HOME PREDICHE PROFEZIE LIBRI TRATTATI BIBBIA BIOGRAFIA VIDEO FOTOGALLERIA CONTATTI

La predica La Vita è il Guaritore di William Marrion Branham è stata predicata il 57-0611 La durata è di: 1 ora 53 minuti .pdf La traduzione BBV
Scaricare:    .doc    .pdf (opuscolo)    .pdf   
Leggere il testo in italiano e in inglese simultaneamente
Leggere il testo soltanto in inglese

La Vita è il Guaritore

1                   Buona sera amici. Chiniamo il capo per alcune parole di preghiera.

Padre nostro celeste, Ti ringraziamo per il privilegio che abbiamo di essere riuniti nuovamente in questo grande, immenso tabernacolo, che il nostro amato fratello Ti aveva dedicato tanti anni or sono; da allora, è stato una luce che brilla per il mondo, e ha guidato la nazione alla preghiera mattutina tramite la sua stazione emittente.

Ti ringraziamo per ogni cosa che il Tabernacolo Cadle sostiene e ciò è Gesù Cristo. E siamo riconoscenti per il privilegio di ritrovarci qui stasera per questo grande convegno che si sta svolgendo.

 Ti preghiamo, Padre, che questo divenga un – un memoriale agli occhi del mondo degli increduli, e cioè che Gesù Cristo vive e regna ancora. Accorda la Tua Presenza, che sia con noi questa sera in un modo così predominante, affinché ogni minimo dubbio sia messo in fuga, e possa lo Spirito Santo trovare la via giusta nell’oratore e nell’uditore. Te lo domandiamo nel Nome del Tuo ben’amato Figlio, il Signore Gesù. Amen. Vi potete sedere.

2                   Che il Dio del cielo vi benedica tutti immensamente stasera, mentre officiamo nel Suo Nome. Ed era... Ieri sera ero un po’ in ritardo per voi, ma... Satana cerca sempre di lavorare da ambedue le parti della linea, sapete, e così fa anche Dio.

Ma ho dovuto guidare rapidamente per arrivare qui ieri sera, e non pensavo che steste seduti piacevolmente, e ho.... avevo troppo caldo quassù. Ma stiamo cercando, per la grazia di Dio, di fuggire da un luogo ben più caldo. Allora...

E non avremo nemmeno questo genere di divertimento laggiù. Perciò siamo riconoscenti che non ci dirigiamo su quella via. E facciamo il nostro meglio per prendere con noi sull’altra via ognuno di loro. Pronunciamo questo per grazia, con timore e tremore nel cuore, esercitando la nostra propria salvezza. Che il Signore vi benedica.

3                   Quante persone qui conoscono F.F. Bosworth? Fate vedere le mani. Ho appena ricevuto una chiamata da lontano da parte sua alcuni minuti fa. Pensano che stia morendo, ha quasi cent’anni; aveva predicato proprio da questo pulpito. Aveva tenuto una grande campagna anni fa, dal Tabernacolo Cadle. Sono stato il suo associato intimo durante gli ultimi otto o dieci anni. E’ stato oltremare con me. E dato che si avvicina ai cent’anni, ultimamente era troppo debole per spostarsi.

La Signora Bosworth mi ha chiamato, e mi ha detto che era molto ammalato. Le ho promesso che noi, le persone che si trovano qui stasera nel tabernacolo, ci riuniremo in preghiera in favore del Fratello Bosworth. Perciò, possiamo far questo, mentre chiniamo il capo.

4                   Padre nostro celeste, guardando quel vecchio patriarca del Vangelo, e avendolo visto tenersi, valoroso, senza paura, dietro il pulpito, proclamando il grande messaggio del Signore Gesù, sono consapevole dell’anzianità nella quale si trova stasera, mentre giace laggiù a Miami in una condizione molto seria. E cosciente che mi tengo qui stasera, nelle sue impronte, dove si è tenuto, qui, dietro questo stesso pulpito, molti anni or sono, predicando le ricchezze insondabili di Gesù Cristo...

E apparentemente, per quanto ne sappiamo, egli è arrivato vicino alla fine del suo viaggio. E Ti preghiamo, Padre, se è così, ricevi la sua anima in pace. Ma se è possibile, Ti chiediamo, se Tu avessi ancora un piccolo lavoro da fargli fare sulla terra, di risparmiarlo e di farlo uscire da questo assedio. Questa è la nostra preghiera mentre veniamo a Te stasera con la forza di mille. E senza dubbio, su tutte le latitudini, se sono venuti a saperlo, stanno tutti pregando per lui.

Salvalo, Ti preghiamo, Signore. E Ti domandiamo di consolare sua moglie e i figli mentre sono nell’attesa della risposta dal cielo. Siamo così felici di sapere che i suoi peccati sono sotto il Sangue, è un soldato valoroso con molte stelle brillanti nell’aldilà, non unicamente nell’aldilà, ma qui sulla terra come ministro del Vangelo che predicava dappertutto. Ti preghiamo per il fratello Bosworth, sinceramente con tutti i nostri cuori, nel Nome di Gesù Cristo. Amen. Che Dio benedica la sua anima valorosa.

5                   Ora, il fratello Bosworth ha combattuto con me molte grandi battaglie. Alcuni anni fa, siamo tornati dall’Africa. Un uomo di quasi ottant’anni, eppure era ancora buono sul fronte della battaglia.

E credo che, non dico questo per creare un pregiudizio, non perché è ammalato, ma l’ho già detto sui nastri e in tutto il mondo: credo che il fratello Bosworth conosce più sulla Guarigione divina nella Bibbia di ogni altro uomo che io abbia mai incontrato in vita mia. E’ la verità.

E non solo quello, ma vive ogni cosa che insegna. Sapete, è meglio che mi viviate un sermone piuttosto di predicarmelo. Credo che questo sia proprio molto meglio. Siamo tutti d’accordo su questo punto. Vivetemi un sermone.

Siamo delle lettere scritte, lette da tutti gli uomini (2 Corinzi 3:29 – n.d.t.)

6                   Ed ora, ho qui alcune cose delle quali vorrei intrattenermi prima di incominciare a parlare. Allora, domani sera... Voglio parlare nuovamente, stasera sulla Guarigione divina e domani sera cambierò forse un pochino il programma, ma pregherò comunque per i malati.

Ma a volte, la domanda mi è fatta sulla ragione delle mie debolezze durante le riunioni. Voglio rispondere molto rapidamente. Non c’è un modo per rispondere a questo. A volte non mi lasciano rimanere o solo per alcuni minuti. Qui si trovano i ragazzi nella platea, qui. Il fratello Wood è da qualche parte, e alla fine della linea mio figlio. Mi osservano. E’ un’unzione. E’ in un altro mondo.

Per voi ricercatori scientifici, si tratta di un’altra dimensione. Si va indietro lungo il corso del tempo nella vita di un uomo o di una donna. E’ la prescienza di Dio che mi dice ciò che è stato e ciò che sarà.

7                   No – niente può guarire. C’è... La guarigione è già stata acquisita al Calvario. Da nessun’altra parte può venire la guarigione. E’ già avvenuto. E’ la vostra fede individuale nel Signore Gesù.

Perciò, posso dir questo. Avete notato in San Giovanni 5° come vi avevo domandato di leggere ieri sera. Tutte le virtù dell’Angelo andarono verso l’acqua e la prima persona era guarita.

Daniele, il profeta, ebbe una visione, disse che fu turbato nella mente per tanti giorni. Una donna toccò l’orlo del vestito del Signore Gesù, ed Egli disse: “Qualcuno mi ha toccato, perché ho sentito che una potenza è uscita da me” (Luca 8:46 – n.d.t.) si era indebolito, la debolezza.

Molte persone che sono spirituali o profeti, sono considerati dei nevrotici. Chi sa questo? Prendiamone alcuni nel naturale affinché l’uomo naturale possa capire. Prendiamo, per esempio, il cantante folk più conosciuto in America, era Steven Foster, era un poeta. Si immergeva nell’ispirazione e quando arrivava a quel punto, componeva una canzone. Poi, quando ne usciva, si buttava nell’alcolismo. Non sapeva più cosa fare di se stesso.

Una volta, non appena uscì dall’ispirazione, chiamò un servo, prese una lama di rasoio e si suicidò: Steven Foster.

8                   Quante persone hanno sentito parlare di William Cowper colui che scrisse quel famoso cantico:

Vi è una Fontana riempita di sangue

Tirato dalle Vene d’Emanuele;

Dove i peccatori tuffano sotto il flusso

Perdono tutte le loro macchie di colpevolezza.

Mi sono tenuto presso la sua tomba non molto tempo fa a Londra, Inghilterra. Mi trovavo laggiù per pregare per il re Giorgio. Chinai la testa e piansi. Era considerato un nevrotico, un pazzo.

Quando scrisse quel cantico “Vi è una Fontana riempita di Sangue” (fra voi molti ne hanno sentito parlare) entrò in una cabina e tentò di trovare un fiume per suicidarsi. Una volta uscito dall’ispirazione non sapeva più dove si trovava.

Osservate Giona, il profeta. Dio gli diede un messaggio. E lo predicò con una tale forza ad una città più grande di Indianapolis. Andò per le strade proclamando il messaggio di Dio con una forza tale, che la gente coperse con i sacchi persino i loro animali.

E quando l’ispirazione lo abbandonò, si sedette sotto un piccolo ricino e pregò Dio affinché gli togliesse la vita (vedete?), quando l’ispirazione lo abbandonò.

9                   E poi vi fu Dan, o Elia, il profeta. Dio gli diede l’ispirazione; chiamò tutti i profeti di Balaam e provò che Dio era Dio. Fece venire il fuoco dal cielo e piovve lo stesso giorno. E quando l’ispirazione lo abbandonò, errò nel deserto per quaranta giorni e quaranta notti, e Dio lo trovò accovacciato in una caverna da qualche parte. E’ vero?

Perciò non meravigliatevi di questo. E’ Dio. Non si può spiegare. E’ unicamente Dio. Si va fuori in un altro mondo. E quando si ritorna... Se una visione ha potuto turbare la mente di Daniele per molti giorni, cosa pensate che possa succedere dopo una visione, ed un’altra visione e un’altra visione?

Se il tirare della forza di una sola donna, che tirò dal dono di Dio tramite Suo Figlio, Gesù Cristo, fece sì che la potenza uscisse dal Figlio di Dio, e si indebolì, cosa farà ad un peccatore salvato per grazia, quando lo stesso Spirito è all’opera?

10              E a volte la gente si aspetta che io faccia qualcosa per loro. Io non posso far nulla. Se potessi e se volessi farlo, sarebbe solo la forza bruta. La sola cosa che io possa fare per voi è di indirizzarvi verso l’Agnello di Dio che ha fatto tutto per voi.

Ora, non sono un vero predicatore, ma il mio dono e qualcos’altro. E tutte quelle opere assieme alla predica devono essere basate sulla Parola. E tutte quelle opere assieme sono date per confermare la Presenza del Dio vivente fra di noi. E tutto ciò è Dio.

A volte quel modo di fare, il distribuire le carte di preghiera, serve a mantenere una linea in ordine. L’uomo per il quale abbiamo appena pregato fu lui che iniziò quello. Anni fa, voi i veterani del tabernacolo qui, che avete l’abitudine di venire, o... Vi ricordate quando il signor Bosworth teneva le sue linee di preghiera qui nel Tabernacolo Cadle, forse venti, trent’anni fa o di più? Quello è il modo con il quale pregava per loro facendoli mettere in linea.

11              Oh, aveva l’abitudine di mandare tutto – ad ogni ministro cento o duecento carte di preghiera, ma… era una collaborazione durante le riunioni… E non funzionava. La prima volta che arrivammo lì, il primo ministro fece entrare il suo gruppo e tutto fu finito. Quelli che rimanevano non potevano entrare. E ciò provocò delle dispute fra i ministri.

Poi incominciammo ad avere qualcuno con noi che distribuiva tutte le carte di preghiera il primo giorno. Erano tutti lì, il primo arrivato, il primo servito. E così si eliminava colui che non poteva venire sul posto il primo giorno, non era necessario venire. Non poteva mai venire nella linea di preghiera perché se veniva il secondo giorno o l’ora seguente, non aveva nessuna chance.

Perciò, incominciammo ad avere qualcuno con noi che distribuiva ogni giorno le carte di preghiera. E quando facevamo così, permettevamo a un piccolo bambino di sedersi in prima fila e incominciava a contare. Non appena smetteva di contare, incominciavamo da quel punto. Se mi credete, non lo so, ma la gente faceva venire avanti il loro piccolo bambino, e così sapeva dov’era la carta di preghiera di sua mamma. E ciò non funzionava.

12              Abbiamo fatto tante cose. Ogni giorno distribuivamo nuove carte di preghiera. I nuovi venuti avevano il diritto di entrare – di ricevere una carta di preghiera. Ma la carta di preghiera non significa niente, e ogni sera... Non incominciamo con il numero uno, incominciamo da, forse dal dieci, venti, trenta, cinquanta, novanta cento o da qualche parte e poi veniamo indietro, avanti, le mescoliamo e in tanti modi.

Perciò, nessuno sa. Nessuno. Gli uomini che le distribuiscono non sanno mai. Non lo so nemmeno io finché arrivo qui. E poco importa da dove mi sento guidato ad incominciare, allora è da lì che incomincio. Non ne facciamo venire troppi quassù. Perché la sola cosa che si deve fare è di lasciar partire l’ispirazione. E’ peccato che avremo solo cinque giorni in questo grande tabernacolo. Facciamo appena in tempo a far partire tutte le ombre, affinché non abbiate più paura di me, ed ecco che é già il momento di partire.

E fate attenzione a come le riunioni – come le – il – la potenza delle riunioni aumenta ogni volta. Guardate come lo Spirito si muove quando incominciate a far partire dalla vostra mente quel piccolo dubbio, osservateLo uscire verso coloro che lo afferrano. Ci sono ben più guarigioni là nell’uditorio che sul palco, molte in più.

13              L’idea consiste a non voler toccare me, ma toccare Lui. Ora, è molto difficile far passare questo in America. Sono abituati all’imposizione delle mani. E questo va bene. Ma quella era l’antica maniera di fare dei Giudei. La maniera dei Gentili era: “Non son degno che Tu venga sotto il mio tetto, parla solo la Parola e il mio servo vivrà”. Egli conosceva l’autorità della Parola, poiché Gli disse che era un uomo autorevole.

Allora, dunque, ecco la ragione per la quale distribuiamo le carte di preghiera. Ognuno può riceverne una ogni sera quando i ragazzi le distribuiscono.

Ed ora, la cosa principale consiste nel venire con un cuore aperto e dire: “Signore Gesù, credo”. E sfido la vostra fede. Vedrete ciò che succede se lo fate. Dal più profondo della vostra anima, toglietevi ogni cosa e dite: “Signore, credo”.

Ora, non mi è assolutamente possibile sapere chi e chi. E ciò che dirà, ma è Lui che lo fa. E’ sovrano. Non posso far sì che funzioni; sarebbe la telepatia. Non sono io che lo faccio funzionare, ma Lui mi fa agire. Non sono io. Perciò unicamente: guardate, vivete e credete.

14              Ora, voglio dire questo poiché forse sono seduti qui vicino dei medici. Voglio dire questo ai medici. Se mi trovo qui, non ho niente contro la pratica della medicina, o la chirurgia, gli ospedali o qualsiasi altra cosa. Siamo molto riconoscenti per quelle cose in questi giorni. Non si dovrebbe averne bisogno, ma nella condizione in cui viviamo, dobbiamo averli. L’intenzione di Dio non è mai stata che l’uomo fosse operato e così via. Parleremo su quel soggetto più tardi.

Ma se dobbiamo averle… E siamo riconoscenti per i medici, ma sapete cosa? Fra tutto... L’epoca nella quale viviamo possiede i migliori dottori che siano mai esistiti. Abbiamo le migliori medicine, i migliori ospedali che siano mai esistiti. Eppure abbiamo più malattie e patologie che il mondo abbia mai conosciuto. Perché abbiamo più peccato e incredulità che il mondo abbia mai conosciuto. Ecco dove si trova il vostro problema. E’ stato predetto che sarà così.

15              Fra tutte le migliori medicine, se continuiamo solo su questo. Tutte le migliori medicine che abbiamo nel mondo, non ne abbiamo una che possa guarire una malattia. Lo sapevate? Non c’è nessuna medicina che possa guarire una malattia. Non esiste una sola medicina che possa guarire un banale raffreddore. Centinaia di persone muoiono ogni anno, i dottori anche, per un grave raffreddore.

Non abbiamo nessuna medicina che possa guarire una ferita dovuta ad un coltello. Malgrado il fatto che una ferita con il coltello sia una cosa banale, non esiste nessuna medicina che possa guarirla. Perché? Dio disse che ha guarito tutte le malattie.

Guardate, vorrei domandarvi qualcosa. Per esempio, se mi tagliassi con un coltello e mi facessi una ferita nella mano, proprio qui sul palco; non esiste nessuna medicina al mondo che possa guarire quel taglio. Ora, ascoltate attentamente.

16              Una medicina che guarirebbe una ferita nella mia mano guarirebbe pure un taglio nella mia giacca. Guarirebbe un taglio di un coltello su questo pulpito. Ma allora mi dite: “Fratello Branham, stai diventando fanatico. Le medicine non servono a guarire la tua giacca. Le medicine sono state fatte per guarire la tua mano”.

Bene, lasciate… supponiamo che mi tagliassi la mano, e che cadessi per terra morto, e venissero a prendermi per portarmi al crematorio e - se mi iniettassero una specie di liquido che mi darebbe l’aspetto naturale per cinquant’anni. Fate venire i migliori dottori del mondo, fateli ricucire quel posto, fatemi un’iniezione di penicillina ogni giorno, mettete delle anfetamine là dietro e tutto quello che volete. E fra cinquant’anni quel taglio sarà esattamente lo stesso come quando fu fatto.

Se la medicina è stata fatta per guarire – guarire un corpo umano, allora perché non lo guarisce? É vero? Perché? Le medicine non ricostruiscono i tessuti. Le medicine li mantengono solo puliti mentre Dio ricostruisce i tessuti, solo la natura può farlo.

17              Mettiamo che io stessi avviando la mia macchina, e mi rompessi il braccio. Correrei dal dottore e gli direi: “Su, guaritore, guarisci il mio braccio presto. Devo finire di avviare la mia macchina”. Penserebbe che io... che mentalmente qualcosa non funziona. E mi direbbe: “Posso rimettere a posto il tuo braccio. Quello è... Ho studiato l’anatomia. Posso rimettere a posto un osso, ma esiste un Guaritore e quello è Dio”. Dio deve produrre il calcio e il... e quello che ci vuole nell’osso per guarirlo.

Dio non può… voglio dire, l’uomo non può creare la cellula. Ma mi direte: “Fratello Branham, la ragione per la quale – non sei guarito, è perché la vita se n’è andata dal tuo corpo”. E’ vero.

Ora, se la vita se ne va da un corpo, allora, perché la medicina non può guarire? Perché la medicina non è il guaritore. La vita è il guaritore. E se mi dite cos’è la vita, vi dirò chi è Dio. E’... E’ venuto affinché abbiate la vita in abbondanza. E’ la vita che lo fa. Se potete arrivare a capire solo questo.

18              Allora, vi dico questo solo perché mia moglie non è presente. Ma se penso a come Dio, nella sua grazia, come la Parola parlata ha creato i cieli e la terra. La terra stessa sulla quale siete seduti, stasera, è la Parola di Dio manifestata. Se non l’avesse fatto, dov’è andato a prendere tutta la materia con la quale l’ha costruita? E’ la Parola di Dio che si è manifestata.

Mi stavo pettinando i pochi capelli che mi rimangono. Mia moglie mi ha detto recentemente, ha detto: “Billy, stai diventando calvo, tesoro”.

Le ho risposto: “Ma non ne ho perso nemmeno uno”.

Ha detto: “Cosa?”

Le ho detto: “Non ne ho perso nemmeno uno”.

Ha aggiunto: “Dimmi dove sono”.

Le ho detto: “Te lo dirò, ti risponderò se prima tu mi risponderai”.

Ha detto: “Bene”.

Dissi: “Dov’erano prima che io li avessi?” Non esistevano, poi esistettero, ed ora non sono più. Là dove si trovavano prima che li avessi, si trovano ora e aspettano che io vada da loro. Amen. E’ vero. Amen. Grazie.

19              Dio non è un mistero. Eravate. Qualcosa doveva morire affinché possiate vivere stasera. Lo sapevate? Se mangiate la carne di manzo, la mucca è morta. Se mangiate del maiale, il maiale è morto. Se mangiate dei cavoli, i cavoli sono morti. Se mangiate patate, le patate sono morte. Ci vuole la morte per produrre la vita.

Perciò, Cristo morì affinché viviate eternamente e abbiate la Vita Eterna. E poco importa quanta religione potete avere, ci vuole la salvezza per portare la vita. Perderò il mio soggetto se continuo a parlare su questo. Lo riprenderemo domani sera e più tardi. Ora... Ma è la verità.

20              Un uomo mi disse, poco tempo fa, quando predicavo sul soggetto di Abrahamo seduto nella sua tenda. E Dio gli apparve e due Angeli. Disse: “Vuoi farmi credere, predicatore, che quello era Dio?”

Dissi: “Era Dio”.

Disse... Dissi: “La Bibbia lo afferma”.

Disse: “Chi era?”

Dissi: “Sissignore, si sedette lì e bevve del latte di mucca, e mangiò del burro, e mangiò persino il vitello e un po’ di pane di granoturco. (E’ la verità) Dio onnipotente, in Persona”.  Dissi: “Lei limita Dio ai suoi piccoli pensieri”. Aggiunsi: “Il Creatore stesso dei cieli e della terra, la sola cosa che fece fu di fare un passo lassù e dire: ‘Michele, vieni qui. Gabriele, vieni qui’: “Pfftt” – (Il fratello Branham soffiando lo illustra – n.d.t.) Ne creò alcuni... Di che cosa è composto il nostro corpo? Un pò di petrolio e luce cosmica, potassio e così via (Passaggio non registrato – n.d.t.)... li modellò assieme, e li parlò all’esistenza, e mise gli Angeli là dentro, e arrivò in Persona quando ebbe fame.

Dopo che ebbe benedetto Abrahamo e che gli avesse detto ciò che sarebbe successo, scivolò fuori e tornò nell’eternità. Questo è il nostro Dio.

E per questo, che differenza fa dove periremo, nella tomba o altrove. Se la nostra anima è ancorata in Cristo, abbiamo la certezza della risurrezione uno di quei giorni gloriosi. E’ vero.

21              Tutte queste piccole cose che si muovono ora, queste piccole ruote, queste ruote mortali che girano, sono venute tutte secondo il programma di Dio. E’ vero. Perciò Egli sa come occuparsene se Lo lasciate fare. Se le tenete per voi, le perderete. Se le date a Lui, le troverete. E’ vero. Ma siate sicuri di darle a Lui e offrite tutta la vostra mente e i vostri pensieri a Lui stasera, ora, affinché Egli possa avere la via giusta nel vostro cuore. Correte via, abbandonate ogni peccato, che è l’incredulità, e il peso che vi assedia così facilmente, ora, e corriamo questa corsa che si trova davanti, con pazienza, guardando all’esempio, Gesù Cristo, il Figlio di Dio.

Ora, come lettura nelle Scritture, e guardavo questo orologio ieri sera, indicava le due e indica ancora le due. Perciò preferisco togliere il mio orologio.

Ora, il Salmo 103: 1-2, leggiamo:

Benedici, anima mia, il SIGNORE;
e tutto quello ch'è in me, benedica il suo santo nome.
Benedici, anima mia, il SIGNORE
e non dimenticare nessuno dei suoi benefici.

Sapete che riceviamo i benefici di questa polizza? Lo credete? I benefici. Quasi tutti voi avete un’assicurazione, nevvero? Quasi tutti oggi l’hanno, alcuni assicurano il poco. Io non ne ho nemmeno una.

22              Non tanto tempo fa, un agente delle assicurazioni venne a casa mia, un amico mio, e disse: “Billy, voglio venderti una polizza d’assicurazione”.

Ero così stanco delle loro cose, che dissi: “Ne ho una”.

E mia moglie si girò come se stesse pensando che mentissi. Disse: “Ma, Bil!”.

Dissi: “Ce l’ho”.

Disse...

“Che genere di assicurazione hai?” Domandò l’agente delle assicurazioni – disse: “Che”, disse: “Che compagnia hai?”.

Risposi: “Assicurazione benedetta, Gesù è mio, Oh che anticipo della Gloria Divina, erede della salvezza comprata da Dio, nato dal Suo Spirito, lavato nel Sangue”.

Disse: “Ciò è molto bello, Billy, ma quello non ti metterà nella tomba”.

Dissi: “Ma, mi farà uscire. Non mi preoccupo di entrarci. Ma piuttosto di uscirne.” E quello è...

23              La natura mi dice che ci andrò; Dio mi ha detto che mi farà uscire. E così questa è la cosa principale. Voglio l’assicurazione che mi farà uscire. Voglio dire come Paolo: “Quel grande canale scuro che si trova davanti ad ognuno di noi. Ogni volta che il nostro cuore batte ci avviciniamo di un passo a quel grande luogo tenebroso chiamato morte.”

Ma quando arriverò alla fine del mio viaggio, e il mio cuore smetterà di battere, non voglio essere un codardo; voglio avvolgermi nelle vesti della Sua giustizia, entrare là, sapendo che Lo conosco nella potenza della Sua risurrezione, sapendo che quando chiamerà fra i morti, uscirò. Questa è la cosa principale. Questa è l’assicurazione della quale facciamo parte: l’assicurazione benedetta.

La Bibbia dice: “Non dimenticare tutti i benefici di questa polizza”. Ora, se avete questa assicurazione, ne ricevete pure i benefici. Davide gridò: “Non dimenticare tutti i Suoi benefici”. Cosa sono Davide? “Colui che perdona tutte le tue iniquità; Colui che guarisce tutte le tue malattie”. Che bel saluto riceviamo. Scaviamo in questo per alcuni minuti.

24              Dio… Quando l’uomo fu creato e fu messo sulla terra, scopriamo che non era stato fatto per peccare. Fu creato uomo perfetto. Il peccato è ciò che causò la caduta. Ed ora, si può considerare sotto due aspetti. Egli è, uno, è spirito. Poi egli è materiale. Uno è celeste, un figlio di Dio. Il secondo, è una creatura che ha una destinazione. E deve dunque tornare alla polvere a causa della caduta. E Gesù è venuto per redimere l’uomo.

Ora, voglio che notiate. La malattia e il peccato sono così intimamente associate insieme che è quasi come l’anima e il corpo. Sono inseparabili. L’uomo deve morire. La sua anima è piena di peccati, e il suo corpo è pieno di malattie, e la morte è stata preannunciata su di lui. Deve partire. La sua anima è malata e il suo corpo è malato.

E Gesù è venuto per redimere entrambe (è vero) non solo una. La sua anima... Egli è venuto per portare la redenzione totale. Ed ora abbiamo solo la caparra della nostra salvezza totale. Se la Guarigione divina non esiste ora, non esiste nemmeno la risurrezione del corpo. E’ giusto.

25              Abbiamo solo un assaggio della Gloria divina. Cosa sarà quando Lo vedremo faccia a faccia? Cosa sarà quando noi... Se il Dio onnipotente può guarire una persona divorata dal cancro, solo un’ombra di quello che era,e la può rialzare, cosa sarà quella gloriosa risurrezione quando Egli verrà?

Dio ti ha messo qui sulla terra… Molti uomini e donne, qui, stasera, incominciano ad avere i capelli grigi, e alcuni anni fa, eravate degli amori avvicinandovi all’altare e sposarvi. Vi ricordate com’era la mamma, com’era bella? Quei magnifici occhi e i capelli di papà come volavano al vento, non ha... In così poco tempo, si incomincia a dire: “Mamma, una ruga sta formandosi sotto quegli occhi. Papà, c’è un po’ di grigio fra i tuoi capelli”. Cosa sta succedendo? La morte si sta istallando. E’ giusto.

26              Dio vi fa crescere fino ad una certa età. Ho domandato al dottore, non tanto tempo fa, a Louisville, Kentucky, mentre parlavamo del mio viaggio per l’Africa. Dissi: “Dottore, voglio che tu mi dia la prova scientifica di qualcosa.”

Disse: “Bene, signore”.

 Dissi: “E’ vero che, voglio farti la domanda per primo. Ogni volta che mangio, rinnovo la mia vita.”

Disse: E’ giusto. Costruisci le cellule sanguigne”.

Dissi: “Perché quando avevo quindici, sedici anni, mangiavo lo stesso genere di cibo che mangio ora, e ogni volta che mangiavo diventavo più grande e più forte. Ora mangio lo stesso cibo, ancora di più e migliore e divento sempre più vecchio e debole. Perché? Se svuoto l’acqua da un bicchiere in un altro, incomincia a riempirsi e la verso più velocemente e incomincia a scendere? Scientificamente fammi vedere il perché”.

Se mangio il medesimo cibo, lo metto nello stesso corpo e una volta crescevo e diventavo forte e grande, e tutt’ad un tratto ho incominciato a retrocedere, indipendentemente da quanto ne metto dentro, divento sempre più vecchio e più vecchio. Perché Dio ha detto. Ecco tutto.

Non c’è nessun modo di provarlo scientificamente. Non guardiamo alla scienza. Guardiamo a Dio.

27              Un tipo mi ha detto, poco tempo fa, disse: “Tutto ciò che non si può provare scientificamente non è vero”.

Dissi: “Direi il contrario: Tutto ciò che si può provare scientificamente non è vero”.

Perché, disse: “Lei deve avere uno stato mentale che non va”.

E dissi: “Allora, voglio domandarle qualcosa”.

Disse: “Se non posso provarlo scientificamente, non ci crederò”.

Dissi: “Lei crede che ha una mente?” Aggiunsi: “Mi faccia vedere scientificamente che ha una mente. Lei ha moglie e figli, mi faccia vedere cosa sia l’amore”.

Ogni cosa che è eterna, ogni cosa che è reale non si può provare scientificamente. L’armatura completa di Dio è completamente soprannaturale: Amore, gioia, pace, sopportazione, bontà, dolcezza, gentilezza, pazienza, fede. Ogni armatura – l’armatura totale della Cristianità è soprannaturale.

Allora, perché non potremmo credere alle cose soprannaturali, se l’intera armatura della fede cristiana è soprannaturale? Guardiamo all’invisibile, non a ciò che vediamo. Ogni cosa che possiamo vedere è deperibile, viene dalla terra; ma guardiamo alle cose che non vediamo, e per fede lo crediamo e l’accettiamo.

28              Cos’è la malattia? Cos’è questa cosa spaventosa che viene sulla gente? Facciamone la diagnosi per un istante.

Alcune persone sono andate così in là dichiarando che la malattia è una benedizione. Ho sentito un ministro alla radio, qui, non tanto tempo fa; diceva che Dio ha messo la malattia sulle persone per dimostrare la loro umiltà, e affinché soffrissero per Lui, e per dimostrare pazienza. Se ciò fosse la verità, allora Gesù sconfisse la sua propria causa. Sconfisse il Suo stesso scopo.

Mai, neanche in un solo passaggio nella Bibbia c’è una Scrittura così; ogni apostolo, o ogni profeta, o persino Gesù stesso, ha mai dichiarato che quella è la verità. Quello è un modo di pensare negativo.

E voi cercate solo di trovarvi delle scuse, predicatori, nascondendovi dietro una teoria simile. Quella non è la Parola di Dio. Ciò di cui abbiamo bisogno oggi è di un risveglio all’antica inviato da Dio, di ritorno alla Bibbia e al battesimo dello Spirito Santo predicato nella potenza della risurrezione di Gesù Cristo, per far tornare il popolo ad una fede vivente e a un Dio risorto, non a una teologia morta che è stata predicata centinaia di anni fa e uscita da diverse denominazioni. Abbiamo bisogno di una fede biblica vivente.

29              Osservate, cos’è una malattia? Le guardiamo e le chiamiamo: “Ebbene, cancro, polmonite e malattie così”. Questi sono termini medici. La Bibbia le chiama demoni. E se sono demoni, devono venire dal regno del soprannaturale. Prendiamo...

Uno dei più grandi sicari che esistono è il cancro. Diagnostichiamo il cancro per alcuni minuti. Cos’è il cancro? I greci... La parola, la parola medica deriva da “granchio”, con molte zampe. Ci sono molte specie di cancri: il cancro rosa, il cancro nero, il cancro sarcoma.

Ed ora, lasciate che vi ponga una domanda. Vi fu un tempo in cui non vi trovavate su questa terra. Eravate un nulla. Ma non ci sarà più un tempo in cui non siete niente o da qualche parte. Perciò pensate a questo. Finché durerà l’eternità, sarete da qualche parte o qualcosa.

30              Come siete arrivati qui sulla terra? Ora, siete un’udienza mista. Ascoltate un dottore. Sono il vostro fratello. Ascoltate, tramite il santo vincolo coniugale, tramite un seme. Il seme o germe della vita viene dal maschio. La femmina produce l’ovulo. Il seme viene dalla cellula sanguigna, dal maschio. Tutti dovrebbero sapere questo.

Voi che venite dalla campagna, molti di voi lo sanno. Se prendete la gallina che cova un uovo. Se l’uccello maschio non si è accoppiato con essa, non uscirà mai niente dall’uovo. Non è stato fertilizzato. Una vecchia madre uccello... E’ primavera, il tempo dell’accoppiamento. La vecchia madre uccello può uscire, e fare il suo nido, e riempirlo di uova. Può accovacciarsi su quel nido, covare quelle uova, girarle ogni minuto, e rimanere lì a tal punto che diventa così debole da non poter più prendere il volo da quel nido.

E se non si è accoppiata con l’uccello maschio, il compagno, quelle uova non si apriranno mai. Imputridiranno in quel nido. E’ giusto.

31              Mi fa pensare ad alcune vecchie, vecchie chiese formaliste che abbiamo qui in Indiana, sono solo un nido pieno di uova marce. Potete dar loro una pacca, accontentarle, unirle a una chiesa, stringer loro la mano, e ogni cosa, ma tutto ciò che vi rimane è un nido pieno di uova marce. E’ giusto.

Questa sera abbiamo bisogno di uomini e di donne con un’esperienza di Dio, che sono entrati in contatto con il Compagno della Chiesa, Gesù Cristo, inseminati dallo Spirito Santo, e con la fede per credere la Parola del Dio vivente.

32              Come può un uomo credere in Dio se non è mai entrato in contatto con Lui? E’ solo un fatto storico. Come fa un popolo a dipingere ciò che Dio poteva essere. Che bene vi fa un dio storico? A che servirebbe il portare un uomo congelato e mostrargli una bella pittura di un fuoco. Non può riscaldarsi alla pittura di un fuoco.

E nemmeno si può ricevere la salvezza da una qualche immagine dipinta ai tempi antichi. Lo Spirito Santo è esattamente qui per darti, un’intera e completa salvezza, per liberarti dalla malattia e dal peccato stasera; poiché Egli è lo stesso stasera com’era alla Pentecoste. Amen.

Come dico spesso: “Qual è lo scopo di dare al tuo uccello un buon cibo, delle vitamine per fortificare le sue ali e farlo volare, per poi tenerlo sempre in gabbia?” A che serve inviare i nostri ragazzi nei seminari, e farli studiare ogni specie di educazione, e studiare le parole, parole greche e tutto il resto, per poi rinchiuderli in gabbia e dir loro che i giorni dei miracoli sono passati? C’è qualcosa che non va. Abbiamo bisogno di liberare la fede e lasciare che Dio faccia a modo Suo ogni tanto. E quello produrrà qualcosa.

33              Ora, sapete da dove venite, da un minuscolo germe. Avete tenuto... Quel piccolo germe, è avanzato lentamente, ha toccato... Come ha fatto Dio a determinare quello. Avete già osservato come funziona? Come quel piccolo unico germe prenderà la sua strada, e un ovulo prenderà la sua strada. Dio determina Lui stesso come verranno insieme, svilupperanno le cellule cominciando nella spina dorsale.

E per prima cosa, produrrà un essere umano. Ogni cosa... Un cane produrrà un cane, un uccello produrrà un uccello. Ogni seme secondo la sua specie.

Ma ora, da dove viene quel cancro? Non era lì alcuni anni fa, ma eccolo. Da dove è venuto? Da dov’è venuta quella cataratta? Da dove è venuto quel tumore? E le altre malattie. Il dottore dice che sono germi. Ebbene, non erano lì prima. Come hanno fatto a venire lì?

34              Allora, esse devono avere avuto un inizio. Ora, voglio parlare sul cancro. Tutte le cose nel naturale tipificano lo spirituale. Lo sapevate questo? Tutte le cose naturali... Ecco – eccone una per voi ministri e cristiani.

Nella nascita naturale, voi mamme, quando un bebè nasce naturalmente, cosa viene per primo, l’acqua; poi, il sangue; e poi la vita; acqua, sangue e spirito. Ogni predicatore sa che le medesime tre sostanze danno la nuova nascita: Acqua, Sangue e Spirito. E questo viene dal corpo del Signore Gesù.

1° Giovanni 5:7-8 dice:

Poiché tre sono quelli che rendono testimonianza nel cielo: il Padre, la Parola e lo Spirito Santo; e questi tre sono uno.

Tre ancora sono quelli che rendono testimonianza sulla terra: lo Spirito, l'acqua e il sangue; e questi tre sono d'accordo come uno.

35              Osservate la differenza, sono uno e sono d’accordo come uno (in uno – versione inglese – n.d.t.). L’acqua, il sangue, lo spirito, tutte le cose naturali tipificano le spirituali. Allora, le cose naturali sulla terra sono un tipo di quelle spirituali. Un cancro sarà uno spazzino – il bozzagro si nutre di cose morte. Il cancro di solito sopravviene in seguito ad una contusione, la contusione. Prima il livido e siete pieni di piccole cellule. E una di quelle piccole cellule si schiaccia; e retrocede.

Poi, in primo luogo, c’è una vita, non la vita che era prima. Un’altra vita entra. Da dov’è venuta? Pensateci. Non è complicato. Da dov’è venuta? Il diavolo. E entra là dentro... Il diavolo non può creare niente. Il diavolo perverte unicamente. Non può creare; egli perverte.

E in primo luogo deve trovare una via. Domandate al dottore. Se il vostro corpo fosse perfetto e come Dio lo fece all’inizio, sarebbe impossibile ammalarsi. Ma il diavolo deve trovare una debolezza da qualche parte da pervertire.

36              Ed è la stessa cosa con la vostra anima. La ragione per la quale non credete nella Guarigione divina, il diavolo ha trovato un punto debole in voi, e lo perverte. Dio è il Guaritore. E siamo i primogeniti di Dio, figli e figlie di Dio che lo credono come il Padre credette.

Osservate, questa piccola cellula, era una contusione. E in seguito una vita è venuta in quella piccola contusione (ferita). La cellula retrocede. Un Battista che dice questo è qualcosa di grande, nevvero? Ma lo fate in ogni caso.

E retrocede. E il diavolo mette un germe là dentro chiamato cancro, tumore, qualsiasi cosa sia. E incominciano a svilupparsi delle cellule. E incomincia a succhiare dal vostro sangue. E questo è ciò che fa. Si nutre tirando dal vostro sangue.

Ora, che fa il medico? Il medico lo taglia via. Se ne rimane un minuscola particella, continuerà a vivere.

Ora, la Guarigione divina non si occupa essenzialmente di togliere quella escrescenza. La Guarigione divina si occupa del demone che si trova all’interno di noi, il germe, la vita.

37              Ora sapete da dove venite, attraverso l’unione sacra del matrimonio tramite la volontà di Dio, come Dio lo promise. Ma il – quel germe che si trova in te non ti appartiene; i tuoi germi sono germi di vita, ma quello è un germe di morte, opposto alla vita. Allora, come farebbe ad essere una benedizione?

Come potrebbe Dio fare che il diavolo sia una benedizione per te? Dio come potrebbe mostrare a te il Suo amore, secondo ciò che dicono quelle persone: battendoti giù con una malattia? Lascia che sia il diavolo a farlo. E sappiamo che la malattia è un attributo del peccato. Prima che avessimo la malattia o il peccato, non avevamo nessuna malattia.

Come può un uomo predicare la salvezza senza occuparsi... Come potete occuparvi del peccato su tutti i suoi aspetti e non occuparvi della malattia? Non potete farlo.

Noi predichiamo sempre sul peccato e lo chiamiamo peccato. Proprio come un grande animale, mi aveva afferrato con la sua zampa e mi dilaniava le costole. Non serve tagliargli la zampa, colpitelo unicamente sulla testa e così uccidete il suo corpo intero. E quando Gesù colpì il peccato, uccise ogni attributo che il peccato aveva prodotto. Perciò, non potete occuparvi del peccato senza occuparvi della malattia.

38              Notate, questo germe, incomincia a sviluppare delle cellule. Da dove è venuto? Una vita, lì dentro, che si sviluppa da se stessa, che va avanti, s’ingrossa, s’ingrossa, s’ingrossa. Lì dietro c’è una vita; quella vita non è Dio. Esistono unicamente due sorgenti dalle quali viene la vita, essa proviene da Dio o dal diavolo. Esistono solo due spiriti principali, Dio e il diavolo.

Dio vi diede la vita qui su terra, e il diavolo arriva e ve la toglie. E il cancro è un demone; la vita lì dentro è un demone. Che disse Gesù: “Nel mio Nome, scacceranno i demoni”. Cos’è? Togliere fuori la vita.

Ora, ecco dove la debolezza della – della così detta cristianità manca di ricevere la sua guarigione oggi. Essi osservano l’escrescenza invece di guardare a ciò che Dio ha detto. Potete immaginare un agricoltore che semina il suo granoturco e poi esce ogni giorno e lo scava per vedere se cresce o no? Non avrà mai una raccolta. Lo confida alla terra, sotto ciò che Dio promise e la cosa è sistemata.

39              Questo è il modo con il quale riceviamo ogni Parola di Dio, poiché è una semente e la riceviamo nel nostro cuore e la confidiamo a Dio e la dimentichiamo. Dio fa il resto perché ha promesso che lo farà. La Parola di Dio. E ogni parola produrrà esattamente ciò che è, poiché la Parola è una Semente.

Ora, notate, questo cancro, incomincia a sviluppare delle cellule, e cresce; è astuto. Te ne accorgi appena che è lì; continua ad andare avanti, andare avanti, succhiando il sangue.

Ora, cosa succede se il dottore non può afferrarlo? Ora, sono stato chiaro a proposito del rispetto che porto ai dottori, agli ospedali e prego costantemente per loro. Cosa faremmo senza di loro? Ma sto solo cercando di dirvi ciò che sia la malattia.

Dio ha visto venire il giorno in cui il popolo sarebbe uscito e avrebbe creduto così. E tramite il Suo amore, ci dà i dottori e gli ospedali. Certo che l’ha fatto. Quello è il Suo dono d’amore per voi.

Ma la primissima cosa che dovreste avere è la fede in Dio. E ricordate – io-se Dio pronuncia che tu vada, non esiste nessuna medicina al mondo che possa farti rimanere qui. E’ tutto in Dio.

40              Ma osservate. Ora, questo cancro sta crescendo. Sta succhiando il tuo sangue. E per prima cosa, incominci ad indebolirti. Ora, il dottore dice: “Non posso più far niente”. Allora vai a Dio e domandi a Dio di guarirti. Gli fai delle promesse su ciò che farai. E quando – quando lo fai, senti in cuor tuo che “la preghiera della fede salverà il malato”, ha detto Dio. E quando la preghiera della fede è fatta, allora ti senti rassicurato. Ma ora, osservate attentamente, ora. Novanta percento, sì, e novantanove volte su cento speri, invece di aver fede. All’apparizione del primo sintomo, dubiterai. E ciò è per dimostrarti, che non era la fede data da Dio. La fede data da Dio non accetterà un “no” come risposta, poco importa ciò che succede. Ora, non puoi fingere. Il diavolo, non puoi bluffarlo. Devi avere la merce per provarlo.

Riconosce la fede, deve riconoscerla, perché è la sola arma che abbiamo in mano. Ed è la preghiera che produce la fede. La preghiera della fede salverà il malato.

41              Ora notate… Ora, cosa succede? Prendiamo una persona che arriva con un’escrescenza. Preghiamo per quell’escrescenza, si sente sicura o lo Spirito Santo dice: “E’ finito”. Il paziente se ne va, e per prima cosa... mi capita sempre così.

Il paziente esce da quel luogo. Oh, si sentono meglio. Quando muore qualcosa cosa succede? Qualcuno lo sa? Qualcuno qui è mai andato a una partita di caccia? Fate vedere, alzate le mani. Non ho tanti compatrioti qui, nevvero? Bene.

Un macellaio, un impresario funebre, poco importa, ogni cosa che muore... Se abbattete un animale questa sera, dicono i ragazzi, e lo buttate su una bilancia e, diciamo che quel cervo pesa cinquecento libbre. State attenti. La mattina seguente peserà molte libbre di meno. Incomincerà a restringersi.

Un impresario funebre sa che un corpo umano si restringe. Non appena la vita se ne va, esso incomincia a restringersi. Se i denti sono artificiali, li toglieranno, un occhio artificiale, finché il corpo ha finito di restringersi. Le cellule seccano e si restringono. Il primo giorno si restringerà; il secondo giorno si restringerà, e il terzo giorno incomincerà a gonfiarsi, perché incomincia a contaminarsi e a mortificarsi.

42              Quella è la ragione per la quale le persone sono tutte meravigliate del fatto che Gesù rimase tre giorni e tre notti nella tomba. Era fra tre giorni e tre notti, perché Davide disse:

“Perché tu non lascerai l'anima mia nello Sceol e non permetterai che il tuo Santo veda la corruzione.” (Salmo 16:10 – n.d.t.).

Su questa promessa solenne, Gesù disse: «Distruggete questo tempio e in tre giorni Io lo ricostruirò» (Giovanni 2:19 – n.d.t.). Egli sapeva che nemmeno una cellula si sarebbe corrotta. Ma, ad un certo momento, durante quelle settantadue ore, Dio l’avrebbe risuscitato, poiché il profeta l’aveva detto.

Notate, prendete un piccolo animale che si fa schiacciare sulla strada. Lasciate che giaccia lì, un cagnolino o qualcosa di simile, per tre giorni, e osservate ciò che succede. Sarà più pesante passati quei tre giorni di quanto era prima che morisse. Esso si gonfia. Cos’è? Le cellule si stanno rompendo.

Ora, questo è ciò che succede al paziente. Oh, li ho visti partire con la cataratta agli occhi, leggere la Bibbia, scendere e andarsene felici. Il giorno seguente tornano e danno testimonianza, glorificando Dio. “Oh, posso vedere, fratello Branham”. E così via, ma circa tre giorni dopo sono più ciechi di prima.

Il paziente incomincia ad essere ammalato con un cancro o un tumore. Dicono: “Oh, ebbene, lode al Signore, credo che ho perso la mia guarigione. Sono così ammalato; non posso nemmeno alzarmi. Alleluia, penso che ho perso la guarigione”. Oh, venite proprio con una misera scusa! Ascoltate. Quello è il miglior segno di tutti che avete ricevuto la guarigione!

43              Cos’è? Quella escrescenza morta in te, si sta rompendo e c’è… Ad ogni battito, il cuore pompa il sangue, e quest’ultimo passa attraverso il cuore per purificare il corpo. E ogni infezione provocherà la febbre. Lo sapete.

E il terzo giorno, di solito stai male e hai la febbre; perché, quella escrescenza morta si trova in te e sta marcendo. Ma la vita l’ha lasciata!

Ora, cos’ha detto Gesù in proposito?

“Ora, quando lo spirito immondo è uscito da un uomo, vaga per luoghi aridi, cercando riposo e non lo trova” Allora dice: "Ritornerò nella mia casa da dove sono uscito"; ma quando giunge, la trova vuota, spazzata e adorna;  va allora a prendere con sé altri sette spiriti peggiori di lui...” (Matteo 12:43-45 – n.d.t.).

E con la forza, se può, se il guardiano della casa non sta in piedi, la vostra fede non adultera, sapendo che Dio ha fatto la promessa e deve tenere la Sua promessa...

44              Cos’ha detto di nuovo Gesù? “Va’ e non essere più incredulo affinché non ti avvenga di peggio”. Quando Dio dice qualcosa, dovete allacciare la vostra anima alla Sua Parola e rimanere saldi. Poco importa ciò che si dice là fuori, la vostra fede guarda al mondo invisibile.

Gesù viene per distruggere le opere del diavolo. Ecco perché Dio fu fatto entrambi anima e corpo. Gesù aveva entrambi, anima e corpo, eppure era Dio. Egli è venuto per portare su di Lui la forma totale dell’uomo per redimere la piena forma dell’uomo di ritorno a Dio. Questa è la ragione per la quale venne in carne e in anima. Ed è per questa ragione che Gesù poté dire: “Non sono io che compio le opere, è il Padre mio che agisce in Me”.

E se la malattia fosse una benedizione - Gesù venne e guarì i malati in ogni luogo – in quel caso, Egli avrebbe sconfitto lo scopo della Sua stessa venuta. Chi dice che è una benedizione? Se un Dio amorevole, un Padre che vi diede la vita e vi promise una lunga vita sulla terra se Gli ubbidite; e poi arriverebbe e vi colpirebbe, con un demone e vi lascerebbe giacere così, su un letto, e vi lascerebbe divorare dal cancro, dalla tubercolosi, o qualsiasi altra cosa. E direste: “Oh, Dio, questo è il tuo amore per me”.

Non preferite dire: “Il diavolo mi ha buttato giù e un Dio amorevole è venuto è mi ha guarito e mi ha ridato la vita”. Persino un bambino ne sa di più e non direbbe che Dio ha messo la malattia sulla gente. Non mettetelo mai sul conto di Dio. La disubbidienza porta la malattia.

45              Gesù non ha mai detto ai suoi discepoli, mai predicato, da nessuna parte, o domandato ai discepoli di dire alla gente che deve rimanere abbattuta con malattie per ubbidirGli. Egli li inviò a liberare la malattia, e a predicare a coloro che si trovavano in cattività, e a coloro che erano imprigionati. Egli viene per portare la liberazione. E non può portare la liberazione. Non può fare due cose diametralmente opposte. Egli dev’essere sia l’Autore della Vita o l’autore della morte.

 E se attribuite a Dio la malattia, e dite che è Dio che vi rende malati per morire, allora fate di Lui l’autore della morte. Mentre la morte e la vita non possono nemmeno associarsi.

Non ci fu mai un cerimonia funebre in presenza di Gesù Cristo. Egli interruppe ogni processione funebre con la quale venne in contatto. Perché? La vita e la morte non possono vivere assieme! Amen.

46              Desidererei essere due volte più grande. Questo... Mi sento così bene, forse, farò – posso tenere il doppio. Quando penso alla Sua bontà, alla Sua onnipotenza, e alla Sua potenza, e a quella ambigua, piccola così detta cristianità dei nostri giorni, senza spina dorsale, che ha paura di farsi avanti e di mettere la Parola di Dio per primo e di prenderLo, Lui, in parola...

Notate, Gesù viene per distruggere le opere del diavolo. E con la guarigione dei malati Egli ha dato la prova della Sua Messianicità. Egli lo provò con le visioni. Il mondo sapeva perché Egli non se ne attribuì il merito, ma lo diede al Padre Suo. Disse: “il Figliuolo non può da se stesso far cosa alcuna, se non la vede fare dal Padre; perché le cose che il Padre fa, anche il Figlio le fa similmente.” (Giovanni 5:19 – n.d.t.) Egli guarì il malato e risuscitò il morto. Egli purificò il lebbroso e provò la Sua Messianicità.

E la Chiesa del Dio vivente che farà la stessa cosa oggi prova che il Messia è fedele alla Sua Parola e che vive nella Chiesa.

Penso che il caso del paralitico è la prova che Gesù viene sia per salvare che per guarire. Disse al ragazzo: “I tuoi peccati ti sono perdonati. Prendi il tuo lettuccio e cammina”. Egli scoprì che era il peccato.

47              Il peccato è associato alla malattia. Non intendo dire che avete peccato, i vostri genitori prima di voi. Dio ha promesso che visiterebbe fino alla terza e quarta generazione i peccati dei padri sui figli. Ma Dio è un Guaritore.

Ora notate ciò che successe nella vita del nostro Signore Gesù quando si trovava qui sulla terra. Egli provò che era il Messia tramite le opere che compì. Egli disse:

“Se non faccio le opere del Padre mio, non credetemi,ma se le faccio, anche se non credete a me, credete almeno alle opere, affinché conosciate e crediate che il Padre è in me e Io in lui”. (Giovanni 10:37-38 – n.d.t.)

Mi rendo conto che parlo un po’ forte; quella cosa rende la voce terribile; non voglio gridarvi addosso, ma ho parlato in posti prima dove l’acustica non era così buona. Ma ora, sbrighiamoci, il mio tempo è quasi esaurito.

48              Notate, la chiesa della prima epoca, è andata avanti durante i primi tre secoli, predicava il Vangelo e guariva i malati. In seguito, dopo quello, la guarigione e i miracoli incominciarono a scomparire.

Alcune persone dicono oggi che Dio promise nella Sua Parola che sarebbe stato solo con gli apostoli e che guariva i malati nell’epoca primitiva della chiesa. Questo è un insegnamento della Bibbia che ritengo sia molto povero. Non esiste un passaggio simile nella Bibbia che provi quello.

Dio promise, in Marco 16 (v 15 n.d.t.), la Sua ultima commissione data alla chiesa:

«Andate per tutto il mondo e predicate l'evangelo a ogni creatura;

chi ha creduto ed è stato battezzato, sarà salvato; ma chi non ha creduto, sarà condannato.

E questi sono i segni che accompagneranno quelli che hanno creduto: nel mio nome scacceranno i demoni, parleranno nuove lingue;

prenderanno in mano dei serpenti, anche se berranno qualcosa di mortifero, non farà loro alcun male; imporranno le mani agli infermi, e questi guariranno.

La prima commissione che diede alla Sua Chiesa fu di guarire i malati; l’ultima commissione che Egli diede alla chiesa fu di guarire i malati. Certamente. E quindi Egli disse di andare per tutto il mondo. 

49              L’incredulo dice che ciò fu dato solo per portare alla conversione i pagani. Il credente dell’altra parte dice che la ragione per la quale la chiesa ha perso la sua – il suo posto nella guarigione divina... “Oh, abbiamo un po’ dello Spirito, ma è molto debole. E’ sufficiente solo per muoversi un po’” come qualcuno che è mezzo morto.

Ed è così che la chiesa del Dio vivente si muove oggi, appena per resistere un momento. E non dico questo per scherzo. Ma è la verità. Appena un pò di coraggio per andare in chiesa e dire, “Ebbene, sono Battista, sono Pentecostale, sono...” E’ la sola vita che rimane loro. E’ vero. Alcuni la lasciano arrivare a quel punto.

Faccio la stessa cosa. Penso che se la chiesa del Dio vivente si tenesse al suo posto, e si mettesse a pregare, e se vivesse nella Presenza di Dio con il battesimo dello Spirito Santo, quei segni e prodigi si rovescerebbero fuori da lei come da un pozzo. E’ la verità. Penso che il problema sia proprio qui.

50              Ed a voi che dite che ciò fu utilizzato per convertire i pagani: “Quello è ciò che fu dato da Dio alla chiesa, alla chiesa primitiva, e cioè di convertire i pagani”. Mio caro e ben’amato incredulo, lo sapevi che ci sono più pagani oggi nel mondo, dieci volte di più di allora? Certamente. I due terzi del mondo non è cristianizzato.

E la ragione per la quale non siamo arrivati a nulla è perché abbiamo cambiato la promessa di Dio con una teologia, con un insegnamento di dottrine d’uomini e con organizzazioni, e così via, e abbiamo mancato di produrre ciò che Gesù disse, che i segni avrebbero seguito i credenti. Abbiamo messo più enfasi sulle organizzazioni e così via, piuttosto che sulla risurrezione e la potenza del Signore Gesù Cristo. Se avessimo più riunioni di preghiera invece di serate conviviali e partite di carte, saremmo veramente dei migliori cristiani. Amen. Hanno cambiato la vecchia moda della camera alta con una sala da pranzo (in inglese “upper room” e “supper room” è un gioco di parole – n.d.t.). Sapete che dico la verità. Guardate a cosa si arriva, ciò fa svestire le donne; ciò a portato l’immoralità alla nostra nazione. Siamo in una condizione decrepita.

51              Ho sempre detto: “Non temete che la Russia arrivi qui e ci scopi via, o qualsiasi altra nazione”. Ci stiamo scopando via da noi stessi. Non è il pettirosso che beccuzza la mela che le fa del male, è il verme nel cuore. Ed è questo che succede oggi qui, è Hollywood e... Sapete cosa sta succedendo? Un’evangelizzazione Hollywoodiana. Predicatori che vengono al pulpito e non hanno la vera – la vera convinzione smodata di dichiarare nero ciò che è nero e bianco ciò che è bianco e di annunciare la verità. Hanno paura di un buono per un pasto in chiesa.

Voglio vedere un uomo con una colonna vertebrale invece di un osso a forchetta, che predica il Vangelo e se devo coricarmi sul mio stomaco e bere acqua corrente e mangiare dei “soda crackers”, ebbene preferisco far questo e predicare la verità e prendere posizione per Gesù Cristo piuttosto che mangiare pollo allo spiedo tre volte al giorno e vivere in un palazzo! Amen!

E’ piuttosto rude e senza scarpe ma vi farà bene. Fa bene al vostro regime gastronomico spirituale. Vi aiuta a ingoiare la Parola del Dio vivente! Paganesimo...

52              Poco tempo fa a Louisville, Kentucky, mi è stato domandato da un gruppo di dottori e ministri di parlare ad un piccolo incontro di un club. E quel giorno il dot – il dottore che mi aveva ordinato nella chiesa Battista era seduto là, colui che mi aveva detto che avevo avuto un incubo. La sera che gli raccontai che l’Angelo del Signore mi era apparso e mi aveva detto ciò che dovevo fare, lui disse: “Billy, quello è il diavolo. Non ascoltare quello”.

Dissi: “Dottor Davis, Egli mi disse che avrei pregato per re e monarchi.”

Disse: “Con un’educazione da settimo grado?”

Dissi: “Non so a proposito di quello, ma Egli l’ha detto, e io credo in Lui e rimarrò saldo con questo”.

Disse: “Aspetta, Billy, torna a casa; hai bisogno di riposo”.

Dissi: “Non ho bisogno di nessun riposo. Sono riposato abbastanza. Sono pronto a mettermi al lavoro”.

53              Quel giorno, mentre mi tenevo di fronte a quel gruppo di persone, dissero: “Siamo contenti che il fratello Branham”, dissero: “oggi porterà un messaggio alla nostra riunione”.

Pensai: “E’ venuto il mio momento, Signore. Ti ringrazio Padre per questo”. Dissi: “Signori, sono molto felice di trovarmi qui. E avete voluto che vi parlassi delle mie campagne in Africa”. Dissi: “Voglio dirvi ciò che ho trovato quando mi sono recato in quei posti, lungo le strade di Durban, con Sidney Smith, il sindaco, che mi conduceva verso decine di migliaia di migliaia di persone che si erano riunite per tre o quattro giorni di riunioni. Le piste da corsa erano stracolme. Fra tutte le riunioni di ogni genere quello era il più grande raduno che l’Africa abbia mai avuto.

54              Perché tutto ciò? Era perché mi trovavo laggiù? No signore. Gesù disse: “Se sarò innalzato, attirerò tutti gli uomini a Me”. Il Vangelo, nella sua semplicità, può attirare la più grande folla che il mondo ha mai conosciuto! Era la potenza della risurrezione di Gesù Cristo! Amen. E’ vero.

Ho notato gli abitanti che camminavano, la gente di colore come li chiamiamo qui. Portavano delle piccole etichette, portavano fra le braccia i loro idoli. Dissi: “A cosa serve loro quella etichetta?”

Disse: “Ciò significa che sono Cristiani.”

Dissi: “Un Cristiano che porta con se un idolo?”

Disse: “Oh, sì”.

Ebbene, dissi: “Non capisco questo, signor Smith”.

Disse: “Parlo lo Shangai. Domandiamo a questa persona”. Ne chiamai uno. Disse: “Digli solo quello che vuoi”.

E gli parlai. Dissi: “Cosa sta – è Cristiano?”

“Sì”, è un Cristiano.

Dissi: “Allora perché porti un idolo?” “Oh, è anche lui un dio”.

“Oh”, dissi: “non c’è niente in quell’idolo”.

Rispose: “Ebbene, mio padre lo portava”. E aggiunse, un giorno il leone lo rincorse; lo pose per terra, preparò un piccolo fuoco, e disse la preghiera che lo stregone gli aveva detto. Il leone se ne andò via. Così, se Amoya o il ... (“Amoya” significa “è una forza invisibile come il vento”). Se Amoya, il dio invisibile fallisce, questo non fallirà”.

Ora, quella la chiamano Cristianità ed è ancora una forma di paganesimo. Bene.

E dissi: “Signore, guardi, sono uno yahkta anch’io o un cacciatore”. Dissi: “Senta, la preghiera non ha scacciato il leone dalla paura; è il fuoco che gli ha fatto paura e l’ha messo in fuga”. Un animale ha paura del fuoco. Ma tanto continuerà a portarlo, spruzzato con del sangue.

55              Quando mi alzai quel giorno e incominciai a parlar loro e a dire loro ciò che fece Gesù nella risurrezione, ciò che fece quando si trovava qui sulla terra, come aveva visioni, come provò che tutto ciò veniva da Dio. Dio era in Lui e manifestava Se stesso al mondo e riconciliava il mondo a Lui. Dissi: “Se Gesù Cristo viene sulla scena e produce la stessa cosa qui, oggi, di fronte a voi Maomettani e davanti agli altri, Lo riceverete?” Diecimila, e alcuni di loro dissero, ho dimenticato quante migliaia, ben più di centomila persone o qualcosa così, alzarono le mani, confermando che lo volevano.

La prima persona sul palco, impossibile avere una linea di preghiera, i missionari provavano...?... così numerosi.

La prima persona fu una donna maomettana. Non parlava inglese. Aveva una macchia rossa fra gli occhi. Era musulmana. E tramite l’interprete, quindici interpreti differenti o di più, dovevano tradurre attraverso l’Africa, le diverse tribù...

E dissi a quella donna, dissi: “Come mai tu che sei mussulmana vieni a me, un cristiano? Perché non vai dal tuo prete al tempio?”

Lei disse: “Credo che tu mi puoi aiutare”. Tramite l’interprete naturalmente.

“Oh”, dissi: “hai mai letto il Nuovo Testamento?”

Disse: “Molte volte”.

Dissi: “Se Gesù è vivo oggi qui in Africa e se facesse le stesse cose che fece alla donna al pozzo, rinuncerai alla fede musulmana e riceverai Gesù?”

 Rispose: “Lo farò”.

56              E poi pregai. Lo Spirito Santo venne con una visione. Mostrò la donna e le disse che aveva una ciste all’utero. Era stata da un dottore musulmano. La sua ... Suo marito che l’aveva portata era un uomo piccolo di statura con dei baffi neri, e aveva aspettato fuori all’entrata mentre era esaminata. E il dottore le disse che doveva essere operata. Alzò le mani e disse: “Questa è la verità”. E disse: “Accetto ora Gesù Cristo come mio personale Salvatore”.

Centinaia e migliaia di musulmani incominciarono a gridare. Cosa ci vuole? La commissione del Signore Gesù. Ubbidite alla Sua Parola, andate per tutto il mondo e dimostrate la potenza della risurrezione. Certamente.

57              La persona seguente fu una donna, una donna bianca. Parlava inglese. Egli le disse il suo problema, ma le disse di prepararsi alla morte. Aveva una specie di, come una piccola escrescenza o qualcosa, ma stava per morire in alcuni minuti.

Scese e si sedette con suo marito, e incominciò a meravigliarsi di quello, e morì sul colpo, proprio lì, dove era seduta.

Il seguente fu un piccolo ragazzo di colore. Aveva, oh, un piccolo sacco. Prelevano del sangue sul lato del collo di una mucca e – e aggiungono un po’ di latte, e li sbattono con un bastone, e ne fanno un – un bel lecca-lecca. E mangiano il sangue e il latte. Quella è la loro dieta. Indossano appena appena dei vestiti, molto primitivi.

Una signora mise al mondo un bebè seduta lì di fronte a me. Non prestò nessuna attenzione a quel fatto, lo raccolse, lo nutrì e continuò così.

58              Poi, la cosa seguente che successe. Quel piccolo ragazzo di colore; i suoi piccolo occhi erano terribilmente strabici; si voltavano all’interno. Dissi: “Ora, tutti possono vedere che gli occhi di questo piccolo ragazzo sono – sono strabici. Se ci fosse qualcosa che potessi fare per il bambino, lo farei volentieri, ma non posso farlo. Sono solo un servo del Signore. Ci vuole Lui per farlo. Forse mi dirà la ragione di questo.

E guardai indietro, ed ecco una visione che si trovava sopra il piccolo ragazzo. Dissi: “Il bebè nacque strabico, e suo padre e sua madre sono dei Zulu molto strani, perché il Zulu, in media, misura cento o trecento”. E dissi: “E’ un popolo esile”.

E dissi: “Il bebè nacque strabico”. Tutto in fondo, a duecento iarde da dove mi trovavo, il padre e la madre si alzarono in testimonianza. Dissi: “Nacque in un ambiente cristiano, perché c’è una Bibbia e un’immagine di Cristo sospesa in una capanna di fango”. E’ vero. Erano cristiani.

Dissi: “Se...”. Guardai nuovamente il piccolo ragazzo, e i suoi occhi erano diritti come i miei. Dissi: “Tutti lo vedono; non è stato necessario pregare per lui; la sua piccola fede l’ha guarito. Va’ pure, figliolo”.

59                E udii un clamore che veniva da là dietro. Ed era un dottore. E diceva, cercava di venire verso di me. Il signor Bosworth che si trovava là, diceva: “Non possiamo far quello. L’unzione è sul nostro fratello. Provocherete una rivolta razziale qui.” ‘Perché le tribù erano separate da pareti’. Disse: “Provocherebbe una rivolta razziale. Non possiamo far quello”.

Il signor Baxter uscì e disse: “Ebbene, ci sarà… non si può far così, signore.”

E disse: “Voglio parlargli”.

Mi girai e dissi: “Cosa c’è dottore?”

Disse: “Come ha saputo che sono un dottore?”

Ebbene, dissi: “In questo caso lei non sa che Dio si trova qui”.

Disse: “Reverendo Branham, posso capire come ciò che predica, la sua psicologia, e la sua telepatia mentale possono influenzare la gente”.

Dissi: “Telepatia mentale, dottore?”

Disse: “Sissignore”. Ma disse: “Cos’ha fatto a quel bambino? L’ha ipnotizzato?”

Dissi: “Dottore, le hanno rilasciato la licenza in Inghilterra per praticare la medicina e non ne sa di più a proposito dell’ipnotismo e quello? Mi sorprende da parte dell’associazione medica d’Inghilterra”. Dissi: “Se l’ipnotismo può raddrizzare gli occhi di un bambino, voi dottori fareste meglio a praticare l’ipnotismo, con i risultati scientifici che ne derivano”.

60              E lui disse: “Guardi, Reverendo Branham, sono colui che ha portato il ragazzo nella linea. E stava in piedi là ed i suoi occhi erano incrociati, ed ora è qui con gli occhi raddrizzati. Cos’è successo fra là e qui?”

Dissi: “Dio si tiene là”.

Disse: “Reverendo Branham…” Dei grandi calla (gigli), voi le signore dovreste vederli, un diametro di diciotto pollici, selvatici, là fuori nei campi, gialli e bianchi, la cosa più carina che abbiate mai visto. Delle grandi brocche o vasi disposti lì. Disse: “Reverendo Branham, io so che Dio è in quel giglio, perché non potrebbe vivere senza Dio. Credo in un Cristiano”. Ma, disse: “Come può Egli essere così udibile o visibile, da poter prendere e tirare i cordoni degli occhi di quel ragazzo e far sì che veda?”

61              Il signor Bosworth lo afferrò per le spalle e disse: “Signore, siamo obbligati a farla uscire”.

Dissi: “Solo un minuto”. Dissi: “Dottore, lei ha dato testimonianza che gli occhi del ragazzo erano incrociati là”.

“Sì”

“Essi sono raddrizzati qui”.

“Sì”.

Dissi: “E’ Dio che l’ha fatto”.

E incominciarono a tirarlo indietro, disse: “Aspettate un minuto”. Camminò su verso il microfono principale e disse: “Allora, accetto Gesù Cristo quale mio personale Salvatore. Non avrò mai più nessun dubbio nella mia mente finché...”

E a voi popolo pentecostale, questo potrà incoraggiarvi, voi che siete Pentecostali. Mentre lasciavo Johannesburg, circa tre settimane più tardi all’aeroporto, migliaia di persone si erano riunite per salutarmi. Mentre l’aereo stava partendo, mi avvicinai alla rampa, e quel dottore mi gettò le braccia al collo e mi baciò in segno di saluto, parlando una lingua sconosciuta, e partiva per i campi missionari. E’ vero.

Là, sul palco, ricevette il Signore Gesù come suo Salvatore personale.

62              Nella riunione c’era un uomo che dovevano legare con una catena e guidare come un cane. Aveva una malattia che l’aveva reso... Oh, era orribile. Potete immaginare a cosa assomigliasse. E dissi: “Ora, se qualcuno può fare qualcosa per quel pover’uomo e non lo fa, quella persona è un mostro.” Ora, ascoltate attentamente mentre stiamo per terminare.

Quell’uomo, si teneva sulle mani e sui piedi, pensò che volessi che eseguisse una danza guerriera. Se per caso ci fosse qui un missionario egli saprebbe che essi imitano i clown per le tournée e così via, facendo le loro danze tribali.

L’uomo non era a posto mentalmente. E dissi: “Voglio pregare con lui”. E lui (il fratello Branham batte le mani – n.d.t.) continuava in quel modo con le mani in giù a quattro “zampe”. Non si poteva alzare. E dissi: “Guardate in che condizione si trova questo povero essere umano”. Quest’uomo è un’anima come me o come qualsiasi altra persona.” Dissi: “Se ci fosse nelle vicinanze uno stregone, lo sfido nel Nome del Signore Gesù di venire, e di fare qualcosa per lui”. E’vero. Erano tutti quieti.

Ma venne una visione sopra di lui. Dissi: “La cosa alla quale sta pensando; sta pensando a suo fratello. Nacque in un focolare cristiano. Quando era solo un bebè, era così”. Dissi: “Egli ha ventidue anni ora”.

63              Ma dissi: “Nacque in un focolare cristiano”. E i suoi genitori si alzarono per testimoniare la stessa cosa. E dissi: “Aveva un fratello che stava cavalcando una capra gialla o un cane, e cadde per terra e si ferì. Cammina con due bastoni sotto le ascelle come delle stampelle”. E continuando a guardare vidi una visione di un ragazzo guarito. Dissi: “Ma, COSÌ DICE IL SIGNORE, il ragazzo è guarito”. E da una distanza di circa due caseggiati o persino di più, sentii un grido, ed ecco arrivare il ragazzo che saltava, portando le sue stampelle sulla testa, urlando al massimo della sua voce. Ci vollero venti minuti circa per calmare la folla, la milizia e tutt’attorno.

Poi in pochi minuti, guardai di nuovo quell’uomo per vedere ciò che sarebbe successo. Su di lui c’era una visione come un’ombra, come se guardassi in una televisione. L’uomo si teneva in piedi normalmente.

Oh! Nessuno saprà mai ciò che sia. Ho visto i morti risuscitare dopo che il dottore li aveva dichiarati morti. Ho visto succedere delle cose. Quando Dio l’ha pronunciato, tutti i demoni dell’inferno non possono fermarlo! E’ il Dio Onnipotente.

64              Lo vidi in piedi normale. Pensai: “E’ arrivata la mia occasione. E’ la mia occasione, Signore”. Dissi: “Se qualcuno può aiutare quest’uomo e non lo fa, è un mostro”. Ma dissi: “Lancio la sfida ai preti del tempio maomettano, che vengano a dargli la salute. Sfido lo stregone o chicchessia a venire e a dargli la salute. Nessuno di voi lo può e io nemmeno. Ma il Dio del cielo ha innalzato Suo Figlio, Gesù Cristo, e ha promesso che le cose che Lui operava le faremmo pure noi. Ed ho visto una visione sul ragazzo, che sarà guarito. E’ COSI DICE IL SIGNORE. Se farà così,” dissi : “quante persone crederanno in Lui?” E alzarono le loro mani.

Camminai verso il ragazzo e dissi: “Nel Nome del Signore Gesù alzati”. Pensava che ero così. (il fratello Branham lo illustra – n.d.t.) L’interprete glielo disse di nuovo. Tirai la catena, e tutt’ad un tratto, egli si alzò in piedi per la prima volta in vita sua. Le lacrime scendevano sulla sua pancia nera. Incominciò a piangere. Quella folla scoppiò in un panico. E dissi: “Tutti coloro qui, ora, che vogliono ricevere Gesù Cristo come personale Salvatore, si alzino in piedi”. E, in una sola volta, trentamila pagani si alzarono in piedi e accettarono Gesù Cristo come loro Salvatore. Ma dieci volte più grande del giorno della Pentecoste, trenta volte più grande.

65              Notate, ciò che successe. Il signor Baxter venne e mi disse: “Fratello Branham, credo che hanno capito “la guarigione divina”. Credo che dovresti dirlo di nuovo tramite l’interprete.” Dissi di nuovo, dissi: “Non intendo dire la guarigione divina. Voglio dire che accettate e rinuncerete a tutti gli altri dei, e riceverete Gesù Cristo come vostro Salvatore se siete sinceri. Buttate per terra le vostre bigotterie, distruggete i vostri idoli”. E fu come una tempesta di sabbia, la potenza di Dio colpì il luogo e più di trentamila pagani o di più vennero al Signore Gesù Cristo in una volta sola. Perché?

Questo è il problema della chiesa cristiana oggi. Ha mancato di fare ciò che Dio ha detto di fare. “Se sarò innalzato...”

Non c’è da meravigliarsi che Davide gridava: “Benedici il Signore, Oh anima mia, e non dimenticare tutti i Suoi benefici: Colui che perdona tutte le nostre iniquità e guarisce tutte le nostre malattie”. E’ ancora Dio stasera.

66              L’ho visto compiere cose ancora più grandi in India alcuni mesi fa per un uomo cieco. Non avrò tempo di raccontarvi questo. Ma cos’è amici? (Passaggio non registrato – n.d.t.)

   Il signor Bosworth che giace laggiù sul suo letto di morte stasera... Dopo che mi portarono via dalla riunione, il fratello Baxter incominciò a piangere. Non riuscivo più a sopportare questo. Che sentimento; se...

Ed ero là in piedi di fronte a quei ministri e quei dottori. Dissi: “Signori, ciò che avete descritto come un incubo, ciò che mi avete detto, avrebbe potuto farmi perdere la testa...” Dissi: “Persino la nostra bella chiesa Battista ha inviato migliaia di missionari laggiù in questi ultimi cinquanta o cent’anni”. Abbiamo speso milioni di dollari per istruire degli uomini e inviarli laggiù. Dove li troviamo, cosa stanno facendo?  Se ne stanno a gironzolare in un certo luogo a distribuire alcuni trattati in una danza tribale”.

Ma dissi: “Ciò che voi chiamate fanatismo, Dio tramite la potenza di risurrezione di Gesù Cristo ha salvato più anime in una sola chiamata all’altare che... (Passaggio non registrato – n.d.t.)

67              Ora, ciò che voglio dire oggi, fratello, questa vecchia chiesa secca sta digerendo ciò che abbiamo fatto, è necessario che ci disfiamo di quella cosa e che accettiamo la risurrezione del Signore Gesù Cristo e la Sua potenza. Egli è qui stasera per fare la stessa cosa stasera che fece sulle rive di Galilea, Lo fece a Durban, Africa del Sud, e farà la stessa cosa a Indianapolis, Indiana.

I due terzi del mondo è pagano, e ciò che il terzo... Cosa significa la parola pagano? Un incredulo. I due terzi del mondo forma quel gruppo che dice: non abbiamo più bisogno dei segni. 

E osservate i Cristiani, cosi detti. Osservate le differenze fra di loro, l’incredulità. Solo un piccolo percento dei Cristiani crede nella guarigione divina. Pochissimi ci credono. Allora quanto più abbiamo bisogno del Signore Gesù nella Sua risurrezione stasera?

Non c’è da meravigliarsi quando disse: “Non abbiate paura, piccolo gregge. E diritta è la porta e stretta la via, ma pochi saranno coloro che troveranno la vita”. Stasera ti dichiaro, mio caro fratello: che le opere fatte da Gesù Cristo non finiranno mai. Egli ha terminato la sua vita alla croce, per riversarla in te, Chiesa. E la Chiesa farà le stesse cose che Egli fece fino al Suo ritorno.

68              Ho incontrato due tipi diversi di pagani: uno non è istruito, l’altro è istruito. Le persone le più difficili con le quali io abbia mai avuto a che fare nella mia vita, si trovano negli Stati Uniti d’America. Ogni missionario vi dirà la stessa cosa.

Diventiamo così istruiti. Il dottor Jones… spero che non ci sia qui qualcuno con questo nome. Il dottor Jones dice al suo gruppo: “Ora, non... Non c’è niente di vero in quello. I giorni dei miracoli sono passati”.

Il dottor Jones Doe dice: “E’ la spiritualità. Non c’è niente di vero in quello”. Dissero la stessa cosa riguardo a Gesù, nevvero? Beelzebub.

Un altro: “E’ la telepatia. Siamo la chiesa scientifica. Non sappiamo se... Non è così. E’ tutto del passato...” Non meravigliamoci se la mente della povera gente è tutta confusa.

Ma Gesù vi ha dato un segno: “Questi segni seguiranno coloro che credono”. Non posso salvarvi. Posso solo ubbidire a ciò che Egli mi dice di fare. La salvezza dipende da voi. Preghiamo.

69              Padre nostro celeste, mentre ci troviamo qui, a questo pulpito sacro, predicando il Vangelo, la Parola non adultera di Dio, Ti prego di benedire questa gente. E, Oh Dio, ancora una volta, ancora una volta, caro Dio. Come ho parlato loro dell’Africa e di tanti posti diversi nel mondo, di come Tu hai già preso dentro milioni di persone nel Regno di Dio per aver ubbidito a ciò che dicesTi di fare. Tu hai detto che negli ultimi giorni verserai una doppia porzione. Sarà negli ultimi giorni che queste cose succederanno. L’hai promesso.

Siamo così felici stasera, Signore, di avere questa sicurezza benedetta, di sapere che i nostri cuori sono in forma con Te. E le cose che Tu fai, il nostro spirito ne dà la conferma, che ciò viene dalla Tua Parola ed è la verità. La Tua Parola non può essere negata, e Tu non puoi negare la Tua Parola.

Ora, Ti prego, Padre, stasera, lascia che l’Angelo di Dio che mi parlò in cammino, venga nuovamente stasera per una nuova testimonianza da questo lato dell’eternità, prima che Gesù torni, e manifesti il Signore Gesù risorto di fronte all’uditorio. E che ogni persona seduta qui, tremante, sulla sua sedia, guardi e viva. Accordalo, Padre. Poiché domandiamo questo nel Nome del Signore Gesù, per la Sua gloria. E accorda che sia così per la gloria di Dio. Amen.

70              Ora, amici miei celesti, o ospiti celesti qui presenti, mentre siamo riuniti nei luoghi celesti in Cristo Gesù, sfido la vostra fede stasera affinché crediate a ciò che avete udito della verità. Non posso guarire le persone. Nessun uomo sulla terra può guarire le persone. Dio l’ha già fatto, allora, sul Calvario.

So che è difficile per voi credere a questo. E’ stato pre--vi è stato predicato contro questa cosa. Ma ascoltate, Gesù Cristo, la Bibbia, non potete dire che non sia ispirata. E’ una Parola di Dio ispirata. Cristo è lo stesso ieri, oggi e per sempre. E Cristo disse che le cose che faceva le farà pure la Chiesa. Che sarà con loro fino alla fine del mondo.

E voglio domandarvi qualcosa. Se per grazia Sua venisse questa sera e facesse la stessa cosa che fece ai tempi biblici, quando si trovava qui sulla terra, getterete via tutti i vostri dubbi, e ammetterete che è il diavolo che cerca di spingervi a dubitare, e Lo riceverete Lui? Lo farete? Alzate la mano verso Lui se lo farete. Grazie. Il Signore vi benedica.

71              Ora, I ragazzi verranno e distribuiranno le carte o chicchessia. Come... Come? Le carte da 1 a 100. Bene. Vediamo. Da dove abbiamo incominciato ieri sera? Numero... Abbiamo incominciato con la No 1. Bene, incominciamo dall’ultima stasera. Quante... Ne abbiamo fatto venire circa quindici ieri sera, nevvero? Proviamo ad averne quindici, le ultime quindici. Ciò che sarebbe, la 85, 90, 95, 85.

Chi possiede la carta C-85? Alzate la mano per favore. 85, guardate il vostro piccolo biglietto. Porta un piccolo marchio qui, una C e un numero sul dorso. C-85, potete alzare la mano? 85, bene, 86, venite quassù, fratello, o sorella, o chicchessia e tenetevi da questa parte qua su. 85, 86, 87, 88, 89, 90, venite per primi. Saranno i primi cinque.

Potete alzare la mano affinché vi possa vedere, credo, o alzatevi affinché possa sapere chi siate mentre chiamo i vostri numeri. 85? 86, bene. 85 prossimo 86, 87, 88, 89, 90. 91, chi ha la 91? Alzate la... 91, bene, signore. 92, 93, 94, 95, 96, 97, 98, 99, e 100. Guardatevi attorno, se qualcuno ha una...

72              Vedete quanti ne possiamo avere, se non possiamo farli venire tutti, chiameremo da un’altra parte. Bene, ora, mentre vengono avanti, lasciate che domandi qualcosa mentre... Se il fratello Boze... alcuni di voi scendete e aiutate i ragazzi per favore e vedete se si mettono tutti in linea.

Se qualcuno non può udire, guardate verso il vostro vicino. Forse non può udire. Se non può mancherà il suo posto nella linea di preghiera. Se non può udire, se il suo numero è chiamato, alzate la mano per lui. E se qualcuno non può venire su, alzate la mano, gli uscieri vi aiuteranno a venire. Ci sono qui degli uomini per far questo mentre i numeri sono citati.

Ora, potremo far passare questo. Se il Signore lo vuole, incominceremo un altro gruppo fra pochi minuti. Bene.

73              Ora, quanti credono questa storia che Gesù Cristo, il Figlio di Dio, è vivo stasera e non è morto? Fate vedere le mani. Ora, come lo sapete, solo per fede, ma se promise che si mostrerebbe Lui stesso ai credenti, fino alla fine del mondo, quanti credono che la Bibbia insegna questo?

“Ancora un po' di tempo e il mondo (gli increduli) non mi vedrà più, ma voi mi vedrete; poiché sarò con voi (per quanto tempo?) fino alla fine del mondo”. Questo Tabernacolo Cadle fa parte di questo stasera? La fine dell’epoca, Cristo sarà lo stesso.

Ebbene, se Egli è lo stesso, voglio sapere, quanti... Alcuni ebrei vennero in tempo, no, scusatemi, erano i Greci. E dissero a Filippo, che era a Bethesda, “Signori...” Ascoltate attentamente, “Signori, vorremmo vedere Gesù”. Chi ha mai udito quella Scrittura? Voglio domandarvi, volete vederLo? Credete che potete vederLo? Certamente.

74              Un piccolo ragazzo sulla nostra strada… vivo sul fiume Ohio. Un giorno domandò al suo maestro di scuola, disse... prima disse: “mamma, Dio è grande, qualsiasi persona può vederLo?”

Rispose: “Domanda al tuo insegnate della scuola domenicale”.

Era una piccola Jezebel tutta truccata. Allora lei disse, masticando la cicca, disse: “Non lo so, devi domandare al pastore”.

Il pastore disse: “No, figlio, nessun uomo può vedere Dio e vivere”.

E lui fu scoraggiato. Andò lassù con un vecchio pescatore, lassù verso l’isola six-mile. E mentre tornavano, una sera, dopo un temporale, apparve un arcobaleno. Il vecchio uomo remava sulla barca, e incominciò a piangere, la sua barba bianca era gelata per l’eternità, e le lacrime sgocciolavano.

Il piccolo ragazzo seduto a poppa dell’imbarcazione si alzò, corse a prua e disse: “Signore, voglio porle una domanda. Il mio insegnante della scuola domenicale, mia mamma, o il pastore non potevano rispondere”. Disse: “Può un uomo vedere Dio e vivere?”

Il vecchio posò per terra i remi, prese fra le braccia il piccolo ragazzo e disse: “Il tuo cuore sia benedetto, tesoro, tutto ciò che ho visto durante gli ultimi trentacinque anni è Dio”. Quando Lo ricevete all’interno, Lo potete vedere là fuori.

75              E’ per questa ragione che disse: “Ancora un pò di tempo e il mondo non mi vedrà più; ma voi mi vedrete. E le cose che faccio le farete pure voi. Ne farete di più ancora”. So che voi dite che la versione King James dice: “più grandi”. Ma la traduzione esatta è: “di più”. Non potreste farne più grandi. Egli fermò la natura, risuscitò i morti, e ogni altra cosa. Ma non qualitativamente, ma quantitativamente, ‘perché sarò nella Chiesa universale’. “Ne farete di più di queste”, esattamente le stesse cose. “Queste cose che faccio le farete pure voi, e più di queste, poiché io vado al Padre mio”.

Ed ora, possa il buon Signore benedirvi mentre cerchiamo… E se andassimo quaggiù, stasera, a cercare Gesù, sarebbe forse vestito diversamente da tutti gli altri uomini? Egli camminò fra gli uomini, e gli uomini non seppero nemmeno Chi fosse. Certo.

Aveva un magnifico accento e una voce melodiosa a tal punto che la gente si raggruppava per ascoltare la sua voce melodiosa? La Bibbia dice che la gente comune Lo ascoltò con gioia. Allora non L’avreste trovato nelle grandi chiese, bellissime e eleganti. Non si trovava là. Se Egli è lo stesso ieri, oggi e per sempre, Egli si trovava con la gente povera, coloro che Lo ricevevano.

76              Le grandi persone eleganti dissero: “Oh, si tratta di telepatia mentale. E’ il capo dei demoni, perché legge nella mente della gente”.

Gesù disse: “Voi dite questo di Me, vi perdonerò. Ma quando lo Spirito Santo viene e fà le stesse cose (in così tante parole), non vi sarà mai perdonato in questo mondo o nel mondo a venire”.

E promise che queste stesse manifestazioni, i segni e i prodigi saranno fatti fino al giorno in cui Egli tornerà sulla terra. Ora, io credo a questo, che Egli è lo stesso, ieri, oggi e per sempre.

Ora, ecco in che modo credo nella Bibbia. E’ la verità o non è la verità. Ci sono tante promesse lì dentro per le quali non ho abbastanza fede per far sì che si manifestino. Ma non mi terrò mai attraverso il sentiero di qualcuno che ha fede per farlo. Vedete? Ci credo, poco importa se la mia fede lo produrrà o no. La mia fede è nel mio dono che Dio mi ha dato. Ciò che vedo è ciò che pronuncio. Ciò che Egli dice è ciò che dico. Non conosco nient’altro, se non ciò che Egli mi dice.

E ho quarantasette anni. Ho avuto la mia prima visione quando avevo diciotto mesi, e non è mai, una sola volta... E sfido qualsiasi persona, di tutte le decine di migliaia di cose che Egli disse, mai Egli disse una cosa diversa di quanto è avvenuto, esattamente come Egli le ha pronunciate. E non fallirà mai. Non può. E’ Dio.

77              Ah, fratello Wood? Come… Va tutto bene? Tutte le persone sono pronte? Bene, fate venire la prima persona quassù. Oh, mi spiace, signora. Non l’avevo...?...

Oh, è un pò difficile la predicazione. Non so... Siete un uditorio così gentile e c’è così tanto Spirito del Signore qui. E’ difficile mantenersi lontani da questo. Di solito, nelle nostre campagne, i direttori prendono la parola. Vengo direttamente dalla mia camera, nessuno mi parla durante la giornata e vengo direttamente al pulpito, sotto l’unzione, chiamo la linea di preghiera e incomincio la riunione.

Quanti mi hanno mai visto far questo? Fate vedere le mani. Siete in tanti. Che differenza una riunione così. Ma, vedete, qui siamo in convegno. Deve essere: la Parola deve essere piantata. Se potessimo rimanere tre o quattro settimane, sarebbe diverso. Ma solo alcune sementi possono essere seminate. Solo per dimenticare – solo per far partire da voi tutte le superstizioni questa sera.

78              Ieri sera potevo sentirlo, amici. Volete credere ma dietro di voi c’è qualcosa che si muove. Vedete? Ora, guardate, che ciascuno di voi sappia con certezza che nessun uomo sulla terra può guarirvi, la Guarigione divina. E non esiste nessun’altra guarigione sulla terra al di fuori della Guarigione divina. La medicina non guarisce; gli ospedali non guariscono; i chirurghi non guariscono; si limitano a pulire la parte dove avrà luogo la Guarigione divina. Perdete gli organi con la chirurgia, ma è Dio che produce la guarigione, se non avete abbastanza – abbastanza fede per purgarlo e guarirlo. Dio ha un chirurgo per tagliarlo via.

Ora, ricordate, questa è la verità. Ora, certamente, Dio non permetterebbe che un errore faccia scoppiare un risveglio che percorresse la terra e inviasse milioni di persone nel Regno di Dio ed essere un errore! Ed è stato provato attraverso ogni fornace ardente, che io sappia, in ogni nazione. Domandate al pastore Boze qui, mio associato. In tanti luoghi nel mondo (Passaggio non registrato – n.d.t.) incontrate... Demoni che si tengono lì in piedi. Mai ho visto che Dio non riesca a uccidere quella cosa e a non uscirne vittorioso.

79              Ho visto persone paralizzate dopo che l’avessero insultato, che sono ancora oggi paralizzate. Ho visto persone morire sul colpo, che cessarono di vivere due minuti dopo che avessero detto quello. Ho visto un epilettico colpire la folla e almeno vent’otto persone, in una sola volta, ricevettero l’epilessia. Vedete? E’ vero. Le malattie vanno da uno all’altro. Lo sapete.

Vi ricordate quei vagabondi che pensavano poter scacciare i demoni come faceva Paolo? Non stiamo giocando alla chiesa, viviamo in chiesa. Questi sono gli ultimi giorni, e questi segni accompagnano il... (Passaggio non registrato – n.d.t.). Proprio prima che una grande distruzione colpisca questo paese. Fareste meglio ad entrare in Cristo sull’istante. Se Cristo venisse stasera, non dico che verrà, ma se viene farà la stessa cosa che fece quando era qui sulla terra.

80              Una signora è qui. Non conosco la signora. Non penso che ci siamo mai incontrati, nevvero, signora? Siamo totalmente due sconosciuti. Qui in piedi c’è una donna che non ho mai visto in vita mia, e non conosco niente di lei. Lei sa che è vero. E’ vero, signora? Ora, non la conosco, non l’ho mai vista, e non conosco niente di lei. E’ solo una donna; io sono un uomo. Potrebbe verificare la stessa cosa. Potete conoscerla. Forse sei una sorella di qui del Tabernacolo Cadle che io sappia. Non potrei dire. Dio sa, io no.

Ora, cosa succederebbe se Gesù si tenesse qui in piedi e indossasse questo completo che Egli mi diede? E se fosse ammalata? Forse lo è; non lo so. Cosa farebbe Egli se volesse la guarigione? Farebbe rapidamente... La sola cosa che Egli farebbe, è di dire che l’ha già fatto. E’ vero? Quanti lettori della Bibbia sanno che questa è la verità? E’ già stato acquistato.

81              Ora, se dubita un pò che sia Lui, Egli le darebbe forse una specie di segno. Ora, potrebbe essere un uomo con delle ferite di un chiodo dipinte, ma ciò non farebbe di Lui Gesù.

Esattamente come un’insegna non significa che sia un agente. Deve avere un’attestazione, o un diploma (le credenziali, le qualifiche) per provarlo. Qualsiasi spia a basso prezzo può portare un’insegna. Vedete? Quello non significa niente. Ma le credenziali per provarlo...

Ora, le credenziali di Gesù Cristo sono la Sua vita manifestata. E’ vero? Allora Egli farebbe le stesse cose che fece quando si trovava qui sulla terra.

82              Ora, prendiamo un’immagine di una donna che Gesù incontrò al pozzo di Samaria. Quanti conoscono la storia, in San Giovanni al capitolo 4°? Cosa fece Gesù a quella donna? Per prima cosa incominciò a parlarle. E’ vero? Disse: “Dammi da bere”. Ed entrò in conversazione. Continuò solo ad andare avanti e avanti.

Cosa stava facendo? Ora, dovete credermi su parola per questo. Egli stava contattando il suo spirito. Cos’era? La sua vita. E quando Dio, il Padre, quando disse che non poteva far nulla finché il Padre glielo mostrasse... E Dio, il Padre, Gli mostrò ciò che non andava in quella donna, e le disse, disse: «Hai... Va' a chiamare tuo marito e torna qui».

Lei rispose: «Io non ho marito».

 Disse: “Hai detto la verità, tu ne hai avuti cinque”.

83              Quello era il suo problema. E’ vero? “Perché”, lei disse: “Signore, vedo che tu sei un profeta.” Disse: Ora, noi sappiamo, noi Samaritani, sappiamo che quando il Messia verrà...” Credete che era il Messia? Disse: “Quando il Messia verrà, sappiamo che quando Egli viene, ci dirà queste cose; ma chi sei Tu?”

Egli disse: «Io sono, Colui che ti parla»

Se quello era il segno messianico, allora, sarà il segno messianico stasera della risurrezione di Gesù Cristo. E’ vero? “Le cose che faccio le farete pure voi”. Crede in questo, signora? L’uditorio, crederà in questo? Ora, dipende da Te, Padre, di fare il seguito. Amen.

84              Parlerò alla donna. E voglio domandarvi, da ora in poi, se un incredulo è qui presente, non sono responsabile di ciò che succederà. E ricordate, le malattie vanno da uno all’altro. Voglio domandare alla gente, dato che io so che l’epilessia è qui presente. Mi carica addosso non appena l’Angelo del Signore arriva.

Avete già visto la Sua fotografia? L’hanno fatta vedere qui stasera? Ne hanno alcune qui. Lo vedremo domani. E’ qui dietro ora. Ed esso... Vi racconteranno per primo la storia. L’Angelo del Signore, del quale vedrete la foto domani, che è sospesa a Washington D.C. stasera... E’ vera. La stessa Colonna di Fuoco che condusse il popolo d’Israele, lo stesso Gesù che incontrò Saul per strada, è qui.

85              Sono cosciente che il giorno del giudizio mi domanderà il conto per le mie parole. Vedete. A che mi servirebbe tenermi qui e dire qualcosa che fosse sbagliato? Vedete, non funzionerebbe. Dio sa questo.

Ma ora, se l’Angelo del Signore è qui, Egli può fare le stesse cose, credete che produrrà la stessa cosa, lo crederà con tutto il cuore, signora? Con tutto il cuore? Rimanete veramente rispettosi, tutti voi, tenetevi silenziosi, siate in preghiera.

Voglio solo parlarle un momento. Ed ora lei è cosciente per il Signore Gesù è vicino, e lei sa che non ho nessuna possibilità di conoscere qualcosa su di lei. Non ci siamo mai incontrati prima nella nostra vita. E questo è vero. Ma se Gesù è risuscitato dai morti come io pretendo che Sia, e questo è un dono divino che mi è stato dato, affinché, negli ultimi giorni, la gente non abbia nessuna scusa di non sapere che Gesù Cristo è risuscitato dai morti...

86              Tutte le altre religioni sono false. Il cristianesimo è giusto. Ed è la sola religione che può dar la prova che il suo Fondatore è vivo. Le altre religioni, Buddha, Maometto, Confucio, tutte sono morte e passate. La tomba li ha ingoiati e quella è la fine.

Ma Gesù è risuscitato dai morti. Egli ha promesso: “Le cose che faccio le farete pure voi”. E poi, se Egli compirà la stessa cosa qui, fra lei e me, stasera, che fece alla donna al pozzo, dovremmo crederGli. Sto solo contattando il suo spirito, sorella, mentre parlo.

Lei è cosciente che sta succedendo qualcosa. Lei sa... Voglio che alzi la mano verso l’uditorio se è la verità. Se lei può sentire una sensazione vera, amorevole, dolce. Certo e lei ne è cosciente. Quello è l’Angelo del Signore.

87              Se un usciere può scivolar là dietro e dare una di quelle fotografie a Mattsson Boze, vorrei che le portasse sul palco. E questo è ciò che si trova fra lei e me ora

Ora, se Dio mi dice il suo problema... E se Lui conosce ciò che è stato nella sua vita... Ora, se mi tenessi qui e dicessi: “Bene, sorella, lei vuole ricevere mille dollari per pagare un’ipoteca, li riceverà”. Bene, se le dico: “E’ ammalata e sarà guarita”.

Se lei fosse ammalata, e venisse e dicesse: “Reverendo Branham, sono ammalata, ho bisogno di questo e di quello”.

“Bene, sarà guarita”.

Bene, dovrebbe credermi su parola. Ma se Cristo è qui e può dirleciò che ha vissuto, lei sa se è giusto o sbagliato. Vedete? Allora può aver fede per sapere che è Lui, poiché lei conosci quella parte della sua vita. E’ giusto, uditorio? Quello le darebbe la fede per sapere, dato che sa che io non so.

88              Ma se – se l’uditorio può ancora sentire la mia voce, ciò che spero, come la donna sta realizzando che fra lei e me viene l’Angelo del Signore... La donna sta sparendo, e la vedo che sta passando dalla chirurgia o qualcosa. Sì, la vedo uscire ed entrare di nuovo. Ha subito due operazioni importanti. E’ vero. E’ COSI DICE IL SIGNORE. E’ la verità, nevvero?

Adesso, crede? Ora, se parlate a quella donna più... Ora, se poteste rendervi conto ciò che si sente. Cos’è? E’ un altro mondo. Le forze incominciano a diminuire. Vedete?

Ora, solo per parlare alla signora. Con questa unica persona, la faccenda dovrebbe essere sistemata per tutto questo gruppo qui. Mosè e Aaronne non operarono il loro segno ogni volta che incontravano un Israelita, dicendo: “Ecco, guarda qui, posso guarire la mano dalla lebbra, posso fare un miracolo con il bastone”. Lo fecero una volta, e tutti credettero in loro. Questo dovrebbe sistemare la faccenda.

89              Era la verità, nevvero signora? Qualsiasi cosa le fu detto. Vedete? Io -... Ora, sui nastri mi diranno domani, penserò che l’avevo sognato. Vedete? E’ come un sogno. Ora...

Ma ora, se guardate e vi-credete… Ora, qualsiasi cosa che non andava bene… Ora, solo finché afferro il suo spirito. Sì, signore, lo vedo tornare indietro. Lei ha un’ombra, un’ombra scura che la segue, e significa che ha un cancro. E’ vero. E il cancro è sulla gamba. Sulla gamba sinistra. E’ la verità, nevvero?  Uhu-uh. E’ la verità.

Voglio domandarle qualcosa. Ha avuto un qualcosa che l’accusava nella sua vita. Già da quando era una giovane signora, lei ha un desiderio e un sentimento che Dio aveva qualcosa in serbo per lei da fare nel Suo vigneto.

90              Ora, come la gente là fuori… Un pensiero mi viene incontro che viene da Satana al di fuori del regno, e mi dice che ogni donna ha quel desiderio. Andrò e farò vedere a Satana che è un bugiardo.

Con questo lei sa che le dico la verità e sa se questo è Dio oppure no. Non è mai stata abbastanza spirituale nella sua vita per accettare ciò che Dio le ha promesso di fare. E’ la verità, nevvero? Lei ha bisogno dello Spirito Santo...?... E’ l’esatta verità. Lei Lo ricerca ora, il battesimo dello Spirito Santo. E’ esattamente giusto. E’ COSI DICE IL SIGNORE.

E per di più, se le dico qualcosa. Lei era molto felice oggi. Doveva prendere una decisione importante. Era previsto che partisse da questa città. Era previsto che partisse in aereo da qui per recarsi ad un servizio funebre. E vi ha rinunciato per poter venire nella riunione questa sera, perché Qualcosa le ha detto che avrebbe ricevuto una carta di preghiera.

Quando ha ricevuto la carta di preghiera, non essendo il numero 1, lei fu sorpresa. Ma quando l’Angelo del Signore ordinò che la chiamassi per primo, era felice. E’ vero. E’ la verità? Ora, lei è guarita nel Nome del Signore. Dio ha ordinato che sia così. Vada, e che Dio sia con lei, mia cara sorella.

91              Non dubitate. Abbiate fede. Ora, potete sedervi. Non guardatevi in giro. Ricordate, quelle cose sono estese. Verranno direttamente su di voi. L’Angelo disse se arrivi a far sì che la gente creda in te. Se non ubbidite, allora non credete. Ancora pochi minuti e verranno a prendermi.

Ho un dovere verso questa donna. Signora, non la conosco. Ma non potrebbe nascondere la sua vita anche se dovesse. Lei è nella presenza non di suo fratello, lei è nella presenza di Gesù Cristo, Colui che risuscitò dai morti. Mi sto unicamente inchinando. E’ il Suo Spirito che parla. Lo crede?

In quel caso Dio può aiutarla certamente. Lei sa che non la conosco. No, nessuna possibilità per me di conoscere qualcosa su di lei. Ma Dio sì. Ma la vedo a casa sua in preghiera. Ha pregato tanto, e specialmente da quando ha saputo di questa riunione. Pregava sul lato di un letto (è vero) prima di venire. Non sto leggendo i suoi pensieri. E’ la verità.

92              Quel Dio l’ha lasciata venire in questa linea affinché si pregasse per lei, perché è veramente nervosa… E la vedo, da un dottore o qualcosa… Sì, è un cancro. E il dottore l’ha abbandonata a morire. Non si può far niente per lei. E ha vissuto più del tempo prestabilito. Vedo la fine dell’ombra e incomincia di nuovo. Dio l’ha risparmiata, signora. E’ vero.

Dio è qui per dirle quello. Crede che è il Gesù risorto? Allora disse questo... Se uno Spirito mi sta ungendo... Ora dipende dalla sua fede. Se qui c’è uno Spirito su di me che la conosce, conosce tutto di lei, se lei crede che è il Figlio di Dio, allora il Figlio di Dio disse: “Se impongono le mani ai malati, coloro che credono, questi segni li seguiranno, saranno guariti.” Ci crede? Allora, si avvicini.

O Dio, vengo a sfidare questo demone. Ti sei nascosto dai dottori, ma non puoi nasconderti da Dio. Esci da lei, Satana, nel Nome di Gesù Cristo. Dio ha ordinato che sia così. Lasciala, ti scacciamo nel Nome di Gesù, il Figlio di Dio. Amen.

Sia felice, sorella. Osservi per circa tre giorni, ora. Bene. Abbiate fede in Dio. Credete. Credete? Tutto è possibile.

93              Crede signora? Crede che sono il Suo servo? La ragione per la quale le domando questo... Quando m’incontrò nella camera... I libri saranno qui domani. Potrete leggerlo. Disse: “Se fai sì che la gente ti crede”. Dissi: “Sono un uomo senza istruzione”.

Disse: “Come al profeta Mosè furono dati due segni per provare a Israele, per attestare il suo ministero che era mandato a dire alla gente la verità”, disse: “Ti sono dati due segni. E tramite quelli ti crederanno.”

Ora... E Gli posi delle domande, e Lui si riferì alle Scritture, perciò deve essere ogni volta secondo le Scritture altrimenti non ci crederei. Poco importa quale Angelo o chicchessia, se non testimonia conformemente alle Scritture, non è la verità.

94              Ora, le sono sconosciuto. Non la conosco. Dio la conosce. Amici, desidero che rimaniate veramente tranquilli. Le persone stanno per essere guarite. Per favore, rimanete seduti tranquilli un momento. Fratello Wood tieniti qui accanto. Mi sto indebolendo sempre di più, ma se rimanete veramente rispettosi, solo ancora per uno o due minuti, per il bene di queste persone che sono state chiamate nella linea. Verranno a prendermi ma non...

Capite, voi siete spirito e ogni spirito qui è sotto il mio controllo. E’ vero. E quando vi muovete, ciò interferisce, vi muovete. Lo Spirito Santo si sta muovendo da qualche parte, e venite a me, e poi qualcuno si muove e ciò mi rattrista. Siate rispettosi. La Bibbia dice: “State tranquilli e sappiate che Io sono Dio”. Siate rispettosi. Siate in preghiera.

Dite: “Ebbene, non sono malato”. Allora, pregate per qualcuno che è ammalato. Mettetevi in preghiera e domandate a Dio. Sfido la vostra fede, ognuno di voi nel Nome di Gesù di credere ciò che vi sto dicendo come essendo la verità, che Gesù Cristo morì e risorse. Ed è Lui, non io, che sta cercando di far aprire i suoi occhi ciechi per farle sapere che Egli è vivo ed è qui stasera. Domandate a Lui. Dite: “Signore, se è così, che mi parli”. E guardate ciò che succede. Voi, senza le carte di preghiera o che non avete potuto venire quassù, credete.

95              Non si trova qui per lei stessa. Lei è qui per una donna, un’altra persona, che è molto ammalata. E quella donna ha un cancro, ed è situato nella cistifellea. E’ vero. Ha portato quel fazzoletto per lei.

La sua amica non vive qui. E’ di un altro paese. E’ un paese, un paese di colline, di montagne, tante, vedo delle miniere, delle miniere di carbone, credo che siano, delle montagne. E’ la Pennsylvania. E’ vero. Lei ha qui quel fazzoletto, nevvero? Me lo dia.

Caro Padre celeste, attraverso la nazione, Tu sai, Signore, nessun uomo Ti crederà. Eppure, Signore, fa che le Tue opere si manifestino. Guarda la fede di questa donna mentre invio questo fazzoletto nel Nome di Gesù Cristo. Possa lo Spirito di Dio che è qui ora, Colui che conosce la persona, che la guarisca in questo atto di fede, poiché lo domandiamo per la gloria di Dio. Amen. Dio la benedica, sorella, per il suo modo galante di fare questo. Possa lei trovarlo come l’ha domandato. Dio sia con lei.

96              Crede, signora? Non la conosco, non l’ho mai vista. Ma lei è estremamente nervosa. E lei ha un’escrescenza sotto il suo braccio sinistro (è vero), un tumore. Venga qui.

Caro Padre celeste, nel Nome del Signore Gesù Cristo, impongo ora le mani su questo demone, il corpo che si gonfia su questa donna. E ti affronto, Satana, mentre mi avvicino. Tu non hai paura di me, ma hai paura di Colui che rappresento, il Signore Gesù Cristo. Le Sue sofferenze indirette, il Suo trionfo su di te al Calvario. E ti affronto, tramite il Suo sangue, e la commissione che mi fu affidata dallo Spirito Santo, e dall’Angelo di Dio che dichiarò questo dono: esci da questa donna nel Nome di Gesù Cristo! Amen. Amen.

E’ partito adesso, lei è guarita. Vada a casa rallegrandosi. E’ tutto finito. Diciamo: “Gloria al Signore”. Abbiate fede in Dio. Non dubitate, credete con tutto il vostro cuore.

97              Non ci conosciamo, signora. Non la conosco. Non l’ho mai vista. Siamo probabilmente nati a migliaia di chilometri di distanza e di anni di distanza. Ma Dio ci conosce entrambi.

Sorella, lei sta cercando con forza. Lei ha l’epilessia, lei che è seduta laggiù alla fine della sedia, quell’ombra nera di un demone che è tutt’attorno a lei. Egli è un demone. Ma lei sta pregando che Dio lo faccia partire, nevvero? Stava pregando Dio: “Fa’ che – che Dio, Lo faccia girare e che mi parli”. Non è vero? Creda in Lui, e che la lasci e che non torni mai più nel Nome di Gesù Cristo. Satana, tu sei un’offesa. Parti nel Nome di Gesù Cristo.

Oh, egli ha paura di Dio. Lei ha fede nel Signore Gesù. E’ qui, nella Sua potenza di risurrezione. La sola cosa che deve fare è di avere la fede di credere.

98              Guardi verso di me, signora, un minuto. Vede quella piccola signora seduta laggiù con il suo fazzoletto sulla bocca, proprio laggiù? Sta pregando. Quella Luce si tiene laggiù, si tiene sopra di lei.

Sta pregando perché è… La vedo a casa sua. Soffre di un esaurimento nervoso. E’ vero, nevvero, signora? Un’afflizione mentale, Satana sta cercando di dirle che è finita. Non è vero? Questa signora ha la stessa cosa. Ma egli è un bugiardo. Egli è sconfitto.

Vedete come Satana cerca di avvicinarsi con la sua meschinità? Oh, Dio. Dio ha più di un giro da fargli su qualsiasi terreno.

99              Lei soffre ben più di quello. Lei soffre di un malattia al cuore, un killer. E’ vero.  E non solo quello, ma lei – lei soffre d’idropisia; il suo corpo è pieno di liquido. I dottori non sembrano poter far qualcosa per lei. E’ vero.

E lei non è di questo paese. Lei viene da un altro paese; ed è un paese con dei grandi pini alti. E lei è dovuta venire attraverso l’immigrazione, per venire qui. Lei viene dal Canada. E’ vero. Da un certo – Ot to-Ottawa, Canada. Ritorni a casa nel Nome di Gesù Cristo, parta e sia guarita tramite la gloria di Dio.

Non sto perdendo la testa. So dove mi trovo. Ma oh, se solo voi poteste conoscere la Sua Gloria. E’... Egli è l’Alfa, l’Omega, l’Inizio e la Fine. La Rosa di Sharon, il Giglio della valle, la Stella mattutina, la Radice e la Progenie di Davide, Colui che fu, Colui che è e che verrà, l’Onnipotente, il vero Dio vivente, il Cristo risorto, il Giudice dell’eternità, il Re della Chiesa, la potenza di Colui che era morto e che è vivo di nuovo e per sempre. Gloria al Suo Santo Nome.

100         Signora, lei mi è sconosciuta. Non la conosco. Ma Colui che è onnipotente e onnisciente, Egli la conosce e l’ha nutrita durante tutta la sua vita. Egli conosce ogni movimento che ha fatto. Ora, mentre lo Spirito Santo è qui, questo è Cristo nella Sua risurrezione, il Consolatore che doveva venire, Colui che Egli inviò nel Suo Nome. E quando viene, Egli vi dirà ogni cosa e vi mostrerà le cose che devono avvenire. Crede questo?

Vedo che ha subìto un’operazione. E’ vero. Ed era per una malattia femminile. Era un tumore nelle ghiandole femminili. L’hanno tolto, ma sta tornando. E’ vero. Lei si preoccupava per questo. E’ vero. E’ sposata. Lei ha un marito. Crede che io sia il profeta di Dio? E anche lui desidera che si preghi per lui, nevvero? Ha un’ernia, nevvero? Se è la verità, alzi la mano. Crede nel Signore Gesù nella potenza della Sua risurrezione? Allora, riceva, signora, secondo ciò che ha creduto, che le sia concesso tramite Gesù Cristo. Amen.

101         Ha avuto uno strano sentimento quando è venuta quassù, laggiù poco fa, nevvero? Quando è venuta quassù e ha incominciato a venire nella linea; quando chiamai il suo numero, in quell’istante l’ha lasciata. Vada avanti. La malattia al cuore non la disturberà più, e Dio la guarirà. Dio la benedica. Abbia fede in Dio.

Nemmeno il cancro, o i reumatismi, o l’artrite possono sconcertare Dio. Crede che Egli può toglierveli? Allora, nel Nome di Gesù Cristo, le impongo le mani e lo domando, che parta, nel Nome di Gesù. Amen. Quanti credono? Abbiate fede in Dio.

La malattia di cuore è un killer, ma Gesù è la Vita. Vuole fare il cambio stasera e andare al Calvario per la guarigione che viene da Cristo? Crede che ve la darà? Allora, io scaccio questo demone che la disturba, nel Nome di Gesù Cristo e gli domando di partire. Amen. Vada e abbia fede ora. Abbiate fede.

Signora, lei è in attesa di essere operata di un tumore. E’ vero. Ma Dio può entrare come Lo fece sul lato di Adamo e togliere quel tumore senza operazione. Lo crede? Lo riceverà? Allora, possa lei riceverlo nel Nome di Gesù Cristo, il Figlio di Dio. Amen. Abbia fede in Dio. Non dubiti.

102         Lei ha una malattia femminile, è nervosa, e un problema al cuore. Il problema al cuore in realtà non è un problema al cuore, si tratta di un cuore nervoso. Di solito, dopo aver mangiato e dopo essersi coricata, lei ha dei problemi con questo: delle palpitazioni che continuano. E’ la verità. E’ vero. Si tratta di un cuore nervoso, non di un problema al cuore. Lei è nervosa. E’ così da quando ha avuto la menopausa. E’ nervosa da molto tempo. Lei è una persona che pensa molto. Lei s’immagina i problemi prima ancora di averli, si prepara per qualcosa che non succede mai. E’ l’esatta verità. Prende su di lei i problemi degli altri e non ne esce mai come si deve...

Getti via quella cosa e accetti Gesù. Lo farà, ora? Allora le palpitazioni cesseranno e sarà guarita. Crede che sono il servo di Dio?

Signore Iddio, benedici questa donna, che benedico nel Nome del Signore Gesù per la Sua gloria.

Ci credete? Abbiate fede in Dio. Tutto è possibile a coloro che credono.

103         Chinate il capo un momento. Voglio che preghiate con me. I ragazzi mi stanno toccando sul lato. So ciò che significa. Sanno che ne ho abbastanza. Le visioni continuano a venire sull’udienza.

Seduta laggiù una donna, seduta là dietro, con il capo chino in preghiera. Lei ha una piaga in bocca, nevvero, sorella? Crede che Dio la guarisce? Allora può riceverla. Dio la benedica.

Imponga le mani sulla signora seduta accanto a lei che ha l’artrite. Dio la benedica, signora. Crede che Dio l’ha guarita anche lei? Alzi la mano. Ecco. Ora, pure lei può essere guarita. Che Dio le accordi grazia.

La signora, seduta qua dietro, è nervosa. Crede che Dio la guarirà? Se ci crede, alzi le mani, e lo riceva. Dio la benedica. Può ricevere ciò che ha domandato. Amen.

Lei soffre di una malattia al cuore e d’artrite, ciò è...?... Yost, seduta laggiù. Crede che Dio la guarirà, signora? Bene. Dio la benedica. Come ho potuto conoscere il suo nome? Dio me lo dice. Abbia fede in Dio.

104         Tutti coloro che credono che Gesù Cristo è risuscitato dai morti e si trova qui ora, voglio che alzino la mano. Se non vi ho mai detto la verità... Vi ho detto la verità, e Dio ha confermato che vi ho detto la verità.

Ora, vi dico, nel Nome di Gesù Cristo, la vostra guarigione è stata acquistata al Calvario. Cosa può fare di più Dio? Egli ha inviato la Sua Parola; Egli ha inviato Suo Figlio; Egli ha inviato i Suoi segni; Egli ha inviato i suoi profeti. Egli vi ha inviato ogni cosa come conferma.

Voglio che facciate qualcosa per me. Imponete le mani gli uni sugli altri. Poco importa quanto siate ammalati o chi siate. Signora, ponga la mano su quel bebè idrocefalo. Voglio che metta una cordicella attorno alla sua testa stasera, e voglio che misuri la sua testa. Domani, voglio che tagli via il pezzo che è di troppo e che venga a metterlo su questo palco domani sera. Poiché è COSI DICE LO SPIRITO, vedrete delle aggiunte alla testa del bebè. L’uditorio saprà che Gesù vive.

105         Mentre v’imponete le mani gli uni sugli altri, preghiamo. Dio ascolterà la mia preghiera che farò da qui per ognuno di voi come se Lo facesse al vostro posto.

Padre nostro, che sei nei cieli, benedetto sia il Tuo Nome. Venga il Tuo Regno, che la Tua volontà sia fatta sulla terra come in cielo. Dacci oggi il nostro pane. E perdonaci i nostri peccati, come perdoniamo a coloro che hanno peccato contro di noi.

Dio onnipotente, Autore della Vita Eterna, Donatore di ogni buon dono, invia le tue benedizioni su queste persone che aspettano ora. Li vedi che s’impongono le mani gli uni sugli altri. Satana, sei smascherato! Sei scacciato tramite le Scritture, e tramite lo Spirito Santo, e tramite la risurrezione del Signore Gesù! Non puoi tenerli prigionieri più a lungo! Esci da loro nel Nome di Gesù Cristo! Ti affronto.

IN ALTO