HOME PREDICHE PROFEZIE LIBRI TRATTATI BIBBIA BIOGRAFIA VIDEO FOTOGALLERIA CONTATTI

La predica Il conto alla rovescia di William Marrion Branham è stata predicata il 62-0909M La durata è di: 1 ora 26 minuti .pdf La traduzione BBV
Scaricare:    .doc    .pdf (opuscolo)    .pdf   
Leggere il testo in italiano e in inglese simultaneamente
Leggere il testo soltanto in inglese

Il conto alla rovescia

1                   Grazie, Fratello Neville; il Signore ti benedica. Sono sempre un po’ di fretta, sono appena entrato. Il fratello Moore mi ha telefonato a proposito della mia partenza laggiù, in occasione dei cinquant'anni del Giubileo Pentecostale. Provavo a prendere altrove degli appuntamenti con gli Uomini d'Affari, ed io ho detto, ho girato il telefono, ho detto: «Sentite questo “Sol Abbi Fe’?”» Voi sapete cosa significa. Ed io gli ho passato Billy, e sono uscito di corsa. Così, non so come ritorneranno, ma questo è... tuttavia, amo andare veramente in Louisiana, verso queste persone, questi bravi vecchi Sudisti là. Ma poi, intorno a queste stesse date, devo essere in Florida, per il convegno regionale degli Uomini d'Affari, e ciò rende le cose un po’ complicate, quando provate a combinarle giusto in un momento come questo.

2                        Noi tutti siamo felici di essere qui, stamattina, di essere in vita ed in mezzo a coloro che possono dire: “Amen”. È vero. Ebbene, sono spiacente che siamo tutti ammassati all'interno, qui. E qualcuno ha detto che alcune persone sono venute e sono ripartite. Ma siamo... È realmente il meglio che possiamo fare per il momento. Sapete... Voi comprendete ciò, ne sono sicuro. Scusatemi. Sentite meglio con questo o con quello? Questo qui? Bene, mettetelo giusto qui affinché ci sia vicino. Questo è per la registrazione? Molto bene. Molto bene, signore.

3                        Bene, vi siete rallegrati ieri sera? Abbiamo certamente compreso ciò, ed il Signore ci ha benedetti. Molte cose potevano essere dette su questo messaggio, ma ho pensato che, forse, potete studiare ciò, sapete, e vi renderete conto e comprenderete tra le righe l'ora nella quale viviamo. Siamo giusto alla fine del tempo. Ed io lo credo. Naturalmente tutti pensano ciò, suppongo, da quando Gesù ha promesso di ritornare. Ma, sapete, ad ogni modo, Egli verrà uno di questi giorni. Vedete? Così, non vedo niente che non sia ancora compiuto, se non il Rapimento della Chiesa.

4                        Ebbene, vorrei… prima che iniziamo il messaggio, stamattina, sull'argomento: “Il Conto alla Rovescia”. E adesso, noi... E questa sera, ricordatevi dunque che il servizio di questa sera sarà in merito a: “Vivere nella Sua Presenza”. Vedete. E noi proveremo a fare rapidamente, ad affrettarci, affinché possiate partire e riprendere il lavoro lunedì mattina. E noi siamo riconoscenti a voi tutti. Non so semplicemente quello che noi... cosa farei senza di voi. Semplicemente io non riesco a fare a meno di voi.

5                        Ed io vorrei ringraziare particolarmente la sorella Williams. Suppongo che non conosciate questa signora. Quando mi sono svegliato, stamattina, ebbene, il fratello Charlie Cox era là, e c’era abbondanza di cibo sulla soglia della porta, delle conserve e altro. Quanto questa povera piccola signora ha dovuto affaticarsi, durante l'estate, per mettere in conserva quelle cose, dei pomodori e degli alimenti! Ebbene, ciò significa molto per me. E sorella Williams, credo che la tua Bibbia sia stata lasciata là affinché si pregasse per ciò; è stato detto di pregare affinché Dio... Stamattina, ho pregato nella stanza mentre studiavo il messaggio, affinché Dio prendesse il contenuto di questa Bibbia ed il posto nel tuo cuore. Ed io prego che Dio ti benedica. Avrei tanto voluto pagarti per ciò, sorella. So che certamente ti è costata tanta fatica. Ed io ti ringrazio molto. È così facile da dire, ma permettimi di darti una Scrittura che conosciamo (come l'ho detto ieri sera), che non fallirà. Gesù ha detto: “Tutto ciò che avete fatto ai Miei piccoli (l'avete fatto a Me, vedete?), al più piccolo dei Miei piccoli, l'avete fatto a Me”. E possa ciò esserti reso come se fosse tra le Sue mani che Tu l'avresti rimesso. Dio ti benedica per quello.

6                        Grazie a voi tutti. Quando siete qui, vedo con le decime e con ciò che pagate la fiducia che ci manifestate, sapendo che ciò andrà per il Regno di Dio. Ebbene, siamo responsabili di ciò (vedete?), e noi dobbiamo renderne conto. Perciò vogliamo badare a tutto quello che facciamo, affinché ogni movimento sia fatto quanto più perfettamente possibile, come lo vuole il nostro Signore; perché non sappiamo quando Egli ci chiamerà a rispondere ed a rendere conto di tutto ciò che è messo a nostra disposizione.

7                        È per questo motivo che penso, Paolo (è stato ieri sera), aveva solamente un mantello. Vedete? Poteva averne di più, ma non ne aveva. Questo unico mantello era il solo che portava in qualsiasi momento, così egli ha custodito solamente quello. Non penso che egli si sia preoccupato delle ricchezze del mondo. Non penso che si sia preoccupato della popolarità, comprendete di che cosa parlo, ciascuno nei loro grandi movimenti religiosi, come è il caso d’oggi. E così, molte persone...

8                        So che questo viene registrato. E quando dico queste cose qui, mi rendo conto che non parlo solamente a questa congregazione, ma al mondo intero. Ed io... Perché questi nastri magnetici vanno in molti, molti paesi; e li mandano anche nelle tribù dell'Africa, laggiù; e le persone si siedono là, ed il ministro prende ciò e traduce questi nastri alle persone, là dove non sanno neanche distinguere la mano sinistra dalla destra. Vedete? Laggiù in Australia, e là dove le persone... Tutto ciò che mangiano è... Loro ottengono dello zucchero prendendo una piccola conchiglia, dissotterrano un mucchio di formiche e strappano con un colpo di denti il retro di queste così. È così che vivono, estraendo il loro zucchero. E non hanno vestiti, non hanno nulla. Loro prendono un vecchio canguro e lo mettono al fuoco, con le viscere e tutte le interiora, tagliano ciò con l'aiuto di un coltello e poi lo mangiano. E ciò è terribile.

E ricordatevi che questi nastri vengono messi in funzione laggiù. Il Messaggio che ascoltate qui viene fatto ascoltare laggiù, da centinaia di missionari che si procurano questi nastri, li mettono in funzione laggiù, ed interpretano ciò alle persone. Così, quando arriverò là, il giorno del giudizio, vedete ciò che riposerà sulle mie spalle? E se fuorviassi qualcuno, vedete? Ecco. Pensate un po’ ad una di queste anime; e se li inducessi in errore su qualcosa?

9                        Di conseguenza, devo ascoltare i miei fratelli che sono in queste organizzazioni. E parecchi di loro sono delle brave persone, la maggior parte di loro. Sono contento di ciò. Ma alcuni di loro diventano... e generalmente, i conduttori arrivano al punto in cui sono obbligati semplicemente ad essere legati e fare di ciò come… oh! come un affare politico. Fanno la politica là dentro. E facendo questo, loro si allontanano dalla Parola di Dio.

Ed io devo attenermi alla Parola. Devo tenermi là. E quello deve semplicemente arrivare a ciò. Ed io devo camminare con ciò; e questo è tutto. Così... E noi siamo... Sapete, cantiamo un piccolo cantico:

I fiotti del tempo ci trascinano

Non ne abbiamo per molto tempo, (sentite ciò)

Le nubi tempestose della notte faranno posto al giorno radioso, (è      vero)

Prendiamo ogni coraggio, perché non siamo soli, (è vero)

La scialuppa di salvataggio viene presto a riportare le perle a casa.

10                   È l'ora che aspetto per portare questo mantello che non si consumerà mai (è quello), che è eterno. Ed io devo restare fedele a Dio, senza prestare attenzione alle cose di qui sulla terra, finché arriviamo laggiù. Ed allora, andiamo... È quello che durerà.

11                   Così, io, durante questi trenta… vado per il mio trentaduesimo anno di ministero, ho provato a restare fedele alla Parola. Non conosco una sola cosa che abbia dovuto cambiare, perché ho letto semplicemente dalla Bibbia, ho detto giusto ciò che la Bibbia dice, e lasciato ciò andare così. E così, non sono stato obbligato a ritirare o a riordinare, perché l'ho detto giusto come la Bibbia lo dice. Ed io comprendo che, se Dio ha detto qualcosa, allora noi dobbiamo essere d’accordo con quella Parola per far si che si adempia. Abbiamo visto ciò, mentre vi parlavo di una recente visione, ieri sera (vedete?), che io dovevo essere là, e ciò mi avvertiva affinché fosse là, e mi è stato detto, sei mesi prima, di essere in quel luogo, di restare là, e ciò mi diceva: “Vai là, tre volte, con loro”. Ed io ho continuato semplicemente a camminare con gli altri. E la visione si è avverata fedelmente, è il ruolo di Dio; ed io sono rimasto in piedi. Così, ci vogliamo ricordare; vi occorre rimanere nella Parola, restare semplicemente con la Parola. E là dove la Parola conduce, andate dritto con la Parola; allora vi farà uscire senza problemi, ne sono sicuro.

12                   Adesso, so che siete là dalle otto, e probabilmente sono le dieci adesso. Sì. Così, preghiamo adesso il nostro Signore. Ci sono delle richieste speciali? Vedo molti fazzoletti posati qua. Alzate la mano in segno di richiesta. Dio vi benedica. Ebbene, io Lo conosco da abbastanza tempo per sapere questo, che Egli vede ogni mano e conosce ogni cuore, e tutto ciò che resta da fare è di chiederlo semplicemente a Lui. E se credete, ciò si compirà. Ora, credete mentre preghiamo.

13                   Padre celeste, ci avviciniamo adesso al grande e potente trono di Dio, come esseri mortali in un corpo naturale, tuttavia le nostre voci esprimono delle parole che giungono da qualche parte in questo grande trono, in altre dimensioni dove Dio è seduto; perché Gesù ha detto: “Tutto ciò che chiederete al Padre nel mio nome, Io lo farò”. Ed Egli ci ha chiesto di non dubitare, ma di credere, mentre preghiamo, che riceviamo ciò che chiediamo, e ciò ci sarà dato. Egli ha detto: «Se dite a questo monte: “Togliti di là”, e non dubitate nel vostro cuore, ma credete che ciò che avete chiesto accadrà, allora vedrete ciò adempiersi». Padre, sappiamo che ciò è così vero. Noi osserviamo ciò giorno dopo giorno, e non c'è errore nella Tua Parola. Questo è perché non arriviamo ad essere al livello che occorre; talvolta la nostra fede non ci eleva fin là; ci agitiamo e dubitiamo. Ma questo mattina, proviamo a venire, Signore, con una nuova speranza, tenendo la linea di salvezza di Cristo così come la Sua promessa. E noi veniamo nella presenza di Dio nel nome di Gesù.

Signore, sono convinto che Tu conosci tutte le richieste espresse dalle mani che sono state alzate stamattina. Ho alzato anche la mia, ed essa è alzata costantemente verso di Te, Signore, perché sono un bisognoso. Ed io Ti prego di rispondere ad ogni richiesta. Considerali, Signore, e rispondi alle loro richieste, dal più giovane al più vecchio, dalla più piccola richiesta alla più grande. Così, Padre, rispondi a ciascuna d’esse. Lo chiedo nel nome di Gesù. RicordaTi allora della mia, Signore.

14                   Ed io Ti prego e Ti ringrazio di averci dato un buon riposo nel nostro corpo, la conoscenza della Tua Parola, il discernimento che abbiamo dello Spirito, e Ti prego costantemente di darci un più grande discernimento affinché non siamo dei vanitosi, degli orgogliosi a causa di ciò, ma delle persone umili, affinché lo Spirito Santo possa utilizzarci, per il compimento della Parola di Dio, per porci, in quanto alla posizione, dove ci occorre essere in quest'ora; perché ci occorre essere al posto giusto affinché ciò si avveri. E noi vogliamo esserlo Signore. Che sia una casalinga al suo tavolo, che ci sia un operaio di fabbrica con una chiave in mano, avendo una testimonianza, che ci sia un ministro sul pulpito, un diacono o un amministratore o che sia un alunno a scuola, un adolescente in piena discussione in classe, ovunque questo sia, Signore, fa' che siamo là al momento opportuno. Perché sappiamo che Tu l'hai promesso, e ciò arriverà perché l'hai detto, e la nostra fede è fondata là.

15                   Adesso, Signore, ci rendiamo conto che non abbiamo più molto tempo. L'ora si avvicina, e noi sentiamo venire la nebbia del cosmo. Sappiamo che il giudizio e l’ira di Dio stanno per colpire. Ne sentiamo già gli effetti. E noi Ti preghiamo, Signore, di aiutarci. Ed ora, aiutami Signore, stamattina, per questo breve messaggio di circa trenta minuti, intitolato: “Il Conto alla Rovescia”. Aiutaci, Signore, a comprendere esattamente dove siamo.

16                   E santificaci adesso, Signore, togliendo i nostri peccati e le nostre trasgressioni. E che non ci sia nessuno qui, stamattina che sia perduto; che ciascuno sia pronto, che sia in questo grande gruppo quando c'incontreremo dall'altro lato. Quando la chiamata echeggerà possa io sentire dopo ogni nome: “Presente”. È ciò che aspettiamo, Signore. E là, le persone vecchie saranno giovani per sempre, cambiate in un istante, immortali, saranno a Sua somiglianza, il sole e le stelle sorpasseranno in splendore, come Daniele ha detto: “Quelli che avranno insegnato a molti la giustizia risplenderanno come le stelle in eterno”. Ma sentiamo ciò che Tu hai detto al profeta: “Va’ Daniele, perché ti riposerai nella tua eredità, ma ti rialzerai in quel giorno”.

17                   Oh Dio, fa’ che possiamo essere reputati degni tramite il sangue di Gesù; noi non pretendiamo di avere dei meriti per noi stessi; ma per i Suoi meriti, possiamo essere degni di stare là in quel giorno, mentre confessiamo i nostri errori e desideriamo tenerci nella Sua giustizia, con il grande profeta Daniele e tutti coloro che si terranno là, quando le ricompense saranno distribuite. Fino ad allora, Signore, fa' di noi degli strumenti nelle Tue mani. Fa' che questa mattina, le nostre orecchie siano degli strumenti per ascoltare la Parola. Fa' che le mie labbra siano degli strumenti per predicarla. Perché noi lo chiediamo nel nome di Gesù, e possa la nostra intelligenza comprendere la volontà di Dio. Amen.

18                   È veramente difficile iniziare. È come se aveste tante cose da dire e che vorreste dire; e sembrerebbe che ci fosse così poco tempo per dirle. Forse prima che parta. Ho detto ieri sera che, potremo avere l'opportunità di percorrere forse uno dei libri della Bibbia, questo autunno o questo inverno, prima che parta. Se il Signore vuole, vorrei andare oltreoceano, uno di questi giorni, giusto dopo Natale.

19                   Ebbene, stamattina, per la lettura, vorrei che apriate Ebrei, capitolo 11. E ascoltate adesso molto attentamente la lettura. Vorrei enfatizzare il verso 3.

«Or la fede è certezza di cose che si sperano, dimostrazione di cose che non si vedono; infatti per mezzo di essa gli antichi ricevettero testimonianza. Per fede intendiamo che l'universo è stato formato per mezzo della parola di Dio, sì che le cose che si vedono non vennero all'esistenza da cose apparenti».

20                   Ebbene, è un testo un po’ strano per servire da sfondo al testo che desidero utilizzare. Le cose non sono state fatte da cose visibili. Ebbene, stamattina, vorrei accostare questo argomento: “Il Conto alla Rovescia”, perché voglio fare un paragone sotto un angolo profetico. Ieri sera, ho voluto dare un piccolo insegnamento sulle Scritture; stamattina, è un messaggio profetico; e questa sera, sarà un messaggio evangelistico.

21                   Dunque, ciò che si vede non è stato fatto da cose visibili. Ebbene, durante tutti questi anni, ho appreso che ogni cosa nel naturale è un simbolo dello spirituale, tutto ciò che esiste nel naturale. Ricordatevi, dunque, che ogni volta che vedete una cosa naturale, è un simbolo dello spirituale. Vedete? Tutto è stato fatto da cose invisibili. Vedete, la natura è dunque il riflesso dello spirituale.

22                   Dunque, mentre facevo un studio, qualche giorno fa, ed io credo di aver menzionato ciò ieri sera, che leggevo là dove... o piuttosto ascoltavo la radio, ritornando dal Canada, un dottore, qui, negli Stati Uniti, il quale aveva dichiarato che l'uomo contava quattordici milioni di anni di evoluzione. Era stato dissotterrato un osso là in Italia, nel 1800, intorno al 1800, e si diceva che questo osso avrebbe dovuto essere un osso umano che era stato... avrebbe potuto essere tramite... Come si è fatto per determinare le epoche, e questo dottore, un vecchio uomo, ha dedicato tutta la sua vita a studiare questo osso! Ed egli ha detto: “Questo è l'osso di un uomo e ha quattordici milioni di anni”.

23                   Ebbene, che assurdità! Che un uomo si sia sacrificato per niente, cercando di contraddire la Parola di Dio, ed egli non ne ha ottenuto niente, se non una destinazione senza fine! E tutti sanno che quando si seppellisce un osso, nello spazio di vent'anni, questo osso cambia. Nello spazio di cento anni, questo osso è quasi distrutto, non restano che dei pezzi, e importano poco le condizioni in cui voi lo conserverete. Vedete? E poi, che cosa diventerà questo osso tra mille anni, tra diecimila anni? Ebbene, che cosa accadrà, se si moltiplica ciò per dieci, per un milione di anni? Poi, quattordici volte un milione. Oh! Questo è semplicemente... non è neanche sensato pensare a una cosa simile. Un osso non potrebbe durare quattordici milioni di anni, importano poco le condizioni di conservazione. Tutti lo sanno. Questi potrebbe aver raccolto qualcosa che somigliava ad un osso o qualcosa di questo genere. E poi, come hanno potuto determinare con precisione che ciò aveva quattordici milioni di anni? Vedete? Dopo tutto, Dio ha creato l'uomo sulla terra seimila anni fa, e ciò risolve la questione.

24                   Qualcuno ne discuteva con me qualche tempo fa, in una delle mie riunioni. Parlavo dell'evoluzione dell'uomo, ed io avevo detto che aveva solamente seimila anni. E questo uomo disse: “Ebbene, fratello Branham, noi possiamo dimostrare che il mondo è vecchio di milioni di anni. Perciò, sei completamente in errore riguardo a ciò di cui parli”. Dissi: “Non credi la Bibbia?”

Egli rispose: “Credo che sia stato l'uomo a scrivere la Bibbia”.

Ed io replicai: “In verità, la mano dell'uomo ha formato le lettere, ma lo Spirito Santo era dietro questa mano (vedete?), ha formato le lettere, perché la Bibbia lo dice”.

Ma egli disse: “Ebbene, Devi riconoscere che le persone sono in errore a proposito del mondo”.

Dissi: “La Bibbia non è mai in errore, mai in errore”.

Egli disse: “Ebbene, il mondo… si può vedere come le montagne sono sorte a partire dai vulcani”.

Replicai: “Ma solamente tu...”

Egli disse: “E Dio ha creato questo mondo in sei giorni...”

Dissi: “Ebbene, la Bibbia non lo dice. Vedi, pensavi che essa lo dicesse”.      Aggiunsi: «Andiamo indietro per sistemare il tuo argomento. Il primo capitolo della Genesi dice: “Nel principio, Dio creò i cieli e la terra”», punto. Durante quanto tempo ha fatto ciò? Io non ne so niente. Egli non ce l'ha detto. Ma: “Nel principio, Dio creò i cieli e la terra”, punto. Poi: “La terra era informe”. Questo è il momento in cui Dio cominciò ad utilizzarla. Vedete? Così, le persone si scervellano per niente. Vedete, vedete?

25                   Dio creò la terra. Egli l’ha potuta creare in cento miliardi di anni; io non so in quanto tempo, tuttavia l’ha creata. Ed Egli non ha detto in quanto tempo, non è affare nostro quanto tempo abbia impiegato. Egli ha detto semplicemente: “Nel principio Dio creò i cieli e la terra” punto! Ciò lo sistema. Questo è tutto. In quanto tempo l'ha fatto? Questo è... Ma, poi fu in un altro momento che la creazione cominciò a spuntare dalla terra, quando Egli cominciò.

26                   Ed a questo proposito, credo che tutto sulla terra sia il riflesso del cielo. Credo che, quando vedete qualcosa lottare per la vita, ciò significa che esiste una vita di cui ciò è il riflesso. Ed io credo che, quando Dio creò l'uomo, cominciò a riflettere le cose più piccole come gli animali, e poi, ciò che creò in seguito fu qualcosa di differente. È esattamente in questo modo che l’ha fatto, secondo ciò che dice la Bibbia. Egli creò inizialmente gli alberi e la vita vegetale, poi creò l'uomo. E dunque, l’ultima cosa che venne dalla terra, nella linea della creazione, fu l'uomo, non c’è stato qualcosa più elevato di ciò. Perché? Era il riflesso perfetto di Ciò che è più elevato nel Cielo; difatti, Dio è un uomo. Vedete? Dio è un uomo, dunque, ciò lo prova. E quando Dio scese per abitare tra noi, era un uomo. Vedete? Un Uomo, ciò mostra dunque che la perfezione dell'evoluzione era Dio, il Quale è un uomo.

27                   Ed allora, prendete un albero, prendete l'erba e così via, prendete un albero, è il riflesso dell'albero della Vita che è nel Cielo. Tutte queste cose lottano per la perfezione. È tutto nel naturale, come Ebrei lo dice qui, è stato fatto di cose invisibili. In altri termini, sono soprannaturali. Ed il soprannaturale è il riflesso del naturale. Vedete? Ebbene, allora la natura era eterna o piuttosto deve essere eterna come il soprannaturale, ma il peccato ha pervertito la natura. Se è dunque così, credo che sia così, allora tutto ciò che accade sulla terra è il genere di cosa che accade nello spirituale. Vedete? Le realizzazioni dell'uomo devono riflettere qualcosa.

28                   Adesso, scopriamo questo: per esempio il corpo naturale, ecco uno corpo naturale, ed il corpo è stato fatto per riprodursi: sono i bambini. E adesso, il corpo naturale, notiamo che la prima cosa che appare alla nascita naturale di un bambino, è l'acqua, in seguito il sangue e poi la vita. Noi notiamo che nel corpo spirituale di Cristo, la prima cosa è l'acqua, in seguito il sangue e poi la Vita: giustificazione, santificazione, battesimo dello Spirito Santo. Vedete il riflesso, tutte le cose naturali sono il riflesso delle cose spirituali. La nascita naturale...

29                   Prendiamo ad esempio il matrimonio in quanto unione. Scopriamo che il matrimonio... vediamo il corteggiamento, gli accordi e poi il matrimonio. Ciò dovrebbe regolare la questione per sempre. Ebbene, è la stessa cosa con Cristo e la chiesa. Vedete? Al tempo del corteggiamento, Dio sollecita i nostri cuori, noi ci abbandoniamo; la cerimonia del matrimonio, e la Sposa prende il nome dello Sposo. Vedete, vedete, vedete? È ciò che fa di lei la Sposa. Ebbene, la sposa prende sempre il nome dello sposo.

30                   Ci sono tante cose di cui possiamo parlare qui. Ne ho scritto una lista che mi prenderebbe circa due ore per percorrerla; e delle Scritture per sostenere ciò, se ne volete alcune qui per sostenere ciò. Per esempio 1. Giovanni 5:7, parlano della nascita naturale, spirituale e così via: “L'acqua, il sangue e lo Spirito”. E tre nel Cielo: “Padre, Figlio e Spirito Santo”, questi tre sono uno. Ce ne sono tre che sono d’accordo sulla terra; non sono uno, ma sono d’accordo in uno sulla terra, sono l'acqua, il sangue e lo Spirito”. Vedete: “L'acqua, il sangue e lo Spirito”, come nella nascita naturale, che ne è il simbolo.

31                   Così, se qualcuno si appoggia semplicemente sull'idea che la giustificazione è tutto ciò che si deve avere, è nell'errore, nell'errore. Deve essere nell'errore. E poi, se la chiesa che crede, come un gran numero di Pentecostali, che lo Spirito Santo è ciò, è semplicemente pentirsi per ricevere lo Spirito Santo; questo è sempre falso, perché bisogna che abbiate là dentro la santificazione per purificare ciò prima che lo Spirito Santo entri. Altrimenti, voi escludete il sangue. Vedete? E la nuova nascita… le persone dicono che il battesimo dello Spirito Santo è la nuova nascita. Ebbene, è falso. Il battesimo dello Spirito Santo è differente dalla nuova nascita. La nuova nascita è quando siete nati di nuovo. Ma lo Spirito Santo è quando la potenza entra in questa nascita per il servizio. È esatto. Vedete? Lo Spirito Santo è… battezzato nello Spirito Santo.

32                   Per la nuova nascita, avete la nuova nascita essendo... credendo al Signore Gesù Cristo. Vedete, avendo fede ed accettandoLo come vostro Salvatore; ciò è la nascita (vedete?), perché siete passati dalla morte alla Vita. Ebbene, se volete sostenere ciò, prendete San Giovanni 5:24:

Chi ascolta la mia parola e crede a colui che mi ha mandato, ha vita eterna; e non viene in giudizio, ma è passato dalla morte alla vita.

Vedete, ha la Vita perché egli crede. E questo stesso gruppo è dovuto andare alla Pentecoste per essere battezzato con lo Spirito Santo. È esatto.

33                   Lo Spirito Santo è la potenza per il servizio. Così, quando le persone dicono, per esempio, che dovete nascere di nuovo, applicando ciò allo Spirito Santo, è là che molti Metodisti e tutto il resto sono nell'errore. Non è possibile. Ciò non si accorderà semplicemente con queste Scritture. Mettete la cosa da parte. Bisogna prendere ciò come le Scritture l'hanno posto là. Vedete? E lo Spirito Santo è un... “Riceverete la nuova nascita dopo questo?” Che cosa? No. “Voi riceverete potenza (Atti1:8) quando lo Spirito Santo verrà su di voi”. Vedete? Ed essi avevano già creduto alla Vita eterna, e tutto il resto, ma dovevano ricevere lo Spirito Santo quale potenza. “Voi sarete i Miei testimoni quando lo Spirito Santo verrà su di voi”, perché lo Spirito Santo è un testimone della risurrezione, mostrando che siete diventati un adulto in Cristo.

Adesso, il naturale... Ogni cosa spirituale, tutti gli avvenimenti e tutto il resto... o sono un simbolo del soprannaturale, o piuttosto il naturale è un simbolo del soprannaturale. Ebbene, sono andato alla Fiera internazionale, mentre eravamo non lontani da là, a Spokane, ed io avevo pensato che avrei potuto portare lì la mia famiglia, perché sono stato solamente in una sola Fiera internazionale negli Stati Uniti, ed è stato quando si è tenuta a Chicago, anni fa. Hope ed io, noi eravamo là. E non restammo là che un giorno, a causa dei borsaioli e tutto il resto. Lei aveva una spilla che le aveva regalato mio cugino, io camminavo giusto accanto a lei e qualcuno le prese la spilla. Fu veramente terribile. E così, siamo rimasti un giorno e poi siamo ritornati.

34                   Ma la Fiera internazionale… ho preso la mia famiglia e siamo andati laggiù. Non era più che la Fiera di Louisville. Avete visto il razzo di cui hanno parlato; non era nulla di diverso che andare qui ad Elsby Build — o piuttosto alla Brown Building o da qualche parte, e salire fino a circa otto o dieci piani su un ascensore e scendere. Ecco ciò che era. Ed io penso che fosse la General Electric che aveva ciò laggiù. Ma c'era una cosa che mi aveva colpito. Ebbene, la Germania aveva la sua esposizione, la Russia così come tutte le altre nazioni l’avevano, perché si trattava di una Fiera internazionale. I tedeschi, i francesi, e tutte queste piccole esposizioni non erano più grandi di questo pulpito qui.

35                   Ma gli scienziati avevano le loro realizzazioni; e la principale cosa sulla quale si esercitavano era l'uso del tabacco. E se un fumatore di sigarette entrava là e usciva per fumare ancora, allora qualcosa non andava nella mente di quell’uomo. Li ho visti io stesso prendere una sigaretta, porla in una macchina davanti per aspirare il fumo del tabacco di là e spingerlo in un tubo di prodotti chimici, e questo fu riempito semplicemente di cancro bianco, con una sola sigaretta. E poi si dice: «Molte persone dicono... (è la realizzazione mondiale più grande sull'argomento)”, …dicono: “Non inalerò ciò”». E lo scienziato ha fumato la sigaretta e ne ha respinto una ventata (dalla sua bocca), senza respingerla dalle narici, o piuttosto, si aspira ciò nei polmoni, ma ha preso semplicemente ciò nella bocca e poi l'ha respinto negli stessi prodotti chimici, non c'era là dentro nessuno cancro. Egli dice: “Dov’è andato? Nella mia bocca. Quando inalo, ciò va nello stomaco, naturalmente”. Dice: “Ebbene...”

Poi, mi venne un pensiero: “Perché i medici dicono che la sigaretta non è nociva?”

Egli dice: “Ogni uomo che venderebbe il suo diritto di primogenitura... Se un medico facesse una dichiarazione di questo genere, potrebbe licenziarsi, perché queste società di sigarette lo obbligherebbero a licenziarsi”. Egli vende infatti il suo diritto di primogenitura, perché ha giurato di non fare una tale cosa. Ma le persone lo fanno ugualmente.

36                   Ed egli dice: “Hanno gli apparecchi dunque. Vi dimostreremo ciò per una realizzazione scientifica”. Ed essi avevano là dentro Yul Brynner, sapete, questa divo del cinema, che... E quando questa minuscola quantità di nicotina... Egli dice: “Ebbene, si dice filtro di sigaretta”. Dice: “Un uomo che fa ciò, mostra semplicemente il suo stato mentale. Perché, se non fumate, non avrete del catrame, è il catrame che fa fumare. E se fumate una sigaretta con il filtro, ne occorreranno tre o quattro per essere soddisfatti, al posto di una sola, perché è per soddisfare che si tolgono queste quantità di catrame”. Se non fumate, non ci sarà catrame. Occorre che ci sia del catrame per avere il fumo. È così dunque. Dice: “Fumate se dovete fumare, fumate quella che non ha il filtro. Una sola sigaretta darà soddisfazione là dove ne occorrerebbero tre, perché tirate molto meno catrame”.

37                   È una cosa commerciale. Tutto questo di cui la nazione è riempita, sono di cose commerciali, la sozzura e tutto il resto.

E là, prese allora ciò e dimostrò quanto questa unica piccola quantità restava nella gola o piuttosto nei polmoni, e all’inizio è bianco, poi diventa rosa e in seguito passa da rosa a porpora. Le particelle della piccola cellula sembravano così grandi attraverso la lente di ingrandimento, ma evidentemente a voi occorrerebbe una lente di ingrandimento potente per vedere anche la cellula. Poi egli dice: “Quando ciò diventa purpureo, avete un cancro. Un uomo che fuma un pacco di sigarette al giorno ha il settanta per cento di probabilità in più di morire di cancro di quello che non fuma”. Ed è stupido prendere un tale rischio.

38                   Ebbene, poi egli prese un'altra cosa e dimostrò ciò; portò un topo bianco. Ed egli prese una sigaretta e la pose in un apparecchio, e tirò ciò attraverso qualcosa simile al marmo bianco, prese uno strofinaccio e la nicotina di una sigaretta e l'applicò sulla schiena del topo. Ogni sette giorni presentavano un altro topo. Ed essi dovevano utilizzarne uno per la lezione del giorno. E quando chiudevano questo topo durante sette giorni, portandolo fuori, c'era un cancro grosso così sulla schiena del topo. Alcuni non sopravvissero neanche durante i sette giorni. Il topo non si muoveva. Non ho potuto mangiare durante due o tre giorni per avere guardato questa cosa disgustosa che si trovava là, colpito dal cancro, e ciò gli colava così sulle zampe e così via, un cancro enorme e grosso, di circa mezzo pollice, era cresciuto sulla schiena del topo, un cancro causato dalla nicotina di una sola sigaretta. E pensate che ciò li fermerà? Un uomo possente era seduto là accanto a me, ed il sudore gli colava sul viso, disse: “È ugualmente sorprendente, non lo è?”

Dissi: “Lei fuma?”

Egli rispose: “Sì, signore”.

Dissi: “Beh, dovreste fermarvi, allora”. Questo è così, le realizzazioni, possono dimostrare che quello reca ciò.

39                   Ebbene, ho predetto che il mondo si trova, se questa civiltà rimane, in un'epoca di proibizionismo… quando c'era una bella multa per la vendita di una bottiglia di whisky, questa multa sarà moltiplicata dieci volte per la vendita di un pacco di sigarette da qui ad alcuni anni, se questa civiltà rimane. È dieci volte peggio che il whisky. È sicuro. È omicida, questo... E si può parlare alle persone, non prestano la minima attenzione a ciò. “È un predicatore esaltato”, la cosa continua. Vedete? È questo, non prestano attenzione.

40                   Ma ecco ciò che penso: ciò che la scienza è stata in grado di compiere... Erano presenti alla Fiera internazionale, mostrando tramite le ricerche scientifiche ciò che la scienza è stata capace di compiere nel naturale. Adesso, siamo qui per provare tramite la ricerca spirituale quello che Dio è in grado di compiere con coloro che crederanno la Sua Parola. Ebbene, per realizzare delle opere scientifiche, si deve lavorare secondo le norme scientifiche. Per compiere delle opere spirituali, si deve lavorare secondo le norme spirituali. Ebbene, voi dite che questo topo era orribile, ed è ciò che era, avreste dovuto vederlo. Avrei voluto tanto averne una foto, giusto per mostrarlo. Se ne avessi una, potrei farlo, ma non vi si lascerà prenderne una. Ma notate. Naturalmente, il topo visse ancora alcune ore, alcuni di loro non sopravvissero neanche durante i sette giorni. Ma pensate a ciò!

41                   Voi pensate che ciò avesse un aspetto canceroso, dovreste vedere a che cosa somiglia un'anima quando devia dal Vangelo. Dovreste vedere quanto appare terribile! Quanto un demonio può impadronirsi di un uomo e pervertire un figlio di Dio in una cosa orribile, come si tiene davanti a Dio... Oh, potrebbe misurare un metro e ottanta ed avere le spalle come non so cosa, dei capelli riccioluti e cos’altro ancora; ciò non vuol dire niente. È l'interno dell'uomo che dura. L'esterno è in ogni modo polvere.

42                   Così, è una realizzazione, ed allora mostravano, avevano questo razzo e tutto il resto, mostravano ciò che avevano realizzato, ciò che erano stati in grado di fare, e spiegavano tutte le loro scienze atomiche e tutto il resto. Loro avevano un modellino su scala ridotta di ciò che sarebbe una Chevrolet. La General Motors l'aveva esposta, quello che il... in un altro, il prossimo secolo, l'aspetto della Chevrolet del ventesimo secolo. Come vedevo, ciò aveva l'aria di un tubo a gas munito di un cappuccio alla sua cima. Ebbene, hanno mostrato come avrebbe funzionato, e che sarebbe stata azionata da un potere atomico, con tipi di ali che si solleverebbero una sull'altra ed assicurerebbero il controllo. Ciò sarebbe un grande vantaggio.

43                   Tuttavia, mi chiedo se possiamo ritornare alle pagine del Libro di Dio, stamattina, per vedere a cosa la chiesa somiglierà in quel tempo, vedere le realizzazioni che Dio ha fatto. Oh, quanto gli avvenimenti su questa terra rappresentano sempre qualcosa che viene da qualche altra parte! Ma quando ciò colpisce la terra, è solitamente in una condizione pervertita, perché è nel mondo di tenebre e di peccato. Vedete? Ma allora, esiste una vera rappresentazione nei campi spirituali, in un'altra dimensione, partendo dalle tre dimensioni, allora la sesta dimensione ha la sua rappresentazione. Ne sono molto felice.

44                   Ebbene, consideriamo adesso le realizzazioni di cui siamo stati capaci in questi ultimi anni. Adesso, cominciamo con qualcosa che è accaduto. Se il Signore vuole, non vi tratterrò a lungo, ma vorrei che vediate velocemente questo. E, oh, quando ciò mi ha colpito, ho avuto voglia di volare via. Notate ora. Ebbene, alcuni anni fa, ci si spostava per mezzo del cavallo e del calesse, non molto tempo fa. Mi spostavo in sella ad un cavallo e col calesse. Quando ero un ragazzo, di quindici, sedici anni, salivo a cavallo e andavo a cavallo in città e col calesse, passando giusto accanto a questa chiesa, la strada era fangosa e c'era qui una palude piena di erbacce, quasi tanto alte quanto l'edificio... per mezzo di un cavallo e di un carretto che consegnava fagioli bianchi e le altre cose della fattoria. Adesso io ci passo a bordo di una potente automobile. Che differenza!

L'epoca del cavallo e del calesse, quindi l'epoca dell'automobile, e poi venne l'epoca dell'aereo che ha lasciato la terra e conquistato l’aria. Adesso, se notate, così certo che questo risultato è stato ottenuto dalla scienza, se qualcuno ha un intendimento spirituale e comprende, ciò rappresentava una realizzazione dell'economia di Dio con la Sua Chiesa. Adesso, i giorni... E ricordate, il messaggero viene sempre alla fine del Messaggio. Noi sappiamo come abbiamo visto ciò nelle epoche della chiesa.

45                   Dunque, l'epoca del cavallo e del calesse qual era? Era la fine dell'epoca Luterana. Vedete, l'epoca del cavallo e del calesse. Loro credevano nella giustificazione. Dio fece uscire la chiesa dal Romanesimo, dal Cattolicesimo, e la fece entrare nella Sua prima realizzazione spirituale, vale a dire: “Il giusto vivrà per fede”. Ciò, era l'epoca del cavallo e del calesse, siccome venivano... all'epoca del cavallo e del calesse che si è conclusa.

Dunque, la successiva realizzazione che l'uomo ottenne in materia di trasporto fu l'automobile. E notate che il potere di questa automobile aumenta incessantemente.

Adesso, la fine dell'epoca di Wesley ha prodotto, tramite una realizzazione spirituale, la santificazione, il che significa che la chiesa è risuscitata dallo stato della giustificazione nello stato della santificazione.

46                   Adesso vorrei che vi ricordiate questo, man mano che avanziamo, la chiesa che si chiama “Chiesa” non è la Chiesa. La Chiesa è la Chiesa spirituale. Delle migliaia e migliaia di Luterani che si erano uniti ad una chiesa non conoscevano sulla giustificazione più di quanto un maiale ne sappia su una sella da donna. Loro non ne sapevano niente. E nell'epoca di Wesley, quante migliaia hanno professato la santificazione senza sapere sulla potenza santificatrice di Dio più di quanto un coniglio sappia sulle racchette da neve. Vedete, loro non ne sapevano assolutamente niente.

47                   Ma c'è stato un popolo che ha raggiunto ciò. Alleluia! Guardate dove voglio arrivare. C'era qualcuno che conosceva ciò che significava “giustificato” agli occhi di Dio: “Avere pace con Dio tramite il nostro Signore Gesù Cristo”. Alcuni di quei Luterani erano fedeli. Credevano ciò. Importava poco ciò che la chiesa Cattolica dicesse, loro credevano la Parola di Dio e si tenevano ad Essa, perché il messaggero di quella epoca predicava: “Il giusto vivrà per fede”, ed essi credevano in un stato di giustificazione. Ed essi erano capaci, per la grazia di Dio, di raggiungere la giustificazione, di avere pace con Dio tramite il nostro Signore Gesù Cristo.

48                   Ebbene, notiamo ancora, che in seguito vennero i Metodisti con la santificazione. Molti di questi Metodisti erano realmente santificati, però molti tra loro proclamavano ciò ma non ne sapevano niente. La chiesa Metodista insegnava la santificazione. Dicevano che si inginocchiavano e gridavano, si rialzavano dicendo: “Gloria a Dio, sono santificato”. Ed essi continuavano semplicemente a vivere come in passato. Ma alcuni di questi uomini e di queste donne erano realmente santificati dalle cose del mondo, e conducevano una vita consacrata e messa a parte. Perché? Era l'epoca dell'automobile che aveva preso più potenza. L'automobile, il vecchio modello-T aveva probabilmente quindici o venti cavalli. Vedete, aveva così un piccolo motore, di una capacità di quindici o venti cavalli. La santificazione! Quando la scienza realizza qualcosa nel naturale, Dio realizza qualcosa nello spirituale. Vedete, costantemente arriva qualcosa. E poi, dopo l'epoca della santificazione...

49                   Adesso, consideriamo degli uomini come il vecchio Beverington. Chi, tra gli uomini, sarebbe più grande del vecchio fratello Beverington? E considerate John Wesley, George Whitfield, Finney, Knox, la maggior parte di questi vecchi Metodisti che erano armati di pazienza. Hanno conosciuto un inferno sulla terra, dei tormenti, per avere creduto che la Parola di Dio insegnava la santificazione, la seconda fase della grazia; ed essi si erano attenuti a ciò, lo credevano, ed avevano operato dei prodigi con ciò. È lo stesso di Henry Ford e ciò che è stato realizzato nel campo del trasporto, la vecchia Ford modello-T comparata al cavallo, è andata al di là dell'epoca del cavallo. E Wesley è andato al di là dell'epoca Luterana.

50                   E poi, viene la Pentecoste. E mentre la scienza del mondo era in grado di inventare un motore di automobile (i fratelli Wright hanno creato o fatto, o piuttosto fabbricato l'aereo), un apparecchio volante che era di gran lunga superiore all'automobile sulla terra, perché si è involato nell’aria. Ebbene, i fratelli Wright, per la loro realizzazione, erano in grado, servendosi della scienza, di fare qui sulla terra un modello di qualcosa, per mostrare che un grande avvenimento spirituale era sul punto di prodursi. E quando i fratelli Wright sono riusciti a far si che l'uomo lasciasse il suolo, la Pentecoste cadde e si involò nell’aria con i doni spirituali, con il battesimo dello Spirito Santo. L'uomo s’involò nell’aria (oh, alleluia), i suoi piedi si sollevarono dalla terra affinché potesse librarsi, salire nell’aria. Oh, come era di gran lunga superiore al cavallo ed al calesse, come era di gran lunga superiore all'automobile! Era lassù nell’aria. Egli sbatteva, soffiava e urtava, tuttavia volava. Vedete, ciò che l'uomo realizza sul terra, perché le cose sono fatte di queste cose che sono invisibili. Dio era capace di compiere qualcosa per le persone riempite dello Spirito che avevano fame e sete, e per coloro che sarebbero rimasti con la Parola.

51                   Ebbene, se Wesley non fosse uscito conformemente alla Parola e non avesse avuto una cattiva reputazione, bollato come matto, e tutto il resto, egli non sarebbe mai stato in grado di realizzare qualcosa. Ma Wesley era uno dei grandi scienziati di Dio. Lutero era uno dei grandi scienziati di Dio. Loro non si preoccupavano di ciò che le chiese dicevano, di ciò che le organizzazioni dicevano. Lutero non si preoccupava di ciò che i Cattolici dicevano; credeva che il giusto vivrà per fede (alleluia!), ed egli prese i prodotti chimici della Parola di Dio e li mescolò, e la chiesa si mise in marcia tramite la fede. Wesley ha mescolato ciò con il sangue e l'ha provato tramite il sangue, e la chiesa fu santificata. I Pentecostali credevano che il battesimo dello Spirito Santo, volesse dire che la promessa è per voi, per i vostri figli e tutti quelli che sono lontani, ed essi hanno mescolato i prodotti chimici della Parola di Dio e si sono involati nell’aria. Alleluia! Uscirono perché furono in grado di fare tali realizzazioni.

52                   Ebbene, perché queste persone hanno fatto questo? Perché Lutero l'ha trovato? Perché Wesley ha trovato ciò? Perché gli altri hanno trovato questo? Perché i materiali per fabbricare la Ford modello-T erano sulla terra. C'era dell'elettricità per fare funzionare un'automobile. C'era della benzina sulla terra, c'erano dei pistoni e così via, tutta la meccanica, il carbone per il generatore, e tutto il necessario per creare questa cosa. E notate che ciò cominciava… o piuttosto per fabbricare ciò, non per creare. È Dio il creatore; Egli aveva messo ciò là. Ma gli uomini che credevano ciò nel campo scientifico, della natura, hanno sondato ciò e non si poteva far loro credere il contrario. Loro credevano in quella cosa. Era una rivelazione che avevano nel loro cuore, e si tennero a ciò finché dimostrarono che la cosa era vera.

53                   È così che John Wesley dimostrò la santificazione. Il materiale era qui, è la Parola di Dio che aveva portato ciò. Egli credeva ciò. Anche se tutta la chiesa, la chiesa Anglicana e tutti gli altri avevano rigettato ciò, egli è rimasto con la sua convinzione e ha dimostrato ciò. Ed i Pentecostali sono venuti e, siccome avevano il materiale, hanno dimostrato che lo Spirito Santo era vero. Ed essi si sono involati nell’aria.

54                   L'avete notato, ciascuna di queste realizzazioni scientifiche accompagnava l'altra, completava l'altra. Era solamente una forma più elevata. Vedete? L'automobile era un mezzo di trasporto più evoluto del cavallo, e l'aereo è un mezzo di trasporto più evoluto dell'automobile, e si sono succeduti. La potenza (in cavalli)! Amen! Se quella è la potenza in cavalli, che ne è della potenza di Dio? Che ne è dello Spirito Santo e della potenza? La potenza dello Spirito Santo che può giustificarvi è la stessa potenza dello Spirito Santo che può santificarvi. La stessa potenza dello Spirito Santo che vi santifica, può riempirvi della Sua presenza. E coloro che avevano una piccola conoscenza, coloro che non conoscevano il loro ABC lo scoprirono. Perché? Loro erano degli scienziati spirituali. Amen! Hanno visto la cosa, hanno creduto a ciò. L'uomo l'ha creduto tramite l'istruzione, lo scienziato naturale. Lo scienziato spirituale l'ha creduto tramite rivelazione; uno tramite l'istruzione, l'altro tramite la rivelazione. Oh, se soltanto potessimo aprirci. Ogni tipo di materiale è qui. È vero.

55                   Bene, vediamo come ciò funziona, come Dio ha potuto compiere questo. I Pentecostali si erano involati nell’aria. Come loro... Poi la guarigione, il parlare in lingue, la rivelazione, i doni dello Spirito di cui Lutero non sapeva niente, Wesley neanche, furono restaurati nella chiesa. Non avevano insegnato ciò, loro non ne sapevano niente. Non era per la loro epoca.

56                   Ebbene, che ne sapeva Henry Ford, nel suo giorno, di un aereo, prima dei fratelli Wright? Vedete, lui non ne sapeva niente. Così era dell'uomo che un tempo, cinquecento anni fa, conduceva il cavallo ed il calesse e che non sapeva niente di un'automobile senza cavalli; la Bibbia sola diceva che sarebbe stata là. Dunque, erano capaci di realizzare ciò tramite la ricerca scientifica. E quando ciò ebbe luogo sulla terra, Dio rappresentò ciò con una realizzazione della Sua Chiesa. Perché ciò che è visibile, è stato fatto di cose che non si vedono, vedete, il suo riflesso.

57                   Bene, adesso l'epoca Pentecostale ha sparso un risveglio attraverso il mondo, durante gli ultimi cinquant’anni, con ogni genere di cose. Ci sono state delle guarigioni, delle malattie sono state guarite, alcuni zoppi sono stati guariti, dei ciechi hanno recuperato la vista. Pensate che il mondo ha creduto ciò? Certamente no. Loro non credevano in Lutero. Non credevano in Wesley. Non credevano ai Pentecostali. Ma Dio considerava la Bibbia, e chiunque, nelle sue ricerche, desiderava fare ciò, prendeva la Bibbia e provava tramite Essa che era la verità. Amen. Ebbene, noi dobbiamo ricordare ciò; dobbiamo crederlo, perché queste cose erano dei simboli. Bene, siamo sopravvissuti all'epoca Pentecostale. L'epoca Pentecostale, come l'ho provato là, ha introdotto l'epoca di Laodicea.

58                   Ma adesso, qualcos’altro è arrivato. Abbiamo un astronauta adesso. John Glenn è stato il nostro primo astronauta. E vediamo che finora è di gran lunga superiore all'aereo, l'aereo può volare solamente se c'è la pressione e così via. Ma questo vola tramite la potenza atomica, una potenza più grande che lo spinge a salire molto più in alto dell'aereo — lo stesso aereo non vi arriva. È giusto. Egli è stato in grado di fare ciò. Molto bene. Adesso abbiamo un astronauta, un'epoca naturale.

E ricordatevi, il messaggero viene sempre alla fine del messaggio precedente. Noi abbiamo provato ciò. Ebbene, siamo nel campo dell'astronautica. Amen ed amen!

59                   La scienza ha potuto provare che l'astronauta può andare così lontano fino al punto che voi non potete vederlo con i vostri occhi naturali, ed egli può andare, che ci sia pressione o no. Può andare semplicemente grazie ad una cabina pressurizzata, ed egli può andare lassù e fare il giro del mondo e visitare il mondo; un astronauta. Oh! Che epoca è in arrivo! Oh, sì, andare al di là di tutto ciò che è semplicemente naturale, entrare dritto là dentro.

60                   Che cosa rappresenta? Un'epoca spirituale, un tempo spirituale in cui Dio avrà degli astronauti spirituali. Amen. Sono qui proprio adesso. Alleluia! Le aquile dell'aria, possono andare più in alto di tutti gli altri uccelli, possono volare al di sopra di ogni cosa, gli astronauti spirituali (gloria), possono prendere la Parola di Dio e provare che “Egli è lo stesso ieri, oggi e in eterno”. Un astronauta spirituale. Oh! Gloria! Ciò mi ha fatto del bene, di vivere in questa epoca. Ebbene, quale meravigliosa cosa per un astronauta spirituale! Vedete? Che cosa è questo? Che cosa hanno fatto gli scienziati naturali? Loro erano in grado di compiere ciò. E Dio, per mezzo di uomini che rimanevano attaccati alla Bibbia e dicevano che “Egli è lo stesso ieri, oggi e in eterno”, e che non avevano paura della promessa, che non tenevano conto di ciò che le persone dicevano, rimanevano attaccati a ciò... Che cos’è? Voi diventate un astronauta capace di andare così lontano, al di là del pensiero denominazionale. È al di là di ogni altra cosa. È al di là delle cose della chiesa. Restate là con Dio e con Lui solo: degli astronauti.

61                   E ricordatevi, per essere un astronauta, si deve entrare in una cabina, e non si ha il controllo di sé. Occorre il radar, la potenza, la potenza atomica per portarlo al di là dell'atmosfera, ed allora è controllato da una torre. Amen. Gloria! È allo stesso modo con gli astronauti spirituali di Dio. Loro entrano in una cabina, in un luogo, in un corpo, e questo corpo è il Corpo di Cristo. Così, non sono loro, questi non sono loro. Non era John Glenn, era la cabina nella quale egli stava. Era l'apparecchio. Egli si era seduto semplicemente là, non faceva niente. Aveva semplicemente il coraggio di mettersi là e di dire che ciò era vero, perché la scienza l'aveva provato.

62                   Dio vuole degli uomini che possano entrare in Cristo e credere che Egli è lo stesso ieri, oggi e in eterno; degli uomini che non considerano il loro proprio pensiero, che vanno nello spazio e che sono controllati dallo Spirito Santo. Amen. Astronauti! Oh! Come è lontano dal cavallo e dal calesse! Come è lontano dell'aereo stesso! Come è lontano dalla giustificazione, dalla santificazione, dal battesimo dello Spirito Santo! Si arriva alle aquile. In primo luogo, ci furono delle lucertole, poi ci furono delle galline; poi ci furono dei corvi; ma adesso queste sono delle aquile. Nessuno può seguirle.

63                   L'aquila è un uccello speciale, può andare più in alto di tutti gli altri uccelli. È stata concepita per vedere, serbare il suo sangue freddo quando arriva lassù. Ci sono delle persone che possono saltare su e una volta arrivati là, non sanno più dove sono, perché non possono vedere più lontano del loro salto. Ma ce ne sono che possono guardare in basso e vedere ciò che accade. È l'aquila. Può tenersi là fino a gettare un colpo d’occhio, poi aspettare finché senta un messaggio che gli dica ciò che debba dire. È quello l'astronauta di Dio. Vedete? Se ciò ha accompagnato tutte le altre realizzazioni, perché non dovrebbe accompagnare questa realizzazione?

64                   Gli astronauti di Gesù... Amen. Non s’invola con la propria potenza. È lanciato. Tutto ciò che deve fare è di entrarvi. È tutto ciò che dovete fare, entrarvi. È Dio che lo aziona e lo piazza. Non è la potenza della benzina, né un qualsiasi credo ecclesiastico. È la potenza atomica di Dio che vi proietta diritto al di là dell'atmosfera. Amen! Oh, ebbene, cosa c’è in questi astronauti? Non hanno mai bisogno di... Loro non si sono accontentati di prendere la parola giustificazione, la parola santificazione, sono entrati in tutta la Bibbia. Amen. Egli è entrato in tutto ciò, perché sa che Dio è in grado di adempiere ogni promessa che ha fatto. Si tiene semplicemente là e aspetta. Oh! La Parola è obbligata a manifestarsi. Se siete malati, e se siete un astronauta, ricordatevi semplicemente, entrate in Cristo e aspettate il conto alla rovescia. È tutto. Egli lancerà il proiettile, non vi preoccupate. Ebbene, ha potuto realizzare ciò, perché Dio l'aveva promesso.

65                   Adesso, quanto l'astronauta è ben più potente di queste cose, partendo dalla vecchia potenza del cavallo, dalla potenza dell'automobile, e dalla potenza dell'aereo! Vedete, l'astronauta è così in alto che può vedere delle cose che un uomo a cavallo e su un calesse non può vedere. È così in alto che può vedere ciò che un uomo in automobile non può vedere. Egli è così in alto che può vedere ciò che un pilota non può vedere in aereo. È andato sempre dritto al di là del ragionamento. Amen. Gloria! Ecco. È andato al di là di ogni realizzazione che l'uomo può immaginare, al di là dell'organizzazione e della denominazione. “Vi occorre essere Metodista, Battista, o appartenere a questi, agli Unitari, ai Binitari”, o qualunque cosa questo sia. Egli è un astronauta. Ha volato così in alto nello spazio. Amen. Come sono riconoscente.

66                   E ricordatevi, l'astronauta è controllato grazie alla potenza del radar. Li avete visti fare entrare John Glenn. L’ho osservato là a Capo Canaveral e ho visto questo enorme radar, e voi non potevate vederlo da nessuna parte, ma si poteva dire dov’era secondo le indicazioni del radar. È là che era. Vedete? E noi abbiamo anche un radar: la preghiera. La preghiera è la potenza del radar che conduce l'astronauta. “Se chiedete qualcosa al Padre nel Mio nome, Io lo farò”. Vedete? Osservate semplicemente come la preghiera si svolge, voi vedrete quale direzione ciò prende. Amen. Osservate semplicemente come la chiesa prega, vedrete in quale direzione i missili volano. Lo potrete sapere tramite il modo di viaggiare degli astronauti, tramite il modo di pregare della chiesa.

Se prega, dicendo: “Signore, evidentemente non crediamo queste cose”. Oh, oh! Questo astronauta scende. È tutto. Oh, fratello.

67                   Ma quando ogni cosa è possibile, “Signore, manda il Tuo Spirito sulla chiesa e dacci ciò di cui abbiamo bisogno. Manda lo Spirito Santo su di noi, e togli da noi ogni ragionamento affinché crediamo che questa Parola è la Verità, e noi ci teniamo ad Essa”. Osservate dunque come lo schermo comincia a sollevare la punta così. Vedete, l'astronauta continua a salire molto in alto nell’aria. Meraviglioso! Va al di là di tutte le denominazioni, al di là di ogni credo.

68                   Adesso, ricordatevi, la giustificazione è destinata a un credo. È vero. Voi credete la giustificazione come da qualche parte altrove, come i Luterani e tutti i loro satelliti. È ciò che sono, dei satelliti, ma non hanno ancora lasciato la terra. Considerate la santificazione ed i loro satelliti. Dite: “Quali sono i satelliti per i Luterani?” Ebbene, la Chiesa di Cristo e quel gruppo là. Quali sono i satelliti per Wesley, per i Metodisti? I Nazareni, i Pellegrini della Santità, i loro satelliti. E poi i Pentecostali ed i loro satelliti, l'aereo, certamente, gli Unitari, i Binitari, i Trinitari, i Quaternitari, i Foursquare, la Chiesa di Dio, tutti hanno sempre avuto fede nelle loro denominazioni.

69                   Ma l'astronauta rompe il muro del suono. Lo supera decisamente. Non sente niente. Oh! Va semplicemente al di là di tutto ciò. Vedete, va lontano, là dove tutte le cose... Vive nella presenza di Dio. Certamente. Egli l'ha promesso. La Sua Parola dice che Egli è il Sommo Sacerdote. Vedete là questo enorme radar che si muove? OsservateLo nella riunione. Potete vedere quando lo Spirito Santo scende sotto la forma della Colonna di fuoco, come Egli ha promesso. Un uomo, un vero credente non va a stare là, per provare a ragionare su ciò secondo la scienza. Chi è? È lo schermo del Radar. OsservateLo. Si mette a girare. Amen. Ed Egli afferra quello, questo astronauta. “Tu hai il cancro. Tu hai questo. Sei il Tal dei tali di tale luogo. Il Signore Gesù ti guarisce”. Alleluia! Egli s’invola. Gli astronauti! Oh! Che Chiesa dovrebbe essere! È qui.

70                   Queste realizzazioni sono state dimostrate dalla scienza. Loro hanno mostrato ciò là, alla Fiera internazionale. Abbiamo avuto ciò. Amen. Ciò è stato provato ovunque, l'epoca dell'astronauta in cui viviamo. Vedete, ciò è stato fatto di cose invisibili. Vedete, ciò è stato fatto di qualcosa che viene dal Cielo. È Dio stesso qui, in questa sesta dimensione. È la potenza di Dio. Abbiamo raggiunto una posizione tale che siamo elevati a questa dimensione, al di là di questa cosa di andare alla tomba per piangere, di mettere il crespo al pomello della porta, per dire addio. Alleluia! Siamo entrati effettivamente nell'astronauta, e siamo andati oltre, e abbiamo visto dove siamo, poi siamo ritornati. Gloria! Andiamo a casa, al di là del cielo, al di là del ragionamento dell'uomo. Quando le persone vecchie saranno trasformate in un istante, in un batter d'occhio. Li vedremo là, gli uomini e le donne vecchie, ringiovaniti. “Come lo sai?” La Bibbia lo insegna. E Dio ha lanciato un astronauta lassù, sappiamo tutti di che si tratta, ed è ritornato. Non c’è da preoccuparsi in merito alla morte. La morte non è niente. Certamente, è la vita. Sì, si tratta di lasciare la terra per andarcene. Oh, come è meraviglioso!

71                   Egli ha promesso tutte queste cose nella Sua Parola, perché Ebrei 13:8 dice che Egli è lo stesso ieri, oggi e in eterno. Le cose di cui Dio era capace, ha potuto compierle tramite un uomo che si era abbandonato a ciò, alla Parola di Dio, poiché, come ho detto ieri sera, Egli si atteneva sempre alla Parola.

Ora, voi sapete che, un astronauta non è veramente una novità. Che ne è di Elia? Se egli non era un astronauta, allora ciò vuol dire che non ne ho mai visto uno. Egli è andato là dove John Glenn non ha mai pensato di andare.

Ebbene, sapete, una volta qualcuno se ne andò, muovendosi con passi lenti. Egli si chiamava Enoc. È salito semplicemente, ma era un astronauta. Certamente. Egli era pressurizzato; non aveva bisogno di essere cambiato, per niente. No, era già pressurizzato quando si è messo a camminare. Camminava semplicemente al di fuori di tutte le dimensioni e altro, camminava nella presenza di Dio.

72                   E poi, ci fu un vecchio uomo che era stanco e che non poteva più camminare tanto bene. Egli rimproverava Izebel per i suoi capelli corti, per i suoi trucchi e tutto il resto, finché Dio mandò un carro e disse: “Ti lascerò salire attraverso le nuvole questo pomeriggio”. Un astronauta!

73                   Una volta, un Uomo venne a morire per noi, e Dio lo risuscitò il terzo giorno. E cinquecento persone che stavano là Lo videro salire sulle nuvole, ed Egli fece sentire la Sua Voce, dicendo: “Io ritornerò”. Poi venne un angelo e disse: “Questo stesso Gesù che è stato tolto, l'Astronauta principale, ritornerà allo stesso modo, nello stesso tipo di edificio in cui Egli è, un corpo immortale”. Alleluia! E noi avremo un corpo simile al Suo glorioso corpo, perché Lo vedremo come Egli è. Oh, alleluia! Egli ruppe tutti i muri del suono, tutte le barriere del ragionamento, ed andò al di là del ragionamento, andò al di là di ogni altra cosa.

74                   Ed ogni uomo che vive per Dio dovrà andare al di là dei cinque sensi, dovrà andare al di là di ogni istruzione, di ogni realizzazione che è stato capace di compiere, e credere Dio, rompere tutto, mettere ogni cosa da parte e salire velocemente nei cieli. Amen! Oh, ciò che gli astronauti e gli altri hanno realizzato nel naturale, Dio ha potuto farlo per mezzo della Sua Chiesa, nello spirituale, tramite un popolo spirituale che ha creduto. Ogni uomo ed ogni donna che oserà, in qualsiasi momento, non importa in quale momento, prendere Dio in parola, è un astronauta.

Le persone diranno: “Oh, ciò è pazzia! Sentite queste persone che gridano, urlano, sentite ciò? Oh, è irragionevole!” È incomprensibile.

75                   Qualcuno mi parlava dicendo: “È un sogno che hai avuto, fratello Branham, quando hai visto quel luogo”. Non ho sognato affatto. Stavo là, guardando in basso, là dove ero steso sul letto. È probabile che abbia sognato nel letto, ma stavo là che guardavo me stesso, in basso. Vedete? Oh, Egli mi ha semplicemente concesso una piccola passeggiata astronautica stamattina là...?... sapere dove andare. E ciò mostra che il vostro radar indicherà ciò, esattamente dove si trova. Adesso, non sono io; è Lui. È il vostro spirito che è in voi che crede questo Messaggio, ed è lo Spirito Santo che si tiene là dove sono io, e voi credete questo così e ciò entra in contatto. Ed ecco che ciò ritorna immediatamente, la vostra risposta. Astronauti! Amen. Oh, come è meraviglioso. Certamente.

76                   È formidabile! La scienza ha compiuto una grande cosa. E, sapete, hanno reso ciò talmente grande che hanno paura di loro stessi. Ciò è esatto. Ciò ha preso una tale ampiezza che hanno paura di loro stessi. Sapete, circa due anni fa, hanno detto che mancavano tre minuti alla mezzanotte. Loro hanno paura. Cosa fanno? Ebbene, l'uomo ha potuto, tramite la sua natura per ciò che concerne l'astronauta naturale, ha potuto dunque attuare con successo questo astronauta. E adesso che la Russia comincia a smantellare questo paese, piuttosto che un altro, l'uomo pensa che andrà sulla luna.

77                   L'altro giorno, ho visto una piccola cosa delle più piacevoli; era realmente piacevole. Due piccoli indiani stavano in piedi, chiacchierando; avevano dei piccoli ventri panciuti, sapete, così, ed una piuma eretta dietro la testa, ed essi si strinsero semplicemente la mano e si diedero una pacca l’un l’altro. Dissero: “Fratello, presto il paese tornerà a noi; l'uomo bianco andrà sulla luna”. Dissero: “Presto il nostro paese tornerà a noi; l'uomo bianco andrà sulla luna, così il nostro paese sarà di nuovo nostro”. Ciò va molto bene.

78                   Oh, adesso vogliono tutti montare su un mucchio di queste capsule astronautiche e prendere posto a bordo. L’epoca astronomica si avvicina, faranno saltare il mondo; premono una cosa e tutti vanno sulla luna, a fare un viaggio verso la luna, e lo vogliono tutti, ed essi vanno a fare dunque altre economie sulla luna. Non ci arriveranno mai. Non lo credo, con tutto il mio cuore; non ci arriveranno mai. Vedete?

79                   Ma allo stesso tempo, il vero e fedele credente in Cristo è entrato nel suo Astronauta. Amen. Tramite un solo Spirito siamo battezzati tutti per formare un Astronauta. Oh, un Corpo! Può sopportare ogni tipo di pressione. Hanno provato ciò in una fornace ardente sette volte più calda, ciò sopporterà il fuoco, ciò non può bruciare dunque. Hanno provato ciò in ogni cosa, ne esce fuori molto bene. Così, gli scienziati spirituali hanno potuto provare che possono sopportare qualsiasi cosa. Il vero credente spirituale ha camminato così, solo per entrare nell'Astronauta di Dio, Cristo, credendo tutto, mettendo da parte il suo credo, il credo Pentecostale, il credo Battista, il credo Metodista. Entra semplicemente nell'Astronauta, dicendo: “Signore, quando sarà pronto?” Oh! Che fa Egli? Viene nelle piccole riunioni per ascoltare il conto alla rovescia della Parola di Dio.

80                   Sapete, quando John Glenn si sedette là, quella mattina, seguiva il conto alla rovescia. “Dieci, nove, otto, sette, sei, cinque, quattro, tre, due, uno, zero”. Vedete? Ed adesso si arriva là dove è detto: “Entro tre minuti qualcosa decollerà”. Loro non sanno cosa sia. “Tre minuti alla mezzanotte”.

81                   Adesso, notate, il vero credente è in Cristo. Non c'è nessuna condanna per coloro che sono in Cristo. Predicate la Parola, attenevi alla Parola. A me non importa ciò che dicono le denominazioni, loro crederanno ciò. Si atterranno a ciò, perché è la Parola. Le denominazioni sollevano un putiferio e scomunicano queste persone, li cacciano, e dicono di loro che sono matti, qualcosa di questo genere. Ma loro si attengono alla Parola. Per tutto il tempo che Dio ha promesso ciò, vi si attengono perché sono degli astronauti. Credono la Parola. Ed è assolutamente impossibile sbarazzarsi di loro. Ad ogni modo, vi lasceranno, perciò lasciateli semplicemente tranquilli per un po’.

82                   Ma loro sono là dentro, seduti nei Luoghi Celesti in Cristo Gesù, ascoltando il conto alla rovescia, le epoche della chiesa e così via. Gloria! Ciò vi fa sentire bene, non è così? Di ascoltare il conto alla rovescia. Che cos’è il conto alla rovescia? Tutto ciò che è stato promesso, è adesso che ciò si avvera. Tutto quello che è stato promesso, è adesso che ciò accade. Là dove c'è la promessa, è là che ciò accade. La realizzazione che Egli aveva promesso per oggi è qui in mezzo a noi. Che cosa fanno loro? Ascoltano il conto alla rovescia. Da quando ciò è cominciato? Lungo tutto il tempo, da Lutero: il conto alla rovescia. “Giustificazione, santificazione... Dieci, nove, otto, sette, sei, cinque, quattro, tre, due,...” Ooop! Che fanno loro? Aspettano il decollo, l'ora zero. Amen.

83                   Questa grande orbita che la chiesa si prepara a fare, e questo meraviglioso momento del conto alla rovescia… Vorrei spiegarvi ciò che penso del conto alla rovescia. Ebbene, penso che abbiamo esaminato ciò qui in chiesa. E dunque, osservate che nel momento in cui l'astronauta naturale si prepara a lasciare la terra, il conto alla rovescia parte da dieci fino a zero. Ebbene, non ho provato ad analizzare questo messaggio per darvi un'applicazione spirituale, perché ciò avrebbe preso troppo tempo stamattina. Ma voglio provare a spiegarvi che dieci è il numero della mondanità, dell'uomo. Ma sette è il numero della perfezione di Dio. Egli fece i cieli e la terra in sei giorni, ed il settimo giorno si riposò. Durante seimila anni, il mondo deve lottare contro il peccato, o piuttosto la chiesa deve lottare contro il peccato, e il settimo è il Millennio, il sabato.

84                   Sette è il numero della perfezione di Dio. Ed ora Egli ci ha dato il corretto conto alla rovescia, ed il Suo conto alla rovescia non è di dieci, ma di sette. Abbiamo appena studiato ciò nelle Sette Epoche della Chiesa. Adesso, vediamo ciò in Apocalisse; la prima fase del conto alla rovescia è stata la prima epoca. La seconda fase del conto alla rovescia è la seconda epoca, e così via fino alla settima fase del conto alla rovescia. Ed ecco l’immagine che è stata disegnata, visibile davanti a noi, mostrando che abbiamo avuto questo conto alla rovescia. Il primo numero che è stato contato era Efeso. Il secondo che è stato contato era Smirne, poi Pergamo, Tiatiri. Il quinto era Sardi. Il sesto era Filadelfia. Ed il settimo era Laodicea, l'ultima epoca della chiesa. Viene poi la fase zero per la partenza della chiesa, dopo che le epoche della chiesa sono terminate. Ebbene, sappiamo che l'epoca di Tiatiri è venuta ed è passata; l’epoca di Efeso è venuta ed è passata; l'epoca di Filadelfia è venuta ed è passata. E noi siamo nella settima epoca della chiesa, alla sua fine, l'epoca di Laodicea. Ed è quello il conto alla rovescia.

85                   Se fate attenzione, nelle nostre precedenti lezioni sulle chiese, Egli teneva sette stelle nella Sua mano, e noi abbiamo visto che erano i sette ministri delle sette epoche della chiesa. Ciascuno di loro è identificato perfettamente mentre Dio ha intrapreso il Suo conto alla rovescia. Dalla Sua partenza fino al momento in cui ritorna, Egli riunisce un popolo per il Suo nome. Ciò è cominciato il giorno di Pentecoste. Nella prima chiesa, la chiesa di Efeso, noi crediamo che il messaggero e la stella di quella chiesa sia stato Paolo. Egli è venuto e il numero uno è stato contato. Nella seconda epoca della chiesa, cioè Smirne, il messaggero è stato Ireneo, il grande santo di Dio che ha condotto questa epoca della chiesa alla fine. Nella terza epoca della chiesa, cioè Pergamo, il messaggero è stato Columba che fu il grande santo di Dio. Durante il periodo dell'Epoca Oscura, al tempo della persecuzione, la quarta epoca è la quarta ad essere stata contata, il messaggero è stato Martino da Tours, il grande santo che veniva dalla Francia. Nella quinta epoca della chiesa il messaggero è stato Martin Lutero secondo il conto alla rovescia. Nella sesta epoca il messaggero è stato John Wesley secondo il conto alla rovescia.

86                   Ora, noi siamo nella settima epoca, l'epoca della chiesa di Laodicea. E aspettiamo questo grande messaggero della seconda apparizione di Elia, secondo il conto alla rovescia. E non appena apparirà, sarà dunque l’ora zero e la chiesa se ne andrà a casa, sparirà nello spazio, nei cieli, al di là della luna, delle stelle, di ogni altra cosa, per incontrare Gesù.

87                   Da dove sono venuti e dove sono andati? In questo Astronauta. Come sono entrate le persone al principio nell'Astronauta? È per la stessa via che loro dovranno entrarvi ovunque, ogni volta. Ciò è esatto. Si deve entrare per la stessa via come i primi, perché questa grande orbita del grande Corpo delle persone... Là al tempo di Noè, non c’era che una porta, e questa porta era l'unica via di accesso. Tutti quelli che entravano là, poco importa se andavano al primo piano, sotto la giustificazione, al secondo piano o al terzo piano, entravano tutti da un unica porta. Entravano tutti dalla stessa via.

88                   È la stessa cosa in questo giorno degli astronauti. Dobbiamo entrare per la stessa via, venire per la stessa via, tramite lo stesso Messaggio, tramite lo stesso Cristo, tramite la stessa potenza che essi ricevettero a Pentecoste. La stessa via! È sempre stata la stessa, perché è la stessa Porta. E come entriamo in questo Corpo? Per la Porta. E Gesù è la Porta che conduce a questo Corpo. Così noi entriamo e nasciamo nel Regno di Dio per la Porta, Gesù Cristo. Così, la Porta è sul punto di chiudersi a Laodicea, nell'ultima fase del conto alla rovescia, e la chiesa entrerà nella sua orbita al di là di tutte le tribolazioni, di ogni cosa, e si alzerà nei cieli dei cieli, portando la chiesa fino al seno di Dio. Amen.

89                   Amen. La mattina in cui John Glenn è volato là, tutti erano con la faccia a terra, piangendo e pregando, chiedendosi ciò che egli poteva realizzare. E per cominciare, gli atomi hanno cominciato a spargere del fuoco mentre l'enorme razzo decollava là a Capo Canaveral, alzandosi così nell’aria, e le persone gridavano e piangevano e si chiedevano cosa sarebbe accaduto al loro astronauta che se ne andava. Oh, ma la chiesa (gloria), sta spargendo pure del fuoco. Amen. Il conto alla rovescia sta per cominciare. Amen. “Giustificazione, santificazione, battesimo dello Spirito Santo, l'epoca della chiesa di Laodicea”, siamo alla fine. Gesù Cristo lo stesso ieri, oggi e in eterno. Che cosa c'è? “Dieci, nove, otto, sette, sei, cinque, quattro, tre, due... zero”. Essi non piangeranno, ma canteranno, grideranno e loderanno Dio, mentre la chiesa prenderà il suo volo spaziale nei cieli per essere con Gesù Cristo. Amen.

90                   Nella realizzazione naturale, loro decollano per andare sulla luna. Nella realizzazione spirituale, noi decolliamo per andare nel Cielo. Amen. L'astronauta naturale ha provato a trovarsi un posto sulla luna. Noi abbiamo già un posto pronto nel Cielo. “Nella casa del Padre Mio ci sono molte dimore. Io vado a prepararvi un posto e vi manderò un Astronauta per prendervi”. Il conto alla rovescia è in corso. Credete ciò? Amen. Il conto alla rovescia. “Dieci, nove, otto, sette, sei, cinque, quattro, tre, due, uno, zero”. Il fuoco comincia a spargersi; il ministero è coronato nella gloria. Alleluia! Ed il vecchio razzo comincia a decollare, non è diretto verso la luna, ma è diretto verso la gloria. È al di là, il fuoco di Dio si sparge. La potenza dello Spirito Santo lo innalza al di là della luna e delle stelle, al di là di tutto ciò che può essere realizzato dall'uomo. La chiesa prenderà il suo volo verso il seno di Dio nel Cielo, una di queste mattine. Amici, gli uomini hanno potuto realizzare ciò che hanno realizzato per mezzo delle cose naturali, e Dio l'ha dimostrato qui, ne ha dato il simbolo per le cose spirituali.

91                   Entriamo velocemente nell'Astronauta. La porta sarà chiusa presto. Il conto alla rovescia è in corso. La scienza dice che il loro conto alla rovescia è a tre minuti. Il nostro potrebbe essere in anticipo rispetto a quello, è probabile che questo sia “uno”, pronto per “zero”. Entriamo. Credete che il conto alla rovescia è in corso? Chiniamo il capo per un istante dunque.

Padre, “Dieci, nove, otto, sette, sei, cinque, quattro, tre, due..” Oh Dio!

Le nazioni si sgretolano, Israele si sveglia,

I segni che i profeti hanno predetto;

I giorni dei Gentili sono contati, carichi di orrore;

"Tornate, oh dispersi, ai vostri”.

92                   Che giorno! La Luce della sera brilla. Oh Dio, noi preghiamo affinché ogni incredulo metta velocemente da parte tutta la sua istruzione, tutte le sue idee contrarie alla Tua Parola, e che stamattina entri in questo glorioso Astronauta, perché vi siamo nati, per diventare là dentro una parte dell'Astronauta.

93                   Io prego, Padre celeste, che oggi Tu battezzi i credenti con lo Spirito Santo in questo glorioso Corpo di Cristo. Che stamattina, la vasca battesimale sia riempita di persone che confessano i loro peccati, che sono seppelliti nel nome di Gesù Cristo e che salgono, Signore, a bordo del vecchio Astronauta che va al di là della luna e delle stelle, al di là di ogni credo e delle denominazioni. Abbiamo avuto già il conto alla rovescia. Tu ci hai detto cosa sarebbero queste tre fasi. Ci hai parlato delle epoche della chiesa, come questo sarà: la prima epoca della chiesa, la seconda epoca della chiesa, la terza epoca della chiesa, la quarta, la quinta, la sesta. Quella che si conta adesso, è la settima. E dopo la settima, questa epoca, siamo già nell'ultima epoca della chiesa. Ed adesso il conto alla rovescia è in corso. Le epoche sono state già contate; l'epoca Luterana, l'epoca di Wesley, l'epoca Pentecostale. Ed adesso, Signore, riunendoci nell'Astronauta, con questo splendido finestrino davanti, possiamo vedere la Gloria, possiamo vedere Gesù, vederLo in tutta la Sua potenza, vederLo in tutte le Sue promesse. Tutto ciò che Egli ha promesso si riflette su noi. Ti ringraziamo per questo.

94                   Oh Dio, possa la chiesa, oggi, entrare velocemente nella zona di sicurezza, perché presto sarà l'ora zero e la porta del grande Astronauta sarà chiusa, l'aereo dell'Astronauta. E noi partiremo come fece Noè, un tempo, quando entrò nel suo astronauta, fluitò su tutte le acque del giudizio. Padre, noi vogliamo entrare in Te, affinché possiamo essere capaci di fluitare sopra le correnti del tempo, superando Marte, Giove, Venere, al di là della Via Lattea, senza fermarsi, là dove l'astronauta naturale non comprende niente. Ma noi vediamo che Tu lasci fare ciò affinché sia come un segno, in modo che possiamo essere pronti a partire. Stiamo per lasciare la terra. Concedilo, Signore. Nel nome di Gesù Cristo, io lo domando.

95                   Alcuni fazzoletti sono posti qui, Signore, sono qui, mandati dai malati. Loro credono, Signore. E possano essi diventare degli astronauti, dei membri a pieno titolo stamattina. Che la potenza del Dio Onnipotente che riflette la Sua Bibbia su questo, perché le persone applicavano dei fazzoletti e della biancheria toccata da Paolo, ed i malati e gli afflitti erano guariti... Quando questo toccherà il credente astronauta, possa decollare, Signore, che la malattia indietreggi, Signore che tutti i malati che si trovano qui entrino in Cristo Gesù, per la Sua Parola, per la Sua promessa che dice: “Tutto ciò che chiederete al Padre nel mio nome, Io lo farò”. Che si mettano a contare: “Dieci, nove, otto, sette, sei, cinque, quattro, tre, due... zero”. Che decollino, oh Signore! Possano uscire dalle loro lettighe, dalle barelle, poco importa ciò che potrebbe essere. Possano rialzarsi dalle malattie che li hanno legati, per andare là nello spazio cosmico, il luogo di cui i medici, gli scienziati, né nessuno di loro sa niente, là dove la potenza di Dio ha promesso dalla ricerca scientifica di questa Bibbia, o piuttosto la ricerca spirituale della Bibbia, di mostrare che Dio è sempre stato Dio, che Egli resta sempre Dio, che Egli sarà sempre Dio, e che Egli è un Essere infinito, onnipotente, onnipresente, capace di mantenere la Sua Parola. Egli può fare tutto, ed Egli ci ha promesso che tutto è possibile a colui che crede. Oh Dio, concedilo.

96                   Che questo ribelle, uomo o donna, ragazzo o ragazza che, stamattina, non è là — senta dentro il conto alla rovescia della Parola di Dio, sapendo che noi siamo giusto là e che l'ultima cifra è stata effettivamente contata. Lei è pronta a gridare "zero" in qualsiasi momento, affinché la chiesa se ne vada. Vediamo il Messaggio concludersi. Vediamo la persecuzione salire, come l'abbiamo visto ieri sera. Sappiamo che il tempo è vicino. Il conto alla rovescia è finito. Tu ci hai aiutati qui sulla piattaforma a portare le epoche della chiesa, a prendere ogni altra cosa ed a provare questo, sapendo che ciò può accadere in qualsiasi momento. Dio Onnipotente, Tu che hai creato i cieli e la terra, manda la Tua misericordia su queste persone e da’ loro ciò che gli hai riservato, perché lo chiediamo nel nome di Gesù.

97                   Ogni uomo ed ogni donna hanno i loro capi chini. Se ce ne sono qui che non conoscono Cristo come loro Salvatore stamattina, e che vorrebbero conoscere Lui per entrare in questa condizione di Astronauta, avendo la grazia di Dio per andare nel Rapimento, volete alzare la mano e dire: “Sono pronto, vorrei essere pronto per il Rapimento, fratello Branham. Prega per me”. Che Dio vi benedica. Dio ti benedica. Che Dio benedica te, e te. Che Dio benedica anche voi. Ovunque siate, fuori, dentro, alzate semplicemente la mano. Con ciò, dite: “Oh Dio, fammi entrare”. Dio vi benedica. “Io voglio sentire il conto alla rovescia. Voglio sentirlo. Voglio essere certo di essere al sicuro, essere certo che al momento del lancio non sarò seduto qui su un cavallo o su un calesse; non starò in una chiesa circolando a bordo di un'automobile; non sarò in quella che può sollevare semplicemente i suoi piedi da terra tanto quanto basta per saltare e fare rumore. Voglio essere in qualcosa che mi porterà al di là della luna e delle stelle. Voglio sentire il conto alla rovescia, non un credo, non un'organizzazione, ma voglio essere in Cristo, là dove io possa fluttuare al di sopra di ogni ragionamento umano. Voglio andarmene”.

98                   C'è qualcun altro prima che preghiamo, ce ne sono? Dio ti benedica, giovane signora. Dio ti benedica, giovane uomo. Dio ti benedica, e voi là in fondo. Vedo la vostra mano e Dio certamente la vede pure. E tu, fratello mio, tu fratello. “Voglio essere nel conto alla rovescia. Oh Dio, fa’ che io metta da parte ogni peso”. Dio ti benedica, fratello. «Voglio mettere da parte ogni peccato. Sono iracondo, fratello Branham. Oh, non posso entrare così. Prega Dio di togliere ciò da me. Io, fratello Branham, bevo un po’. Non voglio farlo. Prega affinché rinunci. Io fumo. Non voglio farlo più. Dio sa che non voglio farlo. Questa cosa mi ha legato talmente da farmi fare ciò, non arrivo a sbarazzarmene. So che è sbagliato e che non dovrei farlo. Non voglio farlo. Ancora una cosa, dubito della Parola. Stavo chiedendomi se era realmente vera. Aiutami, oh Dio. Aiutami, aiutami a ricordare che tutto ciò è vero e io lo crederò. Voglio sentire il conto alla rovescia. Voglio raggiungere il punto in cui ogni volta che vedrò la Parola di Dio dire qualcosa, la enfatizzi con un “amen” e dire: “Sei Tu, Signore”». Adesso, tutti... Dio vi benedica, Dio vi benedica, ciascuno di voi.

99                   Ci sono adesso alcuni qui che sono malati e che diranno: “Fratello Branham, stamattina sono un Cristiano, ma sono... ho ricevuto lo Spirito Santo. Sono sceso dall'aereo adesso, sono pronto per il conto alla rovescia. Sono uscito da ogni tipo di denominazione e ogni altra cosa, avendo sentito il conto alla rovescia. Tuttavia, vorrei dire questo stamattina, adesso fratello Branham: sono malato. Ho ancora qualcosa da fare per il Signore. Sento il conto alla rovescia, ma voglio essere in buona salute. Salgo a bordo stamattina, avendo sentito il conto alla rovescia”. Che cos’è il conto alla rovescia? La Parola di Dio. Ha appena contato. Egli è lo stesso ieri, oggi e in eterno. Io vorrei sentirlo quale mio Guaritore stamattina. Voglio alzare la mano e dire: “Prega per me, fratello Branham”. Dio vi benedica. Entrate lì decisamente adesso. Entrateci decisamente. L'altare è pieno, così come qui intorno, le persone si sono ammucchiate sul pavimento. Non potremmo fare una linea di preghiera. Le persone si tengono lungo le pareti e via dicendo. Abbiamo tutta una folla. Non dovete fare ciò. Voi siete nel... siete un astronauta.

100              Siete un astronauta. Andate più lontano di Lutero. Lutero non ha creduto ogni cosa. Wesley imponeva le mani, i Pentecostali ungono d’olio. Voi siete un astronauta, siete al di sopra di ogni ragionamento. Poiché la Parola l'ha detto, io vado avanti. Ebbene, voi direte: “Lutero, non ha creduto? Non è stato con la Parola?” Sì, ma Wesley è andato più lontano di lui. “Ebbene, Wesley ungeva d’olio o qualcosa del genere, non ci credi?” Sì, è vero. “I Pentecostali hanno cacciato i demoni”. Sì. “Hanno imposto le mani e hanno ottenuto delle guarigioni per l'imposizione delle mani e così via”. Sì, so che è vero, ma andate avanti. Andate avanti. Wesley non guardò a Lutero, la Pentecoste non guardò indietro a Wesley. Neppure noi guardiamo indietro a Pentecoste. Siamo degli astronauti. Siamo al di là di ciò. Andiamo avanti. Cristo l'ha detto.

Come fate ciò? “Vieni ad imporre le mani alla mia figliuola e lei guarirà”, disse l'ebreo. Gesù andò là e lo fece per lui. È vero. Ma quando si arrivò al Romano, l'astronauta, disse: “Io non sono degno che Tu venga sotto il mio tetto. Pronuncia semplicemente la Parola, Signore”. Ed Egli l'ha già detto. Esatto.

101              Adesso, alziamo le mani a Dio. Alziamo le mani a Dio, i nostri cuori a Dio. Per tutto quello di cui avete bisogno: salvezza, santificazione, battesimo dello Spirito Santo, guarigione divina, qualunque cosa sia, tenete le vostre mani alzate e il vostro cuore giusto nella presenza di Dio, e sappiate che voi siete seduti nei luoghi celesti in Cristo Gesù, e che siete un astronauta di questa fede. Cosa? Ecco il conteggio: “Dieci, nove, otto, sette, sei, cinque, quattro, tre, due...” Oh Gesù, vieni adesso. Noi applichiamo la potenza del Suo nome. E come l'abbiamo visto ieri sera, Paolo ha colpito qualcuno di cecità ed ha lasciato che un altro lo guidasse. E noi vediamo che Gesù ha potuto fare tutto quello che poteva, ogni tipo di miracoli, e tuttavia era alla fine della Sua strada, perché Lo hanno picchiato, Gli hanno sputato addosso ed ogni altra cosa. Le persone non comprendono ciò. Loro pensano che Dio fa ciò per confermare che è giusto, e poi pensano che Egli mette alla prova la fede delle persone.

102              Signore, ci siamo tenuti qui ed abbiamo visto delle persone totalmente cieche recuperare la vista, delle malattie essere guarite, il cancro che ricopre le persone di un'ombra. Abbiamo visto delle persone che erano morte e rimaste distese per delle ore, ritornare in vita. Sappiamo che questo è il nostro glorioso Cristo nel Corpo del quale siamo gli astronauti. Ed adesso, il conto alla rovescia è in corso, e stamattina crederemo per la nostra guarigione, la nostra salvezza, e per tutto quello di cui abbiamo bisogno, perché quando chiediamo ciò nel nome di Gesù Cristo, Egli ha fatto questa promessa: “Tutto quello che chiederete al Padre nel Mio nome, Io lo farò”. E tutto quello di cui abbiamo bisogno è di invocare il Suo nome, e ciò deve essere fatto. Noi sentiamo il conto alla rovescia.

103              Signore, alcuni tra loro che sono stati dei peccatori hanno alzato la mano. Aspettano il conto alla rovescia, il momento in cui avvenga un cambiamento nel loro cuore, un cambiamento che toglierà tutta la vecchia e meschina corruzione. Molti fumano sigarette, ciò è sul punto di ucciderli. Molti hanno fatto delle cose che non avrebbero dovuto fare, e sono sul punto di rinunciare, perché chiediamo al Dio Onnipotente, nel nome di Gesù Cristo, di togliere tutto ciò che è un ostacolo per la chiesa stamattina, dalla malattia al peccato, affinché questa chiesa sia libera. Nel nome di Gesù Cristo, che la potenza del glorioso Vangelo, il fuoco dello Spirito Santo, possa cominciare a spargersi e che i grandi astronauti di Dio s’involino, oggi, verso il desiderio del loro cuore. Concedilo, Dio Onnipotente. Loro sono Tuoi. Possano ricevere la loro guarigione, la loro salvezza, e tutto ciò di cui hanno bisogno. Io li affido a Te tramite la mia preghiera, sull'altare dove il sangue di Gesù Cristo si trova ancora stamattina. Nel nome di Gesù Cristo possano ricevere ciò che hanno chiesto. E tutti dicano amen.

104              Così, credete ciò. Che sia così. Io lo credo. Lo credo. Amen. So che Egli è Dio. So che siamo pronti per la grande impresa di Dio. Qual è la Sua impresa? Lasciare la terra. L'astronauta va sulla luna, un'altra terra. E la Chiesa di Dio, dall'aereo, dalla groppa del cavallo e così via, in quanto astronauta, va verso un altro mondo, vale a dire il Cielo. Il conto alla rovescia è in corso. Amen. Lo amate? Alziamo allora le mani e cantiamo.

Io Lo amo, io Lo amo.

Perché Egli per primo mi amò, (Lode al Signore!)

105              Dio vi benedica, finché vi vedrò questa sera.

IN ALTO