HOME PREDICHE PROFEZIE LIBRI TRATTATI BIBBIA BIOGRAFIA VIDEO FOTOGALLERIA CONTATTI

La predica Io Non Fui Disubbidiente Alla Visione Celeste di William Marrion Branham è stata predicata il 49-0718 La durata è di: 1 ora 8 minuti .pdf La traduzione BBV
Scaricare:    .doc    .pdf (opuscolo)    .pdf   
Leggere il testo in italiano e in inglese simultaneamente
Leggere il testo soltanto in inglese

Io Non Fui Disubbidiente Alla Visione Celeste

1                   Grazie a te… ministro. E’ reciproco, ne son certo, fra noi tutti.

2                   Vogliamo chinare il capo mentre parliamo a Colui che amiamo tutti, il nostro Signore Gesù.

3                   Padre nostro celeste, Ti siamo grati per questa serata, per l’amore di Tuo Figlio Gesù, che si è ampiamente versato nei nostri cuori mediante lo Spirito Santo. La Sua presenza è già venuta ad incontrarci qui e ne siamo così felici. Guardiamo a Lui stasera, affinché ci riempia con la Sua gioia, e lasciamo perdere tutte quelle cose che sono sbagliate.

4                   Accordalo stasera, e che se qui in questo edificio ci fosse un peccatore, fa che non oltrepassi i limiti di questo edificio, senza per prima aver dato il suo cuore a Te per il servizio. Benedici, Signore, coloro che soffrono fisicamente. Oh Dio, ve ne sono tanti qui per i quali i nostri cari medici di questa terra provarono accanitamente, lavorando giorno e notte, per salvare la loro vita, ma apparentemente, quel nemico è deciso a toglier loro la vita. E si trovano qui, stasera, Signore, consapevoli del fatto che la loro ultima risorsa è di rivolgersi a Te.

5                   Oh Padre, sono certo che con questa fede Divina non disilluderai nessuno. Ti prego affinché tutti siano guariti stasera. Padre, Ti prego che questo possa diffondere quel risveglio per il quale questo popolo ha tanto sperato. Ti prego, Padre, che ci sia un grande risveglio d’unione, facendo sì che la gente si riunisca nei luoghi celesti. Che quelle cose che furono previste anni fa tramite i Tuoi santi profeti, vengano a compimento in questo luogo.

6                   Ti prego Padre, di ascoltare la voce del Tuo servo. Benedici tutti coloro che sono venuti, tutti i cristiani. E, Padre, Ti ringraziamo per i diaconi, per i collaboratori, per tutti coloro che sono riuniti stasera, e che partendo, possano dire: “Non ardeva il nostro cuore dentro di noi, in Presenza del Figlio di Dio?”

7                   Ti ringraziamo per la Tua grande potenza che ha guarito, pochi minuti fa, la bambina etiopica che giaceva là, e che soffriva oltre misura. Mentre passavo, fu detto: “Imponi le mani qui fratello Branham”. E immediatamente, Signore, Tu l’hai guarita, ed ora è nella gioia. Prima sofferente ed ora libera. Quanto Ti ringraziamo. Ed ora, Signore, che sia un’esperienza per molti, molte altre persone in questo edificio, stasera. Ti domandiamo questo, per la Gloria di Dio, nel Nome del Tuo Santo Figlio, Gesù. Amen. (Passaggio non registrato – N.E.)

  E la sua fama si sparse per tutta la Siria; e gli presentarono tutti i malati, colpiti da varie infermità e dolori, indemoniati, epilettici e paralitici; ed egli li guarì. (Matteo 4:24 – N.E.)

8                   Egli è lo stesso, ieri, oggi e per sempre. Amen. Ed ora, è la seconda giornata qui a Zion e vi conosco un pò meglio ora e vi tengo maggiormente in considerazione. E apprezzo... Vorrei ringraziarvi per tutto ciò che avete fatto per me. Siete stati così gentili offrendomi il vostro sostegno per questa riunione, vi ringrazio tutti.

9                   Ora, domani mattina, se Dio vuole, devo andare a casa mia ed in seguito incominciare direttamente una serie a Fort Wayne. Poi verso Jonesboro, Arkansas, quindi a Shreveport, Louisiana, in seguito a Dallas, per poi tornare traversando le acque qui a Flint, Michigan. Poi da Flint, andremo a Tacoma, Bellingham. In seguito da Bellingham andremo in Canada, attraverseremo il Canada, poi oltremare in Finlandia e nei paesi scandinavi.

10              Certamente, con un cuore sincero, voglio dirvi che desidero le preghiere di tutti voi. Perché furono le vostre preghiere che mi fecero tornare da Saint Louis; Dio ascolta le vostre preghiere. Ed ora mi domando se tutti voi mi promettete che pregherete per me, mi sosterrete affinché sia in piena forma al servizio di Gesù, nostro Signore. Me lo promettete? Grazie. Ci conto e pregherò per voi. Ho fiducia che quel grande risveglio, che avete aspettato da così tanto tempo arriverà presto nella vostra città.

11              Recentemente, oggi pomeriggio, un fratello che si trova sul palco ora, mi ha teso una lettera di una signora, che dice... Una signora dall’aspetto veramente santo, una madre, anziana, che si trovava all’entrata dell’albergo, disse: “La porti personalmente al fratello Branham”. Aveva conosciuto il nostro fratello, con un grande nome, che ora sta dormendo. No, non dormendo, il suo corpo solamente, ma la sua anima è con Gesù, il Dr. Alexander Dowie. “E, quarant’anni prima... prima di morire, profetizzò” .

12              Diceva questo: “Dopo la mia morte, in quarant’anni questa città avrà fatto naufragio, ma dopo quei quarant’anni, ci sarà un risveglio che sarà più glorioso dell’inizio”. Ho qui con me ciò che fu scritto, solo in parte, e posso leggerlo. E’ una specie di ... il Dr. Dowie ha profetizzato che quarant’anni dopo la sua morte, le chiese avrebbero ritrovato più potenza e più gloria di quanta ne avevano prima.

13                Diceva: “Nello stesso tempo, le chiese e la chiesa e la città faranno naufragio e le gloriose verità saranno gettate nella polvere. Ma passati i quarant’anni” diceva: “arriverà un risveglio che renderà la città ancora più gloriosa di prima”.

14              Adesso, io credo che oggi lo Spirito del risveglio sia in questa città. Cari amici, sto per lasciarvi e non so quando potrò tornare, spero poter tornar di nuovo fra di voi un giorno. Ma spero che potrò udire e ho fiducia che Dio avrà inviato un risveglio alla vecchia maniera nella vostra città. E’ in corso ora, se volete mantenerlo in vita. Prego che i vostri fondatori e i vostri pastori siano di un sol cuore e di un solo accordo, e che tengano un risveglio alla vecchia maniera; che la gente venga dall’Est e dall’Ovest. Vengono di nuovo a Zion per il glorioso Vangelo di Cristo.

15               Credo che viviamo ai tempi della fine. Ma non voglio che nessuno di voi partendo dica che il fratello Branham ha detto che Gesù sarà di ritorno in tale o tale giorno. Non lo so, ma credo, secondo la mia conoscenza delle Scritture, che presto succederà qualcosa. Il mondo è in una condizione terribile.

16              Alcuni minuti fa stavo riflettendo a proposito della scienza. Pensavo alla scienza, come abbia utilizzato la natura umana, ai progressi nella ricerca dalla caduta naturale (in poi) e tutto ciò che hanno fatto, ma come l’uomo spirituale abbia fatto così pochi progressi nel Regno di Dio.

17              Pensavo a come l’uomo naturale sia andato oltre l’invisibile, ai suoi occhi, e come abbia tirato giù dal cielo un atomo, e abbia separato quell’atomo  in due per poi distruggere l’umanità. E l’uomo naturale, non conosce niente di Dio, e non può conoscere niente di Dio, a parte il fatto di convertirsi, solo allora la sua anima viene alla vita, tramite il sovrannaturale. Se ha potuto far quello nel campo naturale, allora l’uomo di Dio cosa non dovrebbe poter fare?

18              Oh! Oh! Amici, la chiesa è talmente in ritardo. Preghiamo, Oh, affinché Dio innalzi la chiesa. L’uomo naturale con le sue risorse sta ottenendo più risultati che il popolo che si considera cristiano. Continuiamo ad avanzare nell’invisibile; le benedizioni vi appartengono, esse sono per voi.

19               Durante queste riunioni, non vorrei che qualcuno sia mal informato. Non sono qui per cercare di rubare il posto dei medici. Questa non è la Clinica Mayo, questa è la casa di preghiera. Per ciò che concerne i medici, Dio li ha mandati qui, e fanno un buon lavoro. Ma i medici non pretendono guarire, amici. Essi dichiarano assistere la natura con le operazioni chirurgiche e con le medicine; essi aiutano la natura. Ma è la natura che opera la guarigione, la natura è Dio. Dio è natura.

20              Perciò, rendiamo onore ai medici per il loro – per i progressi compiuti, e come abbiano potuto inoltrarsi in quelle dimensioni e portare le cose che aiutano l’umanità. Ma sembra che viviamo un tempo nel quale le malattie si espandono dappertutto. Desidero pure fare questa dichiarazione, a proposito di queste cose che dichiaro circa la preghiera per i malati, non pretendo fare una sola cosa da me stesso. Non ho nessun potere in me per fare queste cose, sono solo un uomo, che non ha studiato.

21              Ma sono sicuro che la mia testimonianza è vera. Che in verità un Essere sovrannaturale è venuto a me e che mi fece queste dichiarazioni, e non ho disubbidito alla visione celeste. E’ il meglio delle mie conoscenze.

22              E tutti sanno che un uomo come me, non equipaggiato e senza cultura, non ha niente da presentare alla gente. Nessuna educazione, non sono un predicatore. Non ho nemmeno una personalità da offrire alla gente. Ma di vedere che da quando ho iniziato a predicare, si è inoltrato in tutte le nazioni sotto il cielo. Il sette maggio saranno tre anni che ho incominciato.

23              Ciò dimostra che è un certa potenza sovrannaturale che agisce e che fa l’opera. Ogni sera, credo che ogni persona che non viene qui per criticare, vedrà che è qualcosa all’infuori di ogni sforzo umano che agisce sul palco. Lascio quello totalmente al giudizio dell’udienza.

24              Perciò, se non capite quelle cose, io non le criticherei. Piuttosto che criticarle, rimarrei in silenzio. Se proprio non ci credessi, e se ci fosse un movimento sovrannaturale, rimarrei in silenzio e mi terrei in regola con l’Onnipotente, e voi?

25               Perché, ricordate, se venite da diverse chiese, e senza dubbio è il caso, alcune non credono nemmeno nella presenza divina... non sarà mai perdonato. Amici cristiani e amici peccatori, avvocati, medici, chi che siate, vorrei dire anche questo, che ci sono stati tanti schernitori sotto il nome della guarigione divina.

26              Ci sono stati molti schernitori in ogni fase della religione, eppure esiste una vera potenza dello Spirito Santo che libera l’essere umano dalla prigionia del peccato. Esiste la vera potenza dello Spirito Santo che libera il sofferente dalla sua sofferenza. E non riesco a capire come  quel clero possa annunciare e predicare il Vangelo tralasciando la Guarigione divina nell’espiazione, poiché:

“Egli è stato trafitto per le nostre trasgressioni, schiacciato per le nostre iniquità; il castigo per cui abbiamo la pace è caduto su di lui, e per le sue lividure noi siamo stati guariti.” (Isaia 53:5 – N.E.)

27              Se ne togliete uno, è lo stesso Sangue proveniente dallo stesso Uomo lo stesso giorno. E’ la verità? Credere in quello è un atto di fede. E un giorno, ogni ginocchio dovrà piegarsi di fronte a Lui, il vostro Maestro, Gesù Cristo, e dovrà rendere il conto per ogni parola. E’ vero? Fu Lui che fece questa dichiarazione: “Se puoi credere...”.

28               E’ un atto di fede. L’atto di fede per la salvezza cambierà una prostituta, un alcolizzato, in una signora o in un gentiluomo. Non è forse vero? In un cittadino. Trasformerà una persona completamente corrosa dal cancro e dopo che un gentil dottore avrà fatto tutto il possibile, e l’avrà bruciata al radio, con i raggi X e così via, farà sì che quella persona sia completamente risanata.

29              Cari amici, Dio è il mio Giudice, ed è di fronte a Lui che mi tengo stasera, Egli sa che è una dichiarazione di verità, e là fuori ce ne sono centinaia. E’ vero. Perciò, se non potete credere, se fossi in voi non condannerei assolutamente ciò che si fa per aiutare l’umanità, nevvero? E non sono qui per tirare un qualsiasi profitto, lo sapete tutti. Sapete dove abito, potete venire e controllarci, controllate, andate dove volete, non è...

30              Quando ero ministro, un ministro Battista, nella mia chiesa, per dodici anni, non ho ricevuto neanche un soldo di salario. Non ho mai voluto raccogliere una sola offerta in tutta la mia vita. Ma lo feci una sola volta e fu quando mi alzai là contro e... avevo... non arrivavo a finire il mese. E quella sera dissi a mia moglie che avrei fatto passare il cappello per raccogliere un’offerta.

31              Quando vidi quella povera piccola donna, seduta nella quarta o la quinta fila, che abbassò la mano e afferrò un piccolo borsello a fermaglio e incominciò a contare quei spiccioli e quelle monetine là dentro... Dio benedica quel cuore, mi avrebbe dato tutto ciò che possedeva. Dissi all’uditorio che era solo una battuta, e che non avevo l’intenzione di farlo effettivamente. Vedete? Non potevo... Mi sarei sentito veramente colpevole prendendo i soldi di quella povera vecchia madre.

32              Qua dentro, naturalmente, mi sono state offerte tante somme di denaro. Poco tempo fa, in California, una persona Armena, che aveva liquidato la sua azienda vinicola e le sue cose, mi inviò un assegno di più di un milione di dollari. Non mi permisi nemmeno di toccarlo e lo mandai indietro. Preferisco essere povero, vivere in una catapecchia, ed avere il favore di Dio, e sentire quella soddisfazione nel Suo amore, piuttosto che possedere tutte le ricchezze che appartengono al mondo.

33              Quando poi gli occhi di uno di quei bambini strabici furono raddrizzati... Quella povera vecchia madre tutta contorta, per lei la guarigione significa più che tutto l’oro della terra. Ed è assolutamente senza prezzo, è assolutamente gratuita. Non ho niente a che fare con questo. Cerco unicamente di utilizzare il mio corpo per aiutare la gente. Voglio...

34              Questo è sempre stato il mio atteggiamento, voglio lasciare questo mondo con il medesimo atteggiamento. Con la certezza che un giorno, riceverò una ricompensa, se continuerò ad essere fedele fino al giorno delle ricompense. Ho fiducia che, un giorno, incontrerò ognuno di voi in un mondo migliore, dove la malattia, le tristezze, o i terremoti e le delusioni non esisteranno più. Ho fiducia che quando la grande Cena nuziale sarà pronta in cielo, ho fiducia che ogni persona che si trova in quest’edificio stasera sarà presente e che la vostra prole sarà con voi. Voglio trovarmi lassù anch’io, voglio...

35              Ho la certezza di avere una piccola bambina in quel luogo e una cara moglie che ha attraversato il velo. Ho pure due bambini a casa, voglio che anche loro siano lassù. L’ultima sera... mi domando quanti erano presenti, e videro la signora seduta su... Arrivò sul palco. Era con un bambino dagli occhi strabici. A volte ci poniamo delle domande sulla linea di preghiera. Vi ricordate tutti nelle prime riunioni, non ci fu nemmeno un miracolo, la maggior parte erano...

36              Ed ora ricordatevi, io non dico che sono un operatore di miracoli, non lo sono, amici. Questo è solo un dono che discerne le malattie, ecco tutto. E’ la vostra fede che può operare il miracolo. Non... La vostra fede in ciò che ho detto, è ciò che fa operare il miracolo. Quella signora aveva portato su il piccolo bebè cieco e disse... Quel piccolo essere aveva gli occhi strabici. Gli imposi le mani, e domandai solo a Dio di benedirlo. Lei disse: “Fratello Branham, tenga il bebè fra le braccia solo un momento”. Ecco di che si tratta, amici.

37              Tutte le cose che succedono nella linea di miracoli, per quanto sappia, le vedo prima che si realizzino. Chi si ricorda che ho già detto questo? Nella mia camera d’albergo, mentre mi trovo in preghiera, faccio venir qui il direttore, dato che non conosco nessuno. “Vada laggiù e troverà una donna in una tale posizione. Troverà un uomo che sembrerà così e così, e quel bebè lo troverà in un certo...”

38              Ci saranno forse dozzine di bebè come quello, ma questo indosserà un certo abbigliamento. Lo vedrò in anticipo. Mi sarà mostrato prima. Quindi, quando quelle persone si metteranno in linea sul palco, ebbene non l’ho mai visto fallire in vita mia. E’ la verità. Ed è a quel momento che i biglietti con la lettera A e C e così via saranno distribuiti. Non ho mai...

Perciò potete domandarmi: “Si trova nelle Scritture?”

39              Ebbene, in San Giovanni al capitolo 5. Gesù il Figlio di Dio passò presso la piscina di Betesda, dove una grande moltitudine di gente era riunita, afflitti, impotenti, posseduti, ciechi. Vi ricordate di questa storia? E lì si trovava un uomo con infermità, non storpio o cieco. Da trentott’anni aveva quell’infermità, poi Gesù gli passò accanto e guarì quell’uomo. San Giovanni capitolo 5°. Al verso 19 dello stesso capitolo, Egli – quando furono fatte quelle domande a Gesù, Egli rispose:

In verità, in verità io vi dico che il Figliuolo non può da se stesso far cosa alcuna, se non la vede fare dal Padre; perché le cose che il Padre fa, anche il Figlio le fa similmente.

40              E’ la verità? E’ sempre visto in anticipo. Questo è un Dono divino, amici, quando qualcosa è visto in anticipo. Uditorio siate in preghiera. Solo una volta, in tutte le riunioni, ho potuto vedere che c’era un errore, e ne fui rammaricato. Fu quella signora nella sedia a rotelle l’altra sera. Fui assolutamente sicuro. Non so cosa le sarà successo in seguito, da allora non l’ho mai più rivista.

41              Ma c’erano anche due altre signore sedute in sedie a rotelle. Se avessi domandato a quella persona di istallarsi sul palco, non l’avrei trattata con rispetto, e pensai che la gente... E quando quella donna, alla quale Dio stava parlando... Promisi al Signore di non farlo mai più.

42              Ma voglio continuare a parlare di quella piccola signora con il bebè nelle braccia. Le dissi: “Venga su e si sieda. Quindi, se lei crede che questo sia la verità, sorella, con tutto il cuore e che non dubita in nessuna maniera, ma che crede che le benedizioni di Dio sono pronunciate sul bebè, egli sarà guarito. Perché gli occhi del suo bebè sono strabici”.

43              A quel punto, volevo far quello, affinché l’udienza, se dovesse passare nella linea sarebbero solo venute... Potete essere guariti in qualsiasi luogo. E’ la verità. Se la vostra fede è abbastanza forte per proiettarvi nella visione, allora si potrà realizzare per voi. Ma se non lo è, allora non funzionerà.

44                Quindi la signora camminò su e si sedette. Ero molto stanco quella sera, ero rimasto così a lungo con voi. Dopo il servizio... L’ultima sera tornò di nuovo e andò a sedersi tutto in fondo alla sala con il piccolo bambino, che aveva ancora gli occhi strabici, ma continuando ad aver fede. E mentre ero in preghiera all’altare, pregando per i malati, essa giocherellava con il suo bebè, e ambedue gli occhi diventarono normali.

45              Mi domando se quella signora si trova qui nell’edificio stasera con il bambino. Possiamo ringraziare la nostra sorella. Infatti, accettò unicamente ciò che le avevo detto essere la verità. E credo in questo fatto, amici. Se passate nella linea stasera, se venite nella linea, andate solo avanti credendo. Se ci credete, la sola cosa che io abbia è la Parola di Dio. E Colui che mi parlò.

46              Egli disse: “Se tu (sono io) sarai sincero e farai sì che la gente crede in te, e se sei sincero quando preghi, niente resisterà alle tue preghiere, nemmeno il cancro”. Ed ora questa è la verità, amici. Se gli occhi di quel piccolo bebè poterono diventar diritti, solo passando nella linea e solo imponendogli le mani... La mamma lo conferma...

47              Potete discutere con lei se lo desiderate. Essa ci credette con tutto il cuore. E aspettò là seduta, ed anche se fossero passate sei settimane, essa avrebbe continuato a crederci. E gli occhi del bebè sarebbero stati sanati. Lo credete?

48              A volte, quando Dio mi indica il da fare, posso farlo. E in quel caso, per ciò che riguarda le diagnosi, ciò succede quando l’Angelo di Dio si trova vicino. E si realizza ogni volta. Vedete? E’ ciò che è fenomenale con i miracoli, devo vederli prima che si realizzino.

49              Che Dio sia con voi tutti. Spero che un giorno potremo incontrarci di nuovo. Spero che un giorno potrò tornare nella vostra città ed avere un grande risveglio. Ringrazio tutti gli uscieri, i ministri, i giornali, il sindaco della città. Credo che sia stato il sindaco della città che abbia voluto venire sul palco una sera per vedere un caso diagnosticato. E certamente sarebbe il vostro privilegio e ne sarei molto lieto.

50              Ed ora, quando volete, se posso farvi un favore, avete tutti il mio indirizzo, potete mandare l’unzione sui fazzoletti e tutto, se volete. Se non vi ricordate dell’indirizzo William Branham, Jeffersonville, Indiana, Post Office Box 325, o se non vi ricordate più, scrivete unicamente William Branham. Mi arriverà e sarò felice di aiutarvi come posso.

51              Perciò, che Dio vi benedica tutti, mentre chiniamo nuovamente il capo per la preghiera e poi incominceremo con questa linea. Voi che siete al piano terra... Ho dimenticato di scendere e di parlare con voi stasera. Fra un momento, mi prenderò un momento di preghiera e scenderò da voi.

52              Padre nostro celeste, preghiamo che questa sera sia un momento glorioso. Che il Tuo Angelo di guarigione, di compassione, la Presenza del Signore Gesù venga dolcemente in questo edificio. Che questa sia una delle più grandi serate mai viste, Signore, qui a Zion. Che Dio benedica il suolo stesso sul quale si erige questa città. Benedici tutte queste care persone, Signore, in un modo tale, che non abbiamo mai visto in altre città.

53              In un certo senso, Signore, credo che la profezia del Tuo servo che è partito da ormai quarant’anni si avvererà certamente. Possa venire un risveglio che attraverserà tutta la città, Signore, e che si espanderà, ancora una volta, attraverso la nazione e in questa città. Benedici ora e che il Tuo servo riceva l’unzione della Tua Presenza affinché ogni persona che passa sia guarita. Ti domandiamo ciò nel Nome di Tuo Figlio, Gesù Cristo. Amen.

54              Ed ora bisognerà che incontriate il mio manager canadese. Perciò, ecco il Reverendo Ern Baxter, che viene dalla Colombia Britannica, e che sarà nelle riunioni canadesi, dato che andremo attraverso il Canada e oltremare. Bene, fratello Baxter. (Il fratello Baxter viene al microfono e conduce la congregazione al canto: “Sol abbi fè”. Poi il fratello Branham è di ritorno – N.E.).

55              Ero sceso lungo gli scalini e un uomo mi è venuto incontro. Disse: “Fratello Branham, le sarò sempre grato. Oh!...” disse: “Desidererei rimanere con lei per sempre”. Non voglio parlare di queste cose. Oh! Sono mezzo morto all’idea di dover lasciare questi cari amici. Disse: “Mia figlia fu guarita dall’epilessia”. Sua moglie, o, non mi ricordo da che cosa fu guarita. Ma, o, voglio che sia molto diverso. O, e prego... Tutto questo per me, vale più di tutto il denaro del mondo. L’epilessia ha lasciato sua figlia, il focolare è diverso ora, nevvero? Quando Gesù arriva. Dio è il nostro Guaritore supremo, Egli è Colui che fa ogni cosa nel migliore dei modi.

56              Ed ora, se c’è qualcuno qui... Devo fare questa dichiarazione ogni sera, amici. Se c’è qui qualcuno che non crede o che è solo un pò scettico, ricordate, non sarò tenuto per responsabile di quanto succederà a quell’individuo durante le riunioni, perché quelle cose passano da l’uno a l’altro. Ora lo avete sentito tutti? Devo farvi questa dichiarazione, che dovreste partire, lasciare l’edificio ora. Dovrete rimanere con il capo chino. E non solo questo, ma insieme con l’udienza. Ma, se siete Cristiano, sono certo che collaborerete.

57              E per le persone al piano terra, sono sceso ed ho visto che ci sono tante persone quante ce ne sono qui, una gentile udienza. E tutte quelle persone là sotto nel sottosuolo, che ascoltano il servizio, non venite a dirmi che l’Amore di Dio non attira le persone al Signore. Vedete, sono tutte sedute laggiù. Non hanno visto succedere nemmeno una cosa, non si trovano nemmeno nella riunione, eppure se ne stanno lì tranquille...

58              Un palco, un pulpito, è appena sufficiente per farne una preghiera di gruppo. Una folla compatta, gentile e si tengono lì seduti, rispettosi, più gentili di così non si può. E immagino che chinano il capo mentre preghiamo. Sono così, quel tipo di persona. Nel sottosuolo, siate anche voi in preghiera e prestatemi la vostra forza, con tutto il cuore ora, mentre preghiamo. Allora, saranno in preghiera, mentre pregheremo. Venga sorella...

59              Il suo problema è situato nella schiena, signore. E’ la verità? Lei ha un tumore in quel posto. Da quanto tempo è così? ... liberare... le complicazioni l’hanno messo in uno stato nervoso. Queste cose sono vere? Non ci conosciamo. Eppure lei crede ora? Certo che sono passati trent’anni e senza dubbio molti medici e altre persone hanno tentato di aiutarla. Hanno fatto il massimo di ciò che conoscevano.

60              E lei è molto amato, tutti vogliono fare il massimo per lei. E sono quasi riusciti.. ma non possono fare più di quanto è stato fatto. Ma ora lei si è avvicinato al Signore Gesù per la guarigione; venga confessando la sua fede in Lui e creda che Egli la guarirà. Che l’udienza rimanga raccolta con Dio.

61              Padre nostro celeste, Ti amiamo tanto stasera, e crediamo che Tu sei qui vicino per guarire il nostro fratello, e che farai irruzione nella potenza del nemico che l’ha tenuto prigioniero, e lo farai rinascere poiché è una vita che è  prigioniero a causa della potenza del nemico. E molti dottori ci hanno provato, ma nessuno ha potuto aiutarlo.

62              Egli è venuto questa sera, Padre, per mettere la sua fede in Te. Le Scritture ci insegnano che “molto può la preghiera del giusto, fatta con efficacia”(Giacomo 5:16 – N.E.), come Elia. E siamo coscienti che noi non siamo giusti ma Tu sei Colui che è Giusto. E con tutto il cuore domando la grazia per quest’uomo.

63              Signore, Ti ringraziamo per tutti gli sforzi che sono stati fatti per risparmiarlo, ma essi sono falliti. Ti ringraziamo per l’uomo che l’ha fatto, che ci ha provato, ma ora, Padre, che la Tua potenza di guarigione si faccia conoscere al mio fratello. Condanno questo potere demoniaco, invisibile all’occhio medico. Lo condanno nel Nome del Figlio di Dio, Gesù Cristo. Lascia quest’uomo, esci da lui. (L’uomo loda il Signore – N.E.) Bene, potete alzare il capo uditorio. Quest’uomo è guarito. Come? Vuole... è finito, fratello. Sei a posto ora, alza le mani; bene fratello. Ed ora, tutti voi, chinate il capo un momento...

64              Fate venire il paziente. Naturalmente, questo non... E’ evidente, tutti possono vedere ciò che non va in questa donna. Ha un cancro al viso che l’ha divorata. In effetti, buona parte del suo viso è stato divorato da questo cancro. “Certo, sorella cara, tu sei cosciente che la tua vita è molto breve se non ti succede qualcosa, se Dio non lo fa seccare. Dove vivi? Zion? Vivi in questa città. Credi tu che se domando questo a Dio, sarai guarita? Sai che succederà. Bene, questa è la fede tranquilla. Ora, desidero che ognuno sia rispettoso, in preghiera.

65              Padre nostro caro, sono cosciente che la sorella che si trova qui, che Tu ami, sta morendo. Un cancro ripugnante le divora il viso, e verosimilmente, niente potrà fermarlo. Solo Tu, Signore, puoi far questo. E sarebbe meraviglioso, Padre, lo apprezzeremmo così tanto se Tu guarissi questa donna stasera. Forse questa è la ragione per la quale mi facesti tornare, forse, è per questa persona qui, affinché serva da testimonianza qui a Zion. Tu che guaristi i ciechi, qui in questa città, ciechi da molti anni. Tu che donasti salute e una vita normale a quei piccoli bambini storpi, Tu sei qui, presente, stasera, per guarire la nostra sorella...

66              Credi? Gesù Cristo, il Figlio di Dio, credi ora con tutto il cuore? Forse ti sembrerà un pò eccessivo il fatto di credere, amico, ma dal momento che abbiamo pregato, tu che conosci questa donna, il cancro sul suo viso sembra che stia già seccando. E’ già... Dio ti benedica. Datemi vostre notizie. Ora, potete tutti alzare il capo se lo desiderate. Guardate il suo viso. Guarda da questa parte, sorella. Quell’oscuro... Diciamo: “Ti ringraziamo Signore per lei”. Quante persone qui conoscono la signora? Bene, osservatela per alcuni giorni. Dio sia con te, sorella. Sta dando testimonianza alla gloria di Dio.

67              Bene, ora, siate tutti rispettosi. Venga avanti. Al paziente, non portar niente nella mano destra per almeno due o tre minuti prima di venire avanti per la preghiera. Qui... no, lei qui. Tolga il fazzoletto, mentre le tengo la mano. Tutti in preghiera rispettosamente. Mi faccia vedere la mano per un secondo. Se ha ancora in mano qualcosa ...

68              Sì, un problema allo stomaco. Nevvero? Lei ha pure una malattia femminile e così via. Ed ha anche un disordine alla cistifellea. Sì, signora. Certo, lei è già stata nelle riunioni ed ha potuto vedere le vibrazioni e tutto il resto e lei sa di che cosa le sto parlando. Bene. Crede con tutto il cuore? Ma ora, lei è cosciente che... Non ci conosciamo, nevvero, e non ho nessuna possibilità di conoscere tutto ciò. Può confessare e credere che questo è il Signore Gesù Cristo, il dono che Egli ha mandato per l’umanità povera e sofferente? Bene, allora quel...

69              Riesce a vedere quelle cose sulla mia mano? E’ ciò che chiamiamo “vibrazioni” ed ora, questo è il nome che gli ho dato. Sento solo che la mia mano si gonfia. Lo vede? Ed ora, tolga la mia mano dalla sua, e la rimpiazzo con la mia. Non appare più la stessa cosa. Voglio mettere la mano del fratello Baxter e anche così non è più come prima. Ora, metta di nuovo la mano qui. Eccole di nuovo, vede quelle piccole cose bianche che scorrono sulla mia mano? Ed è così che ho potuto sapere ciò che non va in lei. Ora, se può credere con tutto il cuore... Bene, lo sa. Per favore, chinate tutti il capo.

70              Padre che risuscitasti il Signore Gesù. Benché il mondo sembri così moderno, eppure essi stanno andando, Signore, verso la conoscenza invece di dirigersi verso una fede semplice in Dio. Siamo coscienti che nel giardino d’Eden, quando assaggiarono l’albero della conoscenza, ruppero la relazione con l’Albero di Vita e da allora, l’uomo si è sempre diretto verso la conoscenza e si autodistrugge continuamente ad ogni assaggio dell’albero. La polvere di fucile, le automobili ed ora la bomba atomica. La conoscenza, la conoscenza...

71              Il profeta Daniele ha detto in verità: “Correranno da un luogo all’altro e la conoscenza aumenterà”. Ma stasera siamo tornati dopo duemila anni, di ritorno alla fede nel Signore Gesù, amministrato tramite un dono di guarigione da un Angelo. Tu demone, che hai legato il corpo di questa donna, ti ordino, nel Figlio di Dio, di lasciare la donna. Esci da lei.

72              Certo, sorella, stai osservando e non è successo niente. E’ ancora al suo posto. Io non sono il guaritore. Il Signore è Colui che guarisce, ma questo... e le Scritture parlano di tre testimoni, Padre, abbi compassione della nostra sorella. E’ la potenza del nemico che ha tenuto prigioniera la sua vita ed è qui ora per toglierle la vita... Tu sei qui per aiutarla. Tu, demone, ti ordino nel Figlio di Dio, Gesù Cristo, di lasciare questa donna. Ed ora... Vedi, ora, con i tuoi occhi, la mano è nella stessa posizione ma sta cambiando. Quelle piccole cose bianche che scorrevano sulla mia mano hanno smesso di muoversi, nevvero? Dillo sorella.

73              La mia mano è ridiventata normale, nevvero? Signora? Bene. E’ appena successo qualcosa, nevvero? E’ successo qualcosa alla signora. Ora, lei ha tre testimoni. Cosa pensa che sia? Pensa che è stata guarita? Signora? Torni a casa in buona salute, signora. Da dove viene? Tennessee. Cleveland, Tennessee? Bene, Dio ti benedica, sorella, va e rallegrati. Benissimo.

74              Chinate tutti il capo, ora. Rimanete in preghiera, tutti. Fate venire avanti il paziente. Amici, devo dirvi. Aspettate un minuto... Oh, questo ragazzino ha un afflizione. E’ stata causata dalla polio? E’ per questo che cammina in quel modo? Spastico. D’accordo. Ora, crede che il Signore Gesù Cristo può far camminare questo bambino normalmente? Lo crede? Oh, egli... D’accordo. Voglio che creda con tutto il cuore. Ora, il bambino non parla, o non sente, o non cammina normalmente. Non cammina normalmente. Sta solo facendo scivolare il suo piccolo corpo, come se lo facesse ondulare.

75              Adesso, non posso dirvi quanto si dovrà pregare per quel bambino, ma voglio che rimaniate molto rispettosi, ognuno di voi. E se qualcuno dovesse alzare il capo... Non si tratta di psicologia, non afferrate questa cosa. Se ciò fosse, allora Gesù Cristo ne fece uso anche Lui. Dovettero cambiar posto, uscire di casa. Se quella è la verità Biblica, dite Amen. Sì, lo fece. Come pure l’apostolo Pietro. Ed ora, sono sicuro che terrete il capo chino finché sentirete la mia voce che dirà: “Alzate il capo”.

76              Padre celeste, per amore e per grazia mi avvicino a Te per un bambino sordo-muto e paralitico. Che strazio, questa madre, il suo caro bebè... “Dottori”, disse “hanno fatto di tutto”. Nessun sforzo umano è riuscito a togliere la causa del male di questo bambino. Dagli l’udito, la parola, e un controllo perfetto del suo piccolo corpo arrivato qui titubando attraverso la folla, stasera. Ma Tu sei qui per guarirlo, Padre. E ti prego di concedere questa benedizione al bambino. Ascolta la preghiera del Tuo servo, Signore. Tu, demone, che hai legato questo piccolo ragazzo, rendendolo sordo, muto e storpio, ti ordino nel Figlio di Dio, lascia il bambino. Esci da lui.

77              Amici, dovrete tenere il capo chino. Mentre alzavo la testa, almeno due dozzine di onde fredde di vibrazioni mi hanno colpito... La Tua mano gloriosa di fronte alla gente, se solo potessero aver fede in Te o ubbidirTi. Ti prego, guarisci questo piccolo ragazzo. Concedi al Tuo servo la potenza della fede per far partire questo spirito maligno che ha chiuso le orecchie affinché non potesse parlare, e menomato il suo piccolo corpo...

78              Tu, demone, esci dal ragazzo nel Nome di Gesù Cristo. Mi senti? Tenete tutti il capo chino, dappertutto. La pressione dello spirito in quel piccolo... Di: “mamma”. Di: “mamma”. (Il bambino ripete: “di, mamma” con la stessa intonazione – N.E.) Siate rispettosi... “papà”. (Il fanciullo ripete: “papà” – N.E.) Mi sente parlare dietro di lui perfettamente. Gesù, (Il fanciullo ripete: “Gesù” – N.E.). Amen. (Il bambino ripete: “Amen” – N.E.) Tenete ancora il capo chino. Mi sente e mi parla. Ora, aspettate un momento perché...

79              Piccolo ragazzo, Gesù Cristo, il Figlio di Dio, ti ha guarito. Ed ora cammina verso di me. Lascia cadere le tue piccole braccia e cammina verso di me. Voglio che ti fermi in questo modo abbassandoti, abbassati. Adesso alzati. Tieni le braccia tese. Continua a camminare. Abbassate il capo, se non lo fate lo rigettate sul bambino! Tenete il capo chino... Ora... Guarda da questa parte... Amen (Il fanciullo ripete “Amen” – N.E.) “mamma” (Il bambino lo ripete perfettamente - N.E.) Mi senti? (Il bambino ripete: “Mi senti?” – N.E.) Ora, cammina di nuovo, nel Nome del Signore Gesù Cristo, raddrizza le tue piccole spalle, su, diritte, come un ometto.

80              Molto bene. Lode al Signore. Tenete il capo chino dappertutto. Eccolo venire perfettamente diritto. Tenete il capo chino... Ora puoi guardare lassù... Amen. Le sue spalle si sono raddrizzate, veramente diritte come un ometto. Dio è il Guaritore, nevvero? Non importa quanto siate storpi o... Dio può guarirvi.

81              Continuate a tenere il capo chino. Questo è un caso di deficienza mentale. D’accordo, ognuno di voi chini il capo. Mamma, credi che il Signore Gesù può ridarti la tua piccola bambina in perfetta salute, normale? Una bambina normale? Ora, questo è quando... Dovete assolutamente tenere il capo chino, tutti. E’ una potenza del demonio che ha percosso questo bambino ed è venuto improvvisamente su di lui. E’ successo sei anni fa, improvvisamente gli è caduto addosso a questo piccolo essere e l’ha afflitto. Non si tiene in equilibrio. Una bambina molto carina che...

82              Che età ha, mamma? Circa due anni. Ed ora, non se ne accorgerà nemmeno. Dovrà portarla e insegnarle a camminare su... Viene dalla possibilità che si sentirà un pò... Abbiamo fiducia che ciò la lascerà fra pochi istanti. Ognuno di voi sia rispettoso, il capo chino.

83              Padre, che creasti i cieli e la terra, manda le Tue benedizioni su questa piccola bambina. Satana le ha provocato questo male... ma Tu sei qui per guarirla. Tu demone, ti ordino in Gesù, il Figlio di Dio, di lasciare la bambina. Esci da lei, satana. Tu demone, esci da questa bambina. Nel Nome di Gesù Cristo ti ordino, lascia la bambina! ... Vieni qui. Tenete tutti il capo chino dappertutto...

84              Come si chiama? Nancy? Nancy, come stai? La bambina è guarita. E’ tutta sorriso ora. Lo sa che è guarita... Ami Gesù? Ami Gesù, Nancy? Alzate tutti il capo e vedete. Diciamo: “Gloria al Signore” per la piccola... Il Signore vi benedica... Siamo grati. Si sentirà bene. Deficienza mentale...

85              Senza il minimo dubbio la bambina è guarita. La mente della bambina sarà in ordine. Guardate come si interessa alle cose. Nancy? Nancy? Mi senti? Gloria al Signore. Mamma, per favore, scrivi questa testimonianza. Dio ti benedica, sorella. Una fede formidabile.

Fate venire il paziente seguente. D’accordo. Fate venire la piccola bambina. Adesso, abbassate tutti il capo. La bambina è strabica e ha delle escrescenze sui piedi.

86              Padre celeste, Tu che creasti i cieli e la terra, benedici questa piccola bambina che benedico nel Tuo Nome e stasera siamo in attesa che la Tua gloria si riveli a lei. Oh, come Ti amiamo, Signore Gesù. E preghiamo che Tu la guarisca, che Tu guarisca i suoi occhi. Tu sei qui...

87              Rimanete raccolti. La prima sera non ho percepito nessun incredulo, ma stasera una persona fra di noi è  così. E’ la verità. E ciò mi crea una pressione enorme. Vorrei... Signore, sarebbe meglio che se ne andasse fuori per aiutare la riunione... ed essere insieme. Lei crea un impedimento. Mi crea una terribile pressione. Uno spirito d’incredulità... Dovete essere in unità. Ciò rende la cosa molto difficile. E’ vero. Amen.

88              Padre celeste, abbi compassione della nostra piccola sorella e accorda, Signore, la guarigione dei suoi piccoli occhi. Tu sei qui presente per guarire ogni imperfezione. Ti prego di concederlo, Signore. Tu demone, ti ordino nel Figlio di Dio, lascia la bambina, esci da lei. Tieni gli occhi chiusi tesoro, finché ti dirò. Ed ora, apri gli occhi lentamente... Dio onnipotente, Autore della Vita, Donatore di ogni dono eccellente, invia le Tue benedizioni sulla piccola bambina. Tu demone, sono venuto ad incontrarti in questo duello di fede. Ti ordino, tramite Gesù Cristo, il Figlio di Dio, lascia questa bambina. Esci da lei!

89              Tenete il capo chino ancora un momento, per favore. Sta succedendo qualcosa. Ora, tieni la tua piccola testa abbassata. E adesso, alzala in questo modo. Guarda da questa parte... Potete alzare il capo. La piccola bambina è stata guarita, entrambi i piedi e gli occhi. Ed ora, guarda da questa parte, tesoro. L’uditorio può vedere. Guarda diritto davanti a te. Guarda lassù. Ecco i suoi piccoli piedi che avevano delle escrescenze. Più perfetti di così non si può. Diciamo: “Gloria al Signore” tutti... Le ho domandato prima se è il suo...

90              Sono i tuoi occhi. Bene. Credi che Dio lo farà, per te, fratello. Vedo che hai avuto un piccolo... Scusa, piuttosto, ti causa... ha ferito la schiena. La prostata pure. Ti rende nervoso, nevvero? Da quanto tempo sei così, fratello? Da quando sei nato. Bene, chinate il capo. Soffri anche di strabismo fin dalla nascita.

91              Dio onnipotente, Autore di Vita, invia le Tue benedizioni su quest’uomo e guariscilo stasera. Ti prego, Signore, concedi la grazia a quest’uomo, e che la fede si innalzi nell’edificio, fra la gente, affinché credano in Te con tutto il cuore. Tu demone, ti ordino, in Gesù, il Figlio di Dio, lascia quest’uomo. Tenete il capo chino, rimanete raccolti tutti...

92              Dove abita, signore? Washington. I suoi occhi sono in pessimo stato, ne è cosciente. Sì. Sì, signore. Formano come... abbi fede ora. Domanderemo al Signore che lo faccia ancora una volta. Un uomo molto gentile, le lacrime scivolano sulle sue guancie, e realizza la grande Presenza dell’Onnipotente.

93              Dio onnipotente, che stai volteggiando sul palco questa sera, Ti preghiamo di aver compassione di quest’uomo. Accorda il desiderio del suo cuore stasera, che quegli occhi strabici si mettano al posto giusto di nuovo. E’ così dalla sua nascita, Padre. Tu puoi ancora raddrizzare questi occhi in questo momento. Ti prego di accordare questa benedizione, e quest’uomo sia guarito anche da queste infermità, poiché condanno il potere del nemico che lo trattiene, nel Nome di Gesù Cristo. Amen.

94              Tutti gli occhi chiusi. Ora, le vibrazioni provocate dalla malattia alla schiena, dalle glandole ingrossate della prostata, sono cessate. Per quanto concerne gli occhi, naturalmente, non si tratta di un germe di malattia o infezione. Tutti gli occhi chiusi. Non dubitate. Tenete gli occhi chiusi finché... Mi guardi... Con o senza occhiali, non ha nessuna importanza.... non ne avrà nemmeno più bisogno. Sono i suoi occhiali? I suoi occhi sono diritti. Può tornare a casa, rallegrandosi e lodando Dio.

95              Alzate il capo uditorio. Ecco l’uomo. Diciamo: “Gloria al Signore”, tutti... Gloria al Signore, tutti.

Chinate tutti il capo dappertutto... La febbre alta non è una malattia, questa è la ragione per la quale  dissi di continuare a credere, la gola ... (la qualità del nastro è inudibile – N.E.) Avere una vibrazione fisica... Ma ero in grado di percepire una vibrazione sulla mano del bambino... (Fine del nastro – N.E.)

IN ALTO