HOME PREDICHE PROFEZIE LIBRI TRATTATI BIBBIA BIOGRAFIA VIDEO FOTOGALLERIA CONTATTI

La predica La Voce Di Dio In Questi Ultimi Giorni di William Marrion Branham è stata predicata il 63-0120M La durata è di: 1 ora 23 minuti .pdf La traduzione VGR
Scaricare:    .doc    .pdf (opuscolo)    .pdf   
Leggere il testo in italiano e in inglese simultaneamente
Leggere il testo soltanto in inglese

La Voce Di Dio In Questi Ultimi Giorni

È certamente un privilegio tornare di nuovo tra questa gente spagnola questa mattina. E mi chiedo se Jim sta registrando questo. Oh, sta registrando. Ho ancora la registrazione che fece il piccolo coro Spagnolo quando fui qui prima col Fratello Garcia. E non ricordo quel piccolo cantico che mi solevano cantare. Ma, oh, quanto mi piaceva! E quei ragazzi ora sono tutti cresciuti e si sono sposati. Ogni tanto ho loro notizie. E sono entrato stamani ed ho visto il piccolo Joseph, ed ora s'è fatto davvero qualcosa per me, e sono stato certo lieto di vedervi.

2     E, ora, ho una parola che so dire in Spagnolo. Vi piacerebbe sentirla? "Alleluia!" Non dimenticherò mai la parola. Una volta cercavo di farmi sentire da una donna sorda. Ora, può darsi che dica questo del tutto errato, vedete, ma al meglio che ricordo era: "oiga". È esatto? Ascoltatemi. Ascoltate, "oiga". E poi non dimenticherò mai: "Gloria a Diòs!" Proprio meraviglioso! Oh, ebbi l'opportunità d'essere là nella capitale, Mexico City, per parlare con loro laggiù. Come ne fui lieto! E solevo...

3     Sono stato in Finlandia dopo essere stato qui. E ricordo sempre d'aver parlato con una piccola donna Finlandese. Mi hanno portato a quello che essi chiamano la "betania". Ogni nazione ha la sua propria idea. (Sono, vi giunge l'eco, sono troppo vicino a quello? Potete udire bene? Com'è?) Questa piccola donna, era una personcina simpatica. Ma ella era come me, le piaceva parlare molto. E l'interprete.lei parlava troppo velocemente, e—e l'interprete non era in grado di dire abbastanza veloce ciò che lei voleva dire. E lei stava in piedi e diventò rossa in viso, disse: "Non mi piacciono questi chiacchieroni".

4     Ma, sapete, ho notato che tutti gli—gli uccelli cantano tutto in Inglese, i cani abbaiano in Inglese, i bambini piangono in Inglese. Mi domando comunque cosa c'è che non va con noi. Ma ciascuno di noi pensa naturalmente che la nostra—nostra lingua sarà la lingua del Millennio. Ma per noi che abbiamo ricevuto lo Spirito Santo, ciò è vero, per tale motivo abbiamo un linguaggio Celeste.

5     Stamani abbiamo qui con noi il Fratello Rowe, un diplomatico di Washington. Credo che sia stato in servizio sotto cinque o sei presidenti, sette presidenti. E sapete come mi sento a stare qui su questo palco e parlare con un uomo simile dietro di me. Ma la sua testimonianza per me è sempre stata fuori dall'ordinario, e specialmente quando lui... credo che egli fosse Luterano, se non erro, o Cattolico o Luterano, Luterano. E disse che...  qualcosa riguardo a strisciare sotto una tenda in una riunione Pentecostale, e si alzò. Alla fine si aprì un varco verso l'altare, e, quando lo fece, il Signore scese su di lui e lo benedì tanto che...  penso che egli sappia parlare in circa sette diverse lingue. E diceva che ne provò una: "Essa non andava bene", poi ne provò un'altra: "non andava bene". E suppongo che egli sappia parlare Spagnolo come lo potete tutti voi. Perciò egli—egli le provò tutte, e non andavano bene. E, vedete, sappiate che, Dio fu tanto buono, che scese e gli diede una lingua che lui non aveva provato in precedenza, disse: "Questa va bene!" Proprio così. Penso sia la condizione che ci sarà nell'aldilà.

6     Serbo molti ricordi nel mio cuore che riguardano questa piccola assemblea, credo… oh, non ricordo dove si trova. Sta quassù da qualche parte vicino alla Tonto Street. E questo me lo ricordo. Riesco a ricordare la parola "Tonto Street", dove c'era la chiesa Apostolica Spagnola.

7     Stavo dicendo al pastore: "Questo sarebbe un gran posto per tenere un risveglio," spazio in abbondanza, chiesa nuova, brave persone; così penso che sarebbe in regola per un risveglio qualche giorno. Pregate perché si arrivi ad avere un risveglio. Ora, spero che si ripete ciò che abbiamo avuto nell'altra chiesa. Ricordo che stavo nel cortile, appoggiato allo steccato, su e giù per le vie, nottetempo cercavo di andarmene, fu senza dubbio un'emozione che non ho mai dimenticato. Ed ho una—una registrazione delle piccole signore, le signorine e i fratelli che cantavano e registravano. E cercavano di cantare "Sol Abbi Fé", e non lo cantavano proprio bene, sapete. Dicevano, invece di "only believe", tiravano fuori "yeonea believe", vedete.

8     E ricordo Rebecca, mia figlia, Sara, tuttora dicono: "Papà, cantiamo, ascoltiamo quel dischetto delle piccole." Invece di dire "Spanish", non sapevano pronunciare quella parola, dicevano: "Le fanciulle spinaci, le fanciullette spinaci che cantano 'Sol Abbi Fé'".

9     Beh, ricordo che essi seguivano la riunione; il risveglio era in corso allora, e seguivano la riunione fino alla Costa Occidentale. Ed una piccola cosa si ancorò nel mio cuore quando lasciammo la California, il Fratello Moore ed io, ed il Fratello Brown per venire nella capitale. E quando attraversai quell'edificio quella notte, quei fanciulli stando lì lo cantarono "Egli ha cura di te". L'avete udito. "Al sole o alle ombre, Egli ha cura di te". Tante volte nelle nazioni straniere, sui campi di battaglia delle lotte del mondo, cercando di portare

Messaggio di Cristo mi ricordavo di quelle ragazze e ragazzi che mi cantavano quel cantico: "Egli ha cura di te; al sole o alle ombre, Egli ha ancora cura di te". Cosi ciò è stato una grande ispirazione, un aiuto.

10   Ho incontrato il vostro caro pastore, e sono davvero felice di constatare che la chiesa sia viva e che avete questo bel edificio qui, che dispone di posti a sedere ed ha spazio per parcheggiare. Proprio un vero posto nelle mani dello Spirito Santo, se riusciamo solo a fare in modo che Lui lo veda e sappia che chiediamo un risveglio. Egli, credo che ce lo accorderebbe.

11   Ora, stasera saremo nella chiesa del Fratello Outlaw, la chiesa del Nome di Gesù, all'altra parte. Ed il Fratello Outlaw, credo nel… sia pure la chiesa Apostolica. Penso che lui chiama il suo nome, la chiesa, il Nome di Gesù. Ritengo lui sia apostolico nella fede. E cosi stasera dobbiamo essere là. Ed ora non diciamo alla chiesa Spagnola: "andate adesso là", poiché voi restate al vostro posto di dovere. E in seguito ci sarà un grande raduno degli Uomini Cristiani d'Affari, cominciando da Giovedì, dopo che i servizi sono finiti nelle altre chiese, il Giovedì. Ed in questo convegno, si avranno oratori straordinari, e così Oral Roberts, ed un certo fratello Metodista che è stato appena salvato, e che affermano sia un fortissimo oratore. Ed io sono certo che vi godrete questi convegni. E voi adolescenti, si avrà pure un raduno per la gioventù, come il fratello ha appena annunciato. Vi porterò i miei ragazzi in modo che partecipano a questo. E così ora venite, saremo lieti d'avervi. Il Signore vi benedica tutti.

12   Ed ora voglio sfogliare nella Bibbia e leggere un po' della Sua benedetta Parola. E stamane ho scelto, per solo un po', non voglio trattenervi molto; un testo, ed uno si trova in I Samuele, l'altro si trova in Isaia. E preferirei leggere prima da Isaia. Ed io.

13   Potete sentire bene, tutt'intorno? In mezzo a questi microfoni, mi sembrano che siano molto sensibili, non so perché. Se udite bene laggiù alzate la mano. Bene, bene.

14   Ora, io sono un pochettino rauco, naturalmente, questo deriva dal parlare molto. E da quando sono stato qui con questi fratelli Spagnoli, circa sedici anni fa, credo, forse circa sedici o diciassette anni fa, ebbene, ho predicato da quel tempo. Così allora ero stanco, dicevo, e sono ancora stanco, ma continuerò ancora per la grazia di Dio.

15   Ora andiamo ad Isaia 40, al 40° capitolo di Isaia; ed al 1° capitolo, anzi al 3° capitolo di I Samuele. E mentre teniamo questi punti per la lettura della Parola, vorrei che ora chiniamo i capi solo un momento per la preghiera.

16   Nostro Celeste Padre, siamo riconoscenti oggi per questo privilegio di stare in questo bel santuario che è consacrato a Dio ed alla Sua opera. E come sappiamo che i Tuoi servitori sono stati dietro questo palco qui o pulpito molte volte, e con una vita consacrata al Tuo servizio.

17   E questo stamane ci riporta dei ricordi, ricordi di un risveglio che stava appena iniziando, con lo Spirito Santo che era sceso nella forma di una grande Luce, simile ad una Colonna di Fuoco, ed Essa parlò che il Messaggio avrebbe spazzato la terra. Ed ora ciò oggi è storia. Il Messaggio ha appiccato il fuoco per via di grandi uomini, dopo che L'ebbero visto, come Oral Roberts, Tommy Osborn, e Tommy Hicks e molti altri. E mediante gli sforzi che abbiamo prodigato insieme, vediamo che il Messaggio ha posto fuochi di risveglio in ogni nazione sotto il Cielo, del Messaggio di Pentecoste. Di questo noi Ti rendiamo grazie e Ti lodiamo, O Dio Onnipotente.

18   Ed ora oggi preghiamo che Tu voglia condizionare il nostro cuore, lo prepari per un grande Rapimento che presto avrà luogo, crediamo. E se i nostri cuori non sono in condizione per quello, o qualsiasi altra cosa che Tu hai in serbo per noi, Ti preghiamo di perdonarci delle nostre insufficienze, e di parlarci oggi mediante la Tua Parola. Benedici il pastore di questa chiesa, i suoi diaconi, gli amministratori e tutti i laici, i membri. Benedici questa piccola corale, ed il pianista, i musicisti. Tutti insieme, benedici quelli che entrano per le porte di questo luogo. Possano essi uscire trasformati ogni volta, un po' più vicini a Te di quanto lo erano quando entrarono. Accordalo, Padre. E possa essere così, anche stamane, poiché lo chiediamo nel Nome di Gesù. Amen.

19   Ora andando al Libro di Isaia, al 40° capitolo, leggiamo.

Consolate, consolate il mio popolo, dice... Dio.

Parlate parole di conforto a Gerusalemme, e predicatele che il suo termine è compiuto; che la sua iniquità è quietata; perché ella ha ricevuto dalla mano del Signore al doppio per... i suoi peccati.

Vi è una voce d'uno che grida nel deserto, Acconciate la via del Signore, addirizzate per la solitudine la strada all'iddio nostro.

ogni valle sia alzata, ed ogni monte e colle sia abbassato; e siano i luoghi distorti ridirizzati, e i luoghi erti ridotti in pianura.

E la gloria del Signore si manifesterà, ed ogni carne la vedrà; perciocché la bocca del Signore ha parlato.

Ora nel Libro di Samuele, I Samuele, 3° capitolo, voglio leggere il 1°, 2°, e 19° versetto.

Or il giovane fanciullo Samuele serviva al Signore, nella presenza di Eli. E in quel tempo la parola del Signore era rara, e non appariva alcuna visione.

E avvenne al giorno, ch'Eli, la cui vista cominciava a scemare, talché egli non poteva più vedere, giacendo nel suo luogo;

Samuele, giacendo anch'esso nel tempio del Signore ove era l'arca di Dio,… avanti che fosse spenta la lampana di Dio;

Il Signore chiamò... ed egli rispose: Eccomi.

Il 19° versetto

Or Samuele crebbe, e il Signore fu con lui; ed Egli non lasciò cadere in terra alcuna di tutte le sue parole.

20   Oh, questo sarebbe testo sufficiente su cui potremmo parlare qui per un mese, e potremmo ricavare molto contesto da questo glorioso testo. Ma stamane, e noi abbiamo circa venti minuti per uscire in tempo opportuno dalla nostra… Presumo che la scuola Domenicale sia terminata o forse segue questa, non so. Ma, ad ogni modo, voglio usare il testo di: La Voce Di Dio In Questi Ultimi Giorni.

21   È un tempo davvero notevole. Ci rendiamo conto di questo dal punto di cui parliamo nelle Scritture, che diceva: "Non appariva alcuna visione nei giorni di Samuele". Perciò: "Dove non c'è visione", la Bibbia disse, "il popolo perisce". Noi dobbiamo avere una visione. E le visioni vengono ai profeti, ed è la Parola del Signore parlata a loro.

22   E scopriamo che Eli non era un profeta, Eli era un sacerdote. Ed egli stava invecchiando, ed i suoi occhi si indebolivano e non era in grado di andare in giro, era un grande uomo pesante. Ed aveva cominciato a lasciare incompiuta l'opera del Signore.

23   Ed è qualcosa come lo è oggi. Penso che la chiesa, l'organizzazione e le denominazioni, sono state sul campo per tanto tempo, e cominciano a diventare fiacche. E l'opera del Signore viene lasciata incompiuta, la Parola di Verità, perché la chiesa in sé stessa, ha la vista offuscata. E noi abbiamo bisogno, oggigiorno, della Voce di Dio che parli in mezzo a noi, che ci reintroduce.

24   E, vedete, Eli stava disteso, e la… sua vista si indeboliva. Egli era un sacerdote. Essi non avevano visione dal Signore. E che gran bisogno!

25   E Dio ha promesso di soddisfare le esigenze dell'ora. Egli lo fa sempre. E noi abbiamo bisogno della Voce di Dio oggi, che soddisfi le esigenze dell'ora, che faccia fronte al tempo in cui viviamo. E dopo che Lui l'ha promesso, possiamo stare certi che manterrà la Sua promessa. Questa è la fiducia che il credente ha nel Suo Fattore, che Egli ha promesso di soddisfare le esigenze.

26   E, oggi, una ragione per cui la chiesa è nella condizione in cui si trova, è perché ci sono tante voci, tante altre voci che attirano la chiesa dalla Voce di Dio, al punto che è assai dubbioso che molti ascolterebbero la Voce di Dio benché Essa parli proprio in mezzo a loro. Costoro forse non La capirebbero neppure, perché per loro sarebbe una cosa estranea. Essi si concentrano tanto sulle voci del giorno!

27   E se facciamo attenzione, nella nostra lettura Scritturale, che la Voce di Dio era per loro estranea.

28   E quella condizione si addice ancora oggi, che la Voce di Dio...  Ci sono tante altre voci. E poi se Dio ha promesso di darci Quella, e se le altre voci sono contrarie alla Voce di Dio, allora deve essere la voce del nostro nemico, per confonderci, onde non comprendessimo la Voce di Dio quando Essa parla.

29   E notiamo che è accaduto qualcosa di simile a quello con Eli e con Samuele, però Eli riconobbe subito che si trattava di Dio. Ed era del tutto blasfemo per Eli. Poiché, la Voce di Dio, parlando a Samuele, gli aveva detto dei mali di Eli, poiche egli aveva assecondato i suoi figli, ed essi prendevano denaro e—e la carne dalle offerte. Ciò non era giusto. E facevano cose errate, contrarie alla Parola di Dio.

30   E Samuele aveva… L'unica cosa che Samuele poteva fare, era che avrebbe parlato esattamente. Ed era po' riluttante a farlo, dal momento che ciò era contrario allo stesso luogo nel quale egli era stato mandato perché vi fosse allevato, Eli e nel tempio. Ma Eli disse: "Parla". Vedete? E lui gli disse esattamente quel che doveva avvenire, che Samuele… ovvero, che: "Il giorno di Eli era finito, quale sacerdote", poiché Dio aveva parlato e Dio stava inviando il Suo Messaggio per mezzo di Samuele il profeta. Stranissima nascita, consacrato al Signore fin da piccolo. Dio gli parlava da fanciullo e lo preparava per un'opera che gli stava davanti. E il tempo di Eli stava terminando.

31   Ci sono tante voci sulla terra oggi, che è assolutamente una dura cosa, perché ciò smorza la Voce del Soprannaturale. Ci sono tante voci intellettuali, grandi voci di uomini potenti i quali sono intellettuali, che, nelle loro condizioni intellettuali, scuotono perfino le nazioni. Costoro non sono persone incompetenti, ma scuotono le nazioni, riunendo grandi organizzazioni, grandi campagne, che fioriscono. Ed una persona sarebbe un po' confusa. Ce n'è a sufficienza per confonderle, del come queste cose continuano e prosperano. E ci sono voci che—che suscitano e fanno queste cose, e ciò cagiona che la Voce di Dio venga posta lontano in qualche posto, la Vera Voce di Dio.

32   "E la Voce di Dio", dicono, "come sapremo che si tratta della Voce di Dio?" Poiché, per oggi… In quel tempo ciò era in un profeta confermato. Ora, oggi, la maniera che noi sappiamo che si tratta della Voce di Dio, è perché ciò è la manifestazione della Parola del profeta. Questa è il profeta di Dio. Ed una vera Voce di Dio soltanto riconduce quel vero, vivente, Soprannaturale Iddio, con la Sua Soprannaturale Parola, con la Soprannaturale manifestazione della Vera Parola. Allora sappiamo che Essa è la Voce di Dio. Poiché, e quella Sopra-… Ce ne sono tante altre negli altri reami, che quasi smorzano Quella. Ma, ricordatevi, Essa brillerà, Si farà avanti! Lo farà.

33   Ora, c'è una voce oggi nel mondo della politica. Quella è una grande voce. E le persone, assolutamente, in questo grande giorno di politica, esse… È tutto confuso nelle loro chiese e così via. E molte volte, quello che abbiamo appena visto di recente, che la voce della politica è in effetti più forte della Voce di Dio nelle chiese, altrimenti il popolo Americano non avrebbe fatto ciò che ha fatto recentemente. Vedete? Essi non l'avrebbero fatto. Se la Voce di Dio sarebbe stata tenuta viva nella chiesa, non avrebbero mai commesso quegli errori. Ma la voce della politica è tanto più forte sulla terra oggi della Voce di Dio, tanto che la gente ha venduto il proprio diritto di primogenitura Cristiano per un piatto di popolarità, istruzione e potere politico. È una tale vergogna il constatarlo. La stessa cosa sulla quale è stata edificata la nostra nazione, il popolo ha cambiato di nuovo idea e—e ha eletto la cosa per cui abbiamo lasciato l'altro paese. E la e la Plymouth Rock, e Mayflower e le altre, sono venute qui e—e hanno stabilito questa grande economia che abbiamo. È la stessa cosa che noi abbiamo combattuta durissimamente per uscirne, ci siamo rimessi nelle sue grinfie, perché la Bibbia parla che sarebbe stato in quel modo.

34   Ed è il sistema di Eli, un sacerdote al posto d'un profeta. Il profeta è la Parola, e il sacerdote era la chiesa.

35   Esi è arrivati al punto tale che si comincia ad essere talmente dissoluti che la Parola è estranea per il popolo. Non L'afferrano. Allora La puoi esprimere, ed essi non La capiscono, perché non sono esercitati per Essa. Paolo disse: "Se la tromba da un suono incerto, chi saprà prepararsi alla battaglia?"

36   La gente è esercitata ad una—una—una voce chiesastica, ad una tromba di chiesa che dice: "Noi abbiamo più allievi di scuola Domenicale di tutti gli altri". Questo non significa nulla. "Ne abbiamo più di tutti gli altri nella nostra denominazione. Siamo la più grande tra le denominazioni". Vedete, quello è il tipo di voce a cui la gente è esercitata. Nella strada, essi escono per trovare le persone e portarle dentro. Decine di migliaia per migliaia nella grande campagna, le portano dentro. A che cosa sono interessati? "Noi abbiamo la chiesa più grande. Abbiamo la più grande congregazione. Abbiamo la scuola Domenicale più numerosa. Abbiamo il sindaco della città che viene nella nostra chiesa". Ciò potrebbe andare benissimo, ma se quella stessa chiesa non è esercitata alla Voce di Dio, alla Tromba del Vangelo, che bene arreca?

37   E quando si solleva una cosa come quella che si è sollevata in mezzo al nostro governo, cos'è successo? La chiesa non conosceva la Voce della Tromba e non sapevano cosa fare. La grande promessa di prosperità, un gigante intellettuale che entra, ed essi sono passati sopra la stessa cosa che la Bibbia ha predetto e l'hanno fatta entrare. Vedete, una voce di politica! E ciò ha dimostrato che ha abolito la Voce religiosa, altrimenti non avrebbero mai fatto quello che hanno fatto, alla Voce del Vangelo. Poiché ci hanno promesso una grande quantità di roba, ci hanno promesso la prosperità, e non dubito che la otterremo.

38   Eppure, ciò non significa nulla per un credente. Girate nel Libro di Ebrei all'11° capitolo, ascoltate quello che San Paolo dice, come essi, in quei giorni: "Andarono attorno in pelli di pecora e di capra; erano bisognosi, non avevano un posto, non potevano entrare nella città".

39   Leggevo nel Concilio di Nicea quando sorsero le grandi controversie a Nicea, Roma, trecento anni dopo la morte di Cristo; nel grande Concilio di Nicea, quando la grande chiesa che sosteneva ciò che era giusto, essi volevano la Bibbia. Ed i Romani convertiti della prima chiesa di Roma avevano introdotto dei dogmi, diciamo, ad esempio come noi abbiamo il Natale.

40   Il Natale, Cristo non nacque il giorno del venticinque di—di Dicembre più di quanto lo sia nato io. Ebbene, le colline della Giudea erano nevosi, ed Egli… Ciò contrasta tutte le altre profezie Bibliche. Egli nacque in primavera, come nascono tutti gli agnelli. Per quale ragione Egli nacque in una stalla invece che in una casa? Egli era un Agnello. Perché non corse all'altare ovvero al Suo altare dove fu inchiodato, la croce? Egli fu condotto alla croce. Le pecore si conducono al macello. Egli era un Agnello. Quindi Egli nacque quando nacquero gli agnelli.

41   Ma, vedete, per fare quello, essi avevano il compleanno del dio sole, che, nel sistema solare, il—il sole nei cinque giorni dal venti Dicembre al venticinque Dicembre, c'era a malapena un piccolo movimento, del sole. Esso—esso varia un po' ogni giorno, rimane più a lungo e più a lungo e più a lungo finché centra il suo giorno più lungo a Luglio. E poi, a Dicembre, il suo giorno più breve. E poi in quel breve tempo del venticinque, dal venti al venticinque, si aveva il circo Romano e la celebrazione del compleanno del dio sole. Così dunque Giove, che era un dio Romano, e allora lo introdussero, nel dire poi: "Prenderemo il Figlio di Dio e il compleanno del dio sole, lo metteremo insieme e sarà una grande celebrazione". È contrario! E, oh, le molte iniezioni che hanno posto là dentro!

42   E poi quando quei fedeli uomini di Dio che vollero restare con la Parola, come Policarpo, Ireneo, Martino, quei grandi, primitivi, santi uomini i quali vollero restare con la Verità. E quando durante il Concilio di Nicea, portarono alcune di quelle persone che erano state rigettate fino a che i profeti arrivarono dal deserto con nient'altro che un pezzo di pelle di pecora per assistere a quel concilio. Ma essi conoscevano la Parola del Signore. Ma la popolarità, in quei quindici giorni di politica sanguinaria, e La abolirono. Allora avemmo mille anni di epoca oscura, vedete.

43   Ma Dio ha promesso che quella Tromba avrebbe suonato ancora. La gente da sempre ascolto alla vera Voce della Parola, esaminate sempre quello che fate tramite la Parola.

44   La voce della politica. E noi in America e nel resto del mondo abbiamo una voce che parla forte oggi, e cioè la voce di Hollywood. Essa ha catturato il mondo. Lasciate che qualcuno esca da Hollywood con qualcosa, la si ritrova in tutto il paese. Ora, notiamo che hanno stabilito un modello per le nostre donne, circa i loro abiti, le loro pettinature. Loro stabiliscono quell'abbigliamento.

45   La chiesa dovrebbe conoscere la Voce della Tromba di Dio su quello! Ma c'è troppa confusione perché vedete altri che fanno così, esempi. Non modellatevi mai secondo quel tipo di esempio, perché è deperibile. Ascoltate sempre la Voce di Dio, quel che Lui dice al riguardo.

46   E notiamo poi, a Hollywood, che vengono suscitate delle cose. E permettete che parli solo un momento di questo prima che proseguiamo. C'era una—una cosa che si è saputa non molto tempo fa, che un—un uomo a Hollywood… ora nulla contro l'uomo, egli è un mortale per il quale Cristo è morto, ma è solo per dimostrarvelo. Si è inventato un piccolo oggetto che è chiamato, i bambini una volta la chiamavano la "hula-hoop", hula hoop o qualcosa di simile. E se avete mai fatto caso alla volgarità e altro che ha seguito ciò tra i bambini. Ciò non è bene.

47   Ora, Hollywood è piena zeppa di—di pistoleri. Ora, chiunque che conosce la storia, sa che quelle persone là addietro in quei giorni, che erano pistoleri come i—i diversi compagni, non erano cittadini per bene, erano rinnegati, erano come Al Capone e Dillinger. Si è tenuta una recita di Hollywood intitolata, alla—alla televisione intitolata: "Fumo Di Pistola". E l'altro giorno ho udito all'avvisatore, che quel tale che lo recitava, Arness o qualcosa del genere, o Arness, o ho dimenticato qual è il suo nome. E costui doveva fare...  Egli rappresenta Matt Dillon che era uno sceriffo nel Kansas. E Matt Dillon era codardo come un coniglio. Egli, sparò a ventotto uomini alle spalle, persone innocenti, uscendo da Dodge City e aspettando in un cespuglio. E quando sopraggiunse un uomo, che qualcuno lo avrebbe chiamato e detto che là fuori c'era un certo criminale che passava, allora lui restò là fuori e, quando l'uomo giunse, lui gli avrebbe sparato per le spalle. Ora troviamo che egli è il "pezzo grosso" che arriva. Ebbene, ciò—ciò glorifica assolutamente il peccato. Tuttavia i bambini del nostro paese sono in grado di dirvi di più in merito a Matt Dillon di quanto possano dirvi di Gesù Cristo. I—i—i negozi, i negozi dei dieci centesimi e i reparti di abbigliamento sono ricolmi di piccoli—piccoli armi giocattolo, di piccoli cappelli che—che potreste acquistare da qualsiasi parte. Va bene indossarlo, ma io ve lo dico, vedete. Dunque essi—essi, il mondo commerciale prende quella cosa e ne ricava milioni di dollari.

48   Abbiamo quello che chiamiamo "La Festa di San Patrizio", abbiamo quel che chiamiamo queste "feste religiose". E il mondo del commercio lo ha preso ed essi ne ricavano milioni di dollari. La "Festa della Mamma", mazzi di fiori. Beh, ogni giorno dovrebbe essere un giorno onorevole per la mamma. Se lei è fuori da qualche parte, sola, andate a vederla. Ciò avrà più valore di tutti i fiori che potreste spedirle o di qualsiasi altra cosa. Vedete, ma essi prendono ciò. È una voce, e—e noi armonizziamo proprio con ciò. Non va davvero bene. Ma cosa farete? Vedete, stiamo—stiamo solo...

49   Cerco d'arrivare ad un punto qui per dirvi qualcosa, quello che io—io credo. La Voce è rara, la Voce di Dio.

50   Ora noi scopriamo che essi danno il passo. E avete mai notato, i nostri giovani sono diventati "Ricky" ed "Elvis". Se avete un figlio chiamato così, cambiateglielo subito, chiamatelo numero "uno" o "due", o qualcosa di simile. Non fatelo, quello è un orribile… Voi dite: "Che differenza fa il significato del nome?" Beh, sicuro, significa qualcosa. Il tuo nome caratterizza la tua vita. "Ora, Fratello Branham, sei sulla numerologia". No, non ci sono! Sono sul COSÌ DICE IL SIGNORE! Perché accadde quando Giacobbe, era vissuto per il suo nome, come—come ingannatore, soppiantatore, Giacobbe. E quando Dio lo trasformò, gli cambiò il nome. Dio cambiò Saulo in Paolo, Simone in Pietro. Senza dubbio, esso ha qualcosa. E Ricky, Elvis, e simili nomi, è il moderno nome americano che trasforma un bambino automaticamente proprio in quello. Vedete quello che voglio dire?

51   Ora, spero che non… È meglio che retrocedo e non che avanzo troppo su un margine qui, (vedete cosa intendo?) affinché lo comprendiate. Ma tutte queste cose non sono neanche comprese dalla persona comune. Essi non l'afferrano, perché hanno una tendenza. Ecco tutto ciò che ascoltano, a quelle voci.

52   C'è una voce dei filosofi, del Comunismo, che promette qualcosa che non sono in grado di mantenere. Eppure una grande percentuale del popolo Americano è completamente preso dal Comunismo. Ora, io sono stato nel Comunismo, anzi nelle zone del Comunismo, in Germania, la zona orientale di Berlino. Essi avevano abitazioni enormi per mostrare la parte esterna. Avreste dovuto visitare l'interno di esse, non erano nemmeno completate! È una falsa economia, cercano di far capire qualcosa che non è.

53   E, in Russia, il luogo di nascita del Comunismo… Il quale, parecchi anni fa, quando ero appena un giovane predicatore, direi trentatré anni fa, quando stavano sorgendo Nazismo, Fascismo e Comunismo, dissi: "Parlo nel Nome del Signore! Essi finiranno tutti nel Comunismo". Ma, avete mai riflettuto, che Dio ci ha lasciato una via d'uscita, se la volessimo prendere. C'è soltanto l'uno per cento della Russia che è Comunismo; uno per cento, ma essi sono la percentuale che controlla. L'un per cento del Comunismo… anzi, l'un per cento della Russia è Comunismo, ma essi controllano.

54   E la stessa cosa, Hollywood è un posto, ma essi hanno il comando.

55   Circa un terzo o due terzi della popolazione degli Stati Uniti vanno in chiesa, e sono membri di chiesa, però essi controllano quelle denominazioni.

56   Ciò di cui il Comunismo ha bisogno laggiù è della Voce di Dio che sorga fra loro, ed Essa lo eclisserebbe.

57   In Finlandia, quando quel ragazzino fu risuscitato dai morti quel giorno, ed essi mi fecero accorrere a tre piazze di distanza, dove quel giovinetto fu risuscitato, il morto; i soldati Comunisti, Russi, stavano in piedi col saluto Russo, e le lacrime scorrevano per le loro guance. Dicevano: "Noi riceveremo un Dio che può risuscitare i morti". È la negligenza della chiesa Cattolica e della chiesa Luterana, e tutte quelle denominazioni, ed hanno preso tutto il denaro, e fondano organizzazioni, e non danno nulla al popolo. Costoro vivono come gli altri. C'è.

58   Ciò di cui la Russia ha bisogno è un profeta che sorga sulla scena con la Parola del Signore, che può—può far tacere. Allora quel novanta per cento prenderà il comando.

59   Ciò di cui l'America ha bisogno è una Voce del profeta di Dio, che potrebbe opporsi e condannare Hollywood, e condannare queste cose nel Nome di Gesù Cristo, e la Chiesa dello Spirito Santo assumerà il comando. Troppa confusione, vedete, troppe voci di contrasto contro Essa.

60   La chiesa, la sua voce, ognuna desidera più membri. La Battista li vuole tutti, la Metodista li vuole tutti, la Presbiteriana. Noi tutti abbiamo queste. E i Cattolici sembrano che stanno per prenderli tutti, e lo faranno. Questa è esattamente la Voce di Dio, da questa Bibbia. Essi domineranno.

61   Ma alla fine dominerà l'Iddio Altissimo. I Santi prenderanno il comando, un giorno, la Bibbia disse così. Essi prenderanno il comando.

62   Un tale orribile mucchio di voci! C'è inoltre la voce del falso profeta. Quella è una terribile voce, un uomo che dice d'essere un profeta. Un profeta, naturalmente, è un predicatore. La moderna parola "profeta" significa in senso assoluto "un uomo che predica sotto ispirazione". E c'è un uomo che si alza e dice d'essere un profeta, e rinnega la Parola di Dio, rinnega la Verità di Dio. Ci sono moltissime voci!

63   Appena alcuni momenti fa, c'è stato un fratello là fuori che mi ha indicato dove arrivare quassù, ma io… suppongo che si è chiesto perché sono risalito per la strada e mi sono girato e sono ritornato. Se sei qui, fratello, stavo ascoltando qualcosa, erano i nostri—nostri amici di colore, i negri. Essi hanno un tempio qui, e lo chiamano: "l'Elia Maometto", o qualcosa del genere, "il giovane Elia Maometto". Suscitano con una voce, e dicono che essi sono la voce che farà uscire la razza negra da questo caos. Che, vedete, la stessa cosa, il loro—loro—loro Musulmano è qui, la loro Moschea. Ebbene, non vedete che lo stesso sfondo di ciò, è errato!

64   La gente di colore, come pure la gente bianca, la gente bruna, e la gente gialla, non di ritorno—di ritorno al Maomettismo, ma ritornare a Cristo, agli stessi principi che la Bibbia insegna. Il Maomettismo è contro la Parola. Ora, ebbi il privilegio di condurre diecimila Maomettani a Cristo una volta a Durban, Sudafrica. Esso non produce nient'altro che della psicologia. E la psicologia va bene finché la psicologia non nega la Parola. Ma quando la psicologia nega la Parola, allora la psicologia è errata. Essa dà un suono incerto. C'è tutto il resto che passerà tranne la Parola di Dio, Gesù disse così: "Cieli e terra passeranno, ma la Mia Parola non passerà mai". Così, vedete che dobbiamo stare con la Parola, la Voce.

65   Tanti confondono le cose! Le persone si alzano, senza conoscere la Parola e dicono delle cose, e forse suona molto ragionevole. Il Comunismo è una cosa assai ragionevole. "Tutti gli stessi. Non ci sono più capitalisti, si è tutti Comunisti". Vi siete mai fermati a riflettere che il Comunismo è un falso risveglio? E da dove lo ha modellato egli tutto ciò? Il… Gesù disse: "I due spiriti sarebbero così vicini, che sedurrebbe gli Eletti se possibile". E tutto quello che appartiene al diavolo, è una perversione di quello che Dio ha creato. Il peccato è—è la giustizia pervertita. Una menzogna è la Verità rappresentata erroneamente. L'adulterio è—è, un atto a cui Dio ci ha ordinato, pervertito. Ogni incredulità è la perversione della fede. Dovete rinnegare la Verità per accettare la—la perversione. Vedete, date una raddrizzata a queste voci, esaminatele con la Parola e vedete se è la Verità.

66   Oh, come potremmo continuare e continuare, su queste voci d'oggi, ma il nostro tempo è trascorso. Eppure, tante voci che la gente non sa cosa fare. I Metodisti infine ascolteranno un predicatore Battista e passeranno di là; staranno là per un po' e poi andranno dai Luterani. E fra i Pentecostali, hanno diversi gruppi, l'uno correrà da uno, ed uno da un altro, poi indietro e avanti. Ciò mostra che non siete stabili. Ascoltate la Sua Voce! EccoLa qui, è scritta su carta, la Voce, la Voce sarà confermata se Essa è la Verità.

67   Il mondo della chiesa non sa che fare, il mondo politico è nel caos; tutto sembra essere nel caos. Le persone scappano da qui, qualcos'altro si solleva, qualche giubba, qualche mantello. Quando mi trovavo a Roma, essi avevano diciannove diversi chiodi di cui era provato che fossero conficcati nella mano di Gesù; e ce ne sono solo tre, eppure essi hanno la testimonianza che erano diciannove chiodi diversi. Ora, che differenza fa chi ha il chiodo? Cristo non ci ha mai lasciato chiodi da adorare, ci ha lasciato lo Spirito Santo, mediante la Sua Parola! "Questi segni accompagneranno coloro che avranno creduto, essi avranno il chiodo originale"? "Essi avranno… Questi segni accompagneranno coloro che avranno creduto, apparterranno alla denominazione che Io ho iniziato"? Egli non ne iniziò nessuna. Vedete quant'è contraria la voce?

68   Ma: "Questi segni accompagneranno coloro che avranno creduto; nel Mio nome cacceranno i demoni". Ecco la Parola. "Parleranno lingue nuove; torranno via serpenti, questo non farebbe loro male. Ed avvenga che abbiano bevuta alcuna cosa mortifera non farà loro alcun nuocimento. Se mettono le mani sopra gli infermi, essi staranno bene". E voi osservate queste cose e pure tutto il resto della Scrittura messo insieme.

69   Ora, quello soltanto non lo confermerà, niente affatto. Ecco dove noi Pentecostali prendiamo la via sbagliata. Non disse Gesù: "Molti verranno a Me in quel giorno, e diranno: 'Signore, non ho io fatto cose potenti nel Tuo Nome? Non ho profetizzato nel Tuo Nome? Non ho io fatto tutto questo nel Tuo Nome?'" E Gesù disse: "Dipartitevi da Me, operatori d'iniquità, Io non vi conobbi giammai". Voi vedete, sorelle mie e fratelli miei, perché

 condanno tanto e accuso questa generazione? Potreste parlare in lingue come uomini e Angeli, potreste danzare nello Spirito tutt'intorno alla chiesa, questo non ha nulla a che fare con Ciò.

70   Ho visto Maomettani danzare in giro così. Ho udito nel dottore...  all'accampamento dello stregone, ho visto le streghe alzarsi, parlare in lingue e interpretarle, e dire con precisione quello che stava per accadere ed avveniva in quel modo. Ho visto persino una matita alzarsi e scrivere in lingue sconosciute, e solo uno lì era capace di leggerlo, ed era del Diavolo. Non puoi basare la tua destinazione Eterna su qualche sensazione. Satana può imitare ognuna di quelle sensazioni. Non… Si tratta di conoscere Cristo, qualcosa che cambia nella tua vita. Controlla la tua vita e modellala con la Parola, e vedi dove ti trovi. Fai l'inventario, certo.

71   A dispetto di tutte queste imitazioni, false voci, falsi profeti, tutte queste altre cose che sorgono, Gesù nonostante ciò disse, a dispetto di tutto questo: "Se chiunque udrà la Mia Voce e Mi seguirà". Egli è la Parola. Ascoltate, il Suo mandato per noi oggi, fra tutte queste voci. Il che, ho detto che occorrerebbero delle ore per presentare tutte queste voci. E ciò confonde le persone; è una cosa pietosa. E, dopotutto, non ricevete una seconda occasione, dovete accettarLo ora. Potreste non ricevere alcuna occasione stasera. Potreste non ricevere alcuna occasione domani. Essa è ora! "Quando udite la Mia Voce, non indurite il vostro cuore, come ai dì della provocazione. Ora è il tempo. Questo è il tempo accettevole che se chiunque udrà la Mia Voce". Ciò mette in evidenza che ci sarebbe tuttora la Sua Voce in mezzo a tutto il caos. Egli ha ancora una Voce! Perché? La Sua Voce resterà sempre. Eccola: "Cieli e terra passeranno, ma la Mia Voce non passerà", la Sua Parola.

72   Prendiamo, diciamo, altri cinque minuti, rapidamente. Potete, volete stare quel tanto, o alcuni minuti? Ora, mi sbrigherò. Prendiamo alcuni che hanno udito questa Voce e Le hanno obbedito. In che modo Essa li fece agire, cosa fece loro fare. Eviterò ora un mucchio di—di Scrittura qui, allo scopo di farvelo capire bene. Come Essa trasformò le loro vite e tutto quello che li riguardava, come essi diventavano i stravaganti, quel che noi chiamiamo uno "stravagante". Chi abbia mai creduto Dio, è stato considerato uno stravagante. Poiché se vi trovate nella tendenza del mondo, c'è qualcosa che non va con voi. Per essere un Cristiano dovete essere uno stravagante. "Perché tutti coloro che vivono piamente in Cristo Gesù patiranno le persecuzioni del mondo. Egli era nel mondo e il mondo fu fatto per mezzo di Lui, e il mondo non L'ha conosciuto". In fretta ora, ascoltate attentamente mentre concludiamo.

73   Adamo udiva la Sua Voce, nella frescura della sera, ed aveva comunione con Lui. Non c'era alcuna condanna per Adamo. Egli udiva la Voce di Dio e diceva: "Padre, ora mi metterò a dormire". E si metteva giù, ed Eva al suo braccio, il leone, la tigre, e le bestie selvagge giacevano proprio intorno a lui, non c'era alcun danno, nessun modo di ammalarsi, nessun modo di domandarsi se al mattino egli si fosse risvegliato, essi si sveglieranno. Adamo udiva la Sua Voce nel modo in cui avrebbe dovuto udirLa.

74   Ma un giorno diede ascolto alla voce di sua moglie. Meglio che io lasci stare questo per un po'. Ma lui diede ascolto alla voce sbagliata, eppure era sua moglie, il legame più stretto che lui avesse sulla terra. Perché non fece lui, come Giobbe: "Tu parli come una donna stolta?" E se fosse avvenuto, tutta la razza umana sarebbe vivente anziché morente. Ciò cambiò il corso degli esseri umani ed il tempo. Ma egli udiva una Voce di Dio, aveva comunione con Lui, ma quando si volse… Come seppe che sua moglie aveva sbagliato? Ricordate, era piacevole.

75   Noi oggi pensiamo che la nostra organizzazione, la chiesa, pensiamo che la nostra prosperità odierna è Dio che sorride su di noi. Sembra buono. Sembrava buono quando Micaia stava lì di fronte ai quattrocento profeti, e tutto il paese apparteneva a loro, e vi abitavano i Filistei, o gli Assiri; sembrava buono. Questi profeti dicevano: "Vai laggiù', quello ci appartiene. Prendiamolo!" Ma non era la Voce di Dio. E Micaia si volse e maledisse la voce. E come sapeva di fare così? Perché la sua visione era esattamente con la Parola. Ecco l'unico modo di confidare in ciò e vederlo oggi, deve essere sulla Parola.

76   Avete inoltre notato che in seguito Adamo ascoltò un'altra voce oltre la Voce di Dio, la sua stessa moglie. E la chiesa ascolta la voce della sua organizzazione, iniettando in loro credi al posto della Parola, permettendo ai membri di vivere in ogni maniera che vogliono. Purché vanno in chiesa e sono un membro d'una certa chiesa, quello è tutto ciò che importa. Il più stretto legame che il credente ha sulla terra, per loro, è la chiesa. Ma il credente, il vero credente, il legame più stretto è lo Spirito Santo, è la Parola di Dio.

77   Così voi scoprite che Adamo si rese conto della sua condizione, e udì nuovamente chiamare la Voce di Dio, e lui era nelle foglie di fico allora. Ma era una voce di condanna: "Perché hai fatto questo?"

78   Mi chiedo se l'America oggi, o il mondo nel suo baccano religioso, come esso è, e l'America che inghiotte, essendo stata assorbita, sarà ben presto una religione nazionale. [Punto vuoto sul nastro—Ed.]

79   Chi c'è seduto di fronte a me? So che si registra e che ciò andrà dappertutto il mondo. Abbiamo programmi di registrazione, che ogni Messaggio afferra tutto il mondo, tutti gli altri paesi.

80   Ebbene, se ora starete attenti e osservate, voi vi trovate proprio nelle foglie di fico. Quando viene fuori la vera Voce di Dio, essi non sanno che fare in merito. Ciò confonde, non sanno che fare.

81   Alla svelta, Noè udì la Voce di Dio. Essa preparava per salvare la sua vita, e lui seguì le istruzioni e resistette.

82   Se un uomo ode la Voce...  Ora ascoltate, afferrate questo molto bene. Non mancatelo. Se un uomo ode la voce di qualcosa, e se Essa viene dimostrata che è la Voce di Dio, e puntualmente, e poi Essa procede fuori dall'uomo, cieli e terra passeranno, ma quella Parola non può passare.

83   Noè udì la Voce, e condannò il mondo. E gli si rise in faccia perché il suo—suo Messaggio non poteva tener testa alle loro imprese scientifiche, però piovve e distrusse l'intero mondo. Vedete? La sua voce che andò avanti, il seme giaceva lì. Ogni epoca è stata allo stesso modo.

84   Samuele si allarmò quando udì la Voce di Dio, che egli era… per procedere a condannare Eli, l'uomo che lo aveva allevato. L'uomo che era stato un padre per lui e che l'aveva allevato e nutrito.

85   Fratelli ministri, lo farò io? Ministri, molte volte, sui loro campi denominazionali e il credo, hanno in tasca le credenziali dello stesso babbo, la stessa organizzazione che li ha allevati e nutriti, e li ha educati e li ha messi in posizione nella chiesa e li ha messi in una congregazione, voi dovete cedere a ciò che essi insegnano. Vedete? Che cosa orribile sarebbe per un vero servitore di Dio di udire la Voce di Dio e dovere ritornare a quella stessa organizzazione madre, dire: "Tu sei condannata perché non ricevi questa Parola." Che cosa!

Fu duro per Samuele. Ma lui era un profeta, doveva farlo. Sia che facesse male o no, lo doveva fare in ogni caso.

86   E Mosè udì la Voce di Dio. Egli era ripieno di teologia. Conosceva tutti i pro e i contro, eppure falli. Egli udì la Voce di Dio, Mosè non fu lo stesso.

87   E nessuno è lo stesso. Potreste udire nelle vostre orecchie la—la Voce che parla, ma quando sentite nel cuore, la Voce che parla, vedete, allora state ascoltando. Voi non vedete con l'occhio. Voi guardate con l'occhio, vedete col cuore. Vedete qualcosa, dite: "Non la vedo", volete dire che non la capite. Voi non sentite con le orecchie, sentite col cuore. Molte volte le vostre orecchie odono la vera Voce di Dio ed Essa scende da voi come l'acqua scende dal dorso di un'anitra. Ma quando udite veramente, voi udite col cuore.

88   E tutta la teologia che Mosè aveva, egli non aveva sentito la Voce di Dio. Ma un giorno Dio chiamò da parte questo pastore ottantenne e gli parlò, ed egli L'afferrò. Egli dimostrò d'essere Dio. La prima cosa che Egli fece per Mosè, fu di confermare la Sua Parola: "Io scenderò, Mi ricordo di ciò che ho promesso".

89   E questo è quanto Egli ha promesso per gli ultimi giorni. Egli avrebbe suscitato un popolo dai Gentili, e tutte le promesse.

90   "Questo Io ho promesso". Disse: "Mosè, togliti i calzari". In altre parole, onora Ciò. "Ora getta il tuo bastone". E un— un secco bastone del deserto divenne un serpente, e Mosè lo prese e ritornò di nuovo nella sua condizione. Vedete? Egli sapeva che si trattava di Dio, poiché Dio disse, la Parola di Dio, la Parola che egli stava parlando, disse: "Il bastone nella tua mano gettalo". Ecco la Parola di Dio. Non cercate di fare la stessa cosa, quella non è la Parola di Dio per voi, è la Parola di Dio per Mosè. Qui c'è la Parola di Dio per voi! "Getta il bastone". Esso si trasformò in un serpente. Disse: "Hai ora paura d'esso? Raccoglilo dalla coda", e ritornò di nuovo. La Parola di Dio per lui. Che cosa fece Egli? Dio confermò la Sua Parola.

91   Ricevetti una telefonata qui alcuni mesi fa, circa, è stato, oh, è stato circa un anno, oltre un anno fa. Una piccola signora alla fine d'una comunicazione telefonica, con un predicatore Battista ed un predicatore Pentecostale. Ella disse: "Fratello Branham, il Signore mi ha costituito profetessa".

Dissi: "Bene".

92   Disse: "Sai, mi è stato riferito che tu hai detto che tu—tu hai testimoniato che il mio ministerio era da Dio".

93   Ora, io non potevo fare ciò, è contrario alla Parola. Così dissi: "Signora, è un errore. Io non vi conosco nemmeno".

94   E il predicatore Battista, lo sentii, sentii il predicatore Pentecostale. Lei disse: "Bene, sto tenendo qui una riunione". E disse: "Il Signore sta facendo grandi cose".

95   Dissi: "Sono grato per questo". Lei disse... io dissi: "Vi ha Egli mai detto ancora qualcosa?"

Disse: "Sì, ho un grande programma in mano".

96   Io dissi: "Magnifico". Dissi: "Ora, qual è il vostro programma?" Dissi: "Che cosa vi ha detto il Signore?"

97   "Egli ha detto: 'Vai a Phoenix, Arizona, nella tale certa data, e allora ti darò la Miniera d'Oro perduta del Tedesco, e tu prenderai quest'oro che verrà trovato là dentro e sosterrai i missionari intorno al mondo'". Quando tutti noi sappiamo che la Miniera perduta del Tedesco è una leggenda. "Così Egli ha detto".

98   Dissi: "Bene, vi dirò in che modo scoprirete se si tratta di Dio o no". Dissi: "Quel giorno sarete là. E se troverete la Miniera perduta del Tedesco, allora è Dio. Se non trovate la Miniera perduta del Tedesco, allora ravvedetevi e allontanate da voi quello spirito bugiardo". Ecco come scoprire se è Dio o no.

99   Dio disse: "Mosè, getta il bastone, e si trasformerà in un serpente". Lui lo fece. Egli disse: "Raccoglilo e sarà di nuovo un bastone." Lui lo fece.

100  Quando Dio fa una promessa di un ministerio in questi ultimi giorni, Egli lo confermerà con esattezza nel modo in cui disse che l'avrebbe fatto. Allora sapete di avere la Voce giusta. State ascoltando la giusta Cosa, perché è la Parola che è confermata. Vedete? Oh, come… Mi spiace, io… Sta bene.

101  Mosè agiva differente. Guardate che cosa strana fece Mosè. Ora, quando seguite la Voce di Dio siete pazzi, per il mondo. Il giorno seguente, si trovò Mosè, con sua moglie seduta su un mulo, ed un bimbetto al suo fianco, o è dialetto del sud, "figliuolo" al suo fianco, ed essi erano lì. Questo vecchio con la barba lunga così, e il capo calvo che luccicava, un bastone in mano, che guidava un asinello, andava dritto verso l'Egitto il più forte possibile. Qualcuno disse: "Mosè dove vai?"

102  Scendo in Egitto per assumere il comando della cosa." Con questo lui aveva fallito da giovane, fallito come un militare, ma ora andava a prendere il comando. E lo fece. Perché? Aveva udito la Voce di Dio e L'aveva visto confermata per il suo giorno, per le cose che dovevano avvenire nel suo giorno. Egli lo vide.

103  Paolo un sedicente Fariseo, proprio tanto ripieno di teologia quanto poteva esserlo, ma un giorno udì la Voce di Dio. Vide una Colonna di Fuoco e seppe che c'era qualcosa di diverso. Ciò cambiò la sua vita. Non importa quanti Farisei, quanti Gamalieli o qualsiasi altra cosa poteva gridare a Paolo: "Sei in errore, sei in errore", Paolo, quando sentì la Voce di Dio, riconobbe che era la Verità.

104  Pietro, religioso per quanto poteva essere, osservando le tradizioni degli anziani, non avrebbe mangiato nessuna carne. Nossignore. Non avrebbe avuto a che farci nel modo assoluto. Egli osservava davvero le tradizioni degli anziani, proprio per la Parola. Che accadde? Un giorno udì la Voce di Dio: "Non chiamarlo comune ed immondo, quando Io rendo puro". Fu un uomo trasformato. Era pronto per andare in qualsiasi parte il Signore lo mandasse.

105  Concludendo, potrei dire questo. Una volta ci fu un uomo che era un credente. Era stato morto per quattro giorni. Egli era nel sepolcro, puzzolente, putrefatto, ma sentì parlare la Voce di Dio: "Lazzaro, vieni fuori!" E se Essa tirò un uomo fuori dopo che era morto e putrefatto, che cosa dovrebbe fare ad una chiesa che ha ancora vita in sé? Dovrebbe risuscitarli, nella confusione di tutte queste voci di cui abbiamo parlato, religiosa, politica, Hollywood, tutte le false profezie e le cose che sono uscite. In mezzo a tutto ciò, la vera Voce di Dio chiamerà un uomo, che è morto nel peccato e nelle trasgressioni, onde riviva. Ciò dovrebbe prendere una chiesa sviata e richiamarla alla vita. Certo!

106  Ricordate, in chiusura, dico questo, e poi concluderò. Gesù disse che: "Verrebbe il tempo, in cui tutti coloro che si trovavano nella tomba udrebbero la Voce di Dio." E voi La sentirete. Non importa in quale condizione vi trovate, La sentirete comunque. E alcuni di quelli che sono usciti dal sepolcro, verranno alla condanna. Essi odono la Voce, ma Essa condanna. E se La sentite oggi: "Oggi, dopo tanto tempo, quando udite la mia Voce, non indurite i vostri cuori, come faceste nei giorni della provocazione". E se voi, gente Pentecostale che vi raggruppate ancora nei credi e nella mondanità, "Aventi la forma della pietà e rinnegandone la Potenza", prima che dobbiate risorgere nella risurrezione per essere condannati, perché la Voce di Dio che vi parla ora mediante la Parola in quel giorno vi condannerà.

107  Se tu sei solo un credente tiepido, la Voce di Dio grida nel tuo cuore stamane: "Tu sei un credente tiepido", faresti meglio a ravvederti!

108  Voi uomini, donne, ragazzi o ragazza, che non vivete per Cristo, e la Voce di Dio vi parla mediante la Sua Parola e dice: "basta agire così", fareste meglio a farlo, perché un giorno La udrete ancora, ed Essa vi condannerà. Non potete rinnegarLa, Essa vi sta parlando ora. E, ricordate, viene registrato.

109  E quelli che operano rettamente e odono la Sua Voce, risorgeranno in giustizia, per la Gloria, per il Cielo.

110  Quindi una volta udrai la Voce di Dio. Può darsi che stamani Essa parli debolmente nel tuo cuore, poiché dovresti lasciare la via nella quale procedi, e ritornare a Dio. Ora, ricorda, si registrerà quella Voce che sta parlando al tuo cuore, nel Cielo. E un certo giorno quando Gesù chiama, e tutti quelli che sono nel sepolcro, tutti, giusti e non giusti risorgeranno. E allora questa stessa Voce ti sussurrerà di nuovo: "A Phoenix, Arizona, ad una certa Domenica mattina, quando il ministro ti intratteneva così a lungo, parlando sulla Voce, Io ti parlai; dissi a voi donne di lasciar crescere i vostri capelli, d'abbandonare il vestire immorale; dissi a voi uomini di cessare quel mentire, fumare; dissi a voi predicatori di ritornare alla Parola di Dio". Vedete cosa voglio dire? Proprio così.

Quella calma Voce dice: "Potrebbe essere giusto".

111  Se io dovessi venire come Nicodemo, cercherei comunque d'arrivarci. Andrei a Lui, uscirei qui nel deserto da qualche parte, e direi: "Signore Iddio, eccomi, cambiami adesso. Modellami alla Tua maniera". Ritornate alla Parola. In qualche parte dove vedete d'esservi allontanati dalla Parola, ritornateci, poiché una catena ha la sua forza maggiore nel suo anello più debole. E da qualunque parte della vostra vita che vi siete allontanati dal comandamento di Dio, per servire una tradizione, ecco dove la vostra catena si spezzerà non importa quanto siate saldi sulle altre cose. Tenetevi alla mano immutabile di Dio.

112  Preghiamo. Oggi, dopo tanto tempo, Signore, Tu hai detto che avresti parlato, che avresti scritto le Tue leggi sulle tavole dei cuori. Io non so ciò che mi sta di fronte. La sola cosa che so fare è di prendere la Tua Parola e spargerLa, di certo Essa Si albergherà sotto alcune rocce da qualche parte. Prego, Dio, che Tu parli a ciascun giovane, a ciascuno di mezza età, all'anziano, chiunque possa essere. Parla al mio cuore, Signore. Parla ai cuori di questi ministri. Parla al cuore della congregazione.

113  Ti preghiamo, Padre, che oggi ascoltiamo la Tua Voce. E sappiamo, come avveniva nei giorni di Samuele, che una visione è una cosa rara, e spaventava il popolo. Così è oggi. Noi abbiamo sogni e sognatori, abbiamo oratori e interpreti, ma una visione si fa avanti con la Parola del Signore, ed ha corretto… Noi preghiamo, Padre Celeste, che quella Voce che gridava nel deserto: "preparate la via per il Signore", crediamo che lo Spirito Santo dà quella Voce di nuovo oggi: "Preparate per la Venuta del Signore!" E come è strana Essa, poiché ci sono tante altre voci per intorbidirLa ed eliminarLa, ma Essa è graziosa alle orecchie di coloro che L'ascoltano. Prego che lo Spirito Santo faccia ora l'opera nei cuori di tutti noi.

114  E mentre abbiamo i capi inchinati, e confido che i nostri cuori siano inchinati. Se sapete che in qualche parte avete disobbedito in vita vostra, conoscete qualche Scrittura la quale sapete che è l'insegnamento della Bibbia col quale non avete cooperato perché qualcosa, la voce di Hollywood vi ha fatto fare qualcosa di diverso. Qualche punto che voi ministri avete trovato un punto nella Bibbia, che è effettivamente la Verità, ma sapete che la vostra organizzazione vi avrebbe mandato via se voi L'aveste insegnato, e sapete che è assolutamente la Verità. Per voialtri che prendete la cosa errata, che vivete la vita sbagliata. Voi padri e madri che non cercate di correggere i vostri figli, che non cercate di allevarli. Potete provare del vostro meglio, ed essi continuano comunque dritto mondanamente, voi però mettete l'esempio davanti a loro. E se non lo fate, la Voce di Dio vi parla: "Non fatelo".

115  Ed ora con ogni capo inchinato e tutti gli occhi chiusi, e possa l'Iddio del Cielo abbassare lo sguardo dentro i cuori di quelle persone che sono bramose e trovare il punto in cui sbagliano. E con una mano alzata a Dio, dire: "Signore, desidero sinceramente che la Tua Voce tolga tutta l'incredulità, e tutte le cose che non sono a Te simili, e mi faccia come Tu vorresti che io sia", vorreste alzare le mani. Mentre voi… Il Signore ti benedica. Dio ti benedica.

116  Allora la Bibbia disse, Gesù disse, e a dispetto di tutte queste altre voci: "Eppure se uno ascolterà la Mia Voce". Seguite Lui, otterrete il vostro desiderio.

117  Signore, il tempo sta terminando. Ma la Bibbia disse che: "Quanti credettero furono battezzati". Io prego, Padre Celeste, che ciascuno di quelli che hanno alzato le mani in sincera confessione, che la Parola di Dio che hanno letto, ed hanno visto d'essere nell'errore. Non ho mai visto la metà di loro. Non sta a me di guardare, ma sta a Te di guardare, Signore. Tu conosci il motivo e l'obiettivo dietro la mano che si è alzata. Lascia che loro, da questa stessa ora, se lo propongano nel loro cuore: "Da questo giorno, per il futuro, io prenderò la Parola di Dio e la Voce di Dio, e La seguirò non importa qual è il prezzo". E che portino nella loro mente, mentre se ne vanno, il canto del poeta: "Deve Gesù portare la croce da solo, e tutto il mondo andarsene libero? No, c'è una croce per ognuno; c'è una croce per me. E questa croce consacrata porterò, finché la morte non mi liberi". Allora quando la Voce di Dio parla, mi farò innanzi nella Sua giustizia, perché ho seguito la Sua Voce, la Voce della Sua Parola". Li affido a Te ora, Signore, nel Nome di Gesù Cristo.

118  Ora mentre abbiamo i capi inchinati, fate la vostra confessione e la vostra promessa. Mi sono meravigliato di un ragazzetto seduto qui, che si contorce la testa. E c'è una Voce per la chiesa: "Io sono il Signore che sana tutte le tue infermità". Ecco una Voce nella chiesa. E voi che avete bisogno della guarigione, e vivete una vita consacrata ad ogni Parola di Dio che conoscete quale giusta, e avete bisogno di guarigione, chiedo se voleste alzare la mano. Alzate la mano: "Signore, ho bisogno di guarigione". Bene.

119  Ora, mantenete quella Voce nel vostro cuore: "Io sono il Signore che sana tutte le tue infermità". Ricordate, quando la Parola è parlata, deve venire a compimento. Gesù disse, Marco 11:22: "Se dite a questo monte: 'Spostati', e non dubitate nel vostro cuore, ma credete che quel che avete detto avverrà, potete avere ciò che avete detto".

120  Ora, ognuno alla sua propria maniera ora, chinate il capo, fate la vostra confessione: "Signore io credo la Tua Parola. Sento la Tua Voce dirmi che Tu sei lo stesso ieri, oggi, e in eterno." Sto per scendere ad imporre le mani su questo fanciullo, dato che egli è troppo piccolo per sapere tutto quello che lo riguarda, fanciullino prezioso, pressappoco la statura e l'età del mio piccolo Joseph. E desidero che stiate tutti in preghiera, pregate: "Signore, io sento la Tua Voce. Io credo".

121  Padre Celeste, Ti portiamo questo uditorio per la guarigione del loro corpo. E, Signore, qui siede un povero bambino, egli sta attirando la mia attenzione nel corso di tutto il Messaggio, ho visto un genitore che sedeva là tenendo il piccolino. Vedere l'abilità medica, non c'è alcuna speranza per il piccoletto. C'è una Voce di Dio che va oltre ogni cosa. E come questa chiesa si è unita insieme per fare ogni comandamento che io so compiere, il resto appartiene a Te, Padre. Mi accingo a scendere ed imporre le mani su quel bambino.

122  Dio Padre, nel Nome di Gesù Cristo, io condanno questo. Che la potenza di Dio, la guarigione di Dio. Possa esserci una differenza in lui nei prossimi cinque minuti. Possano tutti venire a Dio, per la Tua gloria.

123  Padre Celeste, Tu desti la promessa. È tutto quello che so, Tu desti la promessa. Essa è stata compiuta, come è stato detto: "Se dite a questo," ed io dico ad ogni diavolo d'infermità o d'afflizione che lega questo uditorio, che lega queste persone, ad ogni spirito d'incredulità, dico: "Dipartiti dalla gente, nel Nome di Gesù Cristo!" Ora, sappiamo che sta scritto, ed ora è stato detto, che sia fatto, ad onore e gloria di Dio. E nel Nome di Gesù Cristo viene chiesto.

124  Ora, voi che potete credere, e credete, non importa cosa accada, non deve essere, il seme è caduto lì. Quella cosuccia dentro di voi, quella Voce. Il genitore di questo piccolo, non importa quale sia la condizione del bambino, credi che il seme di Dio sia caduto nel tuo cuore, che quel fanciullo sarà sanato? Tutti gli altri preghino, l'uno per l'altro, credete che il seme di Dio sia caduto nel vostro cuore: "la mia infermità è finita"? Allora la preghiera della fede è stata fatta per voi, spingete in basso quel palo. E se Satana mai vi tenta, ribattete: "Stando in quella chiesa Spagnola, quella Domenica mattina, la preghiera della fede è stata fatta per me. E Dio ha fatto una promessa!" La preghiera della fede sanerà il malato e Dio li ristabilirà. Deve aver luogo. Lo credete, dite: "Amen". Dio vi benedica. Ora, ritornerò il servizio al Fratello Rose, suppongo qui, il Fratello Jewel Rose.

IN ALTO