HOME PREDICHE PROFEZIE LIBRI TRATTATI BIBBIA BIOGRAFIA VIDEO FOTOGALLERIA CONTATTI

La predica Credi Tu Questo? di William Marrion Branham è stata predicata il 50-0115 La durata è di: 1 ora .pdf La traduzione BBV
Scaricare:    .doc    .pdf (opuscolo)    .pdf   
Leggere il testo in italiano e in inglese simultaneamente
Leggere il testo soltanto in inglese

Credi Tu Questo?

1                    Grazie, fratello Bosworth. Buona sera a tutti. E’ bello trovarsi qui. Potete sedervi se volete.

Ognuno si sente bene? Spero di sì. Ero molto felice questa mattina di aver potuto connettermi e ascoltare il programma che veniva diffuso dal tempio. Oh! e ascoltare le testimonianze delle persone che sono state guarite. Ieri sera c’è stato un movimento improvviso dello Spirito del Signore che è sceso su di noi in un grande riversamento. E ci aspettiamo che vada crescendo sempre più ogni sera; credo che lo farà, e voi?

E se non sbaglio, qui davanti a me, è seduto un uomo – se non mi - con il distintivo di un ministro. Non era lei seduto in una sedia a rotelle ieri sera? (L’uomo dice: “Ero io” – N.E.) Ho appena fatto un’affermazione. Non so cosa sia successo fra là e quello; non è in una sedia a rotelle se è seduto lì. Ma l’uomo ha una grande fede e se non lo è di già, se l’hanno portato in quel posto, qualsiasi cosa sia, credo che l’uomo sarà guarito durante la riunione. Credevo fosse lei ieri sera che tirava sul dono. Era, in parte. Si faccia coraggio e creda con tutto il cuore.

Ora, queste cose non posso controllarle. Dio opera la guarigione e io... La sola cosa che faccio è parlare e mostrare ciò che Egli mi dice di fare. Ma è Dio che deve operare la guarigione. Crediamo tutti questo, nevvero?

2                   Allora, oggi pomeriggio, vengo non con l’unzione per la guarigione, benché... Sono venuto per parlare della Parola, e per cercare di esortare la fede e di farvi arrivare a credere in Gesù.

E’ stata una settimana molto serena, la scorsa settimana. Le folle erano le più ristrette che io abbia mai avuto in vita mia – nelle riunioni, l’udienza. Credo che sia l’udienza più ristretta che... e questa è la quinta serata, credo, o la sesta serata di riunioni, che io abbia mai avuto da quando mi è stato dato, persino da quando ero in piccole chiese prima che incominciassi ad uscire.

Ma c’era unità attorno a questo; e trovo che la città è stata percossa abbastanza ferocemente, ci sono stati molti servizi religiosi. L’altro giorno ho persino ricevuto un assegno, era stato messo nelle offerte, che apparteneva a qualcun altro. Avrebbe dovuto riceverlo nel mese d’agosto passato. Qualcuno ha fatto confusione e l’ha messo nella nostra offerta, un altro uomo che viene in questa città.

3                   Il fratello Roberts è stato qui per un pò di tempo. Ma sembra che la via sia... Ognuno tiene una campagna e se ne va in giro. E stiamo tutti cercando di aiutare l’umanità sofferente... Sono sicuro che sia l’obiettivo nel cuore di ogni uomo, di cercare di aiutare o di fare qualcosa per la Chiesa.

Molti servizi sono stati tenuti negli anni passati, qui a Houston. E sembra che vadano avanti tutti su una stessa linea: la predicazione del Vangelo, la preghiera per i malati e così via. Qualsiasi cosa si tratti, ringraziamo Dio per ciò che ha fatto e per i risultati che sono stati ottenuti da ogni...

4                   Ma la gente, riunione dopo riunione, riunione dopo riunione, riunione dopo riunione, si affatica. So che è così, perché nella mia propria sfera della preghiera per i malati, e essendo nelle riunioni da tante sere... Veramente, ieri sera avrebbe dovuto essere l’ultima. Vedete? Cinque serate è il nostro limite, tre o cinque sere, e poi andiamo altrove.

Gli altri ministri che predicano la guarigione tramite la Parola, devono passare molto tempo per costruire la fede a volte. Alcune volte rimangono sei, otto, dieci settimane, forse, tre mesi, perché trovano che sia necessario.

Ma quassù, solitamente, solo dimostrando ciò che Dio ha fatto in questo senso di questo fenomeno, non ci vuole tanto perché la gente lo.... Nei primi quindici o venti minuti, se hanno una mente spirituale, lo afferrano immediatamente, e allora le cose incominciano a succedere. E così, di solito, dopo cinque giorni, lasciamo la città per recarci altrove.

5                   Di solito è compito mio, per un certo tempo, di portare all’udienza un messaggio evangelico; ed è ciò che mi domandarono domenica pomeriggio – se potevo, o almeno provare a predicare. Ma non sono un predicatore.

Quando ho udito il vostro pastore, uno dei pastori qui, il fratello Richey, alla radio questa mattina, pensai: “Oh! se verrà a sedersi sul palco oggi pomeriggio, oh! cosa sembrerò”. Ma, la sola cosa che so fare, è di fare il meglio per la gloria di Dio. Non sono istruito, ho molti difetti che mi tengono lontani dall’essere un predicatore. Non sono un predicatore.

Ho fatto spesso questa piccola dichiarazione prima d’incominciare il messaggio... (Passaggio non registrato – N.E.)

6                   Quando ero solo un ragazzino, mio padre era un ottimo cavaliere. Poteva cavalcare, battere gli altri cavalli e così via.

E a dire il vero, fu in una corsa che incontrò mia madre. Aveva circa diciannove anni, diciotto o diciannove, e lei ne aveva quattordici. Si sposarono. Io nacqui quando mia madre non aveva nemmeno sedici anni.

Ma avrei sempre voluto assomigliare a mio papà, perché, pensavo, un giorno, (ero ancora un ragazzino) quando sarò diventato un uomo, sarei diventato un vero cowboy. E questa è una grande parola quando la si dice nel Texas, nevvero. Ma... perché dicono che è la capitale dei cowboys, e così...

Un omino che, sapete, leggeva i giornaletti Western, che andava al cinema, e così via. Allora, pensavo che l’ambizione più elevata fosse di essere un cowboy. Aspettavo con ansia di poter indossare quei copri pantaloni in cuoio, sapete, gli stivali e il grande cappello, e... Oh, mi entusiasmavano tanto.

7                   E così, quando ebbi diciott’anni, andai all’Ovest, nell’Arizona per diventare un cowboy. Fuggii da casa.

Prima che lasciassi la casa avevo un pò d’esperienza nell’equitazione. Avevo l’abitudine di cavalcare il vecchio cavallo che si utilizzava per arare. E lo facevo arare tutta la giornata, e quel povero animale, vecchio, tornava a stento fino alla fontana per bere. Gli toglievo la bardatura, prendevo una manciata di sementi appiccicose e le mettevo sotto la sella, la stringevo e ci saltavo sopra.

E quel povero cavallo era vecchio e irrigidito e non riusciva ad alzarsi. Stanco, sapete, si alzava e piangeva disperatamente e saltava su e giù; allora lo picchiavo con il mio vecchio cappello di paglia. Dicevo: “Oh! se non sono un cowboy”....?...

8                   Il mio fratellino e gli altri se ne stavano seduti sul recinto e ridevano di me, sapete, poi picchiavano le mani, perché: “Ero un vero cowboy!” Pensavo: “Aspettate solo che mi trovi nell’Ovest, allora sì che vi farò vedere cos’è un cowboy dell’Indiana”.

Partii per l’Ovest e mi ricordo che... avevo abbastanza soldi e volevo comperarmi un paio di quei copri pantaloni in cuoio. Pensavo averne abbastanza e uscii con un bel paio, con su A-R-I-Z-O-N-A, e sulla parte inferiore avevano delle teste di tori con due grossi bottoni in ottone per gli occhi. Pensai: “Oh! come sono belli, provali”. E li provai.

Avete mai visto uno di quei piccoli pulcini con le piume che scendono sulle zampe, ecco a cosa assomigliavo. Almeno novanta centimetri di cuoio giacevano al suolo. Quei ragazzi lassù hanno le gambe lunghe, troppo lunghe per uno dell’Indiana.

Quando vidi tutto questo, pensai: “Oh! mi farei vedere da tutti se trascinassi tutto questo cuoio sulla strada in questo modo”. Pensai: “Che... mmmh!”. Allora pensai. “Bene...”.

9                   Ci sarà un rodeo, così potrei... un tipo disse... dissi: “Quanto costano?” Scoprii che costavano almeno venticinque o trenta dollari. Oh! ne avevo solo tre o quattro.

Mi disse: “Dovresti fare un compromesso e prendere un paio di Levis”.

Feci così e uscii. Era la prima volta che vedevo un rodeo; quando vidi tutti quei mandriani seduti in fila sul recinto, pensai: “Bene, voglio andare lì e sedermi anch’io”.

Portavo uno di quei grandi cappelli in cartone incollato, sapete, che assomigliava ad un vero cappello da cowboy. Salii su e mi sedetti accanto a quegli omoni, e mi guardai in giro, sapete, mi sentivo grande come loro.

Portarono giù un tipo che doveva cavalcare un certo cavallo. Quando uscì dalla stalla, saltò sulla sella e quel cavallo fece due salti. Sapevo che non assomigliava al mio vecchio cavallo da arare. E così, era come si avesse messo le quattro zampe in una macchina da lavare e che si avesse gettato la bardatura. Fece circa due salti, e quel tipo si ritrovò sdraiato in mezzo alla strada, là fuori, e la macchina venne a prenderlo, sanguinava dal naso e dalle orecchie, era in uno stato orribile. L’ambulanza dovette portarlo via.

10              Un tipo andò là dentro e disse che avrebbe dato cinquanta dollari a colui che sarebbe riuscito a rimanere su quel cavallo per un minuto. Continuai a guardarmi in giro e nessuno accettava la sua offerta.

Mi guardò e disse: “Sei un cavaliere?”

Risposi: “No, signore”. Cambiai d’idea sull’istante. Quando... sapevo che quello non era il mio vecchio cavallo da arare che avevo l’abitudine di cavalcare!

Così, quando fui appena ordinato nella chiesa Battista, oh! ero il predicatore più felice che si abbia mai visto. Se qualcuno mi domandava: “Sei un ministro?”

Rispondevo: “Sissignore”.

11              Un giorno, quando incontrai per la prima volta il popolo della santità, mi trovavo a St. Louis e incontrai il Reverendo Robert Daugherty. Si trovava in una riunione sotto tenda. Mi recai lassù quella sera e apparve la testimonianza di quella piccola bambina che era appena stata guarita.

Mi prese e mi portò alla riunione che stavano avendo; si alzò e incominciò a predicare ed era la prima volta che udivo un predicatore pentecostale. Quel ragazzo predicò finché le sue ginocchia crollarono. Crollò verticalmente al suolo e doveva riprendere fiato. Potevate sentirlo a due quartieri da lì. Vieni quassù a predicare

Qualcuno domandò: “Lei è predicatore?”

Risposi: “No, signore”. No, no. Il mio vecchio modo di predicare battista non arriva a pensare a quella velocità. Ecco tutto. Ero solo... Non ero più un predicatore dopo aver sentito quello. Perciò mi tenni tranquillo e non andai più a dire alla gente del Pieno Vangelo che ero un predicatore. Lasciai le cose così e dissi: “No, pregherò per i malati”. Lasciai la cosa così.

12              Ma mi piace venire in un giorno come questo, e provare a leggere qualcosa della Parola e spiegarLa nel modo migliore che conosco, perché tutto… Perché credo che è la verità. Ogni Parola di Dio è la verità. E poi, venendo in un servizio come questo, non devi venire sotto quell’unzione della guarigione. Non devi essere sotto quel peso della preghiera o del digiuno. Vengo dentro e incomincio a leggere la Parola. Vedete? E’ un sentimento diverso quando si predica il Vangelo, diverso da ciò che si sente quando si è sotto quell’unzione dell’Angelo di Dio; si è così sensibili ad ogni spirito. Ci si sente come se fosse costruito in un muro e si sente gocciolare fuori qui e là, così.

13              E poi oggi pomeriggio, sono venuto per provare a parlare un momento della Parola. E stavo cercando di decidere... Ho pensato parlare su un piccolo soggetto del quale ho l’abitudine di parlare: «Signore, mostraci il Padre e ci basta», Giovanni 14:8. Il fratello Lindsay ha detto: “Avrei desiderato che avessi aspettato un pò di più, e l’avrei inciso”.

Perciò ho pensato di parlare sulla risurrezione di Lazzaro, come fu risuscitato dai morti. Non so se ho già parlato su questo quando mi trovavo qui una volta. Sì? Bene.

Al capitolo 11° di San Giovanni, se volete leggerlo con me per alcuni minuti... Amo la Parola, e voi? Oh! la Parola è realtà. Incominciamo circa al verso 20 del capitolo 11° di San Giovanni. Ascoltate attentamente e vogliate concedermi la vostra totale attenzione per alcuni minuti.

14              E voglio appoggiare il mio orologio qui e provare a congedarvi rapidamente, affinché abbiate la possibilità di partire in tempo per andare a casa per il pranzo, o la cena come si dice lassù nell’Indiana. Ma non so cosa sia qui, sono solo un ragazzo dalla vecchia corteccia di sassofrasso fuori moda che crede ancora al pranzo, alla colazione e alla cena. In tutti i casi, la mia cena è buona tanto quanto il vostro pranzo. E’ vero.

Capitolo 11°, verso 20, leggiamo:

Marta dunque, come udì che Gesù veniva, gli andò incontro; Maria invece stava seduta in casa. 

Marta disse a Gesù: «Signore, se tu fossi stato qui, mio fratello non sarebbe morto, 

ma anche adesso so che tutto quello che chiederai a Dio, Dio te lo darà». 

Gesù le disse: «Tuo fratello risusciterà». 

Marta gli disse: «Lo so che risusciterà nella risurrezione all'ultimo giorno». 

Gesù le disse: «Io sono la risurrezione e la vita; chiunque crede in me, anche se dovesse morire, vivrà. 

E chiunque vive e crede in me, non morrà mai in eterno. Credi tu questo?». 

Ella gli disse: «Sì, Signore, io credo che tu sei il Cristo, il Figlio di Dio, che doveva venire nel mondo».

15              Chiniamo un momento il capo per pregare.

Padre nostro Celeste, siamo riuniti in questo uditorio oggi pomeriggio per uno scopo: per glorificare Gesù Cristo Tuo Figlio. E Ti prego, Padre, come una volta, fa’ scendere la tenda su tutto ciò che non è la Parola di Dio oggi pomeriggio nella potenza dello Spirito, e trova la via giusta in ogni cuore, e che ogni credente, qui presente, possa riceverne la benedizione; che ogni ammalato, qui presente, sia guarito; Signore, a Te vada tutta la gloria, e che ogni peccatore venga a Gesù. Ascolta la preghiera del Tuo umile servo, Signore, e benedici il seguito di questo servizio. Ungi le labbra del Tuo servo per ciò che dirà, le orecchie del Tuo popolo che ascolterà. Te lo domandiamo nel Nome di Gesù, il nostro Salvatore. Amen.

16              Durante il ministero del nostro Salvatore, Egli divenne molto popolare. Viveva con Marta, Maria e Lazzaro, che erano tutti fratelli e sorelle. (Mi sentite? Bene).

Erano fratelli e sorelle e ci è stato insegnato da alcuni storici, che Lazzaro era scrivano, che Maria e Marta facevano delle tappezzerie e così via per il tempio; ma, immagino che ciò non si possa provare e che in tutti i casi non è importante ciò che facevano.

Ma la cosa principale, essi erano gli amici di Gesù. Il ministero di Gesù era andato crescendo a tal punto, che fu chiamato fuori dal paese, per qualche tempo, per andare in missione, a predicare altrove il Vangelo, guarire i malati, e eseguire la Sua missione terrestre come Gli era stato ordinato dal Padre di fare.

17              La Sua nascita, quando Gesù nacque sulla terra, nacque con un marchio nero. La gente comune Lo riceveva, ma fu schernito principalmente dalle sette religiose d’allora, nonché dalla gente elegante e intellettuale. E oggi è più o meno la stessa storia. E’ la stessa cosa.

Non sto dicendo che i ricchi o la gente elegante non possono essere salvati; essi possono esserlo se si umiliano e che vengono come tutti gli altri. Ma tutti dobbiamo venire in un certo modo e cioè venire ed essere coscienti che non siamo nulla e che Lui è tutto; e volerci abbandonare a Lui per ricevere i benefici da Lui.

Qualsiasi cosa vogliate ricevere da Lui, dovete umiliarvi e diventare nulla nella Sua presenza e non conoscere nulla, e non riconoscere altra meta, se non quella di cercare di trovare Gesù. Allora, quando vi sarete umiliati, Dio vi esalterà. Ma quando vi esaltate voi stessi, Dio farà in modo di abbassarvi. E’ vero. Egli lo disse nella Sua Parola.

18              Allora, Gesù alla nascita, era… Credo che ogni dono sia preordinato, la preconoscenza di Dio. Lo credete? Lo credo. Credo che non esiste qualcosa che dobbiate fabbricare da voi stessi, o niente che possa essere dato tramite una persona. Non credo in questa cosa. Non dico che non potrebbe essere così. Ciò che credo non cambierà il programma di Dio. Ma non posso vederlo nelle Scritture.

Per dare un fondamento a tutto ciò che predico e credo, devo avere un... devo avere qualcosa alle spalle, in altre parole, per poterne estrarre la fede. E deve provenire dalla Parola di Dio, che è la base di ogni fede. La fede viene da ciò che si ascolta e ciò che si ascolta viene dalla Parola. Perciò, credo che tutti i doni furono preordinati da Dio per venire nel mondo.

19              Per esempio, Gesù stesso fu preordinato da Dio per venire nel mondo. Lo credete? Era la Progenie della donna che doveva ferire la testa del serpente e la testa di quest’ultimo doveva ferire il calcagno.

Credo che Mosè fu preordinato da Dio. Lo credete? Alla sua nascita era il bimbo corretto. Fu educato al palazzo del faraone, con già i piedi sul trono per diventare l’erede, persino il figlio del faraone e diventare l’erede al trono. Ma egli fu ordinato da Dio. Se fosse stato un uomo comune, sarebbe andato avanti e avrebbe accettato tutti quegli onori. Ma egli fu ordinato da Dio ad un altro scopo.

Credo che Giovanni Battista... Credo che già settecentododici anni prima della sua nascita, il profeta Isaia lo vide, e disse che era la voce di colui che gridava nel deserto. Era ordinato da Dio.

20              Geremia, prima che sua madre lo partorì, Dio disse che lo conosceva, l’aveva santificato, e ordinato ad essere un profeta per le nazioni, prima ancora della sua nascita. E’ la verità?

21              Credo che quelle cose sono ordinate. Credo che oggi siamo arrivati ad essere più o meno presi da un piccola eccitazione, o un pò di entusiasmo, e a volte tutto questo fa’ molto più male che bene. Non pensate che sia così? Non dite mai niente.

Come quel giovane che viene e dice: “Oh, il Signore mi ha chiamato a predicare. Mi sono convertito ieri sera. Il Signore mi ha chiamato a predicare”. Faresti meglio ad aspettare, giovanotto. Cerca prima di sapere se Dio ti ha veramente chiamato. C’era una pianta, sapete, che fu piantata in una volta. E quando il sole cuocente apparve la bruciò completamente. Siediti prima di costruire la casa, calcolane il costo e vedi se puoi permettertelo prima di farla, e poi...

Ma a volte, ci entusiasmiamo. E preferisco avere un pò di entusiasmo che non averne del tutto, ed avere qualcuno che si entusiasma per quello.

22              Ma Gesù, alla nascita, venne al mondo con quel marchio: figlio illegittimo che suo padre era Giuseppe. E quella nascita per dirla con altre parole, un bastardo, nato da un padre che... da una madre che era... Fu concepito prima che fossero sposati. E io dico che quello non è vero, poiché Dio era Suo Padre la Sua nascita era verginale.

Poi scopriamo che la Sua venuta sulla terra, prima della Sua venuta, fu stato annunciato il suo arrivo. E Dio sempre...

Ma, se ne faccio una dottrina di questo, non credetemi e sarà tutto a posto. Non cadremo in questo. Ma come se mi domandaste di mangiare una torta alle ciliege a casa vostra – e mi piace – se stessi mangiando una fetta di torta alle ciliege andrei avanti e se trovassi una ghianda non getterei via la torta, butterei via la ghianda e continuerei a mangiare la torta.

Ed è così che dovete fare a proposito di questo. Ciò che credete, ricevetelo e ciò che non credete, mettetelo da parte.

23              Allora Dio, quando invia qualcosa d’importante sulla terra, Lo annuncia tramite gli Angeli. Lo sappiamo. La nascita di Gesù e tutto ciò che seguì fu annunciato dagli Angeli. Ora, degli Angeli minori verranno; diciamo, per esempio, Colui che viene a visitarmi, un Angelo minore.

Ma quando vedete scendere Gabriele, allora qualcosa di maggiore sta per arrivare. Gabriele annunciò la prima venuta di Gesù; Egli annuncerà la seconda venuta di Gesù. Suonerà la trompetta, i morti in Cristo risusciteranno. Gabriele, il grande Arcangelo di Dio...

24              In seguito, a quell’epoca, prima della nascita di Gesù, ci fu Maria, la madre, una piccola vergine che abitava a Nazareth e vi era cresciuta.

Ed anche prima di quello, Giovanni doveva venire come precursore. Vediamo Giovanni il Battista, che grande uomo era. Gesù, in questo momento del nostro messaggio, stava scendendo per incontrare Giovanni Battista. Egli attirava il popolo di tutte le regioni attorno alla Giudea e al Giordano, verso il Giordano affinché lo ascoltassero. Che grande uomo era. Anche lui era preordinato.

E quando nacque, Zaccaria... Prima della sua nascita, suo padre era nel tempio. Il suo compito era di offrire l’incenso aromatico mentre il popolo pregava, allora egli bruciava l’incenso aromatico. E un giorno... osservate, era un uomo consacrato (mi piace questo, e voi?), un uomo che adorava Dio.

Ma una disgrazia era intimamente connessa al suo focolare. Sua moglie era anziana, aveva sempre desiderato avere figli, ciò che ogni donna israelita faceva, ma... Pensavano che fosse un grande onore, e la sterilità un grande disonore. Come la prima moglie di Davide, quando rise di lui mentre danzava davanti all’arca, Dio mise una maledizione su di lei affinché non potesse avere figli.

25              Ma Zaccaria, un uomo giusto, un sant’uomo, un uomo consacrato, lui e sua moglie avevano pregato e credevano che un giorno Dio avrebbe dato loro dei figli; rimasero saldi nella loro fede in Dio. Allora, a quel momento ben preciso, mentre stava agitando l’incenso in quel luogo, Gabriele, l’Angelo, gli apparve e gli disse che passati i giorni di quell’ufficio nel tempio, doveva tornare a casa ed essere con sua moglie, e che ella avrebbe concepito e partorito un figlio, e che avrebbero dovuto chiamarlo Giovanni.

Zaccaria, benché fosse un uomo buono, un uomo giusto, che aveva pregato per queste cose… Osservatelo. Quando la sua preghiera fu esaudita, mancò di credere a ciò per cui aveva pregato. E non siamo forse un pò tutti così oggi? Pregate, e quando Dio risponde alle vostre preghiere, morite di paura.

Osservate; aveva pregato per così tanto tempo, e Dio stava rispondendo alle sue preghiere. E vi dico questo. Dio risponderà ad ogni preghiera sincera (lo credo) nel modo che vuole Lui.

26              Poi, lei aveva passato l’età della menopausa. Zaccaria disse: “Oh, non può succedere così. Oh! Oh! E’ anziana e io anche. Come potrebbe succedere?”

E poiché non credette nell’Angelo, l’Angelo disse: “Sarai muto fino al giorno della nascita del bebè”; e fu colpito da mutismo. In seguito, sapete da quanto tempo il popolo lo stava aspettando e quando uscì, fece loro segno. Essi videro che era stato – aveva visto un Angelo.

E quando continuò, e sua moglie concepì, e quel piccolo Giovanni era in cammino verso la nascita.

27              Sei mesi dopo, l’Angelo scese di nuovo ad una piccola vergine di nome Maria, che viveva in una misera città, peggiore di Houston, Texas. Scese in una città laggiù che si chiamava Nazareth, e...

Ma non importa quanto cattiva possa essere la gente, Dio... Houston, Texas, è una buona città, una delle più belle città che io abbia mai visto. Ma voi qui, come in tutte le altre città, avete il bene e il male dappertutto. E’ vero. Dipende da... Il bene e il male fu messo davanti al popolo nel giardino d’Eden; esiste ancora, il bene e il male.

E se volete vedere una cattiva città, una piccola città cattiva, venite attorno alla mia piccola città, dove abito. Bene, è chiamata la “piccola Chicago”; perciò non sentitevi a disagio quando parlo di Houston, Texas.

Perché Dio ha dei figli dappertutto. E’ vero. Credo che quando avverrà il Rapimento, le persone saranno rapite da ogni luogo.

28              Quindi, quando quest’Angelo scese a Nazareth... Permettetemi di darvi una piccola illustrazione e possiamo immaginare che fosse una giornata, forse un lunedì banale, e forse un giorno di bucato, e Maria doveva andare laggiù ad attingere l’acqua lungo... E tutt’ad un tratto, attorno a lei apparve una Grande Luce; in quella Luce c’era il grande Arcangelo Gabriele, che si teneva davanti a lei, e le disse: “Ti saluto Maria, benedetta sei tu fra le donne”.

Perché ebbe paura di quel saluto? Anche a voi avrebbe fatto paura il fatto di trovarvi davanti un Angelo. Anch’io ne ebbi paura. Egli le disse: “Sei benedetta fra le donne”. E incominciò a dirle che sarebbe stata incinta senza aver conosciuto uomo e che avrebbe dovuto chiamarLo Gesù.

29              Ora, voglio che osserviate la differenza fra Maria e Zaccaria. Zaccaria, quel ministro, un ministro del Vangelo, o un predicatore, come era a quei tempi, sacerdote nel tempio, aveva conosciuto ogni cosa che era successa prima, la potenza miracolosa di Dio, ma per lui stesso dubitò dell’Angelo; mentre Maria disse: “Ecco la serva del Signore”. Non fece domande su come potesse essere e così via.

E osservate quanto più doveva credere, più di quanto lui dovesse credere. Anna aveva già avuto un bebè, quando aveva passato l’età; Sarah aveva avuto un bebè dopo aver passato l’età; dunque era già successo molte volte. Ma Maria doveva credere in qualcosa che non era mai successo. Nessuna donna aveva mai messo al mondo un bimbo senza aver conosciuto uomo.

Ella doveva aver più fede di Zaccaria. Allora, ella non fece nessuna domanda a Dio, ma prese unicamente Dio in parola. Amen. Amo questo. Prendere Dio in parola. Credere in Lui in tutti i casi. Poco importa quanto sembri impossibile, credete in Dio, ed Egli lo porterà a compimento.

30              E notate, non appena… Non aspettò di essere perfettamente sicura che avrebbe avuto questo bambino. Non aspettò di sentire qualcosa prima di parlarne, ma incominciò subito a darne testimonianza, raccontando alla gente che avrebbe avuto un bebè, ben prima di averne un segno tangibile. Oh Dio, dacci più Marie oggi! E’ vero.

 Non aspettate i segni e i prodigi, prendete Dio in parola e incominciate a  rallegrarvi annunciando che succederà. Dio l’ha detto!

Credo che se ogni paziente in questo edificio, proprio ora, accetta questo sulla base della Parola di Dio, e se crede, e incomincia a testimoniarne, e a lodare Dio per la guarigione, prima della fine della riunione non rimarrebbe nemmeno uno storpio! E’ la verità. Dio è obbligato a rispondere alla Sua Parola. (Mi sentite bene? Parlo troppo forte?) Bene. Pregate con me.

31              Notate. Non appena si mise in cammino sulle colline della Giudea – perché l’Angelo le aveva parlato di Elisabetta – Elisabetta e Maria erano  cugine di primo grado. Gesù e Giovanni erano cugini di secondo grado. Quando si mise in cammino sulle colline per andare a far visita a sua cugina che stava pure per diventare mamma, quando incontrò Maria – no, Elisabetta vide Maria, e certamente si corsero incontro e si salutarono, si abbracciarono, come usavano fare le donne, si facevano visita, sorridevano amichevolmente.

 Ve lo dico, è questo il problema oggi con le persone, non sono più amichevoli come usavano essere. La gente è diventata troppo egoista, è arrivata al punto di pensare che sta vivendo nel suo piccolo mondo rinchiuso su se stesso. Sapete che sto dicendo la verità.

E, un tempo nelle fattorie, quando uno dei vicini era ammalato, andavamo e l’aiutavamo nel suo lavoro, tagliavamo la legna e gliela portavamo. Ma oggi, non sapete se il vostro vicino è morto, lo scoprite leggendo il giornale. E’ vero. Egoisti...

32              E la gente per strada, un tempo si soleva stringere la mano e si domandava: “Come stai fratello?”. Oggi, quando camminano per le strade, fanno un sorriso stupido e gettano indietro la testa. Oh! Non dobbiamo stupirci che l’amore se ne sia andato.

Odio quel sentimento di autosufficienza che fa’ credere che una persona è più grande di un’altra persona. Dopo tutto, siete solo un pacchetto di terra alto sei piedi (1.80 m – N.E.) E’ tutto ciò che siete. E’ vero, ognuno di noi.

33              Poco tempo fa, mi trovavo in un museo e vidi un’immagine di un uomo di 150 libbre (68 kg – N.E.). Era stata fatta l’analisi chimica del suo corpo. Valeva 88 centesimi. 88 centesimi è il valore di un uomo di 1.80 m. Ma quest’ultimo metterà un cappello di 10 dollari sui suoi 88 centesimi e penserà essere qualcuno d’importante! E’ vero. Una donna abbiglierà i suoi 88 centesimi con una pelliccia e non parlerà più alla metà dei suoi vicini.

Cosa succede? L’amore di Dio vi porta da qualche parte. E’ vero. Cos’è? E’ sempre un valore di 88 centesimi. Ne prendete ben cura, ma quell’anima vale diecimila mondi:  vi prendete cura di una pelliccia ma non vi occupate della vostra anima.  E’ vero. E’ la verità.

34              Poco tempo fa, mi trovavo in una grande riunione e quella specie di principessa, o qualcosa di simile, si sedette nella riunione, tutto in fondo. Se l’avessi vista seduta là in fondo, svestita, quasi nuda, avrei tolto il mio mantello e sarei andato a metterglielo addosso, e le avrei detto di indossarlo mentre predicavo il Vangelo.

E’ quello che feci una volta; ma si arrabbiò, si alzò e camminò via pesantemente. Ma ebbi comunque il privilegio di dirglielo. E’ vero. E’ vero.

35              E’ una vergogna il modo con il quale quella donna – le donne cristiane si vestono e permettono alle loro figliole d’indossare quelle cose là fuori per strada. E ve lo dico, esse vengono a dirmi che Adamo ed Eva poterono capire che erano nudi perché avevano mangiato delle mele. Se il fatto di mangiare le mele permette alle donne di sapere che sono nude, è ora di distribuire di nuovo le mele. E’ la verità. E’ l’esatta verità.

Oh, è una vergogna come si svestono là fuori sulle spiagge per abbronzare, delle donne sposate con i loro bambinetti, e così via, o quelle giovani signore, e per di più si dicono piene dello Spirito Santo. Se siete... Si riconosce l’albero dai frutti che porta. E’ vero.

36              Ho una giovane bambina qui; non so cosa sarà, ma vi dico che se un giorno la trovassi sdraiata sulla spiaggia, riceverà un’abbronzatura, ma sarà il figlio del signor Charlie Branham che gliela farà con un bastone. E questo è certo. E’ una buona cosa. Sì, signore. Potrà sembrare un vecchio modo di predicare all’antica, ma vi salverà. E questo è certo. Vi raddrizzerà. Non sarà detto con le buone parole veramente giuste, ma l’ascolterete, vi farà del bene. E questo è sicuro. Sì, signore. E’ un disonore come la gente...

Questa venne… venne giù dopo la riunione. Se la prese con il direttore e gli disse: “Voglio vedere il Dottor Branham”. Il Dottor Branham? Sono il vostro fratello. Amen. E si avvicinò, con un paio di occhiali, su un bastone così, con il mento alzato così, e buttò il braccio in aria così. Disse: “Dottor Branham, sono lusingata”.

Dissi: “Ebbene, venga quaggiù così la vedrò, o la riconoscerò quando la rivedrò”. E’ vero.

Tutto quello spettacolo. A me piace quel modo antiquato di stringere la mano – che significa qualcosa - quando la gente può veramente stringerti la mano e ha sentimenti, una di quelle buone strette di mano calorose, all’antica. Dio benedica i vostri cuori. Qualche volta sotto una vecchia camicia blu batte un cuore fra i più nobili. E’ vero. Veramente. 

37              Ed ora, Maria si sentiva così. Quando vide Marta e... Maria, voglio dire, e – e Elisabetta. Si abbracciarono, misero le braccia una attorno all’altra, e incominciarono ad abbracciarsi. Posso udire Maria: “Oh, mi è stato detto che sarai mamma”.

Ella disse: “Sì, ma sono appena…” Lasciate che vi dia un’illustrazione, per un momento, così avrete tutto il quadro. “Sarò mamma, ma ho un pò paura”. Vedete, Giovanni aveva sei mesi di più di Gesù, sei mesi dopo quando l’Angelo Gabriele apparve. E continuò: “Ho un pò paura, perché sono passati sei mesi e il bebè non si muove, non si è mai mosso”. Vedete?

38              “E non mi sembra proprio normale, perché verrà alla vita fra due mesi o qualcosa di simile. Ma ora sono già al sesto mese e non c’è vita”. Disse: “Sono preoccupata per il bebè”. In altre parole, sto solo drammatizzando questa parte della storia. Capite? “Sono un pò preoccupata”.

E Marta, vedo Maria che dice: “Perché l’Angelo Gabriele mi è apparso e mi ha detto che avrei avuto un bebè, senza che io abbia conosciuto uomo, e che dovrei chiamarLo Gesù”.

Non appena ebbe pronunciato “Gesù”, la potenza dello Spirito Santo cadde e il piccolo bebè morto nel grembo di sua madre incominciò a sobbalzare di gioia. Se il Nome di Gesù, pronunciato, per la prima volta, da un essere umano, ha potuto dare vita ad un bebè morto, cosa dovrebbe fare per i cristiani nati di nuovo, che dovrebbero essere vivi in Cristo Gesù? E’ vero.

39              Disse: “E perché mi accade questo, che la madre del mio Signore venga a me? Poiché, ecco, appena la voce del tuo saluto mi è giunta agli orecchi, il bambino è sobbalzato di gioia nel mio grembo” (Luca 1: 43-44 – N.E.) Ricevette lo Spirito Santo nel grembo di sua mamma prima che nascesse! Alleluia!

Certamente, credo nei miracoli e nei segni della Potenza del Vangelo di Cristo. Sì, Lo amo con tutto il cuore, e sono certo che è realtà. Se il mondo intero spettegola, per me non fa nessuna differenza. Lo credo con tutto il cuore. Sì.

Il Suo Nome fu pronunciato e il piccolo bebè incominciò a sobbalzare. Morto nel grembo di sua madre, ricevette la vita quando il Nome di Gesù Cristo fu pronunciato per la prima volta dalle labbra di Sua madre! “E perché mi accade questo, che la madre del mio Signore venga a me? Poiché, ecco, appena la voce del tuo saluto mi è giunta agli orecchi, il bambino è sobbalzato di gioia nel mio grembo”

40              Che genere di bebè doveva essere che nacque dal grembo di sua madre, la Bibbia dice, ripieno dello Spirito Santo? Era un predicatore dello Spirito Santo. E’ vero.

E quando uscì… a circa nove anni, siamo stati insegnati, andò nel deserto. Egli era unto dallo spirito di Elia, agiva come lui, assomigliava a lui, un tipo dall’aspetto gracile e vecchio, calvo, con dei pezzi di tessuto che lo avvolgevano, una pelle di cammello sopra, e una cintura di cuoio attorno alla vita. Ma quando uscì dal deserto di Giudea, predicò un messaggio che scosse tutte le regioni! Oh Dio, dacci ancora più Battisti come lui! Amen. Sì, signore. Uscì da là con addosso un vecchio paio di pantaloni pelosi, non con il colletto alzato, e il pollo alla griglia due volte al giorno, e volendo guadagnare cento dollari di salario la settimana prima di predicare! Venne fuori con l’unzione dello Spirito Santo! Alleluia.

41              E non gettò nessuna linea. Quando Erode arrivò lassù con la moglie di suo fratello Filippo, qualcuno disse: “Non predicare sul matrimonio e il divorzio”. Egli camminò deciso, lo guardò diritto negli occhi e disse: «Non ti è lecito di avere la moglie di tuo fratello.» (Marco 6:18 – N.E.) Oh Dio, dacci degli uomini che prenderanno posizione per la Verità (Amen), senza occuparsi di chi è seduto vicino o chi sia. Che i trucioli cadano dove vogliono, e che il Vangelo sia preparato sulla linea. E’ vero. Chiamate nero ciò che è nero, e bianco ciò che è bianco. Giusto ciò che è giusto e sbagliato ciò che è sbagliato. Se non sei giusto, allora mettiti in ordine. Egli ti farà raddrizzare, ti farà apparire diverso, agire diversamente, ti farà vivere diversamente, essere diverso. Lo Spirito Santo è buono per te. Ti raddrizzerà.

42              Ed ecco il problema oggi, in quei paesi, e in ogni parte del mondo. Abbiamo troppe chiese vecchie e formaliste, che hanno un’apparenza di santità ma negano la potenza. Oggi c’è un grande bisogno di togliere un pò d’amido dalla Chiesa; e ciò vale anche per i Pentecostali! Amen. Lo sapete che è così.

Perché avete paura. Alcuni di voi sono qui, la Chiesa di Dio qua, le Assemblee sono quassù, e questa quaggiù, paura di questo, di quello o dell’altro. Quando dimenticate tutto ciò e entrate in Cristo (Alleluia), lo Spirito Santo può prendere il controllo! Amen.

Mi chiamerete “santo rotolante” in tutti i casi, allora è meglio che non me la prenda. E’ vero. E’ la verità. Lo Spirito di Dio lo farà. Forse sono un “santo rotolante” e se lo sono, sono il “santo-rotolante” più felice che abbiate mai visto. Amen. Se ci vuole un marchio per essere un “santo-rotolante”, e credo nella Parola di Dio, allora marchiatemi pure. E’ vero. E’ vero. Credo che sia la verità, che i vostri figli e le vostre figlie profetizzeranno e che sui Miei servi e le Mie serve verserò il Mio Spirito. E quel giorno è arrivato, ora. E’ vero.

43              Poi, quando li vidi là in piedi… Oh! Il piccolo bebè sobbalzò di gioia nel grembo di sua madre. Dopo la sua nascita, più tardi, egli si mise a predicare. Venivano da tutte le regioni per ascoltarlo. Ci domandiamo che genere di messaggio poteva predicare. Predicava Cristo.

Se le chiese smettessero di predicare sulla teologia e tutte quelle stupidaggini, una specie di teologia umana e la filosofia, o qualcosa di simile, o su chi sarà il prossimo sindaco, o – o qualcosa sui fiori, le rose, o altro, ma se predicassero Cristo, il Figlio di Dio (Alleluia), gli uomini sarebbero attirati! Alleluia. “Ed io, quando sarò innalzato dalla terra, attirerò tutti a me». (Giovanni 12:32 – N.E.) E’ vero. E’ la verità.

44              Oh! Quando vediamo il Santo Vangelo, all’antica, ora, proprio ORA! operare, che da libertà a tutti… con tutti i tipi, attraverso tutta la Bibbia, come lo Spirito Santo dovrebbe guidare la Chiesa oggi. Israele, quando fu chiamato ad uscire dal deserto, era una chiesa; era il popolo di Dio.

Poco fa ero per strada e parlavo con il fratello Frodsham. Era l’editore del giornale “Pentecostal Evangel”.

Quando Israele era nel deserto, quando erano in Egitto, erano il popolo di Dio. Quando furono chiamati fuori diventarono la Chiesa di Dio; perché “la chiesa” significa “i chiamati fuori”. Ed ora, Dio sta chiamando fuori un popolo, fuori da Babilonia, fuori dalla confusione! Alleluia. Amen.

E dite: “Perché dite ‘amen’ a voi stessi?” Ebbene, non sono... se non lo dite voi, lo dirò io, lo farò. Lo credo. Amen. E’ vero. La parola “amen” significa “così sia”! E so che è la verità. Sì.

45              Poi, quando Israele fu chiamato fuori, un tipo della Chiesa… Israele fu sempre un tipo della Chiesa. Era la chiesa naturale, questa è la Chiesa spirituale. Erano i “chiamati fuori”. E così, non appena furono chiamati fuori, passarono attraverso il Mar Rosso, battezzati in Mosè. E non appena arrivarono dall’altra parte, furono battezzati, allora, con lo Spirito.

Miriam afferrò un tamburello, e scese sulla riva, danzando. Alleluia. Sissignore, aveva la vittoria. Avete afferrato fino qui? Va bene. Danzava nello Spirito, e tutte le figlie d’Israele la seguivano danzando. Mosè alzò le braccia e cantò nello Spirito!

Perché? Tutti i loro schiavisti giacevano laggiù, dietro di loro. Tutte quelle vecchie cose che avevano fatto, le cose più cattive che... e le cose che avete fatto quando vedete il Sangue rosso di Cristo, Egli vi ha lavati dai vostri peccati, potete cantare anche voi canti di vittoria! Alleluia.

Grazia infinita, come è dolce il Tuo suono

Che ha salvato un miserabile come me,

Ero perduto, ma ora sono stato trovato,

Ero cieco, ma ora vedo (E’ vero).

46              Più tardi li vedo, e immediatamente dopo quello, avevano bisogno di nutrimento per vivere. Dio fece piovere del nutrimento dal cielo, la manna, un tipo dello Spirito Santo. Ogni mattina uscivano e ne raccoglievano. Era buona. La mangiarono. Aveva un sapore di miele. Leccavano con le labbra e la mangiavano.

Vi dico, questo Spirito Santo che piove ora, e allora era un tipo, ma ora è l’antitipo, ha un gusto di miele. E’ vero. Vedo i santi di Dio così ubriachi di Quello che si leccano le labbra dicendo: “Mmm, mmm”, è così buono. Il miele è qualcosa di speciale. E’ vero.

47              Davide, il vecchio, il Salmista nella Bibbia, parlò del miele. Egli era un pastore. I pastori solevano portare una ricetta nella loro borsa e dentro c’era del miele. Quando le pecore si ammalavano, mettevano quel miele su una roccia, una roccia calcarea. Allora quelle pecore malate andavano e leccavano la roccia e ciò facendo, leccavano il miele!(Passaggio non registrato – N.E.) Eccolo, Alleluia. Gloria. Leccate quello. E’ vero.

Ascolta, fratello, lascia che ti dica. Lo metterò su Cristo! Non su una certa chiesa! Andrà a Cristo dove gli appartiene. Leccate Lui! Alleluia. Hanno bisogno di guarigione, se esiste una virtù, se esiste una potenza, se esiste una lode, appartengono tutte a Lui. Amen. E’ vero. Su Cristo, la Roccia solida. La Roccia, la roccia aveva una grande importanza.

48              Molti anni fa, quando solevano avere la roccia, quando la gente veniva morsicata da un cane rabbioso, li portavano e li attaccavano a una “roccia matta” (mad stone). Se rimanevano attaccati, erano guariti, se non rimanevano attaccati morivano. Il peggiore cane rabbioso che io conosca è il diavolo. E’ vero. E il solo rimedio che conosca è la Roccia dei Secoli! Attaccatevi a Lei! rimanete saldi! Dio se ne occuperà.

Piccolo ragazzo qui, nella sedia a rotelle, lei che è cieco, lei che giace su quel lettuccio, tenete saldamente la mano di Dio che non cambia mai! Il diavolo vi ha forse morsicato, ma nella Roccia dei Secoli, spaccata per me, c’è abbastanza potenza di attrazione; lasciate che mi nasconda in Lei. Alleluia. Il diavolo non può acchiapparvi quando siete nascosti in Lei.

Rimanete saldi in Lei. Attaccatevi saldamente! Non lasciateLa partire. Poco importa quanti sintomi appariranno, quanto questo, quanto quello, o l’altro, rimanete saldi in Lei. Rimanete lì finché la potenza di guarigione abbia tirato tutte le malattie fuori da voi. E’ vero. Lo farà.

49              Osservate ancora quella manna, perché abbiamo detto che è un tipo perfetto, un tipo perfetto dello Spirito Santo. Ricordate, quella manna cadde dal cielo ogni notte, ogni notte! Essi dovevano raccoglierne ogni giorno! E’ vero? Se è così, dite: “Amen”. Bene. Se ne conservavano per l’indomani, essa si riempiva di vermi.

E questo è il problema con moltissime di quelle esperienze pentecostali di oggi. Dipendono e testimoniano di cose successe due o tre anni fa. Le loro esperienze si riempiono di vermi. Perché non ora? Alleluia. Ricevetene una nuova fresca! E’ vero. Ogni giorno! Ogni giorno con Gesù è più dolce del giorno prima. Eccoli, stanno mangiando la manna ogni notte.

50              Ora, notate, un tipo dello Spirito Santo: non è spuntata da sola, e non sono i sacerdoti che la diedero, non furono mai i predicatori che li battezzarono in quello, ma venne dall’alto, scese da Dio!

Allora, notate, Mosè disse a Aronne, uscirono e raccolsero un intero omer di manna e lo deposero davanti all'Eterno, perché sia conservato nel luogo santissimo (Ebrei 9:3), affinché ogni dinastia di sacerdoti che sarebbe entrata nel luogo santissimo avrebbe domandato il perché di queste cose. Avevano il diritto di assaggiare la manna originale. Non è diventata tutta nera, là dentro, ma è rimasta per sempre buona, in quel luogo, nel luogo santissimo. E’ vero? I vermi non potevano entrarci. Ma fu stabilito che ogni persona che fosse entrata a far parte del sacerdozio aveva il diritto di assaggiare la manna originale.

51              Com’è meraviglioso. Il giorno della Pentecoste, quando lo Spirito Santo scese dal cielo, la nostra Manna, dopo che siamo venuti attraverso il Sangue, e siamo stati salvati, lavati dai nostri peccati, e lo Spirito Santo è sceso, fratello…

Pietro disse, il giorno della Pentecoste: “Poiché la promessa è per voi e per i vostri figli e per tutti coloro che sono lontani, per quanti il Signore Dio nostro ne chiamerà”. (Atti 2:38 – N.E.) E ogni persona che entra nel battesimo dello Spirito può avere lo stesso genere di Santo Spirito che ricevettero il giorno della Pentecoste! Alleluia!...?... Ci credo. Dio è verità.

Non qualcosa che può assomigliare, ma la cosa vera! Lo stesso genere di Santo Spirito che scese a quei tempi scende ora, lo stesso! Il vero Spirito Santo porta le stesse evidenze, e prova che ciò che avevano a quei tempi, viene tramite lo stesso Spirito Santo! Alleluia! Amen! Oh quant’è buono! Voi dite, mi piace questo... “Oh, lo sento proprio in questo momento”. E’ vero. E’ reale. Non è mai stato più reale per me che in questo momento. E’ vero. E’ lo stesso Spirito Santo che scese a quei tempi il giorno della Pentecoste.

52              Cosa succede oggi, abbiamo… Le nostre chiese si sono allontanate da Lui. E’ la verità. Mi fa pensare che stiamo cercando di costruire una bella grande chiesa, ci mettiamo delle belle sedie, produciamo la cosa migliore, e si canterà in un coro angelico. Guardateli sul palco, come cantano con le loro facce dipinte e altro, e le loro maniche corte attorno alle braccia così, e le loro ginocchia nude che lasciano intravvedere quasi; poi se ne vanno fuori, accendono una sigaretta! E questo si chiama un coro angelico? Cosa vi è successo, uomini, donne! Se vi dite cristiani, agite come tali. Li riconoscerete dai loro frutti. Ma facciamo dei compromessi.

Ricordate, la bellezza per gli occhi è ciò che fa’ satana. Al principio, egli... Là indietro, al principio, cercò di fare un luogo migliore di quello che Michele aveva. Poi giù, egli scese in Caino, cercò di utilizzare la stessa cosa, e offrì anche un sacrificio a Dio. Fece la stessa cosa che faceva Abele, ma mancava il sangue. E’ vero.

53              Mi ricordo quando un giorno, mio fratello ed io stavamo camminando, e abbiamo visto una vecchia tartaruga; era la cosa più divertente che io abbia mai visto, una vecchia tartaruga d’acqua dolce. Non so se le avete qui o no. Per camminare gettano le loro zampe in questo modo. Ho detto a mio fratello, gli ho detto: “Non trovi che sia una cosa veramente divertente?”

 E lui rispose: “E’ vero”.

 E ci siamo avvicinati, faceva: (fffff - Il fratello Branham lo illustra – N.E.) mi fa venire in mente quelle persone che, quando si incomincia veramente a predicare il Vangelo, si ritirano nella loro corazza e dicono: “Faccio parte dei battisti, faccio parte dei metodisti”.

Andate avanti così, se il vostro nome non è in Cielo, andrete all’inferno anche voi. E’ vero. Solo coloro il cui nome è iscritto nel Libro di Vita dell’Agnello, redenti, nati di nuovo... Gesù disse: “Se un uomo non nasce di nuovo, non entrerà nel Regno”. Veramente. Allora, se siete nati di nuovo, diventate un nuova creatura, una nuova creazione in Cristo. Oh, alleluia! In altre parole... Non siate tutti eccitati per questo. Alleluia, significa “Gloria a Dio”, ma lodateLo. Amen.

54              Allora, quella vecchia tartaruga, la guardavo, ed era così ridicola. Egli guidò ancora lassù. Dissi: “Ebbene, ti dico ciò che farò”. Dissi: “La farò camminare”. Presi un ramo di salice molto lungo e cominciai a picchiarla. Non si mosse. Non potete frustarle “dentro”, no, non si può far niente. No. Rimangono lì e fanno il broncio.

La portai giù nell’acqua e dissi: “La sistemerò”. La misi nell’acqua e vennero su alcune bollicine. Potete battezzarli in questo modo, in quel modo, la testa in avanti, come volete. Sprofonderà un peccatore asciutto e tornerà su un peccatore bagnato. E’ sempre un peccatore, perché l’acqua non salva. E’ vero.

Pensai: “Come faccio a far muovere quel vecchio tipo”. Non potete litigare a proposito del battesimo e fare andare avanti la chiesa. Non fatevi illusioni. Non potete.

55              Scesi e mi procurai un pò di carta e feci un fuoco e sistemai sopra quella vecchia cosa. Ve lo dico: allora sì che incominciò a muoversi. E’ vero. Ciò di cui abbiamo bisogno oggi è di uno Spirito Santo all’antica! Che Dio invii un risveglio ardente! Amen. E’ vero. Li farà muovere. E’ vero. Predicate il Fuoco affinché non possano rimanere seduti tranquilli. E’ vero.

In seguito, portò la vecchia tartaruga laggiù, e ne presi una e gli tagliai la testa. Giaceva così e mio fratello si avvicinò e mi disse: “Hai preso una tartaruga?”

“Sì”

Guardò laggiù e incominciò a raccoglierla. La testa della vecchia tartaruga che giaceva per terra lo aggredì, eppure giaceva in quel luogo da almeno un’ora. Disse: “Pensavo che mi avessi detto di averla uccisa!”

Dissi: “Ho separato la testa dal corpo”. Dissi: “E’ morta, ma non se ne rende conto”.

Ecco il problema di molte persone. Morte e non lo sanno! E’ vero. Attorno alle loro “bigotterie” e così via. Non sanno cosa significhi la potenza dello Spirito Santo. Non prestate attenzione a ciò che dice la scienza, o ciò che dice quest’altro, o quell’altro, credete in Cristo! Amen. Oh! Mi sento bene. Amen. E’ vero, mi sento bene. Grazie Signore.

56              Ed ora, lasciate che vi dica qualcosa, amici. Allora, quando Gesù scese al Giordano per essere battezzato da Giovanni, Giovanni vide scendere su di Lui lo Spirito di Dio, come una colomba, e fu riempito di Spirito di Dio. Dopo questo Egli si recò nel deserto per essere tentato durante quaranta giorni, uscì, e i miracoli e i segni incominciarono ad accompagnarLo. La Bibbia dice: “questi sono i segni che accompagneranno quelli che hanno creduto” (Marco 16 : 17 – N.E.)

I segni e i miracoli accompagneranno sempre la Chiesa di Dio, dappertutto. E’ sempre stato, e sempre sarà. Non potete mai... Potete guardare la storia, a qualsiasi epoca. Dio ha inviato risvegli e risvegli; poi si alzarono e con quello fecero un’organizzazione, ed è normale che non possano tenersi su questo. Poi, prima che te ne accorga... Non è mai successo che un’organizzazione che sia fallita rinasca di nuovo. Dio, da sempre, fa uscire il Suo popolo da quella cosa. E’ vero. E’ la verità.

Dio sta chiamando oggi un popolo ad unirsi. Credo questo con tutto il cuore, non fuori da una chiesa, ma assieme nel cuore! Lasciate stare le chiese. Sono belle, ognuna di loro. Ma ciò di cui abbiamo bisogno è un risveglio di San Paolo, all’antica e che la Bibbia sia predicata in quelle chiese con potenza, raddrizzate quei membri di nuovo! Amen.

57              Ora, Lo vedo, mentre sta uscendo. Il suo ministero diventò così importante che dovette essere chiamato fuori. Lazzaro si ammalò mentre era via.

Ascoltate questo. Quando Gesù lascia la vostra casa, osservate come arrivano la malattia, i problemi, il dolore, le delusioni. Non credete a questo? Quando Gesù lascia la vostra casa, i problemi entrano, non appena Egli parte.

Naturalmente, in questo caso, Egli non fu mandato via. Egli se ne andò perché il lavoro di Suo Padre lo chiamava, e andò in un altro luogo a predicare.

Credo che Gesù vide Lazzaro in visione. Lo fecero chiamare, ma Egli non venne. Lo fecero chiamare di nuovo, Egli non venne.

Se quello fosse stato il tuo pastore che avevi fatto chiamare, e non fosse venuto: “Perché quel vecchio ipocrita. Andrò lassù e frequenterò un’altra chiesa”. E questa è la ragione per la quale il pastore non può niente per te. Devi credere che sia un uomo di Dio. Lo credete? Dovete avere fede in lui. Se non ne avete, non gli sarà mai possibile farvi del bene. Se siete malati, fatelo venire. Fatelo venire e che vi unga con l’olio, e preghi per voi. Dio diede la promessa che la preghiera della fede avrebbe guarito il malato. E’ la verità. Egli è un uomo di Dio, Dio l’onorerà. E’ la verità.

A volte non può venire quando lo chiamate, ma ricordate, “tutte le cose cooperano al bene per coloro che amano Dio.” (Romani 8:28 – N.E.)

58              Poi, dopo un pò di tempo, Lazzaro divenne sempre più malato. Dissero che morì di emorragie, secondo alcuni storici. Non lo so. Ma in tutti i casi, si ammalò e morì; poi lo presero e lo seppellirono. Passò un giorno. Che giorno buio! Oh! Oh! Oh, il capofamiglia era sparito, ed erano rimaste solo le due giovani ragazze.

Passò il secondo giorno. Oh, com’era buio. L’Uomo nel quale avevano riposto tanta fiducia... Il loro Uomo ben’amato per il quale avevano lasciato la loro chiesa, e tutto, le aveva deluse, e il loro fratello era morto.

Le cose non sembrano forse buie? Forse qualcuno ha pregato per voi, venite a vedere le potenze e i miracoli di Dio, poi tornate, e la prima cosa che vi capita, il giorno dopo vi sentite male. Il giorno dopo siete malati, o qualcosa può succedere il giorno dopo.

Ebbene, non lo sapete, che quando Gesù pregò per un ragazzo epilettico, quando quest’ultimo ritrovò i suoi sensi, ebbe la più forte convulsione che gli sia mai venuta addosso? La vostra fede non si basa sui sintomi, è in Dio, credete in Dio! Capite ciò che intendo dire?

59              Quando il vostro pastore prega per voi, dite: “Ebbene, non dev’essere un uomo di Dio, o Dio non ha udito la sua preghiera”. E la vostra fede allora? E’ la vostra fede che tocca Dio, non tutte le sue preghiere. Voi ubbidite alla Parola di Dio e quando ubbidite alla Parola di Dio, Dio è obbligato a rispondervi, se credete in Lui. Ciò riposa su di voi, non biasimate l’altro uomo. Bene. Dio mostra segni e prodigi e miracoli e tutto, ma sembra che il popolo non capisca cosa sia.

60                Un uomo, poco tempo fa, venne da me e disse: “Fratello Branham, sono andato da Freeman, sono stato da Roberts, sono stato da Ogilvie, sono andato da tutti loro. Non mi fanno alcun bene. Allora vengo da lei”.

Dissi: “Ed ora lei sta peggio di prima. Lei è andato verso la persona sbagliata. Vada a Cristo”. Amen.

Perché continuate a bighellonare attorno all’uomo? L’uomo non può niente per voi. Può predicare la Parola; può dimostrare i Suoi segni e ciò che Dio gli dà. Ma non può guarirvi; Dio vi può guarire! E’ vero. Credete che questa sia la verità? E’ la verità, amici. E’ vero.

Bene, il vostro pastore può benissimo far quello, o qualsiasi anziano della chiesa, come ogni altro uomo. E’ vero. Egli ha diritto di farlo tanto quanto ogni uomo. Poiché la sola cosa che dovete avere è la fede in Dio. Ecco che ci siamo.

61              Ora, notate, rapidamente. Passò il quarto giorno.

In primo luogo Gesù disse: “Il nostro amico Lazzaro dorme”.

Dissero: “Se dorme, allora va bene”.

“Vado a svegliarlo”.

Dissero: “Se dorme, allora sta bene”.

Disse: “E’ morto, ma vado a svegliarlo”. Bene, si recarono sul posto con Lui. Allora, stavano arrivando in città. Ancora alcuni minuti e termino. Il mio tempo sta finendo. Oh! mi sento bene oggi pomeriggio, sento la risposta della fede. Questo mi innalza, con la vostra fede che si lancia.

62              Voglio vedere se, ora, posso darvi la mia versione per mostrarvi l’atteggiamento di Dio verso la guarigione… Se avete predicato la Guarigione divina e praticato la Guarigione divina attraverso gli anni secondo il Vangelo dello Spirito Santo, allora, fratello, sorella, gli stessi risultati si produrranno proprio qui, oggi pomeriggio, per la guarigione, come fu il caso per lo Spirito Santo. Ci credete? Certamente. Ma quando mi metto a predicare sullo Spirito Santo, e incomincia a prendere la Parola di Dio e La mette a posto là fuori, allora ogni persona riempita di Spirito Santo...?... raggiungerà e Lo stringerà così. Oh! Lo stanno afferrando proprio ora. Non possono mancarlo, perché sono affamati.

Fratello, se fai un giro su te stesso e puoi realizzare che Egli fu colpito per le nostre trasgressioni e tramite le Sue lividure siamo guariti, puoi ricevere la potenza di Dio là dove ti trovi, dove sei seduto ora. Amen. E’ vero.

63              Ed ecco che arriva in città, quattro giorni... Marta e Maria sono sedute e tutto è buio, ogni speranza è svanita. Lazzaro era imputridito nella tomba. Quelle sono delle parole che voi tutti potete capire. Giaceva semplicemente in quel posto, e potete dire che “si era deteriorato”, se volete, ma era imputridito.

Una sera, dissi che ero talmente ammalato che rimettevo e quelli incominciarono a ridere. Dissi: “Ebbene mi sento così male, e che importanza ha se dico che rimetto o se dico che vomito, che differenza fa?” Dissi: “E’ la stessa cosa”.

Non cercate di aggiungervi un sacco di roba, siate semplicemente voi stessi. Ed è questo che non va con la gente oggi! Volete diventare troppo rigidi! E’ vero! Amen. E sono sincero, e voi? Amen. Credo che sia la Verità.

64              La gente si mette addosso troppo… Il Vangelo è arrivato al punto che è troppo gonfiato, educato. Li fanno entrare nei seminari o nei cimiteri, o qualsiasi cosa sia... (sono uguali, morti, entrambi.)

E mi fa’ venire in mente… I predicatori usciti dai seminari mi fanno pensare ad un’incubatrice per pulcini. Nella piccola incubatrice per pulcini si sente solo pio, pio, pio; non hanno una mamma. Meccanicamente ben preparato. Mi fa entrare anche me nel cervello di un predicatore “da incubatrice”. E’ vero. Rimanete saldi! Amo il modo  di Dio all’antica di salvare tramite lo Spirito Santo e l’azione dello Spirito Santo! C’è una reazione. E’ vero.

65              Dunque, rapidamente. Mentre entrava in città e Marta era seduta; durante quei giorni sembrava che avesse tirato per le lunghe, ma in quell’istante la fede la afferrò; arrivò qualcuno che disse: “Il Maestro è in città”.

Oh! Posso vedere come si affrettò. Aveva vissuto le ore più buie, le ore più buie avevano avvolto quel focolare come non mai. Oh, il loro ben’amato era morto. Erano passati quattro giorni e per fede nel loro Maestro, che potè guidarle fuori dalla chiesa, Lo avevano seguito.

66              Ognuno di loro, per seguire Gesù, aveva rinunciato a tornare in chiesa. Sapete che è la verità. Era un fanatico, come si diceva... no, essi piuttosto dicevano ciò di Lui. E colui che voleva seguirLo veniva buttato fuori dalla chiesa.

Abbandonarono la chiesa ed ogni cosa per seguirLo. Ed ora, Egli era partito e li aveva lasciati mentre il loro fratello stava morendo.

Posso sentire alcuni di loro che dicono: “Allora, se è proprio Quello che dice di essere, perché non ha guarito il Suo amico?”

Posso udirli: “Ah, ecco che ci siamo, è scivolato via per non aver niente a che fare con quello”. Vedete?

67              E laggiù, nell’ora più buia che avevano mai visto, videro venire Gesù. Oh! Nell’ora più buia Gesù arriva. Egli arriva di solito nell’ora più buia. E’ vero.

Oh, se avessi ancora un pò di tempo, c’è qualcosa che bolle quassù in me. Desidererei farvene partecipi. Ma non ho tempo. Ne parlerò un’altra volta. Quell’ora buia...

Mi ricordo, quando penso...  (La registrazione finisce qui – N.E.)

IN ALTO