HOME PREDICHE PROFEZIE LIBRI TRATTATI BIBBIA BIOGRAFIA VIDEO FOTOGALLERIA CONTATTI

La predica La colona di Fuoco di William Marrion Branham è stata predicata il 53-0509 La durata è di: 1 ora 37 minuti .pdf La traduzione BBV
Scaricare:    .doc    .pdf (opuscolo)    .pdf   
Leggere il testo in italiano e in inglese simultaneamente
Leggere il testo soltanto in inglese

La colona di Fuoco

1                   Assistite alla riunione della vostra chiesa. E poi, dopo - dopo, lunedì sera, tornate di nuovo con noi. Portate i vostri pastori, dite loro di venire. Daremo un piccolo insegnamento nel Libro della Genesi o nell’Esodo, l’uno o l’altro, se Dio vuole, per alcune sere.

Poi, mercoledì sera, avremo di nuovo un servizio di guarigione; e poi giovedì sera, incominceremo a... a Shreveport, in Louisiana. E domenica sera, saremo (per quanto ne sappia ora) nell’Uditorio municipale a Shreveport. Poi, da lì, torneremo a casa. In seguito, andremo laggiù in Indiana e terremo una serie di riunioni sponsorizzate da quarantatre chiese del Pieno Vangelo di quel distretto. E, per quanto ne sappia, la prossima serie di riunioni sarà dunque a Johannesburg, in Africa del Sud. Conto veramente sulle vostre preghiere in mio favore.

2                   Spesso, amici miei, quando si scatenavano delle tempeste e quando le prove sopravvenivano da ogni parte, mi ricordavo dell’Arkansas e, di qui, dei cristiani che avevano alzato le loro mani quella notte, quando cantavate quel cantico per me, mentre partivo, e promettevate di pregare per me durante la mia assenza. Credo che stavate pregando. Iddio non ha mai mancato di esaudire le vostre preghiere, poiché Egli s’è tenuto al mio canto nei momenti difficili, quando si scatenavano le battaglie, in ogni situazione dove abbiamo dovuto combattere.

Forse non capireste esattamente. Non serve a niente voler spiegare queste cose. Sono inesplicabili. Dio solo lo sa. Potete pensare che la vita è un letto fiorito di facilità. Ma se solamente conosceste la battaglia, le prove e le cose che accompagnano questo, sareste meravigliati.

3                   Sapete, la maggior parte dei profeti, poeti sono considerati come nevrotici. Questo lo sapevate. Credo che sia stato Stephen Foster, fratello, che era considerato come uno dei migliori... Ebbene, ha dato all’America alcuni fra le migliori canzoni popolari. Quanti fra di voi hanno già sentito le canzoni di Stephen Foster? Certo, molti fra di voi: The Old Folks at Home, Swance River Old Kentucky Home.

Poco tempo fa, me ne stavo nella vecchia patria del Kentucky. E’ situato vicino a dove abito ora. Dunque, guardavo la sua foto, doveva essere stato in contatto con i serafini per ricevere l’ispirazione. Mi son detto: “Sig. Foster, lo avevate nella vostra testa, non nel cuore.” Quando voleva... quando ne è uscito... fu ispirato a comporre una canzone. E dopo aver composto una canzone, si ubriacò. E, alla fine, quando l’ispirazione per comporre la canzone lo lasciò, egli picchiò un domestico, prese una lama di rasoio e si suicidò: Stephen Foster.

4                   Poco tempo fa, me ne stavo presso la tomba di William Cowper a Londra, in Inghilterra; era considerato come nevrotico. Ha composto quel celebre cantico che ho cantato praticamente durante tutta la mia vita come cantico durante la comunione:

C’è una Fontana piena di Sangue

Che proviene dalle vene dell’Emanuele,

Quando i peccatori vi sono immersi,

Perdono ogni macchia di colpevolezza.

E dopo che ebbe composto quella canzone, era sotto l’ispirazione, come sempre, e quando l’ispirazione lo abbandonò, cercò di annegare nel fiume la Senna, volendosi suicidare. Era considerato come un po’ pazzo, un po’ svitato.

Quel celebre canto che avete appena cantato: “Oh, l’amore di Dio, quanto è ricco e puro.” Sapete dov’è stata trovata l’ultima strofa? Inchiodata sulla parete di un manicomio. Lo sapevate? E’ vero. Era inchiodata in un manicomio, sui muri. La gente non si rende conto ciò che vuol dire.

5                   Allora, direte: “In questo caso si tratta di parolieri. Cosa c’entrano i profeti”? Giona, mentre stava camminando, e che Dio gli diede un’ispirazione e lo ebbe equipaggiato con l’ossigeno per mantenerlo in vita tre giorni e tre notti nel ventre di un grande balena... E quando uscì a Ninive, dopo essere stato mantenuto in vita durante tre giorni e tre notti, predicò con grande forza. Ha annunciato la sua profezia ad una città delle dimensioni di Saint Louis, nel Missouri: la gente si è ravveduta. Hanno persino fatto portare i vestiti di sacco ai loro animali.

Poi, dopo che l’ispirazione lo ebbe lasciato, si sedette sotto un albero e pregò per il fatto che una piccola zucca aveva dovuto essere tagliata e pregò Dio affinché gli togliesse la vita. E’ vero? Vedete, era sotto l’ispirazione. Non capisci amico. E quando ne è uscito...

6                   Qualcuno ne aveva parlato. Una volta, mentre uscivo da una sala, sono crollato per terra prima di aver lasciato il palcoscenico. Voi dite: “Ebbene, è assurdo, quell’uomo dovrebbe camminare...” Oh! Se solo sapesse! Se voi solo sapeste! Voi dite: “O Fratello Branham, se Dio mi desse delle visioni...” Non sai cosa domandi, amico mio. Non capite.

Daniele, il profeta ebbe una visione e disse di essere stato turbato nella sua mente per diversi giorni. Siete in un altro mondo. Diventate una cavia. Siete un sacrificio per l’umanità. E’ un po’ difficile quando le persone non vogliono credere al Messaggio, ma è stato così in tutte le epoche. Ci sono sempre stati gli increduli. Dobbiamo sempre combattere questo fatto.

7                   Considerate il profeta Elia. Elia era uno dei profeti maggiori. Quest’uomo, si tenne sulla montagna ed ordinò che il fuoco scendesse dal cielo e che consumasse il sacrificio, e ciò avvenne. Fece cader la pioggia dal cielo, benché non ce ne fosse stata da tre anni e sei mesi. E’ vero?

Poi, quando l’ispirazione l’abbandonò, egli errò nel deserto durante quaranta giorni, senza sapere dove fosse. E Dio lo trovò là dietro, in una caverna qualsiasi. E’ vero?  E fuggì davanti alla minaccia di una donna, dopo aver ucciso con una spada quattrocento preti in una giornata, li decapitò. Elia il profeta. E’ vero?

Indi, si tenne là, di fronte a tutte le nazioni, e le sfidò confidandosi in Dio, e si beffò di tutti quei preti e profeti mentre... di Balaam che profetizzavano, si facevano delle incisioni ecc. Egli disse: “Chiamate un po’ più forte. Forse è occupato.”

E fintanto che l’ispirazione era su di lui, egli-egli sfidava tutto ciò che era empio. Ma poi, quando l’ispirazione lo abbandonò, egli fuggì davanti alla minaccia di una donna, fuggì nel deserto; e Dio o nutrì, lo svegliò e lo nutrì di nuovo. E l’uomo era incosciente, per quanto ne sappia, errando nel deserto durante quaranta giorni e quaranta notti, e Dio l’ha ritrovato là in una caverna. E’ vero?

Allora, vedi amico mio, tu non capisci. Gli uomini domandano nelle loro preghiere delle cose e non sanno perché le domandano. D’altronde: “I doni e la vocazione di Dio sono senza pentimento”.

8                   Ma credo che viviamo nei giorni che precedono la Venuta del Signore. Ebbene, se il fatto di credere in questo è fanatismo, allora sono un fanatico. Ma io... Amici, so questo, credo che Dio sia sul punto di compiere un’opera molto rapida.

9                   Il mondo intero, avete già visto un nervosismo simile? Lasciate che vi dica, è veramente così ogni sera da quando sono qui, e osservo l’uditorio. Ed ora, tutti voi, voglio che ogni uomo e ogni donna, sia sincero nei miei confronti.  Sento una pressione quando delle persone nervose salgono sul palcoscenico. Ci sono almeno, in questo momento nella sala, l’ottanta percento delle persone che sono sedute qui sono nervose, afflitte da problemi di nervosismo. E’ la verità.

Siate sincere nei miei confronti. Ogni uomo ed ogni donna, ogni ragazzo ed ogni ragazza che si trova qui e che soffre di nervosità, alzi la mano. Alzate la mano. Cosa vi avevo detto? Cosa succede? La Bibbia lo dice, il cuore dell’uomo viene meno, vi sono più malattie cardiache, ed è la malattia numero uno. Non è vero? E delle cose orribili sulla terra, tempi di perplessità, angoscia fra le nazioni; rimbombo del mare, importanti maremoti che stravolgono e trascinano parti intere di città e si schiantano sulle spiagge, proprio prima della Venuta.

Ciò ha... Ciò serve da palcoscenico al più grande dramma che sia mai stato recitato in tutte le epoche, la Venuta del Signore Gesù Cristo. Potete immaginarvi un agnellino lì, in un campo, che sta pascolando? Si innervosisce. Perché si innervosisce? Non vede niente, ma là, dietro, dietro i giunchi, vi è qualcosa che si sta muovendo. E’ un leone, accovacciato, che si sta preparando all’attacco. Ecco cos’è il nervosismo.

10              La fine è arrivata. Non so’ quando; nessuno lo sa. Colui che dice saperlo, non lo sa. Poiché persino Gesù Lui stesso non lo sapeva. Ma sappiamo che quando queste cose incominceranno ad arrivare, Egli ha detto: “Alzate le vostre teste, perché la vostra redenzione è vicina”. (Luca 21 v. 28 N.E.)

Ora, siamo alla fine dell’epoca, non vorrei provare a presentare qualcosa in modo errato. Non sono mai stato colpevole di ciò. Ho sempre provato ad essere onesto e veritiero, e come... il più veritiero che si possa essere, in primo luogo con Dio; se sono integro nei confronti di Dio, lo sarò nei confronti dei Suoi Figli. E so che, come servo il Suo popolo, servo Dio. Gesù ha detto: “... In quanto che l’avete fatto ad uno di questi miei minimi fratelli, l’avete fatto a me” (Matteo 25 v. 40 N.E.).

Ma questa sera, vi dico, amici miei, la ragione per la quale sono... Dio mi ha concesso, per Grazia, di essere numerato fra di voi, è a causa di ciò che Egli mi ha mandato a voi. Ora, voglio che lo riceviate.

11               Ebbene, io credo che Gesù Cristo è lo stesso ieri, oggi e in eterno (Ebrei 13 v. 8 N.E.). E credo che all’inizio Dio fece l’uomo a Sua immagine, e Dio è uno Spirito. E Dio lo fece spirito-uomo. Poi Egli lo formò dalla polvere della terra. Ora, credo che l’uomo all’inizio, ebbene, condusse gli animali della terra come lo Spirito Santo dovrebbe lasciare la –condurre la Chiesa oggi.

Non c’era l’uomo per coltivare la terra, allora, gli ha dato cinque sensi. I cinque sensi non erano intesi per contattare Dio. Ed erano, la vista, il tatto, l’odorato, il gusto e l’udito. La loro ragione di essere era quella di contattare la casa terrestre. Ma tramite il suo spirito egli contatta Dio.

L’uomo perse la sua origine ed egli... là, e cadde in disgrazia. E quando lo fece, allora Dio scese e fu fatto all’immagine dell’uomo, per riscattare l’uomo e ricondurlo a Dio. E Dio era in Gesù Cristo riconciliando il mondo a Se stesso. E il Dio dell’Antico Testamento, Gesù Cristo del Nuovo, e lo Spirito Santo di questo giorno è lo stesso Geova Dio che vive attraverso le epoche. Capite?

12              Ed ora, nei giorni durante i quali Egli condusse Israele attraverso il deserto... Voglio leggere alcune Scritture. Vorrei che notaste attentamente: qui  Dio affida una commissione a Mosè, lo invia. Su in Esodo, capitolo 23 e al versetto 20. Ascoltate attentamente ora:

Ecco, io mando un Angelo davanti a te per vegliare su di te lungo la via, e per farti entrare nel luogo che ho preparato. (Osservate chi è quest’Angelo).

Stai attento davanti a lui e ubbidisci alla sua voce; non ribellarti a lui, perché egli non perdonerà le vostre trasgressioni, poiché il mio nome è in lui.

Ma se ubbidisci pienamente alla sua voce e fai tutto quello che dirò, io sarò il nemico dei tuoi nemici, e sarò l’avversario dei tuoi avversari; poiché il mio Angelo andrà davanti a te.

Vediamo a cosa assomigliava l’Angelo. Nel 13° capitolo dell’Esodo, leggiamo questo ai versetti 21 e 22:

E l’Eterno andava davanti a loro, di giorno in una colonna di nuvola per guidarli nella via, e di notte in una colonna di fuoco per far loro luce, affinché potessero camminare giorno e notte.

La colonna di nuvola non si ritirava mai davanti al popolo di giorno, né la colonna di fuoco di notte.

13              Questa è la Parola di Dio. Ebbene, cos’era l’Angelo? Era l’Angelo del Patto. E li condusse... E tutte le cose antiche erano un tipo delle cose nuove che devono arrivare. Lo credete? Le Scritture dicono così, erano un’ombra, in Ebrei.

Ed ora, come Dio condusse la Chiesa nel naturale in quei giorni, Egli conduce la Chiesa nello spirituale in questo giorno. Lo credete? Erano il popolo di Dio prima che fossero stati chiamati ad uscire d’Egitto, e poi, sono diventati la chiesa di Dio; poiché la parola chiesa significa “i chiamati fuori”. Sono stati chiamati ad uscire d’Egitto, e noi siamo chiamati ad uscire dal mondo, un popolo particolare per servire Dio.

E il medesimo Angelo, se Gesù è lo stesso, lo stesso Angelo del Patto era Gesù Cristo; poiché la Bibbia dice che Mosè stimò le ricchezze di Cristo  più grandi dei tesori d’Egitto. Ha così abbandonato l’Egitto, lasciando tutto, per seguire e servire Cristo. Cristo è il Logos (La Parola – N.E.), naturalmente, Colui che uscì da Dio all’inizio, che poi era la Colonna...

14              Vi piacerebbe sapere ciò che penso su come Dio è diventato? Vorreste effettuare una piccola gita con me per alcuni minuti? Ho ancora un po’ di tempo? Ora, siate rispettosi per un minuto almeno. Permettetemi di raddrizzare questo per voi.

Facciamo ora un piccolo viaggio in uno spazio ridotto, una visione mentale nel vostro spirito, e torniamo a cento milioni di anni prima che ci fosse una stella nel cielo. C’era – c’era Dio. E’ sempre stato Dio. Ed allora, ci mettiamo – ci teniamo qui, guardando la creazione venire all’esistenza. Non c’è nemmeno una stella; non c’è niente.

E dunque, vediamo. Con lo sguardo abbraccio tutto quello spazio, quel tutto è Dio, senza forma, per sempre, per le eternità, nessun inizio, nessuna fine. E’ tutto Dio. Prima che esistesse l’aria, c’era Dio. Persino l’inizio della natura della creazione era Dio.

15              Ed ora, la Bibbia ci insegna che il Logos uscì da Dio, o potrei dire, era la sua primissima forma corporale, quando il Logos è uscito da Dio. Vediamo a cosa assomigliava. Nessuno ha mai visto il Padre, in nessun’epoca, da nessuna parte, non è mai successo, e non succederà mai.

Ma allora, il Logos che è uscito da Dio è diventato come un piccolo raggio di Luce. Osserviamolo giocare là, come un bambino davanti all’entrata del padre. Ed ora, posso vederLo, mentre si muove qui, e traccia nella Sua – Sua memoria o nel Suo pensiero, un’immagine di ciò che il mondo dovrebbe essere. Là, non esiste nessuna stella, niente.

Lo sento dire: “Ci sia” (Genesi 1 v. 3 - N.E.) E apparve un atomo, là. Ed allora, il sole è venuto all’esistenza e si è messo a girare come un turbine. Bruciò per milioni di anni e milioni e milioni di anni. Dopo un po’, vedo una scoria che si distacca volando. (Il fratello Branham fa un suono – N.E.) Cos’è? La prima stella che si è distaccata dal sole volando. La guarda cadere durante milioni di anni, poi Egli la ferma. Allora, un’altra si distacca volando ed Egli la lascia cadere durante milioni di anni, poi la ferma. Cosa sta facendo? Scrive la Sua prima Bibbia, lo Zodiaco.

16              Dio scrisse tre Bibbie: una, lo Zodiaco, una nelle piramidi, e una su carta. Ora, sta scrivendo la Sua prima, lo Zodiaco. Incomincia con una vergine, termina con Leo, il leone; la prima venuta di Gesù e la Sua seconda venuta. Se avessimo un po’ di tempo per esaminarlo, lo vedreste.

Ma scrive ciò perché… perché l’uomo deve alzare gli occhi. Dio è in alto. E poi, dopo che prese tutto... tutto ciò che si trova nel cielo, che il sistema solare fosse stato scritto, allora Lo vedo muoversi qui sopra, sopra una scoria, che era questa terra. Era un iceberg che rimaneva sospeso là. Lo fa muovere attorno al sole. E mentre comincia a farlo girare, fa sciogliere tutta l’acqua, il ghiaccio che si trovava sopra. Gli iceberg scendono volando attraverso. Si è formato il Texas, la Louisiana, e giù, attraverso quello.. come i cronologisti ce lo dicono: gli iceberg sono andati avanti nel Golfo e così via.

17              Ebbene, la terra era informe e vuota, e l’acqua copriva l’abisso. Ci troviamo ora in Genesi 1. Vedete? Allora, Egli creò ogni forma di vita vegetale. Poi, dopo un po’, Egli creò l’uomo a Sua immagine. E se ha creato l’uomo a Sua immagine, ha dovuto fare di lui un essere di un genere sovrannaturale. E’ vero.

Non c’era allora alcun uomo che coltivasse la terra, (Genesi 2). Allora ha formato l’uomo dalla polvere della terra, non a Sua immagine, ma dalla polvere della terra. Gli ha forse dato una mano come quella di una scimmia e un piede come quello di un orso. Non so ciò che gli abbia dato. Ma gli ha dato cinque sensi affinché entrasse in contatto con la sua dimora terrestre.

18              E poi, Egli creò una – una moglie per lui. E l’uomo cadde. Ho la mia idea su cosa fosse. Potete avere la vostra. Ma – ma, in tutti i casi, egli cadde in disgrazia. E invece di Adamo che percorresse il giardino in tutti i sensi gridando: “O Dio, O Dio, Padre nostro, Padre, dove sei?” Adamo si nascose e fu Dio a gridare: “Adamo, Adamo, dove sei?” E’ sempre e ancora la stessa natura dell’uomo: nascondersi, allontanarsi da Dio.

E ha provato a farsi un velo con delle foglie di fico. Oggi, l’uomo cerca di fabbricarsi una religione, cerca sempre di fare qualche cosa per salvarsi. Non potete far niente per salvarvi. Siete tutti più che mai senza speranza. É vero. Dio deve salvarvi.

Gesù disse: “Nessuno può venire a me, se il Padre che mi ha mandato non lo attira” (Giovanni 6 v. 44 - N.E.). E non puoi essere una figlia a meno che Dio non ti abbia predestinata a esserlo. “E se viene a Me, Io non lo rigetterò in nessun caso. Gli darò la Vita eterna, Io lo risusciterò nell’ultimo giorno”.

19              Il più grande problema nella chiesa di oggi, è una grande paura. La gente ha sempre paura, e ciò viene dal diavolo. Non abbiate paura. Siate coraggiosi. Non avete di che aver paura... Non c’è niente da aver paura. Ne parleremo questa settimana, vedete, e esamineremo Dio e vedremo ciò che era.

Dunque, potete vedere che quando l’uomo si corruppe, peccò. Ed allora, il solo mezzo che avesse, era che Dio si manifestasse qui sulla terra in un corpo di carne, per togliere da quell’uomo il peccato e di ricondurlo nella comunione con Dio, e fare nuovamente di lui un figlio di Dio; e può esserlo solo tramite questo mezzo.

20              Ebbene, quando fece uscire i figli d’Israele dal deserto, quando li fece entrare nel deserto, li condusse tramite una colonna di Fuoco. E’ vero? E’ ciò che la Bibbia dice che ha fatto, ed Egli ha camminato davanti a loro. Questa era l’Unzione, lo Spirito Santo, il Cristo che camminava davanti ai figli d’Israele.

Ebbene, se Egli è lo stesso come allora, è lo stesso Uomo, la stessa Persona; Egli è tutto ciò che era allora. Egli – Egli è oggi. E se conduceva la Chiesa d’allora nel naturale, Egli conduce la Chiesa di oggi spiritualmente. É vero? Credete che siamo nel deserto? Lo siamo. Siamo in cammino verso la Terra promessa?

Ora, il... Quando sono entrati in Canaan, questo non rappresentava il Cielo. Vi erano guerre ed altre cose in Canaan. Ciò rappresentava il Millennio. Vedete? E dunque è là che ci dirigiamo. Ora siamo in cammino verso il Millennio. Lo credo. E credo che lo stesso Gesù Cristo che ha guidato allora laggiù, nel passato, guida oggi. Egli è in una forma spirituale. “Io sono proceduto dal Padre... e torno al Padre... Fra poco non mi vedrete più; e un altro poco e mi vedrete, perché Io sarò con voi e anche in voi fino alla fine del mondo” (Giovanni 16 v. 16 - N.E.). E vero? “Gesù Cristo lo stesso ieri, oggi e in eterno.” Ebbene, se lo è, allora si manifesterà e si farà conoscere.

21              Ora, un po’ di tempo fa, venendo qui… Ebbene, conoscete tutti la storia. Ed ora, per favore, cari amici cristiani, Dio è il mio Giudice supremo, con questa Bibbia sul mio cuore, so che... potrei trovarmi, prima di domani mattina, in piedi davanti a Lui in Giudizio. Vedete. Lo dico solo con umiltà  affinché possiate capire perfettamente che siamo... la Chiesa, non cerchiamo di sedurre nessuno. Sappiamo ciò che sia la Verità e proviamo a portarveLa. La sola cosa che possa rubarvela, è il diavolo. Vedete? E’ tutto qui. Ora, unicamente per confermare la vostra fede, mi servirò di questo come prova per mostrarvi la Verità.

22              Ora, Dio guida la Sua Chiesa oggi... ebbene, sul cammino. Ebbene, alla mia nascita, quando ero ancora un ragazzino, mia madre mi ha detto che avevo circa tre minuti... Sono nato in una famiglia che non frequentava la chiesa, ha delle origini cattoliche; ma non andava in chiesa.

Quel mattino, quando hanno aperto la porta della capanna, lassù nelle montagne, la vecchia piccola porta... Non era una finestra; era una piccola porta che si spingeva. Non aveva nessun vetro, la si spingeva. Una Luce, grande più o meno così, entrò volteggiando e scese sul letto dove mia madre mi cullava.

23              E ciò è purezza, è grazia immeritata; era Dio. Vedete? Niente che possiate fare o che io possa fare. E’ il piano di Dio. Dev’essere unicamente ciò che Lui disse. Vedete? Egli è determinato. Se ci avete fatto caso, “I doni e la vocazione di Dio sono senza pentimento”. Ci credete?

Adesso… Gesù Cristo era il seme della donna, che fu promesso già nel Giardino d’Eden. Lo credete? Era questo. “Il tuo seme ti schiaccerà il capo...” (Genesi 3 v. 15 - N.E.).

Mosè poteva essere solo Mosè. E’ nato Mosè. E’ vero? Giovanni Battista, settecento e dodici anni prima della sua nascita, era la voce di colui che grida nel deserto, annunciato dal profeta Isaia. Non è forse vero? Geremia, Dio ha parlato a Geremia, dicendo: “Prima che tu nascessi, Io ti conoscevo, Io ti avevo santificato e consacrato profeta delle nazioni, ben prima che tu uscissi dal seno di tua madre” (Geremia 1 v. 5 – N.E.). “E chi di voi può con la sua sollecitudine aggiungere alla sua statura un sol cubito”? (Matteo 6 v. 27 – N.E.) Vedete? Dovete tornare sul fatto e dire che è la Grazia sovrana di Dio.

24              Ed ora osservate. Ero allora un ragazzino quando lo Spirito Santo ha parlato e ha detto: “Non fumare mai, non masticare mai tabacco, non bere mai, non contaminare il tuo corpo in nessun modo. C’è un lavoro che ti aspetta quando sarai più grande”.

E  poi, diverse volte nella mia vita, ho provato a parlare alle persone con sincerità di cuore, ma mi hanno frainteso. Chiamavano questo in tutti i modi.

Ebbene, una notte, lassù a Green’s Mill, Indiana, in una caverna, mi trovavo là; l’Angelo del Signore apparve e disse: “Devi andare a pregare per i malati”. E mi disse ciò che sarebbe avvenuto. Egli disse: “Non aver paura. Io sarò con te”. Sono partito, ho percorso il paese, e giù attraverso Jonesboro, dicendo ciò che Lui aveva detto che fosse e ciò che sarebbe avvenuto. Ed è avvenuto tutto come annunciato ed è stato pure, indiscutibilmente, confermato in tutto il mondo.

25              E Lui... Quando ero – ero un giovane pastore battista, stavo battezzando i miei primi convertiti, cinquecento persone, nel fiume, il mio primo Risveglio... Avevo circa tremila persone presenti in quel Risveglio (Revival -  N.E.). E la mia istruzione era così misera che la mia amichetta leggeva la Bibbia mentre predicavo. E’ la verità. E non è meglio stasera. Ma non si conosce Dio tramite l’istruzione. Si conosce Dio per fede. Non si conosce Dio tramite la conoscenza.

C’erano due alberi nel Giardino di Eden. Uno di loro era l’albero della conoscenza, l’altro l’Albero della Vita. L’uomo abbandonò l’Albero della Vita per mangiare dall’albero della conoscenza, e si separò da Dio. E da allora in poi, tramite la conoscenza, si è allontanato da Dio. Non si conosce Dio tramite la conoscenza; Lo si conosce tramite la fede. E’ la verità.

26              Ebbene, osservate. Poi, in seguito, mi trovavo in Texas. E vi era un uomo, il Sig. Best, Dottor Best. Stavo avendo un bel Risveglio. Circa ottomila persone vi assistevano. E il Dott. Best ha scritto un articolo nel giornale, dicendo: “Quel fanatico religioso, William Branham, che si fa passare per un uomo di Dio, dovrebbe essere scacciato dalla città, e sono io che lo farò di certo.”

Ebbene, il Fratello Bosworth venne a trovarmi, uno dei direttori, e mi disse: “Guarda un po’ questo, Fratello Branham”. E mi ha incoraggiato, esortato e così via, a sostenere un dibattito sulla questione. Ebbene, non volevo bisticciare con lui. Non credo nei bisticci. Dio mi mandò a pregare per i malati, a predicare il Vangelo. Ce ne sono migliaia che crederanno. Perché perdere tempo con un fanatico che non ci crede? E’ la verità. Lasciatelo da solo. E’ detto che sono dei conduttori ciechi che conducono dei ciechi. Lasciateli continuare. Vedete?

27              Alcuni furono eletti a quella condanna. E’ la Bibbia che lo dice. Non possono arrivare alla salvezza, ciechi già dall’inizio, nati per essere ciechi. Ne parleremo la settimana prossima. Ciò non è stato ben visto, ma ve lo proverò tramite le Scritture; è la verità. E saranno degli insegnanti religiosi, assolutamente fondamentalisti. E’ vero. Ma non conoscono niente sul soggetto ancor meno di quanto ne sa un Ottentotto a proposito di un cavaliere egiziano.

Ed ora… ma ne conoscono tutti i princìpi, le note chiavi, ecc., ma non conoscono niente dell’Iddio: “Aventi l’apparenza della pietà, ma avendone rinnegato la potenza” (II° Timoteo 3 v. 5 - N.E.), la Guarigione divina, la Potenza dello Spirito Santo, ecc. Chiesa, possiedi qualcosa ma non sai nemmeno cosa fare con questo. Ecco la verità.

28              Ed ora, fate attenzione. Ed allora il fratello… Il secondo giorno egli disse: “Ciò prova che... di che cosa sono fatti, pagano per gli articoli sui giornali, ciò dimostra di che cosa sono fatti. Hanno paura di esaminare la guarigione divina alla Luce della Parola di Dio”.

Allora, il Sig. Bosworth venne da me e disse: “Fratello Branham, per il nostro prestigio di fronte alla gente, devi raccogliere la sfida.

Dissi: “Fratello Bosworth, ci sono all’incirca ottomila persone qui. Ve ne sono almeno settemila per le quali si deve pregare”. Ho detto: “Ho ancora due giorni da rimaner qui a Houston. Perché perdere tempo con quel fanatico mentre possiamo andare e pregare per i malati?” Ho detto: “Non perdo tempo per cose simili”.

Ha detto: “Fratello Branham, lasciami fare”.

E mi sono detto: “A settantacinque anni”! Ho ripensato a Caleb quando disse: “Ed ecco, oggi ho ottantacinque anni, ma oggi sono ancora forte come lo ero il giorno in cui Giosuè mise la spada nella mia mano”. Ho – ho ammirato quel vecchio.

Dissi: “Ebbene, Fratello Bosworth, ti ammiro, fratello”.

Egli disse: Quell’uomo non ha nemmeno una gamba per stare in piedi o nemmeno una Scrittura”. Disse: “Lasciami dargliene la prova”.

E dissi: “ Se mi prometti di non bisticciare”.

Disse: “Lo prometto, non bisticcerò”.

Dissi: “D’accordo”.

29              E così scese. Non era permesso ai giornalisti di alloggiare all’Hotel Rice. Non permettevano ai giornalisti di avvicinarsi alla porta. E così scese e parlò ai giornalisti. Disse: “Il fratello Branham non vuole discutere con loro”. Io dissi... Ma disse: “Io – io mi terrò là”!

Allora, naturalmente, sull’Houston Chronicle (Il giornale: La Cronaca di Houston - N.E.) in prima linea: “Farà caldo fra gli ecclesiasti”! Sapete. E così il dibattito fu aperto. Ed è qui che ho visto che voi tutti, i gruppi pentecostali, che discutete sulle vostre piccole dottrine e così via, uno di questi giorni, ne sarete sbarazzati tramite una scossa. E’ la verità. Siete una sola e grande chiesa, fratelli. E’ la verità. I vostri piccoli punti di vista non valgono nulla davanti a Dio. Siete una sola grande chiesa di Dio.

30              Notate: in quell’epoca importava poco cavalcare su un cammello con una gobba, due gobbe, tre gobbe, o che si sia della quarta pioggia, della quinta pioggia, dell’ultima pioggia, della pioggia di metà anno o di qualsiasi pioggia. Erano uniti. Credevano nella Guarigione divina, e sono corsi tutti insieme in quel grande Colosseo, circa trentamila ben pigiati. Erano venuti da tutto il mondo in aereo e così via, arrivavano in automobile, e dovevano viaggiare a volte durante tutta la notte. Cos’era? Ciò che il Signore aveva insegnato era messo in palio e loro erano pronti a resistere.

Era questo. Ciò è stato pubblicato sul giornale Associated Press. E la gente è venuta da lontano, in aereo, dall’Est e dall’Ovest, da ogni parte del mondo. Hanno riempito questo grande Colosseo.

31              E quella sera, mio fratello disse: “Adesso, tu non scendi”.

Dissi: “Lo so. Non voglio scendere”. Era Sire Ramsar che dirigeva i canti. Ma quando fu arrivato il momento di partire, Qualche cosa mi disse di andarci comunque. Ho preso il mantello e l’ho tirato sulle spalle in questo modo, sopra la testa; siamo andati, mia moglie ed io, e siamo saliti lassù. Sono salito sul balcone trenta, caso mai siete già stati al Colosseo di Sam Houston. Ero lassù così. Nessuno sapeva che mi trovassi lassù, salvo i due agenti della polizia che mi avevano fatto salire, io, mia moglie e mio-mio fratello. E ce ne stavamo seduti lassù.

32              E il Sig. Bosworth… Avevano allineato tutti i ministri. E dunque, il Sig. Ramsar dirigeva i canti. Ha detto: “Ebbene, il prossimo è l’avvenimento principale della serata”. Ha detto: “Capisco, ho letto qui sul giornale locale, che un uomo voleva scacciare William Branham dalla città”. Ha detto: “Penso che se voi, abitanti di Houston, consacrate più tempo a espellere dalla città gli spacciatori che non a scacciare l’uomo di Dio, la vostra città migliorerebbe molto”. Un grido scoppiò in tutta la sala, seppi allora che il Sig. Best si era messo in moto. Allora, io rimasi proprio là.

Il Dott. Bosworth è salito sul palco. L’hanno fatto venire per primo. Disse: “Sig. Best, ho seicento punti biblici stabiliti qui, scritti su questo pezzo di carta, che provano che l’atteggiamento attuale di Cristo verso i malati è esattamente uguale a quello che aveva all’inizio, quando Egli era sulla terra”. Disse: “Se lei riesce a prendere uno qualsiasi di questi seicento punti e a provare in contrario, tramite la Parola, lascerò il palco”. Seicento.

E disse: “Se lei mi dà una sola Scrittura in tutta la Bibbia che dice che il Suo – il Suo – il Suo atteggiamento verso i malati non è lo stesso oggi, allora scenderò dal palco”. Questo è veramente educato. E così l’ha rinviato a più tardi.

33              Il Sig. Best disse: “Me ne occuperò quando sarò salito lassù”.

E disse: “Ebbene”, disse: “Mi faccia vedere almeno una Scrittura”. E, naturalmente, non ne aveva.  E disse: “Bene, allora, Sig. Best, le pongo una domanda”. Ed ecco ciò che gli domandò. Gli domandò: “Il Nome redentore di Geova si applicava a Gesù, si o no? Risponda con un si o con un no e lascerò il palco. Il Sig. Best non ha voluto rispondergli, poiché non poteva. “Il Nome redentore di Geova si applicava a Gesù, si o no”?

Se era Jehovah – se era Jehovah Jireh... Se non era Jehovah Jireh, allora non era il Sacrificio di Dio e non era il Figlio di Dio. E se era Jehovah Jireh, Egli è pure Jehova Rapha, il Guaritore, lo stesso ieri, oggi e in eterno. Il caso è chiuso. Chiuso definitivamente.

34              Ha sbavato, si è alzato e ha camminato in lungo e in largo sul palco, quattro o cinque volte. Ha schiaffeggiato il pastore sulla bocca e ha provocato un po’ d’agitazione. Allora mentre lo fece, disse: “Fate venire quel guaritore divino”. Disse: “Che mi faccia vedere come guarisce qualcuno”.

E il Sig. Bosworth disse: “Si vergogni, Signor Best”.

Disse: “Se il fatto che il fratello Branham predica la guarigione divina fa di lui un guaritore divino, se lei predica la salvezza, questo fa di lei un salvatore divino”. Disse: “Non vorrebbe essere chiamato un salvatore divino”. E disse: “ E non lo è”. E disse: “E non è un guaritore divino semplicemente perché predica la guarigione divina”. E aggiunse: “Cristo è il Guaritore e Cristo è il Salvatore. Non facciamo altro che indicare nella Parola, ed è per questo che siamo qui questa sera, lei ed io, per vedere se sta scritto nella Parola o no”. E disse: “Allora, voglio che lei mi dimostri che non si trova nella Parola”.

35              Pensava che fossimo una banda di santi esaltati o dei fanatici, ma si è reso conto che non eravamo persi nella nebbia. Sappiamo dove andiamo.

E così, camminava avanti e indietro. E Raymond Richey disse... ha domandato al moderatore: “Posso parlare”? Disse: “Mi sembra di vedere almeno una dozzina di predicatori Battisti seduti qui”. Disse: “E conosco il presidente della – della Conferenza – non della Conferenza, ma ciò che... il convegno che ha luogo qui. Ha dato il nome. E disse: “È questa la posizione del Convegno battista del Sud verso la guarigione”? Non volevano rispondergli.

Allora ha detto: “Il Signor Best è venuto di sua propria iniziativa o è stato mandato qui dal Convegno dei Battisti del Sud”? Disse: “Io...” E il moderatore gli domandò di sedersi. Disse: “Signore, mi dia la parola, ed ho fatto una domanda alla quale non è stato risposto”. Così lui si tenne sul suo posto. E disse: “Ebbene...”

36              Hanno detto: “Non l’abbiamo mandato noi”. Il Sig. Best è venuto di sua propria iniziativa. Lo sapeva bene lui, trentamila persone erano sedute là. Vedete?

Egli disse: “No, non mi hanno mandato”.

Il Sig. Best aveva detto che era venuto di sua propria iniziativa. Molto bene. Era tutto in ordine.

Disse: “Volevo solo sapere”. E si sedette.

Ed allora, il Sig. Best è saltato su e ha detto: Fatemi vedere quel guaritore divino”.

Sig. Bosworth ha detto: “Ebbene, egli non è un guaritore divino”. Disse: “I suoi libri sono tradotti in circa diciassette lingue. Non ha mai detto che era un guaritore divino. Egli prega semplicemente per i malati. Cristo è il Guaritore”.

E disse: “Ogni sera mettete avanti segni e miracoli!”

E il fratello Bosworth disse: “Certo. Effettivamente, un miracolo è qualche cosa che lo spirito umano non può capire”. E disse: “Nel campo spirituale, disse, egli ha ricevuto un dono che sa e predice, e ci anticipa cose settimane e mesi prima”. E disse: “E mai una volta è stato diverso di quanto era stato annunciato”. Disse: “Questo è un miracolo”. Ebbene, non poteva controbattere.

Disse: “Secondo il Sig. Webster... Se vuole discutere di questo, discuta con lui.”

37               Poi disse: “Fatelo venire e che mi faccia vedere un miracolo e che io veda se durerà un anno”. Disse: “Siete solo degli svitati”. Disse: “Nient’altro che un mazzo di santi rotolanti, come... come ce ne sono nei paraggi”, disse “tutti quelli che credono nella guarigione divina”. E disse: “I veri battisti non ci credono”.

Egli disse: “Mi scusi, ma il fratello Branham ha in tasca una carta di membro. Egli è membro della Chiesa Missionaria Battista”. (Una chiesa Battista è sovrana. Tutto ciò che la congregazione sostiene per il vostro sermone, è ok per la conf... per il convegno).

Disse allora... “Bene, disse, c’è qui solo un mucchio di retrogradi, e così, sono i soli a credere quello”. Disse: “Un mucchio di esaltati”. E disse: “I veri battisti non credono in quello”.

38              Il Sig. Bosworth disse: “Un momento”. Disse: “Quante persone in questo uditorio che sono membri della chiesa Battista, che collaborano bene con la chiesa, che hanno un bene stare, sono stati guariti durante questi ultimi dieci giorni da quando il fratello Branham è arrivato qui, e possono alzarsi e testimoniare, si presentano ad un medico e così via, per dimostrare che siete ben disposti ad andare a farvi visitare da un medico e confermare che siete guariti?

Quanti, fra voi, qui seduti, sono stati guariti nelle riunioni del fratello Branham e sono membri di queste chiese? Alzatevi”. E trecento persone si sono alzate. E disse: “Cosa ne pensa?”

Disse: “Qualsiasi persona può testimoniare di tutto, ciò non dà la prova che sia vero”. Lasciò il palco. Disse: “Fate venire quel guaritore divino qui, che lo veda”. Continuò a ripeterlo...

Aveva parlato bene quel giorno; disse: “Voglio acchiappare quel vecchio e spellarlo, e porterò la sua pelle, la strofinerò con il sale, e la sospenderò sulla porta del mio ufficio in commemorazione della guarigione divina”. Potete immaginare un fratello parlare così di un altro fratello? Ciò dimostra da dove viene. Vedete? Un uomo che dice di voler spellare quel fratello. Bene, d’accordo.

39              Avete notato, è appena uscito da un cimitero o, ebbene, un semi… (L’assemblea ride. In inglese cimitero e seminario sono due parole che si assomigliano - N.E.) E’ vero. Seminario. Molto bene. In tutti i casi conosceva tutti gli angoli, ma non conosceva niente di Dio. E poi – poi, quando fece quello... Aveva noleggiato i servizi dello Studio Douglas di Houston, in Texas, che è un membro dell’American Bible, o piuttosto dell’American Photographer Association (l’Associazione Americana dei Fotografi – N.E.), affinchè  venissero e scattassero sei fotografie, su carta patinata, mentre stava spellando il vecchio; così poteva affiggerle nel... Allora, l’uomo che doveva scattare le foto era un critico, anche lui. E così è uscito e ha preso uno scatto così, con il suo indice contro il viso del Fratello Bosworth; “ed ora fatemi una foto così”. Il fratello Bosworth è rimasto impassibile.

Lo ha minacciato con il dito contro il suo viso, e ha detto... Poi ha ancora posato così, sapete, e lo ha minacciato con il dito cosà, come se lo stesse spellando. Ebbene, il fotografo scattò le foto ed ecco tutto. Quando... scendendo così, c’erano presenti anche Look, Life e Times, i – i giornali e i giornalisti tutti attorno.

40              E proprio in quel momento, quando la riunione stava per terminare, disse: “Ora ascoltate”. Disse: “So’ questo, che il fratello Branham è qui presente nella sala”. Disse: “Se vuole venire e congedare l’assemblea, va bene. Ma non voglio esporlo se non lo vuole.”

E mio fratello disse: “Ebbene, sta tranquillo”. Ho detto: “Sono tranquillo, nevvero?” Sono rimasto seduto là.

E disse: “Ebbene, se non vuole, disse, so che si trova nella sala, ma se vuole venire...”

Ed ero seduto là. Mi son detto: “Ebbene, sto tranquillo”. E la polizia mi ha guardato, ero seduto. Ero ben seduto là, ed ho sentito Qualcosa fare: Whirr, Frr, Frr. (Il fratello Branham produce un suono di un soffio – N.E.) Sapevo che non avrei più potuto rimanere tranquillo. Qualche Cosa ha detto semplicemente: “Alzati”. Ed ha ripetuto: “Alzati”. Mi sono alzato.

Howard ha detto: “Siediti”.

Mia moglie ha detto: “Lascia fare, Howard. Guarda”. Il mio aspetto era cambiato. Ha detto: “Lascia fare”.

41              E la gente ha alzato gli occhi nella mia direzione, si è messa a gridare e a piangere. Circa tre o quattro cento ufficiali della sicurezza si sono tenuti le mani per formare una linea, perché quella povera gente provava a toccare i miei vestiti. Sono sceso lungo la ringhiera della scalinata in questa direzione, e sono salito sul palco.

Ho detto: “Mi spiace che debbano succedere queste cose. Che nessuno sia duro nei confronti del Sig. Best.” Ho detto: “Ha certamente il diritto di avere le sue idee, come me le mie. E’ per questo motivo che i giovani combattono in Corea”. Ho detto: “Per la libertà d’espressione degli Americani”. Ho detto: “Non credo che sia così sincero come dice di esserlo, poiché ha detto a quelle persone che gli spiaceva per loro, ed ecco che si trovano seduti qui coloro... I dottori fanno tutto il possibile per quelle persone; stanno per morire in pochi giorni; ed eccoli, alcuni fra di loro, che si trovavano qui la settimana scorsa, sono qui di ritorno e stanno bene oggi. Ed ora, lui prova a rubar loro la loro unica speranza che hanno di essere ristabiliti, dicendo dunque che è sincero. Veramente non posso crederlo”.

42              Ma, ho detto: “Tuttavia, do’ semplicemente testimonianza alla Verità. Non sono un guaritore.”. E ho detto: “Dico la verità. E se dico la Verità, Dio confermerà la Verità. Non confermerà mai una menzogna”. Ho detto: “Dio si terrà sempre per la verità. E se dico... Se dico la verità, allora Dio pro...”.

E in quel momento, Qualcosa ha fatto: “Frr” (Il fratello Branham produce un rumore di un soffio – N.E.) Ed ecco venire l’Angelo del Signore, scendere attraverso l’edificio, muovendosi giù. Un silenzio si è abbattuto sull’uditorio. Il fotografo non doveva prendere delle foto, ma un... normale... ?... che doveva formare la linea verso l’uscita, corse fuori e fece la foto. Io dissi: “Il Signore ha parlato. Non ho più niente da dire”. Sono uscito dall’edificio, e la polizia si è curata di me. Sono salito in macchina e sono partito.

43              Il Sig. Kipperman, dello Studio; sono tornati a casa, con le loro foto e sono scesi al Laboratorio, il Laboratorio Douglas. E così sono scesi per sviluppare le foto. E uno di loro era un cattolico, e disse: “Sapete, forse io...”. E il giorno... giornale di prima, oh Dio mio, ha detto il Sig. Ayers, che ero un ipnotizzatore e tutto il resto. E disse: “Sapete, può darsi che mi sbaglio”.  Disse: “Gli avi di quel giovane erano cattolici. E’ forse un dono divino. Se è il caso, quel ragazzo finirà nella chiesa Cattolica”. Ha detto... Naturalmente essi credono che tutti i doni vanno alla chiesa, ma, sapete...

Allora disse: “Forse ho emesso un giudizio sbagliato sul giovane”. Ed è entrato a casa e ... Il Sig. Kipperman è salito al primo piano, nel Laboratorio, e il Sig. Ayers ha messo le pellicole da sviluppare. Ha detto: “Il Sig. Best avrà bisogno di queste foto domani, le immergiamo nell’acido per farne dei tiraggi per domani”. Le ha immerse là dentro, e si è seduto, fumando una sigaretta; stava meditando su quello.

44              Quando è andato… Il Sig. Kipperman scese, e quando entrò nella camera oscura per sviluppare le foto, sulla prima che aveva scattato, del Sig. Best, niente; la seconda, niente; terza, niente: quarta, niente; sesta, ognuna era nera. Nessuna di quelle foto quando aveva posato con l’indice minaccioso verso il viso di quel sant’uomo anziano, il Sig. Bosworth, nemmeno una era riuscita. E quando tolse la seguente, ebbe un attacco cardiaco. L’Angelo del Signore appariva sulla foto. Mi hanno chiamato ma non ho potuto andare da lui.

Immediatamente, alle ore 11 precise, l’hanno spedita a – a Washington DC, affinché sia protetta da un “copyright”, l’hanno riportata e l’hanno inviata a – a, in California, da George J. Lacy. Se qualcuno conosce qualcosa a proposito della fotografia, saprà che George J. Lacy è il capo dipartimento dell’FBI in carica delle impronte digitali e tutto il resto, è il migliore in tutto il mondo. L’ha sottoposta durante tre giorni nello Shell Building. Il terzo giorno, ha detto – ha detto che ce la farà vedere e che avrebbe dato il suo... suo parere sulla questione. Sono entrati nel locale; hanno fatto tutto. Hanno preso l’apparecchio fotografico, il negativo e tutto. Ha sottoposto il tutto ad ogni genere di luce.

45              E’ uscito. E’ un tipo un pò rossiccio, molto duro. E’ venuto avanti. Ha detto: “Chi si chiama Branham”? C’era così tanta gente, come ce n’è qui nella navata centrale. Mi trovavo là in fondo. Ho detto: “Sono io”.

Ha detto: “Si alzi”. Mi sono alzato. Ha detto: “Sig. Branham, dovrete morire come ogni mortale”.

Io dissi: “Ne sono cosciente, signore, ma ringrazio Dio perché Gesù Cristo ha preso il mio posto nella morte”.

Ha detto: “Venga avanti”. E sono salito. Disse: “Reverendo Branham, ho sentito parlare delle sue riunioni e dicevo che si trattava di psicologia, che la gente si immaginava di aver visto quella Luce.” Disse: “Ho detto le stesse cose”. Poi aggiunse: “Mia madre era una vecchia donna cristiana”. Disse: “Ma voglio dirle, Reverendo Branham, che l’occhio meccanico di quel apparecchio fotografico non scatterà la psicologia”. Disse: “Si tratta di un vero Essere sovrannaturale, ed è la sola volta, in tutta la storia mondiale, che una fotografia come questa sia mai stata scattata”. Disse: “Il vecchio ipocrita non potrà mai più dire che non c’è una prova scientifica di un Essere sovrannaturale, poiché questa è stata sottoposta a tutte le prove che esistono”. E disse: “Ve la presento”.

46              E me la diede, e la diedi a l’American Pohotographer Association (Associazione Americana dei Fotografi – N.E.) ed hanno preso le loro disposizioni affinché non sia venduta troppo cara. Disse: “Reverendo Branham, prima che ci lasci...” Piangevano tutti. Disse: “Prima che lei parta, un giorno, quando lascerà questa vita,” disse: “quella fotografia si troverà sugli scaffali di un negozio e così via”. Disse: “Poiché è la sola cosa che abbiamo mai avuto fra le mani e della quale possiamo confermare che era un vero Essere sovrannaturale.” Disse: “Attorno al Salvatore e ai santi che i pittori hanno dipinto c’è quest’aureola”. Disse: “E la si chiamava psicologia, increduli”. Ma ha detto: “L’obiettivo meccanico di questo apparecchio non l’avrebbe scattata in quel modo ed io...” E disse: “Poiché, direi... a causa del carattere sacro della foto, le scriverò una piccola dichiarazione e farò una dichiarazione a questo proposito”. E ho sottoposto loro quello, ed ecco la foto.

E’ un Fuoco volteggiante di questa dimensione. Ebbene, voi... Vorrei che veniste a vedere questo dopo la riunione. Spero... Ne ho un mazzo. Se scrivete semplicemente all’ufficio, a casa, credo che le vendiamo per cinquanta centesimi il pezzo. Ve la spediremo con su scritto un riferimento, o qualcosa di simile.

47              Ebbene, non c’è niente dentro... Non... Non c’è niente nella foto; poiché, se Gesù Cristo mi ha tenuto talmente in considerazione per scendere e lasciarsi fotografare accanto a me per la prima volta, in tutta la storia del mondo, io Lo amo troppo per voler commercializzare la Sua foto. Lo sapete. E’ la verità. Vedete?

Ebbene, ecco qui. Ho appena domandato in prestito questo esemplare al Sig. Shebley e gli altri, il Reverendo qui presente, e – e gliel’ho data l’altro giorno, e vorrei che vedeste questo. Guardate Questo, è un Fuoco vorticoso. Ed ora cosa vuol dire? Una Colonna di Fuoco aveva guidato i figli d’Israele. E la stessa Colonna di Fuoco che si trovava fra quelle  persone, si trova ora fra di noi: Gesù Cristo lo stesso, ieri, oggi e in eterno. Nevvero?

48              E quando Cristo era sulla terra, Egli non pretendeva guarire i malati. Egli conosceva i segreti dei loro cuori e tutto. Nevvero? Ed Egli compie la stessa opera proprio qui a Jonesboro nell’Arkansas, proprio in questo piccolo gruppo di gente, come l’aveva compiuto laggiù nel passato. Ecco, il Dio stesso dell’Antico Testamento è lo stesso Dio del Nuovo Testamento. Gesù Cristo che aveva guidato i figli d’Israele guida oggi la Chiesa pentecostale. Ecco, eccone la prova scientifica, tramite i segni e i prodigi.

Oh! Perché ne avete ancora paura? Perché vi meravigliate? Alzatevi e siate guariti. Credete nel Signore. Non lasciatevi soffocare. Satana manterrà dei paraocchi davanti a voi, finché potrà. Non addormentatevi, amici miei. La cosa più grande del mondo si trova qui, con noi, in questo ultimo giorno. E’ stato confermato qui con segni e prodigi e qui è confermato dalla scienza. E se morissi stasera, la mia testimonianza è chiara sia nel mondo scientifico che nel mondo Cristiano stasera, che ho detto la verità tramite la Parola di Dio. E’ vero.

49              Migliaia e migliaia di volte e decine di migliaia di volte, e sì, milioni di santi si sono alzati. Quell’Angelo è venuto qui sul palco ieri sera e Si è tenuto proprio qui, ed una donna nell’aula Lo ha visto venire prima che io lo menzionassi. E in questo momento si trova a meno di dieci piedi (3 metri – N.E.) da questo palco, lo stesso Angelo di Dio. E’ la verità.

Ora, amici, ascoltate. Guardate dov’è partito. Guardate dove ciò è andato nel mondo, ciò che è. Vedete, sbarazzate le vostre menti dalla paura e di tutto. Amate semplicemente il Signore con tutto il vostro cuore, serviteLo e credete in Lui, e Dio compirà la cosa. Ecco come conduce. Credete che coloro che sono i figli di Dio vengono guidati dallo Spirito di Dio? Lo credete?

50              E’ successo un piccolo incidente qui nel vostro vicinato... Voglio ancora dirvi questo, prima di terminare. Guardate. Un giorno, venivo da Dallas, nel Texas (passo proprio vicino a Jonesboro) e una grande tempesta ha forzato l’aereo ad atterrare, sono sceso a Memphis, nel Tennessee. Stavo tornando a casa, e così ci hanno alloggiati laggiù, in quel bel hotel, il Peabody. Si, il Peabody. Ed io... (Oh, vedo chi siete). Non sapevo chi fosse quella signora. Molto bene, l’hotel Peabody. Ebbene, non potrei offrirmi il lusso di un hotel simile. La compagnia aerea mi ha alloggiato lì.

E mi dissero che mi avrebbero chiamato la mattina dopo. E l’indomani, mi ero alzato presto, e il sole stava spuntando. E avevo scritto delle lettere, e mi ero detto che sarei passato alla posta o avrei trovato dove spedirle. Allora, uscii dall’hotel e incominciai a scendere lungo la strada. E scendevo lungo la strada cantando quel piccolo cantico pentecostale che cantate tutti:

C’è gente dappertutto,

Il cui cuore è infiammato,

Con il fuoco che cadde alla Pentecoste,

Che li purificò e li pulì;

Brucia ora nel mio cuor.

Oh! Gloria al Suo Nome!

Sono felice di poter dire “Sono uno di loro”.

51              Vi ricordate di quel piccolo inno? E camminavo mormorando quel piccolo cantico. Mi dissi: “Ebbene, l’ho appena ricevuto”. Pensai:

Erano riuniti nella sala di sopra,

Pregavano nel suo Nome,

Furono battezzati con lo Spirito Santo,

E venne la potenza per il servizio;

Quello che fece per loro quel giorno,

Lo farà anche per voi,

Sono felice di poter dire: “Sono uno di loro”.

Tenevo in mano le lettere e camminavo. Incominciai ad attraversare la strada, e quando lo feci, Qualcosa disse: “Fermati”. Ripartii... “Fermati”. Era Lui. Pensai: “Bene... (spazio vuoto sul nastro - N.E.) E camminai, camminai. Stavo per domandare a qualcuno dove si trovasse la posta. E continuai a camminare, e passai davanti all’hotel. E semplicemente... continuai a camminare. Non sapevo dove andassi, ma continuai a camminare, camminare, camminare, camminare.

52              Dopo un po’ di tempo, mi ritrovai in un quartiere di colore. Perché, il sole era già alto. L’aereo doveva decollare alle 8:00. Sapevo benissimo che ero in ritardo, e guardavo continuamente l’orologio. Lui continuava a dire: “Continua”. Continuai semplicemente a camminare, e continuai finché arrivai in un posto vicino al fiume, o qualcosa di simile. C’erano tante capanne colorate, o piuttosto là dove la gente di colore.

E mi recavo là. E c’era una bellissima… Era l’inizio primavera. Il – il sole stava calando. Un profumo soave di rose attorno alla porta, sapete, che sbocciavano. E camminavo cantando, e mormorando nel cuore: (Il fratello Branham mormora “Sol abbi fé” – N.E.).

Sol abbi fé, tutto è possibile.

Dissi: “Signore, il mio aereo sta partendo”.

Sol abbi fé, Sol abbi fé, Sol abbi fé …

E continuai a camminare. E pensai: “Tutto è possibile, credi solamente”.

Pensai: “Dove vuole che vada”? (Il fratello Branham mormora il cantico. – N.E.) E continuai a camminare, o, ancora quindici, venti minuti. E continuai a camminare. “Sol abbi fé”.

53              Allora guardai, e vidi un vecchio cancelletto, un posto così vecchio e miserabile, e lì c’era una vecchia capannina. Vidi tipica Zia Jemima, anziana, che si appoggiava sul cancello, aveva annodata attorno alla testa una camicia da uomo, appoggiata contro il cancello, le lacrime scendevano lungo le guancie.

La distanza che mi separava da lei era come di qui a là in fondo alla sala. Smisi di cantare, sapete,  fino.... non stavo cantando, stavo mormorando. (Il fratello Branham mormora l’inno: “Sol abbi fé”. - N.E.) E rincominciai a camminare.

Disse: “Buongiorno, Pastore”.

Dissi: “Buongiorno Zietta”. Pensai: “Pastore”? Mi voltai. Domandai: “Come fa Lei a sapere che sono pastore?.

Disse: “Sapevo chi fosse”.

Dissi: “Non capisco”. Dissi: “Mi conosce”?

Disse: “No, no”. Disse: “Ma il... voglio raccontarle la mia storia”.

Dissi: “D’accordo”. E mi fermai.

E disse: “Non ha mai letto nella Bibbia a proposito della donna Sunamita che partorì un bimbo nella sua vecchiaia, ed Elia il profeta, le disse...”.

Dissi: “Si, signora”.

Disse: “Sono quel genere di donna”.

“Si”.

54              Disse: “Feci la promessa al Signore che se mi avesse dato un bimbo, che lo avrei cresciuto insegnandoli la Sua Gloria”. E disse: “Il Signore mi diede un bambino”. E disse – disse: “Pastore”, disse: “Ho cresciuto il bimbo”. Disse: Sono sempre stata una cristiana, ed ho servito il Signore tutta la...”.

(Passaggio vuoto sul nastro – N.E.) Il Dio del cielo che aveva accieca... mantenne al suolo un aeroplano per una lavandaia ignorante laggiù, la grazia sovrana? Continuai ad avanzare... Dissi: “Cosa?”

Disse: “Pastore, vuole entrare in casa mia?” E sentite, c’era un vecchio pezzo di ferro sospeso sopra la porta per trattenerla. Traversai quella piccola e vecchia recinzione imbiancata, fino alla porta d’entrata senza tappeto. Una piccola insegna sopra la porta diceva: “Dio benedica la nostra casa”. Entrai. Sono entrato in palazzi di re, in tre palazzi. Sono stato nelle case più ricche d’America, ma non sono mai stato accolto, in nessun posto, così come in quella capanna quella mattina. Ci si sentiva più che a casa.

55              Entrai e là c’era un giovanotto grande e forte di colore, sdraiato che teneva le coperte e che faceva... (Il fratello Branham emette un gemito – N.E.) Diceva: “Fa così buio. Fa così buio”. (Il fratello Branham emette di nuovo un gemito – N.E.) “Così buio”.

Pensai: “Cosa succede?”

“Così buio!”

Disse: “Sta ripetendolo da diversi giorni”. Disse: “E’ in uno stato... incosciente”. E disse: “Dice che è sul mare, ed è così buio o, che non sa dove va”. Disse: “Pastore, non voglio vedere il mio bimbo morire in quel modo.” Allora, ha teso il braccio e l’ha baciato sulla testa, ha accarezzato la sua guancia e ha detto: “L’amore della mamma”.

Ecco cos’è l’amore di una mamma. Poco importa ciò che aveva fatto, è... quell’amore materno che si getta in avanti per il suo bambino. E se una mamma può far quello, cosa farà l’amore di Dio! Gli accarezzò la guancia.

56              E dissi: “Zietta, possiamo pregare”? E quella vecchia santa di Dio si inginocchiò lì, colei che guadagnava di che vivere come lavandaia, ella offrì una preghiera, fratello, che faceva venire la pelle d’oca.

Disse: “Signore, non lasciar morire il mio bambino”. Disse: “Non capisco niente di quello che fa qui il Tuo pastore”. Disse: “Ho pregato; Mi ha detto... affinché venga. Forse affinché preghi, ed allora salverai il mio bambino”. Disse: “Non voglio che muoia in questo modo, Signore ben’amato, Ti prego, So che Tu sei qui”.

E quando finì di pregare, me ne stavo lì, ascoltando e piangendo. Allora mi mi alzai e misi la mano sui suoi piedi, più freddi che freddi. La morte si trovava sul ragazzo, caso mai avessi visto la morte. Feci un passo indietro e dissi: “Preghiamo ancora, Zietta”.

57              Mi inginocchiai e dissi: “Signore ben’amato, non so perché mi hai mandato qui, ma Tu che hai fatto atterrare quell’aereo ieri sera e mi hai inviato... Volevo andare all’ufficio postale questa mattina e Tu mi hai inviato qui. Mi sono fermato qui. Non so’ il perché. Ma, Signore, Ti domando di essere misericordioso ora, se sei Tu che mi hai inviato qui per compiere la Tua missione. Impongo le mani sulle sue gambe così e Ti domando, Dio ben’amato, di voler risparmiare la sua vita, accordalo”.

E ho domandato quello, e quando lo facevo... (Il fratello Branham mormora – N.E.). Disse: “Mamma, mamma! Oh! Mamma!

E disse: “E’ la prima volta che mi chiama”. Si è alzata, ed ha incominciato ad asciugarsi gli occhi.

Disse: “Mamma: la camera diventa chiara; la camera diventa chiara”. Cinque minuti dopo il ragazzo stava seduto sul letto.

58              Circa due o tre mesi più tardi, un po’ più tardi, ero in un treno, mi recavo a Phoenix, nell’Arizona. Mi fermai, sapete come arrivano in stazione i treni. Sono andato in un piccolo ristorante per cercar qualcosa da mangiare. Ho sentito gridar qualcuno: “Pastore Branham”! E guardai, e lì si trovava, era diventato facchino. Disse: “Si ricorda di me”?

Dissi “No, signore”.

Disse: “Ero quel ragazzo che stava morendo laggiù, quella mattina in cui il Signore l’ha mandata laggiù, per rispondere alle preghiere di mia mamma”. Disse: “Io... Egli non mi ha solamente guarito, ma mi ha anche salvato”. E disse: “Ho ricevuto lo Spirito Santo ora, pastore”. Alleluia!

59              Cos’è? Lo stesso Spirito Santo, fratello, sorella. Migliaia di cose simili... Se avessi abbastanza tempo per spiegarvi e dirvi ciò che successe dappertutto nel paese con la guida dello Spirito Santo: Gesù Cristo lo stesso, ieri, oggi e in eterno. Lo stesso Angelo di Dio qui, in questo edificio questa sera. Lo credete?

Inchiniamo i nostri capi, e parliamo a Lui un momento.

60              Padre, occorrerebbero ore, sì, e settimane per raccontare tutto ciò che Tu hai fatto di simile durante gli ultimi cinque o sei anni. Il tempo passa. Presto devo scendere al fiume. Aiutami allora, Signore. Non voglio aver problemi al fiume. Voglio essere pronto, quel mattino, quando le folle saranno là ad aspettare la barca per attraversare. (Passaggio vuoto sul nastro – N.E.)... “e la Mia Parola in voi, potete domandare quel che volete e vi sarà fatto” (Giovanni 15. v. 7 – N.E.). Sono le Tue Promesse, Signore.

Sono qui, semplicemente, davanti a questa assemblea. Ti ringrazio, Oh Dio, Ti ringrazio in quanto Ti è piaciuto prendere le cose vili di questo mondo, degli uomini poveri, indegni, dei peccatori colpevoli, per lavarli nel Sangue del Santo. Li presento, qui, riscattati con il Tuo Sangue. Ci dai la Stella del Mattino, la Colonna di Fuoco, per condurci, malgrado il fatto che siamo rigettati, e considerati come fanatici. “Infatti, tutti quelli che vogliono vivere piamente in Cristo Gesù saranno perseguitati” (2 Timoteo 3 v. 12 –N.E.). Siamo felici stasera di essere considerati  in quel modo per il bene del Regno di Dio.

61              Oh Dio, questa sera, togli ogni paura dal cuore dei malati. Fa loro sapere che Tu sei qui, presente. Fai queste cose unicamente per dare la prova che Tu sei con loro. Il mondo scientifico lo sa, questa sera; la Chiesa lo sa questa sera. Oh Signore, è un peccato per noi il dubitare della Tua Parola. Vieni in nostro aiuto, Signore.

Perdona il nostro peccato d’incredulità, che è il peccato originale e l’unico peccato. Oh Dio, aiutaci, questa sera, ad essere fedeli e a credere. Guarisci ogni persona malata. Salva i perduti questa sera, Signore. Forse ci sono qui coloro che non Ti conoscono, stranieri di Dio, separati da Cristo, senza Dio. Ti prego di salvarli ora. Che ogni retrogrado ritorni a Dio attraverso Cristo.

62              Mentre abbiamo il capo abbassato, voglia Dio esaudire la mia preghiera, donare delle visioni. Mi ha fermato, nella mia preghiera, e mi ha detto di domandare qualche cosa. Mentre pregate, tutti i cristiani, c’è qui un uomo o una donna che non conosce ancora Cristo e che non è ancora nato di nuovo? Vorreste alzare la mano e dire: “Fratello Branham, prega per me. Voglio che Dio mi dia l’esperienza della nuova nascita”. Che Dio vi benedica. Che Dio vi benedica. In fondo, alla seconda fila, che Dio vi benedica, lei, lei. Là in fondo alla sala, che Dio la benedica, lei. Vedo le vostre mani laggiù, si.

Vorrebbe qualcun d’altro dire: “Fratello Branham, ho bisogno di Cristo. Io – io lo sapevo”. Lo Spirito Santo mi ha detto di fare questo. Che Dio vi benedica. Che Dio ti benedica, fratello. Vedo la vostra mano. In fondo, alla mia destra, in questa fila a destra, qualsiasi persona che dicesse: “Fratello Branham prega per me”. Che Dio la benedica, signora. Che Dio vi benedica. Vi vedo. E voi, là dietro, signorina, la vedo. Che Dio ti benedica, sorella. Che Dio la benedica signore. Tu sorella, che Dio ti benedica. Che Dio ti benedica, lei, lei, lei.

É… Lo stesso Angelo di Dio che vi ho mostrato sulla foto è qui, è Lui che parla ora. Vedete ciò che sta facendo? Prego Dio che ve lo accordi ora.

63              Ora, Padre celeste, i loro cuori hanno fame. Possano ora accettarTi come loro Salvatore personale. Che qualcosa sia fatto ora. Alla fine della riunione, possano entrare qui e ricevere lo Spirito Santo. Accordalo, Signore. Ti ringraziamo perché hanno alzato la mano, con sincerità, e ti preghiamo di benedire ciascuno di loro. Lo domandiamo nel Nome di Gesù Cristo. Amen. E’ meraviglioso!

É così che amo sentire lo Spirito di Dio, quando arriva il momento del servizio serale, che dolcezza. Sono un pò all’antica. A me piacciono le vecchie lacrime che scendono, essere spezzato affinché possa essere rimodellato da Dio. Amo questo.

64              La povera anziana, seduta là, che sta piangendo, sta asciugando le lacrime. Che Dio la benedica, signora. Ha uno scialle sulle spalle, come una tipica vecchia mamma... C’è qualcosa a proposito di quella piccola creatura. Signora, guardi qui un momento. Sta pregando. Vorreste farle segno?

Ah, il suo problema, è situato sul naso, nevvero? Quel posto sul naso... Vi dico ciò che è successo. Lei è molto preoccupata, nevvero? Era stata guarita una volta. Nevvero? Sì, sì. E ha frequentato un gruppo di increduli. E’ vero? Ciò l’ha fatto retrocedere e quella cosa è tornata. Sì, sì (La donna parla con il fratello Branham – N.E.) Abbia semplicemente fede in Dio e ciò la lascerà.

Guardate. C’è ancora qualcosa che le dà pensiero, l’ho notato. Lascia cadere le cose e dimentica ciò che sta facendo, un po’ come se perdesse la memoria, nevvero? Se è la verità, alzi la mano affinché la gente... E’ vero. La vedo posare le cose, e non saper più dove si trovavano, nevvero? E’ vero. Non leggo nei suoi pensieri, ma non può nascondere la sua vita ora. Vedete? Ora, abbia semplicemente fede in Dio. Farò attenzione, mentre preghiamo per i malati, forse il Signore mi darà una parola per lei.

E’ qui. L’Angelo del Signore è qui ora.

65              Dov’è Billy? Che – che carta di preghiera hai distribuito, Billy? T-1 a 50. Prendiamo le prime quindici, fateli alzare rapidamente, per favore.

T, la carta di preghiera – T. E’...? Guardate se... Vedrete la mia foto e il vostro numero da una parte. Dall’altra parte hanno un numero e una lettera – hanno una T. 1, chi ha la T-1? La carta di preghiera T-1? T-2, 3, 4, 5, 6, e così via, le prime quindici, o le prime dieci. Le prime dieci, e vedete come...

(Un fratello fa’ un annuncio – N.E.)

66              Vorrei che l’assemblea potesse vedere questo. Tutta la sala sta diventando lattosa, proprio come del latte. Oh, amici. Vi-vi dico la verità. Dio ne dà testimonianza  con il Suo Spirito. E questo è lo stesso Angelo di Dio, la stessa Colonna di Fuoco che si teneva sul Signore Gesù Cristo, nella Sua Persona e conosceva i pensieri della gente e faceva le cose. Eccolo, lo stesso Gesù Cristo. Abbiate fede questa sera.

Mi domando se possiamo tenerci in piedi un minuto, dolcemente con i capi chini, e cantare: “Sol abbi fé”, per cambiar la posizione, se lo volete.

Sol abbi fé, Sol abbi fé, (siate riverenti.)

Tutto è possibile, Sol abbi fé;

Sol abbi fé, Sol abbi fé,

Tutto è possibile, sol abbi fé.

67              Ora, chiniamo i nostri capi solo un momento. Ora, mormoratelo con me mentre i ragazzi preparano la linea di preghiera. (Il fratello Branham comincia a mormorare il cantico. – N.E.) Voglio che guardiate in questa direzione. Alzate le mani. Cantate, con me, così: “Ora, ho finito di pregare, Signore, ma ora io credo”.

Ora io credo (non fra un pò, ma ora io credo.)

Ora io credo,

Ogni cosa è possibile, ora io credo;

Ora io credo, ora, io credo,

Ogni cosa è possibile, ora, io credo.

Sediamoci un momento. E’ successo qualcosa nella sala prima. Ne ho parlato con il fratello Reed. Ebbene, siate... Abbiate fede ora. Credete con tutto il cuore ora, mentre prego per i malati. Se sono un servitore di Dio, Dio confermerà ora che ho detto la verità. Se dico la verità, Dio confermerà che è la verità. Se non dico la verità a proposito di Lui, Dio non lo confermerà; poiché Dio confermerà solamente la verità. Abbiate fede in Dio.

68              Questo…? Vorrei parlarle un minuto, signore. Vedo che lei è cristiano, eppure, non ci conosciamo. Non la conosco, per quanto ne so. Non l’ho mai vista, non la conosco. Siamo due sconosciuti. Vorrei che lei... E’ consapevole che sta succedendo qualcosa. Vede? E’ consapevole che Qualcosa è vicino. Ebbene, io... ecco cos’è, signore.

Vorrei che lei credesse con tutto il cuore. Ora, vede, si fa, dunque –dunque che dico la verità. Ecco perché è qui presente. E’ con la chiesa dappertutto, dappertutto. Ma... Crede che sono il Suo servitore? Credo che questo sia la verità. Se sono il Suo servitore, farei qualsiasi cosa per aiutarla se potessi, fratello, lo farei. Ce la metterei tutta, ma non posso. Vede, sono solo un uomo.

Ma essere il Suo servitore, è unicamente come essere quella lampada là. Ebbene, se le lampade possono spegnersi qui, o se domani sera venite ad accendere le lampade e che non si accendono, non direste mica che l’elettricità non esiste. Direste che c’è stato un corto circuito da una qualche parte, ed è per quello che non potete produrre la luce. Ebbene, ora, è la stessa cosa qui. Vedete? Forse qualcosa non funziona, ecco perché non riesco a entrare in contatto con Dio per voi. Ma se la lampada si accende, è Dio che deve averla accesa. Vedete? Non posso farlo io. Non posso farlo io. Ma Lui non mi ha mai deluso e non credo che mi deluderà ora.

69              Ebbene, se Dio mi rivela qualche cosa della sua vita, prima che io preghi per lei, per farle sapere che Lui è qui presente… Ecco la Sua foto. Nella Sua presenza, e lei è consapevole che qualche Cosa è vicino a lei, un certo sentimento, come del rispetto. Nevvero? Ebbene, se è vero, alzi la mano affinché la gente possa sapere che è la verità. Ebbene, ebbene, è la sola cosa che possa aiutarla. Vedete?

Se lei è… Lei soffre di qualcosa, una malattia dei reni, nevvero? Una malattia dei reni? E lei si è recato dal medico. E, oh! C’è anche la vescica. E vi ha detto una cosa o un’altra ed ha scrollato un pò la testa. Ha un dubbio che ci sia qualcosa. Nevvero? E potrebbe essere il cancro, penso. Nevvero? Lei ha pure un problema cardiaco. E’ vero?

Ciò... Ciò è scomparso da davanti a me. Era la verità? Se ciò che ho detto era la verità, alzi la mano. E crede che Egli si trova qui? Che conosce tutto di lei? Che i suoi peccati sono sotto il Sangue, che non c’è niente contro di lei? Ha la fede per credere ora? Venga.

Signore Dio, Creatore dei cieli e della terra, Autore della Vita Eterna, impongo le mani su questo Tuo figlio morente che è qui, Signore, e ordino a questo demone che cerca di togliergli la vita e vuole inviarlo prematuramente nella tomba, di lasciarlo. E che possa sentirsi bene, Signore. Lo benedico per la sua guarigione. Nel Nome del Signore Gesù Cristo, che sia fatto così. Amen. Che Dio la benedica, signore. Ed ora, vada e si rallegri, e ci faccia sapere come starà.

70              Ora, siate rispettosi. Non dubitate. Abbiate fede. Bene, Ora, non pensate che non mi renda conto dove sono, ma si sta muovendo attraverso tutta la sala questa sera. Vedete? Oh, che serata! Come potrebbe essere benedetta questa assemblea se lo volesse.

71              Vieni qui un momento. Credi? Con tutto il cuore? Non ti conosco...? qui... Come ti chiami? Giovane, piacere di conoscerti, sorella. Ma credi che ti tieni in Presenza del Suo Essere? Ed è ciò che senti, non perché tuo fratello è qui, è perché Lui è qui. Lo credi?

Ed ora, ti sono sconosciuto. Non ti ho mai vista in vita mia. Ma se ci fosse qualcosa nella tua vita, deve venire da Dio. Nevvero? E se me lo rivela, allora se sono il Suo profeta, Egli può dirmi qualsiasi cosa Lui desideri. Nevvero?

Tu – tu sei veramente molto più ammalata di quanto tu pensi. Hai dei tumori, che sono nelle ovaie. Sei stata esaminata per quella ragione ed è quello che ha detto. E’ vero? Mi ha lasciato, proprio ora. Voglio... Succedeva qualcosa che non riuscivo a capire, prima. Qualcun’altro laggiù ha anche un tumore. Quando l’ho menzionato, è passato da uno all’altro.

72              Vorrei intrattenermi ancora un momento con te. Soffri anche dei nervi. E’ vero? I mali di stomaco - di stomaco, e il tuo nervosismo, è ciò che causa quei mali di stomaco. E sei una di quelle persone che si fanno tante preoccupazioni. Ebbene, guarda. A volte, diventi talmente nervosa, nevvero? Poco tempo fa, stavi lavando i piatti, e hai quasi lasciato cadere un piatto. Ti ricordi? E poi, stavi pregando vicino... Quando hai sentito che arrivavo qui. Hai domandato a Dio che se tu avessi potuto raggiungere la linea di preghiera avresti creduto alla tua guarigione. E’ vero? L’hai detto a Lui vicino al... E’ vero? Ora, lo credi? Nessuna persona al mondo potrebbe aver sentito quella preghiera, se non Dio, lui stesso. E’ vero? Ora, lo credi? Sorella, ti benedico per la tua guarigione. Tu che credi in Cristo, ricevi la tua guarigione. Nel Nome di Gesù Cristo, il Figlio di Dio, parti di qui e sii guarita. Amen.

Ora, se credi… Ora, tutto il problema è stato… ti è successo recentemente. In effetti, è un momento della vita che fa che sei nervosa e sconvolta. Ebbene, parti da qui. Se Dio può rivelarmi ciò che è stato il tuo passato... Non mi ricordo cosa fosse, è una visione. Vedi? E se Lui può dirti ciò che è stato il tuo passato, non può forse Egli, conoscere ciò che sarà il tuo avvenire? Se puoi partire da qui, questa sera, felice, rallegrandoti e ringraziando Dio, essendo felice, e che getti via la cosa, ti ristabilirai. Che Dio ti benedica. Vai, nel Nome di Gesù.

73              Piacere. Ci conosciamo? (La sorella parla con il fratello Branham – N.E.) Sì. Bene, mi vede da quando sono qui questa volta. Lei è la pianista, mi dite? La pianista. Ah ecco. Ma voglio dire che non ci conosciamo... Non la conosco personalmente, non conosco niente di lei. Crede che sono il servitore di Dio? La ragione che mi ha spinto a domandarle questo, Egli ha domandato... mi ha detto di farlo, di domandarlo alla gente. Ebbene, ora, per quanto concerne il fatto di guarirti, sorella, non posso farlo, poiché sono solo un uomo. Ma per quanto concerne la tua vita, Dio la conosce. Sicuro, vedo che porti degli occhiali. Lo sanno tutti, è vero, come se dicessi che l’uomo seduto qui è storpio, guardandolo tutti lo sanno. Ma qualcuno che sembra in perfetta salute come te, ma che ci sia qualcosa che non va, allora lì, è diverso. Questa è la parte invisibile.

Ma soffri di astigmatismo à l’occhio e il tuo… Ciò provoca continuamente dei mal di testa ed altro. Nevvero? Hai continuamente dei mal di testa acuti. E ti fai anche tanti pensieri per questo bambino. L’hai quasi perso, nevvero? E il bambino... Il suo problema, è ciò che... Non leggo il tuo pensiero, ma questo bambino non riesce a camminare, ed ha già passato l’età, ma non può camminare. E’ vero? Credi che sono il profeta di Dio? Credi che se domando a Dio di benedirti, la maledizione lascerà e le benedizioni verranno? Vieni avanti.

Dio Potente, impongo le mani su questa donna, su questo bambino. Benedicila e accordale la guarigione, Signore. Possa questo bambino e lei essere guariti. Che Dio li benedica nel Nome di Gesù Cristo. Amen.

74              E’ l’ammalata? E’ l’ammalata? Buona sera, sorella (il fratello Branham si schiarisce la voce – N.E.). Mi scusi. Vorrei solamente parlarti. Credi che le cose che si compiono vengono da Dio. Ci credi. Non possono venire dall’uomo. Da nessun’altra parte ma da Dio. Che il Signore ti benedica e ti ricompensi per la tua fede.

Ebbene, se sono il profeta di Dio e che Gesù Cristo è lo stesso, ieri, oggi e in eterno, quella stessa Colonna di Fuoco che aveva guidato i figli d’Israele nel deserto, che venne sul Figlio di Dio e Lo guidò, e diceva che poteva fare solo quello che il Padre gli mostrava, allora Egli è lo stesso oggi. E’ vero? Se non la conosco, ed Egli è qui, e lei ed io parliamo, sarà proprio come per la donna al pozzo che parlava con il Maestro. Non poteva guarirla, ma Egli ha scoperto come... qual era il suo problema. E’ vero?

Bene, io dichiaro che Egli è lo stesso, ieri, oggi e in eterno, che mi ha fatto venire in questo mondo per un scopo, mi ha suscitato per benedire le genti con un Dono divino che mi è stato dato da un Angelo. Crede che sia la verità? Crede che sia la verità.

75              C’è qualcosa di speciale nella sua vita. Non – non arrivo ancora a scoprire perché. Continua a muoversi, poi, si allontana da me. Vorrei solo parlare a... Sì, vedo. Sì, signora, per prima cosa lei ha una malattia del retto. Nevvero? In effetti, è veramente questo. Una specie di male... ai reni, un affezione, qualcosa là nelle ghiandole. E poi, un’altra cosa, ecco qualcosa che... Faccio meglio a dirlo. Ha un’abitudine che vorrebbe abbandonare. Nevvero? Fumare sigarette. E’ vero? E’ vero. Che Dio sia misericordioso verso di lei. Venga qui.

Signore Iddio, Creatore dei cieli e della terra, Autore della Vita Eterna, vedendo questa povera donna qui, in quella visione, deporre quelle cose e provare ad allontanarsene, piangere e poi riprenderle, imploro la misericordia per questa povera anima. Oh, tu, spirito impuro che tieni prigioniera questa donna, sotto forma di abitudine al fumo, esci da lei, nel Nome di Gesù Cristo. Lascia questa donna. Ebbene, sorella, sei libera ora. Non fumar più. Le altre cose spariranno. Stai bene ora. Vai e che il Signore ti benedica.

76              Lodate il Signore, dal Quale provengono tutte le benedizioni. Buonasera signore. Credo che non ci conosciamo, signore. Siamo estranei, sì, signore. Crede che sono il profeta di Dio? Non dico quello per... Provo solo ad aiutarti, vedi, fratello. Capisci? Hai letto il libricino che tieni in tasca? Allora capisci ciò che sta succedendo, nevvero? Non vorresti mangiare di nuovo, aver un buon stomaco e mangiare come di solito? Credi che sono il profeta di Dio? Allora, va’ e fa’ tutto ciò che ti ho detto di fare, mangia ciò che vuoi, è ...

Venga qui. Quando ho detto quello a quell’uomo, un fremito vi ha percorso, nevvero? In effetti, avevate la stessa cosa. Vada avanti, mangi la sua cena. Solamente... Abbiate fede in Dio.

77              Molto bene, venga, signora. Abbia fede. Il Dio stesso del Cielo è qui davanti a lei. Si trova nella Sua Presenza, lo Stesso che aveva detto a quella donna: “I tuoi peccati ti sono perdonati”.

Piacere, signora, non ci conosciamo? Quando aveva... cinque anni fa, quando eravamo qui, l’avevo vista, era passata in una linea di preghiera o qualche cosa di simile. Allora fu guarita. Fra lei e me passa un’ombra nera. Si muove e salta. Ciò non può rappresentare che qualche cosa. E’ un demone, ed è un demone di nervosismo. É vero? Alcune volte pensa che ha perso la testa, nevvero? Ma è un bugiardo. Non l’ha persa. E’ sana come ogni altra persona. Ma prova a demoralizzarla, signora. Non gli faccia caso.

Crede che sono il Suo Servitore? Mi permetta di dirle qualcosa. Ha provato per molto tempo ad avere un posto, si diceva che se... non appena avanza un piede, può cominciare a partire da lì. Non è vero? Non leggo nei suoi pensieri, ma lei pregava per questo. E’ vero. Vi siete detta, spesso: “Se solo potessi avere un punto di partenza”. E.. E’ questo il vostro punto di partenza, qui... servitore di Dio. Tu, demone, nel Nome di Gesù Cristo, sei svelato. Esci da questa donna. Lasciala. Vada rallegrandosi, sorella. E’ libera ora. Possa il Signore benedirla... quella cosa.

78              Venga signora. Piacere. E’ stata guarita nello stesso momento in cui lei è stata guarita. Aveva la stessa cosa, nervosismo. Non è forse vero? E’ guarita. Può continuare e Dio la benedica. Abbia fede in Dio. Creda con tutto il cuore.

Quella Luce continua a essere sospesa là nell’angolo, per qualche scopo. Ogni volta che lascia un malato, torna in quell’angolo. Un istante fa, è passata sopra l’assemblea, è ritornata e si è fermata proprio là, in quest’angolo. Ed ogni volta che lascia un malato qui, Essa sembra partire in quell’angolo là, ma non riesco a capire cosa sia. Rimanete in preghiera. Non so. Ora, siate riverenti. Non avete più il diritto di non credere in Dio. Non avete nessun diritto.

Quella donna seduta là è triste, nevvero? E’ successo qualcosa là dove... La conoscete? E’ successo qualcosa a casa o qualcosa così, la morte o qualche cosa di simile? Coraggio, signora. Si faccia coraggio. Gesù vive e regna.

79              Abbiate fede in Dio. Portate quel bambino… Chi osa dire… Tutti i demoni dell’inferno sono vinti. Tutti gli spiriti mi sono sottomessi ora nel Nome di Gesù Cristo. La cosa è ora sotto controllo. Cosa potrebbe succedere?

Piccola sorella, ami il Signore Gesù? Vieni, cara. Se Gesù di Nazareth fosse qui, metterebbe le Sue mani su di te e ti benedirebbe, e saprebbe cosa c’è che non va per te, e saresti guarita. Nevvero? Credi che Gesù rivelerà al fratello Branham cosa c’è che non va in te? Sembri una cara, dolce, figliola piena di salute, ma non lo sei. Hai l’asma, nevvero cara? E vivi dei momenti terribili con questa. Tossisci, e tossisci. Non è vero? Vedo la mamma al lavoro. Ma stai per stare bene, vero?

Vieni qui. Le mie povere mani sono un povero sostituto alle Sue, tesoro, ma questo grande Angelo di Dio che si tiene qui vicino, ora, onorerà la mia preghiera, lo credete? Infatti, lo reclamo in tuo favore, come per la mia propria figlia, vedete? Ora, sei venuta qui davanti al fratello Branham. Caro Padre Celeste, povera bambina, Ti prego di togliere via da lei questa maledizione e che ella possa star bene. La benedico nel Nome di Gesù Cristo. Amen. Che Dio ti benedica.

80              Chi ha diritto di dubitare Dio? Nessuno... Vieni ancora qui, tesoro, stella. Vieni qui un minuto. Vedi, qui, proprio qui. No, va pure. Va tutto bene. Eccolo. Lei soffre della stessa cosa. Nevvero, signore? Signora, non l’ho mai vista in vita mia. Ha una carta di preghiera? Non ha una carta di preghiera. (La donna parla con il fratello Branham. – N.E.) Guarita qui, sette anni fa, di un gozzo.

Dio, abbi pietà. Quando sentii passare quella ragazzina, sentii quell’asma congestionarsi di nuovo. Pensai: “Da dove viene quella cosa? E’ su quella bambina. Ciò le è saltato addosso di nuovo”. “L’ha attraversata di nuovo” e pensai... “ho fatto tornar su la bambina, ma la bambina è libera”. Tornai e lo sentii, e là si trovava. Può nascondersi ad un dottore, ma non può nascondersi a Dio. É’ manifesto. E’ un demone orribile, si tiene in letargo specialmente nelle contee come questa, che sono basse e paludose. Abbiate fede in Dio. Sorvegliavo per vedere cosa succedeva.

81              Vuole essere guarito dalle emorroidi, lei che sta seduto là, pregando? Lo vuole? Bene, si alzi e accetti la sua guarigione ora, nel Nome del Signore Gesù. Ecco ciò che ottiene. Bene. Che Dio ls benedica. Può sedersi ora.

Qualcosa che non va con i suoi occhi, nevvero, signore? Sua moglie anche, seduta lì, ha delle vene varicose, nevvero? E’ vero? L’ho pensato perché Essa si teneva là sospesa in quell’angolo per una ragione ben precisa. Ora, quello che sentite ora, quel sentimento viene dal Signore. Imponetevi le mani. Che Dio vi benedica entrambi.

82              Satana è scoperto. D’accordo. Venga, signora. Vuole finirne con il problema cardiaco? Se va accettando la guarigione e dice: “Signore Gesù, Ti ringrazio”. Che Dio la benedica nel Nome di Gesù Cristo.

Anche lei vuole finirne con quel problema? Si alzi e vada accettandola. Dica: “Dio, grazie per la mia guarigione”, e Lo segua di nuovo. Che Dio ti benedica sorella.

Quel...?... era il nervosismo più che altro. Vi innervosite...?... Pensate a volte?.. solo perché siete tutto... Quando vi coricate è peggio che mai. Non è la lettura dei vostri pensieri, ma ho semplicemente pensato quando passavate di qui, per dirvelo. Vedete? Andate dunque ora; vi ristabilirete. Continuate avanti ringraziando Dio per...

83              Diciamo: “Gloria a Dio”. (L’assemblea dice: “Gloria a Dio”. - N.E.)

Venga... Potete pensare che leggessi i pensieri della gente. Non ho guardato questa donna direttamente negli occhi. Metta la mano sulla mia spalla, signora, l’ammalata qui. Crede che sono il profeta di Dio? Crede che Dio può farmi vedere qui, in quest’assemblea, cosa c’è che non va in lei? Se le dicessi nel Nome del Signore ciò che non va, ci crederebbe, nevvero? E’ solo il diabete. E’ vero? Se è così, alzi la mano. Ora, parta e sia guarita nel Nome del Signore Gesù. Creda. Lo creda con tutto il cuore. Abbia fede in Dio.

Crede, la signora che è seduta là? Venga qui. Madre, lo stress, la malattia cardiaca... E’ vero? La vostra vita é stata difficile, avete avuto tanti dolori. Ora vada, creda nel Signore e sia ristabilita nel Nome di Gesù Cristo.

Abbiate fede in Dio. Credete con tutto il vostro cuore?

84              Vuole essere guarita da quel gozzo, signora? Crede che possa essere liberata? Naturalmente, lo vedo con i miei occhi sulla sua gola. É vero. Mi guardi e creda che io sia il profeta di Dio. Si trovava là, pregando affinché io la chiamassi. E’ vero? Allora, affinché lei sappia... E’ suo marito colui che le è seduto accanto? Mi guardi, signore. Cosa ne pensa di tutto ciò? Crede che sono il profeta di Dio? Soffre di emorroidi, nevvero? E’ vero? Allora, imponetevi le mani e accettate Gesù Cristo come il vostro Guaritore.

Abbiate fede in Dio. Non dubitate. Credete.

Continui a guardare qui, signore. Continui a guardarmi. Lei ha dei dolori di stomaco, nevvero? Sì. Avete dei dolori di stomaco. Qualcosa non va nella vostra testa, nevvero? Sì, sì. Ma la sola cosa che c’è, è che non siete stato capace di impara... Qualcuno ha pregato spesso per voi. E’ vero? Ha provato la radio, metteva la mano sulla radio. Ha provato tutto, ha posto dei veli. E’ vero? Ebbene, allora, perché non si alza e non accetta la sua guarigione nel Nome del Signore Gesù Cristo? Amen.

Perché non fa la stessa cosa, signora? Perché non si alza in piedi e dice: “Signore, sono ristabilita. Se rimango sdraiata qui, morirò”. Perché non si alza e crede ora, e accetta la sua guarigione e sia ristabilita?

85              C’è qualcuno qui che crede poter essere guarito in questo istante? Imponetevi le mani e lasciatemi pregare. Imponete le mani a quella signora. Signora, quell’asma può andare... ? ... alla gola. Ricevete la vostra chiamata. Siate rispettosi.

Ora, se Dio farà che i demoni sentano, allora Dio può tenersi qui e, tramite una preghiera, ogni demone in questa sala partirà. Lo credete? Se – se Pietro, l’apostolo, confermato da Dio, se le persone consapevoli che Dio fosse con lui, furono guarite mentre passavano nella sua ombra; se colui che ebbe le visioni mentre era sul tetto della casa, e così via (poiché la gente vi credeva), allora,  questa sera,  potete credere che il medesimo Dio sia qui con noi? Ogni prova scientifica…

86              Sento che le mie forze diminuiscono. Qualcuno ha messo la mano sulla mia schiena. E’ qualcuno e so che è solo un segno per dirmi che devo partire. Ma credete con tutto il cuore, il diavolo è svelato. Non c’è nessuno qui ora, nemmeno un solo spirito che non si sottometterà a questa preghiera. Se posso solamente portarvi a credere questo, cosa vorremmo di più. Potremmo portarvi su questo palcoscenico uno ad uno, uno ad uno, uno ad uno, uno ad uno, e sarebbe la stessa cosa. Non potreste nascondere la vostra vita anche se lo doveste.

Ma guardate, fratello, ci vorrà la vostra fede per guarirvi. Guardate là al Calvario e dite: “Signore Dio, Creatore dei cieli e della terra, ora Ti credo”. Abbiate fede ora mentre prego per voi.

87              Dio onnipotente, Autore della Vita, Donatore di ogni dono perfetto, invia le Tue benedizioni sulla Tua gente. Tu, demone, satana, esci dalla gente. Ti  ordino di lasciare questo popolo nel Nome del Signore Gesù Cristo. Esci dalla gente.

IN ALTO