la cambia soltanto. Per Lui è un grande dramma. Lui lo mette in atto.

72    Egli venne come Figlio dell'uomo, il Profeta. Compiuto con esattezza. Perfino quella donnicciuola in tutto il suo peccato, lì al pozzo, lei Lo riconobbe. Disse: "Noi sappiamo che il Messia, il quale è chiamato il Cristo, sta venendo, questo è ciò che Lui farà". Vedete, lei riconobbe perché era un Seme predestinato. Poi lei.

Dove, gli altri non Lo riconobbero. Non avevano niente con cui riconoscere. Anzitutto, essi erano nel peccato.

73    Poiché, per i Suoi atti, Egli cambia la Sua forma. Allora Egli Si fece la forma di Figlio dell'uomo. Per l'epoca dei riformatori, Wesley, Lutero, e così via dal principio alla fine, poi scopriamo che loro hanno tanto infagottato, come fecero gli Israeliti, finché quando Egli appare negli ultimi giorni, nell'epoca pentecostale, come lo Spirito Santo, Lo si rigettò. Si fece la stessa cosa che fece Israele.

E cosa fa Lui ora? Ritorna come Figlio dell'uomo. E poi, da quello, Figlio di Davide. Vedete quanto siamo vicini? Figlio dell'uomo, Figlio di Davide, Figlio di Dio. Egli è rivelato negli ultimi giorni come Figlio dell'uomo, secondo Malachia 4, tutte le altre profezie che si riferiscono a quest'ora. Non tratta più con la chiesa dopo che Lui… Essi Lo hanno messo fuori; all'esterno, che picchia alla porta. Ancora qualche Seme predestinato là dentro. Egli deve arrivare a loro.

74    E Dio, Si era svuotato nell'uomo. Gioele 2:28, scopriamo, che Egli disse: "Io verserò, negli ultimi giorni, il Mio Spirito". Ora, se notate la parola lì, la parola Greca. Può darsi che io abbia questo errato, ma quella che ho potuto trovare.

75    Dovete stare attenti alle parole. L'Inglese talvolta intende duplice significato. Come la parola che diciamo: "dio". Dio creò i cieli e la terra, Genesi 1. Ma ora, nella Bibbia, è detto:

 "Nel principio Elohim". Ora, Elohim, l'Inglese lo nomina "dio", ma in realtà non era Elohim. Qualsiasi cosa può essere dio, relativo alla parola dio; voi potete fare d'un idolo dio; di quel pianoforte potete farne un dio; di qualsiasi cosa potete farne un dio.

76    Ma non è così nella parola Elohim; Esso significa: "Colui che esiste da sé". Capite? Quel pianoforte non può esistere da sé, nient'altro può esistere da sé. Quindi, la parola Elohim, significa: "Colui che è sempre esistito". Dio può significare qualsiasi cosa. Vedete la differenza nella parola? [La congregazione dice: "Amen".—Ed.]

77    Ora, quando Essa ha detto qui che Egli ha svuotato Se Stesso, ovvero ha riversato, ora, noi penseremmo così, che Egli "vomita", la parola Inglese di svuotare o riversare da Lui, capite, qualcosa che uscì da Lui che era diversa da Lui. Però la parola kenos, nel Greco, non significa che Lui "vomita", o qualche… Gli Si è tolto un braccio, o Gli è uscito un occhio, un'altra persona.

78    Significa, che Egli Si trasformò, Lui "Si è riversato in", (Amen!) in un'altra maschera, in un'altra forma. Non un'altra persona uscita da Lui, chiamata lo Spirito Santo, bensì era Lui Stesso. Lo afferrate? [La congregazione dice: "Amen".—Ed.] Lui Stesso Si riversò nel popolo. "Cristo in voi!" Com'è bello, com'è meraviglioso, pensare che, Dio Si riversa nell'essere umano, nel credente. "Riversare!" Far così, era una parte del Suo dramma.

Dio, tutta la pienezza, tutta la Divinità corporale era in questa Persona, Gesù Cristo. Egli era Dio, e Dio soltanto. Non una terza persona né una seconda persona, né una prima persona; ma la Persona, Dio velato in carne umana.

79    Prima Timoteo 3:16, "Senza veruna contraddizione grande è il mistero della pietà; poiché D-i-o, Elohim", maiuscolo D-i-o, nella Bibbia. Riferitelo indietro, chiunque. A cui si riferisce, nell'originale, Essa disse: "Elohim". "Nel principio, Elohim". Vedete? E, Elohim, senza veruna contraddizione grande è il mistero di Elohim; perché Elohim è stato fatto carne e noi Lo abbiamo toccato". Elohim velato in carne umana! Il grande Geova, che copriva tutto lo spazio, il tempo, e dovunque, è stato fatto uomo. Noi Lo abbiamo toccato, Elohim. "Nel principio, Elohim. Ed Elohim è stato fatto carne, è abitato fra noi".

80    Cosa? Questo è il Suo modo d'agire, le parti del dramma. Ecco come Lui lo mette in atto, il Suo modo di riverlarSi a noi come una persona diversa. Noi siamo mortali, e Lui lo sa. E noi comprendiamo solo come mortali. Conosciamo solo come mortali. Conosciamo solo come i nostri sensi ci faranno sapere, e l'altro dobbiamo crederlo per fede. Dobbiamo dire che c'è un Dio; sia che Lo vediamo, o no, lo crediamo, in ogni caso. Vedete? Sia che c'è o no, lo crediamo lo stesso perché Dio disse così.

81    Come Abrahamo, non poteva vedere quel figlio, niente segni, nessuna gravidanza di—di Sara, neanche i periodi di mestruazione né alcunché, eppure Dio disse così. Tutte le speranze, anche il grembo di lei—lei era morto, e la sua vita in lui se ne era andata, e il—il flusso della sua vita si era inaridito, e la sua—la sua vita era cessata dentro di lei. "Eppure lui non vacillò alla promessa di Dio per mezzo dell'incredulità, ma si fortificò, dando lode, sapendo che Dio era in grado d'eseguire qualsiasi cosa disse che avrebbe fatto".

È così che dobbiamo credere quella Parola oggi. Come accadrà? Non lo so. Dio ha detto che sarà così, e ciò lo sistema.

82    Chi è questa grande invisibile Persona? Chi è Questo che Abrahamo vide nelle visioni? Proprio alla fine, benché, Egli fosse manifestato in carne, prima che il figlio venisse. Dio Stesso venne ad Abrahamo nella forma d'uomo, al tempo della fine. Manifestato! Lui Lo vide in una piccola Luce una volta, Lo vide nelle visioni; udì la Sua Voce; molte rivelazioni. Ma appena prima del figlio promesso, lui Lo vide nella forma d'un uomo, e parlò con Lui, e Gli diede a mangiare carne ed a bere. Capite? Notate, Dio Stesso velato in carne umana.

83    Questa è una parte del Suo modo d'agire. Ecco come Lui Si manifesta a noi, come manifesta l'Eterna Parola, Dio, Geova fatto carne. Come in San Giovanni 1, "Nel principio era la Parola, e la Parola era con Dio, e la... Nel principio era Elohim, ed Elohim era... divenne la Parola, e v la Parola era Elohim. E la Parola fu fatta Elohim". Capite? È la medesima cosa, che Si dispiega.

84    Come l'attributo, vedete, è in Dio. L'attributo è il vostro pensiero. Dio nel principio, l'Eterno, non era neanche un Dio. Egli era l'Eterno. Egli non era neanche Dio; Dio è un oggetto ovvero qualcosa da adorare. Capite? Così Egli neanche era quello. Egli era Elohim, l'Eterno. Però in Lui c'erano pensieri che voleva materializzare. E cosa fece? Allora pronunciò una Parola, e la Parola fu materializzata. Ecco l'intero quadro, dalla Genesi all'Apocalisse. Non c'è niente d'errato. È Elohim che Si materializza cosicché può essere toccato, sentito. E nel Millennio, c'è Elohim seduto sul Trono, vedete, proprio così, con tutti i Suoi sudditi attorno a Lui, i quali Egli ha predestinati prima della fondazione del mondo.

85    Come un uomo che modella il tono delle campane o che fa il tono delle campane, il formatore. Ogni campana deve squillare differente dall'altra. Gli stessi materiali, però tanto di ferro tanto d'acciaio, tanto di rame, per farle dare il "tintinnio".

86    Ecco come fece Dio. Egli generò questo per quello, per questo per quello, fino a che ottenne esattamente ciò che voleva. Ecco come Lui scese. Dio Si svelò in una Colonna di Fuoco mediante i profeti, poi nel Figlio di Dio, il quale, era Dio. Vedete, è lo stesso Dio che mette esattamente in evidenza, da perfezione a perfezione, da gloria in gloria. Ecco come procede la Chiesa.

87    Notate, durante le epoche, nello stesso modo, mediante i Suoi profeti, Egli ha rivelato Se Stesso. Loro non erano esattamente profeti, erano dii. Egli disse così. Perché, quello che proferivano era la Parola di Dio. Essi erano la carne in cui Dio era velato. Essi erano dii. Gesù stesso disse, disse: "Come potete condannarMi quando dico d'essere il Figlio di Dio, e la vostra stessa legge dice che coloro ai quali è venuta la Parola del Signore erano dii?" Vedete?

88    Così era Dio che prese forma in un uomo chiamato profeta. Vedete? E la Parola del Signore veniva a quest'uomo, così non era il profeta; il profeta era il velo, ma la Parola era Dio. La parola dell'uomo non agirà così. Capite cosa voglio dire? Non può agire in quel modo. Ma potenzialmente era Dio. Vedete, Egli era la Parola di Dio nella forma d'un uomo, chiamato "uomo".

Notate, Egli non ha mai cambiato la Sua natura, solo la Sua forma. Ebrei 13:8, disse: "Egli è lo stesso ieri, oggi, e in eterno". Quindi non cambiò la Sua natura quando venne. Egli è sempre quel Profeta, del tutto durante l'epoca, la stessa cosa: la Parola, la Parola, la Parola, la Parola. Vedete? Egli non può cambiare la Sua natura, però ha cambiato la Sua forma. Ebrei 13:8, disse: "Egli è lo stesso ieri, oggi, e in eterno". Egli solo ha cambiato la Sua maschera.

89    Come io cambiai da marito, quando nacque mio figlio, allora sono padre. Quando nacque mio nipote, sono nonno. Vedete? Ma, io non cambio; sono ancora—ancora io. Capite? (E così è Dio.) È che io cambiai la mia… Vedete, si cambia la forma. Capite?

Notate. E la natura la cambia da un giovane a uno di mezza età, a uno anziano. Ed eccovi, vedete, si cambia la forma.

90    Ora, voi non potreste dire a un ragazzo di sedici anni che sta quassù, dire che era nonno. Non potrebbe essere. La sua forma deve essere cambiata. Alcuni anni la cambiano, allora diventa nonno. Capite cosa voglio dire?

91    Però è sempre la stessa Persona, la stessa Persona, tutto il tempo Dio. In questo modo Egli Si rivela al Suo popolo, nel fare questo. Notate, durante l'epoca della Colonna di Fuoco, Egli Si rivelò al Suo popolo. Nell'epoca di—di Gesù, Egli Si rivelò al Suo popolo. Nell'epoca dello Spirito Santo, come Figlio di Dio. Figlio di Davide… Egli Si rivela sempre in quel modo al Suo popolo, inducendo il popolo a conoscerLo. Egli è velato dietro qualcosa, notate, nello stesso modo, o la stessa natura, ogni volta.

92    Dio velato in Gesù, per fare l'opera di redenzione alla croce. Dio non poteva morire, come Spirito. Egli è Eterno. Ma dovette metterSi una maschera e recitare la parte della morte. Egli morì, ma non poteva farlo nella Sua forma di Dio. Dovette farlo nella forma di Figlio, come Figlio dell'uomo, sulla terra. Vedete? Doveva essere la forma di Figlio. Poi quando ritornò a Pentecoste, era di nuovo il Figlio di Dio. Vedete cosa voglio dire? Afferrate l'idea? Egli era.

93    Egli doveva venire in carne umana, per… e nessuno, senza desiderio sessuale. Poiché dimostra ancora la nostra affermazione della progenie del serpente, vedete, "sessuale", assolutamente sesso. Non mele; sesso! Proprio così. Doveva essere così. Notate qui, vedete, per ogni buon uomo… Guardate quei profeti là dietro, però Lui doveva essere più che profeta. Capite? Allo scopo di farlo, doveva venire di nascita verginale, mostrando che la nascita verginale ha dimostrato… Egli doveva nascere di nascita verginale, per togliere la maledizione, l'Antidoto. Capite cosa voglio dire? Perciò dovette essere sesso. Egli lo dimostrò nella Sua Stessa venuta; non venne nel desiderio sessuale, ma per nascita verginale. E cambiò la Sua maschera da Geova a Gesù, allo scopo di portare l'opera di redenzione nel dramma che Lui stava recitando, in Dio alla croce.

94    I Greci Lo volevano vedere. In San Giovanni 12:20, molti di voi m'hanno sentito predicare su quelle parole: "Signori, vorremmo vedere Gesù". L'avevate notato?

95    Ora, i Greci erano studiosi, erano grandi uomini. E avevano un—avevano un—un gran sentimento per Dio, come Paolo predicò loro sulla collina di Marte. Ed erano, essi—essi erano alla guida—essi erano alla guida del mondo nella scienza e—e nell'istruzione, erano grandi persone. Ma adoravano e credevano nella mitologia eccetera, libri d'arte e arti curiose e così via.

96    Tuttavia essi—essi—essi furono scossi in merito a quest'Uomo il Quale poteva guarire i malati e poteva predire cose che avvenivano, precisamente. E furono scossi, così vennero a vederLo. Ora, osservate attentamente ora, non mancate questo. Capite? E vennero a dire a Filippo, che era di Bethsaida: "Signore, vorremmo vedere Gesù". E Filippo e un altro discepolo lo portarono da Gesù, per vedere Gesù.

97    Ora notate le stesse parole che Gesù riferì loro, perché vennero a vedere Chi Lui era, e non riuscirono a vederLo. Essi videro la sagoma, ma Lui era nel Suo tempio. Dio era nel Suo tempio, velato in carne umana. Notate le parole che Egli disse:

 "Se il granello di frumento non cade al suolo, vedete, e non muore, rimane solo". Vedete? "L'ora è giunta, presto avverrà che il Figlio dell'uomo sarà glorificato, vedete, ed Egli deve passare da questa terra. E se quest'ora non viene, non sarete mai in grado di vederLo". Vedete?

98    Qui, perché non potevano vedere Gesù? Egli era mascherato. Dio era mascherato. I Greci volevano un Dio, e Lui era qui, ma non potevano vederLo a causa del velo. Ed è la stessa cosa oggi, non possono vederLo a causa del velo. È sul loro viso. Questi Greci erano mascherati, ovvero Gesù era mascherato per questi Greci.

99    Notate, Egli disse loro: "Se questo granello di frumento non cade al suolo, rimane solo".

100  Essi, essi non potevano capire come, perché non riuscivano a vederLo. Là c'era un uomo. Vennero a vedere Dio, e videro un uomo. Capite? Non riuscivano a vedere Dio, perché Dio era velato per loro. Ora tenetelo in mente. Dio era velato in un uomo. Essi potevano dire: "Nessuno potrebbe fare queste opere a meno che sia Dio. Nessuno può farlo, e com'è che qui c'è un uomo eppure le opere di Dio vengono manifestate mediante Lui!" Vedete, non potevano capire che Dio era velato.

101  Egli è velato in un uomo, come è sempre stato velato. Ma, Egli era velato per loro, era nel Suo tempio umano. Dio era in un tempio umano. Ora, state veramente attenti, ora Egli è lo stesso ieri, oggi, e in eterno. Vedete, Dio velato, che Si nasconde dal mondo, velato nell'essere umano. Vedete? Dio era qui! Quei Greci che dicevano: "Vorremmo vederLo".

102  E Gesù disse: "Un granello di frumento deve cadere e morire". Voi dovete morire alle vostre idee. Dovete liberarvi dei vostri stessi pensieri.

Come furono quei discepoli, essi non riuscivano a spiegare circa il mangiare il Suo corpo e—e bere il Suo Sangue, però, vedete, erano già morti a quelle cose. Erano morti a un Principio, erano morti a Cristo. Non importa quel che è, o quanto sconfitto sembrava che Lui fosse, nondimeno Lo credevano, in ogni caso. Vedete? Potevano vedere in quell'Uomo; un Uomo che mangiava, beveva, pescava, dormiva, tutto il resto, era nato qui sulla terra, e camminava con loro, parlava con loro, indossava abiti come gli altri, ma che era Dio.

103  Così i Greci non riuscirono a vederLo, perché Egli era nascosto da loro, in un essere umano. Notate la Sua Parola per loro: "Se questo granello di frumento non cade nel suolo".

104  Dio Si velò nella sagoma d'un uomo, Si nascose dalla loro vista. Essi potevano solo vedere un uomo. Ma quei Predestinati vedevano Dio. Uno vedeva un uomo, l'altro vedeva Dio. Capite? Ed era Dio velato in un essere umano, rendendoli entrambi corretti, ma la vostra fede è in quel che non vedete. Voi lo credete, in ogni caso. Dio velato in un essere umano. Egli era in quella carne, e quella carne era il Suo velo. Il velo fu strappato, vedete, affinché Dio potesse essere reso manifesto.

105  Nel Vecchio Testamento, Dio era nascosto quando stava sul Suo propiziatorio; sul propiziatorio, da un velo. Nel Vecchio Testamento, Dio era nel Suo tempio. Ma il popolo entrava e adorava in questo modo, però, ricordate, c'era un velo (amen) che nascondeva Dio. Loro sapevano che Dio era là. Non potevano vederLo. Quella Colonna di Fuoco non apparve mai più là. L'avevate notato? Non ci fu una volta nella Scrittura, da quel tempo in cui la Colonna di Fuoco entrò dietro quel velo, che Si sia mai mostrata di nuovo, finché non venne da Gesù Cristo. Dio era velato!

106  Quando stava sulla terra, Egli disse: "Io vengo da Dio e vado a Dio".

107  Poi Paolo, (dopo la Sua morte, sepoltura, e risurrezione), sulla sua strada per Damasco, ci fu di nuovo quella Colonna di Fuoco. Cos'era? Saltò fuori da dietro il velo! Gloria a Dio!

108  Egli si trovava dietro il velo. Ora dietro cosa stava Lui? Il velo di pelle. Vedete, "pelli di tasso", dietro il velo. E quando quel velo fu strappato il giorno della crocifissione, il velo in cui Lui era avvolto fu strappato al giorno della crocifissione, tutto il propiziatorio apparve.

109  Ora i Giudei non potevano capire come mai Dio potesse avere misericordia d'un popolo peccaminoso e ripugnante come siamo noi. Ma non potevano vedere Colui che elargiva misericordia, perché Egli era nascosto. Era dietro il propiziatorio, all'interno, con pelli di tasso pendenti, che Lo coprivano. In passato...

110  In passato, se un uomo entrava dietro quel velo, era morte improvvisa. Amen. Oh, ricaveremo una lezione qui tra un minuto, vedete, se potete—potete riceverLo. Andare dietro quelle pelli… Anche uno dei figli del sacerdote cercò di farlo una volta, e morì. "Non andate dietro quel velo". L'uomo che andava dietro… Perché? Non c'era ancora redenzione, in quello. Lo era potenzialmente. Lo era solo potenziale. E qualsiasi cosa potenziale non è ancora la vera cosa, vedete, solo potenzialmente. Era la redenzione… Il peccato era coperto, non omesso... rimesso, piuttosto, non rimesso. Rimesso significa "divorziare e ripudiare". E così il sangue di pecore e capre non poteva farlo, così Geova era nascosto dietro un velo. Ora, in fondo dietro questo velo dove Egli era nascosto, ad entrarci, un uomo nel cercare di entrarCi, cadeva morto.

111  Ma dalla Pentecoste, dalla Crocifissione, quando quel velo fu strappato dall'alto in basso, per quella generazione… Gesù era quel Dio, velato. E quando Egli morì al Calvario, Dio mandò fuoco e fulmini e strappò quel velo da cima a fondo, che l'intero propiziatorio fu in piena luce. Ma erano troppo ciechi per vederLo. Come Mosè disse qui, sebbene, ovvero… Paolo disse, nella lettura di Mosè: "Quando viene letto Mosè, sinora, quel velo è ancora sul loro cuore". Oh, fratello, sorella, ecco cosa fecero i Giudei quando il velo fu strappato e portò Dio in piena luce, appeso alla croce. Egli stava in piena luce, ma essi non poterono vederLo.

112  Potrebbe essere possibile che i Gentili hanno fatto la stessa cosa? O Dio! Quando hanno avuto le epoche della chiesa, del Figlio di Dio; ma quando ora il velo di queste denominazioni e cose simili, questo velo di tradizione che abbiamo dalla Pentecoste, quando le tradizioni di chiesa sono state strappate, le cose che le persone hanno detto: "I giorni dei miracoli sono passati, e queste cose", e Dio ha tolto il velo da Ciò, e Lo ha portato in piena luce, ed essi sono pronti a crocifiggerLo di nuovo, esattamente lo stesso.

113  L'Iddio svelato, in piena luce, essi avrebbero dovuto vederLo che stava lì. Eppure Egli era troppo comune, era un uomo ordinario. Non potevano vederLo. Vedete, lì stava un uomo. "Ebbene", dicevano, "questo tale, da quale scuola è venuto?" Ma, ricordate, quando quella lancia colpì il Suo corpo, quello Spirito Lo lasciò, il tempio… i massi del sacrificio si rivoltarono, e i fulmini si abbatterono attraverso il tempio e strapparono il velo. Cos'era? C'era il loro Dio appeso al Calvario, ed essi erano troppo ciechi per vederlo.

114  Lo ha portato a vista aperta, e ancora non Lo vedono! Essi sono accecati. Dio, velato in un essere umano!

115  Ricordate, Egli ritornò poi a Paolo dopo di ciò, e a Pietro nella prigione, come la Colonna di Fuoco. Lo ricordate? [La congregazione dice: "Amen".—Ed.]

116  Ma negli ultimi giorni Egli è tenuto a ritornare di nuovo, ma una Colonna di Fuoco è tenuta a tornare di nuovo per manifestare il Figlio dell'uomo, vedete, per mostrare la Parola, la Luce. Le tradizioni, sono state, saranno asciugate. Non c'è niente che La molesterà; sarà fatto, in ogni caso. Dio butterà giù quelle denominazioni e tradizioni.

Con quale tipo di Spirito lo farà? Come Egli fece in primo luogo. Guardate cosa fece nei giorni di Elia, nei giorni di Giovanni. "Non pensate di dire dentro di voi: 'abbiamo Abrahamo per padre', poiché Dio è in grado da queste pietre di suscitare figli ad Abrahamo". Vedete? Non pensate: "Perché, io appartengo a questo e appartengo a quello". Vedete? Dio che strappa via il velo, vedete, per mostrare Chi Egli è. Vedete, osservate il velo quando strappa qui ora, lo troviamo ora.

117  Ora, e una volta, se un uomo attraversava quel velo, era morte improvvisa. Ora è morte a non penetrarVi! Amen. Se non potete spezzare quel velo di tradizione, sfondare quel muro della denominazione, per vedere Dio nella Sua potenza, è morte. Una volta dove era morte ad entrarci, adesso è morte a restarne fuori. L'intero Propiziatorio è posto in piena luce, chiunque può vederLo, il velo è strappato. Gloria a Dio! L'intero propiziatorio appare.

118   Come poteva Dio avere misericordia di corrotti peccatori come noi, quando Egli Si nascondeva, fu un mistero. E ora Ciò sta in piena luce, o in piena vista, rivelato tramite la Sua Parola. È sempre la Parola, costantemente, la quale è Dio. È la Parola che lo scopre. Se quelle persone avessero conosciuto la Parola di Dio quel giorno quando Gesù morì, avrebbero visto il Propiziatorio, avrebbero visto Chi Egli era.

119   "Chi era dunque Quello? Perché strappò il velo?" Ricordate, era morte ad entrarCi. Nessuno poteva vederLo. Mosè Lo vide in una forma, Esso era un turbine… era una—una schiena d'Uomo. Ebbene, eccoLo, una schiena sanguinante, quello stesso Uomo! Cos'era Esso? Dio voleva mostrar loro il Propiziatorio. Dio voleva mostrar loro Chi Egli era. Così il velo nel tempio, dalla mano di Dio, lassù, fu strappato dall'alto in basso, e mostrò Dio in piena luce. Era Gesù Cristo che pendeva alla croce, il Propiziatorio. E che cos'era? Le persone erano troppo cieche per vederLo.

120   Ora s'è ripetuto di nuovo, le loro tradizioni! Come, allora, al Giorno di Pentecoste, la Parola venne ed era in forma di "Figlio di Dio". Ed essi cominciarono ad organizzarlo a Nicea, Roma. E, per prima cosa arrivarono fino alla Metodista, Battista, Presbiteriana, Pentecostali, e così via. È tradizione organizzata tanto che un uomo non sa dove sta.

Ma, gloria a Dio, Egli ha promesso negli ultimi giorni quel che Egli avrebbe fatto. Avrebbe mostrata la Sua Parola in piena luce, L'avrebbe aperta di nuovo davanti a noi, vedete, L'avrebbe aperta.

121   Se soltanto avessero conosciuta la Parola, avrebbero riconosciuto Chi era Gesù. Se un uomo soltanto conoscesse la Parola di Dio, riconoscerebbe l'ora in cui viviamo e ciò che sta avendo luogo. Essi rifiutano di dare ascolto a quella Parola. Le loro tradizioni! Che cosa indusse quei Giudei a vedere quello? Cosa? Sembrava che avessero potuto realmente vedere, perché la cosa era aperta. Fu aperta per uno scopo.

122   Per che cosa va avanti questo risveglio ora? Come potrebbe prosperare? Come potrebbe essere benedetto? Non m'importa quanti imitatori hanno, né nient'altro, ciò non fa… Quando Mosé uscì ci fu una moltitudine mista che andò con lui. Ma per che cosa fu fatto? È Geova Stesso che toglie il velo di Dio, per mostrare la differenza tra la giusta e l'errata. Qual è, la Metodista, la Battista, la Presbiteriana, o chi è giusta? La Parola di Dio è giusta! "Che ogni parola d'uomo sia menzogna, e la Mia la Verità". Dio non ha bisogno d'alcun interprete. Egli fa la Sua Propria interpretazione. Egli La manifesta, e fa...  ciò dà l'interpretazione. Dio che svela Se stesso. Oh, my! Proprio nel mezzo di noi, vediamo la Sua grande mano riferire queste cose, fare queste cose.

123  Ho qualcosa su questo stasera, vedete, come osservare la mano di Dio, quel che Essa fa, come Si dispiega. Vedete?

124  E le persone dicono: "Oh, Quello è assurdo. Quello là è fanatismo. Non c'è niente in Quello. È assurdo. È Beelzebub. Quello è un diavolo. Quello è chiromanzia. Quello è questo". Vedete, la stessa cosa che dissero di Lui.

125  O chiesa, e se questo nastro esce, non riuscite a vedere, ministri del Vangelo, dove vivete? Non potete vedere l'ora in cui ci troviamo? Dio, che Si mostra, che mette da parte… Guardate, Egli prese quel velo del tempio e lo stracciò a pezzi, affinché essi potessero vedere Dio in piena luce, ed erano troppo ciechi per vederLo. Ed Egli ha fatto la stessa cosa oggi, mettendo direttamente la Sua Parola avanti, quel che Egli ha promesso. Ogni promessa nella Parola, sta proprio davanti a noi, in piena luce!

126  Sapete cosa fa la chiesa Gentile? La stessa cosa che fece la chiesa Giudaica, troppo cieca per vederLo. Ecco tutto. Sarà sui loro cuori come fu in quel giorno.

127  Notate, morte, a restarNe lontano ora. Dovete entrarVi attraverso questo velo, o non Vi entrerete. Come poteva Dio avere misericordia di loro, ma ricordate ciò che era, Dio che manifesta ciò che c'era dietro il velo. Osservate cosa c'era dietro il velo: la Parola! Che cosa velava? La Parola! Che cos'era? Essa era nell'arca. Era la Parola che quel velo nascondeva. Vedete? E Gesù era quella Parola, ed Egli è quella Parola, e il velo della Sua carne La nascondeva.

128  E oggi il velo della tradizione nasconde di nuovo la Parola, dicendo: "Non è così". Ma Essa è così! Dio Ne testimonia, annunciando Se stesso direttamente tanto luminoso come il sole, davanti a ognuno, ed essi mancano di vederLo. Dio ci sia misericordioso.

129  Nel simbolo, Mosè venendo dalla Presenza di Dio, con la Parola di Dio per quell'epoca. Ora osservate, siamo ora in Esodo 19. Non mancate questo ora. Esodo 19, Mosè viene dalla Presenza di Dio, ovvero 20 e 21, 19:20 e 21. Mosè viene dalla Presenza di Dio. Egli è stato nella Parola. La Parola è stata scritta. E lui, nella Presenza di Dio, con la Parola, lui aveva la Parola per quell'epoca. C'è una Parola per ciascuna epoca. E Mosè nel farsi avanti, il suo volto splendeva tanto! Vedete? La Parola era in lui, pronta per essere manifestata, annunciata al popolo.

130  La vera Parola, Dio L'aveva scritta, ed Essa era con Mosè. Notate, Essa era con Mosè ed era pronta per essere manifestata. Lui per loro era la Parola, era la vivente Parola, nascosta. Velava se stesso, Mosè doveva mettersi un velo in faccia. Perché? Lui era quella Parola. Amen. Fin quando quella Parola non veniva resa nota, Mosè doveva velarsi. Amen!

La vedete? Dovunque la Parola è, Essa è velata.

131  Mosè aveva la Parola. Ora ricordate, dopo che la Parola fu resa manifesta, Mosè era di nuovo Mosè. Capite? Ma mentre quella Parola era in lui per essere annunciata, lui era Dio; ebbene, non era più Mosè. Lui aveva la Parola del Signore per quell'epoca. Nulla poteva toccarlo sino a che non fosse passato; aveva con sé quella Parola. Così, per questo, quando lui veniva, le persone voltavano i capi; non potevano capire. Essi erano stati trasformati. Lui era una persona diversa. Veniva con quella Parola. "E si metteva un velo", disse la Bibbia, "sulla faccia", perché aveva la Parola. E per loro lui era la Parola.

132  Ora guardate, se Mosè… O fratello, a questo punto sarà un insulto. Ma se Mosè… Come Paolo disse qui in Seconda A' Corinti, al 3° capitolo. Se Mosé doveva velarsi la faccia con quel tipo di Gloria su di lui; vedete, perché quella era gloria naturale, era una legge naturale. E se Mosè, sapendo che quella legge doveva perire, eppure la Gloria era così grande che accecava il popolo, perciò dovevano mettere un velo sulla sua faccia. Quanto più sarà Essa? Gente spiritualmente accecata! Uh-huh. Quella gloria doveva svanire, ma Questa Gloria non svanirà. Capite? Mosè aveva le leggi carnali, la condanna, nessuna grazia, né nulla; vi condannava soltanto. Ma Questa di cui parliamo… Quella non aveva perdono, vi diceva ciò che eravate. Questa vi dà una via di scampo.

133  E quando quella Parola viene svelata, oh, my, che tipo di faccia sarà Essa? Essa dovrà essere velata. Deve essere velata. Ora notate. Così lo Spirito è velato in un tempio umano, vedete, che Egli parli le parole naturali con un velo naturale.

134  Ora, Paolo parlando ora qui, e in questo—questo senso, lo Spirito-Parola, "Noi siamo ministri, non di lettera, la legge; ma abili ministri dello Spirito", che lo Spirito prende la lettera e La manifesta.

135  Quella era solo legge, voi dovevate andare a guardarla e dire: "Non commettere adulterio. Non rubare. Non mentire. Non fare questo, quello l'altro". Vedete? Dovevate guardarla.

136  Ma questa è lo Spirito che viene sulla Parola promessa per questa epoca, e dà alla luce e manifesta, non due tavole di pietra, ma la Presenza dell'Iddio vivente. Non un pensiero mitico che qualcuno ha inventato, né qualche Houdini, un trucco; ma la stessa promessa di Dio rivelata e resa manifesta proprio davanti a noi. Che genere di velo sarà quello di dietro? E per—per prendere quel.

137  Vedete, quella era talmente grande che anche il popolo disse, lo dissero quando videro Geova scendere in questa Colonna di Fuoco, e cominciare a scuotere la terra, e—e le cose che fece, e il monte in fiamme. E se perfino qualcuno cercava di andare verso quel monte, periva. Essa era talmente grande che anche Mosè temette il terremoto. Quindi, se quella volta Egli scosse il monte, questa volta scuoterà cieli e terra.

138  Che ne è di Questa Gloria? Se quella fu velata da un velo naturale, questa è molto… velata da un velo spirituale. Perciò non cercate di guardare il naturale; penetrate nello Spirito e vedete dove siete, vedete in quale ora viviamo.

139  Questo ha senso per voi? Vedete, è un velo spirituale che è sopra le persone, dicono: "Sono Metodista. Sono buono quanto chiunque. Sono Battista. E sono Pentecostale". Non vi accorgete che quella cosa è un velo tradizionale? Nasconde Dio da voi. Sono le cose che vi trattengono dal godere tutta.

Oh, dite: "Io grido e salto su e giù".

140  Egli disse: "Ogni Parola!" Eva credette ogni Parola tranne una. Vedete? È la piena Parola di Dio, la promessa di quest'ora resa manifesta. Vedete?

141  Notate ora mentre andiamo avanti. C'è tanto qui di cui parlare, però ho circa venti pagine, ma ciò… di—di note, ma io—io non parlerò di tutte quelle. Vedete, farò in fretta.

142  Lui si velava con un velo naturale prima che potesse esprimere la Parola al popolo. Ora Dio deve velarSi, come ha promesso, in carne umana. Dio! Lo afferrate? [La congregazione dice: "Amen".—Ed.] Dio deve velarSi in carne umana, e mettere su di loro un velo spirituale, (dicono: "Beh, son questo e son quello"), per parlare al popolo. Quando è il velo, che è il velo tradizionale, è rotto in due, allora il… che quello che essi dicono: "Beh, i giorni dei miracoli sono passati".

143  Un tale mi disse, l'altro giorno, un—un piccolo predicatore Battista là, è venuto da me, il Fratello Green, e disse: "Fratello Branham c'è una cosa che ho contro di te". Disse: "Tu cerchi di far sì che la gente." È stato là al Ramada Inn, quando avemmo la riunione là. Disse: "Tu cerchi di far sì che le persone credano in una epoca apostolica, che vivano oggi come fossero nell'epoca apostolica". Disse: "L'epoca apostolica è cessata con gli apostoli".

Dissi: "È cessata?"

"Sì".

Dissi: "Chi era il portavoce nell'epoca apostolica?"

Egli disse: "I dodici apostoli nella sala di sopra".

144  Dissi: "Allora Paolo ne era escluso". Dissi: "Il portavoce era Pietro. E Pietro disse al Giorno di Pentecoste, quando essi videro tutta questa vicenda e lo Spirito Santo operare, egli disse: 'La promessa è per voi, e per i vostri figli, e per quelli che son lontani, anche per quanti il Signore nostro Dio ne chiamerà'. Se Egli ancora chiama, allora la medesima Cosa è qui. Quando cessò allora l'epoca apostolica? L'epoca apostolica cessa quando Dio cessa di chiamare". Lui non disse nulla ma prese il suo cappello e se ne andò.

145  Ci vuole la Parola per farlo. È la Parola. Gesù disse a Satana: "Sta scritto". Vedete? Eccolo: "Sta scritto".

146  Dissi: "Pietro disse che non avrebbe mai fine. Per quanti il Signore ha chiamato, questa Benedizione era per loro. Ora tu dici: 'Lui ha cessato'. Quando?"

"Senza offesa fatta?"

Dissi: "Nossignore, neanche un po'. Va' avanti". Bene.

Vedete?

147  Pietro disse che era per chiunque Dio avrebbe chiamato, avrebbe ricevuto la stessa Benedizione apostolica. È—è la Parola del Signore. Vedete?

148  Ora il velo naturale. Dio, la Parola, velata in carne umana. Che cos'era? Dio era velato in Mosè. Dio era in Mosè, velato, e la Presenza di Dio era in lui. Egli era talmente perfetto con quella siffatta Parola in lui, tanto che doveva velarsi la faccia. Ed era un profeta confermato che dispiegava la Parola e diceva loro: "Non devi!" Devi! E non devi!" Vedete?

149  Per dare la Sua Parola a quella generazione, Egli Si velò in un essere umano, altrimenti la Parola avrebbe accecato anche i chiamati fuori. Capite? Anche il popolo che stava là, non poteva sopportare a vederlo. In—in Esodo lo troviamo, dissero: "Che parli Mosè, non Dio". Vedete perché la Colonna di Fuoco non appare troppo? Vedete?

150  Dio disse: "Io—Io—Io farò così. Susciterò loro un Profeta". Amen! "Ne susciterò loro uno". Ed Egli venne esattamente. "Io susciterò ed Egli avrà, sarà la Parola".

151  Egli disse: "Se vogliono vedere quel che è la Parola." Disse: "Ora, Mosè, Io ti sono apparso là in quel pruno ardente". Disse: "Scenderò e metterò quel monte in fiamme". Disse: "Essi vedranno che hai detto la verità. Apparirò qui nel—nel—nello stesso modo infuocante. Apparirò qui e dimostrerò al popolo, confermerò il tuo ministerio". Ecco cosa disse esplicitamente qui a Mosè.

152  Notate, Egli disse: "Ora, Io sto per—Io sto per glorificarti davanti al popolo". Disse: "Ora tu hai detto loro che ti ho incontrato laggiù in un pruno ardente, adesso scenderò, lo stesso Fuoco, e farò che il popolo veda che su Questo non hai mentito". Potete pure dimostrarLo scientificamente, se lo volete. Vedete? "Io verrò direttamente giù e lo farò sapere loro".

153  E quando Egli cominciò a tuonare, quando Geova cominciò a tuonare, il popolo disse: "No! No! No! Non lasciare che Geova parli; noi—noi moriremo".

154  Vedete, Egli doveva essere velato, così Dio Si velò in Mosè e diede a Mosè la Parola. E Mosè scese e parlò la Parola del Signore, in un velo sulla sua faccia. È esatto? Geova velato nella forma di un profeta, perché ciò avrebbe assolutamente… E Dio disse che non avrebbe più parlato loro in quel modo. Egli avrebbe parlato loro solo tramite un profeta. Quello è il solo modo in cui Egli avrebbe mai parlato da allora in poi. È il solo modo in cui Egli ha mai parlato. Proprio così. Nessun altro modo. Egli non mente.

155  Notate, solo Mosè aveva la Parola. Ora, non c'era un—un gruppo che era disceso, non c'erano i Farisei, né i Sadducei, né era una—una certa setta né un clan. Era Mosè! Egli prese un uomo. Egli non può prendere due o tre menti diverse. Prende un uomo. Mosè aveva la Parola, e solo Mosè. Neanche Giosuè L'aveva. Nessun altro L'aveva. Amen! Giosuè era un—un generale; Giosuè era un comandante dell'esercito; Giosuè era un credente, un Cristiano. Però Mosè era il profeta! La Parola non può venire a Giosuè; deve venire a Mosè. Lui era il profeta maggiore dell'ora. Notate, la Parola non venne mai a Giosuè finché Mosè non se ne fu andato. Nossignore. Dio tratta con uno alla volta. Dio è uno. Vedete? Ora, solo Mosè aveva la Parola, non un gruppo.

156  Guardate, Dio avvertì tutti di non provare a seguire Mosè dentro quel velo; gli imitatori. Vedete? Donna, uomo, sacerdote, chiunque fosse, quanto pio, quanto uomo, quanto onore, quanto essi fossero; Egli avvertì: "Che venga solo Mosè! E se un uomo, anche un animale, lo tocca, deve essere ucciso proprio là". Non spuntate mai davanti a quel velo. Quel velo appartiene a una persona. Quel Messaggio è uno. Vedete? Nel tempio, un uomo entrava una volta all'anno, unto e preparato a entrarci; non per portare fuori la Parola, bensì per offrire il sangue. Anche per entrare là innanzi ad Essa, soltanto uno. Qualsiasi altro uomo moriva. Vedete?

157  Adesso muoiono spiritualmente. Questo è un velo spirituale. Capite? Quello era un velo naturale. Questo è velo spirituale. Vedete? Continuano ad andare dritto là dietro, potete dirlo loro. "Oh, lo so! Lo so, ma io." Vedete, andate avanti, è tutto a posto, parla solo... Ricordate, l'ultima piaga in Egitto fu la morte, prima dell'esodo. L'ultima piaga sulla terra è la morte spirituale, prima dell'esodo. Poi saranno cremati e rimandati alla polvere, e i giusti usciranno sulle loro ceneri. Ma l'ultima cosa è la morte spirituale, rigettare la Parola.

158  Ora notate, Dio avvertì tutti di non provare a seguire Mosè dentro il velo di Fuoco. Mosè doveva essere velato, lui doveva uscire da lì. Mosè entrava come Mosè, entrava in questa Colonna di Fuoco; e quando usciva di nuovo, era velato. Perché, lui entrava Lì, fuori dalle sue tradizioni, le tradizioni degli anziani. Egli aveva visto la Colonna di Fuoco, ma ora lui entra nella Colonna di Fuoco. Vedete? Amen! E lui si faceva avanti, velato. La Parola di Dio in un uomo, velata! Eccolo uscire camminando, oh, my, posso vederlo. Avvertì che nessun altro ci provi, nessuno può imitare Quello. È meglio di no. Vedete? Perfino un sacerdote o un santo uomo, chiunque fosse, cardinale, vescovo, qualsiasi altra cosa, che cercava d'entrare in quel velo, moriva. Dio li avvertì. Noi non avremo imitazioni.

159  La Sua Parola è rivelata a uno. Lo è sempre stata, un profeta veniva con la Parola del Signore, ciascuna epoca, ogni volta, attraverso la Scrittura. La Parola viene a uno. In ogni epoca, lo stesso, anche nelle epoche della chiesa, dalla primissima fino all'ultima. Altri hanno i loro posti, è vero, notate, ma state lontani da quella Colonna di Fuoco. Vedete? Che lezione apprendiamo qui! Vedete, tutti volevano essere Mosè, e tutti.

160  Ricordate cosa dissero Datan e gli altri laggiù? Dissero: "Ora, Mosè, aspetta qui un minuto! Tu prendi troppo su di te, vedi. Ora, ci sono altri uomini qui che Dio ha chiamato".

161  Quello è vero. Essi, tutti, seguivano bene fintantoché andavano avanti; ma quando uno cercò di ottenere e prendere la posizione di Dio che diede a Mosè, il quale era predestinato e ordinato a quel compito, cercò di occuparla, il fuoco scese e aprì la terra e li inghiottì del tutto in essa. Vedete? Vedete? State all'erta. Vedete? Siate un buon Cristiano devoto di Dio, che crede la Parola. Vedete? State lontano da quella Colonna. Che lezione!

162  Dio era prima apparso a Mosè in un pruno ardente, Dio era velato nella Colonna di Fuoco. Adesso ascoltate molto attentamente ora per un minuto. Dio, quando venne prima a Mosè, Egli era velato. Dio era in una Colonna di Fuoco, nascosto dietro in un pruno, vedete; come dietro le pelli, vedete, in fondo presso il propiziatorio all'altare. Vedete? Egli era velato. Egli è sempre velato. E quando venne a Mosè, era in una Colonna di Fuoco, velato nella Colonna di Fuoco. Però qui, davanti al popolo, Dio lo confermò tramite la stessa Colonna di Fuoco. Vedete? Mosè disse.

163  Osservate ora. State leggendo? [La congregazione dice: "Amen".—Ed.] Consentite alle vostre menti di distaccarsi? Lo potete? Potete… "Chi ha orecchie, oda". Vedete?

164  Quando Dio apparve a Mosé, fu in una Colonna di Fuoco, quando lo chiamò al suo ministerio. E Mosè venne e ne parlò al popolo. Loro non potevano crederci, eppure eseguì i miracoli e cose simili. Ma, questa volta, Egli apparve visibilmente, scientificamente, e confermò il ministerio di Mosè d'essere lo stesso Dio che gli parlò, perché Egli apparve nella forma della Colonna di Fuoco e mise il monte in fiamme. Ed Essa venne a Mosè in un pruno, gli parlò. Benissimo.

165  La prima apparizione di Dio, a Mosè, nel pruno ardente, il velo. Davanti al popolo, di nuovo Dio velato e confermò Mosè, tramite il velo, col velarSi con lo stesso Fuoco, la stessa Colonna di Fuoco scese. Da—da allora… Da loro, così essi potevano solo udire la Parola di Dio. L'afferrate? Solo la Parola, essi udivano la Sua Voce. Perché, per loro, Mosè era la vivente Parola. Mosè! Vedete, Dio aveva tanto dimostrato quella Parola tramite Mosè! Vedete, Mosè disse… Dio disse a Mosè: "Scendi là. Io sarò teco. Egli è… Nulla resisterà davanti a te. IO SONO COLUI CHE SONO".

166  Mosè scese, e disse: "Potreste forse non credere questo, ma Dio m'è apparso nella Colonna di Fuoco e m'ha detto queste cose".

167  "Oh, abbiamo ogni sorta di cose simili che accadono". Faraone disse: "Ma va!" Il pastore Faraone disse: "Beh, hai fatto un trucco da mago a buon mercato. Bene, ho qui maghi che sanno cambiare un serpente in.una bacchetta—una bacchetta in serpente. Venite qui, maghi". Ed entrarono a fare la stessa cosa.

168  Mosè sapeva. Niente lo turbava. Quanti imitatori avevano, non faceva per nulla differenza. Mosè rimaneva tranquillo. Per prima cosa sappiate, essi strisciarono un po' intorno, e, immediatamente, il serpente di Mosè ingoiò gli altri. Vedete? Perché? Come quegli apostoli, non potevano spiegarseLo. Mosè non sapeva come Dio lo avrebbe fatto, però lo avrebbe fatto.

169  Ricordate, Egli disse che Iambre e Ianne ritorneranno negli ultimi giorni, vedete, imitazioni. "E sedurrebbero gli stessi Eletti se fosse possibile", Matteo 24:24. Vedete? Esattamente le stesse cose, fanno la stessa specie di miracoli e altro. Tenete d'occhio quella Parola! Tenete d'occhio quella Parola! Se l'uomo dice che fa un miracolo, e vuole ancora credere che ci sono tre Dei, e che ci sono tutte queste varietà; allontanatevi da quel tipo. Sappiamo che è—che è errato, vedete, non c'è tale cosa. Vedete? La Parola, ogni Parola, ogni Parola che procede dalla bocca di Dio! Genesi, una Parola! Qui, disse: "Non togliete né aggiungete una parola". Vedete, deve essere quella stessa Parola. Vedete?

170  Notate, il popolo vide qualcosa che era accaduta. Mosè era stato velato come un… Egli era profeta, e Dio aveva ora confermato la Sua Parola, scese là. E vide segni e miracoli. E poi, bene, questo popolo divenne separato a se stesso, una chiesa. Vedete, chiesa significa "chiamati fuori". Vedete? Dopo che loro furono chiamati dal mondo e divennero un popolo, vedete, allora Dio Si fece conoscere che Lui era quella Colonna di Fuoco. Dimostrò il messaggio di Mosè. Vedete? Egli era la Colonna di Fuoco. Avrebbero potuto scattarNe la foto, credo, se avessero avuto una macchina fotografica, perché era tutto in Fiamme. Ma loro—loro lo dimostrarono, Dio dimostrò che il Messaggio era giusto. Il Messaggio era là, tutto lo era, loro stavano dunque per fare l'esodo. Velò il Suo profeta per questo popolo dell'esodo.

171  Il popolo, pensate, vide che qualcosa gli era avvenuta. Egli era adesso diverso dagli altri Israeliti. Lui era diverso, il suo messaggio era diverso, lui era diverso dai sacerdoti, era diverso da tutto. Vedete, era una persona diversa. Il popolo vide che qualcosa era accaduta. Dio S'era velato nel Suo profeta, per esprimere loro le Sue Parole. Ecco quello che Egli aveva fatto. Mosè per il popolo era quella vivente Parola, velata tramite la Colonna di Fuoco, esprimendo quel che doveva essere velato più tardi dietro le pelli di tasso. Capite?

172  La Parola doveva venire da Mosè, prima. Vedete? Mosè aveva la Parola. Esse erano scritte da Dio, nessuno poteva interpretarLe, Mosè doveva interpretarLe, prima. Ecco perché si velava la faccia, perché lui… La vedete? [La congregazione dice: "Amen".—Ed.] Vedete?

Essa è qui. [Il Fratello Branham solleva la sua Bibbia—Ed.] Noi potremmo prenderLa e portarLa, e ogni altra cosa lì, però Essa deve essere rivelata. Per rivelarLa, Mosè doveva diventare Dio per il popolo.

Voi dite: "È una cosa assurda".

173  Ebbene, Egli disse, lo disse pure Lui stesso a Mosè: "Tu sarai Dio, e Araonne sarà tuo profeta!.?." Vedete? Così eccoLo giungere, vedete, Egli doveva velarSi, perché Dio è sempre dietro un velo. Oh, my! Lo vedete? [La congregazione dice: "Amen".—Ed.] Dio è nascosto dal pubblico.

174  Disse: "Padre. Ti ringrazio, Tu L'hai nascosta dai savi e dai prudenti, e L'hai rivelata ai piccoli fanciulli, a coloro che vogliono imparare". Vedete?

175  Dio nascosto dietro il velo. Mosè si velava la faccia. Mosè quindi era la vivente Parola velata. Il popolo vide quella Colonna di Fuoco e disse: "Ora siamo soddisfatti". Vedete? "Che parli Mosè". Vedete? "Non sia Dio a parlare, per tema che moriamo". Mosè andò dritto in quella Colonna di Fuoco. Vedete?

176  E ora disse, Egli disse: "Ora Io—Io non parlerò più loro così. Darò loro un profeta". Vedete? Ed ecco come Egli ha sempre fatto. Vedete? Disse: "Che essi ora salgano". Però questo profeta doveva avere questa Parola. Se lui è velato con una tradizione, Dio non lo ha mai inviato. Se è velato con la Parola, Dio La confermerà. Dio interpreta la Sua Propria Parola. Mosè Le parlava; Dio Le interpretava. Amen.

177  Mosè diceva: "Il Signore ha detto così!" E il Signore faceva quello che Egli diceva. Quello La rendeva giusta.

178  Ora Egli disse: "Ora, Mosè, tu capisci. Il popolo ora capisce. Vedi, Io ti ho messo in mostra, ti ho confermato". Dio Si era velato in questo profeta, per proferire la Sua Parola al popolo. Mosè per loro era l'Iddio vivente, la Parola vivente di Dio resa manifesta. Ecco perché la sua faccia è velata. Capite?

179  E sapete che la stessa cosa in un genuino Cristiano è velata oggi, per gli increduli? Essi vedono quelle donne coi capelli lunghi e cose simili, dicono che è."Guardate quel vecchio modello". Le donne s'avvolgono i capelli su all'indietro, essi dicono: "Ha una ruota sgonfia, ha la ruota di scorta lassù". Vedete, Essa è tutta velata. Essi sono ciechi. "Oh", dicono, "Io ho un D.F., L." Non m'importa quello che avete, siete ancora ignoranti della Parola. Esattamente giusto. "Oh, quello, quello è qualcosa secondaria. Io." Prendete prima le piccole lezioni.

180  Che ne è delle persone che dicono d'essere velati nella Presenza di Dio, e predicano qualche tradizione di chiesa? Oh, bontà divina! I quali aggiungono e tolgono, e ogni altra cosa, con l'iniettarvi i loro stessi argomenti e i loro stessi pensieri, e non la Parola di Dio, vedete, che sorta di velo? Quello ha un velo ecclesiastico. Dio ha squarciato quel velo completamente!

181  Si è detto: "Non c'è una cosa simile come profeti. Non c'è una cosa simile, in questi ultimi giorni, come apostoli e profeti. Non c'è una tal cosa come la guarigione Divina. Non c'è più una tal cosa come veggenti. Non c'è una tal cosa come Marco 16 che viene adempiuta. L'epoca apostolica è passata". Essi L'hanno velato dalla gente. Ma Dio è uscito direttamente col Suo Santo Spirito di Fuoco, e ha squarciato quella cosa dalla cima al fon...  [Punto vuoto sul nastro—Ed.] Dio ha strappato il velo.

182  Mosè era il velo, la vivente Parola di Dio velata dietro la carne umana. La Colonna di Fuoco era in Mosè, senza dubbio, che parlava quel che più tardi doveva essere velato dietro le pelli, vedete.

183  Ora, quella, la Parola, la Parola fu presentata, poi fu messa per iscritto, quindi fu posta dietro e ancora velata, perché Dio è stato sempre in quella Parola. Amen! Egli è la Parola, sempre. Egli era in quella Parola. Ecco perché quella Parola doveva essere velata.

184  Oh, fratello, sorella, L'afferrate? [La congregazione dice: "Amen".—Ed.] Guardate! Non vedete? È stata velata durante queste epoche, secondo ciò che Dio disse, ed Essa sarà aperta negli ultimi giorni, quei Sette Suggelli sarebbero stati spezzati, e la Cosa al completo apparirebbe alla vista della gente, quello che è sempre avvenuto. L'ora del Messaggio del settimo angelo, tutti i misteri di Dio sarebbero resi noti in quell'Elia, in quest'ultima ora; come Cristo è messo fuori dalla Sua chiesa, il Figlio di Dio; come Egli è rivelato di nuovo come Figlio dell'uomo; come la Chiesa deve essere messa in ordine, e tutto per l'ultimo giorno, nessun credo, nessuna denominazione, assolutamente la Parola che vive nell'individuo. "Prenderò uno, e uno lo lascerò. Prenderò questo, e lascerò quello". Vedete? C'è solo… Non ci sono corde, né denominazioni, né legami, né nulla; è il cuore con Dio, e Lui soltanto. Vedete?

185  Notate, velato in carne umana. Mosè con quella Parola, espresse quel che più tardi doveva essere messo dietro la pelle di tasso. Cosicché... Così è Cristo il nostro Mosè. Cristo è il nostro Mosè. Egli era Dio velato in carne umana, velato nella natura umana, in carne. Proprio così. Ed Egli è lo stesso ieri, oggi, e in eterno. Egli era velato dalle pelli di tasso. Egli era velato. E questa volta Egli è stato velato in un uomo. Capite? Notate ora, "lo stesso ieri, oggi, e in eterno", promise la Sua Parola a questa epoca. Egli è ancora Cristo, la Parola promessa a questa epoca, velata in carne umana. La Parola è Dio.

186  L'unzione è una persona. La parola Cristo significa unto, vedete, "l'unto". Allora, Mosè era Cristo nei suoi giorni, egli era l'unto. Geremia era Cristo nei suoi giorni, con una porzione della Parola per quel giorno.

187  Ma quando Gesù venne, Egli venne come l'Unto Redentore; e quello era sia Mosè che tutto quanto era in Mosè, e tutta la Parola, e tutta la Divinità corporale era in Lui. Ecco perché il velo del tempio si squarciò al completo, e il propiziatorio apparve in piena vista, Egli era l'Unto.

188  Notate ora, il velo in carne umana, la Parola promessa a questa epoca deve pure essere velata. Notate. I membri di chiesa amanti del peccato e i peccatori non riescono a vederLa a causa del velo umano.

189  Ecco perché non poterono vederLo. "Beh, Egli è un uomo. Da dove è venuto? Quale tessera d'associazione ha Lui? A quale chiesa appartiene?" Voglio parlare di questo stasera, "A quale chiesa appartiene Lui?" Vedete? E così, vedete, ora, "A quale chiesa appartiene, a quale—a quale gruppo? Quale facoltà ha avuto? Dove ha ottenuto la Sua istruzione? Beh, quest'Uomo è nato, secondo la tradizione, o secondo la—la leggenda di Lui qui intorno, quest'Uomo è nato al di fuori del sacro vincolo coniugale. Ebbene, Egli, certo, è dal Diavolo. Vedete, è—è dal Diavolo. È nato al di fuori del sacro vincolo coniugale, e Giuseppe l'ha solo sposata per impedire che fosse lapidata, perché lei era un'adultera. E quell'Uomo è venuto in giro a dire a noi sacerdoti cosa fare?"

190  Ed ecco Dio stare là, rivelando quella Parola, che grida: "Dio Mio, perché M'hai abbandonato?" Gli stessi cantici che cantavano nel tempio, che Davide aveva fatto per loro anni addietro, riferendosi a Cristo. "Tutte le Mie ossa essi Mi considerano. M'hanno trafitto le mani e i piedi". E stavano in piedi lì, a cantarlo, e lo stesso Uomo che moriva alla croce. E quando terminarono e il.

191  Quando Egli morì, l'Iddio del Cielo scese, come scese sul Monte Sinai, col Sacro Fuoco, e bruciò quel velo del tempio dall'alto in basso, lo divise. E cosa potevano fare? Guardare dritto là fuori dalla finestra del tempio, al Calvario, e c'era Dio in piena luce, il Sacrificio.

192  Ma essi oggi ancora non Lo vedono. Dio in quest'ultimo giorno ha strappato via quelle tradizioni, e ha portato la Parola per quest'epoca proprio in piena luce, e ancora non La riconoscono. Non La riconoscono. È—è così semplice. Vedete, è così semplice. È così lontana dalle cose del mondo.

193  L'altro giorno ho predicato ad un certo raduno, del, "Essere uno svitato". Uno di questi giorni voglio parlare di questo: "Essere uno svitato". Noi tutti siamo svitati per qualcuno, così—così io lo sarò per Cristo. Paolo disse che lui "era considerato sciocco". Certo, dovete esserlo. Vedete, ci vuole un bullone [In Inglese: "nut" vuol dire sia "bullone" che "svitato".—N.d.Tr.] per tenere le cose insieme. Vedete? Proprio così.

194  Dunque notate il velo, la carne umana. No, ora, le persone amanti del peccato non potevano vederlo. Quelle religiose persone tradizionali, loro non riuscivano a vederlo, perché Lui era un uomo. Perché? Quella carne umana nascondeva Dio.

195  Ora, se Lui fosse stato una grande Colonna di Fuoco che veniva giù, vedete, se una grande Colonna di Fuoco fosse scesa e avesse mostrato loro quello che Lui era, che Lui era questa grande Colonna di Fuoco, essi avrebbero potuto crederlo; se Geova fosse andato in giro.

Ma vedete quello che Lui fece, affinché potesse evitare tutte quelle persone intelligenti, sagge, Egli Si rivelò come promise a Mosè, vedete, "Io parlerò loro mediante un Profeta". Ed Egli era il Figlio dell'uomo, un Profeta. E alcuni di loro Lo riconobbero, circa una centesima percentuale di cento, nel mondo, essi Lo credettero; gli altri no. Ma, Egli era, proprio lo stesso.

196  Ma là c'era il Potente Iddio che stava in piena vista, il Propiziatorio! Egli morì, quando i Suoi Stessi figli dicevano… I Suoi Stessi figli lì, dicevano: "Non Lo vogliamo! TogliLo!" Gli sputarono.

197  Un simbolo, per l'addietro, quando Davide stava lasciando il tempio, il re rigettato. Scese per la strada, e un ometto zoppo si fece avanti strisciando, non l'aveva mai gradito, lo chiamò "vecchio ipocrita" o qualcosa del genere, gli sputò dritto in faccia. E quella guardia sguainò la spada e disse: "Permetterò che la testa di quel cane gli resti attaccata; e che sputi al mio re?"

198  Davide disse: "Lascialo stare, glielo ha detto Dio". E forse Davide non sapeva cosa diceva. Salì sul monte, voltandosi a guardare, piangendo.

199  Ottocento anni dopo, il Figlio di Davide risaliva lo stesso monte, che guardava, piangendo su Gerusalemme, un Re rigettato. E Gli sputarono in faccia.

200  Non lo vedete? È la stessa cosa. Vedete quella Parola che continua a discendere, proseguendo oggi? È sempre rigettata dalla maggioranza, vedete, e creduta nella minoranza.

201  Ora, vedete, essi non potevano crederLa. Quei Greci, non riuscivano a vederLo, Egli era nel Suo tempio umano. "Ma va", dicevano, "quest'uomo si chiama Gesù; viene da Nazaret".

202  Ora, essi avevano solo un nome lì in quei giorni. Per dire: "John, Jim", dicevano: "John di Jeffersonville, Jim di New Albany", o qualcosa del genere, vedete.

203  Egli disse: "Questo è Gesù di Nazaret. È comunemente creduto che Sua madre fosse stata messa incinta da un soldato". Vedete? E quindi ecco esattamente quello che credevano. Certo! E diciamo che essi asserivano, ora: "E questo è Gesù di Nazaret". Vedete? "Chi è Lui?" Vedete, non potevano capirLo.

204  Ma, ebbene, questa Parola per quel giorno, quando Egli predicava, disse: "Investigate le Scritture. In Esse voi pensate d'avere Vita Eterna, ed Esse testimoniano Chi Io sono. Se non potete crederMi; dimenticateMi, come velo, credete la Parola che va avanti. Due sono una testimonianza", Egli disse: "Io parlo e il Padre parla per Me". Amen. Proprio così.

205  Io parlo della Parola di oggi, e il Padre La rafforza. Ora, è questo per voi una testimonianza? [La congregazione dice: "Amen".—Ed.] Lo è, vedete. Ecco come deve essere adempiuta.

206  Notate in Seconda Corinti ora, il... in Seconda Corinti, 3° capitolo, il 6° versetto, il vecchio tempio ospitava Dio dietro vecchie pelli, dai Giudei. Quando il vecchio velo fu strappato, anche i Giudei… accecati a Chi Egli era, e Chi Egli è ancora. E poi Pentecoste rivelò Chi era il vero e vivente Iddio, quando quel velo fu tagliato in due, con Dio, dalla cima. Perché quel velo lo fece? Perché lo fece?

207  Perché in questo è venuto tale Messaggio oggi per fare ciò che Esso ha fatto? Perché è venuto? Perché?

208  Ci fu qualcuno che mi voleva telefonare, un giorno qui non molto tempo fa, voleva dibattere con me riguardo alla— all'epoca della chiesa, per cui, "Dio era nella Sua santa chiesa", e cose simili. E scoprii che era una donna predicatrice, e lasciai perdere. Vedete, se fosse stato un uomo che fosse stato a posto, sarebbe stato diverso. Però, così, ma quale utilità ha di andare dall'altra parte lì in un altro stato, quando per fare ciò devo lasciare una riunione qui, vedete? Così li lasciai stare. Il cieco guida il cieco, essi—essi tutti cadono nella fossa.

209  Così, dunque ora in questa epoca, quando il vecchio velo denominazionale e tradizionale è stato strappato, dalla Parola di Dio, cosicché Essa può essere manifestata! Vedete cosa voglio dire? La tradizione dice: "Tutte quelle cose sono passate". FateLo penetrare un po'. "Quelle cose sono passate". Ma, in quest'ultimo giorno, quel velo tradizionale è stato fatto a pezzi, e qui sta la Colonna di Fuoco. Vedete? Egli è qui, che manifesta la Parola per oggi. Il velo è strappato.

Ora, il mondo, eppure essi non La credono. Non importa cosa, non La vedono. Non La vedono. Non è stata inviata a loro.

210  Ricordate, il Figlio di Dio non fu rivelato a Sodoma; i due messaggeri lo furono. Esatto.

211  Ma, questo, Dio Stesso in carne umana fu rivelato ad Abrahamo, l'Eletto. E osservate che cosa Egli fece per rivelarSi. E ora Abrahamo seppe, quando Egli discernette quello che c'era nel pensiero di Sara dietro di Sé, lui disse, Lo chiamò: "Elohim! Il Tuo servo."

212  Notate ora, così può essere manifestata. La Parola ha avuto su di Sé un velo tutti questi anni, per la gente: "Ciò non si può fare".

213  Voi ricordate il sermone. Predicai la mattina quando me ne andai da qui la prima volta, su Golia e Davide? Dissi: "Guardate allo sfidante là fuori, nel dire che 'i giorni dei miracoli sono passati'".

Osservate quei nastri come sono arrivati, osservate ciascuno, come Essa è sopraggiunta sempre più chiara e più chiara; se avete orecchie per udire, capite, occhi per vedere.

Cosa? Dissi: "Ci sta quel grande mondo ecclesiastico là fuori, cioè in questa epoca scientifica, che ciò non si può fare". Ma io dissi: "Dio." In quella Luce, prima che Essa fosse mai scattata, tranne una volta; a quel tempo non fu fotografata. Essa scese al fiume là; non Ne scattarono la foto. Vedete? Dissi: "Egli mi ha detto che sarebbe stato fatto; Egli avrebbe fatto una chiamata e ciò avrebbe spazzato le nazioni".

214  E anche il Dottor Davis disse: "Tu con un'istruzione di scuola elementare, sei passato alla settima classe, pregherai per i re e i monarchi, e comincerai un risveglio che spazzerà le nazioni?"

Io dissi: "È quanto Egli ha detto".

215  Ed è stato fatto. Vedete? Vedete, è stato fatto. Ecco di che si tratta, è, che Lui non ha bisogno di nessuna interpretazione. Egli l'ha fatto. Vedete, Egli l'ha già fatto, ciò si interpreta da sé, vedete, chiamando i Suoi Eletti, vedete, da—da tutte le classi sociali. Ora è reso manifesto.

216  Dissi che Davide si trovava la fuori, un ometto scarno con la schiena tutta curvata, una fionda in mano. E, beh, Saulo lo osservò, il capo dell'associazione ministeriale, disse: "Beh, tu, tu non sei neanche addestrato!" Disse: "Fammi vedere se posso darti un D.F. o altro". Gli mise quest'armatura addosso, essa… Lui s'accorse che non s'adattava a un uomo di Dio.

217  Disse: "Toglietemi questa roba". Disse: "Non ne so nulla". Disse: "Fatemi andare come so io, con quanto ho lottato contro il leone, con quanto ho lottato contro l'orso". Lui era una specie di boscaiolo. Disse: "Fatemi andare così".

218  E questo vecchio Golia disse: "Mandate un cane per combattermi?" Disse: "Ti metterò sulla punta della mia lancia e appenderò la tua carcassa lassù e lascerò che gli uccelli la mangino".

219  Davide disse: "Tu mi affronti come Filisteo, e un'armatura e lancia, e io ti affronterò nel Nome del Signore Iddio d'Israele". Osservate il profeta, Davide, disse: "Oggi ti taglierò la testa dalle spalle". Amen! Oh, my! Sapeva cosa aveva, Chi aveva creduto, ed era pienamente persuaso che Egli era in grado di mantenere quello che lui Gli aveva affidato. Vedete? Perciò accadde comunque.

220  Il vecchio detto: "I giorni dei miracoli sono passati", le mura sono abbattute! Geova sta ancora ben visibile, manifestando la Sua Parola, Svelato. Esattamente. Notate.

221  La chiesa Gentile è stata pure accecata dal velo, dopo che esso, il velo ecclesiastico, è stato squarciato e ha mostrato Dio. Come? Col velare di nuovo la Parola in un essere umano. Ecco esattamente ciò che Israele mancò di vedere. Se fosse stato qualche Angelo o qualcosa del genere, Israele Lo avrebbe creduto. Ma essendo… Non poteva essere un Angelo. Doveva essere un uomo. Amen!

Dio non può infrangere la Sua Parola. Negli ultimi giorni dev'essere di nuovo la medesima cosa. Vedete? Che cosa accecò Israele? Quell'Uomo. "Tu che sei Uomo Ti fai Dio". Ecco per che cosa Lo uccisero, e, oggi, perché il Messaggio è venuto mediante l'uomo e non mediante Angeli. Vedete? Dio non cambia il Suo modo di fare, non cambia la Sua Parola. Egli ha detto che non ha cambiato. Vedete? Notate, è promesso! E i Gentili sono tanto accecati oggi come lo era Israele, a causa (cosa?) del velo. Dio velato in un essere umano, accecò Israele.

Notate, ha accecato l'uno. All'uno, Esso lo accecherà, all'altro, rivelerà la Verità. Chiuderà gli occhi di alcuni, e aprirà gli occhi dell'altro.

222  Guardate, Gesù Si rizzò è disse: "Bene, tu ti chiami Simone, e tuo padre si chiamava Giona".

Egli disse: "Signore Iddio!" Vedete? Filip.

Disse: "Quando m'hai conosciuto?"

Lui disse: "Ecco un Israelita, in cui non v'è frode alcuna!" Ed egli disse: "Rabbi, quando m'hai conosciuto?"

223  Lui disse: "Prima che Filippo ti chiamasse, quand'eri sotto l'albero, Io t'ho veduto".

224  Egli disse: "Rabbi, Tu sei il Figlio di Dio. Tu sei il Re

d'Israele".

225  Ebbene, ci stavano quelli là e dicevano: "Egli è Beelzebub". Vedete? Cosa fece Esso? Aprì gli occhi dell'uno, accecò l'altro. Cosa dicevano i sacerdoti? "Beh, quel Tizio è Beelzebub!"

226  La donnicciuola disse: "Io so che il Messia viene, che è chiamato l'Unto. Vedi, l'Unto verrà. Non abbiamo avuto profeti… Tu devi essere profeta. Ma l'Unto verrà. Noi Lo stiamo aspettando. Questi sono gli ultimi giorni per i Gentili... o per i Giudei". Disse: "Questo è l'ultimo giorno". Vedete, entrambi Samaritano e Giudeo aspettavano un Messia. Vedete? Disse: "Questo è il tempo che Lui appaia. Sappiamo, che quando viene, farà queste cose. Ci dirà queste cose".

Egli disse: "Io son d'Esso".

Gli occhi di lei furono aperti; la polizia, i sacerdoti furono accecati.

227  Ecco cosa fa sempre il Vangelo. Apre gli occhi di alcuni, rivela la Verità ad alcuni, mentre acceca gli altri; ha un duplice significato. Alcuni possono prendere quel Figlio e guardarVi direttamente dentro, e andarsene ciechi; altri possono prenderLo e uscirsene con Esso. Questa è la differenza.

228  Come è stato fatto in ogni epoca, la Deità velata in carne umana. Notate, Egli lo fece. I profeti erano la Deità, velata. Essi erano la Parola di Dio (è esatto?) velata in carne umana. Perciò, non fecero neppure attenzione al nostro Mosè, vedete, a Gesù.

229   Notate che velata dietro le vecchie pelli di tasso nel vecchio tempio, c'era la Parola, c'era la Parola manifestata su tavole di pietra.

230   Ora, cercherò di andarmene tra circa venti minuti ora, se posso, sono le undici e mezza passate. Notate, se notate, ho girato qui alcune pagine, vedete, per evitare d'arrivare… così eviterei di tagliare il… farla troppo lunga. So che sentite caldo, siete stanchi.

231   Dietro il vecchio tempio, nel velo, cosa c'era là dietro? Cos'era Geova? Cosa c'era nascosto là dietro? Cosa nascondeva il velo? Oh, alleluia! Cosa nascondeva il velo? Nascondeva la Parola. Il velo, le vecchie pelli di tasso, erano nascoste, nascondendo la Parola ai loro occhi, il naturale. Là dietro c'era pure il pane di presentazione. Là dietro, c'era anche la Gloria della Shekinah. Ma Essa era del tutto nascosta da loro. Era del tutto nascosta. Tutta la Gloria di Dio stava proprio dietro quella vecchia pelle di tasso, esatto, del tutto nascosta all'occhio naturale.

232   Lo è pure oggi. Viene chiamato "un mucchio di santi rotolanti, fanatici", ma non sanno cosa c'è nascosto là dietro. Questo è ciò che non sanno. Vedete?

233   Poi quando Dio, nella misericordia, squarciò il velo acciocché vedessero, essi erano talmente coinvolti nelle loro tradizioni che essi… era ancora nascosto per loro, anche fino a oggi.

234   Lo stesso ora! La Gloria, la Potenza dello Spirito Santo, la Gloria della Shekinah che viene sul credente, ora voglio dire il vero credete, che cagiona le opere di Dio e che la fede venga in lui, per credere la Parola di Dio, quello è tutto nascosto ai loro occhi. Essi dicono: "Quelle cose sono passate". Capite, vivono ancora dietro il velo.

Voi in ogni caso non siete dietro quel velo, Piccoli, Dio è venuto sotto gli occhi vostri.

235   L'altro giorno, il Fratello Fred Sothman, il Fratello Tom Simpson… Non so casomai sia qui o no. Alcuni di noi sono stati in una chiesa Battista, e il ministro ha detto qualcosa che suonava buonissima. Tutti noi abbiamo detto: "Amen!" Ognuno nella chiesa ha allungato il collo e s'è girato. Vedete? Vedete? Abbiamo trovato una briciola che veniva da dietro la Shekinah là, sapete, e siamo stati un po' lieti di sentirlo. In altre parole, abbiamo detto: "Grazie, Signore!" Vedete? E, quando lo fecero, questi individui erano tanto velati che se ne risero. Non sapevano di che si trattasse. Vedete? Sono ancora velati. Perciò, ci sono alcuni dentro e alcuni fuori. E così… Ma Dio è sotto gli occhi nostri, nascosto. Lo stesso ora!

236   Poi quando Dio, nella Sua misericordia, squarciò il velo, Egli fu portato in piena luce. Ma, essi erano tanto avvolti nelle loro tradizioni, che Egli era ancora nascosto da loro.

 Lo stesso ora! Tutta quella Gloria, nascosta, è nascosta per noi in Cristo, la Parola, Che è il nostro Tempio.

237  Oh, ora, dovrò scavare un po' a fondo in questo. Scusatemi per le mie emozioni stamattina, ma, oh, io ho—ho voluto annunciarvi questo tanto a lungo, che io.si sta legando in me. Vedete?

238  Notate, tutta la Gloria che è in Dio è nella Parola. Tutte le benedizioni che sono in Dio sono nella Parola. È nascosto all'incredulo, a causa delle tradizioni. Vedete cosa voglio dire? Ma Essa è tutta in Cristo. Tutto ciò che Dio era, Egli Si è vuotato, "kenos", ed è venuto in Cristo; e noi, in Cristo, siamo dietro il velo.

239  "Bene, io sono in Cristo", dici tu. E poi credi che ci sono tre Dii? Battezzi nel nome di "Padre, Figlio, e Spirito Santo"? Credi in tutte queste tradizioni degli anziani e cose simili in cui credi? No, sei ancora dietro il velo. Vedi? Vieni dentro il velo. Lui, Cristo, è la Parola.

240  "Come? Io non credo nella guarigione Divina. Non credo in questi miracoli e cose come Queste".

241  Beh, vedi, tu sei—non sei entrato, dentro il velo. Non Ne sai niente. Vedi? Cristo è la Parola! E quando siamo nella Parola, siamo in Cristo. E come posso essere in Cristo, rinnegando Cristo? Fu Lui che disse: "Non sia aggiunta parola alcuna né tolta". Come puoi dunque, togliere e aggiungere? Vedi, ciò ti mostra quello che il velo t'ha svelato. Vedi?

242  Noi in Lui! Allora noi, essendo in Lui, siamo ancora velati per i religiosi e i professori del mondo. Vedete, la nostra Gloria che abbiamo e ne godiamo, siamo ancora velati per quelli di fuori. Pensano che siamo ancora "matti, svitati". Vedete? Vedete? Esattamente. Ma noi che siamo qui dentro, in Cristo, battezzati in Lui, (Prima Corinti 12), in Lui, siamo partecipi di questa Gloria. Capite? Ma non all'esterno; voi state ancora guardando dentro, rinnegandoLo. Capite?

243  Perciò siamo ora invitati in Lui, per essere partecipi di tutto quello che Egli è. Siamo invitati in Lui, il che è nascosto agli increduli, a causa del velo della carne umana. Capite? Essi sanno di quella Gloria, leggono d'Essa, è qui nella Parola, "la Gloria di Dio" e cose simili, per loro è solo una parola. Per noi, è una manifestazione! Capite? Non è più una parola; è una realtà! Amen!

244  Dio disse: "Ci sia la luce", quella fu la parola. Ma ora c'è la luce. Non è la parola; è la luce. Vedete cosa voglio dire?

245  Ora per noi non è una Parola scritta, è una realtà. Noi siamo in Lui. Ora noi godiamo. Ora Lo contempliamo. Ora Lo vediamo, la Parola, che manifesta Se stessa. È nascosta, là, perché (perché?) Essa è velata nella carne umana. Vedete?

246  Oh, dicono: "Quel gruppo di persone, dove sono andati a scuola? Quale—quale istruzione hanno? Dove, da che cosa— da che cosa sono venuti? A quale—quale—quale gruppo appartengono?" Vedete? Huh! Vedete, non Lo afferrano.

247  Un uomo, l'altro giorno, disse a un altro, disse: "Devi appartenere a una denominazione per essere Cristiano".

248  Egli disse: "Io sono Cristiano e non appartengo a nessuna di loro". Uh-huh. Disse: "Dio mi ha tolto questo cancro", disse: "ora cosa ne pensi di questo?" Era un medico. Disse: "Indicami le denominazioni che lo fanno". Vedete? Esattamente. Vedete? Essa è ancora velata.

249  Noi siamo all'interno di Cristo. Ora, come allora, tutti i veri credenti vedono Lui, la Parola della promessa d'oggi, apertamente manifestata. Ecco una grande parola se potete afferrarla. Capite? Capite? Tutti i veri credenti, che sono nella Parola, vedono Dio apertamente. Il velo è squarciato, e Dio sta apertamente davanti a noi, manifestato. Vedete? Dio, manifestato, aperto.

250  Per fare questo, il velo tradizionale della nostra vecchia denominazione deve essere di nuovo squarciato. Per vedere realmente ciò che Essa è, dovete uscire da in fra quella roba. Capite? Non lo farete mai; continueranno a tirare quel velo davanti a voi, ogni volta: "Oh, non c'è niente in Questo". Ma eccoLa scritta qui, ed eccoLa resa manifesta, vedete. Vedete?

251  Ora, e se un tale si rifiuta di vedere il sole e dice: "Oh, ecco, so che Dio disse: 'Ci sia la luce', ma non c'è una cosa simile. Scenderò in cantina. Mi—mi rifiuto di vederla"? Quel tipo è matto. C'è qualcosa che non va con lui.

252  C'è qualcosa che non va con un uomo o donna, che può vedere la promessa di Dio e, vederLa manifestata, e poi rifiuta di crederLa perché la denominazione tira giù il velo. Vedete, è velato!

253  Per fare questo i veli tradizionali della nostra denominazione devono essere spezzati, mediante lo Spirito di Dio di Fuoco e la Spada, che è la Sua Parola. Sempre la Sua Parola è la Sua Spada. Capite? E quel giorno Egli prese la Sua Spada, Infuocata, e strappò quel velo dall'alto in basso. Egli fa la stessa cosa oggi con la medesima Spada! Non "il mio credo, il mio libro di credi, il mio—mio catechismo". Bensì la Spada del Signore, capite, strappa il velo, e voi vedete Dio che sta in piena luce, manifestato nella Sua Parola. Che vista gloriosa da guardare! Vedete? Va bene. Lo Spirito Santo e il Fuoco di Dio, la Sua Spada, lo strappa. La Parola strappa il velo denominazionale.

254  Beh, se avete detto, "la Parola", e la Parola non opera? Che bene sarebbe qui la Spada e dire: "Essa non può strappare"? Dire: "Uh", e non strapperà?

255  Ma quando ponete quella Spada di Dio lassù e la vedete strappare, essa è—essa è tenuta da una mano ordinata inviata a fare così. Vedete, lo strappa ed ecco Lui. Là mostra Dio chiaramente in vista, il grande Geova. Quella è la Sua Parola resa manifesta, la porzione che è promessa per il giorno. L'afferrate? Vedete? Quando la Spada, la promessa d'oggi, in questo giorno, quello che deve esserci, e Dio prende la Sua Spada e strappa il velo denominazionale e lo ritira, e manifesta Se stesso e mostra che c'è Lui, ancora quella stessa Colonna di Fuoco. Notate, quella è la Parola resa manifesta per le promesse di oggi.

256  La vediamo come vide Pietro quando disse: "Signore, a chi ce ne andremmo, dopo aver visto Questa?" Dove ce ne andremmo? A quale chiesa potremmo unirci, quando siamo nati in Una? Vedete? Cosa potreste… A quale denominazione potreste unirvi dopo aver saputo queste Verità, vedete, quando esse (tutte) La rinnegano? Tutte loro! Non ne ho sentita alcuna che dica o che faccia una cosa per Essa. Esatto. Proprio così.

257  Cominciai su questi viaggi quaggiù, dove quarantadue chiese in un luogo erano lo sponsor; quando arrivai là, non ne avevo alcuna. Tutte loro dissero: "Lui crede nell'Eterna sicurezza". Quello ha lasciato fuori i legalisti. Una disse: "Lui battezza nel Nome di Gesù". Quello lascia fuori tutte le altre, vedete. Una di loro, disse: "Lui crede nella progenie del serpente. Il serpente non ha progenie!" Quello ha lasciato.

258  La Bibbia disse: "Io porrò inimicizia tra la Progenie di lei e la progenie del serpente". Lo vedete?

259  Esso, il—il velo, è stato tolto dalla Parola. Vedete? Proprio così. È rivelato ai fanciulli. È—è alzato. Essi La vedono. E sarà, come disse una volta… Proprio così. Allora sarà, come disse una volta: "Quando voi vedete", quando questo velo è tolto dalla Parola, le tradizioni vengono tolte dalla Parola, come disse una volta Gesù: "quando voi vedete Me, vedete il Padre". Vedete? Dio e la Sua Parola sono Uno. Capite ora? Quando la Parola è manifestata, cos'è Essa? Vedete?

260  Gesù disse: "Investigate le Scritture, pensate d'avere E-… Avete creduto in Dio, credete anche in Me. Se non faccio le opere di Mio Padre, allora non credeteMi. Ma se faccio le opere, Io e il Padre Mio siamo Uno. Quando vedete Me, avete visto il Padre".

261  E quando vedete la Parola resa manifesta, voi vedete il Padre, Dio, perché la Parola è il Padre. La Parola è Dio. E la Parola, resa manifesta, è Dio Stesso che prende la Sua Propria Parola e La manifesta tra i credenti. Niente può farLa vivere se non i credenti, solo i credenti. Non è… Non sarà.

262  Potete prendere il frumento e seminarlo in un—in un— un diverso tipo di terreno, non crescerà mai. Ma, quello che, deve esserci il fertilizzante stabilito nel terreno per coltivare il frumento. E se non c'è—se là.se non c'è—se non c'è il fertilizzante nel terreno, se il frumento non è germinato a quel fertilizzante, non crescerà mai. Perciò non importa dove cade la Parola, se Essa non cade nel giusto tipo di cuore.

263  Gesù disse così: "Una parte cadde sul bordo della strada, sui terreni pietrosi, e gli uccelli dell'aria vennero e se ne cibarono". E poi Egli disse: "Una parte cadde tra le spine e i rovi, la quale crebbe e soffocò subito", le tradizioni, le denominazioni, le cure del mondo La soffocarono. Ma disse: "Una parte andò nel buon terreno, e produsse centuplo", disse: "Quello è il Regno di Dio".

È la stessa cosa, vedete, alcuni non crederanno affatto.

264  Alcuni crederanno per un po', come i discepoli. Essi Lo seguivano, molti di loro, i settanta Lo seguirono per anni, per scoprire; circa un anno e mezzo, o due anni; solo per scoprire, finché potevano trovare in Lui qualcosa, qualche… Come Lui aveva del potere per fare queste cose, o come una zampa di coniglio, un mago di qualche sorta, come Egli poteva fare a produrre queste cose, come poteva sapere cosa c'era nel cuore delle persone e cosa pensavano. E infine scoprirono che Egli disse che "scese dal Cielo", Egli "Era la Parola Stessa". E quando lo scoprirono, quello fu troppo per loro. Essi dissero: "Nessuno può capire Questo". E s'allontanarono da Lui. Erano quelli che caddero tra le spine.

265  Ciò riporta alla stessa cosa, in ogni congregazione, si hanno falsi credenti, increduli, e credenti. Lo è stato in ogni congregazione. Li si trovano sempre. Alcuni di loro fingono come se sono credenti, quella è la sorta peggiore. E poi si hanno quelli che in effetti sono increduli; lui non vi darà noia, solo si allontanerà e scuoterà la testa. Ma quelli che fingono, dicono d'essere credenti, è la specie, è la specie che dovete tenere d'occhio, sono quei credenti falsi. E poi ci sono alcuni genuini credenti. Vedete quei tre là?

266  C'erano gli increduli. Non appena Egli disse: "Mangiare la Carne del Figlio dell'uomo", oh, cari miei, questo fu il colmo!

267  Gli altri erano falsi credenti. Essi rimasero fino a, come Giuda, proprio fino alla fine.

268  Ma poi i veri credenti, loro non sapevano spiegarseLa, però La credevano in ogni caso. Continuavano ad andare avanti.

269  Il velo, la tradizione degli increduli, è tolta, voi vedete Dio. Quando il velo delle tradizioni è stato rimosso, voi potete vedere che Dio è ancora l'Iddio della Sua Parola. Egli mantiene ancora la Sua Parola. Egli è il—Egli è l'Iddio, l'Autore della Sua Parola.

Per altri, quello è nascosto dietro veli di pelle. Sì, è proprio così. Per quelli che non riescono ad andare dietro il velo, Egli è ancora dietro veli di pelle.

270   Notate. Allora, noi, allora diveniamo parte di Lui, dato che sei il velo che Lo vela. Sei parte di Lui, purché Cristo è in te, come Cristo era di Dio. Perché Dio era in Lui, Lo rese Dio. E come Cristo è in te, la speranza della Gloria, tu diventi parte di Cristo. "Chi crede in Me, le opere che faccio Io le farà pure lui". Vedi? Tu diventi parte di Cristo, purché Cristo è nascosto in te. Allora è velato agli increduli, però sai che Lui è in te. Tu fai da tempio a Cristo che sta dietro il velo, la pelle. Allora noi, poich...   Dietro, a causa di questo velo, di nuovo il velo nella carne umana, nasconde Dio (la Parola) dagli increduli.

271   Com'è scritto, vedete: "Scritte, voi siete epistole scritte", disse la Bibbia. Ora, che cos'è l'epistola? È una "parola scritta". E voi siete gli "scritti". In altre parole, voi La leggereste così: "Voi", È detto, "voi siete epistole scritte", ovvero, "voi siete la Parola, che è stata scritta, resa manifesta", nulla può esserVi aggiunto. Non potete dire: "Io sono una epistola scritta", poi vivere qualche altra specie di qualcosa che non sia Questa che è già stata scritta, perché nulla può essere aggiunto né tolto. [Il Fratello Branham dà un colpetto alla sua Bibbia—Ed.]

272   Come il Dottor Lee Vayle che sta scrivendo questo famoso libro, voglio che dopo un po' lo vediate. Il Fratello Vayle è qui, da qualche parte. L'ho visto fuori. Non penso che possa entrare. Ma lui sta scrivendo lì un libro, e—ed è proprio stupefacente, dell'Epoca Laodiceana. E voglio che voi… Uscirà dalle stampe molto presto. Così, ne stiamo facendo l'ultima lettura ora, e stava scrivendo. Ne discutevamo là dentro, vedete, circa.

273   Ognuno è sempre venuto da me, diceva: "Fratello Branham, quei sette tuoni che la voce tuonò, e che Egli disse: 'Non Lo scrivere, vedi, ma chiudiLo'", diceva, "che saranno sette tuoni i quali saranno rivelati negli ultimi giorni, vedi, sette tuoni che ci parleranno?" Ora, non suona quello veramente bene? Vedete? Però fate attenzione di cosa parlate quando lo dite.

Egli disse: "Bada di non scriverLo". Vedete? Questi sette tuoni emettono le loro voci, vedete, ed Egli disse: "Non lo scrivere, vedi, ma Ciò deve essere suggellato nel Libro fino agli ultimi giorni".

274   Ora è stato qualcuno, molti m'hanno detto, e i teologi dicevano: "Fratello Branham, se il Signore Iddio." Dicevano: "Se—se.Con la tua esperienza, la quale ti ha data il Signore per il Suo popolo", dicendo questo umilmente, dicevano, "tu avresti i requisiti per scrivere tu stesso una—una Bibbia, la tua Parola, se Dio ha manifestata".

275   Dissi: "Questo potrebbe essere vero". Vedete, cercava di accalappiarmi. Vedete? E io dissi: "Ma, vedi, non potrei farlo".

Egli disse: "Perché non potresti? Tu hai tutti i requisiti".

276  Dissi: "Ma, guarda, una parola non può essere aggiunta né tolta". Vedete?

277  Ed egli disse: "Beh, allora, quei sette tuoni, vedi", disse, "non sarebbero quei sette tuoni che tuonarono, non sarà quella una Rivelazione che sarà data a qualcuno?"

278  Io dissi: "Nossignore, sarebbe aggiungere a Essa qualcosa o togliere da Essa Qualcosa".

279  È tutto rivelato Là dentro, e i Sette Suggelli hanno aperto la rivelazione di ciò che Quello era. Ecco ció che era. Vedete, è ancora nella Parola. Vedete, non potete uscire da quella Parola. Ciò non lascerà la Parola. E lo Spirito di Dio non lascerà mai quella Parola. Starà proprio con la Parola; acceca alcuni, e apre gli occhi d'altri. Lo farà sempre.

280  "Voi siete epistole scritte, lette da tutti gli uomini". Ovvero, voi siete… Io La traduco, io rigiro così, vedete, La rigiro solo: "Voi siete epistole che sono state scritte", perché non potete aggiungere nulla a Essa, "che sono lette da tutti gli uomini; la manifestata Parola di Dio", in altre parole.

E per mostrare questo, Pietro e Giovanni quando salirono là, la gente si rese conto che erano ignoranti e illetterati, non avevano istruzione, ma s'accorse che erano stati con Gesù. Vedete? Essi erano ignoranti e illetterati, però erano epistole scritte, vedete, la gente leggeva che essi erano stati con Gesù. Perché, Gesù Si manifestava attraverso di loro, Cristo velato nella loro carne; manifestato, reso vivente.

281  Come Egli era in Mosè. Quando la Parola era in Mosè, lui era Dio in carne. Quando Essa era in Gesù, Essa era Dio in carne. Vedete? La sola cosa che Lui fece fu di cambiare la Sua maschera, non la Sua Parola, non la Sua natura. Egli è lo stesso ieri, oggi, e in eterno. Egli solo cambiò la Sua forma. Egli cambiò da Noè a Mosè; cambiò da Mosè a Davide; da Davide, Giuseppe; e via di seguito finché venne nella pienezza della Divinità corporale. Capite?

282  Essa è ancora lo stesso Dio! Amen. Amen. Spero che ciò passa. Vedete? Essa è lo stesso Dio, solo che Si addossa un altro velo. Vedete, Egli Si mette un altro velo.

283  Egli lo fece nei riformatori, Si addossava un velo, Si addossava un velo. Finché, infine, Essa scese durante l'epoca Luterana, scese durante l'altra epoca, poi infine Essa uscì nell'Intero. Poco prima che Essa viene, si leva di nuovo un profeta. Quello che fa, è che prefigura la Parola, mostra qui dietro, rivela quello che è stato fatto, quello che è stato lasciato, che la Chiesa sarà senza… non sarà senza comprensione. Poi quando questo si spegne, allora, come disse Giovanni: "Io devo diminuire, Lui deve crescere", allora il tutto complessivo entra in Lui. Egli è pienamente manifestato mediante l'epoca di Lutero, di Wesley, e la Pentecostale, e via, via di seguito. Egli è pienamente manifestato, vedete, è scesa, la manifestazione, Dio spiegato. Vedete Lui ora, notate, ha adempiuto la Sua promessa per questo giorno, come avevano loro.

284  Ora Mosè quel giorno era la Parola, perché la Parola fu data a Lui per quel giorno; Mosè. Giuseppe era la Parola nei suoi giorni, rappresentando Cristo esattamente. Vedete, ciascun di loro era la Parola.

285  E quando Gesù venne, Egli era la Parola nella Sua pienezza, perché l'intero piano di redenzione era allogato in Lui. L'intero piano di redenzione non era allogato in Mosè, non era allogato in Giuseppe, non era allogato in Elia. Vedete, essi erano solo parte della Parola, puntando verso Essa. Vedete? Notate ora, mantenete il vostro pensiero; eccoLa venire, come dico io. Vedete, l'intero piano non era in loro. Essi puntavano verso Essa.

286  Perciò dopo di Lui, la Pienezza, non possiamo puntare a qualcos'altro. Essa punta indietro a Lui, la Parola [Il Fratello Branham alza la sua Bibbia—Ed.] Questa è la completa Rivelazione; nulla può essere aggiunto né tolto da Essa. In Questa è la completa Rivelazione. Tutto quello, era un'ombra di Lui a venire; ma quando venne, Egli era il Perfetto. Ebrei 1: "Dio variamente ha parlato ai padri mediante i profeti", Dio ha parlato attraverso veli, i profeti, "ma in questi ultimi giorni mediante Suo Figlio, Gesù Cristo". Eccovi. Svelato là fuori al Calvario, il Figlio di Dio, svelato.

287  Notate, "reso vivente". E, oggi, quando la Parola è manifestata in vasi umani, veli, è assolutamente la Parola adempiuta in quel giorno che ritorna a Dio. Essendo battezzati in Lui, secondo Prima Corinti 12, diveniamo identificati con Lui. Amen.

288  Ho detto mezzora, ma posso stare un po' più a lungo? [La congregazione dice: "Amen".—Ed.] Vedete? Guardate, non posso mancare questo qui dentro. Notate, identificati con Lui!

289  Notate ora. Quanti cittadini Americani ci sono qui? Alzate le mani. Bene, se sei cittadino Americano, allora sei identificato con questa nazione. Qualsiasi cosa questa nazione è, devi esserlo tu. È esatto? Tu sei tutta la sua gloria e sei tutta la sua vergogna. Tu sei identificato con essa. Sei un Americano, così ti addossi l'America. Alleluia!

290  Io ero con George Washington quando attraversò il Delaware. Sono identificato con lui. Proprio così. Ero con Abraham Lincoln al Gettysburg Address. Io stavo là. Ero coi soldati al Guam, voi ragazzi, quando avete innalzato quella bandiera. Io ero là. Sono Americano; sono identificato con essa. Amen. Ora, per essere un Americano, quale che sia la sua vergogna nella Guerra D'Indipendenza, io la porto, perché sono un Americano. Proprio così.

291  E quale Cristiano, io sono identificato con Lui. Amen! Fui con Noè quando entrò nell'arca. Fui con Mosè quando uscì d'Egitto. Amen! Ero Elia sul Monte Carmelo. Sissignore! Gloria a Dio! Fui con lui quando lo fece. Fui veramente con Lui, mi identificai con Lui nella Sua morte là al Calvario quando morii alle cose del mondo, a me stesso e a tutte le tradizioni. Fui identificato con Lui. Fui identificato con Lui al mattino di Pasqua quando Lui risuscitò dai morti. Fui identificato con Lui il Giorno di Pentecoste, quando lo Spirito Santo scese come un possente vento impetuoso. Io fui identificato con Lui. Tutto ciò che Lui era lo sono io, tutto ciò che io sono lo era Lui; amen, essendo morti in Lui siamo identificati con Lui. Ciò che Egli è lo sono io. Amen!

292  Ciò che questa nazione è lo sono io. Sono fiero d'esserlo. Sono pronto a portare la sua vergogna. Sono pronto a portare il vituperio d'essere Americano. Proprio così. Ma lo sono il doppio per Gesù Cristo! Tutto ciò che Lui mai fu lo sono io. Mi piace essere identificato con Lui.

293  Quegli apostoli, quando tornarono, pensavano… essi furono presi in giro, e nominati tutto il resto, pensavano che era un grande onore soffrire l'onta del Suo Nome.

294  Sono felice oggi d'essere uno di loro, essendo identificato con la Parola, la quale è Cristo. Identificato con Lui! Essendo battezzati in Lui, diveniamo identificati; identificati a Sua somiglianza, identificati con la Sua Parola, la quale è Lui. Se io sono in Cristo, sono la Sua Parola; poiché Egli è la Parola, e quel che Lui è lo sono io. Amen! Lo afferrate? [La congregazione dice: "Amen".—Ed.] Benissimo.

295  La Parola manifestata, o rivelata in quella Rivelazione là dentro, allora cosa ne fa di me? Se Egli è quella Gloria della Shekinah, io Ne sono parte. Amen! Oh! Amen! Questo è esatto. La Parola Stessa rivelata, rivela Se Stessa.

Pensate! I misteri di Dio resi noti a noi in questo giorno, dallo stesso Messaggero Celeste che fu reso noto a loro in quei giorni; notate, la stessa Colonna di Fuoco che inviò Mosè; la stessa Colonna di Fuoco che era su Mosè che scrisse la Bibbia; la stessa Colonna di Fuoco che incontrò Paolo in cammino per Damasco.

296  E Paolo scrisse il Nuovo Testamento. Ricordate, Matteo, Marco, Luca, e Giovanni, scrissero solo quello che videro; ma Paolo ebbe la Rivelazione. Egli La tirò fuori, perché lui stesso aveva incontrato la Colonna di Fuoco. E pensate, la stessa.

297  Là, Giuseppe, tutti loro scrissero quello che si svolse, ognuno trascrisse in quel giorno. Ma quando Mosè entrò in scena, lui aveva la Rivelazione. Lui aveva incontrato la Colonna di Fuoco, ed Essa fu rivelata a Mosè come Genesi. Egli scrisse i primi quattro libri della Bibbia, Mosè lo fece. È esatto? Perché lui incontrò Dio nella forma della Colonna di Fuoco, velato nella Colonna di Fuoco.

298  Quando Paolo Lo incontrò per la via… I discepoli solo scrissero quello che Gli videro fare, ma Mosè ebbe la Rivelazione; scese in Egitto per tre anni e studiò, e vide che l'Iddio del Vecchio Testamento era Gesù del Nuovo, la Rivelazione! "Io non fui disobbediente alla visione Celeste". Proprio così. Esatto!

299  E pensate a Ciò! La stessa Colonna di Fuoco che venne sopra quegli uomini che scrissero la Bibbia, è la medesima Colonna di Fuoco qui, oggi, che interpreta la Bibbia. Amen! Come Lo ringraziamo per questo! Lo Stesso! Che conforto! Che identificazione! Sono così lieto d'essere identificato in quello, io non so che fare! Preferirei essere identificato in Quello che tutte le Battista Metodista, Presbiteriana, Luterana, e tutte le altre. Identificato in quella Parola dove si trova quella Gloria della Shekinah e della Rivelazione!

300  La Colonna di Fuoco che appare visibilmente in mezzo a noi, identifica che il Messaggio è giusto, come Egli fece al Monte Sinai. Ricordate, prima che il vero messaggio venisse fuori, Mosè predicò e li condusse fuori d'Egitto; ma là, prima che i veri comandamenti fossero fissati (che i Suggelli fossero presentati), Dio scese davanti al popolo e dimostrò che Mosè era inviato da Lui, (è così?) in una Colonna di Fuoco la quale Mosè disse d'aver visto in un pruno e che gli aveva parlato.

301  Oh, in questi ultimi giorni, vedere quella stessa Colonna di Fuoco proprio in mezzo a noi, che parla la stessa Parola; non solo questo, ma La interpreta col renderLa manifesta, e col dimostrarLa, che è la Verità.

Perciò, le persone non hanno alcun modo di non credere, a meno che non vogliano volontariamente. E, allora, "Chi pecca volontariamente dopo aver conoscenza della Verità, là non resta più sacrificio per il peccato".

302  Notate, la medesima Colonna di Fuoco inviata a Mosè e a Paolo, che scrissero la Bibbia, è inviata ora per rivelarLa. La grazia di Dio, l'immutabile Dio, che adempie la promessa di Matteo 28, "Ecco, Io sono sempre con voi"; che adempie San Giovanni 14:12, "Le opere che faccio Io, voi pure"; che adempie San Luca 17:28-29, "Negli ultimi giorni il Figlio dell'uomo sarà rivelato", vedete, vedete; Malachia 4, "Ecco, Io vi mando Elia il profeta, che restaurerà la Fede del popolo di nuovo alla Parola originale". Vedete? Come questo… Vedete? Oh, my!

303  Egli morì, per rivelarSi a noi. Ora moriamo a noi stessi, per rivelare Lui ad altri. Moriamo alle tradizioni e cose simili, per rivelare Lui ad altri. Moriamo alle denominazioni, per rivelare Lui ad altri.

304   Notate, il vecchio tempio conteneva la Gloria della Shekinah, e la Luce della Shekinah sopra la Parola. La Parola è un Seme; Essa presentava il pane di presentazione per i soli credenti. Il sangue era pure sul patto; e il Sangue è l'acqua, l'acqua che è l'ente di vita del grano, il frumento, il seme, che è la Parola.

305   Come disse Gesù: "Come Mosè innalzò il serpente di rame", e poi disse ancora: "Dio ha tanto amato il mondo che ha dato il Suo unigenito Figliolo; affinché chi crede in Lui non perisca". Mosè percosse la roccia nel deserto, per salvare un popolo morente, ovvero portare l'acqua. Dio percosse Gesù, per tirare da Lui lo Spirito, per un popolo morente. Il Sangue venne da Lui, che è: "L'acqua del lavacro mediante la Parola". Il che, l'Acqua reca Vita al Seme. E generava la Gloria della Shekinah; che risplendeva sulla Parola, cosa che produceva il pane di presentazione. E il pane di presentazione era solo per un popolo scelto. Uh-huh. È esatto? [La congregazione dice: "Amen".—Ed.]

306   Ora facendo irruzione dentro il velo, attraverso il velo, nella Sua Presenza, dov'è la Parola (non il credo), la Parola; là dentro si vede la Gloria della Shekinah, la Shekinah, la Potenza, lo Spirito Santo che risplende sulla Parola, producendo la promessa, mostra che voi siete dietro il velo. Amen!

Ho attraversato i veli strappati dove la Gloria mai fallisce, (Uh!) Alleluia, alleluia; vivo nella Presenza del Re. Ho attraversato i veli strappati dove la Gloria mai fallisce, Io vivo nella Presenza del Re.

307   La vecchia pelle di tasso, le denominazioni, è stata fatta a pezzi. Mi sono fatto strada fra quella, nella Gloria della Shekinah, e vedo la Parola. Vedo la Colonna di Fuoco che Si muove. Vedo la Parola resa manifesta. Quel che Egli disse che avrebbe fatto in questi ultimi giorni, lo vedo svilupparsi. Vedo i figli mangiare quel Pane della Shekinah che viene dalla maturazione di quella Parola, che La credono. Amen! Che ora meravigliosa quella in cui viviamo! Vedete, la Shekinah era sopra la Parola; e di sotto c'era il Pane. E c'era il Sangue, asperso, che Le dà l'acqua. Lo Spirito dà Vita alla Parola. E la.

Quanti hanno letto, hanno udito il nastro su Il Processo? Penso, molti di voi lo avete. Voi là vedete, ci vuole.

Quella Parola deve crescere. Per crescere, deve essere nel giusto tipo di terreno. Vedete? E se Dio fa una promessa, ed essa colpisce quel cuore, non può fallire.

308   Noè attese centoventi anni. Abrahamo attese venticinque anni, il figlio. Dio disse così, e quello lo sistemò. Vedete? Cos'è? La Parola era là essendo irrigata dalla fede, credendoLa, produsse I risultati. Generò un figlio; produsse la pioggia; produsse il diluvio; produsse la vergine che aveva concepito.

309  Un profeta disse: "Una vergine concepirà". Senza dubbio che ogni ragazzina andò a prepararsi i panni da neonato. Bene, questo profeta Isaia era profeta identificato, confermato da Dio. E il Signore disse: "Una vergine concepirà. Io darò loro un segno soprannaturale, un grande segno; una vergine concepirà".

310  Là, tutte quelle persone, quei credenti, come voi tutti. E loro sentirono quel profeta dire ciò, ogni ragazzina… Ognuno diceva: "Quella sarà mia figlia. Sissignore". Tutti andavano a comprare le scarpine di lana e la tela per fare le fasce e ogni cosa simile, preparandosi, perché sapevano che lei lo avrebbe avuto. Quella generazione passò, ed essi pensarono: "Quel profeta identificato, confermato da Dio, come poteva dire qualcosa che era errata? Deve essere così!"

311  Accadde ottocento anni più tardi, ma lei partorì il bimbo. "Cieli e terra passeranno, ma la Mia Parola non passerà".

312  "Ed avverrà negli ultimi giorni", dice Dio. Vedete, eccoci, la—la Luce sulla Parola. Come la luce del sole cambia il seme di gloria in gloria, noi pure divenimmo—diveniamo più simili a Lui mentre viviamo nella Sua presenza; simili a Lui, essendo conformati alla Sua benedetta immagine mentre camminiamo con Lui.

313  Osservate cosa fa il sole. Voi seminate un seme, che accade? Quel seme marcisce. All'interno del seme c'è una vita. La vita viene fuori e produce uno stelo. Ora, quello non somiglia al primo.

Ecco Lutero. Era uno stelo. Benissimo.

Lo stelo continuò e, la prima cosa che sapete, esso produsse una infiorescenza. Vedete, quello era il risveglio Wesleiano; non somigliava all'altro.

Poi si fece avanti il risveglio Pentecostale, vedete, portò fuori il battesimo dello Spirito Santo. Bene.

Che avvenne? Abbiamo il fungo sulla spiga. Comincia a sembrare errato. Questa cosa, quella cosa, non somiglia alla Parola. Non è come l'Altra. Non è come il Grano originale che entrò dentro.

314  Ma Dio è ancora là per formarlo allo stesso modo. Notate, cosa fa esso? Infine ritorna indietro di nuovo al Seme originale. Quando Egli venne nella forma di Martin Lutero; quando venne nella forma di John Wesley; quando venne nella forma della Pentecostale; Egli è tenuto a rivelarSi nuovamente come lo stesso Seme che andò dentro, il Figlio dell'uomo. Egli Si rivelò come Figlio di Dio, durante l'epoca dello stelo e così via, però in quest'ultima epoca Egli deve rivelarSi di nuovo come Figlio dell'uomo. L'afferrate? [La congregazione dice: "Amen".—Ed.] Va bene, come il principio, foggiato!

315  E cosa produce quello stelo? Esso cresce costantemente. Quel piccolo stelo cresce, tuttavia non è come il grano originale. Né lo era il messaggio di Lutero; no, poi vennero gli—gli altri messaggi, Finney, Sankey, Knox, Calvin, e via di seguito, nessuno di loro lo era. Nondimeno erano il messaggio ma, quello che fu, essi non ricevettero la completa Rivelazione d'Essa perché non ne era il tempo. Non si può mettere la spiga sul grano prima che non sia il tempo che venga. Vedete? E poi, infine, vi ritorna di nuovo il Seme originale che si addentrò nel terreno.

316  Vedete Dio segue la natura esattamente. Vedete, Egli nacque agnello, ecco perché Egli nacque fuori in una mangiatoia. Gli agnelli non nascono nei letti. Vedete, Egli fu condotto al Calvario. L'agnello, le pecore vengono condotte. Proprio così. Le capre le guidano al macello, lo sapete, al mattatoio. Un capro le conduce, ma esse devono essere condotte. Huh! Proprio così. Perciò Egli fu condotto al macello, vedete, perché Egli era un Agnello.

317  Tutto nella natura Lo identificò. Ecco perché Egli nacque a Marzo o Aprile, non a Dicembre; Egli non sarebbe potuto, c'erano venti piedi di neve lassù in quel periodo dell'anno. Nessun dio sole, ma Egli era il Figlio di Dio. Vedete? Il dio sole Romano al venticinque di Dicembre, quando il sole passa le sue posizioni dentro lì e loro avevano i loro circhi Romani, e che chiamavano l'anniversario del dio sole, e ne fanno il Figlio di Dio. No, no. Egli era il Figlio di Dio. Il Suo anniversario fu col resto della natura. Esattamente.

Notate dunque di nuovo ora mentre continuiamo, ci è rimasto un po' di tempo.

318  Ora al perfetto. Dopo che lo stelo è stato formato; dopo che l'infiorescenza è stata formata; dopo che il chicco è giunto sopra la spiga; allora deve giungere alla perfezione, di nuovo nella condizione di prima a un chicco normale.

E, ricordate, il chicco deve essere germinato. Vedete? Altrimenti non vivrà. Vedete? Niente di quello che era al di fuori di quei messaggi verrà mai alla Vita. Deve essere germinato per Esso. Ma, ricordate, la stessa Vita che era nello stelo è nel chicco. Si matura nella condizione di prima, vedete. Egli S'è rivelato, (cosa?) Figlio dell'uomo, il chicco che s'addentrò nella terra. Capite il Messaggio? [La congregazione dice: "Amen".—Ed.]

I Greci Gli dissero: "Vorremmo vedere Gesù".

319  Egli disse: "Se il chicco di grano non cade nella terra". Vedete? Benissimo.

320  Ora cosa rivelò Egli in seguito di Lui? In una forma diversa; stelo e infiorescenza, e così via, e tutte le foglie e ogni cosa simile. Egli dunque rivelò di Lui, (cosa?) lo stesso Spirito, ma in una diversa forma. Vedete? Ma qual è l'ultima cosa di quel grano? Esso ritorna al chicco originale. È esatto? [La congregazione dice: "Amen".—Ed.]

321  E il Suo ministerio viene da quelle riforme, di nuovo nella condizione di prima alla Parola originale. La Parola viene a un profeta. Ed Egli lo promise, in Malachia 4: "E di restaurare la Fede del popolo nella condizione di prima al chicco originale". Quello che entrò nella terra è qui lo stesso. Il chicco è salito attraverso qui. Venne su come Figlio di Dio, ora Esso Si rivela qui come Figlio dell'uomo, e poi Si rivela come Figlio di Davide sul Trono. Vedete, quei tre figli, esattamente. Oh, my, di nuovo come l'originale!

322  Ora al perfetto ministerio di Se Stesso; non qualche uomo, non qualche denominazione, come esse hanno operato durante quell'epoca là, vedete; ma Lui Stesso reso manifesto, Si manifesta alla promessa, rendendo San Luca 17:28, Malachia 4, e così via, Ebrei 13:8, esattamente giusto. A quel tempo, che tempo dovrebbe essere? Quando la reale Progenie d'Abrahamo S'aspetta il Figlio promesso. E tutti i simboli devono essere adempiuti. E Dio Stesso apparve nella forma d'un essere umano, alla progenie naturale d'Abrahamo, prima della distruzione, e Gesù disse che sarebbe stata la stessa cosa per questa reale Progenie prima che il Figlio promesso ritorni.

323  Notate il vecchio velo che nascondeva la Gloria. Le vecchie pelli di tasso, in ciò non c'era bellezza d'essere desiderata; né lo era la Sua carne. Ecco perché la gente diceva: "Un vecchio Ometto così del tutto curvato?" Forse trent'anni, e grigio, e la Sua barba grigia, non c'era molto da guardare. La Bibbia disse: "Non c'era bellezza perché Lo desiderassimo". Egli non sembrava Re, la vecchia pelle di tasso, però, oh, cosa c'era all'interno!

324  E un gruppetto di "santi rotolanti", che siedono insieme in un caldo edificio così, li chiamano loro, non c'è molta bellezza d'essere desiderata, però cosa c'è all'interno! Sono certo che è velato da molti cuori, vedete. Vedete? Benissimo.

325  All'esterno Esso non era niente, ma tutto stava all'interno. Una volta dentro, allora Lo vedete. Come Ci entrate; stringendo mani, unendovi? No. Vi nascete dentro. Morendo, liberandovi della vostra pelle di tasso, vedete, del vostro vecchio io, per entrare in uno nuovo. Vedete? Lasciate la vecchia pelle di tasso.

326  La Luce della Shekinah non fa... Ascoltate, ministri! Ministri, voglio che ascoltiate Questo. Quando una volta dentro… Adesso me la prenderò veramente con calma, cosicché sarete certi di comprenderLo. Una volta dentro il velo, sotto la Gloria della Shekinah, la Luce della Shekinah non si prende la Parola di Dio per rivelare che Gesù Cristo è un "indovino", no, come fanno oggi le denominazioni: "telepatia mentale, santo rotolante, Beelzebub". La Gloria della Shekinah non Lo rivela così.

327  Ma la Gloria della Shekinah matura il Seme della Parola, che è promesso per quell'ora, mostrando che Lui è ancora il Giglio della Valle. Essa produce quel Seme, il Giglio della Valle, il Pane di Vita, l'Alfa e l'Omega, lo stesso ieri, oggi, e in eterno. Egli è la porzione dei credenti. La Gloria della Shekinah rivela, al credente, che Egli è lo stesso ieri, oggi, e in eterno.

328  Non: "I giorni, Egli è passato, ed Egli è morto ed è tutto finito". Perciò amico, se lo credi, se lo credi, non hai mai raggiunto la Gloria della Shekinah. Come potrebbe la Gloria della Shekinah rivelarLo mai in tre persone? Capite? Come potrebbe la Gloria della Shekinah rivelarLo mai che le persone siano battezzate nel nome del Padre, Figlio e Spirito Santo", quando non c'è mai stata una persona nella Bibbia battezzata in quel modo? Come potrebbe la Gloria della Shekinah limitarLo a un apostolo, quando Egli è lo stesso ieri, oggi, e in eterno? Vedete?

329  La Gloria della Shekinah manifesta Lui. Essa produce la Parola della promessa, proprio per voi. Ecco perché Egli doveva velare la faccia di Mosè, perché in lui c'era la Parola. Egli velò Gesù, come un umile Ometto, per impedir loro di vedere Geova. E oggi Egli vela i Suoi, in vasi di terra, con la Shekinah. L'esteriore sembra un mucchio di santi rotolanti, vecchie pelli di tasso, ma l'interno nasconde la Gloria della Shekinah.

Ed Essa matura il Pane di presentazione su cui noi banchettiamo, e per cui guidiamo attraverso il paese, centinaia di miglia, vedete. Esso è il Cibo dei credenti. È solo per un credente. Ricordate, il Pane di presentazione non era che per il credente solo, vedete, la Progenie del Pane di presentazione. Notate. Cosa fa ciò? Quella Gloria della Shekinah, sopra il Pane di presentazione, Gli impediva di guastarSi.

330  Ricordate, la manna che veniva dal Cielo, era rimasta nella Gloria della Shekinah, da una generazione all'altra. Al di fuori, faceva i vermi, durante la notte si contaminava. È esatto? [La congregazione dice: "Amen".—Ed.]

331  Al di fuori della Gloria della Shekinah: "I giorni dei miracoli sono passati. Vedete, è tutto fanatismo". Ma all'interno.

332  Guardate, hanno preso del seme di girasole da un granaio in Egitto che vi fu messo dentro nei giorni di Giuseppe, quasi quattromila anni fa. Giuseppe ce li mise nel granaio. Li hanno seminati. Essi vissero. Perché? Essi avevano vita.

333  Cos'è oggi questa Gloria della Shekinah? Per irrompere al di là del velo, per vedere Colui che è Dio stare davanti a voi, vedere Colui che è Dio stare qui davanti a noi, la—la Colonna di Fuoco. Egli è velato in carne umana. Ma cosa fa la Shek'nah, cosa ha fatto? La Progenie del Pane di presentazione, la Parola su cui dobbiamo vivere oggi, tramite queste promesse, la Gloria della Shekinah matura quel Pane di presentazione, lo porta a compimento, lo rende Pane per il credente; che giaceva nelle pagine della Bibbia, anno dopo anno, la Parola per questa epoca.

334  Per le denominazioni, Essa è un masso d'inciampo. Per le denominazioni, esse Vi inciampano. Durante gli anni, Lutero, Wesley, Martin Lutero, e tutti, Sankey, Finney, John Smith, Knox, tutti Vi inciamparono.

335  Ma cosa deve essere fatto negli ultimi giorni? Cos'è "rivelare"? "Produrre!" Cosa deve fare Malachia 4? Rivolgere la gente da quel masso d'inciampo, spezzare le tradizioni, e rivelare il Pane con la Gloria della Shekinah. OsservateLo maturare e produrre esattamente quel che disse che Esso avrebbe fatto, oh, my, il Pane di presentazione per questa epoca. Per la denominazione, un masso d'inciampo, "un mucchio di fanatici". Ma, noi che crediamo!

336  Ma ora come Apocalisse 10 ha promesso: "Tutti i misteri di Dio, che sono stati nascosti nelle pagine durante quegli anni, sarebbero maturati, prodotti nell'epoca del Messaggio del settimo angelo". È giusto? [La congregazione dice: "Amen".— Ed.]

Cosa ha detto Lui, un anno e mezzo fa, circa due anni ora? "Vai là a Tucson, ci sarà a nord di Tucson, una grande raffica", e quello che avrebbe avuto luogo, "i Suggelli sarebbero stati aperti", i Suggelli che rivelano queste cose. È tornato come Egli ha detto.

Che cos'è? Mostra che Questo non può essere l'uomo. Lo azzecca perfettamente, il più dritto possibile, ogni volta. Cos'è? È la mano di Dio, vedete, davanti a noi. E poiché è in un gruppetto, velato in carne umana, ciò è velato al mondo esteriore. Egli è nascosto dal mondo esteriore. Si rivela ai piccoli fanciulli che apprenderanno. Vedete? Proprio così.

337  Ogni, vedete, ogni parabola nella Bibbia, ogni simbolo della Bibbia, è manifestato proprio qui davanti a noi. Lo stesso Dio, nella Colonna di Fuoco, che scrisse la Bibbia, sia nel Vecchio Testamento che nel Nuovo Testamento, è proprio qui che Lo manifesta, mostrando esattamente ciò che era, interpretando proprio in fondo, e accerta che è l'interpretazione.

338  "Noi abbiamo l'interpretazione!" Allora vediamolo accadere. Vedete, eccolo, vediamolo manifestato.

339  Manifesto! Gesù disse: "Se non faccio le opere del Padre Mio, non credeteMi". Vedete, deve essere dimostrato.

340  Ma ora—ora, non dimostrato come fecero a Gesù, che Gli misero attorno al capo uno—uno straccio e Lo colpivano sul capo e dicevano: "Se sei Profeta, dicci chi Ti ha colpito". "E se sei il Figlio di Dio, cambia questi pani". Vedete, quello è il Diavolo. "Se sei il Figlio di Dio, lascia quella cr...  "

341  Io intendo, la Rivelazione che Egli è tenuto a fare, ecco di che si tratta. Ma adesso, come Apocalisse 10 è rivelato, i misteri di Dio sono manifestati, conosciuti, come il Libro dei Sette Suggelli ha promesso.

Ora lasciate che la vostra fede entri in Lui che è la Parola. Perché in Apocalisse 10 dice.

342  O piuttosto, Apocalisse 19. L'avevo annotato qui, Apocalisse 10, per arrivare a ciò, ma non è 10, è 19. Quando Egli viene, sarà chiamato: "La Parola di Dio", cavalca sopra un cavallo bianco, e i seguaci del Cielo Lo sosterranno.

343  Spezzate il velo denominazionale dell'istruzione! Spezzate il velo denominazionale della tradizione! Spezzate quei veli che nascondono Lui da voi! Spezzate quei veli d'orgoglio, voi donne. Voi siete—voi siete figlie del Re; agite similmente, vivete similmente. Spezzate ogni velo, non importa quello che il D.F. e il D.LL. dice. Se è contrario a quella Bibbia, sfondate quel velo!

Poiché, noi abbiamo attraversato il velo strappato. Siamo dall'altra parte adesso, all'altra parte. E voi vedrete, se solo lo farete, se spezzerete quelle vecchie tradizioni e cose simili, e verrete a Lui, Lo vedrete che sta in piedi, il Potente Vincitore, la Parola della promessa per questa epoca, manifestata. Vedrete il Potente Dio svelato, vedrete Lui proprio qui in mezzo a noi, svelato, il Potente Dio, mai vinto dalle tradizioni.

344  Essi cercavano di nasconderLo là dietro; lo fecero, per anni, ma il tempo della promessa s'avvicinava. Dio suscitò un Mosè una volta, e lui liberò i figlioli da quelle cose. Ed Egli è ancora… Egli non può essere vinto. "Cieli e terra passeranno, ma la Mia Parola no". Egli è lo stesso ieri, oggi, e in eterno.

345  Essi dicono: "Non può essere fatto". Ma è stato fatto. Poi, quando è stato fatto, dicono: "È dal Diavolo".

346  Ma quello non cambia la Parola di Dio, per nulla. Essa rimane ancora "Dio", per il credente, "il Potente Vincitore; lo stesso ieri, oggi, e in eterno", per la Sua natura, per la Sua

Parola, Ebrei 13:8.

347  Concludo, nel dire questo, perché mancano cinque minuti alle dodici, nel dire solo questo. Ho circa altre dieci, dodici pagine. Lo prenderò un'altra volta, forse stasera.

348  Notate, notate questo. Ci fu un'asta una volta, e avevano un vecchio violino. L'avete sentito molte volte. Un vecchio violino; e il banditore disse: "Quanto mi offrite per questo?" Forse non lo racconto esattamente, secondo il poema. Sono trascorsi molti, molti anni, ma ciò mi viene in mente. E presero il vecchio violino, non sembrava un gran che; pare da due soldi, eccetera. Non riuscivano neanche a fare un offerta per esso. Alla fine, penso che fecero un offerta d'un dollaro, o qualcosa così.

349  E ci fu uno che stava là che non riteneva doverlo vendere per tanto, così andò e lo prese. Se lo mise nelle mani, e afferrò l'archetto e lo strofinò con la colofonia, e suonò una melodia. E quando lo fece, ognuno cominciò a piangere. Essi non avevano mai udito tale musica in vita loro.

Allora il banditore disse: "Quanto mi offrite?"

350  "Duemila!" "Cinquemila!" "Diecimila!" Vedete? Cosa fu? La mano del maestro rivelò ciò che era velato nel vecchio strumento.

351  Lo stesso ora! Il vecchio Libro, è logoro, è stato deriso, bruciato, ci si è preso gioco. Però è giunto il tempo in cui hanno un'asta denominazionale, il Concilio Mondiale delle Chiese. Lo stanno vendendo in una maniera eccezionale. C'è un'asta denominazionale imminente.

352  Però, ricordate, c'è qualcosa nel vecchio Libro la quale promise che un giorno ci sarebbe stata una predestinata mano ordinata che sarebbe venuta, che Lo avrebbe preso e avrebbe prodotto la Parola di questo Libro, mediante un cuore predestinato, al compito per cui Ciò è stato fatto e rivelasse le promesse che sono in Essa. Potrebbe sembrare, oh, come un vecchio gruppo di santi rotolanti, o qualcos'altro; ma ci vuole la mano del Maestro, la Parola su Esso, per rivelare quella Parola, e diviene più che un santo rotolante. È diventato così per ognuno di noi, non è così, amici? Non è un mucchio di fanatismo. Dipende su quale mano si trova l'archetto.

Preghiamo.

353  Nostro Padre Celeste, per fede oggi vedo il Maestro del vecchio Libro, che essi hanno barattato per le tradizioni. Lo hanno barattato per le denominazioni. Hanno cercato di scambiarLo. Ora Lo stanno scambiando per un—un Concilio Mondiale dell'uomo, delle chiese, comunisti, ateisti. L'asta è in corso, Signore.

354  Dio, fatti avanti! Di certo, lo farai. Inviaci quel profeta, Signore, che prende quell'archetto, che prende questa Parola e dimostra che Gesù Cristo è lo stesso ieri, oggi, e in eterno. Molti, Signore, venderanno le loro vite, butteranno via le vecchie tradizioni, spezzeranno i veli. Essi Lo vogliono, Signore. Daranno tutto, tutto, che solo si dia loro Gesù.

355  Signore, ritengo che Tu Lo hai dimostrato loro adesso. Sono venuti da ogni parte. Spendono i loro mezzi di sussistenza. Fanno di tutto, per cercare d'andare alle riunioni, di fare tutto il possibile, perché hanno trovato quella Perla di gran prezzo. Le altre cose contano pochissimo. Benedicili, Padre.

356  Deposti su questo podio, stamattina, Signore, hanno messo dei fazzoletti. Forse taluni dovranno andarsene oggi, prima del servizio di guarigione stasera. O Eterno Iddio, abbassa lo sguardo. Io so che sei qui, Tu sei velato. E io invio questi piccoli veli, Signore, chiamati "fazzoletti", e "grembiulini", e "scarpine" per neonati. E li invio come piccoli segni del velo, che la Tua Parola vi è stata predicata sopra questa mattina, e, come credente, vi impongo le mani sopra, il mio corpo, il che significa che io La credo. E, per fede, ognuno in questo edificio fa allo stesso modo, Signore. Possano i malati guarire.

357  Tu puoi passare la mano sulla—la Parola da qui, Signore, come il vecchio violinista fece al violino, fallo così, Signore. Fa che esegua la giusta melodia, l'archetto nella mano del Maestro, allora vedremo Lui stare ben visibile.

358  Come quelle persone devono aver pensato quel giorno, quando non avrebbero offerto nulla, quando non offrirono niente per il vecchio violino. Loro non lo volevano. Non lo avrebbero avuto in casa loro. Ma quando una volta preso da colui che sapeva padroneggiarlo, allora vendettero tutto ciò che avevano, per ottenerlo. Si affaccendarono e si batterono per esso. Fu troppo tardi allora.

359  Così sarà una volta o l'altra quando la Tromba del Signore sarà suonata, il tempo non sarà più. Coloro che sono stati visitati e che si sono beffati, che stavano là davanti al velo aperto e hanno visto la Parola di Dio manifestata. Altri Lo chiederanno a gran voce, però, come Tu dicesti: "Sarà troppo tardi allora" (entrarono nella Cena delle Nozze), e loro furono lasciati fuori dove c'è pianto, lamento, e stridor di denti.

360  Aiuta ogni persona a credere, stamattina, Padre; a sfondare ogni velo d'egoismo, ogni velo d'incredulità, e vedere il Potente Vincitore svelato davanti ai credenti. Poiché: "Ecco, Io sono sempre con voi, anche alla fine del mondo. Ancora un po' e il mondo non Mi vedrà più, voi però Mi vedrete". MostraTi in mezzo a noi, Signore, come hai fatto. Rimani sempre in tal modo finché siamo visibilmente davanti a Te, quando l'en morphe è stato mutato e Tu sei divenuto di nuovo Figlio dell'uomo, e Figlio di Davide. Accordalo, Signore, mediante il Nome di Gesù Cristo.

Mentre abbiamo i capi chinati, tutti in preghiera.

361  Mi chiedo oggi se ci sono alcuni qui che.dentro o fuori. Non c'è modo di proporre una chiamata all'altare qui, perché non c'è spazio. Ma mi chiedo, sinceramente, credete voi che questa sia la Verità? Credete che in questo giorno che viviamo, e tutto questo caos e l'epoca scientifica com'era nei giorni di Noè, nei giorni di Mosè, i giorni di Cristo, che Dio, il grande Padre di noi tutti i quali siamo nati in Lui, sta tra noi oggi?

362  Questa visibile Colonna di Fuoco che è dimostrata scientificamente, molti anni fa, da ragazzino, mi parlò laggiù e mi disse che sarei vissuto proprio qui, quello che sarebbe accaduto. Ve lo raccontai, e poi Essa… Un giorno giù al fiume, prima che cominciasse il ministerio, il primo risveglio, Egli apparve nei cieli, identificò Se stesso e diede il mandato. Tutti questi anni l'ho celato nel mio cuore, velando Cristo, la medesima Colonna di Fuoco che interpreta la Parola, come promesso. Noi siamo nell'ultimo giorno, proprio la Venuta del Signore. E se vi trovate al di fuori di quel velo, il che starne fuori è morte, volete voi per fede, stamattina, dire: "Per l'aiuto di Dio. E col Tuo aiuto, Signore, voglio sfondare quel velo. Voglio entrare dove stai Tu, per vedere la completa Parola di Dio"?

363  Non provare a essere Mosè. Non provare a essere Aaronne. No. Sii solo chi tu sei, ma sii Cristiano.

364  Coi capi chinati, alzereste le mani a Dio, e direste: "Signore Iddio, portami all'interno del velo"? Dio ti benedica. Dio ti benedica. Ecco, guardate le mani!

365  All'esterno, ricordate, io potrei non vedere mai le vostre mani. Comunque, vale—vale poco che lo veda io; è, Dio. Ciò solo, a me, fa vedere che il—il Seme è caduto da qualche parte, e, ma Dio vede il vero cuore.

366  Se ce ne sono altri che non hanno alzato le mani, vorrebbero alzarle adesso, alzate le mani e sarete ricordati in preghiera. Alzate le mani. Dio ti benedica. Questo è buono. Dio ti benedica.

367  Padre, preghiamo oggi che questi, Signore, che non sono ancora entro quel velo. Essi restano là fuori come Israele; essi osservano. Essi credono, ma ancora non sono entrati in Questo, per vedere quella grande Luce della Shekinah, sia spirituale che fisica, tanto che l'occhio meccanico della macchina fotografica continua a fare la foto; appena due settimane fa, L'ha colta di nuovo. Tu riveli Te Stesso, Signore, il Potente Iddio svelato al credente; ancora velato per l'incredulo, ma svelato per il credente.

Possano essi sfondare, oggi, Signore, vedere il Suo grande splendore e Gloria. Possano i loro cuori essere trasformati prima che perfino ritorniamo in questa chiesa stasera. Possano loro tutti essere riempiti col Tuo Spirito, con la Tua Presenza. Possa il Maestro tirar su quella fede che hanno ricevuto, muoverSi velocemente attraverso la Parola; possa tornare il motivetto: "Tu sei stato ordinato, prima della fondazione del mondo, a credere Questo. Credi, figlio Mio, e sii salvato".

368   Padre, Dio, li affidiamo ora nelle Tue mani, rendendoci conto che non c'è nient'altro che possiamo fare. Sta tutto a Te adesso, Padre. Io li do a Te. Nel Nome di Gesù Cristo, Tuo Figliolo. Amen.

Io L'amo, Io L'amo Perché… prima mi amò E acquistò la mia salvezza Alla croce del calvario.

369        Lo amate? [La congregazione dice: "Amen".—Ed.]

Meraviglioso, meraviglioso, è Gesù per me,

  Il Consolatore, Principe di Pace, Dio Potente Lui è;

Ei mi salva, mi trattiene da ogni peccato e vergogna,

Meraviglioso è il mio Redentore, lode al Suo Nome!

Una volta ero perduto, ora sono trovato,

libero da condanna, Gesù dà libertà e piena salvezza; Mi salva, mi trattiene da ogni peccato e vergogna,

Meraviglioso è il mio Redentore, lode al Suo Nome!

Oh, meraviglioso, meraviglioso, è Gesù per me,

Il Consolatore, il Principe di Pace, l'Iddio

Potente Lui è; Oh, mi salva, mi trattiene da ogni peccato e vergogna,

Meraviglioso è il mio Redentore, lode al Suo Nome!

370   Quanti Lo vedono stare in piedi, il Potente Vincitore, la Parola fatta carne, svelata davanti a noi; l'Alfa, l'Omega; Colui che Era, Che È, e Che Verrà; la Radice e il Rampollo di Davide; era il Figlio dell'uomo, Figlio di Dio, Figlio dell'uomo, e sarà Figlio di Davide? Lo credete con tutto il cuore? [La congregazione dice: "Amen".—Ed.] Che Si svela in ogni epoca, portato al credente, velandoSi in carne umana dall'incredulo. Egli è nascosto dietro un velo. Possa Dio spezzare ogni velo, e noi vederLo come Egli è!

Gesù spezza ogni catena, Gesù spezza ogni catena, Oh, Gesù spezza ogni catena, Quando Lui ti libera!

All'altra riva del Giordano, Nei dolci campi dell'Eden,

Dove l'Albero della Vita fiorisce, Là c'è riposo per me.

Gesù spezza...

Non volete attraversare il Giordano adesso? Non siete stati abbastanza a lungo nel deserto? Entriamo nelle promesse!

Gesù spezza ogni catena, Gesù spezza ogni catena, Oh, quando Lui ti libera!

371  Alziamo ora la mano.

Io sempre, sempre Lo loderò, Io sempre, sempre Lo loderò, Io sempre, sempre Lo loderò, Perché Lui mi libera!

372  Amen! Non vi fa sentire bene? [La congregazione dice: "Amen".—Ed.] Oh, quant'è meraviglioso! Quant'è meraviglioso, Non lo è Lui, dunque? Stringiamoci ora le mani a vicenda, dicendo:

Gesù spezza ogni catena, Gesù spezza ogni catena, Oh, Gesù spezza ogni catena, (Dio ti benedica, fratello.) Oh, ed Egli ti libera!

Io sempre, sempre Lo loderò, (il Potente Iddio) Io...  ("Lo stesso ieri, oggi, e in eterno", ha cambiato solo la Sua forma.)… Lo loderò, Io sempre, sempre Lo loderò, poiché Lui è (ha allontanato tutti i credi da

me) mi ha.(per credere la Sua Parola).

373  Oh, potete sentire il Maestro del Violino tirare attraverso, l'archetto attraverso questa Parola? Egli è lo stesso ieri, oggi!

Io sempre, sempre Lo loderò, Io sempre, sempre Lo loderò, Io.(Lui, la Parola!)… sempre, sempre Lo loderò, (Cosa ha fatto Lui?) Poiché Lui mi ha (dietro la cortina) liberato!

374  Lode sia a Dio! Io L'amo. Non L'amate voi? [La congregazione dice: "Amen".—Ed.] Non è questo Celestiale? ["Amen".] Mi piacciono quegli attributi della Parola, vedete, lo Spirito Santo in quel dolce modo di fare umile. Questo mi—mi piace. Oh, pensate!

All'altra riva del Giordano, (mi ci avvicino ora)

Nei dolci.(immortali).dell'Eden,.(Che troverò là?) Dove l'Albero della. (che era nel giardino

d'Eden) fiorisce, Là c'è riposo per me.

375  Volete andarvene? Egli spezza ogni catena.

Gesù spezza (ogni tradizione) ogni catena, Gesù spezza ogni catena (tutte le denominazioni, tutti i credi), Spezza ogni catena,

Ed Egli ti libera!

376        Lode sia a Dio! Io L'amo. Non sorprende che Isaia disse: "Egli è il Consolatore, il Principe della Pace, l'Iddio Potente, il Padre Eterno, Meraviglioso!"

Meraviglioso, meraviglioso, è Gesù per me, Consolatore, Principe di Pace, l'Iddio Potente Lui è;

Oh, mi salva, mi trattiene da ogni peccato e vergogna,

Meraviglioso, il mio Redentore, lode al Suo Nome!

377        Oh, my! Ciò commuove il mio cuore. Quant'è meraviglioso Lui! Vi dico, che non c'è fine a Questo. Ci sono entrato trentatré anni fa, sentendomi così. E se Lui tarda, un giorno io chiuderò gli occhi, uscirò allo stesso modo. Amen!

Meraviglioso, meraviglioso, è Gesù per me, Egli è il Consolatore,

 il mio Principe della Pace,

 l'Iddio Potente Lui è;

Lui mi salva, mi trattiene,

da ogni peccato e vergogna,

  Meraviglioso, il mio Redentore, lode al Suo Nome!

378  Potrei stare qui per il resto della giornata, in Quello. Paolo disse: "Se io canto, canterò nello Spirito". Uh-huh. "Se io predico, predicherò nello Spirito. Se cammino, camminerò nello Spirito. Se parlo, parlerò nello Spirito". Che ogni cosa sia fatta tramite la Parola e lo Spirito. Sissignore. Amen! È tutta la Verità di Dio.

379  Vedo Lui, il Potente Dio, svelato. Lo vedo tirare indietro i credi, le denominazioni; tirare indietro gli—gli scettici, i programmi istruttivi, e così via; camminare avanti, stare là. Pensate che i credi potrebbero vincerLo? Pensate che le denominazioni potrebbero vincerLo? Pensate che il Concilio Mondiale può vincerLo? Egli vinse tutto, spezzò ogni catena, aprì l'inferno; strappò il sigillo, entrò nel Santo dei santi; svelandoSi a noi, essendo la Parola, lo stesso ieri, oggi, e in eterno. Amen. Io L'amo.

380  Ora, finché ci incontriamo questo pomeriggio, vogliamo fare una cosa, cioè:

Teco prendi il Nome di Gesù, Triste figlio di dolore; Ti darà conforto e gioia, Oh, prendiLo ovunque vai.

Caro Nome, O prezioso!

Speme in terra e gioia in Ciel;

Caro Nome.(Sì, li ho ricevuti, già.)

O prezioso!

Speme in terra e…

[Il Fratello Branham parla a qualcuno sulla piattaforma—Ed.]

381  Se Satana cerca di tentarvi, che non guardate la cosa giusta, indicategli la Parola come fece Gesù. Vedete? Vedete? Amen!

C'inchiniamo al Nome di Gesù, Cadendo prostrati ai Suoi pie', Re dei re in Cielo Lo incoroneremo, Quando il nostro viaggio completo sarà.

Caro Nome, prezioso! Speme in terra e gioia in Ciel; Caro Nome, O prezioso! Speme in terra e gioia in Ciel.

382  Billy entrerà, circa alle sei e distribuirà i biglietti di preghiera a coloro che vogliono venire nella fila di preghiera. Penso che è meglio farlo. Non volevamo farlo, ma, essendoci folla, meglio farlo, vedete.

383   Ora ricordatevi di Lui! TeneteLo sempre in mente, nel cuore. Ovunque andate, tenete Gesù in mente.

Teco prendi il Nome di Gesù (ascoltate ora), Come scudo da ogni insidia (che avviene?) Quando le tentazioni si ammassano intorno a voi, (cosa dovete fare?) Mormorate quel santo Nome in preghiera.

Caro Nome, prezioso, O prezioso! Speme in terra e gioia in Ciel; Caro Nome, O prezioso! Speme in terra e gioia in Ciel.

384  Chiniamo ora i capi. Chiederò al pastore se verrà a congedare l'uditorio. Fratello Neville, Dio ti benedica. Fratello Neville.

IN ALTO