HOME PREDICHE PROFEZIE LIBRI TRATTATI BIBBIA BIOGRAFIA VIDEO FOTOGALLERIA CONTATTI

La predica Una Guida di William Marrion Branham è stata predicata il 62-1014E La durata è di: 1 ora 37 minuti .pdf La traduzione VGR
Scaricare:    .doc    .pdf (opuscolo)    .pdf   
Leggere il testo in italiano e in inglese simultaneamente
Leggere il testo soltanto in inglese

Una Guida

  1. Il Signore ti benedica, Fratello Neville. Sono felicissimo d'essere di nuovo in chiesa stasera. Sono un po' rauco. Un Messaggio piuttosto lungo questa mattina, e nondimeno sono certamente felice che Esso fosse qui. E a me stesso è piaciuto, a portarLo, e spero che vi sia piaciuto ascoltarLo. [La congregazione dice: "Amen".—Ed.]

2     Non dimenticate ora, ricordate sempre questo, che queste sono le cose che edificano il servitore di Cristo. Capite, fede prima, poi virtù. Ed ora ricordate, lo Spirito Santo non può coronare l'edificio di Dio fino a che queste cose non operano mediante lo Spirito. Non importa quel che fate, capite. Quelle sono le cose che edificano il Corpo di Cristo, vedete, quelle cose. Ora, non dimenticatelo, che questa qui è la prima, è la vostra fede. Virtù, conoscenza, e così via, devono essere aggiunte ad essa, fino a che viene resa manifesta la completa statura di Cristo, poi lo Spirito Santo viene sopra e lo suggella come un Corpo. Queste cose devono avvenire. Perciò, Gesù disse: "Dal loro frutto saranno conosciuti". Capite, frutto! Non potreste portare frutto senza che queste cose lo portino in voi. E allora quando tutto questo prende il posto della mondanità e—e dell'empietà, eccetera, allora tutta l'incredulità è gettata fuori, allora tutte le cose del mondo sono svanite, allora non c'è nient'altro che una nuova creatura in Cristo. E poi Efesini 4:30 dice: "Non contristate lo Spirito Santo di Dio, con il quale siete stati suggellati per il giorno della vostra redenzione". Suggellato nel Regno di Dio! Ora, non dimenticatelo. Ora tenetelo a mente, ci vogliono prima queste cose. Poi la suggellatura è lo Spirito Santo, la Copertura che ci suggella nel Corpo. Bene.

3     Abbiamo una—una richiesta ora per la Sorella Little, di Chicago, suo marito si è trovato in un incidente automobilistico e giace proprio in punto di morte, la Sorella Little. Ed Edith Wright, la nostra piccola sorella qui che conosciamo da così tanto tempo, lei è molto, molto grave, stasera nella sua casa, e hanno voluto annunciare questo alla chiesa così che potessimo tutti pregare insieme per questa richiesta. Ed ora chiniamo i capi solo un momento.

4     Nostro prezioso, Padre Celeste, siamo radunati attorno (per fede) al Trono di Dio, e chiediamo misericordia Divina per queste richieste. Il Fratello Little, in un incidente d'auto, vicino alla morte. Dio, aiutalo. Possa lo Spirito Santo essere accanto al suo letto e riportarlo a noi, Signore. E la piccola Edith Wright laggiù, prego, Dio, che lo Spirito Santo sia a fianco del suo letto stasera e le ristabilisca nuovamente la salute. Accordalo, Padre. Tu hai promesso queste cose, e noi le crediamo. E come pensavamo questa mattina, che la distanza non significa niente per Te, Tu sei tanto grande da una parte del mondo come Lo sei dall'altra, perché sei onnipresente, onnipotente, ed infinito. E noi preghiamo, Padre, che Tu ci accordi queste richieste mediante il Nome di Gesù Cristo. Amen.

5     Sono molto felice d'essere di nuovo presente stasera, a... E so che fa caldo. Queste sono tre riunioni di fila, ed è...  So che alcuni di voi hanno più di cinquecento miglia [800 Km.] da guidare fra ora e il mattino. E partendo dopodomani, dovrò guidarne millequattrocento [2.250 Km.] dopo di ciò. Così, così io—io confido che sia stato un gran tempo per tutti voi. E per me visitarvi è stato un gran tempo. C'è solo una cosa che abbiamo richiesto, tanti devono essere mandati via perché non c'è spazio, non possiamo riempire troppo i corridoi, i vigili del fuoco non lo tollereranno. Così ora stiamo cercando di ingrandire un po' di più la chiesa, cosicché quando siamo dentro, e possiamo avere spazio a sedere per le persone.

6     Ed ora, in qualsiasi momento, qui siete sempre benvenuti al tabernacolo, dove non abbiamo alcun credo se non Cristo, nessuna legge se non amore, nessun libro se non la Bibbia. E così… E il nostro pastore qui è il Fratello Orman Neville. E qui abbiamo la congregazione di—di molte persone che si riuniscono come un tabernacolo interdenominazionale, dove qui venite e adorate Dio secondo i dettami della vostra coscienza. Siamo sempre lieti di avervi. E così venite quando potete, siamo sempre lieti di ricevervi.

7     Ed ora la prossima volta, per quanto ne sappia, sarò con voi, sarà dopo che la chiesa verrà completata. E desidero poi, dopo le Epoche della Chiesa, da questo vogliamo andare poi ai sette ultimi Suggelli, e i sette ultimi Suggelli nel Libro dell'Apocalisse, per insegnare Quello.

8     Ed ora ci sono tante volte in cui gli ammalati e gli afflitti vengono, e durante queste riunioni, dove sono richieste le visioni, e vengono per un colloquio speciale. Se entro in ciò, allora io—io non posso fare nessuna differenza fra loro, e, no, ed è difficile per me parlare dopo di ciò. E tutti sanno che nelle nostre campagne di guarigione, che il signor Baxter o qualcuno solitamente fa la predicazione, e io vengo fuori a pregare per i malati, perché è un po' stancante. E stavo pregando per alcune persone pochi momenti fa, e poi ho incontrato un bambino piccolo qui che i dottori… qualcosa nella sua schiena, è nato in qualche modo. Uscendo, l'ho visto seduto lì in un'ingessatura. Quel bambino non dovrà più essere così storpio, starà bene. Certo che starà bene, vedete. Ecco, lo so. Vedete, ne sono convinto. Così vogliamo avere la nostra fede e credere in Dio.

9     Ognuno di voi, e molti di voi mi sono estranei, tutti i ministri e così via. Se non mi sbaglio, questo è il Fratello Crase. È così? Fratello Crase, io—io ti devo delle scuse, per non esser salito lì a quella dedicazione. Forse vi salirò per la riunione di un fine settimana, andrà bene lo stesso. È così? Su a Bloomington. State bene? Bene. Alcuni di questi fratelli qui sono ministri, suppongo. Sei un ministro? Sissignore. Il Signore ti benedica. E quanti ministri sono nell'edificio, vediamo la vostra mano. Bene, è proprio buono. Siamo lieti di avervi qui, tanto felici. Dio vi benedica sempre!

10    Ora, affinché possiamo uscire molto presto, alcuni di loro andranno in Georgia, Tennessee, New York, ovunque, da stasera, partendo stasera. Ora, guidate attentamente lungo la strada. Se avete sonno, non volete andare in un motel, accostatevi al margine della strada e dormite fino a che voi… È così che faccio io. Capite, accostatevi e mettetevi a dormire. Non, non guidate mentre avete sonno. È una brutta cosa. E, ricordate, non si tratta di voi, ma dovete stare attenti al tizio vicino. Capite? Voi sapete dove andate, ma non sapete dove va lui, così—così dovete stare attenti a quel tizio. Così, siate sicuri di essere vigili tutto il tempo, per tenerlo d'occhio.

11    Ora, desidero leggere stasera una parte della Scrittura che si trova nel Libro di San Giovanni. Ora, queste piccole Scritture che leggiamo e a cui ci riferiamo, sono per darci una base per quello che cerchiamo di dire. E sempre, non ho mai una volta, per quanto io ricordi, d'esser mai venuto sul pulpito, per cercare di dire qualcosa solo per dirla. Sempre cerco di aspettare, osservare, studiare, pregare, fino a che sento d'avere qualcosa che sia d'aiuto alle persone. Se non posso essere d'aiuto, allora non c'è bisogno che io stia qui, capite. È, cercare di aiutare! Ed ora stasera, naturalmente, la maggior parte della nostra folla di stamane se n'è andata, e molti di loro dovevano andarsene a casa. Ma, stasera, vi ho detto che se restavate avremmo cercato di tenere un discorso di quarantacinque minuti circa su qualcosa che spero ci aiuterebbe. E baseremo questo ora su San Giovanni, al 16° capitolo, e cominciamo con il—il 7° versetto del 16° capitolo, e leggiamo fino al—al 15° versetto.

Ma pure io vi dico la verità: Egli v'è utile ch'io me ne vada, perciocché, se io non me ne vo, il Consolatore non verrà a voi; ma, se io me ne vo, io ve lo manderò.

E quando esso sarà venuto, convincerà il mondo di peccato, di giustizia, e di giudicio:

Di peccato, perciocché non credono in me;

Di giustizia, perciocché io me ne vo al Padre mio, e voi non mi vedrete più;

Di giudicio, perciocché il principe di questo mondo è già giudicato.

 Io ho ancora cose assai a dirvi, ma voi non le potete ora portare.

Ma, quando colui sarà venuto, cioè lo Spirito di verità, egli vi guiderà in ogni verità; perciocché egli non parlerà da sé stesso, ma dirà tutte le cose che avrà udite, e vi mostrerà le cose a venire.

Poiché esso mi glorificherà, perciocché prenderà del mio, e ve lo mostrerà.

Tutte le cose che ha—ha il Padre son mie; perciò ho detto ch'egli prenderà del mio, e ve lo mostrerà.

12    Ora in questo 13° versetto. "Ma quando lo Spirito di Verità sarà venuto, vi guiderà a tutta la Verità. Quando lo Spirito di Verità sarà venuto, vi guiderà in tutta la Verità". Cos'è Verità? La Parola. "Poiché Egli parlerà, Egli non parlerà di Sé; ma quello che ode, Egli dirà. Quello che Egli ode, dirà". In altre parole, Egli sarà Colui che rivelerà la cosa, vedete. Ed al 4° capitolo di Ebrei, la Bibbia ha detto che "La Parola di Dio è più affilata, più potente di una spada a doppio taglio, un—un Giudice dei pensieri della mente, del cuore". Vedete: "Quel che Egli ode, dirà, e vi mostrerà le cose a venire". Vedete? Cosa lo compirà? Lo Spirito Santo Che verrà nel Nome del Signore Gesù.

13    E mi piacerebbe occupare questi prossimi pochi minuti per richiamare la vostra attenzione sulla parola "guida", Una Guida. Sapete, ho fatto molta esperienza nei boschi. Una guida, qualcuno che vi porti in giro. Dovete avere una guida quando non sapete dove state andando. Ed essendo a conoscenza della caccia, e del mondo qui, ho avuto la—l'opportunità di incontrare guide. Ed io stesso sono una guida in Colorado, perché conoscendo il paese, lavorando nel ranch, e così via, in Colorado posso fare da guida.

14    Ora, una guida deve conoscere la via. Deve conoscere dove va e quel che fa, e come prendersi cura di voi lungo la strada. Capite? Deve assicurarsi che non vi perdiate. Una guida è un uomo selezionato. Lo stato seleziona quest'uomo se lui è una guida. E, ora, nell'andare in un viaggio nel deserto, dove forse non siete abituati ad andare, per voi non è una cosa buona andarci senza guida. Francamente, in alcuni luoghi non potete neanche andarci senza, per esempio, in Canada. La—la guida deve firmare il vostro permesso al guardiacaccia. Lo deve firmare lui stesso, ed è responsabile per voi. Se vi accade qualcosa, è sua responsabilità. Lui deve prendersi cura di voi. Deve assicurarsi che non vi perdiate. Deve essere sicuro che non vi mandi da qualche parte da dove non conoscete la vostra via di ritorno. E se vi smarrite, lui deve conoscere il paese così bene sì da poter riuscire a trovarvi in qualsiasi momento. Deve conoscere tutte queste cose o non può essere una guida, non può essere autorizzato ad essere una guida.

15    Per queste cose, a volte dovete avere un appuntamento, chiamare in anticipo e fare preparativi, avere le prenotazioni per essere portati fuori. E se il vostro...  A volte lui è occupato e non può portarvi, dovete rinviarlo per un po', de—della guida terrena. Non dovrete mai rinviarlo con la Guida di Dio, perché Lui è sempre pronto, sempre pronto.

16    Ora, se non fate questi preparativi, e contate di intraprendere un viaggio nel deserto dove non siete stati prima, potete perdervi, e perire. Avete circa l'uno per cento di possibilità di uscire dal deserto, cioè, se non è troppo fitto, potreste avere l'uno per cento di possibilità d'uscirne da voi stessi. Ma se è un deserto molto lontano, remoto, non avete alcuna possibilità d'uscirne. Non c'è alcun modo di farlo, perché vi ritrovate nel cammino verso la morte, e poi voi—voi siete stremati, allora siete finiti. Ora, e perirete se non avete una guida che conosca il paese e sappia come tornare indietro.

17    Molti di voi siete a conoscenza dell'articolo che avete letto lo scorso anno a Tucson, Arizona, di quei Boy Scout. Eppure, erano addestrati per sapere come prendersi cura di loro stessi, erano scout. E non erano Scout Novelli, erano scout a tutti gli effetti. E intrapresero un viaggio nei monti, e una tempesta di neve giunse, la natura mutò la sua posizione. E quando si ritrovarono persi e tutti loro perirono, è perché essi. qualcosa, un cambiamento della normale routine si presenta, loro non sapevano come uscire. Capite? E non ricordo quanti ragazzi c'erano che perirono in montagna, sebbene avessero elicotteri, e la Milizia in cerca, e le Guardie Nazionali, e il soccorso dei volontari, ed altro. Ma si erano persi, nessuno sapeva dove fossero. E non riuscirono a prendersi cura di loro stessi. Perirono tutti nella neve perché non sapevano se stessero andando ad est, nord, ovest o sud, su o giù, o come fosse, tutto sembrava lo stesso.

18    Ora, una guida sa dove si trova, nonostante tutte le intemperie. Lui è—lui è preparato a farlo. Sa cosa fa. Egli ha dimestichezza con ogni cosa. Conosce gli aspetti di ogni cosa, così può trovarsi al buio e potrebbe sentire una certa cosa.

19    Per esempio, ecco un vecchio trucco per una guida. Sapete, se si riesce a vedere le stelle, chiunque può distinguere in quale via si sta dirigendo se osserva le stelle. E si vuole sempre osservare la sola vera stella. C'è solo una vera stella, e cioè la Stella del Nord. Vedete, solo una, essa sta nello stesso punto. Quella rappresenta Cristo, lo stesso ieri, oggi, e in eterno. Le altre potrebbero vagare, ma Lui rimane lo stesso. Le chiese possono tirarvi da questo lato, o alcuni tirarvi da quel lato; ma non Lui, Egli è sempre lo stesso.

20    Bene, ora, se non riuscite a vedere questa Stella del Nord, ed è nuvoloso, allora se noterete, se è di giorno e vi siete persi, se osserverete gli alberi. L'albero è sempre, il muschio è sempre sul lato nord dell'albero, perché il lato sud dell'albero prende il sole più del lato nord. Ma se fosse buio e non riuscite a vedere il muschio? Se chiuderete gli occhi e non cercate di fare alcun pensiero, chiudete gli occhi e prendete un albero dalla corteccia liscia, mettete le mani attorno all'albero in questo modo fino a che le vostre dita s'incontrano, e poi cominciate a muovervi attorno a quell'albero molto lentamente. E quando colpite un punto in cui la corteccia è molto spessa, rotta, quello è il lato nord (i venti), e potete intuire in quale direzione vi state dirigendo, nord o sud. E in quel modo, oh, ci sono molte cose, ma occorrono le guide per sapere come fare quelle cose. Se è solo un uomo ordinario si alzerà e dirà: "Non ci sento alcuna differenza". Capite? Vedete, dovete essere addestrati per quel guidare.

21    E questi ragazzi, senza dubbio erano bravi esploratori, potevano essere in grado di fare nodi, potevano essere in grado di fare fuochi con le pietre, e altro così. Ma conoscere la vostra via d'uscita, quella è l'idea! Loro, loro non conoscevano la via d'uscita, così quindi perirono tutti perché non portarono una guida con loro.

22    Un padre sconsiderato, due anni fa, in Colorado, oh, stava salendo nei monti, aveva un ragazzino di circa sei, sette anni. Lo stava portando alla sua prima caccia al daino. Così salirono in alto nella montagna, e il ragazzino disse al suo papà: "Mi sto stancando".

23    "Sali sulle mie spalle. Non siamo ancora abbastanza in alto, i daini sono in alto". L'uomo andò avanti e avanti e avanti fino a che raggiunse… Lui non sapeva, era un uomo di città. Non sapeva niente su come cacciare o dove andare. Chiunque conosce qualcosa del deserto sa che il daino non sta in alto. Non vanno lassù. Le capre stanno lassù, non il daino. Stanno giù dove possono cibarsi, devono arrivare dove c'è qualcosa da mangiare. E, così, ma quest'uomo pensò: "Se arrivo molto in alto nelle rocce da qualche parte lassù, troverò un grosso daino". Ne aveva visto un quadro di alcuni che stavano su—stavano su una roccia, e pensava che fosse dove lo avrebbe trovato. Non prestate alcuna attenzione a quello che quelle riviste dicono, my, oh, my, avrete un incubo! Che, c'è solo una cosa da fare, è prendere una guida affinché sappiate dove state.

24    E quel padre, venne una pioggia tutto ad un tratto lassù, una di quelle piogge rapide che vengono. E l'uomo era andato a caccia troppo tardi, fino a che si fece buio e non riuscì a trovare la sua via di ritorno. E il… poi i venti attraversarono la cima delle montagne, e lui stesso muovendosi veloce, e ciò è.

25    Si deve sapere come sopravvivere, se si è colti alla sprovvista. C'è un'altra cosa, sapere come sopravvivere! Mi sono arrampicato sugli alberi e sono scivolato giù da essi, e mi sono arrampicato sugli alberi e sono scivolato giù, su e giù così, per mantenermi vivo. Ho preso la neve quando era quattro piedi [1 metro e 20.] da ogni lato, spezzavo un tronco e lo mettevo giù. E così affamato che non riuscivo quasi a sopportarlo! E spaccavo questi vecchi tronchi, e li accendevo e li lasciavo riscaldare e sciogliere la neve di sotto. E poi a circa l'una del mattino, le due, tiravo i tronchi indietro, e mi stendevo su quel terreno caldo, per mantenermi vivo. E si deve sapere come fare queste cose.

26    E quest'uomo non sapeva cosa stava facendo, non aveva nessuno con sé per dirigerlo. E lui tenne il suo figlioletto sul suo petto fino a che lo sentì raffreddarsi e morì. Sconsiderato! Se avesse portato una guida con sé, avrebbe potuto portarlo dritto giù dalla montagna nonostante che ora fosse, capite. Ma, aspettò fino a che si fece buio, poi non riuscì a vedere nei dintorni la sua via.

27    Ecco il problema per i Cristiani oggi. Aspettano fino a che l'oscurità cali, poi si scopre che si è partiti senza la Guida. La Guida!

28    Ebbene, avete mai visto un uomo che si fosse perso? Qualcuno ha_ mai avuto l'esperienza di portare a casa un uomo smarritosi? È la cosa più compassionevole che abbiate mai visto. Quando un uomo si perde, va a casaccio. Non sa quel che fa. Prendemmo un uomo là fuori, un ragazzo, e si era perso nei boschi, e lui aveva pensato… Era un allevatore, ma era nel territorio sbagliato e si era perso, si era disorientato. E quando lo trovarono tre giorni dopo, stava correndo come un selvaggio, gridando al massimo della sua voce. Le sue labbra erano tutte consumate, e gettò via il suo fucile e non sapeva cosa fare. E quando il suo stesso fratello, quando… Dovettero afferrarlo e legarlo. Quando il suo stesso fratello andò da lui, si azzuffò con lui come un animale, cercò di morderlo, non sapeva dove fosse. Perché? Si era perso. E quando un uomo si perde, è in uno stato di disorientamento. E non sa di trovarsi in quello stato, perché il suo stato di perdizione manda questa febbre su di lui, e non sa dove si trova e come sta agendo.

29    Così è quando un uomo si perde da Dio! Farà cose che solitamente non farebbe. Farà cose che—che sono al di là dei pensieri di un essere umano. Un uomo che si è perso da Dio, una chiesa che si è persa da Dio, una chiesa che si è allontanata da Dio, si è allontanata dai princìpi della Bibbia di Dio, farà delle cose che talvolta non vi aspettereste di trovare in una chiesa dell'Iddio vivente. Otterranno il loro denaro con giochi di truffa, giocando lotterie, giocando d'azzardo, qualsiasi cosa possano fare. Insegneranno qualsiasi cosa, permetteranno qualsiasi cosa, daranno un colpetto sulla spalla dell'uomo che nella chiesa è un grande contribuente, e così via in quel modo, per cavarsela con questo. Proprio così. Nel consiglio mettono diaconi che sono stati sposati quattro o cinque volte, solo al solo scopo di cavarsela con questo, per far quadrare il bilancio. C'è solo un bilancio che dovete far quadrare, cioè, il vostro impegno per Dio. Prendete posizione e dite la Verità! Perso, l'uomo perso è in uno stato confuso, è un pazzo.

30    La guida ha intendimento, di come andare e cosa fare. Dio in... Dio ha sempre mandato una guida al Suo popolo. Dio non è mai venuto meno. Egli manda una guida, ma voi dovete accettare quella guida. Capite? Dovete credergli. Dovete andare per la via che egli dice. Se entrate in un deserto, e la vostra guida dice "andiamo da questa parte", eppure voi pensate di andare da quella parte, vi perderete. Poi quando voi… Dio ci manda una guida per guidarci, dobbiamo seguire quella guida. Non importa cosa pensiamo, cosa sembri ragionevole e cosa sembri ridicolo, non siamo soggetti a dividere ciò, la guida è l'unica.

31    Dio, nel Vecchio Testamento, inviò profeti. Erano guide, perché la Parola del Signore veniva al profeta. Essi erano guide. Istruivano le persone come abbiamo avuto ieri sera, di Isaia e Uzzia. Erano stati istruiti, e istruivano le persone e le guidavano. Ed ora Dio ha sempre mandato le Sue guide, Egli non è mai stato senza una guida, lungo tutte le epoche. Dio ha sempre avuto qualcuno su questa terra che Lo rappresentasse, in tutte le epoche.

32    Ora, a volte si sviano dalla guida, "vanno fuori strada", come diciamo. Quando Gesù era qui sulla terra, non ricordate che Gesù disse ai Farisei: "Voi guide cieche"? Guide cieche, cieche verso le cose spirituali. Capite? Ora, dovevano essere guide, guide per le persone, che guidano le persone alla salvezza. Ma Gesù disse: "Voi siete ciechi!" E Lui disse: "Lasciateli, perché se il cieco guida un altro cieco, non cadranno entrambi nel fosso?" Guide cieche! Oh, quanto ne è stato contaminato il mondo, guidando ciecamente. Egli non vuole che facciate affidamento sul vostro stesso intendimento. Dio non vuole che facciate affidamento sul vostro intendimento né sui vostri pensieri, né su alcun pensiero fatto dall'uomo.

33    Dio manda una Guida, e Dio vuole che ricordiate che quella è la Sua Guida designata. E dobbiamo ricordarci di Lui. Qui Essa dice, Gesù disse: "Non vi lascerò, ma pregherò il Padre e Lui vi manderà un altro Consolatore". E questo Consolatore, quando doveva venire, doveva guidarci a tutta la Verità. E la Parola di Dio è la Verità, e la Parola è Cristo: "Io sono la Via, la Verità, e la Vita". Egli è la Parola: "Nel principio era la Parola, e la Parola era con Dio, la Parola era Dio. E la Parola è stata fatta carne ed è abitata fra noi". Allora se seguiamo la reale vera Guida, lo Spirito Santo, doveva dirci quello che Lui aveva visto, quello che Lui aveva udito, e doveva mostrarci le cose che devono venire. Amen. Eccovi. Lui vi mostrerà le cose a venire.

34    E quando le chiese oggi rigettano Ciò, come possiamo mai aspettarci di andare in Cielo? Quando lo Spirito Santo ci fu mandato per Guida, noi prenderemo qualche cardinale, qualche vescovo, qualche sorvegliante generale, o qualcuno così per guidarci, quando per guidarci ci fu dato lo Spirito Santo.

35    E lo Spirito Santo parla sempre della Parola. "Ho molte cose da dirvi, non potete comprenderLo ora, ma quando Lui viene, vi Ci guiderà". Ecco la ragione della venuta dei Suggelli. Alla conclusione del Settimo Suggello, il mistero di Dio dovrebbe essere compiuto, per conoscere Chi è Dio, quello che Lui è, come vive, la Sua natura, il Suo Essere. Voi dovete essere del tutto quassù per quel tempo, vedete, ci porta nella piena statura di figli e figlie di Dio, una Chiesa che è lavata nel Sangue di Cristo, che è acquistata senza denaro, è pagata dal Sangue di Gesù Cristo.

36    Ora, eccoci, una Guida, e Lui è la Guida provveduta da Dio. Ora, stiamo attraversando un deserto e siamo sulla nostra strada in qualche posto, e non possiamo andare avanti senza questa Guida. E qualcuno osa cercare di rimpiazzare una qualsiasi altra guida! Se lo fate, vi porterà fuori dalla linea. Questa Guida conosce la via! Conosce ogni pollice della via. Conosce ogni pensiero che è nel vostro cuore. Conosce tutti quelli che sono qui. Sa chi siete e cosa avete fatto, e tutto di voi. Egli è la Guida di Dio, lo Spirito Santo, e vi rivelerà cose, e dirà cose che Lui ha udite, può ripetere subito le vostre parole e dire quello che avete detto. Amen. Dirvi quello che siete stati, quello che avete, dove state andando. Una Guida, la Guida corretta, e Lui vi guiderà a tutta la Verità, e la Sua Parola è la Verità.

37    Ora, lo Spirito Santo non farà mai dire "amen" a qualche specie di credo fatto dall'uomo. Accentuerà solo la Parola di Dio con "amen", perché Essa è così. Lo Spirito Santo non vi condurrà a nessun'altra via. Ora la cosa strana è, che tutti noi, tutte le nostre grandi denominazioni e cose simili, rivendichiamo l'un l'altro d'essere guidati dallo Spirito Santo, e c'è tanta differenza in tutti noi quanta ce n'é fra il giorno e la notte.

38    Ma quando Paolo, quel piccolo Fariseo che ricevette lo Spirito Santo quando Anania lo battezzò, e andò in Arabia e studiò per tre anni, ritornò, e non consultò mai la chiesa in alcunché per quattordici anni, e quando venne e incontrò Pietro, il capo della chiesa a Gerusalemme, erano in pieno accordo nella Dottrina. Perché? Lo stesso Spirito Santo! Dove Pietro battezzò nel Nome di Gesù Cristo, Paolo fece lo stesso senza che qualcuno glielo dicesse. Dove Pietro insegnò il battesimo dello Spirito Santo, e la santificazione, e così via; Paolo fece la stessa cosa, senza consultare la chiesa, perché era la stessa Guida. Allora come possiamo essere oggi quando le persone negano queste Verità? Quando Pietro insegnò quello che insegnò sul modo in cui la chiesa doveva essere messa in ordine, Paolo aveva la stessa Dottrina, perché avevano la stessa Guida.

39    La Guida non porterà uno da questo lato, e uno da quel lato, e non manderà uno ad est e l'altro ad ovest. Vi manterrà insieme. E se lasceremo che lo Spirito Santo ci mantenga insieme, saremo uno. Se—se non permetteremo al Diavolo di metterci sulla strada sbagliata, saremo d'un cuore, d'una mente, d'un accordo, mediante uno Spirito, lo Spirito Santo, la Guida di Dio che ci guiderà a tutta la Verità. Proprio così. Ma dovete seguire la vostra Guida. Sissignore.

40    Guardate Nicodemo, ebbe bisogno di una Guida, nonostante fosse un uomo intelligente. Era un insegnante, di circa ottant'anni. Era dei Farisei, o—o delle Corti del Sinedrio, del Consiglio, dell'Associazione Ministeriale. Era uno dei loro uomini più grandi, un insegnante in Israele, un maestro in ciò. Pensateci, un dottore principale! Sì, lui conosceva le leggi, ma quando giunse all'essere nato di nuovo, ebbe bisogno di una Guida. Lo stava bramando. Sapeva che doveva esserci qualcosa di differente. Quella notte la sua espressione per Cristo lo dimostrò. Dimostrò anche questo, il sentimento degli altri, ma nessuno di loro ebbe la stessa—la stessa audacia che ebbe lui. Non c'era nessuno di loro che poteva andare lassù e fare quello che lui fece. Voi, tutti, condannate Nicodemo per essere andato di notte. Lui ci arrivò. Arrivò. Conosco alcune persone che non vogliono neanche avviarsi, né di giorno né di notte. Ma lui ci arrivò, ed aveva bisogno di una Guida, e disse: "Maestro, noi", della Corte del Sinedrio, "noi sappiamo che Tu sei un Dottore venuto da Dio". Perché lo sapeva? Lui era confermato. Vedete, voleva sapere cosa significasse questa nuova nascita, e andò dritto da quello Giusto, perché Dio aveva confermato che Questa era la Sua Guida, Gesù. Guardate quello che disse: "Maestro, sappiamo che Tu sei un Dottore che viene da Dio, poiché nessuno può fare le cose che fai Tu, a meno che Dio non sia con lui".

41    A quel punto era una conferma, che c'era un Dio vivente dentro di Lui. Quello che Lui testimoniò: "Non sono Io che faccio le opere; è il Padre Mio che dimora in Me. In verità vi dico, che il Figlio non può fare niente da Sé stesso; ma quello che vede fare al Padre, ciò il Figlio fa similmente. Il Padre opera, ed Io opero finora". In altre parole, Dio Gli mostrava cosa fare, e Lui andava a compierlo. Non faceva niente fino a quando Dio Gli dicesse di farlo. Amen. Eccone la reale genuina verità. Se solamente ci muovessimo ed aspettassimo fino a quando lo Spirito ci muovesse a farlo! Eccolo. E poi essere così completamente immersi in Cristo che Lui non debba spintonarvi come fa con me, ma al primo piccolo cenno del Suo capo, siete pronti e niente vi fermerà, perché sapete che è la volontà di Dio.

42    Lui ebbe bisogno di una Guida. Egli era una Guida confermata. Poteva essere condotto da questa Guida perché sapeva che questa Guida era ispirata da Dio. Sapeva che le tradizioni che aveva servito, forse dei Farisei, Sadducei, e chicchessia ancora, aveva sempre servito quei credi e non aveva visto accadere niente. Ma ecco venire un Uomo sulla scena, dicendo di essere un Messia promesso dalla Bibbia. Poi Egli Si volta e fa le stesse opere di Dio. Gesù disse: "Se non faccio le opere del Padre Mio, allora non credeteMi. Ma se non potete crederMi, credete alle stesse opere che faccio, poiché esse testimoniano di Me".

43    Quindi, non stupisce che Nicodemo poté dire: "Maestro, sappiamo che Tu sei un Dottore venuto da Dio, poiché nessuno può fare le cose che fai Tu senza che Dio sia con Lui". Vedete, ebbe bisogno di una Guida, sebbene fosse un maestro in materia. Era un maestro della sua chiesa. Aveva decoro, e aveva—aveva posti di rilievo, ed era un grand'uomo; senza dubbio, rispetto da tutte le persone in tutto il paese. Ma quando giunse all'essere nato di nuovo, ebbe bisogno di una Guida! E anche noi, sì, abbiamo avuto bisogno di una Guida.

44    Cornelio, era un grand'uomo, un uomo onorabile. Costruì chiese. Rispettava i Giudei perché sapeva che la loro religione era giusta. E faceva l'elemosina, e pregava ogni giorno, ma quando lo Spirito Santo venne (Qualcosa era stato aggiunto alla chiesa), ebbe bisogno di una Guida. Dio gli mandò lo Spirito Santo. Lo inviò nella persona di Pietro: "Poiché mentre Pietro diceva ancora queste Parole, lo Spirito Santo cadde su di lui". [Spazio vuoto sul nastro—Ed.] Dio usò la Guida attraverso Pietro. La usò, perché Egli guidò Cornelio alla giusta via. E mentre stava ancora parlando, lo Spirito Santo cadde su quei Gentili. Poi lui disse: "Può un uomo proibire l'acqua, che questi non debbano essere battezzati?" Vedete, ancora la Guida che parla, non Pietro. Perché quello era un gruppo di Giudei...  o Gentili, "immondi, sporchi" secondo lui, e non voleva neanche andare. Ma la Guida disse: "Io ti sto mandando". Voi fate cose che non pensate avreste fatto, quando la Guida prende completamente il controllo, quando lasciate che Essa vi guidi. Oh, quant'è meraviglioso essere condotti dallo Spirito Santo. Egli è la Guida. Benissimo. Egli parlò mediante Pietro e gli disse quello che doveva fare. Poi quando tutti loro ricevettero lo Spirito Santo, lui disse: "Non possiamo vietare l'acqua, giacché questi hanno ricevuto lo Spirito Santo come lo abbiamo ricevuto noi all'inizio". E li battezzarono nel Nome del Signore Gesù. Ora, chi lo guidò a farlo? La Guida che era in lui. Gesù non disse loro: "Non preoccupatevi di quello che direte, perché non siete voi che parlerete; è il Padre che dimora in voi, Lui si occupa del parlare"? Amen.

45    L'eunuco, stava scendendo da Gerusalemme. E a quel tempo Dio aveva una Guida nel mondo, lo Spirito Santo, e laggiù Lui aveva un uomo che era ripieno di questa Guida. Questi non era neanche un predicatore, era piuttosto come un diacono. Ed era laggiù guarendo i malati e cacciando demoni, e producendo un grande movimento, grande gioia era nella città. Aveva centinaia di persone radunate attorno a lui, e la Guida disse: "Siamo abbastanza lontani, torniamo da questa parte". Lui non disputò con la sua Guida.

46    Non disputate mai con la Parola della vostra Guida. SeguiteLo. Se no, vi perderete. E, ricordate, quando Lo lasciate, siete da soli, così vogliamo mantenerci vicini alla Guida.

47    Così in cammino, Lui disse: "Ora lascia questo gruppo, Filippo, ed inoltrati nel deserto dove non c'è nessuno. Ma Io ti mando là fuori, e quando ti porterò là ci sarà qualcuno". Ecco venire un eunuco solitario, era un grand'uomo per la regina in Etiopia. Così lui stava arrivando, leggendo il Libro di Isaia. E la Guida disse: "Accostati al carro".

Ed egli disse: "Comprendi quello che leggi?"

48    Lui disse: "Come posso comprendere quando non c'è nessuno a guidarmi?" Oh, my! Ma Filippo aveva la Guida. Amen. E cominciò dalla stessa Scrittura, e gli predicò Cristo. Amen. Guida! Non gli parla di qualche credo, gli parlò della Guida, Cristo! E lo battezzò là fuori in qualche acqua. Certo, ecco. Oh, quanto mi piace ciò!

49    Quando Israele lasciò l'Egitto per il paese promesso, in Esodo 13:21, Dio sapeva che in precedenza non avevano mai percorso quella via. Erano solo quaranta miglia [64 Km.], eppure avevano bisogno di qualcosa che andasse con loro. Si sarebbero smarriti. Così Lui, Dio, mandò loro una Guida. Esodo 13:21, qualcosa così: "Io mando il Mio Angelo davanti a voi, la Colonna di Fuoco, per mantenervi nella via", per guidarli a questo paese promesso. E i figli d'Israele seguivano quella Guida, la Colonna di Fuoco (la notte), la Nuvola di giorno. Quando Essa Si fermava, loro si fermavano. Quando Essa viaggiava, loro viaggiavano. E quando Egli li portò vicino al paese, e non furono pronti a passare dall'altra parte, li ricondusse nel deserto. Egli non sarebbe andato con loro.

50    Ecco quello che è, la chiesa oggi. Senza dubbio oggi solo quello che la longanimità di Dio, come fu nei giorni di Noè, la chiesa se ne sarebbe andata se solo si fosse corretta e messa in ordine. Ma Egli deve condurci in giro e in giro e in giro.

51    Ben poco sapeva Israele, quando stavano acclamando, nel vedere i soldati d'Egitto morti, i cavalli annegati, i carri di Faraone girati sottosopra, ottennero la loro vittoria, Mosè nello Spirito, che cantava nello Spirito, Miriam che danzava nello Spirito, e le figliole d'Israele che correvano su e giù per la riva, acclamando e danzando, di essere solo ad alcuni giorni dal latte e dal miele. Ben poco sapevano di essere lontani quarant'anni, perché cominciarono a borbottare contro Dio e la Guida.

52    E ci ritroviamo nella stessa via. Andrò dopo a Shreveport. E lo Spirito Santo cadde il Giorno del Ringraziamento, cinquant'anni fa, in—in Louisiana, il Giorno del Ringraziamento. Come da quel tempo la chiesa è caduta! Vi rendete conto che al suo inizio la chiesa Cattolica Romana era la chiesa pentecostale? È la verità. Proprio così. Era una chiesa pentecostale, ma i dignitari rigidi cominciarono ad entrare e a cambiare le—le Scritture di Dio nelle loro tradizioni, aggiungendo ad Essa dogmi, e così via. E guardate quello che sono diventati ora, non un briciolo di Scrittura in nessuna di loro. Hanno sostituito qualcosa con qualcos'altro, un pezzo di pane al posto dello Spirito Santo. Hanno sostituito l'aspergere con l'immersione. Hanno sostituito "Padre, Figlio, e Spirito Santo" con "il Signore Gesù Cristo". Hanno sostituito tutti questi grandi articoli di Dio che ci furono stabiliti, e loro sono lontani, distanti, molto distanti dalla Dottrina Scritturale.

53    E la Pentecoste cadde in Louisiana, cinquant'anni fa, e se dura altri duecento anni, sarà più lontana di quanto lo sia la chiesa Cattolica, se continua a cadere nel modo in cui è caduta in questi ultimi cinquant'anni, perché vi aggiungono continuamente e costantemente. I predicatori all'antica sono spariti. Le riunioni di strada, non ne sentite mai una. Tutta la cosa che abbiamo è un gruppo di Hollywood aggiunto ad esso, donne dai capelli corti che indossano pantaloncini, truccate, ed ogni altra cosa, che si definiscono Cristiane. Qualche piccolo Ricky con una chitarra, che corre su e giù per il locale, e le donne con addosso un abito così attillato come un… come un wurstel spellato con la—la pelle fuori, quasi, che barcolla in giro sul palco, correndo su e giù per il palco, danzando con grossi anelli che pendono, ed uno di questi nuovi tagli di capelli qui della lady della nazione; poi si chiama Cristianesimo.

54    Quello di cui abbiamo bisogno è una rovente religione all'antica, mandata da Dio che brucerà quella mondanità dalla chiesa. Abbiamo bisogno di tornare indietro allo Spirito Santo e al fuoco, indietro alla cosa che distrugge col fuoco le scorie, che riporta il predicare all'antica, che rende il Cielo alto, e l'inferno ardente, dritto come la canna del fucile. Abbiamo bisogno di quel tipo di predicazione. Ma oggi se lo fate, la vostra congregazione vi destituirà.

55    A volte buoni predicatori vengono sviati dalla loro congregazione. Ecco la ragione per cui non ho alcuna denominazione. Ho un quartier generale, che è dal Cielo. Ovunque Egli manda, là io vado. Qualunque cosa Egli dice, io La dico. Non vogliamo alcuna denominazione. Se questa chiesa parlasse di denominazione, proprio allora avete perso il vostro pastore. Non ci perderei tempo, nemmeno cinque minuti. Ogni chiesa che mai si denominò si guastò, e ditemi di una che non si guastò, e ditemi di una che mai sorse di nuovo. Lo Spirito Santo è mandato a condurre la chiesa, non qualche gruppo d'uomini. Lo Spirito Santo è onnisapiente. Gli uomini diventano rigidi, indifferenti.

56    Dio gli disse che avrebbe mandato loro una Guida, Egli li avrebbe condotti nella via. E fino a quando essi seguirono quella Colonna di Fuoco, procedevano benissimo. Egli li condusse alla porta del paese promesso, e poi questo era il punto fin dove Egli doveva andare. Poi, Giosuè, quel grande guerriero, ricordate il giorno in cui disse loro: "Santificatevi, il terzo giorno Dio quaggiù aprirà il Giordano e noi attraverseremo"? Ora osservate quel che disse (mi piace questo) nella Scrittura, disse: "Seguite da vicino l'Arca, perché non siete mai passati per questa via".

57    Cos'era l'Arca? La Parola. Non viaggiate per le vostre strade denominazionali ora, state proprio dietro la Parola, perché non siete mai passati per questa via. E, fratello, se c'è mai stato un tempo in cui la chiesa cristiana debba esaminarsi, è proprio ora. Proprio ora siamo dove si sta svolgendo questa grande riunione a Roma proprio ora, differenze che vengono fatte, la confederazione delle chiese, quando tutte queste denominazioni sono confederate insieme per formare l'immagine della bestia, esattamente quel che dice la Bibbia. E voi sapete quel che abbiamo detto nei Messaggi questa mattina. Ed eccoci, proprio ogni cosa esattamente alla porta, e ancora le persone che vanno dietro un credo. Fareste meglio a stare dietro la Parola! La Parola vi condurrà dall'altra parte, perché la Parola è Cristo, e Cristo è Dio, e Dio è lo Spirito Santo.

58    State dietro la Parola! Oh, sissignore! State con quella Guida. StateVi proprio dietro. Non andate davanti ad Essa, stateVi dietro. Che sia Essa a condurvi, non voi a condurLa. Lasciate che Essa vada.

59    Giosuè disse: "Ora, non siete mai passati prima per questa via, non sapete niente della strada".

60    Ecco il problema oggi. Non avete bisogno di alcuna guida per guidarvi lungo la via larga. Oh, conoscete tutti i viali e ogni altra cosa. Conoscete tutta la via per peccare. Non c'è alcun... Oh, siete stati in giro per molto tempo. Non c'è alcun bisogno di qualcuno che cerchi di parlarvene, conoscete tutte le scorciatoie. Proprio così, ogni peccato, conoscete tutto riguardo a ciò. Nessuno deve dirvi come rubare; lo sapete. Nessuno deve dirvi come maledire; lo sapete. Nessuno deve dirvi come fare queste cose malvagie, perché è affisso ovunque su ogni albero.

61    Ma, ricordate, voi che siete Cristiani, avete attraversato. Siete in un altro Paese. Siete nati di nuovo. Siete nel Paese, un Paese Celeste. Siete nel Paese promesso.

62    Potete guardare, qui in giro conoscete la vostra via. Oh, my, sì. Conoscete una cosa—una cosa, come giocare a una determinata mano di carte. Conoscete cosa i dadi, quando ruotano, cosa significa, e ogni cosa del genere. Ma quando capita di conoscere la santità e la rettitudine e la potenza di Dio, e come lo Spirito Santo opera e cosa fa, fareste meglio a stare proprio dietro la Parola, la Guida. Capite? Non siete mai passati prima per questa via.

63    Bene, voi dite: "Ero un uomo molto intelligente, avevo—avevo due lauree universitarie". Fareste meglio a dimenticarlo. Sissignore.

64    "Ho concluso il seminario". Fareste meglio a dimenticarlo. Sì. Fareste meglio a stare dietro la Guida. LasciateLo condurvi. Lui conosce la via; voi no. Non siete passati prima per questa via. "Bene", dite, "loro sono passati".

65    Vedete se sono passati. Gesù disse: "Coloro che sono passati per questa via, questi segni li seguiranno. Nel Mio Nome, scacceranno demoni, parleranno in lingue nuove; o prenderanno serpenti e berranno cose mortifere, non li danneggerà. Se imporranno le mani sui malati, guariranno". Molti di loro Lo rifiutano, Lo negano, dicono che non sia neanche ispirato. Non seguono la Guida. Seguono un credo fatto dall'uomo. Fareste meglio a stare proprio dietro la Parola, perché non siete passati per questa via, sapete.

66    Ma siete nati di nuovo, e siete nati nella santità. Non siete passati prima per questa via. Voi siete pa-. .. Se passate per questa via, dovete venire attraverso la santità, perché è un Paese nuovo, una Vita nuova, un popolo nuovo.

67    Verrete in chiesa e sentirete qualcuno alzarsi, gridare: "Gloria a Dio! Alleluia!"

68    Ebbene, direte: "My, buon Dio, non lo hanno mai fatto nella mia chiesa! Mi alzerò e uscirò!" Capite? State attenti.

69    State dietro la Parola, ora, lasciate che la Guida vi conduca. "Egli vi guiderà in tutta la Verità, e rivelerà queste cose di cui vi ho parlato. Egli ve lo mostrerà. Vi dirà le cose che devono venire", la vera Guida. Non andate dal vescovo; andate dalla Guida. Non andate da nessun altro che la Guida. Egli è Colui che fu mandato a guidarvi. Egli è Colui che lo farà. Dio vi ha provveduto una Guida. Prendete la via provveduta da Dio.

70    Oggi il problema di questo è, che le persone che vengono in chiesa si siedono per qualche minuto, succede qualcosa a cui non sono abituati.

71    Ho ammirato una piccola donna di una fredda chiesa formale, ho fatto solo la preghiera per lei. Dio guarirà la piccola donna. Lei non ha capito questo. Non ne sapeva niente in merito. Lei è entrata, ha detto che non sapeva. Ma io le ho detto: "Vieni avanti e guardami". Era piuttosto timida e restia, ma la Guida continuava a dirle: "Vai avanti". Lei lo ha ottenuto. Eccolo. Vedete, è a causa dello Spirito Santo che ci guida verso queste cose. Capite, Dio ha una via provveduta.

72    Avete mai… Avete notato le oche selvatiche che migrano, le anatre che vanno al sud? Bene, ora ricordate, quell'anatroccolo è nato da qualche parte laggiù in uno stagno. Non conosce l'est, il nord, l'ovest, e il sud. Non conosce altro che quello stagno situato là in Canada sulle montagne. Non era mai stato lontano da quello stagno, ma era nato conduttore. Quell'anatroccolo era nato per essere un conduttore. E come prima cosa, una sera ci fu una forte neve che veniva attraverso la cima dei monti. Che succede? Quella fredda brezza scende là da una parte all'altra. Posso immaginarlo rabbrividire, dicendo: "Mamma, cosa significa questo?" Vedete, non aveva mai sentito prima quel tempo freddo. Comincia a notare in giro, comincia a notare in giro la sponda dello stagno, che comincia a gelarsi, sullo stagno si comincia a formare ghiaccio. Non capisce, ma improvvisamente… Era nato per essere una guida per quel branco di anatre. Salterà proprio fuori nel mezzo di quello stagno quando ciò lo colpisce. Chiamatelo come volete. Noi la chiamiamo ispirazione, o potete chiamarlo, oh, solo istinto, qualunque cosa sia. Si spingerà proprio al centro di quello stagno, rizzerà in aria quel piccolo becco d'anatra, e farà: "Qua- qua, qua-qua!" Ed ogni anatra nello stagno verrà dritto verso di esso. Perché? Esse conoscono il loro conduttore, dal modo in cui starnazza.

73    "Se la tromba dà un suono incerto, chi può prepararsi alla battaglia?" Giusto. Chi può prepararsi alla battaglia se la tromba dà un suono incerto?

74    Beh, se quell'anatroccolo fa un qua-qua incerto, chi si preparerà per il volo? Là fuori quell'anatroccolo drizzerà il suo beccuccio, e griderà: "Qua-qua, qua-qua!" Ed ogni anatroccolo verrà a lui. "Qua-qua, qua-qua!" Eccovi. Che giubileo avranno, proprio lì nel mezzo di quello stagno, girando e girando e girando. Dopo un po' lo sente muoversi su di sé, deve andarsene. Disporrà le ali e volerà da quello stagno, salirà nell'aria e girerà attorno quattro o cinque volte, e andrà il più dritto possibile in Louisiana, ogni anatra proprio dietro di esso. "Qua-qua, qua-qua", ecco che arriva. Perché? Esso è una guida! Amen! Le anatre conoscono la loro guida, la chiesa no. Sì, esso sa cosa fare.

75   Guardate quelle vecchie oche, che scendono fin dall'Alaska. Ora, c'è sempre un vecchio papero che le conduce, e quelle oche devono guardare molto bene quel papero. Devono sapere di cosa parla quel papero. Lo avete letto qui nella rivista Look di circa quattro anni fa, dove un vecchio papero una volta non sapeva cosa stesse facendo, e aveva condotto un gruppo di oche per tutto il tragitto fino in Inghilterra. Proprio così. Non sapevano d'essere in Inghilterra prima di allora. Perché? Non avevano mai notato il loro—loro conduttore. Quel vecchio papero non sapeva dove stesse andando. Ed ora sono lassù e non possono ritornare.

76   Ecco oggi qual è la questione con molte di queste oche, ancora si muovono a frotte. Dicono, quella rivista Look diceva, che queste oche si muovono a frotte e volano attorno sull'Inghilterra, ma non sanno come ritornare. Ecco il modo in cui avviene con alcune oche che io conosco. Avete una frotta, e una grande riunione che si prolunga, ed avete qualche revivalista che viene avanti e predica un po', ma non sapete dove state andando. Vi muovete a frotte attorno e attorno, perché avete qualche papero che vi conduce ad una baldoria denominazionale; e non indietro alla Parola di Dio, indietro al battesimo dello Spirito Santo. E poi ci stupiamo perché non abbiamo un risveglio nei nostri giorni. Capite? Dovete prendere quel Suono certo! Quel Suono è la tromba del Vangelo che emette il Vangelo, ogni Parola di Dio. Non il credo, non la denominazione; ma la Bibbia, lo Spirito Santo. "Questi segni accompagneranno coloro che credono". Capite? Ed eccoli scendere per la strada.

77   Un vecchio papero una volta, si diceva, ne uccise un gruppo, nel cercare di farle volare attraverso l'oscurità, lui stesso non sapeva dove stesse andando, e tutte sbatterono là contro le montagne, e alcune d'esse si disintegrarono, si schiantarono. Sicuro! Devono conoscere il loro suono certo. Quell'anatroccolo, se ha il suono certo e tutte lo conoscono, hanno un piccolo giubileo pullulante e partono verso il sud. Per che cosa vanno laggiù? Dove non fa freddo.

78   Ora, se Dio dà ad un'anatra abbastanza consapevolezza da sapere come evitare il freddo, quanto avrebbe dovuto Egli darla alla chiesa? Se un'anatra può fare ciò per istinto, che n'è dello Spirito Santo nella chiesa? Esso dovrebbe condurci dalle vecchie formalità e dai credi e cose simili, ad un glorioso, meraviglioso battesimo dello Spirito Santo. Esso porta virtù, conoscenza, pazienza, pietà, e lo Spirito Santo. Ecco a cosa condurrà la vera Guida, perché Egli non emetterà nient'altro che il Vangelo, solo la Parola di Dio. Certo, avete bisogno di una Guida!

79    Quando, i magi, non sapevano niente di Dio. Essi erano—essi erano operatori di magia, maghi. Erano là tra gli orientali. Sapete, la Bibbia ha detto: "Abbiamo visto la Sua Stella in Oriente, siamo venuti per adorarLo". Erano dell'occidente, guardarono verso oriente e videro la Sua Stella... ovvero guardarono ad occidente, erano in oriente. "Noi eravamo in oriente, e abbiamo visto la Sua Stella in occidente". Vedete? "Abbiamo visto la Sua Stella in oriente". E, vedete, erano in oriente. "Quando eravamo in oriente abbiamo visto la Stella, e siamo venuti per adorarLo".

80    Posso immaginare di vedere quegli individui prepararsi per andare. Posso immaginare una delle loro mogli dirgli, disse: "Senti, hai fatto tutti i bagagli, ma dov'è la tua bussola?"

Disse: "Questa volta io—io non userò una bussola".

81    Disse: "Come attraverserai le montagne?" Ricordate, dovevano attraversare il fiume Tigri e scendere per le pianure, e, ebbene, avevano un viaggio di due anni su cammelli. Come lo avrebbero fatto? Disse: "Ebbene, non hai preso neanche una bussola".

Disse: "No".

"Come andrai?"

82    "Andrò per la via provveduta da Dio. Quella Stella là mi condurrà da quel Re". Eccolo.

83    "Abbiamo visto la Sua Stella in Oriente, e L'abbiamo seguita per tutto il cammino fin qui in occidente, per adorarLo. Dov'è Lui?" Seguirono la via provveduta da Dio. Laggiù furono ostacolati per un po' con un mucchio di credi. Queste persone vestite elegantemente entrarono a Gerusalemme e cominciarono ad andare su e giù per la strada, dicendo: "Dov'è Lui? Dov'è Colui che è nato Re dei Giudei?" Ebbene, quella era la principale, cioè Gerusalemme. Sicuramente la grande chiesa avrebbe dovuto saperNe qualcosa. "Dov'è Lui? Dov'è Colui che è nato Re dei Giudei? Abbiamo visto la Sua Stella in Oriente, siamo venuti per adorarLo. Dov'è Lui?"

84    Ebbene, andarono dal pastore Tal dei tali e dal sommo sacerdote Tal dei tali, nessuno di loro Ne sapeva qualcosa in merito. "Ebbene, c'è Uno nato Re dei Giudei, dov'è?" Non lo sapevano.

85    Ma c'era un gruppo di pastori là fuori sul pendio del colle che si rallegrarono molto, sissignore, perché vennero per la via provveduta da Dio.

86    Così stettero là attorno, e subito lui disse: "Vi dirò quello che dovremmo fare, dovremmo avere una riunione di consiglio". Così convocarono il Consiglio del Sinedrio, e—e considerarono se Ne avessero sentito qualcosa. "No, non Ne sapevamo niente".

87    È la stessa cosa che c'è oggi. Non sanno niente di questa Guida, questo Spirito Santo che guarisce, riempie, salva, che viene di nuovo. La Guida che ci ha detto tutte queste cose che sono accadute, qui siamo giusto in mezzo a loro. Un Giudice dei pensieri del cuore; non sono al corrente di Quello, Lo chiamano telepatia mentale o qualcos'altro. Non sanno cosa dirNe in merito.

88    Così, vedete, quegli uomini savi, per quanto… Ricordate, quando entrarono a Gerusalemme, la Stella scomparve. E fino a quando cercate i credi e gli uomini denominazionali per condurvi a Dio, l'aiuto di Dio vi lascerà. Ma quando ebbero la nausea e non ne poterono più, e li lasciarono, lasciarono i credi e le denominazioni di quei Giudei, e uscirono da Gerusalemme, allora la Stella riapparve e si rallegrarono di gran gioia oltre i limiti. Videro di nuovo la Guida! Oh, com'è, avvicinarsi ad una vecchia e fredda chiesa formale, poi tornare verso ad una buona che arde, vedere la Guida che conduce, che differenza è! Sì: "Abbiamo visto la Sua Stella in oriente e siamo venuti per adorarLo".

89    Giosuè disse loro: "Ora seguite l'Arca, perché non siete mai passati prima per questa via". Dio non permetterà che l'Arca vada da qualche parte se non dritto. Tutti La seguirono, ed Essa andò dritto attraverso il Giordano.

90    Lo stesso è oggi, mediante lo Spirito Santo. Sissignore. L'unica cosa che sappiamo, se sia o no lo Spirito Santo, vediamo la manife-.le manifestazioni d'Esso, le manifestazioni che confermano la Parola di Dio.

91    Ora, non molto tempo fa, un gruppo di fratelli aveva sangue e olio, e ciò va bene se vogliono fare in quel modo. Io. Quella per me non è una conferma. Si tratta di una conferma Scritturale, capite, ciò va bene, purché confermi quello che Dio ha detto. Dissero: "La ragione per cui avete lo Spirito Santo, è che avete l'olio in mano". Ora, io—io non posso approvare ciò. Capite? No, non credo che quell'olio abbia qualcosa a che fare con ciò. E se quello fosse il sangue che guarirà e che salverà, cos'è accaduto al Sangue di Gesù Cristo? Se quell'olio guarisce, che ne è delle Sue lividure? Capite? Capite?

92    Mi piace che la Guida venga, che vi porti verso la Verità della Parola, allora sapete che siete puntati e siete pronti per il conto alla rovescia. Proprio così, che prepara a volare via. Sissignore. Sì, perché? La Guida è Colui Che lo rende reale.

93    Ho una Scrittura qui, avevo dato queste Scritture, ma voglio leggere questa. È Seconda Pietro, il 1° capitolo, 21° versetto.

Perciocché... profezia nei tempi antichi non venne per volontà umana; ma per i santi uomini di Dio hanno parlato, essendo sospinti dallo Spirito Santo.

94    Come venne la profezia? Non per volontà d'uomo, credi denominazionali; ma per volontà di Dio, quando uomini santi furono sospinti dallo Spirito Santo. È sempre stato la Guida di Dio. Quello era lo Spirito Santo che era in quella Colonna di Fuoco, quello era lo Spirito Santo, tutti sanno che era Cristo. Mosè rinunciò all'Egitto, stimò il vituperio di Cristo ricchezza più grande di quella d'Egitto. Cristo era Quello. Ebbene, quando stanno là fuori e dicono: "Beh, Tu dici che sei… Ebbene, Tu non hai più di cinquant'anni, e dici che hai visto Abrahamo?"

95    Egli disse: "Prima che Abrahamo fosse, IO SONO". IO SONO era Colui che incontrò Mosè nella Colonna di Fuoco in un pruno ardente. Sissignore. Era Dio fatto carne. Non una terza persona; la stessa Persona in un ufficio differente. Non tre dei; tre uffici di un Dio. Correttamente.

96    Benissimo, ora, la Scrittura. Sempre, quando Dio provvede, Egli provvede il meglio. Quando Dio provvide una via per fortificare la Sua chiesa, Egli provvide la migliore. Quando la diede ad Adamo ed Eva, nel giardino d'Eden, quello che Egli diede loro era la Sua Parola. "State dietro questa Parola, e siete in salvo. Ma se Ne uscite fuori, il giorno che ne mangiate quel giorno morite". Dio non ha mai cambiato la Sua strategia. E Satana non ha mai cambiato la sua; oggi entra in loro, come entrò in Adamo ed Eva. Perché? Col cercare di ragionare su di Essa. "Ora, è ragionevole che Dio non lo farebbe. Oh, Dio l'ha detto", disse Satana, "ma sicuramente un Dio santo non farà questo". Certo che lo farà, perché disse che l'avrebbe fatto!

97    Ed ecco cosa dicono le persone oggi: "Oh, ora aspetta! Ora non credete che, se vado in chiesa e pago le mie decime, e faccio questo, l'altro, Dio mi getterà laggiù?" A meno che un uomo non sia nato di nuovo, non capirà nemmeno il Regno di Dio! Vedete? Niente scuse! "Beh, il povero vecchio uomo, la povera vecchia donna, c'è una buona vecchia anima". L'unico modo in cui possano mai vedere Dio, è essere nati di nuovo. Tutto qui. Non m'importa quanto piccolo, quanto vecchio, quanto giovane, cosa fecero, quanti andarono in chiesa, quante denominazioni conoscono, quanto credo possano recitare. Dovete essere nati di nuovo o non siete neanche al fondamento, per cominciare. È esattamente giusto.

98    Così. Vedete, avete bisogno della Guida. Egli vi guiderà alla Verità, e la Verità è la Parola. Egli vi guiderà. E lo è sempre stato. Dio non deve cambiare mai niente, perché Egli è infinito e sa cosa è meglio. Egli è onnipresente, Egli è onnisciente, Egli è—Egli è tutto. È così, è Dio, così Egli non deve cambiare. Benissimo.

99    Egli è un Confermatore della via per la quale Lui vi sta conducendo. Lo Spirito Santo, la Guida, è il Confermatore della stessa Parola che Lui sta insegnando. Ora, Luca fu condotto dalla Guida, a dire: "Andate in tutto il mondo, predicate il Vangelo ad ogni creatura. Chi crede ed è battezzato sarà salvato, chi non crede sarà condannato. E questi segni seguiranno quelli che credono; nel Mio Nome cacceranno demoni, parleranno nuove lingue, raccoglieranno serpenti, berranno cose mortifere, imporranno le mani sui malati e saranno guariti". E la Bibbia ha detto che: "Andarono ovunque", condotti dalla Guida, sapete, "predicarono la Parola, con segni che seguivano". Cos'era? La Guida che confermava che Quella era la Verità!

100  Quella era la linea di condotta di Dio. Ecco la via che fu stabilita. Ecco il Suo programma; Egli non può cambiare da ciò, perché Egli è infinito. Amen. Non può cambiare da ciò; Egli è Dio. Io posso cambiare; sono un uomo. Voi potete cambiare; siete un uomo o una donna. Ma Dio non può cambiare. Io sono limitato; posso fare errori e dire cose sbagliate, tutti noi lo possiamo. Ma Dio non può sbagliare, e poi restare Dio. La Sua prima decisione è perfetta. Il modo in cui Dio agisce sulla scena, è il modo in cui deve agire ogni volta. Se Lui viene chiamato sulla scena per salvare un peccatore, lo salva sulla base di una cosa. La volta successiva che un peccatore viene, deve agire allo stesso modo, o Lui ha agito male quando ha agito la prima volta. Amen. Io Lo amo. So che è la Verità.

101  Ho cinquantatre anni, ho predicato qui il Vangelo da trentatré anni e mezzo, non L'ho mai visto venir meno. L'ho visto messo alla prova sette volte intorno al mondo, in tutti i tipi di religione e ogni altra cosa, davanti a non meno di mezzo milione in una sola volta, e mai è venuto meno. Non parlo di qualche libro, parlo per esperienza personale, per cui so che Dio sta dietro la Sua Parola e La onora. Ora, se avete qualche specie di credo, fareste meglio a stare attenti. Ma lo Spirito Santo sosterrà la Parola di Dio.

102  In San Giovanni, al 1° capitolo e il 1° versetto, lui disse: "Egli è la Parola. Egli è la Guida. Nel principio era la Parola, la Parola era con Dio, e la Parola era Dio. E la Parola è stata fatta carne ed è abitata fra noi". My!

103  Pietro fu condotto a dire, in Atti 2:38, come ricevere lo Spirito Santo, disse: "Ravvedetevi, ognuno di voi, poi siate battezzati nel Nome di Gesù Cristo per la remissione dei vostri peccati, e poi la Guida vi porterà da lì in avanti". Sì, quella è la cosa da fare. Prima, ravvedetevi dei vostri peccati, della vostra incredulità, che avete rifiutato di credere a queste cose. Ravvedetevi, e poi siate battezzati, ed allora la Guida vi porterà da lì in avanti. Vedete, quello è il vostro dovere. È vostro dovere ravvedervi. È vostro dovere essere battezzati. Poi è dovere della Guida portarvi da lì in avanti, condurvi dalla virtù alla conoscenza, alla temperanza, alla pazienza, alla pietà, ed all'amore fraterno, e lo Spirito Santo vi suggella. Capite? Poi siete una piena statura di Dio, un vero uomo di Dio, una vera donna di Dio, ancorati in Cristo. Io amo questo, ancorati continuamente in Cristo.

104  Sì, Marco fu guidato dallo Spirito Santo, a scrivere Marco 16, ovviamente.

105  Giovanni fu guidato quando scrisse l'Apocalisse. Fu condotto dalla Guida. Fu anche condotto dalla Guida a dire: "Chiunque Ne toglierà una Parola, o Ne aggiungerà una parola, allo stesso modo sarà tolta, la sua parte, dal Libro della Vita".

106  Ora, come sostituirete qualcosa della Parola di Dio, e direte ancora che siete condotti dallo Spirito Santo? Non ha senso, non è vero? Nossignore. Non ne ha.

107  Egli è stato la mia Guida durante la vita. Mi ha guidato alla Vita. È stato Colui che mi ha guidato alla Vita, e Lui è la mia Vita. Al di fuori di Lui non ho alcuna Vita. Al di fuori di Lui non voglio nient'altro. Lui è il mio Tutto in Tutto. Nelle ore della mia afflizione, Lui mi sta vicino. Ieri Egli mi ha benedetto, oggi essi hanno fatto lo stesso. Cosa posso aspettarmi? Lo stesso in eterno, lode al Suo Nome! Amen. Sissignore. Lui lo ha promesso. Lo farà. Egli è la mia Vita, è la mia Guida, Tutto in Tutto. Ho confidato in Lui. Ho avuto qualche dura prova. Confido in Lui ovunque io vada. Voglio che voi lo facciate. Se andate a lavare, voi donne, confidate in Lui. Se andate in centro, confidate in Lui.

108  Una volta giunsi al punto in cui pensavo di essere una specie di bravo boscaiolo, sapete, cacciavo tanto. Pensai: "Sono proprio infallibile, nessuno andrà a...Non potreste farmi perdere. Mia madre era mezza Indiana, ed io amavo questo. Oh, my! Non potete farmi perdere nei boschi, so dove mi trovo".

109  E come mia luna di miele, quasi imbrogliai un po' con mia moglie, le dissi: "Sai, tesoro, sarebbe una cosa buona per noi sposarci il ventitré ottobre". Ovviamente è quando il Signore mi disse di farlo.

110  E pensai: "Ora, per una breve luna di miele, ho risparmiato il mio denaro, e la porterò alle cascate del Niagara, e passerò nell'Adirondack e andrò un po' a caccia". Vedete? Così portai lei e Billy, lui era solo una creaturina. E così dovevo portarla in un viaggio di nozze, ed era anche un viaggio di caccia, sapete. Così—così pensai che sarebbe stata una cosa buona da fare. E così la portai su, e il.

111  Scrissi al signor. Denton, la guardia forestale. E stavamo salendo sul Monte Hurricane. E dissi: "Signor Denton, voglio venire lassù, quest'autunno voglio cacciare un orso con lei".

112  E lui disse: "Okay, Billy, vieni pure". Così disse: "Sarò lassù per tale certa data". Bene, mia moglie ed io e Billy giungemmo lì il giorno prima, e così la capanna era chiusa. Nel bosco c'era un piccolo frascato là dietro.

113  Dove, il Fratello Fred Sothmann ed io andammo non molto tempo fa e siamo stati là. Lo Spirito Santo, L'ho visto stare là in piedi, quella Luce gialla spostarSi nel cespuglio, e Fred che stava in piedi proprio là. Disse: "Vieni in disparte, voglio parlarti. Domani", disse, "stai attento, ti hanno preparato una trappola". Disse: "Stai all'erta!" È giusto, Fratello Fred? E andai e quella sera lo dissi a centinaia di persone, su nel Vermount, dissi: "C'è una trappola preparata per me; la sto per vedere. Non so dove sia". E proprio la sera successiva, lì avvenne, eccola giungere. Disse: "Ecco la trappola che è stata preparata". Sissignore. Ma lo Spirito Santo mi condusse in cosa fare. E, oh, my, era proprio giusto! Oh, molti di voi sapete cos'era. Non ho tempo per dirlo.

114  Ma quella volta stando lì in quel luogo, cominciò a farsi freddo quel giorno. Il signor Denton sarebbe salito il giorno successivo, dissi: "Sai, tesoro, sarebbe bello se io prendessi un—un grosso daino da portare a casa". Dissi: "Noi… Ho dovuto risparmiare questi penny, e ci siamo appena sposati". E dissi: "Avremmo la nostra carne per l'inverno se oggi andassi un po' a caccia".

115  E lei disse: "Bene, fai pure, Billy". Disse: "Ora, ricordati, che non sono mai stata in questi boschi", disse. Lei stava a circa venticinque miglia su nei monti, sapete, e disse: "Non ne capisco niente". E disse: "Così io sono."

116  Dissi: "Bene, ora, ricordi che è stato due anni fa che uccisi quei tre orsi. Era proprio lassù dietro la cima della montagna". E dissi: "Ora, prenderò un grosso cervo e prenderemo qualche orso", e dissi, "avremo in casa la nostra carne per l'inverno". Beh, ciò suonava abbastanza buono, sapete. (E raccogliemmo more selvatiche, e prendemmo il nostro carbone per quel—per quell'inverno; e così poi Billy le vendette, e Meda ed io le raccoglievamo la sera dopo che smontavo dal mio pattugliamento). Così allora io—io dissi: "Bene, andrò a prendere il mio fucile, e andrò quaggiù". Dissi: "Ci sono molti cervi in questo posto, ne troverò uno". E dissi: "Sai", dissi, "allora lo prenderò". E dissi: "Noi… In breve sarò di ritorno".

Lei disse: "Okay".

117  Così, quando mi avviai, era un posto più o meno basso. E chiunque di voi di New Hampshire, e lassù nel New England, sapete cosa significhi quando scende quella nebbia, o in qualsiasi altro luogo nei monti, uno non sa dove si trova. Ciò è tutto. Non riuscite a vedere la vostra mano davanti a voi. Così allora mi avviai giù attraverso una—una piccola radura, per dire, scendevo, e passavo oltre la cresta e salivo. E notai una pantera, come la chiamereste qui in questa parte del paese. Noi nell'Ovest la chiamiamo coguaro. Lassù lo chiamano, leone di montagna. È sempre lo stesso animale. È un puma, realmente quello che è. Lo stesso gatto, lungo circa nove piedi [2 metri e 70.], di circa centocinquanta, duecento libbre [68-90 Kg.] di peso. Attraversò la strada, e molto rapidamente sfilai il fucile, non veloce abbastanza da averlo a tiro.

118  Bene, sgattaiolai sulla collina, inseguendo questo coguaro, osservando le foglie nel punto in cui le aveva mosse, sapete. Potevo sentirlo. Aveva quattro zampe. Sapevo che non era un animale a due zampe, le sue erano quattro zampe. E sapevo che non era un cervo, perché un cervo cammina a passi pesanti. Ed esso sfuggiva molto agevolmente, il gatto, sapete, in quel modo. E un orso quando cammina rulla il suo piede quando cammina. E così capii che doveva essere un coguaro. Ed era dietro un tronco e non lo vedevo, fino a che non appena lo intravidi, era andato via.

119  E osservai dove spostava le foglie, sapete, su per la cima della montagna, e giù così, e non stavo badando a quella nuvola che veniva continuamente, sapete, che faceva scendere la nebbia. Sgattaiolai giù, scesi attraverso una grande valle e sbucai nei Giants, seguendo questo coguaro. Pensai: "Lo prenderò fra un po'". Vedevo un posto, e correvo su un'altura, e guardavo tutto attorno così, e spiavo attorno, vedevo se riuscivo a vederlo; ascoltavo molto attentamente, e scendevo, sgattaiolavo giù di nuovo. Si poteva sentire il frascame spezzarsi, molto davanti a me, mentre proseguivo. Vedete, esso stava arrivando negli alberi allora così non potevo seguire le sue tracce. Vedete, si fece furbo, salì sugli alberi e saltò d'albero in albero. Allora capii che lì non potevo inseguirlo. Oh, pensai: "Oh, pazienza!"

120  E mi avviai indietro nel canyon, e sentii l'odore di un orso, un vecchio orso maschio. Pensai: "Ora l'ammazzo, caro mio, quello è buono!" Sentii di nuovo l'odore, e andai un po' più lontano, e cercai ogni tipo di segno e altro. Non riuscii a vedere nulla; tornai indietro, ridiscesi lungo l'altro lato della montagna. E poi cominciai a notare che diventava un po' nebbioso. E annusai di nuovo, era da qualche parte nell'aria. Dissi: "No. Ora, quello che è accaduto, è che il vento veniva da questa parte, ed io sono venuto… L'odore dell'orso è venuto giù da quella direzione, ed ora sono andato in giro e il vento sta venendo da quest'altra direzione. Così devo ritornare dove avevo fiutato l'orso la prima volta, e prenderlo da là".

121  E sul cammino del ritorno, guardai attraverso il canyon, vidi i cespugli muoversi. E quando guardai, qualcosa di nero si mosse. Pensai: "Eccolo". Gettai un proiettile nel fucile, molto rapidamente, e rimasi fermo. E, quando si mosse, era un grandissimo cervo, uno grandissimo. Pensai: "Comunque, ecco proprio quello che volevo". Sparai al cervo.

122  Pensai: "Bene!" Non notai che era quasi... Quando avevo finito di prepararlo, guardai… Mi pulii le mani e misi a posto il mio coltello, lo riposi. E pensai: "Lode a Dio! Ti ringrazio, Signore Gesù, Tu mi hai dato la mia carne per l'inverno. Lode sia a Dio!" E presi il mio fucile. Pensai: "Ritornerò dritto sul canyon qui ora". Dissi: "Guarda qui, caro mio, sta per giungere la tempesta. Farei meglio ad uscire da qui e tornare da Meda e da loro". Dissi: "Devo affrettarmi".

123  Salii il canyon, mi sbottonai la grande giacca rossa, e salivo il canyon correndo così, in giro. Per prima cosa sapete, che pensai: "My, dove ho deviato?" Il vento era già sceso, gli alberi si piegavano insieme. Pensai: "Dove ho deviato?" Andai in giro. Io—io sapevo che stavo andando dritto verso la Montagna Hurricane. Ma mi capitò di fermarmi, e stavo sudando, pensai: "Che succede qui? Sono partito da mezz'ora, o tre quarti d'ora, e non riesco a trovare quel punto in cui ho deviato". Guardai su, e là pendeva il mio cervo. Ero proprio nello stesso punto. Pensai: "Beh, cosa ho fatto?"

124  Ebbene, riprovai. Pensai: "Questa volta ce la farò, non sono stato attento". Osservai ogni piccolo movimento ovunque, guardando. Continuai a cercare, a cercare, a cercare. Quelle nuvole che venivano, sapevo che una tempesta di neve era in arrivo, la nebbia sospesa bassa, e allora cominciai a osservare. Pensai: "Andrò un po' più lontano", andai avanti, avanti, avanti, avanti, avanti, avanti, avanti. E pensai: "Beh, questo è strano, sembra come se ho visto prima questo posto". E guardai, e lì pendeva il mio cervo. Capite?

125  Sapete cosa mi stava succedendo? Gli Indiani lo chiamano il "cammino della morte". Vedete, si cammina in un cerchio, più volte intorno. Ebbene, pensai di essere una guida troppo brava per mai perdermi. Vedete, non avevo bisogno che mi si dicesse niente dei boschi, sapevo bene come orientarmi. Capite?

126  E mi riavviai. Dissi: "Non posso fare quest'errore". E ritornai di nuovo.

127  Mi spostai per un breve tratto sul canyon, poi aveva cominciato a tirar vento. Oh, my, neve ovunque! Si fece quasi buio. Ed io sapevo che quella notte Meda sarebbe morta in quel deserto, non sapeva come cavarsela. E Billy aveva circa quattro anni, tre anni, appena una creaturina. E pensai: "Cosa faranno?" Ebbene, salii distante ed arrivai su un letto di muschio, pensai: "Sono in qualche parte piana, e non riesco a vedere niente, è tutto nebbioso". Adesso stavo girando in tondo.

128  Di solito, mi sarei trovato un luogo e mi sarei fermato, se avessi avuto qualcuno con me. Mi sarei fermato e avrei aspettato fino a che la tempesta fosse finita, un giorno o due, e ne sarei venuto fuori. Avrei tagliato il mio cervo… sulla mia schiena, e sarei rientrato, avrei mangiato, e me ne sarei dimenticato. Ma non potete farlo, se vostra moglie e il bambino stanno lassù nei boschi, a perire. Capite?

129  Così cominciai a pensare: "Cosa posso fare?" Così andai un po' più avanti. E pensai: "Ora, aspetta. Quando ho attraversato quella prima valle, il vento mi veniva in faccia, così devo essere venuto da questa parte. Devo andare da questa parte". E avevo vagato molto in fondo nei Giants, ma non sapevo dove fossi. Dissi: "Oh!" Cominciai ad innervosirmi. E pensai: "Aspetta un minuto, Bill, non ti sei perso", cercando di ingannare me stesso. Non potete ingannarla. No, no. Quella coscienza interiore vi dice che siete nell'errore.

130  Oh, voi—voi cercate di dire: "Oh, sono salvato, vado in chiesa". Non preoccupatevi, aspettate fino a quando viene quel letto di morte, e saprete che è differente. La vostra coscienza ve lo dice. Qualcosa dentro di voi vi dice che siete nell'errore. Capite? Sapete che se voi moriste non potreste incontrare un Dio santo. Come Lo abbiamo visto ieri sera, anche gli Angeli santi devono velarsi il viso per stare davanti a Lui. Come starete al di fuori del Sangue di Gesù Cristo che vi vela?

131  Pensai: "Oh, ce la farò". Mi avviai. E scoprii che continuavo a sentire Qualcosa. Allora mi innervosii. E pensai: "Ora, se farò così, avrò un crollo". È solitamente quello che succede ad un uomo perso, nel bosco avrà un crollo. Poi prenderà il suo fucile, si sparerà; o cadrà in un fossato e si romperà la gamba, e giacerà lì, morirà lì. Così pensai: "Cosa farò?" Così cominciai ad andare avanti.

132  E continuavo a sentire Qualcosa dire: "Io sono un vero Aiuto presente in un tempo di distretta". Continuai ad andare avanti.

133  Pensai: "Ora, so che mi sento un po' strano ora, sento una voce parlarmi". Continuai ad andare avanti. Feci: "Whew, whew, whew", fischiettando, sapete. Pensai: "Ora, non mi sono perso". Ragazzo, sai dove ti trovi! Che ti succede? Non puoi perderti. Tu sei—tu sei un cacciatore troppo bravo, non puoi perderti". Mi vantavo, sapete, ingannando me stesso.

134  Non potete ingannarla. Qui molto in fondo c'è una piccola ruota che gira, che dice: "Ragazzo, ti sei perso e non sai dove sei. Vedi, ti sei perso".

135  Continuai ad andare avanti. "Oh, non mi sono perso! Mi andrà tutto bene. Troverò la mia via d'uscita". Le cose cominciarono a sembrare strane, i venti vicini. La neve cominciò a volare, la neve come granelli di granoturco, la chiamiamo "che si sputa giù". Pensai: "Una moglie e il bambino! Io non sono... " Pensai: "Oh, my!"

136  Subito dopo Lo risentii, disse: "Io sono un vero Aiuto presente in un tempo di distretta". Ed ero un ministro del Vangelo allora, che predicavo proprio qui al tabernacolo.

137  Così pensai: "Beh, cosa posso fare?" Mi fermai, guardai ovunque, e ormai c'era già la nebbia bassa. Io… Eccolo. Niente allora poteva essere fatto. Pensai: "Oh, cosa posso fare?" Pensai: "Signore, non sono degno di vivere, ho avuto troppa fiducia in me stesso. Pensavo d'essere un cacciatore, ma non lo sono".

138  E, fratello, ho sempre confidato in Lui. A sparare, ho ottenuto dei record lassù. E quale pescatore, sono scarso, ma ho sempre confidato in Lui. Nei tiri, sono un tiratore scarso, ma Lui su ciò mi ha fatto fare record mondiali. Capite? Colpire il cervo, a sette, ottocento iarde. Ho un fucile lassù con cui ho ucciso trentacinque capi di selvaggina senza sbagliare un colpo. Leggetelo ovunque, se potete. Capite? Non io, è Lui. Ho confidato in Lui.

Ero lì, pensai: "Cosa posso fare? Cosa posso fare?"

139  Continuai… Quello veniva più vicino, più vicino: "Io sono un vero Aiuto presente in un tempo di distretta, un vero Aiuto presente".

140  Pensai: "È Dio che mi sta parlando?" Mi tolsi il cappello. Avevo il mio cappello da guardia, il fazzoletto rosso avvolto attorno. Lo misi giù. Mi tolsi la giacca, era umida. E misi giù la giacca, appoggiai il mio fucile contro il fianco di un albero. Dissi: "Padre Celeste, ora sto uscendo fuori di testa, sento una voce che mi parla. Sei Tu?" Dissi: "Signore, Ti confesserò che non sono un cacciatore. Non lo sono, io—io qui non riesco a trovare la mia via. Tu devi aiutarmi. Non sono degno di vivere, e di fare le cose che ho fatto, inoltrandomi qui e pensando di saperne anche troppo per non perdermi mai. Ho bisogno di Te, Signore. Mia moglie è una brava donna. Il mio bambino, il mio ragazzino, sua madre se n'è andata, e lei sta cercando di essergli madre, e l'ho appena sposata. E lei è qui, un piccino, là nel bosco, stasera moriranno entrambi. Quel vento, scenderà a circa dieci sotto zero, e non sapranno come salvarsi. Stasera moriranno. Non lasciarli morire, Dio. Portami da loro, affinché io possa fare in modo che non muoiano. Mi sono perso! Mi sono perso, Dio! Io—io non riesco qui a trovare la mia via. Non vuoi per piacere aiutarmi? E perdonami per il mio modo egocentrico! Non posso fare niente senza di Te, Tu sei la mia Guida. Aiutami, Signore".

141  Mi alzai, e dissi: "Amen". Raccolsi il mio fazzoletto; la mia giacca, la raccolsi; mi rimisi il cappello; raccolsi il mio fucile.

Dissi: "Ora, mi preparerò ad andare nel modo migliore che io conosca, al meglio della mia comprensione; e andrò dritto in una direzione, perché sto girando da qualche parte attorno ad un cerchio, non so dove. Ma andrò per la via che Tu mi dici, Signore Dio, mia Guida".

142  Cominciai a camminare da questa parte. Dissi: "È questo, e devo far sì da crederlo. Andrò da questa parte. Andrò dritto da questa parte. Non cambierò, andrò da questa parte. So che ho ragione. Andrò da questa parte". Se fossi andato da quella parte, avrei deviato su in Canada. Capite?

143  Proprio allora sentii Qualcosa toccarmi sulla spalla, una mano, al tatto sembrava la mano d'un uomo, così rapidamente che mi voltai a guardare. Non c'era nessuno che stava lì. Pensai: "Cos'è stato questo?" Qui c'è la Bibbia posta davanti a me. Dio, mia Guida e mio Giudice, è qui. Alzai lo sguardo. E proprio direttamente dietro da questa parte, quella nebbia dietro si schiarì fino a che riuscii a vedere la torre sulla cima della Montagna Hurricane. Mi stavo allontanando da essa, al meglio della mia abilità per la caccia, stavo andando lontano da essa, si stava facendo allora sera molto tarda. Girai molto velocemente, dirigendomi così. Afferrai il cappello ed alzai le mani, dissi: "Guidami fin là, Dio, Tu sei la mia Guida".

144  Mi avviai. Per arrivarci dovetti proprio salire dritto su dirupi e altro, si faceva sempre più tardi. Poi divenne buio. I cervi saltavano di fronte a me, e tutto il resto. Non riuscii a pensare ad altro che a mantenermi solo su una via, dritto su questa montagna.

145  E so che se fossi riuscito a giungere alla torre, il signor Denton ed io… Quella primavera avevo aiutato a montare la linea. Avevamo inchiodato il filo metallico telefonico dalla Montagna Hurricane, giù lungo tutto il percorso per circa tre miglia e mezzo o quattro [5 o 6 Km.], proprio fino al campo. E scendeva dritto un piccolo sentiero, ma, c'era sopra la neve, non si poteva distinguere il sentiero. Capite? E il vento che soffiava eccetera, era buio e la bufera di neve e, andando, non si riusciva a distinguere dove si fosse. Ebbene, la sola cosa che sapessi fare, dopo che divenne buio, e non sapevo… So che stavo percorrendo una via, e dritto sopra la montagna. Poiché dovevo salire la montagna, e la torre era situata proprio sulla cima della montagna, e per giungervi avevo circa sei miglia [10 Km.]. Pensateci, quella nebbia che si schiariva di nuovo, per sei miglia [10 Km.], proprio un'apertura, fino a che riuscii a vederla!

146  E allora io—io—io raccolsi il mio fucile in questa mano, e tenni questa alzata, perché avevo inchiodato il—il filo metallico sugli alberi così scendendo, i fili telefonici fino alla capanna, cosicché lui potesse parlare a sua moglie, e quindi chiamare da lì, dalla montagna. Ed io quell'autunno intendevo aiutarlo a portarlo giù. E tenevo la mano alzata così, dicendo: "O Dio, lasciami toccare quella linea". Camminavo, e il mio braccio diventava così dolente, stanco, riuscivo appena a tenerlo, e dovevo abbassarlo. E cambiavo e mettevo il fucile in quello; indietreggiavo di un paio di passi così che fossi sicuro di non perderlo, poi alzavo su la mano, cominciavo a camminare, a camminare. Si stava facendo tardi, buio, il vento che soffiava. Oh, afferravo con forza un ramo, dicevo: "Eccolo! No, non è questo". Oh, dava… Non lasciate che dia un suono incerto.

147  Dopo un po', quand'ero quasi pronto a rinunciare, la mia mano colpì qualcosa. Oh my! Ero stato ritrovato, quando mi ero perso. Mi tenni a quel filo metallico. Misi giù il fucile, mi tolsi il cappello dalla testa, e stetti lì. Dissi: "O Dio, che sentimento è essere ritrovato, quando si è persi". Dissi: "Dritto in fondo alla fine di questo filo metallico, non lo lascerò più. Mi aggrapperò a questo filo metallico. Esso mi guiderà proprio dritto dove giace tutto quello che mi è caro su questa terra, proprio laggiù. Mia moglie e il bambino, sconvolti, non sapevano dove io fossi, non sapevano come fare un fuoco, non sapevano cosa fare, e i venti che soffiavano, e i rami che saltavano e cadevano dagli alberi". Non osavo lasciar scappare quel filo metallico. Tenni quel filo metallico fino a che mi guidò dritto dove stava tutto quello che mi era caro sulla terra.

148  Quella fu un'orribile esperienza, e una grande esperienza fu trovare la mia via d'uscita, ma quello non è stato niente a confronto di quest'altro. Un giorno ero perduto nel peccato. Andai di chiesa in chiesa, cercando di trovare Qualcosa. Andai dagli Avventisti del Settimo Giorno, mi dissero: "Osserva il Sabato, smetti di mangiare carne". Passai alla chiesa Battista, la chiesa dei primi Battisti, disse: "Alzati e dì loro che credi a Gesù Cristo il Figlio di Dio, ed io ti battezzerò, è tutto". Non c'era niente. Ma un giorno, là in una piccola rimessa di carbone, tenni su le mani, mi afferrai a Qualcosa; ovvero, posso dire che Qualcosa afferrò me. Era una Linea della Vita, la Guida. Ed Egli mi ha condotto fin qui in salvo, non toglierò la mano da quel Filo. Tengo le mani su di Lui. Che i credi, le denominazioni facciano qualunque cosa vogliano, io mi tengo alla Guida. Poiché tutto quello che sia mai stato sulla terra e tutto quello che è nel Cielo, che per me ho sempre considerato prezioso, è alla fine di questa Linea. Egli mi ha portato fin qui al sicuro, confiderò in Lui per il resto del cammino. "Quando Lui lo Spirito Santo sarà venuto, vi guiderà e vi condurrà in tutta."

149  Amici, Esso mi ha portato dove sono oggi. Mi ha reso quello che sono. Posso con piacere presentarveLo. È la sola Guida di tutto ciò che io conosca, per qui sulla terra o Lassù. È la mia Guida quando vado a caccia. È la mia Guida quando vado a pesca. È la mia Guida quando parlo a qualcuno. È la mia Guida quando predico. È la mia Guida quando dormo.

150  E quando mi capiterà di morire, Lui starà al fiume. Mi guiderà in tutto il cammino. "Non temerò alcun male, perché Tu sei meco. La Tua verga e il Tuo bastone, mi correggeranno e mi guideranno attraverso il fiume".

Preghiamo.

151  Padre Celeste, sono tanto grato per la Guida, l'Unica che mi conduce. Oh, a volte, Padre, non riesco a sentirLo attorno a me, ho paura. Lo voglio vicino a me perché non so in quale momento finirò sul fiume. Voglio che Lui mi sia vicino. Non lasciarmi mai, Signore. Non posso parlare, non posso predicare, non posso cacciare nel bosco, non posso pescare sulla riva, non posso guidare la mia macchina, non c'è niente che possa fare senza di Te. Tu sei la mia Guida. Quanto felice sono di dire a questa congregazione stasera, come Tu mi hai guidato in tutte queste cose, come Tu mi hai portato!

152  L'altro giorno pensavo; non più di qualche anno fa, stavo quaggiù sulla strada, e poiché la mia famiglia aveva agito male, nessuno voleva parlarmi. Sentivo la mancanza della compagnia. Nessuno voleva avere a che fare con me. Dicevano: "Suo padre è un contrabbandiere di alcolici". E, Signore, vedevo che nessuno voleva parlarmi. Ed io amo la gente. Ma un giorno quando mi afferrai a quella Linea! Ora penso, Signore, che devo allontanarmi pian piano e andare nel deserto per riposarmi un po'. Cosa lo ha fatto? Non la personalità, non l'istruzione; non ne ho affatto. Ma sei stato Tu, Signore. Tu Signore. Tu mi hai fatto centrare il bersaglio, mi hai fatto prendere grandi pesci, perché Tu sai che volevo farlo. Mi hai dato padri e madri. Mi hai dato fratelli e sorelle. Mi hai dato la mia salute. Mi hai dato una moglie. Mi hai dato una famiglia. Tu sei la mia Guida, Signore. Lasciami tenere la Tua mano, non permettere mai che io mi liberi. Se una mano si stanca, cambierò mano. Aiutami, Signore.

153  Ed ora possa ognuno qui dentro afferrarsi a quella stessa Linea della Vita, Signore, lo Spirito Santo che è la nostra Vita, la risorsa che dà Vita. E possa Esso guidarci tutti lassù a quel Paese felice, dove le fatiche della vita sono terminate e il nostro lavoro sulla terra è compiuto, e allora non ci sarà più la vecchiaia, nessuna persona debole, niente più notti esauste, niente più piangere e pregare, niente più chiamate all'altare, ma là saremo giovani per sempre, la malattia e il dolore non saranno più. Non ci sarà più peccato, e vivremo nella rettitudine di Dio durante tutte le epoche che devono venire, per un'Eternità incessante. Accordalo, Padre.

154  Ed ora, Padre, se stasera c'è qualcuno qui dentro che non ha mai afferrato quella Linea della Vita, possa trovarLa proprio ora. E possa lo Spirito Santo che ha guidato… E posso dire dal mio cuore, con la mano sulla Tua Parola, che Lui è sempre stato giusto. Io ho sbagliato molte volte. Ma Lui è giusto. LasciaLo stare con me, Signore. Lasciami stare con Lui. E possano altri qui dentro, che non Lo conoscono stasera, possano afferrare la Sua mano immutabile affinché possano essere guidati.

155  E un giorno usciremo al fiume. Anche in quel mattino sarà nebbioso. Il vecchio mare sarà ruggente, il vecchio Giordano, i frangenti che si infrangono, la morte che soffoca la vita da noi. Ma, Dio, io—io non avrò paura. L'ho sistemato molto tempo fa. Voglio togliere l'elmetto, come un guerriero, girarmi, guardare dietro lungo il sentiero per vedere dove quella Linea mi ha guidato. Vedere tutto il deserto attraverso cui sono venuto, ed ogni roveto, e ogni mucchio di pietre in cui mi sono ferito, ma tenendo quel Filo. Come Tu hai detto, il poeta disse: "Alcuni attraverso le acque, e alcuni attraverso le piene, alcuni attraverso prove difficili, ma tutti attraverso il Sangue". E voglio prendere Questa, la vecchia Spada qui, che mi ha protetto lungo la strada, e rimetterLa nel Suo fodero, gridare: "Padre, questa mattina manda la barca dall'altra parte, sto arrivando a casa". Tu sarai lì, Signore. Lo hai promesso. Non puoi venir meno.

156  Benedici ognuno che è qui ora. E se non sanno come tenersi a questa Linea, e non L'hanno mai toccata, possano mani sante alzarsi ora, mani che vogliono, mani che desiderano, e toccare la Linea della Vita che li condurrà al desiderio del loro cuore, pace perfetta e soddisfazione, riposo in Cristo.

157  Coi capi chini, ci sarebbero mani che vorrebbero alzarsi e dire: "Permettimelo. Tienimi la mano"? Oh, Dio vi benedica.

Quando la via si fa cupa, prezioso Signore,

fermati vicino, Quando la mia vita è quasi finita; Al fiume starò, guida i miei passi, tienimi la

mano,

Prendi   la   mia   mano,   prezioso Signore, conducimi avanti.

158  Ci sarebbe un altro che alzerebbe la mano, che direbbe: "Signore, stasera voglio sentire il tocco della Linea della Vita. Voglio sentire che Cristo mi ha perdonato dai miei peccati, e voglio essere una nuova creatura da quest'ora in poi"? Dio vi benedica. Ci sarebbe un altro che direbbe: "Lascia che Ti tocchi, Signore. Lascia che mi liberi di me"? Dio ti benedica, sorella. "Lascia che mi liberi di me, e trovare questo, Signore, in Te". Dio ti benedica. E Dio ti benedica. Proprio così. "Lascia che mi liberi di me, Signore. Lasciami dimenticare". Dio ti benedica, fratello. "Lasciami." Dio ti benedica, sorella. "Lascia che mi liberi di tutta la mia conoscenza". Dio ti benedica, sorella. Non confidate negli intrighi fatti dall'uomo. Seguite la Guida, Lui vi guiderà in tutta la Verità. "Conducimi, Signore Gesù, conducimi". Là dietro Dio vi benedica. Oh, ci sono molte mani che si sono alzate, che vogliono la salvezza. Ora mentre siamo.

159  L'altare qui, non si può fare la chiamata all'altare, perché ci sono sedute persone tutt'intorno. Ma Egli è proprio lì. Sapete benissimo, che quando avete alzato la mano, qualcosa nel cuore vi è accaduta. Gesù disse: "Chi ode le Mie Parole e crede a Colui che Mi ha mandato, ha Vita eterna". Lo avete in animo? Allora c'è la vasca qui ripiena d'acqua. Ci sarà molto tempo per il battesimo. Preghiamo.

160  Nostro Padre Celeste, questo piccolo Messaggio spezzato stasera da una voce rauca, lo Spirito Santo deve essere uscito da qualche parte. È andato dove Esso era stabilito, e ci sono molti, Signore, stasera, quindici o venti che hanno alzato le mani, perché hanno bisogno della Guida. Si rendono conto che stanno cercando d'ingannare sé stessi. Cercando di dire: "Mi va tutto bene", ma laggiù nel profondo sanno che non lo sono. E vogliono sentirTi, Signore. Vogliono la Guida. Vogliono sottoscriversi. Tu non sei mai troppo riempito. Vogliono sottoscriversi per questo viaggio. Non sanno come giungere là. Nessuno sa come portarli là; Tu sei l'Unico. Vengono per la Guida provveduta da Dio, lo Spirito Santo. Hanno alzato le mani.

161  O Spirito Santo e Guida, scendi su di loro. Rimetti ogni peccato. Perdona le loro iniquità. Stasera portali nel Corpo di Cristo, dove possono sentire la corrente di Dio fluire attraverso quella Linea che li condurrà in fondo al Giordano, e al di là del Giordano verso il Paese promesso. Possano seguire rettamente la Parola. La Parola ha detto: "Ravvedetevi, e poi siate battezzati nel Nome di Gesù Cristo". Possano non cercarla in qualche altra via. Possano seguire proprio la Parola, poiché Lui è Quello che guiderà. Questi—questi sono i gradini su cui salire fino a poter afferrare la Guida. Accordalo, Signore. Possano essere Tuoi. Sono nelle Tue mani ora, come trofei, nessuno può strapparli. Credo che Tu li prenderai, come persone salvate. Credo che abbiano alzato le mani, non avrebbero potuto farlo da sé stessi a meno che Qualcosa non avesse parlato loro. Sei stato Tu, Spirito Santo e Guida.

162  Vedono che l'ora si avvicina, la nebbia viene sulla terra, grandi credi e—e cose simili si uniscono insieme, le chiese si stanno confederando, vengono insieme. E, O Dio, come cercano di dire: "Tutti quelli che hanno una peculiarità dovranno andare via da qui e andare in Alaska". E tutte queste cose che stanno minacciando, non ci è nuovo, la grande Guida ce lo ha mostrato nel sentiero della Parola. Stiamo passando proprio per quella parte d'Essa.

163  Padre, Dio, Tu hai parlato loro stasera, e ora li do a Te come trofei della Parola. Nel Nome di Gesù.

164  Ora, qui posti sullo scrittoio, Padre, sono dei fazzoletti, sono per le persone malate, qualche piccolo bambino, forse, qualche madre, qualche sorella, qualche fratello, anche piccole forcine infilate dentro. Ed ora li tengo vicino a me. Ora, ci viene insegnato nella Bibbia che prendevano dal corpo di Paolo fazzoletti e grembiuli, e le persone malate venivano guarite, spiriti impuri uscivano dalle persone. Ora ci rendiamo conto, Signore, che Paolo era un uomo, era solo un uomo. Ma era l'unzione dello Spirito Santo che era su di lui che benediva i fazzoletti, e la fede che le persone avevano che lui fosse Tuo apostolo. Ora Paolo è stato tolto da noi, ma non la Guida, Lui è ancora qui. E, Dio, prego che Tu benedica questi fazzoletti, e possa la Guida condurli al luogo, cioè la resa completa.

165  Ci è detto ancora che quando Israele seguiva la sua Guida, e scesero dritti al Giordano, proprio giù (piuttosto) al Mar Rosso. Nella stessa linea di dovere furono fermati, e la Guida li aveva condotti laggiù. Per che cosa? Per mostrare la Sua gloria. E quando tutte le speranze se ne erano andate, allora Dio guardò giù attraverso quella Colonna di Fuoco, ed anche il vecchio mar morto si spaventò e rotolò indietro, e fatto per Israele ci fu un sentiero su cui camminare verso la terra promessa.

166  Veramente, Signore, Tu sei ancora lo stesso Dio. Queste persone forse sono cristiane, forse sono proprio nel sentiero del dovere, ma sono state portate in questo luogo intrappolato dove la malattia le ha intrappolate. Stasera guarda giù attraverso il Sangue di Gesù, che il Diavolo si spaventi, che si tiri indietro, e i Tuoi figli passino alla promessa di buona salute. Accordalo, Padre. Li mando dal mio corpo ai loro, nel Nome di Gesù Cristo.

167  Elevo questa congregazione davanti a Te, per fede li porto dritti all'altare glorioso di Dio lassù nel Cielo. Per ogni desiderio di malattia, qualunque cosa abbiano che sia sbagliata, qualunque cosa che da qualche parte nelle loro vite sia sbagliata, Dio, purificali, rendili Tuoi. Guariscili, Padre. E possa la Potenza che ha risuscitato Gesù dal sepolcro, ravvivare i loro corpi mortali e renderli nuove creazioni in Cristo. Da' loro buona salute e forza per servirTi.

168  RicordaTi di me, O Signore. Sono Tuo servitore. Aiutami, ho bisogno della preghiera. E prego che lo Spirito Santo voglia guidarci e usarci, e condurci fino al giorno in cui vedremo Gesù Cristo faccia a faccia nella Sua gloriosa Venuta quando Lo incontreremo nell'aria nel Rapimento. Nel Nome di Cristo lo chiediamo. Amen.

Io L'amo, io...  (L'amate?)

Perch'Ei prima mi amò

E acquistò la mia salvezza

Alla croce del Calvario.

169  Ora, se non vi amate l'un l'altro coloro che avete visto, come amerete Lui Che non avete visto? Ora quando cantiamo Io L'amo, diamo al nostro vicino una calorosa stretta di mano d'amore.

Io L'amo,..

[Il Fratello Branham stringe le mani a quelli attorno a lui—Ed.] Dio ti benedica, Fratello Neville [La congregazione continua a cantare.]

Alla croce del Calvario.

Ora alzate le mani a Lui.

Io L'amo, io L'amo Perch'Ei prima mi amò E acquistò la mia salvezza

Alla croce del Calvario.

170  Per un buon cantico, vi piacerebbe sentirne uno? Comprendo che abbiamo qui da Indianapolis un conduttore di cantici evangelici. Credo che lui canti al Tabernacolo Cadle. È giusto? Bene, signore. Il suo posto è al Tabernacolo Cadle. Quanti si ricordano di E. Howard Cadle? Oh, my! Dio dia riposo alla sua preziosa anima. Il mimo dell'aria, una donna che amavo sentire cantare, meglio di chiunque abbia quasi mai sentito cantare in vita mia, era la signora Cadle, che cantava: "Prima di lasciar la stanza stamane, hai pensato di pregare nel Nome di Cristo nostro Salvatore, come uno Scudo oggi?"

171  Proprio al di là della strada una mattina, in una piccola vecchia baracca di due stanze, mi alzai, stavo per entrare a fare un fuoco. La stufa non voleva accendersi. E cercavo di accenderla, e il vento veniva giù, mi soffiava la cosa in faccia. E faceva freddo, ed ero quasi gelato. E il gelo dappertutto sul pavimento, ed io scalzo; cercando di accendere questa piccola vecchia stufa di stagno, il tubicino del forno su di essa. Ed io proprio… Meda ed io eravamo da poco appena sposati. Ed io provavo, la vecchia legna era umida e non bruciava, ed ero seduto lì, pensai: "Oh, my! Riproverò ancora". Dovevo andare a lavorare, e soffiavo aria a quella vecchia stufa così. E allungai la mano e accesi la radio, e lei cominciò a cantare: "Prima di lasciar questa stanza stamane, hai pensato di pregare", caddi sul pavimento, "nel Nome di Cristo nostro Salvatore, come uno Scudo oggi?" Oh, quanto amo sentire quella donna!

172  Quando attraverserò il fiume una volta o l'altra, credo che sentirò la signora Cadle seduta lassù. Sapete, ho sempre preso un appuntamento. Da questa parte del fiume, c'è un Albero sempreverde, sapete, l'Albero della Vita; e dall'altra parte del fiume, c'è un coro Angelico che canta giorno e notte, perché non c'è notte lì, canta tutto il giorno, capite. Mi prenderò un posto e mi sistemerò in fondo e lo ascolterò. Credo che sentirò la signora Cadle lassù cantare.

173  Dio benedica il nostro fratello. Ho dimenticato il suo nome. Qual è, fratello? [Il fratello dice: "Ned Woolman".—Ed.] Ora il Fratello Ned Woolman canterà per voi ora. Fratello Woolman, lieto di averti qui stasera. [Il Fratello Woolman canta La Cappella Del Mio Cuore.]

IN ALTO