HOME PREDICHE PROFEZIE LIBRI TRATTATI BIBBIA BIOGRAFIA VIDEO FOTOGALLERIA CONTATTI

La predica La Scritta Sul Muro di William Marrion Branham è stata predicata il 56-0902 La durata è di: 1 ora 35 minuti .pdf La traduzione Palermo
Scaricare:    .doc    .pdf (opuscolo)    .pdf   
Leggere il testo in italiano e in inglese simultaneamente
Leggere il testo soltanto in inglese

La Scritta Sul Muro

E-1 - Vorrei solo chiedere al fratello Neville se lui e sua sorella vorrebbero cantare qualcosa di speciale prima di iniziare. Volete farlo? A noi tutti piace sentirli sulla radio. Bene. [Un fratello dice, "Ma questa sera è presente? - N.d.R] [Qualcuno altro dice, "Non credo ci sia stasera" - N.d.R.].

Egli ha detto, "Non è... non è ancora qui" [Un fratello dice, "Ancora non è arrivata. Doveva essere già qui" - N.d.R]. Bene, se si fa vedere prima che iniziamo, la faremo cantare comunque. E così... a noi piace questo. Bene, siamo felici di essere qui nella casa del Signore oggi, per servirLo e con... con tutto il nostro cuore. Adesso vogliamo che ognuno si senta proprio libero, e così adoreremo il Signore. Ecco perché siamo riuniti qui oggi: è per quello scopo dell'anima di adorare il Signore Gesù.

E-2 - Ed ora, stiamo avendo dei meravigliosi momenti con il Signore, e il Signore ci sta benedicendo nel... nella preghiera per l'ammalato e per l'afflitto. Su in Saskatchewan, in Canada, da cui siamo appena ritornati, il nostro caro Padre Celeste ha risposto in maniera meravigliosa alla preghiera. E così abbiamo avuto una fantastica riunione in mezzo alla gente. Molti sono stati i salvati e quelli che sono ritornati al Signore dopo essersi allontanati. E il Signore ha fatto molti segni nel nostro mezzo. E dunque, siamo proprio felici per tutto questo. Ora, ho appena lasciato un caso penoso. Il nostro Fratello Burns che di solito veniva qui al Tabernacolo, l'altro giorno gli hanno trovato nel corpo un cancro, e così noi... essi non pensavano che per lui sarebbe stato solo per alcuni giorni. Egli sarà qui ad adorare con noi forse mercoledì sera. E così rientrerà nel servizio del Signore.

E-3 - Poi abbiamo fatto una capatina all'ospedale per pregare per un piccolo ragazzo. Io credo che il... fratello Curtis Hooper? Non so se egli è qui oggi. Ma egli è stato... Ed il fratello Cox mi ha chiamato e... un piccolo ragazzo che era incosciente da 10 settimane... si trovava a quel luogo lassù, era la collina Bull Creek. I freni non gli hanno funzionato mentre scendeva dalla collina. Io ho parlato con sua madre e mi ha detto che andavano in una chiesa, ma credo che nessuna di esse sia mai nata di nuovo. E così hanno fatto una promessa a Dio; se Dio avesse fatto svegliare il ragazzo essi... essi avrebbero servito il Signore con tutto il loro cuore.

E-4 - E dunque questa è un'ottima cosa. Ed io credo che adesso Dio farà svegliare il ragazzo. Ebbene, questo piccolo ragazzo che è messo là, in quel modo. Non può mangiare, ovviamente. Incosciente da 10 settimane. Le sue gambe rotte, e non le possono neanche mettere a posto proprio perché è incosciente.

E questo è un caso penoso. Pensate se fosse un vostro figlio. Deve essere qualcosa a cui dobbiamo pensarci. E così noi preghiamo. E voglio che adesso vi uniate a me. La madre ha fatto una promessa a Dio; lei Lo cercherà con tutto il cuore e... e non appena il ragazzo si sveglia, io le ho detto di chiamarmi. E se non sono qui ho detto di farmelo sapere presto mentre entriamo. Voglio andare dal ragazzo a... a parlarci.

E-5 - Adesso non ricordo il suo nome. Avevo il suo nome in tasca, ma l'ho perso. Vivono lassù in qualche parte del... nel Nord Charlestown, da quelle parti lassù. Ed è un caso molto penoso. E dunque, preghiamo per quel piccolo ragazzo che io... anzi, dopo che preghiamo iniziamo a ringraziare Dio, poiché Egli risponderà alla nostra preghiera. Sapete, Abramo era forte, dando lode a Dio per le cose che sembravano impossibili. Ed invece di diventare sempre più debole, diventava sempre più forte con il passare del tempo. Egli aspettò 10 anni, la stessa cosa; 20 anni; ancora la stessa cosa. E quando egli aveva 90 anni, anzi 100 anni, egli continuava a lodare Dio poiché egli sapeva che ciò doveva avvenire. Dio ha detto così. E ciò sistema la cosa. Quando Dio dice una cosa, ciò è abbastanza! Ciò sistema la cosa!

E-6 - Ora, nell'adorazione di questo pomeriggio, noi... la scorsa domenica ero qui, ma ero così stanco che a mala pena potevo scendere. Così ho pensato che sarei venuto oggi. La prossima settimana andremo in California al raduno di Azusa.

In California due anni fa eravamo al Palazzo Cow dove il... eravamo ad una riunione in California. Ebbene, mi è capitato di pensare che la Pentecoste è vecchia già 50 anni in America. Questo è il 50° anno della Pentecoste. Cinquanta anni fa, lo Spirito Santo cadde ad Azusa, in California.

E dunque, se il Signore vuole, forse il Signore mi farà aprire questo servizio su... verso il 16. E poi avremo le prime due serate. E poi Oral Roberts farà la successiva; e poi credo che ci sarà Jack Coe. E dunque, ne avremo per parecchie sere.

Ed io andrò presto perché il fratello Espinoza, che è il... è stato il mio traduttore in Messico poche settimane fa, dove 20 mila quel giorno sono venuti al Signore Gesù tramite la resurrezione di un piccolo bambino che era morto nelle braccia di sua madre...

E-7 - Quanti hanno ricevuto la "Voce della guarigione" questo mese? Io credo che voi abbiate visto la foto là. Egli ha fatto riunire tutta la gente messicana nella valle del San Fernando, sotto ad una tenda o qualcosa del genere, per una riunione di tre giorni prima di iniziare il raduno di Azusa. E in questa settimana dovrò stare molto in preghiera. Poi, se il Signore vuole, saremo di ritorno la prossima settimana qui al Tabernacolo per un altro servizio. Poi andremo a Idaho, e poi ancora in California, nella tenda là in Phoenix. E si stanno anche organizzando per andare oltre oceano in questa estate. E noi tutti proprio stiamo godendo delle benedizioni del Signore.

E-8 - Ora, noi amiamo la comunione che abbiamo di sera, noi amiamo questo. Noi non parleremo molto, ma solo un pò, e poi se c'è qualche ammalato... credo di vedere un lettino, stanno portando qualcuno. E così noi pregheremo proprio per chi ne ha bisogno. Alcuni uomini di colore la volta scorsa mi hanno chiesto, "Sarebbe una cosa buona farlo venire, affinché si possa pregare per lui?". Dissi, "Certamente, fratello, tu, tutti...".

Egli disse, "Chiunque vuole venire; lasciatelo venire". Chiunque. Il vostro colore non fa proprio nessuna differenza. La vostra anima può essere pura davanti a Dio proprio come qualsiasi altro. Vedete?

Dio ci ha fatti di un solo sangue, di tutte le nazioni un solo sangue. Sapete che un uomo di colore che sta morendo potrebbe farvi fare una trasfuzione di sangue? L'uomo giallo può darlo ad un uomo nero; un uomo nero ad un uomo bianco. Ma non potete mettere sangue animale nell'essere umano, altrimenti morirà. E così questo mostra che... dunque, noi non veniamo dagli animali. Noi siamo esseri umani (Esatto!) creati da Dio.

E-9 - Ed ora, per una piccola lezione oggi, vorrei passar al mio soggetto, "La Scritta sul Muro". E noi sappiamo che il tempo in cui stiamo vivendo è prima della venuta del Signore Gesù... E vedendo la vecchia Azusa, siamo arrivati a 50 anni da quando lo Spirito Santo è stato in America. E vediamo pure che Esso viene totalmente rifiutato. Sarebbe meglio dunque leggere adesso in Daniele e scoprire alcune cose che sono state adombrate per noi, in questi giorni. Ma prima di aprire il Libro, chiniamo i nostri capi e parliamo con Lui un momento.

E-10 - Nostro Padre Celeste, Ti diamo lode oggi per tutta la bontà e misericordia che noi poveri e indegne creature abbiamo ricevuto da Te tramite la Tua meravigliosa grazia. O Dio, quando avremo a disposizione 10 mila anni, tutti insieme, come disse il poeta, passeremo tutti i giorni a lodarTi per come abbiamo fatto già dall'inizio. Oh, che grande tempo sarà! E sappiamo che ciò è nel vicino futuro, e sappiamo anche di avere una grande speranza, ed aspettiamo grandemente di guardare alla faccia di Colui che è stato invisibile nel nostro mezzo e che ci ha benedetto in modo così meraviglioso...

Che Tu possa scendere qui oggi, Padre. E mentre apriamo la Parola, possa lo Spirito Santo prendere la Parola e portarLa avanti nell'uditorio ed in ogni cuore preparato. I terreni sono già pronti; il seme cade nel terreno buono e produce il massimo. Accordalo Padre, mentre lo chiediamo nel Nome del Tuo amato Figlio, il Signore Gesù. Amen!

E-11 - Quando leggiamo la Parola mi rendo conto che le mie parole non sono un gran ché. Ed esse falliranno, poiché sono semplici parole di uomo. Ma la Parola di Dio non fallisce mai. Così... oggi citavo un uomo che... egli aveva avuto fiducia che il Signore lo guarisse, ma ha fallito nel ricevere la guarigione. E poi lui si è scoraggiato ed ha detto, "Se non ho abbastanza fede per essere guarito, non avrò mai abbastanza fede per essere salvato".

Io gli ho detto, "Le basi della Guarigione Divina non sono sullo stesso livello della salvezza". La Guarigione Divina è qualcosa che è stata messa nel credente, ma la salvezza, quando sei... quando ricevi Cristo e sei nato di nuovo hai l'immortalità, che non può perire o invecchiare; non muore mai. Non può mai... è proprio... è tutto finito quando sei nato dallo Spirito di Dio. Tuttavia questo corpo si ammala, si indebolisce, e Dio ci aiuta, ci guarisce, e poi noi di nuovo ci ammaliamo. Ma questa è una cosa temporanea finché il soggiorno non sia finito. Ma la salvezza è permanente, per sempre. Amen! Questo non fallisce.

E-12 - Ed ora, nella Parola, 'La fede viene dall'udire; udire la Parola di Dio. E nel 5° capitolo di Daniele leggiamo un testo, al 22° verso:

"Or tu, Belsasar, suo figliolo, non hai umiliato il tuo cuore, con tutto che tu sapessi tutto ciò".

Possa ora il Signore aggiungere le Sue benedizioni nella lettura della Sua Parola. Tutte le vecchie cose dell'Antico Testamento erano solo un'ombra delle nuove cose a venire. Quelle cose sono avvenute per darci... la preconoscenza di quello che noi dovremmo aspettarci in questo giorno, se noi serviamo il Signore, e quello che dovremmo aspettarci se noi non serviamo il Signore; e se noi Lo serviamo con mezzo cuore o con tutto il cuore.

E-13 - In Ebrei dice, "Perciò ancora noi, avendo intorno a noi un cotanto numero di testimoni, deposto ogni fascio, e il peccato che è atto a darci impaccio, corriamo con perseveranza il palio propostoci".

Ora, tutte quelle vecchie cose... ho scelto il libro di Daniele, a me piace molto, e non insegno su questo da molto tempo ormai; ed è proprio una preombra del grande giorno in cui noi viviamo. E nel giorno di Daniele c'era la questione dell'epoca Gentile. Dio ha trattato con i Giudei fino a quel giorno, ma adesso Egli si sta rivolgendo ai Gentili. E in questa grande profezia, visioni e i sogni di Daniele e di Nabucodonosor, Belsasar, e molti dei personaggi che si trovano nel libro di Daniele, tutto è messo al suo posto affinché possiamo vedere dove ci troviamo oggi.

E-14 - E possiamo vedere nella visione di Daniele l'interpretazione dell'immagine della bestia ed ogni altra cosa dell'epoca Gentile, di come un Re avrebbe succeduto un altro proprio fino alla fine dei giorni in cui noi stiamo vivendo. E possiamo vedere i problemi che sono sorti nel mezzo di tutte queste cose. Piccole nazioni di cui non se n'è mai parlato prima... si, migliaia di anni... forse 2000 anni o 2500 anni, niente è mai stato detto riguardo a queste piccole nazioni, fino a questo giorno.

E proprio le cose di valore noi abbiamo creduto che fossero insignificanti, posti come il Mar Morto... e possiamo vedere che il Mar Morto ha così tanto tesoro più di tutto il tesoro del mondo intero. Tutte le miniere dell'Iran ed ogni altra cosa. Proprio quella piccola cosa che l'Inghilterra voleva sottomettere agli Arabi, dicono, "Non c'è niente in ciò. A cosa gli servono quelle vecchie terre rocciose?". Ma hanno fallito di vedere che la Bibbia dice, "Essa fiorirà come una rosa e produrrà in abbondanza".

E-15 - E perfino in questo giorno come si giudicano male le cose, tramite il non prenderle dalla Parola di Dio. Ma qual'è stato lo sbaglio fatale che ha fatto l'Inghilterra? Che grande errore hanno commesso dando indietro all'India i suoi diritti!

Ma essi non si rendono conto che quelle cose le hanno fatte perché non hanno letto la Bibbia. E se questo è vero in mezzo alle nazioni, quanto più lo è in mezzo al genere umano oggi, che non dà valore alla propria vita, giorno dopo giorno, nel leggere la Bibbia e vedere cosa Dio ha messo nella Sua Parola per ogni uomo? E la vostra attitudine verso Dio e verso la Sua Parola...

E-16 - Il tempo della deportazione in Babilonia è stato un tempo molto significativo. Primo, furono portati in Egitto. Secondariamente, furono portati in Babilonia, e poi sono entrati i Gentili. E poi, terzo, sono stati poi dispersi dall'Impero Romano, e nel 1947, il 7 maggio, furono riconosciuti in mezzo alle nazioni del mondo per la prima volta dopo 2500 anni: i Giudei.

L'inizio della fine, il fico che inizia a mettere fuori i suoi ficucci. La vecchia stella a sei punte di Davide, la bandiera più vecchia che adesso sventola sulla terra e che è sorta per la prima volta dopo 2500 anni, marcando così una definitiva promessa che Dio aveva detto tramite i profeti Ebrei: cioè che Egli avrebbe innalzato un'insegna, uno stendardo. E quando vediamo quello sventolare su Gerusalemme oggi, vedendo Dio che indurisce il cuore dell'uomo come Stalin, Hitler, Mussolini, e tutti coloro che perseguitano i Giudei e li perseguitano nella loro terra, allora noi sappiamo che il tempo è vicino.

E-17 - Oh, che giorno e che opportunità abbiamo! Perfino il più debole dei Cristiani oggi testimonia la gloria del Signore Gesù. Che possibilità che abbiamo di fare qualcosa che i profeti hanno tanto desiderato fare, e adesso ciò è posto nelle mani del Cristiano più esile, nella piccola casalinga. È nelle sue mani oggi testimoniare del Signore Gesù e della Sua resurrezione. E i Giudei si erano allontanati da Dio, erano diventati freddi, caduti. E Dio ha permesso che una nazione straniera venisse - il che era stato profetizzato dal profeta - e li avrebbe dispersi, trasportati via; proprio perché si erano allontanati da Dio. Ed ora, Dio ha così tanto amato i Giudei... essi erano il popolo scelto da Dio... li chiamò fuori, e quando poi hanno seminato hanno raccolto quello che essi hanno seminato. E quando noi disubbidiamo ai Suoi comandamenti non siamo immuni dal Suo giudizio. Esatto! E questo vale per le nazioni, o gli individui, o chiese, o qualsiasi cosa essa sia. Quando disubbidiamo a Dio, noi ne riceveremo giudizio. Dio non può far altro che far raccogliere ad ogni uomo la giusta ricompensa di quello che egli fa.

E-18 - Ed ora, in quel grande tempo i Giudei erano caduti e si erano allontanati da Dio... e Dio ha permesso ad una nazione pagana di venire e prendere il sopravvento e portarli in cattività, perché essi non avevano servito il Signore con tutto il cuore, con pieno cuore: una bellissima immagine del giorno in cui noi viviamo. E noi siamo un popolo scelto e selezionato, un popolo benedetto al di sopra del resto del mondo, ma quando noi dimentichiamo i comandamenti di Dio e facciamo un gran bere, risse, divorzi, adulterio, e tutte le cose che fanno diventare legali in questa nazione, ebbene, Dio ha nelle mani delle nazioni che possono prendersi la nostra in qualsiasi momento Egli desideri. L'altro giorno avrete di certo sentito l'annuncio di quel commendatore che ha lasciato la Russia, disse, "Essi hanno... essi hanno almeno migliaia di aerei jet nelle aviorimesse, piene di bombe atomiche, e che possono volare fin qui in America e ritornarsene senza mai aver bisogno di fare gas". Pensateci! Ogni aereo che trasporta almeno 8 o 10 bombe atomiche all'idrogeno e che potrebbero fare annichilire i milioni di abitanti della nostra nazione in un'ora.

E noi navighiamo nel peccato, nella corruzione, dimentichiamo Dio, e facciamo le cose che sono contrarie alla Sua Parola; ridiamo, ci facciamo beffe di coloro che cercano di fare il bene. Che cosa potremmo aspettarci se non una ripetizione della cattività di Babilonia? Esatto!

E-19 - Notate qui, Dio aveva laggiù un profeta dal nome di Daniele, un giovane profeta di circa 40 anni, che serviva il Signore con tutto il suo cuore. E Dio voleva fargli fare un lavoro.

E nella cattività di Babilonia, ricordate, se Dio ha per voi un'opera da fare, tutti i demoni non potrebbero fermarti. Essi non potranno mai spaventarti. Dio ha uno scopo con la Chiesa dello Spirito Santo. Tutti i demoni dell'inferno non potremmo mai fermarla. Dio ha uno scopo! E non sarà mai distrutta finché Dio non adempie lo scopo che Egli ha ordinato di determinare, e lo farà!

E ricordate, quando Daniele scese laggiù con i figlioli Ebrei, voglio che notiate che molti di loro erano diventati giù dei mondani, a molti non interessava, andavano avanti con la resistenza. Non è proprio la stessa immagine che ha il nostro paese oggi? E questo potrebbe essere duro, ma è l'immagine della chiesa di oggi, altro che nazione: vanno avanti resistendo. Ovunque soffia il vento, alza la vela e vai avanti.

E-20 - Oh Dio, dacci uomini come Daniele. Dacci Cristiani come Sadrac, Mesac e Abednego, che abbiano la volontà di sacrificare e lasciare ogni diritto che hanno per diventare servitori del Signore.

Notate Daniele quando scese in Babilonia, egli sapeva di andare in mezzo ad increduli e incirconcisi. E quando si trovava là egli sapeva che si sarebbe invischiato con essi. Ma non perché egli lo volesse, ma perché la nazione era caduta ed egli doveva andare con loro in cattività. Ma Dio fu con lui come un alieno. Io amo questo! No, sebbene siamo alieni, Dio è ancora con noi.

Quella piccola storia che ho raccontato già molte volte. Forse l'ho raccontata al tabernacolo ma proprio adesso mi è risalita nel cuore.

Un pò di tempo fa nelle terre meridionali solevano comprare degli schiavi. Li compravano e lo facevano proprio tramite dei mediatori, come quando si vende un'auto usata oggi, così vendono la gente, la razza di colore come schiava.

E così la gente andava nelle vecchie piantagioni e vedevano un mucchio di schiavi, e se il loro aspetto era quello di ottimi lavoratori, offrivano un certo prezzo, vendevano questi schiavi, li prendevano e li vendevano da qualche parte come ottimi lavoratori e ne traevano profitto.

E-21 - Ora, un giorno si presentò un mediatore e vide un gruppo di schiavi che lavorava su una certa piantagione, centinaia di schiavi o anche di più. Erano tristi perché erano lontani da casa. Molte volte li frustavano perché non volevano lavorare. Essi pensavano che non avrebbero più fatto ritorno a casa, non avrebbero più visto i loro bambini, i loro genitori, le loro relazioni. Ed erano molto scoraggiati, a maggior ragione quando si è oppressi.

Ecco come piace al diavolo operare su di voi ed opprimervi. Sapete, il trucco del diavolo è di opprimere. Ma quando il Cristiano sa i suoi diritti legali (Amen!), quando si può citare la Parola di Dio, "Io non ti abbandonerò e dimenticherò ma", allora questo toglie via ogni oppressione. Allora le nuvole iniziano ad andare via. E se tu sai che Dio ha fatto una promessa e che Dio è fedele, Egli allora può mantenere la Sua promessa; altrimenti Egli non l'avrebbe mai fatta.

E-22 - E dunque venne questo mediatore e notò uno di questi schiavi. Oh, my! Egli non era come tutti gli altri. Non lo si doveva frustare. Egli proprio era con il suo collo all'insù in questo modo, con il suo petto in questo modo. Ed egli voleva lavorare; proprio un tipo eccezionale.

E il mediatore disse, "Vorrei comprare quello".

Egli disse, "Egli è...". Il proprietario disse, "Egli non è in vendita".

Disse, "Beh, ma chi è costui?", disse, "È il capo di tutti gli altri?" Disse, "No, è proprio come tutti gli altri: uno schiavo". Disse, "Beh, forse lo nutrisci in modo migliore o diverso degli altri?" Disse, "No, egli mangia proprio dove mangiano tutti gli altri". "Bene", disse, "Allora che cosa lo rende così diverso?"

Disse, "Me lo sono sempre chiesto anche io, finché poi ho scoperto di cosa si trattava". Disse, "Sai cosa ho scoperto? Che suo padre è il re della tribù". E sebbene lui sia un alieno, egli sa che è il figlio di un re. Amen!

E-23 - Fratello, sebbene noi possiamo essere alieni in questo mondo, dove governa il caos e il peccato, tiriamo fuori il nostro petto ed alziamo gli occhi! Si, voi siete figli e figlie di un Re. Che persone dovremmo...? Egli faceva questo per tenere alta la morale di tutti loro.

Ecco che cosa dovremmo fare noi che siamo nati di nuovo dallo Spirito Santo: mantenere un buon coraggio. Che tipo di persone dovremmo noi essere! Noi dovremmo sapere che il nostro Padre è il Re. Lo schiavo soltanto una cosa non sapeva, cioè che egli sarebbe ritornato a casa. Ma c'è una cosa benedetta, noi sappiamo che ce ne andremo un giorno. Amen!

Gesù disse, "Io verrò di nuovo e vi riceverò a Me Stesso. E dove sarò Io sarete anche voi; e i vostri cuori non siano turbati. Non pensate a nient'altro, ma tenete in mente solo queste cose". Questo farebbe cantare anche un tordo beffeggiatore nel mezzo della notte.

E-24 - Mi sono spesso chiesto... vedo seduto lì il fratello Wright. Prima predicavo nella chiesa Battista. E vedevo quel vecchio tordo nella notte che cantava in mezzo a quel cespuglio di cedro. E mi chiedevo che cosa lo facesse cantare. Poi ho letto qualcosa su un libro di uccelli ed ho scoperto quello che egli fa.

Una notte nuvolosa ho notato che cantava di tanto in tanto. Egli aspetta di vedere le stelle. Ed ogni volta che esso vede una stella che brilla, sa che c'è il sole che splende da qualche parte. E così inizia a cantare.

Ed io credo che questo sia il modo dei Cristiani. Fin quando noi possiamo sentire e sapere che la Presenza di Dio è con noi, ogni tanto ci sale una piccola gioia, un piccolo vecchio risveglio all'antica, canzoni di alleluia che ci fanno cantare con tutto il nostro cuore, poiché sappiamo che scende lo Spirito Santo da qualche parte. Dio sta ancora ottenendo gloria. Che cosa meravigliosa!

E-25 - Daniele era un alieno lontano da casa. Ma osservate cosa fece. Egli si era messo in cuore che non si sarebbe mischiato negli affari del re, a tutti quei banchetti del re, a tutti quei vini e cose del genere che organizzavano lì dentro, e tutti quei liquori. Ma egli aveva in cuore, mentre era un alieno, di tenersi saldamente a Dio. Amen! Ecco! Anche se il mondo ci dimentica! E anche se ti ridono in faccia e ti chiamano in ogni sorta di nome fanatico che possa esistere, abbiate nel cuore il solo scopo di fare quello che è giusto. Proponetevi nel cuore di non avere niente a che fare con il mondo. Noi stiamo vivendo nelle ombre della venuta del Signore.

Che tipo di promessa potrebbero farci? Che cosa potrebbe prometterci la nazione? Non è rimasta nessuna promessa. Non è rimasto niente! Dappertutto c'è caos! Non c'è niente da osservare, se non quell'unica via. Ogni promessa della Parola è vera. Qualche glorioso giorno Gesù verrà e tutte queste cose saranno spazzate via, e poi Cristo regnerà.

E-26 - Non è una meravigliosa speranza sapere che questi corpi fragili in cui noi dimoriamo un giorno spariranno ed ogni ruota mortale che gira si fermerà, e noi andremo sul monte Sion per vivere nella Presenza di Dio per sempre, come uomini nuovi e donne nuove, giovani nello splendore della giovinezza, e sarà sempre in quel modo? E saremo così sempre giovani, trasformati in un batter d'occhio, immortali, e lei risplenderà proprio nella Sua somiglianza come le stelle e il sole. Che gloriosa sicurezza abbiamo! La Parola del Dio Eterno, che è stato fedele in tutte queste epoche, ha promesso ciò per il credente. Di cosa dobbiamo preoccuparci? Di niente! Dobbiamo soltanto essere felici!

E-27 - Ora, Daniele disse, "Mi proporrò nel cuore una cosa. Non importa quanta pressione metteranno sopra di me, quanto essi possano ridere e dire che sono un santo rotolante, questo non mi disturberà minimamente. Io starò fedele e fermo davanti a Dio, nonostante quello che possa succedere". Ecco il modo! Allora voi arriverete da qualche parte se andate avanti con quell'attitudine.

Ricordate, è il motivo che si ha verso qualsiasi cosa che determina la vostra uscita fuori da ciò. Si tratta dei vostri motivi. Se i vostri motivi sono giusti, allora va bene. Ma rendete sempre i vostri motivi giusti. Servite il Signore per un solo scopo, perché Lo amate, e non perché avete paura dell'inferno; non perché avete paura di morire, ma perché voi Lo amate, amate Colui che vi ha amato quando voi eravate senza amore. Ecco! "Caro Agnello morente, il Tuo prezioso Sangue non perderà mai la sua potenza finchè tutta la Chiesa redenta di Dio non sia salvata e non peccherà più". Esatto! "Da allora, tramite fede ho visto quel flusso, il Tuo rifornimento che esce dalle ferite che scorrono; amore di rendezione è stato il mio tema, e non perirà mai". Che meravigliosa citazione del poeta! È ciò esatto! Prendetemi tutto, ma lasciatemi l'amore.

E-28 - Se avessi tutti i doni di cui parla la Scrittura, ma non avessi amore, non chiuderei occhio, perché lo vorrei prendere subito. Lasciate che senta le benedizioni del Signore Gesù e del Suo Divino amore nel mio cuore che viene emesso dallo Spirito Santo, ed io scambierò ogni dono della Bibbia per esso. Sissignore! Scambierei un... un intero dominio, se fossi un re e sedessi sul trono; e se il mondo fosse il mio dominio, darei proprio ogni centesimo a mia disposizione, e perderei un milione di anni di questa vita, in questo mondo, per poter avere l'amore di Gesù Cristo, sparso nei nostri cuori tramite lo Spirito Santo. Non c'è niente che si possa paragonare a questo.

E dunque proponiamoci in cuore di servire il Signore, non importa quello che il mondo dice. Oh, com'è furbo il diavolo, com'è astuto, amici miei! Osservatelo!

E-29 - Nel campo del piccolo ministero che il Signore mi ha dato intorno al mondo, in diverse nazioni, vedo la mano astuta del diavolo, così fine! Con quale semplicità egli ti può scombussolare e fartela vedere come verità. Sissignore! La più grande bugia mai detta aveva un pizzico di verità in essa. Esatto! La prima bugia che disse il diavolo ad Eva aveva molta verità dentro.

Disse, "Le si apriranno gli occhi, diventerà saggia, avrà più conoscenza". E questo era vero! E quando egli disse, "Di certo voi non morrete!". Ma Dio disse che essi sarebbero morti. E ciò sistema la cosa! Tenetevi fedeli alla Parola!

E-30 - E Daniele aveva uno proposito nel cuore, cioè che egli sarebbe rimasto fedele a Dio e alla Parola di Dio. E mentre si trovavà laggiù, il Signore potè aiutarlo. Perché Egli ha potuto usare Daniele? Perché egli se lo aveva proposto nel cuore. E se tu vuoi essere usato da Dio, proponiti nel cuore che tu Lo amerai e Lo servirai, ed ogni cosa andrà proprio bene.

Dunque il re fece un sogno. E oh, vorrei avere del tempo per entrare in questo! Ho predicato su questo una volta qui al Tabernacolo, e l'ho fatto settimana dopo settimana, molti anni fa, forse 15, forse 20 anni fa.

E vediamo come in questo passaggio nell'epoca Gentile, quando Dio si voltò ai Gentili, Egli dimostrò favore al Re Nabucodonosor e gli diede un grande trono... e la prima cosa che avvenne, è che il re si esaltò nel suo cuore. Ora, questa cosa è proprio nella natura dei Gentili, cioè ci gonfiamo: "noi siamo grandi persone"!

E-31 - Ecco cos'è avvenuto alle chiese! Si sono gonfiate con le loro grandi denominazioni. Ecco cos'è successo ai Presbiteriani, Metodisti, Battisti, Pentecostali, e tutto il resto di loro. Ci si gonfia, cioè pensiamo di essere qualcuno. Ma è proprio allora che Dio ti lascia; proprio quando tu fai quello.

E così si diventa una grande e potente organizzazione. Ma io preferirei... preferirei essere un umile servitore del Signore, piuttosto che avere tutte le organizzazioni presenti in tutto il mondo (Si!), oppure andare nella chiesa più grande o appartenere a... alla maggioranza. Io preferirei essere nella minoranza ed essere a posto con Dio. Si, sempre!

E-32 - E dunque, noi vediamo questo re, il Re Nabucodonosor, come egli si è esaltato nel suo proprio cuore e Dio gli dovette far mangiare erba dei campi come un bue per parecchi anni; i suoi capelli che erano cresciuti come le piume di un'aquila e i suoi... e le sue unghie come gli artigli di un uccello. E come egli dovette... fino a che il re non riconobbe nel suo cuore che egli non era nessuno. Ed è il Dio del cielo che innalza chi Egli vuole, e lo butta giù quando Egli vuole.

E molte volte a noi non serve che ci crescano le unghie, che ci crescano i capelli o che mangiamo l'erba del campo; a volte Dio deve mettere su di noi un'afflizione per farci sapere che Egli è tuttora il Governante della nostra vita. E noi siamo qui soltanto perché Egli lo permette, ed è per la Sua grazia che noi ora siamo qui. E noi vogliamo servirLo.

E-33 - E qui... un pò di tempo fa, mi trovavo in Idaho e parlavo con un uomo, e disse, "Beh, fratello Branham", disse, "Io ho un allevamento di maiali". Disse, "Mio nonno aveva il gregge. Egli ha educato i suoi figlioli. E con lo stesso gregge io ho educato i miei figlioli. E tramite lo stesso gregge anche i miei figlioli educheranno i loro figlioli". Dissi, "Questa è una bella cosa, sissignore! È un lavoro onesto e... far crescere il magazzino". E dissi, "Ma tu sai che Dio ti ha messo qui per qualche altro motivo, oltre a quello di allevare dei maiali ed educare i figli? Dio ti ha messo qui per essere un figlio o una figlia di Dio, ma se tu non afferri questa cosa, allora fallirai nel ricevere il vero scopo per cui Dio ti ha messo qui sulla terra". Esatto!

Non importa quanto onesto, decente e morale tu possa essere; quanto tu possa essere buono; a quale classe di persone tu possa appartenere; tu mancherai la chiamata, a meno che tu non servirai il Signore Gesù e diventerai un figlio o figlia di Dio. No, non importa quanto tu possa comportarti bene con i vicini, tutto quello che vuoi, anche se queste cose sono apprezzabili. Ma fratello mio, finchè tu non diventi un figliolo di Dio, tu fallirai nel rispondere allo scopo per cui Dio ti ha messo qui sulla terra. Esatto!

E-34 - Ora, il Re Nabucodonosor era un uomo arrogante. Egli disse, "Guardate cosa ho fatto!". E poi il Signore gli diede un sogno che lo turbò molto. E dunque egli nel sogno vide una grande immagine. Noi tutti sappiamo di cosa si tratta. E notate l'accuratezza della Parola Eterna di Dio.

Il Re Nabucodonosor vide un'immagine con la testa d'oro, e il suo petto era d'argento. I suoi occhi erano di rame; e i suoi piedi ferro ed argilla. Ora, notate quei Regni. Il materiale più morbido è l'oro. Poi un pò più duro dell'oro abbiamo l'argento. Poi il rame, e la cosa più dura di tutti questi è il ferro. Il ferro è il più duro di tutti.

E notate come ha iniziato il mondo Gentile. È iniziato in modo morbido. E poi pian piano diventa sempre più duro, finché alla fine non diventa... ci sono ferro ed argilla mischiati insieme. Ed ognuno di quei regni...

Ora pensateci, 2500 anni fa, una sola persona che si era proposta in cuore di servire il Signore senza intromettersi con gli altri, predisse questo giorno proprio alla virgola, ed ogni epoca che si sussegue in modo perfetto: come quel Regno Babilonese sarebbe stato tolto via. Poi sarebbero venuti... sarebbe venuto il regno dei Medi e Persi, poi il regno Greco, e infine sarebbe venuta Roma, spezzando i piedi; il che simboleggia la Roma Occidentale e quella Orientale.

E-35 - E vediamo che nel regno Romano ci sarebbero state due diverse chiese in mezzo ai Gentili. Una sarebbe stata Cattolica, l'altra Protestante. Il ferro della Chiesa Cattolica Romana e l'argilla dei Protestanti. E vediamo come essi non possono unirsi insieme; ma essi si sarebbero mischiati con i semi, maritandosi l'un l'altro cercando di spezzare il potere uno dell'altro. Proprio perfetto! Proprio come Dio ha detto che sarebbe successo! Ed è avvenuto proprio nel modo più perfetto possibile! Ed ogni altra promessa di Dio si adempierà proprio in modo perfetto! Un giorno ce ne andremo a casa nella gloria. Un giorno Gesù ritornerà!

E venendo al testo ora, credo che stiamo vivendo proprio nel giorno in cui Dio ha promesso che Egli avrebbe versato il Suo Spirito nella Chiesa Gentile. Egli ha versato il Suo Spirito nella Chiesa Ebrea all'inizio della Pentecoste. Egli disse, "Ci sarà la pioggia della prima e dell'ultima stagione". I due diversi popoli, i Giudei e i Gentili. E in questi ultimi giorni Egli avrebbe versato il Suo Spirito sopra la Chiesa Gentile.

E-36 - Ora, voglio che notiate questo. Non appena il re vide questa visione che ebbe nel sogno, obbligò ogni persona nel regno ad adorare la sua immagine. Egli fece un'immagine. E si crede che... io credo che una persona riempita di Spirito vedrebbe... egli adorò Daniele; ecco qual'era l'immagine. Egli chiamò Daniele Beltsasar, il che era il nome del suo dio. E così fece un'immagine ed obbligò tutti ad adorare quell'immagine. Voglio adesso che notiate che l'inizio dei Gentili, quando Dio trattò con loro, essi si erano innalzati e gonfiati nel proprio cuore, e forzarono ogni uomo ad adorare l'immagine di un santo uomo. E l'epoca Gentile entrò in scena proprio con questo; e finirà nello stesso modo! Lo stesso modo in... un boicottaggio del marchio della bestia, che forzerà il popolo ad adorare le immagini ed a fare cose le quali noi sappiamo che sono contrarie alla Parola di Dio.

E fratello, sarà così fine ed astuto al punto che sedurrebbe anche il vero eletto, se fosse possibile. E così fareste meglio a proporvi nel cuore di essere riempiti dello Spirito di Dio, in modo da poter discernere il giusto dalla cosa sbagliata, quando sarà fatta la proclamazione. Alleluia!

E-37 - Quando vediamo tutte le potenze Occidentali ed Orientali, quando li vediamo unirsi, vediamo quei due piedi della visione di Daniele. Vedete? Si ripeterà di nuovo, e ciò sarà il risveglio dell'Impero Romano, e verrà fuori proprio così certo come io sono qui adesso! È vero! È il tempo che sorga Daniele. È il tempo in cui la gente deve proporsi in cuore di vivere fedele e veritiera davanti a Dio, allo Spirito Santo e ai princìpi della Bibbia, nonostante quello che il resto del mondo possa dirvi.

Guardate che gran da fare che essi hanno! Ma sappiate che essi andranno a peggiorare sempre di più.

Ora, noi vediamo che ciò sta volgendo alla fine. E proprio all'apice della cosa, si arriva al punto dove essi iniziano a diventare immorali, a sposare donne, si mischiano in intermatrimoni, ed ogni altra cosa. Ed alla fine il re chiamò a sè le sue mogli con questi matrimoni misti. Chiamò tutti i suoi signori, le sue concubine, e tutti insieme hanno fatto una grande festa una sera; e come la chiamiamo oggi, si sono riuniti per fare quella sorta di balli, sapete. Bene!

E-38 - Un grande giubileo, dove probabilmente, insieme ai Giudei erano presenti tutti quanti gli altri. E tutti furono stati chiamati. E dopo aver bevuto alla grande, pensavano di poter andare a prendere quelle cose religiose, giusto per farsi un pò di beffe con esse. E quando un uomo diventa così ubriaco con il whisky o quelle bevande forti, mentalmente non è a posto. E se egli è con la mente lucida, abbastanza da sapere che egli non dovrebbe farlo, ed egli va a farlo lo stesso, Dio lo renderà responsabile di questo, nonostante egli sia ubriaco, poiché egli fece proprio questo quella sera. Esatto! Beh, per prima cosa tu sai di meglio riguardo a ciò! Sai bene che non si deve commettere adulterio. E se sei preso nell'atto, allora sei colpevole. E Dio ti vedrà, non preoccuparti. Esatto!

E se tu dici menzogne, rubi e via dicendo, allora Dio ti coglierà nell'atto. Ricordate, i vostri peccati vi metteranno a nudo. Certamente! E così proponetevi in cuore di servire il Signore.

E-39 - Ed essi ebbero tutti gli esempi di quello che Dio stava per fare. Essi lo hanno saputo tramite il re. In realtà, Beltsasar è il nome di suo figlio, ma era suo nipote. Furono le sue figlie... Nabucodonosor aveva una figlia, e sposò un generale; e il ragazzo del generale era Beltsasar. Dunque era suo nipote.

Ed egli sapeva quello che Dio aveva fatto a suo nonno per arrivare a quella condizione. Ed egli ebbe proprio tutte le cose che poté avere, tuttavia ignorò ogni cosa che Dio aveva detto. Egli dimenticò tutto e andò avanti di sua spontanea volontà.

E fratelli, sorelle, se questa non è l'immagine che abbiamo oggi in paese, beh, non so cosa possa esserlo! Quando la Bibbia dice che è sbagliato fare queste cose, ma la chiesa continua a farle e... noi legalizziamo le feste del whisky! Lasciamo che le donne...

E-40 - L'altro giorno mi trovavo a caccia con il mio ragazzo, e siamo usciti... io ho usato il fucile da sempre in tutta la mia vita. Ed abbiamo sistemato una grande barricata di acciaio ed ogni altra cosa; ed abbiamo sparato un paio di pallottole lì dentro in quel recinto. Così hanno chiamato la polizia. Così vennero e ci dissero che era pericoloso per i vicini che abitavano nelle vicinanze.

Io dissi, "Allora io dovrei chiamare la polizia e dirgli: 'è pericoloso lasciare quelle donne nude in quel recinto, poiché da lì passano le auto per la strada'". Loro sanno che non dovrebbero farlo. La natura stessa vi dirà di più.

Ma siamo arrivati al giorno in cui tutti ignorano la legge di Dio. Costruiscono i loro propri recinti e fanno in quel modo. Fratello, nel mondo non abbiamo altro se non una Babilonia! Esatto! Abbiamo proprio il modo di Babilonia.

E così hanno fatto una grande festa, ubriacandosi. E chiesa, non solo i peccatori, ma anche i membri di chiesa fanno questo la domenica pomeriggio: vanno in giro a bere. Quelle piccole ragazze là fuori per strada, con appena una giacca addosso in questo modo, fuori si muore dal freddo ed esse che non hanno niente sotto...

E-41 - C'è solo un luogo e una sola volta nella Bibbia che si è agito in quel modo, togliendosi i vestiti di dosso; posseduti dal diavolo. Esatto! È la verità, e su questo non si può fare... non si può scendere a nessun compromesso. È la verità! È il diavolo che entra in queste persone e gli fa togliere i vestiti. È il diavolo! Voi non volete fare alcun male, ma donne, è il diavolo che lo fa.

Una volta era sbagliato per le donne della santità mettersi il trucco sulla faccia. Ma adesso proprio ne sono piene, e cantano e lodano il Signore come se questa fosse una cosa normale.

Oh, fratelli, ma vi rendete conto che è il diavolo a fare questo? Proponetevi nel cuore di vivere! Se è una cosa antiquata, vivete in modo antiquato e servite il Signore Dio dei cieli e della terra. Proponetevelo nel cuore!

E-42 - Notate cosa hanno ottenuto. Una volta bere era una cosa sbagliata per l'uomo. Adesso invece è così popolare! Ovunque tu vada. Nelle sale... non molto tempo fa mi trovavo in una stanza di albergo, c'era il più orrendo gruppo ubriaco che abbia mai incontrato in tutta la mia vita. E loro salivano e scendevano con l'ascensore in quel modo durante una riunione Domenicale. E quei ragazzi e ragazze che se ne andavano nelle stanze e restavano là dentro per tutta la notte. E i loro arcivescovi che lo permettevano! Fratelli, essi sono volontariamente ignoranti. La Parola di Dio dice di separarci da tutta questa roba e questo caos. Nella nostra nazione Americana, c'è il più alto tasso di... di tutto il resto del mondo messo insieme. Non adesso, noi... i tempi sono maturi per il giudizio.

Tu puoi predicare la Bibbia, la potenza dello Spirito Santo, la resurrezione di Cristo, i segni e le meraviglie che seguono il credente, parlare dei doni che ritornano nella chiesa, la restaurazione di tutte le cose; e i predicatori perfino ti rideranno in faccia e diranno che hai perso il senno.

Fratello, io mi sono proposto nel mio cuore, nonostante dove possa andare a finire, se io devo essere scomunicato e via dicendo, ma io predicherò l'intera Bibbia, oppure niente affatto...

Certamente! Proponetevi nel cuore di fare quello che è giusto fare, pensate a quello che è santo.

E-43 - Io ho nella mia macchina una piccola croce appesa così, sapete, e scendendo da Sellersburg l'altro giorno, c'era un uomo nella mia auto. Disse, "Billy, voglio chiederti qualcosa". Disse, "Sai che quella è Cattolica?". Dissi, "Cosa?" Disse, "La croce"

Dissi, "Oh, no! Quando la chiesa Cattolica ha ottenuto l'opzione su di essa?". Amen! Dissi, "Quella è un emblema della fede Cristiana". Dissi, "Il Cattolicesimo è l'adorazione di gente morta, come Maria e... e Santa Cecilia, e tutti quei migliaia di piccoli santi che hanno. Quello è Cattolicesimo. Ma il Protestantesimo è la croce e il Cristo che è risorto dalla morte, ed è vivente oggi e per sempre, ed il solo Mediatore fra Dio e l'uomo". Amen! Dissi, "Adesso ti dico perché l'ho appesa lì". Dissi, "È perché uno di questi giorni potrei spostarmi. Si dice che a Miami stiano per fare una proclamazione che, ogni donna che va per la strada deve essere coperta dal collo sino alle ginocchia". Dissi, "Io andrò a Miami, anche se odio questa cosa". Si!

Dissi, "La ragione è che dove ti giri, ovest, est, sinistra e destra, non vedi nient'altro che volgarità. È sempre davanti a te. E quando guardo alla croce, posso vedere qualcosa di migliore, e poi penso al prezzo del riscatto che l'Onnipotente dal cielo ha salvato la mia anima. E penso a questo guardando alla croce, l'emblema della sofferenza e della vergogna. Fu su quella vecchia croce che Gesù sanguinò e morì, per salvare e santificare me dalle cose del mondo. Ed Egli è sempre davanti alla mia faccia". Esatto!

E-44 - Ora, nel giorno in cui noi viviamo e le cose che... notate, in tutto quel caos, essi sono andati a prendere i santi vessilli del Signore, ed uscirono fuori e hanno bevuto del vino che era in essi e si facevano beffe; si facevano beffe delle cose sante di Dio. Questo è ciò che stanno facendo anche oggi. Questo è quello che si sta facendo da 50 anni. Questo è quello che si sta facendo sin da Azusa street. Ecco cosa stanno facendo qui. Si fanno beffe, e dicono, "Ma non c'è niente in ciò. Essi dicono che c'è il dono della Guarigione Divina, il dono Divino del parlare in lingue, il dono Divino dell'interpretazione, il dono Divino della preconoscenza, la profezia, e tutto quel gran dire. Non c'è niente in ciò. È tutta roba del diavolo". E non si rendono conto che quando dicono questo, si sigillano fuori da Dio per sempre.

Gesù disse, "Una parola detta contro di Me sarà perdonata. Ma quando sarà venuto lo Spirito Santo e farà la stessa opera, una sola parola detta contro ad Esso non sarà mai perdonata, nè in questo mondo nè il quello a venire". Ma lei è stata pesata sulla bilancia ed è stata trovata mancante. E la scrittura oggi è sulla parete. Bene!

E-45 - Fratello, di certo noi sprofonderemo. Non intendo la chiesa, intendo la nazione. Di certo sprofonderà. Deve sprofondare, perché l'intera cosa è diventata fetore agli occhi di Dio. E i cosiddetti religiosi sono diventati peggiori dei comunisti, perché essi sanno di poter fare di meglio, ma non lo fanno.

Pensate a questo giorno! La spina dorsale di questa nazione sono quelle vecchie ottime madri e padri, che si inginocchiano alle riunioni di preghiera. La spina dorsale della nazione è quella gente che serve Dio. Tuttavia ci si fa beffe di questo, e si chiama questa cosa con tutti i nomi possibili. E si fanno beffe. Ricordate, ma dopo la scrittura andò sulla parete, "MENE, MENE, TEKEL, UPHARSIN", il che significa, "Tu sei stato pesato sulla bilancia, ma sei stato trovato mancante".

E-46 - Fratello, quando vedo quell'emblema che sventola laggiù in Gerusalemme, quando vedo i Giudei che ritornano, quando vedo quei problemi del Medio Oriente, quella vecchia India che se ne sta lì da anni ed è diventata di primaria importanza, gente ignorante, ma degna di nota. Noi abbiamo fallito nel predicare loro l'Evangelo. Abbiamo fatto proprio ogni altra cosa. Abbiamo costruito delle grandi chiese ed abbiamo speso bilioni di dollari per farle. E i missionari non possono andare perché non hanno la sovvenzione per farlo. E siamo andati laggiù. E i missionari hanno cercato di andare là, hanno cercato di parlargli del Signore, ma ecco venire gli altri con quei vestiti da festa, che addirittura si fanno beffe e li evitano. Ho visto questo con i miei stessi occhi.

Fratello, siamo stati pesati sulla bilancia e siamo stati trovati mancanti. Il missionario ha ottenuto i centesimi sull'altare, e le società della birra hanno... il denaro delle decime che sarebbe dovuto andare a Dio. Ecco la verità! Esattamente la verità!

E-47 - Ci siamo assolutamente dati alla cosa sbagliata. Abbiamo messo tutto in queste cosiddette organizzazioni, in queste piccole beneficienze, e cose del genere. E quegli uomini vanno in giro con quelle grosse cadillac e con quegli anelli addosso, un sigaro da 50 centesimi sulla bocca, e che prendono 500 dollari a settimana da distribuire agli amici. Esatto! Ecco la spina dorsale dell'intera cosa.

E... il diavolo è entrato qui venendo da Parigi, dove c'è la gente più empia e cattiva del mondo, e sono venuti qua ed hanno portato quella moda, e noi siamo andati appresso a loro. E tutte quelle donne che hanno preso quella stessa idea modernistica.

Vi ricordate che l'altro giorno stavo leggendo un servizio giornalistico riguardo a Hollywood? E sapete che la prima canzone che fu mai messa sulla radio, con tutto quel rotolare, è stata censurata? Tutto iniziò con una piccola canzone, "Rotola le... arrotola le calze e mostraci le tue ginocchia, bambina". Guardatele adesso! Non hanno neanche le calze da poter arrotolare ormai.

E-48 - Guardate! Guardate alla sozzura! Guardate cosa si è fatto! Guardate a tutti gli spogliarelli, guardate a tutte le cose che sono sulla radio, e non solo, ma anche sulla televisione. Voi mettete un film, ma si deve cercare di tenere lontani i vostri figli. Voi gente della santità, voi brava gente, voi gente che avete cercato di predicare la verità. Ma il diavolo cerca sempre di fare un salto in avanti.

Sapete che cosa ha fatto? Egli ha messo queste cose in casa vostra, nel nome della televisione. Sissignore! E adesso siamo arrivati così in basso e siamo diventati così corrotti al punto che abbiamo ormai sorpassato Parigi; sono loro adesso che vengono appresso alla nostra moda. Oh, my!

Penso alle strade di Parigi dove ci sono quei vecchi orinatoi, con tutta quella puzza per strada. Ed io credo che l'America sia diventata proprio un immenso orinatoio davanti agli occhi di Dio Onnipotente. Dove i divorzi, gli stupri e il crimine... fermatelo se ci riuscite! No, non potete farlo. Dio ha detto che sarebbe stato in questo modo, ed ora il tempo è maturo per il giudizio. Proponetevi nel cuore di non mischiarvi nelle cose del mondo.

E-49 - Voi signore, fate crescere i vostri capelli; togliete quel trucco dalle vostre facce, e togliete di dosso quegli abiti sporchi. Uomini, buttate quei sigari, quelle sigarette, tutti quei luoghi di birra, quelle stanze da piscina, e ritornate al Dio vivente; e proponetevi nel cuore, davanti al Dio vivente, di lasciar perdere e mettere da parte tutti quei pesi che così facilmente ci affliggono, e corriamo con pazienza la gara che ci è rimasta davanti. Che giorno! In che tempo stiamo vivendo! Proprio in una moderna Babilonia. Quel Dio che ha versato sopra di essi il giudizio allora, deve essere lo stesso Dio che verserà il giudizio anche qui.

E come l'epoca Gentile si è fatta avanti sotto quel tumulto, quel bere, quelle donne, quelle bicchierate, così anche la dispensazione Gentile finirà nello stesso modo. Usciremo fuori nel caos da quel bere, ubriachi. I nostri piccoli figlioli teen-ager qui a scuola che iniziano già da adesso a fumare sigarette, e da lì passano poi alla marijuana.

E molte scuole stanno permettendo ai bambini di fumare in classe proprio prima che facciano lezione. E pochi anni orsono, quando, "Arrotolale e mostraci le ginocchia", beh, era una cosa scioccante! Ma oggi, le donne, quelle che chiamano se stesse Cristiane, camminano per la strada in modo disgraziato. Lasciate che vi dica, ciò farebbe arrossire anche un Arcangelo. Esatto! In che confusione che ci troviamo! In che condizione è il mondo!

E-50 - Ora, amici, non lasciate che queste parole vi passino davanti stupidamente. Sono la verità e sono parole sane, poiché vengono dalla Bibbia. Ed escono dal mio cuore; ed io lo so, se cerco di tenerlo aperto davanti a Dio. E fratello, sorella, ricevetelo nel Nome del Signore Gesù, nel modo in cui deve essere dato.

Ed ora voglio che voi osserviate questo. Voglio che ascoltiate attentamente. Avete notato che, proprio poco prima dell'apice di tutta la cosa, quando essi avevano la scrittura sulla parete, essi dissero, "Ma che cos'è tutto questo?". E così andarono a prendere tutti gli uomini saggi. Essi avevano i loro Caldei; avevano quegli indovini. Ma nessuno poteva interpretare quel linguaggio. No, nessuno poteva sapere di cosa si trattasse. C'era un solo uomo rimasto nel regno che poteva interpretare le lingue sconosciute. Dio ha parlato in lingue sconosciute, ed Egli stesso, con le Sue proprie dita ha scritto in lingua sconosciuta. E lì c'era un uomo che aveva il dono dell'interpretazione, ed era proprio l'uomo che si propose nel cuore di non mischiarsi al convito del re. Amen! Ed egli aveva la giusta interpretazione. Ecco il gruppo falso; è vero; ma c'era un uomo che aveva la giusta condizione e poté leggerlo. E così egli lo ha interpretato.

E-51 - Notate, l'epoca Gentile è terminata con i doni sovrannaturali di Dio all'opera. Essa inizia con i doni sovrannaturali. Finisce con i doni sovrannaturali. E i doni sovrannaturali sono ritornati nella chiesa riempita dello Spirito Santo, e sono all'opera oggi. Ed essi stanno leggendo la scrittura sulla parete. Siamo nel caos. Amen!

Proponetevi nel cuore di non servire nessun altro se non solo il Signore Gesù. Proponetevi oggi che voi vivrete per Lui. Siamo nel tempo della fine, amici. Siamo proprio alla fine del giorno. Guardate cosa è successo!

Ricordo la prima canzone volgare che hanno fatto. Ed ora, se si accende la radio... a patto che non si prenda un programma religioso, c'è soltanto questo andare di rock'n'roll e questo boogie-woogies [Uno musica stile jazz - N.d.T.]. Esatto! Pensate a cosa va avanti!

E-52 - Guardate le moderne case Americane. Sapete: Dov'è papà? Egli è giù nel bar a prendere un aperitivo con il vicino. Dov'è mamma? Beh, è a quella festa e sta giocando a carte. Dov'è il piccolo? È per la strada che si strascina con tutti, avendo una ragazza sotto ad un braccio e una sigaretta nell'altra mano. Dov'è la sorellina? È nella mensa e balla il rock'n'roll con un mucchio di soldati ed ogni altra cosa con cui lei possa avere a che fare. Ecco la casa moderna Americana. Fratello, la scrittura è sulla parete. Esatto! Sei stato pesato e sei stato trovato mancante.

E grandi uomini sono stati in questa nazione. Billy Graham, Jack Schuller, Oral Roberts e tutti coloro che hanno predicato l'Evangelo puro del Signore Gesù. Ma la gente ha riso ad essi, se ne sono fatti beffe e li hanno rigettati. Ed è rimasta soltanto una cosa; il Giudizio Divino; e sta per arrivare. E la Russia che sta lì ad aspettarvi.

E-53 - Fratello, rendiamoci conto che 150 milioni di persone potrebbero morire in un'ora, e ciò potrebbe essere prima che spunta il giorno di domani. Questa intera nazione potrebbe essere posta all'annichilimento. E che cosa pensate abbia luogo? Quando...? Se fossero caricati 10 mila aerei con bombe atomiche, ed ognuno di essi portasse una bomba ad idrogeno su questa nazione, l'intero mondo sarebbe così scosso al punto che si sposterebbe dalla sua orbita. Che cosa comporterebbe questo? L'adempimento di ogni parola di Dio, quello che Egli ha detto che sarebbe successo. Che cosa farebbe questo? Nel tempo del mondo antidiluviano, quando essi costruivano la sfinge e via dicendo, quelle grandi piramidi, e che noi non potremmo riprodurre neanche oggi se volessimo; e in quello stesso paese dove sta iniziando quell'agitazione, laggiù in Egitto, una profezia Bibblica molto impressionante, se solo avessimo tempo per entrare in questa. Però non abbiamo tempo.

Ma notate, Dio ha profetizzato in Ezechiele, al 9° o al 19° capitolo, non ricordo bene adesso dove si trovi. Nel giorno proprio prima della venuta del Signore ci sarebbe stata un'autostrada dall'Egitto fino alla Siria. E l'hanno già terminata, dopo 2500 anni di profezia.

E-54 - E come sarebbe stato innalzato un emblema in Gerusalemme, la vecchia stella a sei punte di Davide. E come sarebbe sorta come una rosa; e che i Giudei sarebbero ritornati da tutto il mondo nella loro patria.

L'altro giorno il fratello Arganbright mi ha mostrato quell'immagine, "Tre minuti a mezzanotte". Non sono stati i Cristiani a dire questo; la scienza ha detto questo. Il vecchio orologio che batte e il pendolo che va avanti e indietro in mezzo a problemi e caos, in mezzo a Sermoni Evangelici, messaggi, finché alla fine ci troviamo a tre minuti da mezzanotte.

E-55 - Io ho visto quella foto. Ed ho visto come portano indietro i Giudei, che vengono dall'Iran, dall'Egitto, da tutto il mondo. E come erano riuniti quei ragazzi che portavano le proprie madri sulla schiena. E poi c'è stata l'intervista di...

Quando sono atterrato a Il Cairo, in Egitto, vedevo quei grandi aerei carichi di tutte quelle persone. Gli si diceva, "Ma perché state ritornando nella vostra terra? Volete andare a morire là affinché siate sepolti nella vostra terra natia?"

Quei Giudei con quelle lacrime che gli scendevano dagli occhi, dicevano, "No, andiamo là ad incontrare il Messia". Alleluia! "Là noi vedremo il Messia. Sarà di ritorno molto presto". E quando l'albero di fico mette fuori i suoi germogli, il tempo è vicino, alle porte, "In verità, Io vi dico che questa generazione non passerà affinché non sia tutto adempiuto".

E-56 - Quando vediamo l'America, la grande vecchia civilizzazione, fratello, una nazione grande come questa, dobbiamo abbandonare tutto!  Il mortale deve dare spazio all'immortalità.

Un pò di tempo fa mi trovavo fra i boschi e piangevo come un bambino. Sono andato a vedere la tomba di mio padre. Lo vedevo sempre che lavava la sua faccia, le sue mutande, con quelle sue braccia tozze. Era un piccolo uomo tozzo, proprio un uomo forte.

E il signor Coots mi disse, "Ho visto tuo padre che era senza nessun aiuto, Billy", disse, "Tu dovresti essere un uomo forte". Dissi, "Ma io non lo sono".

Disse, "Ho visto tuo padre prendere un tronco che pesava 950 libbre". E così io pensai che mio padre sarebbe vissuto come minimo 150 anni. Ma egli morì a 52 anni. Di cosa si tratta? Qui noi non abbiamo una città permanente. Tutto ciò che è mortale svanirà. Non importa quanto tu possa essere forte; quanto tu possa essere in salute; il tuo alito è nelle mani del Dio Onnipotente. Egli può prendertelo anche in questo momento. Esatto!

E-57 - Quando sono stato salvato me ne stavo sotto ad un vecchio albero. Io non sapevo come dover parlare con il Signore, ma volevo mettere a posto le cose. Io non avevo mai parlato a Lui. E sapete qual'è stata la mia prima preghiera? Beh, l'ho scritta su di un pezzo di carta. Essendo un uomo di bosco, ho sempre vissuto fra i boschi per la maggior parte del mio tempo. Ed io... e così io Lo vidi nel bosco. Potevo sentirLo. Potevo sentire le Sue pedate; come se Egli venisse nel mezzo della notte come un turbine. Oh, Egli cavalca il turbine. Alleluia! Il Suo saluto è un turbine.

Potevo vederLo mentre batte le Sue mani, con quelle foglie in questo modo. Ogni cosa con una sola voce, "Adamo, dove sei?". Oh, io che giacevo laggiù con la testa messa in questo modo e guardavo le stelle. Io sapevo che Egli era nel bosco.

E-58 - E così io scrissi la mia preghiera. Dissi, "Dio, sono stato un uomo pessimo. Ti prego, perdonami". Presi quel foglio e lo attaccai sull'albero. Non sapevo come chiederGlielo. Pensavo che se Egli veniva, poteva leggerlo, e così Egli avrebbe visto che sono dispiaciuto per quello che ho fatto. Non sapevo come pregare. Ma il Dio del cielo ha capito questo, ed ha salvato la mia anima persa. Si, sissignore!

E così un giorno me ne stavo lì con quei vecchi alberi nel bosco e mi misi a piangere. Eravamo io e il fratello Wood. Ed ho notato il grande albero che aveva dei rami così grandi! Pensai, "Che albero meraviglioso". Di solito spezzavo i suoi rami, sapete, perché non potevamo permetterci una tenda, e così facevamo un piccolo rifugio per riposarci; e così la notte andavamo là quando pioveva e dovevamo stare fuori per tutta la notte.

Ed io, da ragazzo, pensavo che questo grande albero fosse là sin da quando ero piccolino, e pensavo che avesse centinaia di anni. Ma adesso non è altro che una piccola sporgenza. Che cos'è? No! Non importa quanto potente esso possa essere, ogni cosa che è mortale deve passare nell'immortalità.

E-59 - E fratello, noi siamo stati una grande nazione. Siamo stati un grande popolo. Siamo stati una grande chiesa. Proprio ogni cosa! Ma lasciate che vi dica: ogni cosa che è mortale deve andare via. E questo... il tempo è vicino. Ed io vi dico che ogni cosa è pronta. E il mondo ormai è diventato un intero luogo di confusione e di... di corruzione e fetore davanti a Dio. Questa nazione che beve whisky, birre, e le nostre tasse sono pagate sul whisky e tutta questa roba che portano qui, ed è denaro insanguinato. Se tu sai che è sbagliato bere whisky, ma tu dici, "Ma lascia perdere, predicatore! Non dovresti dire niente riguardo al bere. È un nostro diritto Americano!". Si, lo so che è un diritto Americano, ma non è il vostro diritto celeste!

E fratello, se tu vuoi davanti a Dio... sarai in grado di... di lasciare ogni diritto empio e servirai il Signore, se ti proporrai nel cuore di non mischiarti con le cose del mondo...

E-60 - Tu dici, "Fratello Branham, ma ci sono altri Cristiani che fumano. Perché non dovrei farlo io?". Come cittadino americano avresti il diritto di farlo, ma non hai il diritto di farlo come Cristiano. Perché questa potrebbe essere una pietra di inciampo davanti agli altri. Esattamente vero! E tu non dovresti farlo; tu metti una pietra di inciampo. E tutte queste altre cose! E riguardo al tuo vestire, tu dici, "Beh, il resto delle donne si veste in questo e in quel modo; anche le ragazze. Perché dunque non dovrei farlo anch'io?". Lo so, è un tuo diritto come Americano. "La legge non dice che non puoi farlo", questo lo so. Non ho niente da dire a riguardo, tu puoi fare proprio tutto quello che vuoi. Esatto! Proprio tutto...

Ma fratello, nel cuore Cristiano non esiste questa cosa. Se ti proponi nel cuore di vivere in modo puro e pulito davanti a Dio, la natura stessa ti insegnerà che quelle cose sono sbagliate.

E-61 - Ma eccoci qua. Siamo arrivati a questo punto. Che cos'è? È perché ci troviamo alla fine della strada. E stasera proponetevi in cuore, fin quando dura il mondo o fin quando voi   vivete,   che   non   vi   mischierete   più   con   quello   stile   di   vita Americano (Sissignore!)--questo cosiddetto stile di vita Americano. Ora, il modo di vivere Americano di una volta era ottimo. Si era cordiali, onesti e via dicendo, ciò è ottimo. Ma questo vostro modo di nudità, di bere, di fare queste bicchierate, separazione, matrimoni, questi matrimoni con consanguinei, e... e tutto questo non senso. Proponetevi nel cuore di astenervi da tutto questo fin quando vivrete. Preghiamo.

Mentre teniamo i nostri capi chini, mettiamo il cuore davanti a Dio in modo sincero. Io credo che ci troviamo proprio alla fine della strada. Questi segni arrivano sempre alla giunzione del tempo. Ricordate, proprio prima della distruzione antidiluviana Dio suscitò un profeta. Dio mandò degli Angeli sulla terra. Grandi segni e meraviglie hanno avuto luogo, e poi venne la pioggia e il mondo fu distrutto.

E-62 - Proprio prima dell'uscita fuori dall'Egitto, Dio mandò un profeta. Egli mandò un Angelo nel cespuglio ardente. Sono stati fatti grandi segni e meraviglie. Oh, che cosa orribile! E l'Egitto annegò nel mare di dietro, mentre la chiesa andò verso la vittoria. Proprio prima della venuta del Signore Gesù, uscì nella scena un profeta, Giovanni il

 Battista. Il messaggio si fece avanti, apparvero Angeli, sono stati fatti segni e meraviglie, e poi venne Gesù. E infine il Salvatore del mondo fu crocifisso.

Siamo alla fine della strada. Abbiamo attraversato le epoche del Cattolicesimo, 1500 anni di epoche oscure, il Medio Evo. Poi abbiamo avuto le centinaia d'anni del Luteranesimo di Martino. Siamo usciti fuori dal Metodismo di John Wesley. E da lì poi a Calvino, Knox, Finley... Finney, tutti gli altri, fino alla Pentecoste. Ed ora ci troviamo alla fine dei 50 anni di Pentecoste, la quale è la più ricaduta di tutto il resto di esse.

Lei è ormai fuori! Le donne oramai si comportano come il mondo. Gli uomini hanno ormai preso addosso le cose del mondo. Il predicatore sul pulpito si vergogna o a paura di parlare perché teme di essere cacciato fuori dall'organizzazione. [Spazio vuoto sul nastro - N.d.T.].

Che Dio ci aiuti ad avere degli uomini liberi da ogni schiavitù, liberi da ogni cosa, che possano predicare la Parola senza scendere a compromessi; e che chiamino il nero nero, e il bianco bianco.

E-63 - Amici miei, siete Cristiani oggi? Siete salvati? Sapete di essere salvati? Noi ci troviamo alla fine della strada. Ed una di queste sere sarà già troppo tardi. Egli verrà e il rapimento potrà avvenire in qualsiasi momento.

E mentre abbiamo i nostri capi chini, c'è qualcuno che vorrebbe alzare le mani e dire, "Fratello Branham, ricordati di me nella preghiera. Voglio propormi nel cuore, da questa sera in poi, che non servirò mai più il mondo", vorreste alzare le mani? "Smetterò di fumare; smetterò di andare a questi balletti. Smetterò queste mie... con la miseria del mondo".

Che Dio ti benedica, signore. Che Dio ti benedica, signora. Qualcun'altro? Che Dio ti benedica, signore. Che Dio ti benedica, ragazzo. Sii benedetto, fratello mio. Anche a te, piccola signora.

E-64 - Qualcun altro, alzate le mani e dite, "Oggi, per la grazia di Dio, mi rendo conto di trovarmi in Babilonia. Mi rendo conto della condizione in cui ci troviamo. Sento un frastuono dappertutto, fratello Branham, e so che ci troviamo alla fine della strada. Adesso alzo la mia mano a Cristo Gesù e Gli chiedo di essere misericordioso con me. E mi proporrò in cuore, da questa sera in poi, di fermarmi con le cose sporche del mondo che sto facendo, e servirò il Signore".

Che Dio ti benedica, signora. Che Dio ti benedica, signore. Che Dio ti benedica. Qualcun altro? Alzate le mani e dite, "Adesso mi astengo da tutte le cose del mondo, e servirò il Signore da oggi in poi".

Ora, mentre cantiamo dolcemente, con i capi chini, se qualcuno si sente condannato riguardo a ciò, io voglio (se voi lo volete), che camminiate qui e vi mettiate in ginocchio all'altare, e così possiamo pregare per voi. E cosa disse Gesù riguardo a questo? "Colui che ascolta le Mie parole, e crede a Colui che Mi ha mandato, ha Vita Eterna e non verrà in giudizio, ma è passato dalla morte alla Vita".

E-65 - È così semplice! Uomini, donne, potreste sopportare il fatto di perdere il cielo? Che cosa... che cosa avremo noi, quando le epoche saranno passate così velocemente? Migliaia e centinaia di migliaia di anni da oggi, quando questo vecchio mondo sarà esploso; la Bibbia dice così. La Russia pensa così adesso. Lei ha le bombe appese lassù, e il tuo nome vi è scritto sopra.

Ma non temere colui che può distruggere il corpo, piuttosto temete Colui che può distruggere il corpo e mandare la vostra anima nell'inferno. Vedete? Temete Iddio! AmateLo! Proponetevi in cuore di servirLo, oggi!

E un giorno, quando questo mondo sarà colpito dalle bombe, arriverà fino al sole. E il calore fervente scotterà la terra. E la terra sarà distrutta dal fuoco, anche gli atomi bruceranno. Milioni, bilioni di volte Fahrenheit. Volete dunque fare una semplicissima cosa, mentre Dio vi parla al cuore, e alzando le vostre mani, dite, "Io servirò Dio da oggi in poi. Io servirò Dio". Che Dio ti benedica, signore. Che Dio ti benedica. Ciò è... che Dio ti benedica. Ciò è buono. Ora chiniamo i nostri capi.

E-66 - Caro Padre Celeste, la predicazione cruda e dura della Parola. Ma, oh Padre Dio, sono così stanco di ascoltare questo piccolo Hollywood infantile, questi sermoni infantili coi guanti, e che non scendono nel cuore della gente, ma che piuttosto li attraggono con un: "Venite ad unirvi alla chiesa".

Dio, noi vogliamo un pentimento alla vecchia maniera. Noi vogliamo che gli uomini e le donne si alzino e vengano al Signore Gesù. Dio, vogliamo vedere questa cosa sistemata, poiché potrà essere l'ultima volta in cui saremo mortali. Questa sarà l'ultima volta e forse l'ultima possibilità che possono avere gli uomini e le donne di oggi, e l'ultima possibilità di poter venire a Te.

Questo potrebbe essere il tempo del sigillo. Per molti potrebbe non esserci un domani. E dunque in quel giorno... ed io un giorno dovrò stare davanti al registratore del cielo. E dovrò dare conto per quello che ho detto. E la gente dovrà dare conto per come ha risposto.

E-67 - E Signore, dozzine di mani, se non di più, oggi si sono alzate per chiedere salvezza. Dio, Tu sei il Cristo. E noi preghiamo che Tu li voglia ricevere oggi e benedirli, e salvarli dal peccato, proprio ora. E nel loro cuore, che possano proporsi, quando se ne saranno andati, di uscire fuori da questa moderna Babilonia, dove un giorno sarà scossa...

I Medi ed i Persiani aspettavano al cancello. Egli disse, "Tu sei stato pesato sulla bilancia, ma sei stato trovato mancante". E quando oggi noi sentiamo che una potente nazione, che possiede così tante bombe e così tanti aerei, e migliaia di volte tanti uomini, ed è pronta... una nazione empia, che non conosce Dio, pronta a venire dal... dall'est fino all'ovest, ed è più che capace di farlo... ma noi ce ne stiamo qui, camminando nel peccato con queste feste di whisky, birra, e via dicendo.

E-68 - E la chiesa che si fa beffe di quello che si cerca di fare, si fa beffe di quei vestimenti lavati nel Sangue dell'Agnello. Essi se ne fanno beffe! Ma i doni di Dio sono ritornati, i grandi segni e meraviglie che Tu hai detto che avrebbero seguito il credente, "Questi segni accompagneranno coloro che credono", Tu hai detto. "Nel Mio Nome cacceranno demoni, parleranno in nuove lingue, prenderanno dei serpenti, berranno cose mortifere ma non causerà loro nessun danno; imporranno le mani sugli ammalati, ed essi guariranno".

E quei segni sono ritornati per mostrare al popolo che la scrittura è sul muro. Il tempo della fine è qui. Dio, lascia che... sveglia ogni incredulo oggi per la realizzazione della salvezza della sua anima, lo chiediamo nel Nome di Cristo.

E-69 - E con i nostri capi chini, e se il desiderio di ognuno di voi è che avete accettato Cristo come vostro personale Salvatore, vorreste venire qui, venire ad inginocchiarvi all'altare affinché possiamo pregare un pò?

Amici, sapete che cosa succede? Che Dio ti benedica, giovane uomo. C'è qualcun altro che lo vuole seguire? Un uomo su di un lettino ha alzato la mano. Un uomo che forse è storpio, o malato, molto malato, e che giace su di un lettino ha alzato la mano. Forse non possono venire all'altare. Che Dio possa... Egli si prenderà cura di lui proprio da dove egli si trova, e non solo questo, ma lo guarirà e lo farà stare bene. Adesso avremo un servizio di guarigione.

Vorreste alzarvi e venire qua solo un minuto? Voi che volete servire il Signore e che volete fare una dedica? Che Dio ti benedica, mio caro fratello di colore, mentre egli viene all'altare, e vuole fare la sua dedizione. C'è un altro uomo di dietro che sta arrivando, vieni pure. Ciò è buono. C'è una fontana riempita di Sangue, che scorre dalle vene dell'Emmanuele, e quando i peccatori si immergono sotto al sangue, perdono tutte le macchie di colpa.

E mentre adesso cantiamo dolcemente, volete venire?

Ce n'è una (ed è aperta)... con sangue,

Che scorre dalle vene dell'Emmanuele,

E i peccatori, E i peccatori...

Volete venire qui ad inginocchiarvi, così preghiamo? Venite, forza. Inginocchiatevi qui.

E-70 - Ogni Cristiano che sa il valore della preghiera, che preghi. Tutti coloro che sanno come pregare, stiate in preghiera adesso. Ricordate, un uomo seduto a fianco a voi, questa potrebbe essere la sua ultima possibilità. Questa potrebbe essere l'ultima possibilità di quella giovane signora. Potrebbe essere l'ultima possibilità di quel giovane uomo. Oggi Dio potrebbe bussare per la Sua ultima volta. "Il Mio Spirito non contenderà per sempre con l'uomo".

Forse non avrete neanche la possibilità di ritornare. Qui ci sono tre uomini inginocchiati all'altare, tutti e tre adulti. Tutti loro si rendono conto di quello che stanno facendo, e sanno di essere nella Presenza di Geova Dio proprio adesso.

Gesù disse, "Colui che viene a Me, Io non lo caccerò fuori". Essi sanno di essere stati nell'errore, sanno di aver trasgredito le leggi di Dio. E così vengono qua, inginocchiandosi e dicendo, "Dio, sii misericordioso con me peccatore".

E-71 - Che cosa disse Gesù? "Ma il pubblicano, stando da lungi, non ardiva neppure d'alzar gli occhi al cielo, si batteva il petto e diceva, 'O Dio, sii placato inverso me peccatore". E se ne andò a casa giustificato. Vorreste venire ed inginocchiarvi? Tornerete a casa giustificati oggi stesso. Dite, "Che le bombe atomiche esplodano, che colpisca la morte, tutto quello che deve avvenire, niente mai più mi colpirà".

Sto guardando là dietro a quell'uomo seduto laggiù. Che Dio benedica il suo cuore. Egli... venne qui non molto tempo fa come un uomo morente, con un cancro nella sua gola. Ricordo... egli non lo sa, ma ho chiesto al dottore chi conoscesse il caso. Egli disse, "Non gli rimangono che alcuni giorni".

E così egli venne qui, ed io ho pregato per lui qui all'altare. Il prezioso Signore Gesù lo ha guarito. Io lo conosco molto bene. Di solito andavo con sua sorella. Ed ecco che sono qui adesso, lui... lui e sua moglie.

L'ho incontrato l'altro giorno giù al... stava falciando il giardino, e vedendo là fuori, ho dovuto versare un pò di lacrime quando l'ho visto, se... se non fosse stato per la misericordia di Dio, a quest'ora egli sarebbe là nella tomba. Oh, come Dio lo ha risparmiato!

E-72 - Poco fa guardavo il povero fratello Burns. Dopo che lo Spirito Santo scese nella stanza dove mi trovavo. Egli si alzò, sorrise e disse, "Ritorno in chiesa, fratello Branham". E osservatelo, egli sarà qui. Non preoccupatevi. Nessun dubbio nella mia mente. Egli sarà qui.

Venite pure, fatevi strada intorno all'altare, al vecchio altare della preghiera. Che Dio ti benedica, piccola signora, mentre vieni e ti metti in ginocchio qui, se vuoi. Chi altro vuole venire adesso? Mentre cantiamo ancora una volta:

Il ladro morente ha gioito nel vedere Quella fontana nel suo giorno; E così possa io, sebbene vile quanto lui, Ripulirmi dalle mie colpe.

E-73 - Volete cantarla con me adesso? Preghiamo noi Cristiani. Forza. Alzatevi e venite qua. Voglio adesso scendere e pregare insieme a voi. Il ladro morente ha gioito nel vedere questo

Vuoi venire? La Parola di Dio dice, "Chiunque vuole venire, che venga". Rafforzate questa vostra vita rovinata e persa.

... che io possa, sebbene vile quanto lui,

Perdere tutte le macchie di colpa.

Perdere tutte... (volete venire? Questa è la vostra possibilità. Vi prego). E i peccatori si immergono sotto al sangue, Perdono...

Che Dio ti bendica, signora. Vuole venire qualcun altro? Questa è l'ora e il tempo! Che Dio ti benedica, sorella. Vieni qui con queste signore se vuoi. Osservate...? venite ora. Ecco il modo che a me piace nel vederli venire, piangendo, dispiaciuti, venendo con il loro scopo nel cuore. Chi fa questo? Il Spirito Santo.

E-74 - Mi sento veramente costretto. E voi mi conoscete abbastanza bene per sapere che io... se sono un fanatico, io non lo so. E mi rendo conto delle decina di migliaia di persone che si attengono ad ogni parola che viene detta; e si farebbe meglio a stare attenti a quello che si dice. Dio te ne chiederà conto.

Ed io mi sento costretto nel cuore. Ci sono molte persone che oggi vogliono veramente venire. Ma l'oppressione del diavolo cerca di tenerti indietro. Non vorresti liberartene, signora? La sola cosa da fare è di arrendere la volontà. Questa è stata la sua volontà; e Dio ha preso la Sua volontà e l'ha portata qui. E proprio ora lei ha Vita Eterna. La ragione è perché lei è venuta a confessarsi a Lui. Vorresti venire? Oh, mi sento... preghiamo ancora una volta, ok?

E-75 - Padre Celeste, conosciamo questa grande oppressione dell'anima oggi, sappiamo che qui ce ne sono molti che vorrebbero venire. Molti hanno confessato questo alzando le loro mani. Ed io continuo ancora, Signore, sapendo che ciò potrebbe essere un momento in più.

Ciò ha significato qualcosa per la signora qui. Ciò ha significato la morte... la differenza fra la morte e la Vita. Lei è venuta. E Tu hai detto, "Colui che viene, Io non lo caccerò", ma Tu lo riceverai.

Ora, sapendo di trovarci alla fine... e Dio, io Ti ringrazio perché la signora è venuta. E prego che anche altri lo faranno. Accordalo, Signore. Vuoi venire, tu che sei peccatore? Forza, mentre aspettiamo qui in preghiera. La preghiera cambia le cose.

Un'altra giovane ragazza, nella svolta della sua vita, dove Satana ha potuto trattenerla là. Alcuni di voi gente siete anziani, altri hanno già i capelli grigi. Tu hai bisogno di venire. Oh fratello, sorella, i tuoi anni della gioventù sono ormai andati. È tutto finito. Se possono venire questi bambini, perché non lo fai tu? Vorreste venire? Vi prego nel Nome di Cristo.

E-76 - Signore Gesù, prego ancora una volta, prego che nessuno sia stordito, Signore, che ognuno possa vederlo. E possano venire oggi e prendere su di essi la forma e la Vita del Signore Gesù, e possano essere soldati valorosi della croce, proponendosi nei loro cuori di dimenticare le cose del mondo e di venire a Cristo oggi.

Accordalo, Signore, mentre aspettiamo pazientemente che lo Spirito Santo annaffi quella Parola; e che lasci loro sapere che stiamo dicendo che il Figlio di Dio sta per venire presto. Essi leggono i giornali e via dicendo, le radio che squillano, e sappiamo che i grandi concili e conferenze stanno crollando. E la Russia marcia dritta per come fece il Re Nabucodonosor dei giorni passati.

O Dio, i giorni dei Gentili sono terminati. La scrittura è sul muro. I doni spirituali sono nella chiesa per andare come Egli ha proposto nel loro cuore: MENE, MENE, TEKEL, UPHARSIN. Noi siamo stati pesati sulla bilancia e siamo stati trovati mancanti.

E-77 - E Dio, mentre l'Evangelo è stato predicato proprio qui in questo tabernacolo, centinaia di persone che stanno qui, molti di coloro che sono seduti qui oggi hanno ascoltato la predicazione dell'Evangelo. La chiamata all'altare che essi hanno ricevuto è MENE, MENE, TEKEL, UPHARSIN. Dio, la chiamata all'altare è stata data. L'uomo non ha più scuse.

Tu hai predetto; Tu hai profetizzato; Tu hai mostrato segni e meraviglie. Tu hai guarito dal cancro; Tu hai aperto gli occhi del cieco. Tu hai fatto camminare lo zoppo; hai fatto sentire il sordo; hai fatto parlare il muto. E la gente adesso è seduta qua come testimonianza, proprio adesso!

O Dio, che cosa sarà quando il sole tramonterà? O Dio, cosa sarà quando agli uomini verrà chiesto di dare una risposta? Che cosa sarà? Accordalo, Padre, nel Nome di Cristo, che possano venire in molti.

E-78 - Vuoi venire adesso, mentre abbiamo ancora una chiamata, vorresti venire all'altare? Non importa quanto tempo ti sei unito alla chiesa. Sei nato di nuovo? Conosci Cristo come tuo Salvatore? Vieni e mettiti in ginocchio.

Io voglio aspettare un pò. Preghiamo adesso. Sentite la canzone che stiamo cantando? Quando vi sarà chiesto di dare una risposta... e se Gesù venisse prima di domattina? E se poi, ritornando a casa, un ubriacone vi venisse addosso con la macchina, e quei vetri traforerebbero le arterie del vostro corpo, e voi sanguinereste a morte, e poi dovreste stare davanti alla barra del Giudizio? Vi sarà chiesto di dare spiegazioni. Cosa ne sarà allora?

Ditemi! Cosa ne sarà allora?

Quando il grande Libro si aprirà, cosa ne sarà?

Quando colui che oggi sta rigettando questo messaggio

Vi sarà chiesto di dare spiegazioni, cosa ne sarà?

Ditemi voi cosa sarà allora?

Quando il grande Libro sarà aperto, cosa ne sarà?

Quando colui che oggi sta rigettando questo messaggio

Vi sarà chiesto di dare spiegazioni, cosa ne sarà?

Vorreste venire? Non rigettateLo! Egli sta chiamando al vostro cuore. Egli è il Salvatore. Riconciliatevi con la vostra mente mentre preghiamo all'altare. Ed ognuno di voi, con i capi chini e la gente in preghiera.

E-79 - Ci sono sei o sette anime che sono messe là all'altare oggi. Caro fratello, tu che sei sul lettino, Dio ha visto anche la tua mano. Che cosa hai fatto? Gesù disse, "Nessun uomo può venire a Me se prima il Padre non lo attira". Dio ha parlato al tuo cuore. Quella è stata la grazia di Dio per te. Poi sei venuto e Gesù ha detto, "Colui che verrà, Io non lo caccerò".

E che cosa farai tu? Chiedi a Lui solo di perdonarti. Questa è la sola cosa che Egli ti chiede. Devi dispiacerti per quello che hai fatto. Egli così ti prenderà. Dite, "Dio, me lo propongo nel mio cuore proprio adesso". Giovane donna, la stessa cosa per te, voi tutte, voi tre all'altare: tre uomini e tre donne. Preghiamo.

E-80 - Caro Padre Celeste, mentre guardo qua e vedo uomini e donne che hanno i loro capi chini, sotto l'influenza dell'Evangelo, oh, sono così felice Signore di avere qualcosa che mette sotto una certa influenza! Non si tratta di una bevanda pesante. È il vino della Pentecoste. Esso ci influenza a fare il giusto. Caccia via tutti gli errori e mette a posto la cosa. Siamo felici per questo, Signore.

Questi uomini hanno gustato Dio. Queste donne hanno gustato Dio. Oggi, forse per la prima volta nella loro vita qualcosa ha parlato ai loro cuori, dicendo, "Figlio mio, Io sono Colui che ha impedito che tu facessi quell'incidente. Io sono Colui che ti ha risparmiato quando stavi morendo. Ora, non vorresti ritornare e dare la tua vita a Me, in modo che possa guidarti e portarti a casa? Ed io... Io ti amo e voglio essere buono con te".

E-81 - Ed essi sono venuti, inginocchiandosi all'altare, accettando questa promessa, Dio, che Tu non li avresti abbandonati. Ora, io prego, Padre Celeste, che Tu voglia benedire ognuno di essi. Possano alzarsi da qui, sapendo con certezza che Dio, che ha fatto la promessa, la può mantenere. E possano avere pace nell'anima da questa sera in avanti. Non solo queste persone qui, ma anche coloro che sono lassù ed hanno alzato la mano. Dio, io prego che Tu voglia stare con loro. Prego che adesso che sono seduti qui possano rendersi conto di aver sbagliato tramite il non alzarsi. E che possano dire quell'eterno "si" a Dio.

"Signore, Mi propongo nel cuore, proprio adesso, che io Ti servirò da questa sera in poi. Te lo prometto Signore, mentre alzo la mia mano. Io lo faccio per la Tua Grazia, Dio. Io ora credo in Gesù Cristo. Io ora Lo accetto come mio Salvatore, come mia Guida. Non voglio seguire le mie proprie sensazioni. Seguirò la guida del Suo Spirito da questo momento in poi, finché non Lo incontrerò... personalmente alla fine della strada". Accordalo, Padre.

E-82 - Ora, mi chiedo, mentre abbiamo i capi chini, se qualcuno nell'uditorio ha fatto la dedica a Dio e che non è venuto all'altare, e che vorrebbe alzare le mani e dire, "Ho fatto la mia dedica nel mio cuore. Dio, da questo momento in poi io Ti servirò, nonostante quale possa essere il prezzo. Io non seguirò il mio... i miei propri pensieri. Io seguirò la convinzione dello Spirito Santo".

Volete alzare le mani e dire, "L'ho fatto nel mio cuore, fratello Branham, oggi". Che Dio ti benedica, signore. Che Dio ti benedica, tu signora l'addietro. Che Dio ti benedica. Che Dio ti benedica, signora. Che Dio ti benedica, signore. Ciò è buono. Bene. Che Dio ti benedica, fratello mio. Anche tu, fratello laggiù. Esatto! Molti di loro.

E-83 - Voi dite, "Fratello Branham, si deve venire all'altare?". No, no. No, no! È nel vostro cuore. Il vostro cuore è l'altare di Dio. Ma è buono venire, inginocchiarsi e pregare. Si! Essi sono venuti in pubblico ed hanno confessato. Io amo vedere questo da parte loro. Ma questo è solo un modo all'antica in cui noi lo facciamo, cioè venire all'altare e fare le proprie confessioni. Ma quanti hanno creduto al Signore Gesù Cristo sono stati salvati (Questo dice la Bibbia) e Lo hanno accettato come personale Salvatore.

E-84 - Ora, per voi che siete intorno all'altare, voi uomini e donne qui all'altare, che credete che Dio vi manda all'altare, e che Egli vi ha chiamato oggi e voi sentite che Dio vi ha perdonato della vostra vita passata; e che da oggi in poi vi siete proposti nel cuore di servire il Signore Gesù, e di abbandonare le vostre vie peccaminose, e che Lo servirete da questo momento in poi finché non avrete vita nei vostri corpi, tramite la Sua grazia, vorreste alzare la mano, ognuno di voi che siete all'altare?

Che Dio ti benedica, fratello. Che Dio ti benedica, fratello. Che Dio ti benedica, fratello. Cosa ne pensate, signore? Che Dio ti benedica, sorella. Cosa... che Dio ti benedica, sorella. E voi là dietro, e le altre due signore laggiù? Chiedi a Dio di perdonarti, sorella. Ora, cosa... che cosa dovete fare? Niente! Credete, accettate! È stato già fatto. Gesù lo ha fatto quando è morto sulla croce. Ora, con molta riverenza, cantiamo dolcemente. C'è riposo per l'affaticato. C'è riposo per l'affaticato, C'è riposo per l'affaticato Da quando Egli ha liberato. Dall'altra parte del Giordano, Nei campi graziosi dell'Eden ... l'Albero della Vita sta fiorendo. C'è riposo per te.

Ora, Gesù spezza (Ecco cosa Egli fa) ogni catena, Gesù spezza ogni... (Tutto quel fumo, quel bere, quelle bugie, quel rubare). Gesù spezza ogni catena, Quando Egli ti libera. Io Lo loderò sempre, Io Lo loderò sempre Da quando Egli mi ha liberato.

E-85 - Qualcun altro con il capo chino? Cosa ne pensi tu che sei su quel lettino? Accetti il Signore come tuo personale Salvatore? Che Dio ti benedica, fratello mio. Adesso i tuoi peccati sono tutti sotto al Sangue. Vedo che tu sei su quel lettino, magari sei storpio. Non preoccuparti. Cristo ti guarirà e la tua vita sarà risparmiata. Tu là dietro, alza le mani e dì, "Io accetto Cristo oggi".

E queste due signore all'altare. Vi rendete conto, signore, che Gesù Cristo vi salva dai peccati? Che cosa dovete fare? Niente! Egli lo ha fatto per voi. La sola cosa che voi dovete fare è di accettare quello che Egli ha fatto per voi. Accettatelo, allora sarete dei candidati a ricevere il battesimo dello Spirito Santo. Dio ha promesso che Egli avrebbe riempito di Spirito Santo coloro che sarebbero venuti.

E-86 - Pietro disse, "Pentitevi tutti quanti voi. E battezzatevi nel Nome di Gesù Cristo per la remissione dei peccati, e voi riceverete il dono dello Spirito Santo". Ci troviamo nei giorni dell'effusione dello Spirito, grandi segni e meraviglie nella chiesa. Che ognuno stia in preghiera adesso. Voglio andare a parlare a queste signore solo un momento [Spazio vuoto su nastro - N.d.T.]. Che cos'è?

Oh, prezioso è il flusso

Che mi rende bianco come la neve;

Non conosco nessun'altra sorgente,

Nient altro se non il Sangue di Gesù.

Cosa può lavarmi dai peccati?

Nient altro se non il Sangue di Gesù;

Cosa mi renderà come nuovo?

Nient altro se non il Sangue di Gesù. (Tutti insieme)

Oh, prezioso è il flusso

Che mi rende bianco come la neve;

Non conosco nessun'altra sorgente,

Nient altro se non il Sangue di Gesù.

E-87 - Ora, vorrei la vostra attenzione un attimo. Voglio chiedervi qualcosa. Questo uomo... la ragione per cui ho fatto quello che ho fatto per l'uomo storpio, è perché è senza aiuto, indifeso. Sapendo nello Spirito che questa è la sera di accettare il Signore Gesù, sapendo che egli era una speranza passata, e sapendo che egli... tutta la sua vita senza Cristo... ma se l'uomo è presente per sentire la mia voce... io non lo conoscerei se lo vedessi adesso.

Ma io so che in queste ultime settimane questo uomo sta cercando Dio. E anche sua figlia è venuta ed è stata salvata. E l'uomo... ecco perché ho fatto quel che ho fatto.

E-88 - La donna cieca... la ragione per cui io ho fatto questo, è perché è stato tolto fuori uno spirito malvagio. Ora, lo scacciare di uno spirito immondo... la mia chiesa sa questo. Io ci sto molto attento a quelle cose quando non sono sotto l'unzione di una visione. Vedete? Perché primo, se qualcuno è stato nelle mie riunioni, noterete che prima che io chiami un demone in quel modo, devo sapere quello di cui sto parlando. Quanti lo hanno notato?

Ma io ho chiesto al Signore, per la gloria di Dio, se Egli vorrebbe fare questo come... l'altra sera la piccola signora lassù, che era sordomuta, con i nervi a pezzi, non riusciva più nè a parlare nè a sentire, ed io ho chiesto a Lui... ho visto l'Africa di fronte a me. Dissi, "Signore, se sei Tu a chiamarmi per l'Africa, guarisci questa sordomuta che è con i nervi a pezzi". E adesso può parlare e sentire proprio come tutti gli altri.

E-89 - Oggi, quando questa donna cieca se ne stava là, entrando nello Spirito, ho notato che un... un'ombra di morte. Ora, se la donna è ancora presente, se qualcuno la conosce... ora, proprio adesso, lei può vedere meglio di cinque minuti fa. Domattina starà ancora meglio. La... la donna è là dietro? È... bene, ci vedi meglio, vero signora? Benissimo.

Ora, domattina starai ancora meglio. E dopodomani, ancora meglio. Ma il giorno successivo, inizierà ad uscire di nuovo fuori. Tu inizierai ad agire come... ricordate, non fallisce! Quelle crescite che si gonfiano. Sono morte. Che cos'è... una crescita sul tuo occhio è il... è un demone. E cresce in un corpo. E quando quella vita spirituale esce da qualsiasi specie di carne, si restringe.

E-90 - Uccidete un animale, mettetelo sulla bilancia e pesatelo oggi e lasciatelo stare, rimettetelo sulla bilancia il giorno successivo, noterete che sarà più leggero. Ora, lasciatelo là per un pò, come un cane che si trova per strada. Lasciatelo là finché non deteriora o imputridisce, ebbene, si gonfierà e diventerà più grande. Ora, quando gonfia, la tua vista peggiora ancora dopo circa 72 ore; loda il Signore con tutto il cuore! Ecco tutto! È andato! Vedete? Credete soltanto!

E-91 - Ora, sia benedetto il Nome del Signore. Siete felici per il Signore Gesù? Sapete, io L'ho visto fare segni e meraviglie. E amici, non abbiamo da chiedere niente. Gesù Cristo è qui. Egli guarisce l'ammalato; Egli fa camminare lo zoppo. Egli... ho visto che Egli ha resuscitato il morto dal lettino. Io so che Egli è il Signore Gesù ed io credo che Egli stia proprio per venire.

Sono grato oggi che voi Lo accettiate come personale Salvatore. E quanti Cristiani ci sono qui dentro, alzate le mani; e che stanno aspettando la venuta del Signore? Benedetto sia il Signore.

Nostro Padre Celeste, Ti ringraziamo per tutte queste cose. Ti ringraziamo per la riunione, per la solida Parola di Dio, che divide veramente; e il giudizio inizia dalla casa di Dio. Ti ringraziamo per tutte queste cose. Ti ringraziamo perché salvi il perso e i differenti popoli delle nazioni.

E-92 - Abbiamo visto che Tu hai portato all'altare un ragazzo Etiopico e un fratello di colore, e lo hai salvato dal peccato, abbiamo imposto le mani su di lui e l'asma non lo disturberà più. Ed ecco venire una donna cieca, che vaga nelle tenebre. All'improvviso, un flash attraversò i suoi occhi; il demone l'ha lasciata. Oh, che egli possa non ritornare più! Che Dio possa darle fede e possa stare bene. Ti ringraziamo per ogni anima che è stata all'altare. Ti ringraziamo per questo uomo che giaceva sul lettino e con le stampelle, ma poi si è alzato ed ha camminato senza il supporto delle stampelle; un uomo salvato, un uomo guarito. E il suo bambino intorno a lui, che gioisce nella gloria di Dio. Che casa diversa sarà!

Oh, Ti ringraziamo, Signore, per ognuno di essi. Ti ringraziamo per il marito di Betty e per coloro che sono venuti. Ora, Dio, prendi gloria da tutto ciò. È tutto Tuo! E accorda, Signore, che un risveglio all'antica irromperà intorno a questo tabernacolo, Signore, e che manderà la gente intorno al mondo; e una grande campagna sarà tenuta qui a Jeffersonville per la gloria di Dio. Accordalo, Padre.

Ora, siamo pronti per spezzare il pane e prendere la comunione. E noi preghiamo, Signor Dio, che Tu sarai con noi e ci benedirai, e manifesterai il Tuo amore per noi, mentre noi lo facciamo chiedendolo nel Nome di Cristo.

E-93 - Ora, per voi che dovete andare, adesso vi licenzieremo. Fratello Neville, Ti ho chiesto di preparare le Scritture per la lettura della Parola per la comunione. E per voi che potete rimanere, restate pure per la comunione. Voi che non potete, sarete salutati con la benedizione di Dio su di voi, e poi ritornerete a stare di nuovo con noi un'altra volta. Adesso sono le 8 e 10.

E adesso, se dovete andare, che Dio vi benedica per essere venuti, e speriamo di vedervi di nuovo in questa parte della gloria; e se non è così, lo faremo dall'altra parte. E voi che potete restare, siete i benvenuti a stare per i prossimi 30 minuti, dove noi prenderemo la comunione e avremo... e faremo il lavaggio dei piedi.

E-94 - Ora, per gli stranieri che sono al cancello, ognuno di voi stringete la mano agli altri e benedite il Signore mentre cantiamo "Prendi con te il Nome di Gesù". Bene.

Prendi con te il Nome di Gesù...

[La conversazione va avanti in sottofondo e non è intelligibile - N.d.R.]

IN ALTO