HOME PREDICHE PROFEZIE LIBRI TRATTATI BIBBIA BIOGRAFIA VIDEO FOTOGALLERIA CONTATTI

La predica La Guida di William Marrion Branham è stata predicata il 65-1207 La durata è di: 1 ora 56 minuti .pdf La traduzione BBV
Scaricare:    .doc    .pdf (opuscolo)    .pdf   
Leggere il testo in italiano e in inglese simultaneamente
Leggere il testo soltanto in inglese

La Guida

Grazie, fratello Williams.

1                   Saluti al fratello Slyle, a sua moglie, e a tutti i delegati che sono qui questa sera a questa agape. Di certo è un grande privilegio essere qui. Io ho guardato avanti per quest’ora sin da quando abbiamo iniziato in questa zona.

2                   Or io voglio ringraziare quella signora, di cui non ricordo il nome. Billy mi ha appena detto che ella mi ha dato una confezione di dolci di Natale, li ha portati in macchina pochi momenti fa. Io non ricordo il nome di questa sorella; lei è della California. Quello è stato il mio primo dono di Natale! [La congregazione ride—n.d.t.] Così ti ringrazio per questo.

3                   Ora, questa sera, in questo momento, a Tucson sono le nove e dieci, però qui io penso che siano le otto e dieci. Per cui noi... Io ho la sensazione che tra la gente ci sia il pensiero che nel predicare io mi prolungo molto, così spero... [La congregazione applaude—n.d.t.] Grazie! [Il fratello Branham si rallegra per l’apprezzamento—n.d.t] Qui dentro ci sono delle persone veramente gentili! Vi ringrazio.

4                   Ma questa sera io sono un predicatore un po’ quasi sfinito. Sono stato in diversi posti attraverso la nazione, da Shreveport fino ad arrivare qui, sera dopo sera; e così, sapete, tu diventi proprio come un pochino scombussolato; prendi freddo, e la gola ti diventa rauca.

Quando iniziai a Shreveport... Alcuni anni fa io persi i miei capelli, e quando sono nelle nazioni del nord ho una piccola parrucca che mi metto quando predico, per evitare di prendere freddo. Quando andai a Shreveport me la dimenticai di mettere, e così presi un bel raffreddore! [La congregazione ride—n.d.t.] Con quei venti che soffiano in quel modo, tu proprio non sai cosa ti capita. Io li ho persi accidentalmente, e il cuoio è ancora soffice, e basta che sudo un pochino e subito lo sento nella gola; per questo ho dovuto annullare diverse mie riunioni. Così questa sera io sono un pochino rauco.

5                   Vogliamo dirvi che dall’altra parte della collina nelle riunioni abbiamo avuto un tempo meraviglioso. L’altra sera noi avemmo un bel tempo su coi fratelli in quell’altro locale. C’era una grande folla, un meraviglioso uditorio, le persone erano riverenti e gentili. Per cui ciò mi fa sentire proprio bene l’essere una parte degli Uomini d’Affari del Pieno Vangelo. Ciò è stato...

6                   Io sento di avere un Messaggio da Dio. Esso è un pochino strano per alcune persone che... Però io non posso farci niente, io devo essere proprio quello che sono. Ed io non intendo essere differente; ciò di cui si tratta è che io sto semplicemente vivendo nel tempo di un cambiamento.

7                   Vedi, fintanto che tu costruisci un muro dritto, tutto va bene, qualsiasi muratore può andare giù dritto in linea. Ma quando tu devi fare svoltare l’angolo, lì è dove il tempo...

E noi non stiamo costruendo un muro; noi stiamo costruendo una ”casa”, vedete. Per cui queste svolte devono venire. Esse vennero nell’epoca di Martin Lutero, di Giovanni Wesley, e nell’epoca Pentecostale; ora ciò è di nuovo qui. Così per noi è duro fare girare gli angoli. Però io sono molto grato a Dio, poiché nonostante ciò sia stato difficile, le persone hanno risposto al cento per cento. Per cui noi siamo molto grati, e grazie a ciascuno di voi.

Ed ora, se volete, prima che apriamo il Libro parliamo con l’Autore per un solo momento, mentre chiniamo i nostri capi.

8                   Dio caro, siamo grati a Te questa sera per il privilegio di conoscere Gesù Cristo il nostro Salvatore, il Tuo Figliuolo, e per il libero perdono dei nostri peccati, sapendo che il Suo Sangue è stato efficace da coprire tutti i nostri peccati e le nostre iniquità. Essi sono stati così sbattuti fuori e gettati nel mare della dimenticanza di Dio tanto che la Sua Sposa starà alla Cena delle Nozze pura, inadulterata, per sposare il Figlio di Dio. Come Ti ringraziamo per questa totale provvidenza, e per la fede di sapere che noi non confidiamo nei nostri propri meriti, ma solo nei Suoi meriti, in quello che Egli ha fatto per noi. Noi siamo molto grati!

9                   Ti ringraziamo per il successo che questi fratelli hanno avuto oltremare, in quelle nazioni su di là dove essi sono affamati ed assetati di Dio. Io prego, Signore, che se essi vi ritornano di nuovo, questi figli che essi hanno portato nel Regno siano diventati dei bisnonni e delle bisnonne dei figli che anche loro hanno portato dentro. Concedilo, Padre.

10              Benedici tutti noi insieme questa sera, e possa lo Spirito Santo darci le cose di cui abbiamo bisogno. Chiudi la nostra bocca per le cose che non dobbiamo dire, ed apri i nostri cuori per ricevere quello che Tu hai da dirci.Concedicelo, Padre. Ti preghiamo nel Nome di Gesù. Amen.

11              Andiamo ora alla Bibbia, ad un piccolo testo sul quale io voglio parlare per un po’ questa sera. Esso si trova in San Marco, al 10º capitolo.

12              Ora io, alcuni anni fa, quando dovevo parlare non mi scrivevo nemmeno una nota, io ricordavo le cose. Ed io non avevo da prendere un paio di occhiali per leggere la Bibbia. Ma da quando ho superato i venticinque anni, per la seconda volta, allora per me è un po’ difficile fare le cose come ero solito farle. Ed io sono come una macchina malandata; però continuo a correre! [Il fratello Branham sorride—n.d.t.] Io voglio continuare a scoppiettare fino a quando sono...fino a quando andrò a finire nel cumulo della rottamazione, per essere poi di nuovo modellato. Quella è la promessa.

13              San Luca, il 10o capitolo, e cominciando dal...io credo di aver detto dal 21o verso; se riesco a trovarlo qui da qualche parte. Io ho sbagliato; esso è San Marco. Vi chiedo scusa.

14              San Marco, il 10o capitolo, e il ventesimo...voglio leggere cominciando dal 21o verso. Iniziamo anzi dal 17o verso:

E quando egli si trovava in viaggio per la via, un tale venne di corsa e, inginocchiatosi davanti a lui, gli chiese: ”Maestro buono, cosa devo fare per ereditare la vita eterna?”.

E Gesù gli disse: ”Perché mi chiami buono? Non c’è nessuno che sia buono eccetto che uno, cioè Dio.

Tu conosci i comandamenti: Non commettere adulterio. Non uccidere. Non rubare. Non dire falsa testimonianza. Non frodare. Onora tuo padre e tua madre”.

Ed egli rispondendo gli disse: ”Maestro, tutti questi io li ho osservati fin dalla mia giovinezza”.

Allora Gesù osservandolo lo amò, e gli disse: ”Una cosa ti manca: va’, vendi tutto quello che hai e dallo ai poveri, e tu avrai dei tesori nel Cielo; poi vieni, prendi su la tua croce e segui me”.

Ma egli si rattristò da quel dire, e se ne andò via rattristato, poiché egli aveva dei grandi possedimenti.

Possa il Signore benedire la lettura della Sua Parola.

15              Ora, questa sera noi parleremo su un soggetto, ed io voglio che il mio testo sia ”Segui Me”, e il mio soggetto: La Guida. (Leadership)

16              Ora, ciò è strano; però oggi, mentre pregavo, ho pensato che forse... Io mi sono prolungato così tanto, e ogni sera giù dritto lungo la linea del Messaggio che ho, che il Signore mi ha dato da parlare; e così pensai che questa sera, su qui, in questo nuovo locale, io avrei presentato Questo da un differente punto di vista.

Or molte volte noi abbiamo parlato su questo, su questo che chiamiamo “Il Giovane Ricco”. E molti dei ministri qui, i miei fratelli, senza dubbio questo lo hanno trattato in molti differenti modi. Ma io questa sera voglio cercare di trattare questo in un modo diverso, come mai ho fatto prima, circa questa “Guida”.

17              Ricordatevi questo: ciascuno di noi, giovane o vecchio, nel primo passo che facesti in vita tua, qualcuno dovette guidarti. Proprio così. E nell’ultimo passo che tu farai, qualcuno ti guiderà. Qualcuno deve guidare.

18              Dio ha paragonato noi alle pecore. E se c’è qualcuno che sa circa l’allevare le pecore e la natura delle pecore, ebbene, allora tu saprai che una pecora non sa come orizzontarsi. Essa deve essere guidata. Perfino nei recinti dei macelli, noi troviamo che essi portano le pecore lì e poi essa viene guidata dentro al mattatoio tramite una capra. Una capra guida la pecora su, poi quando essa arriva sul bordo dello scivolo la capra salta fuori e la pecora cade dritta dentro al mattatoio. Così noi troviamo che una pecora non riesce a trovare la sua via di scampo.

19              Ricordo di una esperienza che io ebbi una volta con una pecora. Io ero guardiano di caccia nell’Indiana, e mi trovavo fuori nei campi; io sentii qualcosa, come un pianto molto pietoso. Esso era un piccolo agnellino che aveva perso sua madre, ed egli non riusciva a trovare le strada per andare da lei, e la mamma non riusciva a trovare la strada per andare verso l’agnellino. Ed io presi su il piccino, ed egli si appoggiò su di me e divenne molto quieto. Ed io andai lì attorno, tenendo tra le mani questo piccolo individuo che belava, però sentivo che egli appoggiava la sua testolina contro di me e sembrava come se egli sapesse che io lo stavo aiutando.

20              Io pensai: ”O Roccia dei Secoli, aperta per me, prendimi su nelle braccia del Signore Gesù, ed io sarò contento di sapere che sto andando a Casa per essere coi miei cari”.

Ed io pensai: ”Alla fine del viaggio della mia vita, prendimi tra le Tue braccia Signore, in questo modo. Allora io saprò che sarò portato attraverso il fiume, là, dall’altro lato, dove non ci sarà più sofferenza né malattia e cose simili, ed io sarò con quei cari che ho amato”.

21              Ora se tu studi la natura, tu trovi che c’è una grande cosa nella natura; io la trovo in ogni cosa che guardo e che Dio ha fatto, poiché Egli è l’Autore della natura. La natura scorre in continuità. Tutta la natura scorre all’incirca allo stesso modo. Voi notate, come credo di aver detto l’altra sera, che ”la Natura testimonia di Dio”. Se tu non avessi mai avuto una Bibbia, ciononostante tu potresti osservare la natura e sapere che questa Bibbia è la Verità.

22              Io ho avuto il privilegio di andare attorno e attorno al mondo. Ho letto circa le sue diverse fasi, ed ho visto le diverse religioni, i Maomettani; ed io ho letto il Corano, ho visto gli Shiiti, i Jains, e Maomettani, e i Buddisti, e cos’altro ancora. Eppure ognuno di essi ha una filosofia ed un libro di credi, un libro di leggi, e via dicendo. Ma la nostra Bibbia è la Verità, e il nostro Dio è l’Unico che è giusto; poiché ciascuno di loro si dirige verso una tomba che è da qualche parte dove giace ancora il loro fondatore, mentre il Cristianesimo si dirige verso una tomba aperta, e noi possiamo vivere nella Presenza di Colui che venne messo lì dentro. Egli è vivente! Egli non è un Dio chefu. Egli è un Dio che È. Non un ”Io fui”, o un ”Io sarò”, ma un ”IO SONO”.

23              E tutta la natura scorre in continuità, come ho detto parlando circa le nostre Epoche della Chiesa; cosa di cui ora abbiamo i libri che stanno venendo fuori, che sono i miei scritti riguardo le Epoche della Chiesa, ove vediamo la Chiesa, come Essa ha maturato, venendo su proprio esattamente come fa tutta la natura.

24              E l’altro giorno noi stavamo parlando riguardo al sole che quando sorge al mattino esso è come un piccolo bambino, molto debole, senza molta forza. Però man mano che il giorno avanza, esso diventa sempre più forte e più forte. Attorno alle otto, esso inizia la scuola, come fa un giovane ragazzo o una giovane ragazza. Poi attorno alle undici esso finisce la scuola ed è pronto per il suo servizio. Poi andando oltre fino a circa le tre, esso cambia, passa dalla mezza età alla vecchiaia. Poi nel pomeriggio esso muore. Però, è quella la fine del sole? No, esso ritorna la mattina seguente, per testimoniare che c’è una vita, una morte, una sepoltura, una risurrezione. Vedete? Vedete?

25              Osserviamo gli alberi, come essi si muovono e cosa fanno. Qualche tempo fa io ero giù nel Kentucky. A me piace andare a caccia di scoiattoli, e in Autunno io andai giù a caccia di scoiattoli assieme a un mio amico.

26              Or era molto secco, e chiunque va a caccia di scoiattoli sa quanto sia difficile sorprenderli quando tu cammini su quelle foglie secche. Oh, nel saper scappare, Houdini è solo un artista amatoriale in confronto a questi animaletti! Come sono abili a scappare via! E poi il cercare di sparargli a vista a circa cinquanta metri, ci vuole proprio un buon cacciatore per prendere tutti quelli che sono consentiti in un giorno.

27              Così il Sig. Wood, un mio amico, un Testimone di Geova convertito, era con me. Ed egli disse: ”Io conosco una fattoria su di qua, dove c’è un uomo che ha un sacco di...”, noi li chiamiamo ”urlatori”. [Gli ”urlatori” sono gli scoiattoli, perché fanno molto schiamazzo—n.d.t.]

28              Quanti sanno cos’è un urlatore? Beh, dunque, da quale parte del Kentucky siete voi? [Il fratello Branham dice questo come una battuta, e la congregazione ride—n.d.t.] Vedete? È da lì che io provengo.

29              Come qui, non molto tempo fa, in uno di questi locali,... Riguardo a questo io l’ho detto al fratello Williams e agli altri. Essi dissero: ”Noi ora ci alzeremo e canteremo l’Inno Nazionale”.

30              Ed io cominciai a cantare: ”Per la mia vecchia casa del Kentucky”. E nessuno si unì a cantare con me! [La congregazione ride—n.d.t.] Quello era l’unico inno nazionale che conoscevo. E così noi eravamo...noi eravamo...

[Qualcuno porge al fratello Branham una nota—n.d.t.]

31              Benissimo. ”Per piacere, prega per una signora che è qui dentro ora, la quale sanguina dal naso”. Preghiamo.

32              Dio caro, Ti chiedo, Signore, Tu che sei il grande Guaritore, Ti chiedo che la Tua grazia e misericordia tocchi questa cara donna proprio ora, e ferma quel sangue. Come persone credenti ci siamo radunati assieme, e questa signora è venuta qui per godersi la Parola del Signore e la comunione con le persone, ed io Ti chiedo, Signore, che proprio ora sgridi il nemico e fermi quel sangue. Nel Nome di Gesù Cristo. Amen. E noi ciò lo crediamo; lo crediamo.

33              Andiamo avanti con la piccola storia, giusto per creare come un sentimento prima che andiamo dritti nelle poche note che ho scritto giù qui, assieme ad alcune Scritture.

34              Ora, egli disse: ”Beh, andiamo su a vedere quest’uomo anziano. Nel suo posto egli ha un mucchio di urlatori”, disse lui, ”però lui è un infedele”. Egli disse: ”Se noi andiamo su là, egli ci maledice”.

35              Io dissi: ”Però qui noi non prenderemo alcun scoiattolo, e siamo accampati qui da due settimane!”. Eravamo tutti sporchi, con la barba lunga sulla faccia, e acconciati come...

36              Egli disse: ”Bene, andiamo su di là”.

37              Così noi andammo giù per alcune miglia, per circa venti miglia. [Circa trenta chilometri—n.d.t.] Io ero stato prima una volta giù da quelle parti, per tre sere, in un campo Metodista, dove erano accadute alcune grandi cose che il Signore aveva fatto, e c’erano stati grandi servizi di guarigione tra la gente Metodista.

E così noi tornammo indietro andando su per alcune colline e valli e burroni; tu proprio devi conoscere il Kentucky per sapere a quale posto vuoi arrivare. E mentre andavamo là dietro, noi arrivammo ad una casa, e lì stava seduto un uomo anziano...due uomini anziani; stavano seduti là fuori, coi loro vecchi cappelli abbassati giù davanti alle loro facce. Ed egli disse: ”Eccolo lì!” Egli disse: ”Egli è proprio un duro”. Disse: “Egli odia quella parola ‘predicatore’”.

38              Così io dissi: ”Beh, è meglio che io rimanga seduto in macchina, altrimenti noi non cacceremo affatto!”. Io dissi: ”Tu vai dentro e chiedigli se possiamo cacciare”.

39              Così egli uscì, cominciò ad andare verso di loro per parlare con loro. Ora nel Kentucky, sapete, si usa dire sempre quel: ”Vieni dentro!”, e via dicendo. E così egli andò su lì e gli disse: ”Mi chiedo se possiamo cacciare un po’ nella sua proprietà”.

40              E quel vecchio stava seduto lì, di circa settantacinque anni d’età, col tabacco che gli colava giù dalla bocca, sputò e disse: ”Qual’è il tuo nome?”.

Egli disse: ”Il mio nome è Wood”.

Quello disse: ”Hai qualche parentela con quel vecchio Jim che di solito abitava...?”.

Egli disse: ”Sì, io sono il figlio di Jim”. Disse: ”Sì, io sono Banks”.

41              “Beh”, disse lui, ”quel vecchio Jim era un uomo onesto”. Disse: ”Certamente, caccia pure”.

Gli disse: ”Sei da solo?”.

Disse: ”No, là fuori c’è il mio pastore”.

Gli disse: ”Cosa?”.

Egli disse: ”Il mio pastore è là fuori in macchina, e lui caccia assieme a me”.

42              Gli disse: ”Wood, non dirmi che sei sceso così in basso tanto che ovunque vai ti porti dietro un predicatore?”. [La congregazione scoppia a ridere—n.d.t.] Egli era un rude, uno di quei vecchi caratteri.

43              Così, sapete, io pensai che era meglio che scendevo dalla macchina. Così uscii fuori, camminai attorno, ed egli disse: ”Beh, tu sei un predicatore, huh?”.

44              Io dissi: ”Sissignore”. Egli mi guardò da cima a fondo; io ero tutto sporco, macchie di sangue di scoiattolo, e...

Io dissi: ”Non sembra che assomiglio a un predicatore!”.

45              Egli disse. ”Beh, mi piace come sei acconciato!”. Egli disse: ”Sai, io voglio dirti qualcosa”. Egli disse: ”Io suppongo di essere un infedele!”.

46              Io dissi: ”Sissignore, io quello l’ho compreso”. Io dissi: ”Penso che a riguardo non ci sia molto di cui vantarsi. Non è così?”.

47              Ed egli disse: ”Beh, non lo so!”. Egli disse: ”Lascia ora che ti dica io cosa penso di voi”.

Io dissi: ”Va benissimo”.

48              Egli disse: ”Voi state abbaiando all’albero sbagliato!”. Ora, quanti sanno cosa significa quello? Ciò significa che esso è un cane bugiardo, vedete; poiché il procione non è affatto lì, vedete. [Quando il procione è rincorso dal cane, esso sale su un albero, poi da lì salta su un altro albero, ma il cane non lo vede; e pensando che esso è ancora su quell’albero, esso continua ad abbaiare sotto a quell’albero—n.d.t.]

Egli disse: ”Voi state abbaiando all’albero sbagliato!”.

Io dissi: ”Quella è la sua opinione”.

49              Ed egli disse: ”Bene”, disse lui, ”lo vedi quel vecchio camino che sta là sopra?”.

Io dissi: ”Sì”.

50              Disse: ”Io sono nato su di là, settantacinque anni fa”. Egli disse: ”Attraverso tutti questi anni, io sono vissuto proprio qui su tutte queste colline qui attorno”. Disse: ”Io ho guardato verso il cielo, ho guardato qua e , e di certo, in tutti questi settantacinque anni, se ci fosse stato qualcosa che assomigliasse a Dio io lo avrei visto. Non lo pensi?”.

51              Io dissi: ”Beh, ciò dipende per che cosa lei sta guardando. Vede, tutto dipende da cosa lei sta cercando”.

52              Ed egli disse: ”Beh, di certo io non credo che ci sia una simile creatura; e credo anche che voi predicatori non fate altro che uscire e truffate la gente dei loro soldi e di ogni altra cosa. Quello è ciò che fate”.

53              Io dissi: ”Beh, lei è un cittadino americano, lei ha diritto al suo proprio modo di pensare”.

54              Egli disse: ”Però una volta ho sentito parlare di un tizio, con cui di certo mi piacerebbe... Se riuscissi a trovarlo, vorrei fargli alcune domande”.

Io dissi: ”Veramente?”.

55              Egli disse: ”Egli era un predicatore, forse tu lo conosci”. Disse: ” Non molto tempo fa egli tenne una riunione su qui a Campbellsville, nel terreno di una chiesa, in un campeggio”. Ed egli disse: ”Io mi sono dimenticato il suo nome. Lui è dell’Indiana”.

Ed io dissi: ”Oh, veramente?”.

56              E il fratello Wood cominciò a dire: ”Beh, io...”. Io gli sussurrai: ”Stai zitto!”. E così egli disse...

Io gli dissi: ”Cosa sa di lui?”.

57              Egli disse: ”Beh, sai, una vecchia signora, qualcuno qui sulla collina, stava morendo di cancro, ed io e mia moglie andavamo su lì ogni mattina a cambiarle il letto. Essi non potevano nemmeno alzarla abbastanza per metterla sulla padella, e le cambiavano il lenzuolo trascinandolo sotto”. Disse: ”Lei stava morendo. Lei era stata a Louisville, e dissero che i dottori l’avevano licenziata, dicendo che stava per morire.

58              Ora sua sorella andò su a quella riunione, e disse che quel predicatore stando lì sopra a quel palco guardò indietro sopra l’uditorio e chiamò questa donna per nome, e le disse che quando lei era partita aveva preso con sé un fazzoletto e lo aveva messo nella sua borsa. E chiamò pure per nome questa donna che vive giù qui, venti miglia più in giù qui, e le disse come lei stava soffrendo con il cancro, qual’era il suo nome, e tutto quello che lei aveva passato. Poi le disse: ‘Prendi quel fazzoletto, e vai a metterlo sopra quella donna’, e le disse che la donna sarebbe guarita del suo cancro”.

59              Egli disse: ”Quella notte essi vennero giù qui”. Ed egli disse: ”Onestamente, io sentii su di là un gridare terribile. Io pensai che in cima alla collina loro avevano lasciato libero l’Esercito della Salvezza! Dissi: ‘Beh, penso che la vecchia sorella sia morta’. Dissi: ‘Domani andremo a prendere il carro e la porteremo fuori sulla strada principale, così che i becchini se la possano prendere’”.

Egli disse: ”Noi aspettammo. Non c’era bisogno di andare su a quell’ora di notte; andare su lì per la collina, per circa un miglio”. [Quasi due chilometri—n.d.t.]

Disse: ”Noi andammo su lì la mattina seguente, e sai tu cosa era accaduto?”.

Io dissi: ”Nossignore”.

60              Egli disse: ”Lei era seduta lì che mangiava frittelle di mele, e beveva caffè assieme a suo marito!”.

Ed io dissi: ”Lo dice sul serio?”.

Egli disse: ”Sissignore!”.

”Oh, signore”, dissi io, ”non mi dica che ora lei stia dicendo quello sul serio!”.

61              Egli disse: ”Quello che mi infastidisce è il come abbia fatto quell’uomo, che non era mai stato in questa nazione, a sapere quello!”. Vedete?

Ed io dissi: ”Oh, non mi dica che lei crede a quello!”.

Egli disse: ”Ciò è vero!”.

Io dissi: ”Crede lei quello?”.

62              Egli disse: ”Beh, allora andiamo dritto là su quella collina, e te lo proverò!”. Vedete, ora era lui che stava predicando a me. [La congregazione si rallegra—n.d.t.]

63              Così io dissi: ”Uh-huh!”. Io presi su una mela e dissi: ”Posso avere una di queste mele?”, e la strofinai sui miei vestiti.

64              Egli disse: ”Beh, i calabroni se le stanno mangiando tutte, per cui credo che una puoi averla anche tu”. Ed allora io dissi: ”Beh, ...”, gli detti un morso, e dissi, ”essa è una buona mela!”.

65              Egli disse: ”Oh, sì!”. Disse: ”Lo sai cosa? Io ho piantato quell’albero lì, oh, quarant’anni fa, o qualcosa del genere”.

Io dissi: ”Oh, davvero?”.

”Sissignore”.

66              Ed io dissi: ”Beh, ed ogni anno...?”. Io dissi: ”Ho notato che non abbiamo ancora avuto una gelata, siamo ai primi di Agosto”. Io dissi: ”Quelle foglie stanno cadendo dall’albero”.

67              Disse: ”Sissignore, ciò è esatto, ci stiamo avvicinando all’Autunno. Credo che questa volta ne avremo uno in anticipo”.

Io dissi: ”Sissignore”. Cambiai il soggetto, vedete.

68              Allora io dissi: ”Beh, sa, ciò è strano”, dissi io, ”che quella linfa stia andando fuori da quell’albero, e quelle foglie cadono via; eppure non c’è ancora stata alcuna gelata per uccidere quelle foglie”.

69              Egli disse: ”Beh, cos’ha ciò a che fare con quello di cui stavamo parlando?”.

70              Io dissi: ”Beh, io mi stavo solo facendo la domanda”. Sapete, mia mamma di solito diceva: ”Dai alla mucca abbastanza corda ed essa s’impicca da se stessa”, sapete. Così io a lui gli stavo dando molta corda!

71              Così egli andò fuori e disse: ”Beh, sì, che cosa ha a che fare ciò con quello?”.

72              Io dissi: ”Sa, Dio porta quelle mele su, e lei si gode quelle mele e quelle foglie, si siede all’ombra, e via dicendo. Poi in Autunno essa va giù, per poi ritornare di nuovo su con le mele e con le foglie”.

73              Egli disse: ”Oh, quella è semplicemente la natura! Vedi, quella è la natura”.

74              Io dissi: ”Beh, certo che quella è la natura”. Io dissi: ”Quella è la natura, però Qualcuno deve controllare la natura, vede”.

Io dissi: ”Mi dica ora lei: ‘Chi fa quello’?”.

75              Egli disse: ”Beh, naturalmente ciò è semplicemente la natura!”.

76              Io dissi: ”Ora, chi è che dice a quella piccola foglia di...”. Io dissi: ”Ora, la ragione per la quale quella foglia cade, è perché la linfa va giù nella radice. E cosa se quella linfa stesse su nell’albero durante l’Inverno? Cosa accadrebbe?”.

77              Egli disse: ”Ciò ucciderebbe l’albero”.

78              ”Bene”, dissi io, ”ora, qual’è l’intelligenza che fa scendere quella linfa giù nelle radici, dicendo: ‘Vai via da qui ora, poiché sta venendo l’Autunno; vai giù nelle radici e nasconditi’. Ed essa sta giù dentro le radici come in una tomba, e poi la prossima Primavera viene di nuovo su, portando su altre mele, e portando su altre foglie ed altro?”.

79              Egli disse: ”Quella è semplicemente la natura! È quella che fa questo”. Disse: ”È il tempo! Sai, è il cambiamento di stagione, l’Autunno che si avvicina”.

80              Io dissi: ”Allora metta un secchio d’acqua sul muretto là fuori, e veda se la natura la fa scorrere giù in fondo al muretto e poi la porta di nuovo su”. Vedete?

”Beh”, disse lui, ”tu devi avere in mente qualche cosa”.

Io dissi: ”Ci pensi su un pochino, mentre noi andiamo a cacciare”.

Ed egli disse: ”Beh, cacciate ovunque volete ”.

81              Io dissi: ”Quando io ritorno, se lei mi dice quale intelligenza fa scorrere quella linfa fuori da quell’albero mandandola giù nelle radici e la fa stare lì per tutto l’Inverno, e poi la fa ritornare la prossima Primavera, allora io le dirò che Quella è la stessa Intelligenza che mi disse circa quella donna su di là”.

Egli disse: ”Disse a ‘te’”?

Io dissi: ”Sissignore”.

Egli disse: ”Non dirmi che sei tu quel predicatore!”.

Io dissi: ”Riconoscerebbe il suo nome?”.

Egli disse: ”Sì”.

Io dissi: ”Branham?”.

Egli disse: ”Esatto”.

Io dissi: ”Ciò è esatto”. Vedete?

82              E, sapete cosa? Io guidai quell’uomo anziano a Cristo, proprio lì sulla sua stessa testimonianza.

83              Ed un anno dopo io andai giù lì e parcheggiai la macchina nel cortile; essa aveva la targa dell’Indiana. Essi si erano spostati, lui era morto. E così quando io vi ritornai, ecco lì che stava sua moglie la quale mi venne veramente contro; io pensavo di avere il permesso di cacciare. E lei venne là fuori, e disse: ”Non sai leggere?”.

84              Io dissi: ”Sì, madam”. Lei disse: ”Non vedi quei segni che dicono ‘Vietato Cacciare’?”.

85              Io dissi: ”Sì, madam; ma io ho il permesso!”.

86              ”Tu non hai alcun permesso!”, disse lei.

87              Lei disse: ”Noi abbiamo quel segnale lì già da molti anni”.

Io dissi: ”Beh, sorella, io allora mi sono sbagliato. Chiedo scusa”.

88              Lei disse: ”Scusa un bel niente! Quella targa messa là sopra è dell’Indiana, e voi siete la gente più sfacciata che ci sia!”.

Io dissi: ”Posso spiegarmi?”. Io dissi...

”Sì! Chi è stato a darti il permesso?”.

89              Io dissi: ”Io proprio non ricordo come si...”. Io dissi: ”Egli era un uomo anziano che stava seduto là fuori sul porticato, quando io venni giù qui l’anno scorso; vede, e noi abbiamo parlato di Dio”.

E lei mi guardò, e disse: ”Sei tu mica il fratello Branham?”.

Io dissi: ”Sì, madam”.

90              Lei disse: ”Perdonami! Io non sapevo chi eri”. Lei disse: ”Io voglio raccontarti la sua testimonianza. Nelle sue ultime ore prima della morte, egli alzò su le mani e si mise a lodare Dio”. Disse: ”Egli morì nella fede Cristiana, ed è stato portato via a Dio”.

91              Vedete: ”Se essi tacciono, le rocce grideranno immediatamente”. Nella natura c’è qualcosa!

92              Osservate gli uccelli, osservate gli animali, osservate ogni cosa, osservate la natura.

93              Osservate la piccola colomba, come essa vola. Essa è un uccello differente. Vedete, essa non ha alcuna bile; essa non può mangiare ciò che può mangiare il corvo, vedete. Essa in sé non ha alcuna bile. Essa non ha da farsi il bagno nell’acqua, poiché essa ha in sé qualcosa, e ciò la lava da dentro a fuori, vedete.

94              E quello è il modo in cui è un Cristiano. Vedete, ecco perché Dio rappresentò Se Stesso in un colomba, poiché la... E Gesù fu rappresentato come un agnello. Nella natura tu troverai sempre Dio.

E Dio ha paragonato noi alle pecore, le quali devono essere guidate. Ve lo ricordate che qualche tempo fa su questo io predicai un sermone? Come la Colomba venne giù sull’Agnello, per guidare l’Agnello, e che la Colomba guidò Lui al macello? Ora, quella Colomba non sarebbe discesa sopra qualsiasi altro tipo di animale, poiché entrambi loro dovevano essere della ”stessa natura”. Vedete?

Se la Colomba fosse scesa sopra un lupo, egli avrebbe sbuffato e ringhiato, e la Colomba avrebbe ripreso il suo volo.

95              Ebbene, ciò è nello stesso modo anche ora. Coi nostri modi cattivi, lo Spirito Santo semplicemente prende il Suo volo e va via. Si deve avere la stessa natura.

L’uccello del cielo, la colomba, con il più mansueto animale della terra, l’agnello, possono andare insieme d’accordo.

E quando lo Spirito Santo viene su di noi e ci fa delle nuove creature, allora Egli può guidarci. Ma se noi cerchiamo di vivere la stessa vecchia vita, ciò proprio non funziona! Ciò proprio non funziona.

96              Ora, il primo passo che tu facesti in vita tua, parlando riguardo la guida, fu probabilmente tramite le mani di qualche vecchia dolce madre. Forse questa sera quelle mani sono ferme, qua fuori da qualche parte in qualche cimitero; però quelle furono le mani che ti sostennero per farti fare il tuo primo passo.

97              Dunque dopo che tua madre t’insegnò a camminare, tu facesti alcuni passi e poi cadesti giù, poi ti rialzasti e pensavi che stavi facendo grandi cose. Poi lei ti affidò alla maestra di scuola, e anche lei cominciò a guidarti nell’istruzione, su come e cosa tu dovevi fare, e come tu dovevi imparare, e via dicendo in questo modo.

98              Poi dopo che la maestra di scuola con te ebbe finito, allora tu tornasti indietro, e ti prese tuo padre. Dunque quando ti prese tuo padre egli forse t’insegnò un mestiere; come essere un uomo di successo negli affari, come fare le cose nel modo giusto. Tua madre t’insegnò ad essere una casalinga, come cucinare, e così via dicendo.

99              Poi dopo che essi ebbero finito con te, allora ti prese il tuo ministro, o prete.

Però ora, chi è che ti guida? Quella è ora la questione.

100         Ora, questa sera noi siamo tutti guidati da qualcosa. Noi dobbiamo esserlo. Noi siamo guidati. Pensateci!

101         Guardiamo ora a questo giovanotto, a che cosa è stato che lo ha influenzato. Guardiamo a questo giovane uomo d’affari; chiamiamolo così, poiché egli era un uomo d’affari. Egli era un grande uomo di successo. Guardiamo a quelli che lo guidarono.

102         Forse la prima fu sua madre, la quale aveva insegnato a lui, come piccolo ragazzo, le cose che egli doveva fare. Poi suo padre gli insegnò come essere di successo, e forse gli aveva lasciato una eredità, poiché egli stesso era un padrone; forse suo padre se n’era andato, e lui era un uomo d’affari. Egli era come quello che noi oggi chiamiamo: un ”Cristiano” uomo d’affari; anzi, egli era un ”religioso” uomo d’affari, questa credo che sia la migliore definizione.

103         Quest’uomo era religioso, egli non era affatto un infedele; e da sua madre era stato istruito come comportarsi bene, come camminare, come vestirsi. Da suo padre gli era stato insegnato un grande mestiere, e come essere un uomo di successo; e i suoi affari erano un successo. E suo padre e sua madre erano cresciuti in chiesa, e avevano affidato lui al sacerdote; e il sacerdote aveva fatto di lui un uomo veramente religioso. Per cui egli era un uomo di buona cultura, e un bravo ragazzo con un buon carattere.

104         Se Gesù Cristo lo guardò e lo amò, allora significa che riguardo a questo ragazzo c’era qualcosa di reale. Proprio così. Poiché la Bibbia dice qui, come abbiamo visto in Marco, che Gesù osservandolo lo amò. Sì: ”Gesù osservandolo, lo amò”. Per cui ci deve essere stato un qualcosa di veramente rilevante riguardo a questo giovane.

Egli aveva un buon carattere, ed una buona reputazione. Egli era un uomo che era stato allevato correttamente. Era intelligente, scaltro, intellettuale, di successo negli affari, e un uomo religioso. Egli aveva molte caratteristiche che erano così rilevanti tanto che attrassero l’attenzione di Gesù Cristo, il Salvatore. Però quando egli venne messo a confronto, anche se era di successo in tutte queste altre cose...

105         Non c’era niente di storto; egli era perfettamente tagliato, giustamente misurato, intelligente, giusta istruzione, di successo, era scaltro, un ottimo uomo d’affari, e probabilmente apparteneva ad un gruppo di uomini d’affari che era lì da qualche parte in Palestina. Forse egli apparteneva ad una comunità di uomini d’affari, come quella che noi abbiamo qui questa sera; senza dubbio egli lo sarà stato, poiché gli uomini d’affari hanno sempre avuto comunione con altri, l’uno con l’altro. Poiché si tratta di ”uccelli dello stesso piumaggio”; essi hanno cose in comune di cui parlare.

106         Gli uomini religiosi non vogliono parlare assieme agli uomini che corrono da un bar all’altro, e stare assieme a loro, poiché essi non hanno niente in comune. Noi dobbiamo avere cose in comune!

Così i Cristiani hanno cose in comune con i Cristiani; i peccatori hanno cose in comune coi peccatori; e nelle associazioni, chiunque essi siano, hanno delle cose in comune. E questo giovane probabilmente apparteneva ad una comunità di uomini d’affari.

107         Ed egli era proprio veramente religioso, poiché a Gesù qui, nel fargli la domanda, egli rispose dicendo: ”Io ho osservato questi comandamenti; li ho osservati tutti sin dalla mia giovinezza”. Proprio così.

108         Vedete, egli era stato allevato correttamente, istruito correttamente, ed ogni altra cosa. Ma quando egli venne messo a confronto con il pensiero di ”Vita Eterna”,...

Io ora voglio che voi notiate questo: benché egli avesse tutto questo carattere, ciononostante egli sapeva di non possedere la Vita Eterna.

109         Ora, tutte le nostre associazioni, la nostra chiesa, la nostra affiliazione, e le cose che noi teniamo così care; le nostre associazioni americane, ed ogni altra cosa, sono molto buone, non c’è niente da dire contro a quello. E la nostra associazione qui degli Uomini Cristiani d’Affari, è una grande cosa; essa è stata una porta aperta per me, riguardo ai miei pensieri interdenominazionali che ”noi siamo Cristiani”.

110         Non c’è nessuno, nessuna denominazione, che possa reclamarci come veri Cristiani, poiché tu appartieni a Dio. Le denominazioni sono cose fatte dall’uomo, e il Cristianesimo è cosa mandata dal Cielo! Ma in tutte queste cose che abbiamo, benché esse siano buone, benché esse ci fanno venire assieme, e ci fanno avere delle belle riunioni, e della buona comprensione sociale; tuttavia ciascuno di noi è messo a confronto con la ”Vita Eterna”!

E non importa quanto di successo siamo stati negli affari, quanto di successo siamo stati...e quanto grandi membri di chiesa siamo, e come lavoriamo, e come cerchiamo di fare le cose nel modo giusto, eppure, se tutto ciò non è fatto nel modo giusto, esso è un ”adorare Dio invano”.

111         Gesù classificò questo nello stesso modo. Meglio che mi soffermo su questo per un momento. Egli disse: ”invano voi Mi adorate, insegnando per dottrina i comandamenti degli uomini”.

Ora, pensate: una sincera ed onesta adorazione a Dio, con la sincerità nel tuo cuore, eppure essere invano!

Ciò ebbe inizio così con Caino, nel Giardino dell’Eden. Sincera adorazione, ma fu rigettata! Molto religioso, eppure rigettato!

112         A Shreveport, due settimane fa, ad una riunione degli Uomini d’Affari, durante una colazione c’erano diverse centinaia di persone che si erano radunate, ed io mi presi due ore e mezza per parlare su: Facendo Un Servizio A Dio Senza Che Esso Sia La Volontà Di Dio. Ora quello suona strano, però noi dobbiamo incanalare noi stessi nel canale provveduto da Dio, e nel modo di Dio nel fare la cosa.

Non importa quanto noi abbiamo a pensare che ciò sia giusto; esso deve essere secondo la Parola del Signore, altrimenti esso è invano!

Caino adorò, però ciò non era secondo la Parola del Signore. I Farisei adoravano, ma non secondo la Parola del Signore.

113         E in quel particolare Messaggio agli Uomini d’Affari, io insegnai questo: Davide, egli voleva fare un servizio al Signore, ed egli era nel giusto in quel che disse. Egli disse: ”È giusto che l’arca del Signore stia giù lì? Portiamola su qui”. Quello era avvenuto ai giorni dell’altro re, il re a cui egli succedette.

Egli disse: ”Ciò non è giusto. Essi non consultarono mai il Signore tramite l’arca, però noi dobbiamo farlo”. Ora, ciò era corretto, era la cosa che essi dovevano fare.

Egli disse: ”Noi dobbiamo andare a prendere l’arca, così che possiamo consultare il Signore”. E ciò era giusto, poiché essa era giù in un’altra nazione. Così dissero: ”Noi dobbiamo portarla su qui. Portiamola su qui e mettiamola qui nella nostra casa, e adoriamo il Signore”.

114         Ora, notate: nel fare questo egli andò nel canale sbagliato! Egli consultò i capitani di cinquanta e di centinaia e di migliaia. Essi furono tutti consultati, ognuno. Vedevano che ciò era la volontà del Signore, e sembrava che ciò fosse la Parola del Signore.

115         La Parola del Signore a volte tu devi metterLa nel Suo ”giusto posto”, altrimenti Essa non è la volontà del Signore! Vedete? Ora, lasciate che questo penetri giù in profondità, così che possiate afferrare una concezione generale di ciò che io sto cercando di dire.

116         Io non voglio che la Chiesa cada in quelle orme che voi avete trovato su di là in Inghilterra: capelli lunghi, e uomini con facce imbellettate, e pervertiti. noi non vogliamo quello!

Non importa quanto religioso ciò suona, e quanto Elvis Presley possa cantare cantici religiosi, egli rimane pur sempre un diavolo. Io non sto giudicando, ”però voi li riconoscerete dai loro frutti”. Vedete?

Egli è un Pentecostale, però ciò non fa alcuna differenza. Vedi, i tuoi ”frutti” testimoniano di ciò che tu sei.

117         Non importa se lo Spirito viene su di lui; egli può parlare in lingue, egli può gridare, egli può guarire i malati. Gesù disse:

”Molti di loro in quel giorno verranno a Me e diranno: ‘Signore, non ho io fatto ”questo” e ”quello”’? Ed Io dirò loro: ‘Dipartitevi da Me, voi che operate iniquità, Io non vi ho mai conosciuti’”.Vedete?

118         Noi dobbiamo essere veri e genuini Cristiani! E l’unico modo tramite il quale noi possiamo fare quello è: confrontare ciò con questa domanda qui di ”Vita Eterna”.

119         C’è solo una forma di Vita Eterna, ed essa viene da Dio. Ed Egli ha ”preordinato” ogni creatura che vorrebbe averLa.

Proprio come tu eri un gene in tuo padre, così tu eri un gene in Dio. Tanto per iniziare, o tu sei uno dei Suoi ”attributi”, o tu non sarai mai Là.

Tu sei venuto fuori nel terreno-letto di tua madre. Tuo padre non ti conosceva. Tu eri nei suoi lombi. E quando tu venisti fuori nel terreno-letto di tua madre, e poi diventasti un essere umano e fosti fatto nell’immagine di tuo padre, ora tu potevi avere comunione con lui. E la stessa cosa è con Dio.

120         Se tu hai Vita Eterna... La vita in cui tu sei venuto dentro, la vita naturale, la vita fisica, era in tuo padre. E l’unico modo tramite il quale tu puoi Nascere di Nuovo, è tramite il tuo Padre Celeste, l’essere un Suo attributo.”Tutti quelli che il Padre Mi ha dato, verranno a Me”.

121         Vedi, tu sei qui perché il tuo nome venne messo sul Libro della Vita dell’Agnello perfino ancora prima che ci fosse la fondazione del mondo. Ciò è esattamente corretto.

Tu sei un ”gene”, un gene spirituale che viene fuori dal tuo Padre Celeste; una parte della Parola di Dio.

Se ciò è così, allora come ho detto, tu eri con Gesù quando Egli fu qui, poiché Egli era la Parola. Tu soffristi con Lui, moristi con Lui, fosti seppellito con Lui, e risuscitasti con Lui, ed ora sei seduto nei Luoghi Celesti in Lui.

122         Notate, Davide pensò che ogni cosa fosse a posto, ed egli consultò tutta quella gente, ed ognuno di loro cominciò a danzare, a gridare e urlare. Essi ebbero tutte le emozioni religiose che c’erano; eppure ciò non era ancora la volontà di Dio di andare giù e portare la Parola di Dio indietro nella casa di Dio.

Però, vedete, in tutte le epoche Dio ha operato attraverso ”una” via. La Sua prima decisione è la Sua unica decisione, poiché Egli nella Sua decisione è perfetto. ”Egli non fa niente se prima non rivela la cosa ai Suoi servi, i profeti”. Ciò è esatto.

123         Ecco perché in questa epoca della chiesa in cui viviamo, non c’è chiesa Metodista, Battista, Pentecostale, o qualsiasi altra, che possa mettere la Chiesa nella Sposa. Ciò deve essere il corrispondente di Malachia 4, cioè Dio che manda un profeta e a cui si rivela, poiché quella è l’unica via.

Le nostre chiese si denominano e gettano la cosa in un pasticcio e nella confusione, proprio come esse hanno sempre fatto, e così Dio manda sempre il profeta.

124         E lì nel paese c’era Nathan, un profeta confermato davanti a Dio, ed egli non fu nemmeno consultato.

125         Ed essi andarono giù lì a prendere l’arca e rovinarono la vita di un uomo onesto, e via dicendo; poiché per trasportarla anziché metterla sulle spalle dei Leviti, essi la misero su un ”carro”. Fecero un totale pasticcio!

126         Vedi, se tu non procedi secondo la ”volontà” di Dio e secondo la ”via” che Dio ci indica di andare, essi La rendono sempre tutta confusionata e La fanno finire in qualche organizzazione, denominazione, o in qualche messaggio; ed ecco fatto! Vedete, ciò è sempre stato fatto in quel modo.

127         Essa è la stessa cosa con la quale questo ragazzo dovette confrontarsi. Egli forse sarà stato un membro dei Farisei, o dei Sadducei, o di qualche altro grande ordine di quel giorno. Egli era proprio molto religioso. Egli disse: ”Mi è stato insegnato di osservare questi comandamenti sin da quando ero un fanciullo”. Vedete? E Gesù lo amò per questo! Però egli rifiutò di essere guidato; egli rifiutò di accettare la vera guida di Gesù Cristo, che dava a lui Vita Eterna.

128         Notate, egli credeva che c’era qualcosa di differente da quello che egli aveva, altrimenti egli non avrebbe mai detto: ”Maestro buono, cosa devo fare ora?”.

129         Vedete, egli voleva fare qualcosa da se stesso. E quello è il modo in cui facciamo noi; noi vogliamo fare qualcosa da noi stessi. Il Dono di Dio è un dono gratuito! Dio Lo dà a te, e tu non fai nulla per averLo. Egli Lo ha destinato a te, e tu ce l’avrai! Vedi?

130         Notate, egli sapeva che Essa era lì. Egli credeva in Essa, e La voleva! Però quando egli venne confrontato con il come egli doveva farlo, ciò era differente dal suo rituale. Dove si trovava era differente, poiché egli poteva tenersi i suoi soldi e appartenere lo stesso alla chiesa che apparteneva, e via dicendo. Ma Gesù sapeva quello, e sapeva anche che egli aveva accumulato i suoi soldi; così gli disse: ”Va’, vendi tutto quello che hai e dallo ai poveri. Poi vieni, prendi su la tua croce e segui Me, e tu avrai dei tesori nel Cielo”. Ma egli questo non poteva farlo.

131         Le altre guide che egli ebbe nei giorni della sua giovinezza, ebbero una tale influenza su di lui tanto che egli rifiutò di accettare la Via provveduta da Dio, la quale era Gesù Cristo; l’Unico che detiene Vita Eterna, e l’Unico che può darteLa.

Non è la chiesa che può darti Vita Eterna; non il tuo vicino; non il tuo pastore; non il tuo prete; non il tuo credo. Solo Gesù Cristo può darti Vita Eterna!

132         Non importa quanto buono tu sia, quello che smetti di fare, quello che inizi a fare; tu devi accettare la persona del Signore Gesù Cristo. E dunque quando tu fai quello, siccome Egli è la Parola, allora la tua vita proprio si accorda con la Parola, ed Essa manifesta Se Stessa a questa epoca in cui tu stai vivendo.

133         Noè dovette fare quello, perché la Parola si potesse manifestare nella sua epoca. Ora, cosa se Mosè si fosse fatto avanti, e avesse detto: ”Noi sappiamo ciò che Noè ha fatto, quindi noi prendiamo la Parola di Noè. Noi faremo proprio nel modo in cui fece Noè. Noi costruiremo un’arca e navigheremo giù lungo il Fiume Nilo, e così usciremo dall’Egitto”? Ebbene, ciò non avrebbe funzionato! Vedete, quella fu un’altra epoca.

134         Gesù non poteva venire con il Messaggio di Mosè. Lutero non poteva venire col messaggio Cattolico. Wesley non poteva venire col Messaggio di Lutero. I Pentecostali non potevano venire con il Messaggio dell’epoca di Wesley. E la Sposa non può essere formata nella denominazione Pentecostale; essa proprio non può esserlo. E ciò è esattamente giusto, poiché essa si è organizzata ed è andata là fuori, e siede là proprio come il resto di loro. Essa è la ”pula”.

135         Proprio come la vita che viene su attraverso lo... Vedete, quello scrittore di cui parlai l’altra sera, quello scrittore che ha scritto questo libro contro... E dico questo non perché egli abbia criticato me così malamente, dicendo che io ero ”un diavolo”; se mai ci fosse una simile cosa. Ma egli disse che non credeva in Dio. Egli disse: ”Un Dio che incrocia le Sue braccia e sta semplicemente seduto là sopra ad osservare quei martiri attraverso le prime epoche, e poi pretende di avere il potere di aprire il Mar Rosso, e lascia che quelle donne e bambini vengano fatti a pezzi dai leoni e via dicendo, e poi Egli dice di essere un Dio amorevole?”. Disse: ”Una simile creatura non esiste!”. Vedete, la persona che non ha l’ispirazione della Parola, Ciò non riesce a vederlo.

136         Il primo chicco di grano, lo Sposo, doveva cadere nella terra onde poter risuscitare di nuovo. Così fece pure la prima Sposa che nacque a Pentecoste; Essa dovette andare attraverso quelle Epoche Oscure [Medio Evo—n.d.t.] per essere seppellita come ogni altro seme. Essi dovevano morire. Essi lo dovettero! Però Essa cominciò a germogliare di nuovo in Lutero, nella prima riforma. A quel tempo Essa non assomigliava al seme che era andato dentro, però Essa fu la Luce di quel giorno. Poi dallo stelo andò avanti dentro la spiga: Wesley. E dalla spiga Essa andò nella Pentecoste: la pula.

137         Guarda al frumento quando esso viene avanti, al chicco di grano. Se tu sei un uomo che coltiva frumento, vai fuori a vedere quel frumento che si forma là dentro; esso sembra proprio esattamente come il grano. Però se tu prendi delle pinzette, ti siedi giù e prendi quel frumento e lo apri, vedrai che lì dentro non c’è affatto grano! Esso è solo una ”pula”.

E dunque, di che si tratta? Si tratta che esso viene formato lì, e quello serve per tenere il grano. Vedete? E, dunque, la cosa che sai è che la vita lasciò lo stelo per andare nella spiga; lasciò la spiga per andare nella pula; poi lascia la pula e va dentro al grano. Vedete, essa ha ”tre stadi”.

E così si è pure formato il Grano, fuori da tre stadi: Lutero, Wesley, Pentecoste. Proprio esattamente, vedete, non c’è dubbio. Tu non puoi interrompere la natura.

138         Ora guardate, ogni tre anni dopo che si è fatto avanti un Messaggio mandato da Dio, essi lo hanno organizzato. Questo invece è da venti anni, e non c’è organizzazione! Esso non lo sarà!

Vedete, ora la pula deve tirarsi via, per dare al Frumento la possibilità di giacere davanti al Figlio e maturare: il Messaggio che ritorna dritto di nuovo nella Chiesa, formando il Corpo di Cristo proprio come lo era l’originale che andò nella terra. Ora, è il Seme che ha Vita Eterna!

139         La Vita... Certo, lo stelo qua dietro trasportò la Vita. Certo che esso La trasportò. Però, vedete, quando esso finì di fare lo stelo, esso divenne organizzazione, e la Vita andò oltre in Wesley, venendo fuori proprio come...

Ed osservate ciascuno di loro. Un grande stelo non assomiglia al grano. Ma quando viene quel piccolo polline, quando esso viene sullo stelo, ossia sulla spiga, esso assomiglia molto al grano. Però quando si viene giù a quella pula, esso è quasi lì!

140         Non disse Gesù che: ”Negli ultimi giorni”, Matteo 24:24, ”i due sarebbero così vicini tanto che ciò sedurrebbe lo stesso Gene, i Predestinati, gli Eletti, se ciò fosse possibile”? Quasi come la cosa vera, vedete. Negli ultimi giorni sarà così.

141         Ora, vedete, questo ora è ”tempo di Frumento”. Esso sta diventando ”tempo di Mèsse”!

Questa non è l’epoca di Lutero; questa non è l’epoca dei Pentecostali; questa è l’epoca della SPOSA!

142         Come Mosè chiamò ”una nazione fuori da una nazione”, così Cristo oggi sta chiamando ”una chiesa fuori da una chiesa”. Vedete, la stessa cosa in simbolo; prendendoli e portandoli alla Gloriosa ed Eterna Terra Promessa.

Ora, il rifiutare quella Persona che sta facendo la chiamata, Cristo; non importa se tu sei Pentecostale, Metodista, Luterano, o quello che sei: tu devi venire a questa epoca!

Niente contro di loro! Niente affatto. Però in questa epoca, ora, tu devi accettare la Persona di Cristo, che è la Parola, come essi fecero in quella epoca.

”Nel principio era la Parola, e la Parola era con Dio, e la Parola era Dio.

E la Parola si fece carne e dimorò tra di noi. Lo stesso ieri, oggi, e per sempre”. Ebrei 13:8.

Vedi, tu devi accettare quella ”Persona” di Vita Eterna!

143         Ora, che Vita ebbe Lutero? Essa fu la ”Giustificazione”. Wesley ebbe la ”Santificazione”, che venne aggiunta ad essa. I Pentecostali ebbero la ”restaurazione dei doni” che ritornarono di nuovo, e che vennero aggiunti ad essa. Però ora ciò si sta ”completando nel corpo”. Vedete le sue tre fasi? E fuori da quello...

Ora, quando viene la risurrezione, la Vita che visse in quei Luterani, e che poi uscì; la Vita che visse nei Metodisti, e che poi uscì; e la Vita che andò nei Pentecostali, verrà rapita fuori dalla terra nel Corpo della Sposa, per essere presa e portata davanti a Gesù Cristo. Gloria a Dio! [La congregazione glorifica Dio—n.d.t.] Oh, ciò è eccitante! Ciò è la Verità!

144         noi abbiamo svoltato l’angolo! Noi stiamo guardando verso il Cielo, vigilando per la venuta della Vetta sulla Piramide, come diremmo noi.

145         Egli sta ritornando! La Chiesa deve essere risuscitata presto, e noi dobbiamo prepararci. E l’unico modo tramite cui tu puoi farlo, non è col dire: ”Beh, io appartengo alle Assemblee. Io appartengo agli Unitariani, ai Duetariani”, o quello che sia, tra tutti quelli che ci sono lì; ”io appartengo alla Chiesa di Dio”. tutto quello non significa un ben niente!

”I nostri padri gridarono e danzarono!”, ciò è perfettamente giusto, quello fu il ”loro” giorno. Però oggi tu non sei confrontato con la organizzazione che essi fecero, ma con la Vita che sta andando avanti, la quale è Gesù Cristo.

146         Questo giovane aveva fatto la stessa cosa. Fu Mosè che scrisse quei comandamenti. Però, vedete, lo stesso profeta tramite cui Dio scrisse quei comandamenti, fu lo stesso che profetizzò che sarebbe venuto il giorno in cui ”Egli susciterà un profeta come me. Ed avverrà che tutti quelli che non daranno ascolto a Lui, saranno tagliati via”; rimandati indietro nelle spighe e gusci denominazionali.

Essi devono andare avanti verso la Vita!

Ed oggi, non dire: ”Io sono Pentecostale. Io appartengo a questo, io appartengo a quello”. Quello non significa niente! Tu devi accettare la ”persona”, Cristo, la Vita Eterna! Ognuno di noi è confrontato con questo. Non dimenticate quello!

147         Essi erano i ”capi”, vedete, che avevano una simile presa su di lui; era la gente che diceva: ”Beh, noi apparteniamo a questo, e noi apparteniamo a quello”, ed avevano una simile presa su di lui! Però, che cosa fatale è il rigettare la guida di Vita Eterna!

148         Ora quella Vita è ”presente” questa sera! Proprio così. Lo Spirito Santo è qui, il quale è ”Cristo in forma di Spirito”. Il Suo Spirito, l’Unzione, è qui.

”Ancora un po’ e il mondo non Mi vedrà più; però voi Mi vedrete. Poiché Io sarò con voi, e perfino in voi, fino alla consumazione, la fine del mondo”.

149         Solo Gesù può guidarti a quella Vita Eterna. Non c’è chiesa, non c’è denominazione, non c’è predicatore, non c’è prete, e niente altro che possa guidarti ad Essa; tu devi essere guidato da Lui, l’Unico che ti possa guidare.

150         Riesci ad immaginarti Lui che ti guida fuori dalla Sua Parola, La quale è Lui?

E se Lui è la Parola, e tu sei una parte di Lui, non vorrai tu essere una parte della Parola? Di quella Parola sulla quale Dio oggi vuole versare le acque della salvezza per identificare Lui ”oggi”, come identificarono Lui gli apostoli, come lo fece Lutero, come lo fece Wesley, come le altre persone identificarono Lui ai loro giorni? Questa è un’altra epoca!

151         Si tratta della Parola. La Parola dice che queste cose che stiamo vedendo accadere ora, sono predette che debbono accadere in ”questa” ora. Così, accetta Gesù Cristo, e lascia che Lui ti guidi alla Vita Eterna.

152         Anche se questo giovane aveva acquisito... Egli aveva acquisito tutte cose buone. A scuola aveva fatto bene; come bravo ragazzo, senza dubbio egli deve aver fatto bene. Avendo un vero padre, negli affari egli deve aver dato ascolto a suo padre, ed era stato un bravo ragazzo. Era stato buono verso i suoi genitori. Egli era stato leale al suo sacerdote. Egli era stato leale alla sua chiesa. Egli era stato leale verso i comandamenti di Dio. Però egli perse la cosa più grande; e così tutte le altre cose non significavano più niente per lui quando egli respinse la guida di Vita Eterna, Gesù Cristo.

153         Notate, quella stessa guida si confronta con ognuno di noi oggi. La stessa cosa che avvenne a quel giovane uomo, avviene... Non importa quanto religiosi noi siamo. Voi potreste essere Cattolici, voi potreste essere Battisti, Metodisti, o voi potreste essere Pentecostali, o quello che siete; quella stessa cosa si confronta con voi questa sera: Vita Eterna, cioè, l’accettare Gesù Cristo. A noi è data questa opportunità!

Qualche volta in vita noi siamo confrontati con la stessa cosa proprio come fu con questo giovane uomo; poiché tu sei un essere umano e a te viene data l’opportunità di ”scegliere”. Tu avrai una scelta! Dio ha fatto così in modo che tu possa scegliere.

Se Egli mise Adamo ed Eva sul libero arbitrio morale così che essi potessero scegliere, e poi essi fecero la scelta sbagliata; dunque, vedi, Egli non può fare per te più di quanto Egli fece per loro; Egli deve metterti davanti la stessa cosa, così che tu possa scegliere o rigettare. Tu hai davanti una scelta.

154         Guardiamo ad alcune di esse. Tu hai la scelta, come giovane uomo, di avere o no una ”istruzione”. Tu hai quella scelta. Se tu non vuoi averla, hai solo da rifiutarla.

155         Tu hai la scelta della tua ”condotta”. Io ora qui ferirò un pochino. Uh-huh! Tu puoi farti crescere i capelli giù ed essere un beatle, o alcuni di questi ignorantoni.

156         O voi donne: tu puoi apparire come un decente essere umano, oppure essere una di queste strane creature che noi abbiamo qua fuori, con quegli occhi pitturati blu, o coi capelli tinteggiati e tagliati e robe varie, cose che sono completamente contro la Parola di Dio. Ciò è assolutamente contrario, tanto che lei perfino non può offrire una preghiera che possa essere accettata. Ciò è la Verità! Esattamente giusto. Quello è ciò che dice la Bibbia.

157         Ma cosa ti è accaduto, chiesa? Tu hai visto troppa televisione, troppe cose del mondo, e così è facile per la tua vecchia natura Adamitica trascinarti in quello, e farti agire come il resto di loro.

158         Io voglio ripetere questo di nuovo. Nel Kosher, nell’offerta di espiazione ai giorni di Mosè, quando Mosè portò i figli fuori, ci dovevano essere ”sette giorni” in cui non doveva esserci alcun lievito in mezzo al popolo. Tutti sanno questo. È in Esodo. ”Non sia affatto trovato alcun lievito nel vostro accampamento, per sette giorni”. Quei sette giorni rappresentano tutte le ”sette epoche della chiesa”. Vedete?

159         Nessun lievito! Ora, che cos’è esso? Niente credo, niente mondo! Gesù disse: ”Se tu ami il mondo o le cose del mondo, l’amore di Dio non è in te”. Vedi? E noi abbiamo cercato di mescolare questo! tu ciò non puoi farlo!

Tu devi arrivare al punto in cui credi ad una cosa: o tu crederai Dio, o tu crederai la tua chiesa, o tu crederai il mondo. tu non puoi mescolarli assieme!

E tu non puoi nemmeno tenerti aggrappato a quelle vecchie cose a cui si tenne aggrappata l’altra chiesa prima di te. Tu devi prendere il Messaggio dell’ora!

160         Egli disse: ”Ciò che rimane non lasciatelo stare fino al mattino seguente”, non lasciatelo venire in questa altra epoca, ”ma bruciatelo col fuoco; deve essere distrutto”.

Or l’epoca in cui tu stai vivendo, il Messaggio di questa epoca, deve venir fuori dalle Scritture, ed essere confermato e provato da Dio che ciò è Dio che sta facendo così. Allora tu: o Lo accetti, o Lo rigetti. Quello è la Vita Eterna, la guida dello Spirito Santo, che guida la Sua Chiesa.

161         Noi potremmo stare su quello per lungo tempo, ma andiamo avanti; continuiamo ad andare avanti.

162         La scelta della tua condotta. Ora, tu non puoi mescolare la cosa. O tu sei ”per” Dio o sei ”contro” Dio. E le tue espressioni esteriori mostrano esattamente cosa hai nell’interiore; vedi, l’esteriore.

Noi solitamente pensiamo: ”Io ho il battesimo dello Spirito Santo, per cui andrò in Cielo”. Quello non significa niente che tu andrai in Cielo! Nossignore. Tu puoi avere il battesimo dello Spirito Santo in ogni ora della tua vita, e ciononostante essere perso e andare all’inferno. La Bibbia dice così. Ciò è esattamente giusto.

163         Guarda qui. Tu sei una persona ”esteriore”, ed hai cinque sensi che contattano quel corpo esteriore. Dio ti ha dato cinque sensi; non per contattare Lui, ma per contattare la tua casa terrena. Essi sono: vista, gusto, tatto, odorato e udito.

164         Poi all’interno di quello tu hai uno ”spirito”, ed esso ha cinque vie d’uscita: coscienza, amore, e via dicendo; cinque vie d’uscita con le quali tu contatti il mondo dello spirito. Però con il tuo spirito...

165         Il tuo fisico contatta il fisico. Il tuo spirituale contatta lo spirituale. Però all’interno di quello tu hai una ”anima”; e quell’anima è quel ”gene” che viene da Dio.

166         Ciò è come un bambino che si forma nel grembo di sua madre. Quando un bambino viene nel grembo della madre, il piccolo germe si trascina dentro all’ovulo, esso non forma una cellula umana, l’altra di cane, l’altra di gatto, e l’altra di cavallo. Esse sono tutte cellule ”umane”, poiché esse sono tutte costruite fuori da una originale cellula umana.

167         E quando un uomo è nato di nuovo tramite la Parola di Dio, predestinato a Vita Eterna, chiamato ”Eletto”, egli sarà Parola di Dio ”su” Parola di Dio! Parola su Parola! Non un credo denominazionale e poi una Parola, un credo e una Parola. ciò non funziona! Tu non puoi avere in Essa quel lievito!

Solo una Vita Eterna: Gesù Cristo, la Parola.

Nel principio era la Parola, e la Parola era con Dio, e la Parola era Dio.

E la Parola si fece carne e dimorò tra di noi.

168         Amici, voi nutrite i miei figli! Voi mi mandate attraverso i campi di missione per il mondo, per portare il Messaggio! Ma io devo essere sincero con voi. Ciò a cui io sto guardando, voi forse non lo vedete. Ecco perché io sono qui, per cercare di dirvelo. Non è perché io non amo le persone; ma è perché io amo le persone che sono correttivo.

Quando io vedo lo scivolare della chiesa, che va fuori dicendo: ”Bene, noi abbiamo fatto questo, e noi abbiamo fatto quello”, e poi io guardo attorno e vedo il loro... Ciò proprio non funziona!

169         Poi guardo qui nella Bibbia e vedo che alla fine essa deve essere in quel modo, quella tiepida Chiesa dell’Epoca Laodiceana, la quale mette fuori Gesù, la Parola.

Egli non chiamò mai... Egli non chiamerà mai alcuna chiesa! Egli disse: ”Tutti quelli che Io amo, Io li rimprovero, Io li castigo!”; prende la Parola e vi batte sopra, dicendo: ”tu in questo stai sbagliando! Ecco la ragione perché Io ti amo. Se tu Mi apri la porta e Mi fai entrare, Io verrò dentro e cenerò con te”.

170         Non una chiesa; Egli è già stato messo fuori da quella! Ella si è messa in rotta verso il Concilio Ecumenico. Quello è dove lei è andata, dritta indietro a Roma da dove proviene. E ciò è esatto. Io quello l’ho scritto su un pezzo di carta venticinque anni fa, o trentatré anni fa, ed ecco che essa è lì!

E, non solo quello, le visioni; ma ciò è scritto pure nella Bibbia. Lei è tornata indietro! Non c’è più modo di salvarla! Lei è finita!

171         E ciò dovrà essere in quel modo, poiché Dio sta chiamando individui! ”Io sto alla porta e busso. Se qualche uomo, qualche persona,...”. ”Un” individuo, fuori da mille! Ciò potrebbe essere ”uno” fuori da un milione, come io dissi alcune sere fa.

172         Quando Israele venne su fuori dall’Egitto, vi furono giusto due milioni di persone che vennero fuori, e solo due persone che andarono dentro. Uno fuori da un milione! Lo sapevate quello? Caleb e Giosuè.

173         E a Gesù, quando Egli era sulla terra, essi dissero: ”I nostri padri mangiarono la manna nel deserto. Noi stiamo osservando le tradizioni. E noi stiamo facendo ‘questo’. Noi sappiamo su cosa stiamo!”.

174         Egli disse: ”Lo so che i vostri padri mangiarono la manna nel deserto, ed essi sono tutti quanti eternamente separati. essi sono morti!”.

175         Quando lo sperma viene dal maschio alla femmina, ci sono un milione di ovuli che vengono, ci sono un milione di germi che vengono. E fuori da tutti quei piccoli germi, di qualsiasi tipo, sia che sia dal toro, o dall’uomo, o da chiunque esso sia, ci sono proprio milioni di germi, milioni di germi che operano. Lì dentro c’è solo uno di quei germi che è ordinato alla vita, poiché su di là c’è un ovulo fertile pronto ad incontrarlo. Proprio così. Esso incontrerà solo un ovulo!

Lo stesso avviene per questo corpo qui, seduto qui, col germe che viene da Dio. Vedete? E osservate quel piccolo germe che viene su in mezzo a tutti questi altri germi, a come esso si dimena attorno a loro, come li passa e va su qui e trova quell’uovo fertile, e si trascina dritto dentro ad esso; mentre il resto di loro muore.

176         Cosa se oggi ciò fosse in quel modo con la chiesa, uno fuori da un milione? Vedete quanti ce ne sarebbero? ”stretta è la Porta e angusta è la Via, e pochi sono quelli che la trovano; poiché larga è la via che porta alla distruzione, e molti saranno quelli che andranno in quella”. È vero quello, fratello Branham? Io non lo so, però io vi sto citando la Scrittura. Vedete?

177         Ora, tu sei destinato alla Vita. Tu vedi se sei destinato a vedere. Se tu non sei destinato a vedere, to non vedrai. Egli disse: ”Essi hanno occhi ma non possono vedere, orecchi ma non possono sentire”. Come dovresti essere grata, tu chiesa! Come dovreste raddrizzare voi stessi su queste cose! Come dovreste essere infuocati per Dio! Poiché i vostri occhi vedono ciò che voi vedete; le vostre orecchie odono ciò che voi vedete!

Guida! Perché sei venuto qui questa sera? Per udire un Messaggio come questo?

Io sono marchiato dalle chiese di tutto il mondo, come un ”fanatico”. Ebbene, perché sei venuto? Lo Spirito Santo ti ha guidato qui, vedi, per ascoltare.

Circonciditi! Taglia via le tue cose del mondo; accetta la guida di Gesù Cristo, altrimenti tu perirai com’è vero che esiste il mondo.

178         Tu hai una scelta di condotta. Come tu conduci te stesso, ciò dipende da te.

179         Tu hai la scelta di una moglie. Tu vai fuori e prendi tua moglie. Tu vuoi prendere una moglie, vuoi prenderne una che sia conforme al piano che hai di come vuoi che sia il tuo futuro focolare. T’immagini un uomo, un uomo Cristiano, che va fuori e prende per moglie una di queste moderne Rickette? Riesci ad immaginarti cosa sta pensando quell’uomo a riguardo? Che tipo di focolare avrà egli se si prende una di queste ”strip-tease”, una tipa burlesca fuori qui dalla strada, una prostituta di strada? [”Rickette” è un termine che il fr. Branham usa per indicare quelle persone pervertite e instabili—n.d.t.]

”Oh”, dirai tu, ”aspetta un momento ora!”. Come veste lei se stessa? Indossa lei shorts e robe simili? Allora lei è una prostituta di strada.

”Oh”, dirai tu, ”ma fratello Branham!”. Con quelle piccole gonne strette, così strette che sembri come se ti ci sei versata dentro? Prostituta di strada!

180         Gesù disse: ”Chiunque guarda una donna per desiderarla, ha commesso adulterio con lei nel suo cuore”. Se dunque lui dovrà rispondere per quello, cosa ne sarà di lei che ha presentato se stessa in quel modo?Chi è il colpevole? Pensa a questo!

181       Tu dirai: ”essi non fanno altri tipi di vestiti!”. Però loro vendono ancora stoffe e macchine da cucire! Vedi, non ci sono scuse. Ciò è esatto.

182         Or io non voglio ferirvi! E questo non è uno scherzo! Questo è il COSÌ DICE IL SIGNORE dalle Scritture. Ciò è esattamente vero, amico.

183         Io sono un uomo vecchio, non mi rimane più molto da stare qui; per cui io devo dirti la Verità. Se questo è il mio ultimo Messaggio, Esso è la Verità. Vedi? Non farlo, sorella! Non farlo, fratello!

E voi gente che vi tenete aggrappati ad un ”credo”, sapendo che la Parola di Dio viene confermata proprio davanti a voi: il battesimo dello Spirito Santo, e queste realtà che noi abbiamo oggi, e poi, a motivo del tuo credo, vai via da Questo?

Come fai tu ad essere un figlio di Dio se neghi la Parola di Dio che è predetta per questo ultimo giorno in cui noi stiamo vivendo? Come puoi tu fare questo? Come può la Bibbia chiamare questo un...?

184         È come quello che io ho detto l’altra sera riguardo ad un re. Una volta, giù nel Sud, essi vendevano la gente di colore come schiavi. Ebbene, essi erano più o meno come un mercato di macchine usate, dove tu gli metti sopra un biglietto di vendita. Ed io rimasi colpito quando un giorno lessi riguardo ad un sensale che venne per comprarne alcuni. Egli disse: ”Beh, ora a me piacerebbe...”.

Tu dovevi picchiarli per farli lavorare; essi erano tristi poiché erano lontani da casa. Essi erano stati venduti come schiavi. Essi erano in una nazione straniera di cui non sapevano niente, ed essi non sarebbero mai più ritornati a casa; per cui essi erano tristi e tu dovevi picchiarli per farli lavorare.

185         Or questo sensale venne in una certa piantagione. Egli vide lì uno schiavo che stava col suo petto in fuori, il mento alzato, e tu a lui non avevi da picchiarlo! Egli camminava dritto e teneva su il morale del resto di loro.

Il sensale disse: ”Voglio comprare quello”.

186         Il padrone disse: ”Lui non è in vendita. E non lo vendo. Tu non puoi comprarti quello, poiché egli non è in vendita”.

187         Il sensale disse: ”Beh, ma che cos’è che rende lui così diverso?” Disse: ”È’ lui il boss sopra il resto di loro?”.

Il padrone disse: ”No”.

Il sensale disse: ”Lo nutri in modo differente?”.

Il padrone disse: ”No”.

188         Il padrone disse: ”Egli è solo uno schiavo, e mangia nella mensa assieme al resto di loro”.

Il sensale disse: ”Ma che cos’è allora che lo rende così diverso?”.

189         Il padrone disse: ”Me lo sono chiesto pure io, fino a che ho scoperto che su in Africa, da dove essi provengono, dove i Boeri li comprarono e li portarono su qui e li vendettero come schiavi; su di là suo padre è il re della tribù. E nonostante egli sia un alieno, lontano da casa, egli ”sa” di essere il figlio di un re. Ecco perché egli conduce se stesso in quel modo”. [La congregazione loda Dio—n.d.t.]

190         Che rimprovero al Cristianesimo! Noi siamo tenuti a rappresentare Dio e la Vita Eterna! E c’è solo ”una” forma di Vita Eterna, ed essa è DIO. Solo Lui ha Vita Eterna. E noi siamo i Suoi ”prodotti”, poiché siamo i ”geni” del Suo Spirito! Per cui noi dovremmo condurre noi stessi, uomini e donne, come dice la Bibbia che noi dobbiamo fare. Non come le Jezebelle della strada, e i Ricky dell’organizzazione; ma come dei gentiluomini Cristiani, figli e figlie di Dio, nati dallo Spirito di Dio, manifestando la Luce del nostro giorno, e diffondendoLa! Ciò è perfettamente giusto.

191         Quanto invece ci siamo noi allontanati da Questo! Perché? Perché abbiamo fatto la stessa cosa che fece questo ragazzo qui. Egli rigettò, rifiutò la Vita Eterna poiché ciò gli sarebbe costato la sua posizione sociale, ciò gli sarebbe costato il suo lusso, i suoi soldi, ciò gli sarebbe costato la sua comunione con la chiesa; ciò gli sarebbe costato molte cose! Egli sapeva ciò che questo gli sarebbe costato, poiché egli era un ragazzo sensibile, ed egli sentiva che non sarebbe riuscito a pagarne il prezzo. Perciò egli pensò: ”Io continuerò a confidare nella mia religione, e vado avanti così”. però giù in fondo al suo cuore egli ”sapeva” che riguardo a Gesù Cristo c’era qualcosa di differente rispetto a quei sacerdoti di quel giorno!

192         Ed ogni messaggio che viene dentro, un genuino messaggio nato da Dio, è differente da quel vecchio andazzo!

Quando non molto tempo fa si fece avanti la guarigione Divina, avete notato come gli impersonificatori l’hanno seguita? Vedete? E ognuno di loro andò dritto in quelle organizzazioni, rimanendo là.

Lo sapete che ci doveva essere un Messaggio che avrebbe seguito quello? Ebbene, Dio non è interessato ad intrattenerci! Egli attira la nostra attenzione con qualcosa, e quando Egli ha attirato la nostra attenzione, allora Egli ha il Suo Messaggio.

193         Guardate a quando Egli venne dapprima sulla terra, e iniziò il Suo ministero: ”O giovane Rabbi, noi Ti vogliamo su di qua nella nostra chiesa. Noi vogliamo... Vieni giù qui! Giovane profeta, oh, noi Ti vogliamo su di qua!Vieni qui!”.

194         Ma un giorno Egli si alzò e disse: “Io e il Padre Mio siamo UNO”.

195         Dissero: ”Oh, mamma! Egli fa Se stesso Dio”.

196         Disse: ”Se voi non mangiate la carne del Figlio dell’uomo e non bevete il Suo Sangue, voi non avete Vita in voi”.

197         Dissero: ”Egli è un vampiro! Beh, con quello noi non vogliamo avere niente a che fare”.

198         Però quegli apostoli rimasero seduti lì! Migliaia Lo lasciarono, però quegli apostoli erano destinati alla Vita. Egli disse così.

Essi Ciò non riuscivano a spiegarselo, però Lo credettero. Essi rimasero dritti con Lui, poiché dissero: ”Nessun uomo può fare queste opere”.

199         Anche i sacerdoti sapevano quello! Poiché Nicodemo disse: ”Noi sappiamo”, cioè il concilio del Sinedrio, ”che nessun uomo può fare queste opere se egli non è da Dio”. Vedete?

200         Nel giorno di Pentecoste, Pietro disse: ”Gesù di Nazareth, un uomo approvato da Dio in mezzo a voi. Dio era con Lui!”.

201         201 Guardate nelle Scritture, a quello che le Scritture dissero che verrebbe fatto! Gesù disse: ”Investigate le Scritture; in esse voi pensate di avere Vita Eterna, ed esse sono quelle che testimoniano di Me. Se voi aveste conosciuto Mosè, voi conoscereste Me, poiché Mosè scrisse che Io sarei venuto, e la ‘forma’ in cui Io sarei venuto”. Egli venne quale il Figlio dell’uomo.

202         Egli viene in ”tre” nomi, poiché Dio è tre: Padre, Figlio, e Spirito Santo. Lo stesso Dio, nei Suoi tre attributi.

203         Ora, come anche: giustificazione, santificazione, e... Martin Lutero, e..., e i Pentecostali; la stessa cosa: tre attributi, tre stadi, tre epoche della chiesa.

204         La stessa cosa con: acqua, sangue, e spirito. Sempre, man mano che tu vai avanti, ci sono tre elementi che ti riportano nel Corpo. Ciò che avviene nella tua nascita naturale, simboleggia la tua nascita spirituale. Quando il bambino nasce, la prima cosa che c’è è l’acqua, la prossima è il sangue, e poi la vita. Quello è il modo in cui tu vieni nel Regno di Dio, nello stesso modo. Vedi? Quello è il modo in cui la Chiesa viene dentro, nello stesso modo.La stessa cosa.

Ora notate, su queste tre cose, Dio ha formato il Suo...sta formando il Suo Corpo.

205         Ora noi qui dentro troviamo che tu hai diritto alla tua scelta. Tu scegli la ragazza che vuoi sposare; se lei ti accetta, benissimo.

206         Poi c’è un’altra cosa: tu hai la scelta se vuoi vivere o se tu non vuoi vivere. Tu scegli ora tra la Vita e la morte.

207         Tu puoi vivere. Quel ragazzo ebbe quella scelta. Egli aveva avuto successo in ogni altra cosa, anche come uomo religioso. Però egli sapeva che quella... Egli lo disse con la sua stessa bocca: ”Io ho osservato tutti questi comandamenti sin da quando ero fanciullo”, però egli sapeva che non aveva la Vita Eterna! Vedete? Ed egli ebbe una scelta di accettarLa, o di rifiutarLa; ed egli La respinse! Quello fu il più fatale errore che egli avesse mai potuto fare. Tutto il resto non gli servì a niente. No, non serve a niente, ammenoché tu non fai quella scelta.

208         Seguiamolo ora nella sua scelta, e vediamo dove ciò lo ”condusse”. Ora, vedete, quando egli scelse... Ora, guardate, egli era un uomo ”ricco”, egli era un uomo ”d’affari”, egli era un ”capo”, ed egli era un uomo ”religioso”. Tutto quello!

209         Oggi noi diremmo: ”Ehi, egli è un genuino Metodista, o Battista, o Pentecostale! Egli è un vero credente, veramente un bravo ragazzo. Buono!”.

Contro di lui tu non potevi dire niente; era amichevole, gentile, socievole, ed ogni altra cosa. Nessuna immoralità a suo riguardo. Egli probabilmente non fumava, né beveva, né correva attorno per spettacoli e danze, o quello che diremmo noi oggi per classificare un Cristiano. Però quello non era ancora Vita Eterna! Quello non era la cosa di cui noi stiamo parlando.

Egli sarà stato leale alla sua chiesa; cosa che probabilmente lo era. Però, vedete, a cosa ciò lo ha guidato? A grande ”popolarità”! Per esempio, diciamo che se egli era un predicatore, egli avrebbe potuto avere una chiesa migliore. Egli avrebbe potuto essere un presbiterio di Stato o un Vescovo. Vedi, ciò ti guida alla ”popolarità”. E ciò guidò lui alle ricchezze, e alla fama.

210         Ciò potrebbe fare la stessa cosa anche oggi, se tu hai un grande talento nel cantare. Io ho pensato a quel giovane che qualche momento fa ha cantato qui quel cantico; come egli potrebbe dare quello al Diavolo, e in cambio ricevere... E come è differente tra lui ed Elvis Presley, ed alcuni di questi, come Pat Boone, e gruppi simili; Ernie Ford, e quei tizi. Grandi cantanti! E prendono i loro talenti, talenti dati da Dio, e li usano per ispirare le opere del Diavolo! Proprio così. Alcuni grandi cantanti vendono i talenti dati loro da Dio per la fama di questo mondo, per diventare ”qualcuno”! Come puoi tu avere desiderio di diventare ”un qualcuno” più che quello di essere un figlio di Dio?

211         A me non importa se tu possiedi l’intera città, o l’intero mondo; se tu non accetti la guida della Vita Eterna tramite lo Spirito Santo, Cristo, come farai tu a...

Chi sei tu, comunque? Tu sei un mortale morto, morto nel peccato e nelle trasgressioni! Puoi essere religioso finché vuoi; puoi essere fedele alla chiesa finché vuoi; puoi essere predicatore in un pulpito, se lo vuoi. ma se rigetti ”questo”, tu muori!

212         Egli era di grande successo. Egli era di grande successo qui in questa vita. Certamente! Poi noi troviamo che lui si accorge... Poi noi troviamo che questo tizio andò... Se noi lo seguiamo un pochino, vediamo che egli ebbe un grande successo. Seguiamolo attraverso la Bibbia. Noi notiamo che egli... Noi troviamo che egli era un uomo ricco. Egli aveva dei grandi posti; egli intratteneva il giudice e il sindaco della città, o cos’altro ancora. Egli stava sulla sua terrazza, e teneva grandi banchetti, molti camerieri, e donne, ragazze, ed ogni altra cosa era attorno a lui. E c’era un mendicante di nome Lazzaro che giaceva lì alla porta, e a cui gettavano le briciole. Noi conosciamo la storia.

213         La cosa seguente è che egli continuò nel suo successo, proprio come lo stanno ottenendo oggi le chiese! Un uomo d’affari seduto qui, proprio qui in California, mi diceva che è la ”chiesa” che deve dire al sindacato dei lavoratori quello che essi devono fare. Vedete, ciò sta divenendo di nuovo lo Stato e la chiesa. Ciò è proprio su di voi! Vedi, tu ci sei proprio dentro, e tu prendi il marchio della bestia senza nemmeno saperlo!

214         Se tu non hai mai acquistato uno dei miei nastri, allora prendi questo quando andrò a casa: La Traccia Del Serpente, e tu vedrai dove ciò si trova, e dove ciò finirà.

Andrò a casa ora per predicarlo, se piace al Signore. Esso dura circa quattro ore, per cui non posso farlo in una riunione come questa. Io devo andare su di là, dove la chiesa soffre assieme a me così a lungo, pazientemente.

Notate, ma ora... Voi potete qualche volta ascoltare il nastro a casa vostra.

215         Notate questo; ora dunque noi troviamo che egli era di grande successo. Poi più tardi noi troviamo lui che aveva ancora più grande successo, tanto che egli disse: ”Io ho così tanto che...!”. Ehi, egli oggi sarebbe stato un vero e genuino ragazzo! Non è vero?

Disse: ”Perfino i miei granai sono stracolmi! Essi stanno scoppiando! Io ho così tanto che ho detto: ‘Oh, anima, riposati’!”.

216         Però, cosa aveva egli fatto al principio? Egli aveva rigettato la guida di Gesù Cristo.

La sua chiesa, la sua intelligenza, la sua istruzione, e tutto, avevano guidato lui a un successo. Tutti i Giudei lo amavano. Egli donava a loro, li aiutava; egli avrà fatto questoquello e quell’altro. Però, vedete, egli rigettò la guida di Gesù Cristo, la Vita Eterna. E per quello, la Bibbia dice che Egli disse: ”Tu, stolto, questa notte la tua anima ti sarà ridomandata”.

217         Ed ora il prossimo posto in cui noi troviamo lui è nell’inferno, ove egli alza su gli occhi e vede quel mendicante, quello che lui aveva scacciato fuori sulla strada, che sta nel seno di Abrahamo. Che errore fatale!

Come le chiese erano a posto nel modo in cui esse erano andate, eppure non avevano ancora Vita Eterna!

218         Quello mi ricorda di un sermone che predicai qui non molto tempo fa: Un Filtro Per L’Uomo Che Pensa. Forse voi ce l’avete. Io stavo camminando in mezzo ai boschi, ero a caccia di scoiattoli, questo Autunno, e guardando giù (naturalmente io non dico il nome della compagnia di sigarette, voi sapete il perché) vidi che lì giaceva un pacchetto di sigarette. Or io passai semplicemente oltre, guardando in giro per il bosco. Ma avendo visto quel pacchetto che giaceva lì, mi voltai di nuovo a guardarlo, e c’era scritto: ”Un filtro per l’uomo che pensa - Un gusto per l’uomo che fuma”. Io continuai semplicemente a camminare attraverso i boschi.

219         E lo Spirito Santo disse: ”Ritorna, e prendi quello”.

220         Ed io mi abbassai e lo presi su.”Un filtro per l’uomo che pensa - Un gusto per l’uomo che fuma”. Pensai: ”Una società Americana, con inganno vende la morte ai suoi propri cittadini Americani?”. Un filtro per l’uomo che pensa? E: Un gusto per l’uomo che fuma?

221         Io ero all’Esposizione Mondiale, assieme a Yul Bryan...Brynner, e quelli su di là, quando egli fece tutte quelle prove; e come egli prese una sigaretta e la succhiò attraverso il marmo e prese la... Poi raccolse la nicotina e la mise sulla schiena di un ratto, un ratto bianco, e in sette giorni egli era così pieno di cancro tanto che non poteva camminare. Ed egli disse: ”Sapete, loro dicono che c’è il filtro”; egli disse, ”ciò è un trucco, per vendere ancor più sigarette!”.

222         Ci vuole molta nicotina per soddisfare quel diavolo! Proprio così. E quando tu prendi una sigaretta col filtro, ci vogliono circa quattro sigarette per prendere il posto di una. Ciò è un trucco per venderti ancor più sigarette!

Tu non puoi fumare senza ricevere catrame; e quando hai il catrame tu hai il cancro. Vedete come funziona? E i ciechi Americani che vanno da qualche parte in cerca del coniglio che venga fuori dal cappello, ci cascano dentro!

Tu non puoi averlo! Essa è morte! A me non importa per quale via tu vai; per qualunque via tu vai, essa è morte!

”Un filtro per l’uomo che pensa”? Un uomo che pensa non fumerebbe affatto! Proprio così, se egli avesse anche solo un po’ di cervello.

223         Ebbene, io pensai che quello può essere proprio applicato alle chiese. Vedete? Io pensai: ”Ha Dio un filtro”? Sì.

224         Ed ogni chiesa ha pure un filtro. Huh! Proprio così. Essi filtrano coloro che vengono dentro, e lasciano entrare anche un mucchio di morte.

225         Come potrai tu far passare una denominazione attraverso il Filtro di Dio? Come potrai tu farlo? Come potrai tu far passare attraverso quel Filtro una donna coi capelli tagliati? Dimmelo! Come potrai tu far passare attraverso Quello una donna che indossa calzoni, quando è una ”abominazione che lei indossi un indumento che appartiene ad un uomo”? Vedete, il Filtro di Dio l’afferra subito là fuori, e non permetterebbe mai a lei di venire dentro. però le chiese hanno i loro propri filtri!

Per cui io dico che c’è un Filtro per un uomo che pensa, ed esso è: la Parola di Dio; ed Esso soddisfa il ”gusto di un uomo santo”. Proprio così, di un uomo santo. Non il gusto di un ”uomo di chiesa”, ma il gusto di un ”uomo santo”! Poiché Esso è purezza, santità, e inadulterata Parola di Dio! Eccolo lì il filtro per un uomo che pensa. E per voi membri di chiesa: io vi consiglio di usare Quello lì.

226         Poiché se tu porti dentro il mondo, anche un solo piccolo pezzo di esso, è: morte. Una piccola zolla di lievito fa lievitare tutta la pasta. ”Chiunque toglie via da Questo una Parola, o aggiunge ad Esso una parola, la sua parte gli sarà tolta dal Libro della Vita”.

227         Nel Giardino dell’Eden, cosa fu che causò morte, e tutta questa sofferenza, e ogni mal di cuore, ogni piccolo bambino morente, ogni nodo alla gola, ogni sirena d’ambulanza, ogni ospedale, ogni cimitero? Fu perché Eva dubitò ”una” Parola; non tutta, ma semplicemente La ”pervertì”. Ora, lì Dio disse all’uomo che egli doveva osservare ”ogni” Parola di Dio. Ora quello fu ”all’inizio”della Bibbia.

228         A metà della Bibbia viene Gesù, ed Egli disse: ”L’uomo non vive di solo pane, ma tramite ogni parola che procede fuori dalla bocca di Dio”. Non solo ”parte” di Essa, ma di ”ogni” Parola.

229         Alla fine della Bibbia, in Apocalisse 22, Gesù dà la testimonianza di Se Stesso; poiché la Rivelazione della Bibbia è Gesù Cristo. Egli disse: ”Chiunque toglie via da qui una parola, o aggiunge a questo una parola, la sua parte gli sarà tolta dal Libro della Vita”.

230         Ora, vai attraverso Quel Filtro per l’uomo che pensa, e quando verrai fuori da Lì tu avrai ”il gusto di un uomo che è santo”. Esatto, tu avrai un gusto santo.

231         Sorella, tu che indossi quei vestiti, pensa a questo! Tu stai andando verso... Tu dirai: ”Io sono virtuosa verso mio marito. Io sono virtuosa verso il mio ragazzo. Io sono una ragazza virtuosa”. Però, cosa riguardo a quel peccatore che ti guarda? Quando egli risponderà di adulterio, con chi lo commise? Vedi, tu sarai colpevole. Questo lo vedi scritto nella Parola, per cui ciò è... Vedi? Oh, sii una donna che pensa! Sii un uomo che pensa!

232         Tu potrai dire: ”Ciò potrebbe non...”. Ebbene, cosa se capitasse che ciò sia in quel modo? Fu Lui a dire così, e nemmeno una Sua Parola può fallire! Vedi?

233         Non molto tempo fa un grande uomo mi chiamò nella sua stanza e disse: ”Io imporrò le mani su di te, fratello Branham. Predicando tali cose tu stai rovinando il tuo ministero!”.

234         Io dissi: ”Ogni ministero che la Parola di Dio rovina, deve essere rovinato”. Vedete?

235         Egli disse: ”Io voglio importi le mani”. Disse: ”Tu sei stato mandato a pregare per gli ammalati!”.

236         Io dissi: ”Tu credi a quelle cose, fratello?”.

Egli disse: ”Nooo! Però ciò non è compito nostro!”.

Io dissi: ”Di chi è compito, allora?”.

”Beh”, disse lui, ”quello è compito del pastore!”.

237         Io dissi: ”Ma guarda com’è la congregazione!”. Uh-huh! Vedete?

238         Ogni anno io passo predicando queste cose, e penso: ”Di certo essi Lo hanno afferrato”. Quando invece ritorno l’anno seguente, ecco che ce n’è più di prima! Vedete? Ciò dimostra che ”molti sono chiamati ma pochi sono scelti”!

239         Amico, la guida è lo Spirito Santo! Quando Egli, lo Spirito Santo, viene, Egli ti dirige e ti guida in tutta la Verità. Pensa ora a quello. Prendi il Filtro per l’uomo che pensa, ed Esso è la Bibbia. Non il tuo credo, non la tua chiesa; con quelli tu ti perderai! Prendi il Filtro per l’uomo che pensa.

240         Quella fu la cosa che quel ragazzo non pensò. Egli prese il ”filtro della chiesa”. Egli divenne popolare, un grande uomo. Però all’inferno, essendo in tormento, egli alzò su gli occhi!

241         Ora, prendi il Filtro per l’uomo che pensa: Gesù Cristo, la Parola, e il tuo desiderio sarà il gusto di una persona santa, poiché ciò soddisferà Quello. Se tu hai in te lo Spirito Santo, questo Lo soddisfa.

242         Se lo Spirito Santo non è lì dentro, allora tu dirai: ”Oh, beh, io non penso che quello faccia alcuna differenza!”. Proprio lì guarda cosa tu hai fatto: la stessa cosa che fece Eva. Tu sei proprio dritto nello stesso posto!

243         Andiamo ora un pochino oltre. Lasciamo ora quell’uomo lì, quello che non usò il Filtro per l’uomo che pensa. Egli rifiutò di accettare la guida di Gesù Cristo e la Vita Eterna.

244         Prendiamo ora un altro giovane, ricco, uomo d’affari; un governatore che ebbe la stessa opportunità che ebbe quell’altro uomo, solo che questo accettò la guida di Cristo. Ora nella Bibbia ce ne sono due di loro, di quelli di cui stiamo parlando. Abbiamo visto che quello lì La rifiutò, ora prendiamo quest’altro uomo; un altro giovane, ricco, uomo d’affari, e un governatore. Ed egli accettò la guida.

245         Le Scritture ci parlano di questo tizio. Se volete annotarvelo, ciò si trova in Ebrei 11: 23 a 29:

...Mosè, per fede, rifiutò di essere chiamato il figlio della figlia di Faraone; scegliendo piuttosto di soffrire le afflizioni del popolo di Dio.

Stimando il vituperio di “”Cristo” tesori maggiori di tutti i tesori d’Egitto...

246         Vedete, egli accettò la Vita Eterna. Mosè stimò il vituperio di Cristo essere tesoro più grande di tutti i tesori che il mondo aveva. Mosè stimò quello essere più grande, mentre quest’uomo ricco non lo fece.

247         Or Mosè era un ricco giovane governatore, destinato a divenire un Faraone. Egli era il figlio del Faraone, ed era erede al trono! Ed egli guardò fuori verso l’impossibile: un mucchio di impastatori di fango, un mucchio di schiavi. Però, per fede, egli vide la promessa di Dio tramite la Parola, cioè che ”il suo popolo sarebbe soggiornato in un paese straniero per quattrocento anni, ma che poi sarebbe stato portato fuori tramite una mano potente”. Ed egli stimò Quello (Alleluia!) ricchezze maggiori di tutti i tesori d’Egitto, poiché egli lasciò l’Egitto, non sapendo dove stava andando! egli fu guidato da Cristo.

248         Egli lo lasciò! Egli aveva già il suo piede sul trono, egli poteva essere il prossimo Faraone d’Egitto. Però egli stimò il vituperio di Cristo... Il vituperio! Cioè, l’essere chiamato ”quel tipo strano”, l’essere chiamato ”quel fanatico”, e prendere il suo posto assieme agli ”impastatori di fango” e ai ”fanatici”; questo perché egli vide che l’ora che le Scritture avevano promesso che si sarebbe adempiuta, era lì arrivata.

249         E, o chiesa, svegliati! ma non vedi che questa sera si tratta della stessa cosa? L’ora che era stata promessa è su di noi!

Stima il vituperio di Cristo ricchezze più grandi di tutta la comunione che puoi avere con chiunque; che sia padre, madre, chiesa, e qualsiasi altra cosa. segui la guida dello Spirito!

250         Seguiamo ora questo Cristo per un...questo Mosè per un momento, cosa egli fece. Osserviamo la sua vita. La prima cosa che fece, quando egli accettò di prendere il vituperio di Cristo, fu che: dimenticò la sua istruzione, dimenticò tutta la sua sapienza. Egli era stato istruito in tutta la sapienza degli Egiziani. E tutta la sua popolarità, il suo trono, il suo scettro, la sua regalità, la sua corona, e ogni altra cosa che aveva, egli li rigettò!

251         Quell’altro tizio volle quello, e rifiutò Cristo; mentre quest’uomo rifiutò quello, e accettò Cristo. E subito cosa accadde? Egli dovette ”separare” se stesso.

252         Alleluia! Quella parola significa: ”Lode al nostro Dio!”. È male che noi ce la stiamo dimenticando!

253         Egli rigettò il trono e la popolarità. Egli avrebbe potuto avere come mogli delle giovani ragazze a centinaia. Egli aveva lo scettro, e l’Egitto dominava il mondo! Il mondo s’inchinava proprio ai suoi piedi, ed egli era erede anche di ogni più piccola cosa! Ma tramite il guardare nelle Scritture e vedendo il giorno in cui egli stava vivendo, e sapendo che in lui c’era qualcosa, quel Seme predestinato di Dio entrò in azione!

254         A me non importa quanto popolare tu possa essere, o quanto tu possa essere questo; tu potresti essere un presbitero, tu potresti essere un pastore, tu potresti essere questoquello, o quell’altro; ma se quella Parola di Vita Eterna, tramite la Parola di Dio è stata preordinata in te, e tu vedi che la cosa è vicina, allora ciò entra in azione [Il fratello Branham inizia a fare schioccare le dita come scandendo un ritmo—n.d.t.], muovendosi verso fuori in questo modo. Comincia a venire fuori! [La congregazione loda Dio—n.d.t.] Cominciate ad afferrarlo?

255         Ed egli rifiutò di essere chiamato il figlio della figlia di Faraone, poiché egli stimò il vituperio di Cristo essere tesori più grandi di tutti i tesori d’Egitto, o del mondo. Egli stimò quello.

Osservate ciò che egli fece. Non appena egli seguì quello, subito egli venne espulso dal suo popolo, dal popolo che una volta lo amava.

256         Ciò potrebbe costarti ogni cosa che tu hai! Potrebbe costarti la tua casa, potrebbe costarti le tue amicizie, potrebbe costarti il tuo party di taglio-e-cucito, potrebbe costarti il tuo posto nella corale, potrebbe... Io non so cosa ciò potrebbe costarti. ma ciò ti costerà ogni cosa che è mondana o che appartiene al mondo! Tu dovrai separare te stesso da ogni cosa che è mondana. Tu questo dovrai farlo!

257         Mosè mise da parte ogni cosa e andò nel deserto con in mano solo un bastone. Amen! giorni e giorni passarono, ed io mi chiedo se egli pensò di aver fatto un errore? No!

258         Molte volte delle persone cominciano ad uscire, ed essi dicono: ”Oh, io lo farò! Gloria a Dio, io lo vedo!”. Ma non appena qualcuno si ride di te e ti prende in giro, pensi: ”Probabilmente io mi sono sbagliato”.

259         Egli disse: ”Quelli che non sopportano la correzione sono figli bastardi e non i figli di Dio”. Vedete, essi sono montati dall’emozione! Vedete, quel ”seme” di cui ho parlato poco fa, quell’anima, tanto per iniziare essa non era lì! Egli può essere ”unto” con lo Spirito, e può fare ogni genere di... Oh, tu sai loro...!

Ora, quando il tuo spirito è unto, tu puoi... Esso è il vero e genuino Spirito Santo, eppure tu puoi essere pur sempre un diavolo!

260         ”Oh”, dirai tu, ”ma fratello Branham!”.

Falsi profeti!

261         È la Bibbia a dire che negli ultimi giorni ci sarebbero dei falsi profeti! Gesù disse: ”Sorgeranno falsi cristi”. Non falsi ”Gesù”, poiché nessuno starebbe quieto per quello; ma falsi ”cristi”. Cristo significa ”colui che è unto”. Falsamente unti! Essi sono unti, però sono falsi fino al midollo! E fanno grandi segni e prodigi, parlano in lingue, danzano nello Spirito, predicano il Vangelo.

262         Lo fece Giuda Iscariota. Simeone...anzi no, vi chiedo scusa; Caiafa profetizzò! Lo fece Balaam, l’ipocrita! Certo, fecero tutti i segni, tutte le mosse religiose, ed ogni altra cosa.

263         Però, vedi, se tu metti un seme di loglio e un seme di frumento nello stesso letto e gli versi sopra dell’acqua e li ”ungi”, entrambi si rallegrano. entrambi crescono tramite essa. Con la stessa acqua!

Il sole splende sul giusto e sull’ingiusto, e la pioggia cade sul giusto e sull’ingiusto. però voi li riconoscerete dai loro frutti!

Come puoi tu non allinearti con la Parola? Amen! Vedete cosa intendo dire? L’acqua cade sul giusto e sull’ingiusto, e li unge.

264         Gesù disse: ”In quel giorno essi verranno a Me, e diranno: ‘Signore! Signore! Non ho io cacciato fuori diavoli? Non ho io profetizzato? Non ho io fatto grandi cose nel Tuo Nome’?”. Egli dirà: ”Voi operatori di iniquità, dipartitevi da Me, io non vi conosco nemmeno. Andate nell’inferno eterno che è stato preparato per il Diavolo e i suoi angeli”. Vedete? Che Parola!

Falsi! Adorando invano! Sforzandosi invano! Perché fai quello quando tu non hai da farlo? Perché prendere un sostituto quando i Cieli sono pieni del Genuino? Vedi, tu non hai da fare quello.

265         Ora, noi troviamo Mosè unto, e niente poteva farlo tornare indietro. I suoi stessi fratelli lo respinsero! però quello non poté fermarlo! Egli andò dritto avanti nel deserto. E un giorno là fuori egli incontrò Dio faccia a faccia, la Colonna di Fuoco sospesa su un cespuglio. Gli disse: ”Mosè, togli via le tue scarpe, la terra su cui stai è santa. Poiché Io ho udito le grida del Mio popolo, ed Io ho sentito i loro gemiti, ed Io mi ricordo della promessa nella Parola. [Il fratello Branham batte diverse volte il pugno sul pulpito—n.d.t.] Ed Io sto venendo giù; Io manderò te giù lì per prenderli e portarli fuori”.

Certamente, egli incontrò Dio faccia a faccia; egli parlò con Lui. Egli fu “commissionato” da Dio.

266         Dio, quella stessa Colonna di Fuoco, venne dritto là dietro e stando lì sul monte confermò quel profeta, per provare che era Lui quando Egli prese le sue mani e compì ogni genere di miracoli e cose. Oh, essi avevano degli impersonificatori! Oh, certo! C’erano Iambre e Ianne che stettero là e fecero la stessa cosa che fece lui. Però, chi fu l’originale? Da dove ebbe ciò inizio? Venne esso dalla Parola dell’ora?

267         E lo sapete voi che quella stessa cosa è promessa di nuovo negli ultimi giorni? ”Come Iambre e Ianne si opposero a Mosè, così faranno questi uomini di mente reproba concernente la Verità”. Vedete, negli ”ultimi giorni”! E fanno la stessa cosa (impersonificano ogni cosa), pur stando dritti nella stessa fognatura.

La scrofa va al suo fango, e il cane al suo vomito.

268         E voi Pentecostali, che anni fa siete venuti fuori da quelle organizzazioni e le avete maledette (lo fecero i vostri padri e le vostre madri), ora siete ritornati dritti indietro lì attorno e avete fatto la stessa cosa che fecero quelli; ed ora siete proprio nello stesso fango e vomito.

Se nella prima epoca Pentecostale quello portò la Chiesa a vomitarlo fuori, ciò La porterà a vomitarlo fuori di nuovo anche oggi. Vedete, ciò deve esserlo.

La pula deve venire. La spiga non può essere l’unica; vedete, la pula, il portatore, deve venire.

Ora, noi stiamo vivendo negli ”ultimi” giorni. Tenete d’occhio le cose che sono promesse per quest’ora.

269         Osservate questo Mosè confermato, come sapete. Quando egli andò là fuori, alcuni dei suoi stessi fratelli si voltarono contro di lui e volevano fare una organizzazione! Essi dissero: ”Tu agisci come se fossi l’unico uomo santo che c’è tra di noi. l’intera congregazione è santa!”, dissero Kore e Dathan. ”Scegliamoci un uomo e facciamo qualcosa!”.

270         Mosè si sentì dispiaciuto per lui. Egli andò giù e disse: ”Signore...”, si gettò giù davanti all’altare e disse: ”Signore,...”.

271         Dio gli disse: ”Separati da loro. Io ne ho già avuto abbastanza di questo”, e aprì semplicemente la terra che se li inghiottì. Vedete, egli conosceva il suo mandato.

272         Dio non tratta con le organizzazioni. Egli non tratta con gruppi. Egli tratta con ”individui”. Proprio così. Sempre! Non con gruppi; con individui, una persona.

Egli disse: ”Negli ultimi giorni Io sto alla porta e busso, e se qualche uomo...”, non se qualche gruppo, ”...se qualche uomo ode la Mia Voce, Io...”, ascoltatemi!, ”...Io verrò in lui e cenerò”. Vedete, se un uomo può ”udire”.

273         Ora, come può questo microfono produrre la mia voce là fuori, ammenoché esso non sia stato fatto per questo? Io potrei gridare contro a quella tavola con tutta la mia forza, ed essa non farebbe niente. Ma questo lo fa perché esso è: destinato, e fatto, e creato, un ”microfono”.

E se la Parola di Dio è in te, preordinata in te da Dio, allora: ”Le Mie pecore ascoltano la Mia Voce! Esse conoscono il Mio gridare! Un estraneo esse non lo seguiranno!”. Vedete, ci deve prima essere quello: ”tutti quelli che il Padre Mi ha dato, verranno”. Ognuno di essi, vedete.

274         Ora Egli va avanti. E qui, alla fine della vita, Egli passa solo... Notate quando Egli viene alla fine della strada.

275         Ora noi stiamo per terminare poiché si sta facendo tardi, mancano venticinque minuti alle dieci. Notate... Ora, su a casa a quest’ora è ancora presto. Circa alle due o alle tre, noi cominciamo a dire: ”Ehi, sta diventando un po’ tardi!”. [La congregazione ride—n.d.t.] Vedete? Ma ora, io ho predicato molte notti per tutta la notte!

276         Nel suo giorno Paolo predicò questo stesso Vangelo, e un giovane cadde da un muro e si ammazzò. E Paolo, con questa stessa unzione e questo stesso Vangelo, distese il suo corpo su di lui ed egli ritornò di nuovo in vita. Essi erano interessati! La chiesa stava venendo formata. Qualcosa stava avendo luogo.

277         Notate cosa ebbe luogo qui. Mosè, quando egli venne giù...

278         Questo giovane uomo, il giovane ricco di cui abbiamo parlato, quando venne giù era tutto religioso, e apparteneva alla chiesa, e ogni altra cosa; era bene istruito, un bravo uomo d’affari, ed ogni altra cosa. Ma quando venne alla fine della strada, egli cominciò a gridare: ”Non c’è posto dove andare!”.

Dov’era ora la sua guida? Egli era stato guidato dalla sua chiesa, la quale era morta. Egli era stato guidato dal ”mondo morto”, e lì non c’era niente in cui lui potesse andare se non che ciò che il mondo aveva preparato per lui: l’inferno.

279         Ma qui si fa avanti Mosè, un fedele servitore il quale stimò il vituperio di Cristo maggiore tesoro che tutte le ricchezze d’Egitto. Anche lui venne alla fine della strada; un uomo vecchio, di centoventi anni. Andò su sopra una montagna ed egli sapeva che la morte gli stava di fronte. Egli guardò oltre verso la terra promessa, e mentre guardava, ecco lì che al suo fianco stava la sua Guida, la Rocca. Egli saltò sulla Rocca e gli Angeli di Dio lo portarono via in Gloria, nella Gloria di Dio, nel seno di Dio.

280         Ebbene, ottocento anni dopo egli veniva ancora guidato dalla sua Guida! Noi lo troviamo sul Monte della Trasfigurazione, che stava lì assieme ad Elia, parlando con Gesù prima che Egli andasse alla croce. Ottocento anni dopo la sua morte, Colui del quale egli aveva stimato il vituperio del Suo ministero tesori maggiori che tutta la popolarità del mondo e di tutti i soldi del mondo, la sua Guida lo stava ancora guidando. Oh, mamma, egli fu guidato!

La sua Guida lo guidò attraverso la morte, le ombre della morte. Egli fu guidato attraverso la tomba. E centinaia di anni dopo, ecco che egli stava di nuovo lì, questo perché, sin dalla sua giovinezza, egli aveva scelto la guida dello Spirito Santo.

Quando l’Egitto e suoi i tesori non ci saranno più, il suo nome rimarrà grande! Quando le piramidi non saranno altro che polvere, e quando l’Egitto non sarà più Egitto, Mosè sarà immortale tra gli uomini, questo perché egli accettò la guida di Cristo anziché andare per la via in cui andò la sua chiesa.

281         Ci sono altri che hanno fatto la stessa cosa. Guardate ad Enok. Egli camminò con Dio per cinquecento anni, e poi ebbe la testimonianza che egli era ”piaciuto a Dio”. Dio aveva verificato il caso, e disse: ”Non c’è bisogno che tu muoia, per cui questo pomeriggio vieni su a Casa”. Ed egli andò su.

282         Ed Elia, dopo aver gridato contro le donne coi capelli corti ed ogni altra cosa, come egli fece nel suo giorno contro le Jezebelle tutte imbellettate; dopo che egli era stanco di tutto questo e aveva fatto tutto quello che aveva potuto, e tutti quei sacerdoti che si facevano beffa di lui, ed ogni altra cosa, egli un giorno andò giù al fiume. E proprio dall’altra parte del fiume, c’erano i cavalli legati ad un cespuglio su di là; c’era un carro di fuoco e dei cavalli di fuoco. Egli saltò su, gettò il suo mantello via al prossimo profeta che lo seguiva, e andò su nel Cielo. Egli aveva accettato la Guida della Vita Eterna, poiché Essa era Cristo che era in Elia. Oh! Sissignore!

283         Di che si trattò? Del ”Segui Me!”. Ora, tu devi scegliere la ”tua” guida. Tu devi sceglierla, amico! Guarda nello specchio di Dio, la Bibbia, e vedi dove ti trovi questa sera.

284         Qui c’è una piccola storia. Una volta c’era un piccolo ragazzo che viveva fuori nella campagna ed egli non aveva mai visto uno specchio. Una volta egli venne in città per vedere la sua zia. Ora lei a casa aveva uno specchio attaccato alla porta, come si usava nelle case all’antica; io non so se voi questo ve lo ricordate o no. Ma questo piccolo ragazzo non aveva mai visto uno specchio. Così mentre egli giocava attorno per la casa, si trovò a guardare lo... ”Huh?”. Egli guardò a quell’altro ragazzo, gli fece cenno con la mano, e quell’altro gli fece pure cenno. Poi egli si tirò l’orecchio, e quell’altro ragazzo si tirò l’orecchio; e andò avanti facendo in questo modo. Egli continuò a camminare, avvicinandosi. Poi si voltò di colpo e disse: ”Mamma! Quello sono io!”. Quello sono io.

285         A ”cosa” assomigli tu? A ”chi” stai tu seguendo? Cosa stai facendo? Tu devi scegliere la tua guida. Scegli oggi. Tu puoi scegliere Vita o Morte. La tua scelta, ciò che tu scegli, determinerà la tua eterna destinazione.

Ricordati, Gesù disse: ”Segui Me”. E questa sera tu sei ”invitato” a fare questo. E per seguire Lui alla Vita Eterna, tu devi venire nei ”Suoi termini”, proprio così: La Parola. Non sulla base del credo, non sulla base della pubblica opinione, e non sulla base di ciò che chiunque altro pensa riguardo ad Essa; ma su ciò che ”Dio disse” riguardo ad Essa.

286         Tu dirai: ”Beh, fratello Branham, io conosco una donna che è proprio brava, e lei fa questo. Io conosco un uomo che è passato attraverso questo”.

287         A me non interessa ciò che essi hanno fatto. La Parola di Dio dice: ”Che la parola di ogni uomo sia menzogna, e la Mia sia la Verità”. Tu devi venire nei ”Suoi” termini, devi venire alle ”Sue” condizioni: La Parola.

Tu non puoi venire attraverso i credi, tu non puoi venire attraverso la denominazione; tu non puoi mescolare ciò in quel modo. C’è solo una cosa che tu puoi fare: Accettare ciò nei Suoi termini; che tu sei volenteroso a morire a te stesso e a tutti i tuoi pensieri, e seguire Lui. ”Sbarazzati da tutte le cose del mondo, e segui Me”.

288         Fratello, lo so che questo è un Messaggio severo e tagliente. Ma io non sono venuto qui scegliendo per il popolo un Messaggio che li faccia semplicemente cantare, gridare, schiamazzare. Io sono stato in riunioni ”pagane” dove essi fanno la stessa cosa. Ma io sono interessato nella tua ”vita”. Io sono un servitore di Dio che un giorno deve rispondere a Dio. E il ministero che il Signore mi ha dato ha confermato se stesso per migliaia di volte davanti a voi.

289         Ricordati, Gesù disse: ”Segui Me. Segui Me! Sbarazzati di quello che hai, e segui Me”. E quello è l’unico modo per avere Vita Eterna. Quello è l’unico rimedio che Egli diede a quest’uomo, fu l’unico rimedio che Egli diede a questo uomo d’affari; ed esso è l’unico rimedio che Egli dà a chiunque. Essa è la Sua scelta. Egli fa la Sua decisione, ed essa è perfetta in ogni tempo. E noi dobbiamo seguire LUI; quello è l’unico modo per avere Vita Eterna.

Per cui la guida di Dio è: Seguire la Parola dell’ORA confermata dallo Spirito Santo.

Chiniamo i nostri capi.

290         Io sto per farvi una domanda, e voglio che voi siate veramente sinceri. Voglio che la sorella suoni questo per me: Io Sento Il Mio Salvatore Che Chiama. Voglio avere una chiamata all’altare all’antica. E fratello, sorella, come vediamo, guardate semplicemente a quello che è in corso oggi. Ora, coi vostri capi chini, pensate per un momento, e guardate a cosa sta avendo luogo.

291         Avete letto il giornale dell’altra settimana su ciò che disse quell’uomo in Inghilterra, che la ”crocifissione di Gesù Cristo fu solo un trucco, e che ciò fu deciso tra Lui e Pilato”?

292         Avete visto ciò che ha detto questo teologo americano? Egli disse che ”Gesù venne semplicemente messo a dormire tramite quella malerba di mandragola”. Molti di voi teologi sanno, là dietro in Genesi, dove si parla dell’erba mandragola. Essa ti mette a dormire come se tu fossi morto, facendo a stento battere il tuo cuore per due o tre giorni alla volta. Quindi essi dissero che ”quando essi Gli dettero da bere l’aceto e il fiele, quella era erba di mandragola. E così essi lo misero là sopra nella tomba, ed Egli dormì là sopra per tre giorni. E, naturalmente, quando essi andarono là sopra, essi Lo trovarono che gironzolava attorno”. Riuscite ad immaginare quello? Teologi, seminaristi, miscredenti,... [Tratto di nastro interrotto—n.d.t.] ...quando essi misero l’aceto e la bile nella Sua bocca.

293         E, un’altra cosa. Se dunque è così, allora perché essi dissero che ”i discepoli vennero e se Lo rubarono”? E perché essi dettero la loro vita in martirio per Lui? E perché essi considerarono se stessi perfino di non essere degni di morire come morì Lui, e si fecero crocifiggere a testa in giù, e appesi a un lato, e via dicendo? Se essi sapevano che Egli era un ipocrita, e loro stessi erano degli ipocriti, come hanno fatto dunque a dare la loro vita per Lui in quel modo?

294         Oh, vedete, si tratta di questo giorno intellettuale in cui noi stiamo vivendo! Istruzione, civilizzazione, e il moderno andazzo del giorno, è tutto del Diavolo. ”La civilizzazione è dal Diavolo?”. Sissignore! La Bibbia dice che lo è. Questa civilizzazione ha la morte. ”Avremo noi una civilizzazione come questa nell’altro mondo?”. Nossignore! Noi avremo un diverso tipo di civilizzazione.

Istruzione, e tutte queste cose, sono dal Diavolo. La scienza che perverte le cose naturali, facendone qualcos’altro.

295         Guardate a cosa essi hanno fatto ora a voi. Quando giovani donne... Il Reader’s Digest disse, una settimana fa...o il mese scorso, io credo che sia stato. Il Rider’s Digest disse che ”giovani uomini e giovani donne, quando essi sono nella loro mezza età, le donne vanno in menopausa tra i venti e venticinque anni d’età”. Ancora una generazione e non rimarrà niente altro che... Oh, ciò sarà orribile da vedere! Vedete, che tipo di creature essi saranno: mollicci, sporchi!

Guardate all’anima e allo spirito; guardate a come è divenuto lo spirito nella chiesa: ibrido, imparentandosi con il mondo. Oh, che ora! Fuggite, figliuoli! Fuggite! Fuggite alla Croce! Venite a Cristo, e lasciate che Lui vi guidi.

296         Mentre abbiamo i nostri capi chini, i nostri occhi chiusi, e, vi prego, chinate allo stesso tempo il vostro cuore. Vorreste farlo? Io voglio farti una domanda. Stai tu veramente guardando a te stesso attraverso Dio? E senti tu che non sei dove tu dovresti essere in questa ora, visto che il Rapimento può avvenire in qualsiasi momento?

297         Vedi, esso verrà... Ci saranno solo... Se quell’affermazione che ho fatto poco fa è vera, allora nel Rapimento ci saranno solo cinquecento persone tra quelli che sono in vita, ed essi saranno mutati. Ebbene, parlando del Cristianesimo tutto assieme, Cattolici e tutti, ci sono solo cinquecento milioni di persone, vedete, che pretendono di essere Cristiani. Ed uno fuori da un milione, sarebbero cinquecento persone. Ogni giorno in tutto il mondo mancano lo stesso numero di persone, e noi di essi non ci interessiamo nemmeno!

Vedi, Esso verrà, e tu non lo saprai nemmeno! La gente andrà avanti predicando, e dicendo che... Vedi, mentre tutto sarà già passato.

298         Come disse Gesù. Essi, i discepoli, dissero: ”Perché dicono gli scribi che prima deve venire Elia?”.

299         Egli disse: ”Egli è già venuto e voi non lo avete riconosciuto. Però essi a lui gli hanno fatto ciò che quelli dissero che essi gli avrebbero fatto”.

300         Tu sai che non sei in ordine con Dio, e se vuoi essere ricordato in preghiera a Dio, che Dio metta il tuo cuore a posto con Dio, vorresti umilmente ora, in questo stesso momento, alzare le tue mani? A me non importa chi tu sei. Vorresti farlo? Dii così: ”Io alzo le mie mani a Dio”. Dio ti benedica. Dio ti benedica.

301         Stai tu guardando nello Specchio? Io ti chiedo, nel Nome di Cristo, stai tu guardando nello Specchio di Dio? [Un fratello dà un messaggio in lingue. Quella che segue è l’interpretazione che dà un altro fratello—n.d.t.]

“Oh, popolo mio! Anche in questa ora Io mi sto muovendo sul vostro cuore. E in questa ora, non vorreste giudicare voi stessi? Poiché se voi giudicate voi stessi, il Signore non vi giudicherà né vi condannerà. Ecco, il Signore vi ha chiamato ad un’alta e santa vocazione. Eppure, nonostante Io il Signore ho provato di essere amorevole e misericordioso, voi dovete confessare il vostro peccato. Allora Io, il Signore, vi purificherò e vi perdonerò, e voi volerete su ali di aquila, e sarete ripieni di potenza. Ma voi dovete lavarvi con l’acqua della Sua Parola. Dovete essere morbidi. Voi dovete cambiare il vostro cuore, ed avere un cuore di carne. Poiché, ecco, il Giorno del Signore è vicino! E come fu per l’intero mondo che non prestò attenzione al Mio predicatore Noè, e di cui non si compiacquero né si interessarono, e disonorarono Dio, sì, e insultarono lo Spirito Santo; lo stesso fu al giorno di Elia, che non pensavano che il Signore avrebbe fatto ciò che Egli disse. Ma ecco che la Parola del Signore venne e perirono tutti. Perciò Io dico a voi, questa è un’ora malvagia. Questo è un giorno malvagio. E voi non sarete sedotti, se vi lasciate guidare dal Mio Spirito e vi tenete aggrappati alla Mia Parola. Poiché IO vi proteggerò e vi preserverò, e vi porterò avanti, ed Io vi vivificherò, fino al Giorno della Mia Venuta”. Amen.

302         Io voglio chiedervi una cosa. Quanti qui dentro sono Pentecostali, alzate la vostra mano. Quelli che sono Pentecostali. Praticamente ognuno di voi! Ora, quanti qui dentro si considerano essere Cristiani, alzate le vostre mani, ovunque siete; quelli che si considerano Cristiani. Lo sapevate che la Bibbia parlò di questo, che questo sarebbe accaduto?

303         Questo accadde persino nel Vecchio Testamento. Quando essi si chiedevano cosa avrebbero fatto, come essi sarebbero potuti sfuggire dall’assedio che stava venendo, lo Spirito cadde su di un uomo ed egli profetizzò e disse loro dove affrontare il nemico, e come vincere il nemico. Quello avvenne nel Vecchio Testamento, lo stesso come nel Nuovo.

304         Ora, qualcuno potrebbe dire: ”Quell’uomo... Oh, ciò non è così!”. Ma cosa se ciò fosse così? Tu dirai: ”Oh, io quello l’ho sentito prima!”. Ma cosa se questo fosse così? Vedete, quello prova che qui dentro ci sono molti che hanno bisogno di un cambiamento di cuore, se quello è stato lo Spirito Santo che ha parlato. Ci sono delle cose che bisogna fare, per cui ciò ora è affare vostro.

Così come sono, senza scusa alcuna

Solo per quel Sangue che sparso fu per me,

Ed ora Tu m’inviti a...

     (quello fu la cosa a cui Egli allora ti chiamò!) ... a Te,

O Agnello di Dio,...

     (“Io toglierò via quel cuore ostinato, e metterò dentro un cuore di carne che si appoggia a Me”.) ... io vengo!

Così come sono, Tu mi riceverai

Mi accogli...

     (Farai tu la tua scelta questa sera? Tu puoi farlo o non farlo! Tu dirai: ”Io questo l’ho già sentito prima”. Però questa potrebbe essere la tua ultima volta che lo senti!)

Perché la Tua promessa col cuore io credo

     (Le chiamate all’altare all’antica oggi sono fuori stile, però Dio continua ad agire in esse. Non Lo senti agire su di te, chiesa?) ...io vengo!

[Il fratello Branham continua a mormorare la melodia del cantico—n.d.t.]

305         Oh, pensate! Oggi i cuori stanno diventando di pietra, pieni di mondo, indifferenti, membri di chiesa, tiepidi, come quello del giovane ricco; e non sanno che il grande Spirito Santo sta bussando alla porta di questa Epoca Laodiceana.[Il fratello Branham batte il pugno sul pulpito come uno che bussa alla porta—n.d.t.] ”Colui che ode la Mia Voce, (la Parola) e apre il suo cuore, Io entrerò in lui e cenerò con lui”.

306         E lo Spirito, parlando attraverso questo fratello pochi minuti fa, disse: ”Io prenderò quel cuore di pietra fuori da voi, e vi darò un cuore di carne, tenero verso Dio”.

Guardate come ciò sta diventando ora, solo una ”emozione intellettuale”. Vedete? Non più un cuore tenero, pieno d’amore e di dolcezza verso Cristo.

307         Non vorresti tu avere questo tipo di cuore? Come farai tu a stare davanti a Cristo con una concezione intellettuale di Lui? Tu devi accettare la Vita Eterna!

...fu versato... (la preparazione fu fatta attraverso il Sangue)

Ed ora Tu m’inviti a... (Cosa fece Egli? Versò il Suo Sangue; ed ora   invita te a ”venire”) ...io vengo.

O Agnello di Dio, io vengo! Io vengo!

308         Come Cristiani, alziamo ora semplicemente le nostre mani con riverenza, e preghiamo.

309         O Dio! Ti prego, Signore, afferraci in questo giorno in cui stiamo vivendo! Oh, è così duro, Padre! Satana ha fatto così tanto contro le persone! I loro cuori sono diventati come pietra. Il Tuo Spirito parla, la Tua Parola si fa avanti, confermata, però quella esperienza all’antica della nuova nascita è divenuta una concezione intellettuale denominazionale, con un mucchio di musica, un mucchio di gridare, e un mucchio di messa in scena. In verità, quel cuore di carne, quello Spirito, quella Vita Eterna, è di certo divenuta una cosa est

310         Dio, ciò spezza il mio stesso cuore! A me, che sono un peccatore salvato dalla Tua grazia, ciò mi fa sentire così male, Padre, nel vedere in quel modo la chiesa per la quale Tu sei morto, quella chiesa che Tu stai cercando di redimere.

Io penso alla visione che Tu mi desti riguardo a quella chiesa degli Stati Uniti e delle altre nazioni. In che orribile stato di rock ‘n’ roll e striptease essa era! Ma da qualche parte, lungo la via, io ne vidi venire avanti un’altra, benedetta.

311         311 Io prego, Padre, che se qui questa sera c’è qualcuno di quelli che sono ordinati a Vita, o che vuole accettarLa, fa’ che questa sia l’ora in cui essi facciano questo. Concedilo, Signore.

312         Spezza ora il cuore di pietra, quel vecchio cuore del mondo. E se essi vogliono pace, se vogliono qualcosa che soddisfi, qualcosa che dia sicurezza, fa’ che questa sera essi accettino la guida di Cristo, che li guida ad una Pace che oltrepassa ogni comprensione, ad una Gioia ineffabile e piena di gloria, a qualcosa che nemmeno la morte stessa può intaccare. Concedilo, Padre.

313         Ora, mentre abbiamo le mani alzate, io mi chiedo quanti nell’edificio vorrebbero ora semplicemente dire: ”Io ora voglio alzarmi”. A me non importa chi è seduto a fianco a te; questo è Dio che ti sta parlando, e tu vuoi essere un vero Cristiano, vedi. Ammenoché non fai ciò come una impersonificazione! Oh, io preferirei piuttosto andare fuori nel mondo! E credo che lo faresti anche tu.

314         Ora, esamina te stesso tramite la Parola, tramite il Messaggio. Esamina e vedi come dovrebbe essere un vero Cristiano: ardito, amorevole; non come uno di questi Cristiani moderni, che sono molli, vacillanti, mezzi morti, marci, mescolati. Vedi, quello non è il vero Cristianesimo! Vivono in qualsiasi modo vogliono, e poi appartengono alla chiesa. Non vorresti tu avere quella dolce comunione con Cristo, lo Spirito Santo, quella conformità del tuo proprio cuore alla Parola, la quale ti porta dritto su dentro Cristo? Se tu vuoi quello, e desideri che Dio veda che questa sera ti alzi in mezzo a questo gruppo di persone, non vorresti tu farlo?

315         Tu dirai: ”Significa quello qualcosa, fratello Branham?”.

316         Oh, sì! Certo che significa qualcosa. ”Se tu ti vergogni di Me davanti agli uomini, Io mi vergognerò di te davanti al Padre Mio e ai santi Angeli. Ma colui che Mi confessa e si leva per Me in questo paese, Io mi leverò per lui in quel paese. Io confesserò lui davanti al Padre Mio”.

Ora, non importa chi tu sei; donna, uomo, ragazzo o ragazza, chiunque tu sia; Cristiano o non Cristiano, ministro, diacono, chiunque tu sia; se tu semplicemente credi con tutto il tuo cuore, e per solo un momento questa sera fai semplicemente questo, giusto per far sapere a Dio che tu sei sincero, allora Dio...

317         Tu dirai: ”Ora, guarda, io sono un Pentecostale”. ”Io sono questo”, o cos’altro tu sia. ”Io professo che danzo nello Spirito. E, fratello Branham, io pensavo che fintanto che abbiamo quello, noi ce L’abbiamo”. Tu non ce L’hai!

318         Se tu credi che io sono il profeta di Dio, allora dai ascolto alle mie Parole. Vedi, quella è una ”seduzione” di questo giorno! Non dice la Bibbia che ciò sarebbe così vicino tanto che sedurrebbe gli Eletti, se fosse possibile?Gli Eletti, giù fino all’anima.

319         Ma se tu danzi nello Spirito, e sei ancora con le cose del mondo, allora c’è qualcosa che non va. Se tu parli in lingue... Paolo disse: ”Io posso parlare con le lingue degli uomini e degli angeli, e ciononostante non sono nemmeno salvato”. Uh-huh, di ogni genere, vedi? ”Io posso fare tutte le emozioni, io posso avere fede, io posso predicare il Vangelo, io posso dare tutti i miei beni per sfamare i poveri, io posso portare la Parola nei campi di missione attraverso il mondo, e ciononostante io sono nulla”. Vedi? Fratello, si tratta di quel ”dentro del didentro”. Quando tu muori il tuo spirito si separa, esso prende il volo; però la tua anima vive. Vedi?

320         Ora, guarda a te stesso. Sei tu veramente un genuino Cristiano Biblico, pieno dell’amore di Dio? Ricordati, nella Bibbia Egli dice che, negli ultimi giorni quando questo tempo ha luogo, ”un angelo marchiatore andò attraverso le chiese, andò attraverso le città, e sigillò soltanto coloro che sospiravano e piangevano per le abominazioni che venivano commesse nella città”. È ciò esatto? Ezechiele 9. Noi sappiamo che ciò è vero. L’angelo marchiatore uscì e mise un Marchio sulle loro fronti, li sigillò. ”Quelli che sospiravano e piangevano”.

321         Dopo di quello dai quattro angoli della terra vennero gli angeli della carneficina, cosa che viene molto presto; noi vediamo che ciò sta venendo, guerre che vengono e che uccideranno tutti sulla terra. Non c’era niente che essi non potessero toccare, eccetto quelli che avevano il Marchio.

322         Ora, stai attento: è il tuo cuore così preoccupato circa i peccatori e il modo in cui la chiesa e la gente sta agendo, tanto che a riguardo tu sospiri e piangi giorno e notte? Se non è così, allora io ho un punto di domanda su di te. Ciò è Scritturale.

323         Vorresti semplicemente alzarti e dire: ”Dio caro, io non mi alzo perché lo dice il fratello Branham, ma perché ho udito che è la Tua Parola a dire quello, perciò io faccio questo. Io mi alzo per Te, Signore! Io sono nel bisogno, Signore. Vorresti Tu questa sera qui in questo posto, sovvenire al mio bisogno, mentre io mi alzo?”. Dio ti benedica. Dio ti benedica. [Si ode il rumore di molte persone che si alzano—n.d.t.]

“Io sono nel bisogno. Io voglio che Tu abbia misericordia di me”. Dio vi benedica! ”Io voglio essere quel tipo di Cristiano”.

324         Ora, ricordati, la persona che sta a fianco a te è nella stessa situazione in cui sei tu. Io voglio che tu stendi la mano e afferri la sua mano e dici: ”Fratello, sorella, prega ora per me. Io voglio che tu preghi per me”. Dillo con tutta la sincerità Cristiana: ”Prega per me! Io voglio essere in ordine con Dio. Prega per me”. Anche io prego che Dio vi dia l’opportunità.

325         Lo so che noi siamo... Noi non possiamo stare qui ancora a lungo; voi questo lo vedete. Noi siamo al tempo della fine! Tutti coloro che credono questo che dicano ”Amen”. [La congregazione dice: ”Amen”.—n.d.t.] Noi siamo alla... Non rimane niente altro! Ogni cosa se n’é andata! Le chiese sono dirette al Concilio Ecumenico. Il mondo è...

326         Guardate qui: lo sapete cosa il Signore dice riguardo a Los Angeles e questi posti qui? ”Essa è finita!”. Vi ricordate cosa io vi dissi circa due anni fa, come quel terremoto sarebbe venuto in Canada, e su qui in Alaska? Io vi dico anche che ”Hollywood e Los Angeles stanno scivolando dentro l’oceano.

”California, tu sei condannata! Non solo la California, ma anche tu, mondo; tu sei condannato!”.

”Chiesa, ammenoché tu non ti metti in ordine con Dio, tu sei condannata! COSÌ DICE LO SPIRITO SANTO”.

327         Mi avete mai sentito usare quel Nome senza che ciò si adempia? Lo chiedo a voi! Voi mi conoscete già da venti anni. Vi ho io mai detto qualcosa nel Nome del Signore che non si sia adempiuta? Se ogni cosa che vi ho detto si è avverata, dite ”Amen”. [La congregazione dice: ”Amen”.—n.d.t.]

Lasciate che vi dica: Questa è l’ora! È meglio che ci mettiamo in ordine; tutti noi!

Ora, che ciascuno preghi per l’altro. [Mentre ora il fratello Branham prega, tutta la congregazione prega ad alta voce e adora Dio—n.d.t.]

328         Dio caro, mentre questa sera stiamo in piedi come un popolo morente, i nostri volti sono rivolti verso la terra, la polvere. Tu ci hai dato questo sermone tagliente, Signore. Noi vediamo l’esempio di questi due uomini, uno di loro era un uomo religioso, andava in chiesa; però rigettò la guida verso la Vita Eterna. Mentre l’altro rigettò la fama del mondo e si volse verso la Vita Eterna. E questa sera noi vediamo le loro entrambe condizioni, e secondo la Bibbia, l’uomo ricco è nel tormento, e Mosè è in Gloria.

329         Padre, noi vogliamo essere come Mosè! Noi vogliamo essere guidati alla Vita Eterna tramite il Tuo Santo Figlio Gesù Cristo. Signore, questa sera dai questa Vita ai nostri cuori! Spezza quel vecchio cuore di pietra! Metti dentro di noi il nuovo cuore, il cuore di carne, il cuore a cui Tu puoi parlare e con cui puoi trattare, e noi non saremo più altezzosi né indifferenti. Fa’ che lo Spirito Santo non ci lasci mai, Signore! Fa’ che Egli venga e consacri queste persone. Parla a loro; spezza la loro volontà di pietra, e metti dentro di loro la volontà di Dio. Salva ognuno, Padre! Dacci del Tuo amore. Facci arrivare ad un punto, Signore, dove possiamo allontanarci da tutta la parte emozionale, per stare nella vera e solida parte del sentimento del cuore, in quella profondità dello Spirito, nelle ricchezze di Dio, il Regno dello Spirito nei nostri cuori. Concedicelo, O Grande Guida, Grande Spirito Santo, prima che Tu prenda il volo verso i Cieli, assieme alla Tua Chiesa.

330         O Dio, fa’ che ci sia pure io, Signore! Gesù, non lasciarmi indietro! Fa’ che io venga assieme a te, Padre. Io non voglio rimanere qui su questa terra e vedere queste tribolazioni che stanno venendo. Io non voglio restare qui in questa insanità. Io non voglio essere qui quando ci saranno queste immagini orrende, e la gente che va fuori di mente. Noi vediamo l’uomo che cerca di agire come le bestie e assomigliare alle bestie; e le donne cercano di assomigliare agli animali, con cosmetico sulla loro faccia. Sappiamo che queste cose sono predette che devono accadere, ed essi andranno in una tale insanità tanto che delle locuste sorgeranno coi capelli come donne, per afferrare le donne; e avranno i denti come leoni, e altre cose che Tu hai detto. La condizione mentale della gente se ne andrà completamente! Noi vediamo che questo si sta preparando ad accadere proprio ora, Signore. Aiutaci! Restauraci a quella sana mente di Cristo Gesù il nostro Signore!

331         O Grande Guida di Vita Eterna, questa sera noi accettiamo la Tua promessa, Padre! Io Ti supplico per queste persone. Io Ti supplico per ciascuno di loro, nel Nome di Gesù Cristo, Signore. Io prego che Cristo, il Figlio di Dio, venga nei cuori di ciascuno di noi, Signore, e ci modelli, e ci faccia delle nuove creature in Cristo Gesù. Concedicelo, Signore Iddio.

332         Noi Ti amiamo, e vogliamo che la nostra disposizione, il nostro cambiamento, venga in noi, così che possiamo essere Tuoi figliuoli; e sentire il Tuo Spirito muoversi nei nostri cuori, Signore, intenerendoci e portandoci a realizzare come è insana questa epoca in cui stiamo vivendo. Concedicelo, Dio.

Noi vediamo giovani donne così prese nella rete del Diavolo; giovani uomini pervertiti nella mente, bambini drogati, che fumano sigarette, bevono, immorali; l’Eden di Satana!

333         Dio, secondo la Bibbia Tu impiegasti seimila anni per costruire un Eden. E Tu mettesti lì dentro Tuo figlio e sua moglie, la sua sposa, per regnare su di esso. Ma Satana è venuto attorno e lo ha pervertito; e in seimila anni egli ha costruito il suo proprio Eden intellettuale. E tramite la scienza, e l’istruzione, e la cosiddetta intelligenza, egli lo ha costruito in un disordine di morte.

334         O Dio, portaci di nuovo all’Eden, Signore! Dove non c’è morte alcuna, dove non c’è sofferenza alcuna. Concedicelo, Signore!

Noi stiamo qui umilmente, aspettando che il secondo Adamo venga a prendere la Sua Sposa. Facci parte di Lui, Padre! Ti preghiamo nel Nome di Gesù. Amen.

335         Amate Dio? Sentite quel... Realizzate ciò che sto cercando di dirvi? Se riuscite a comprendere questo, allora alzate semplicemente le vostre mani, e dite: ”Io comprendo quello che tu stai cercando di dire”. Riuscite a vedere l’insanità di questa epoca? Guardate a come essa è persa! Tra la gente non esiste più nemmeno il ”ragionamento”! Essi sono persi! Dove sono i nostri....? Perfino i capi!

336         Guardate al nostro Presidente! ”Se essi vogliono il Comunismo, che lo abbiano. Qualsiasi cosa il popolo vuole, che essi lo abbiano”. Dove sono i nostri Patrick Henry, i nostri George Washington? Dove sono i nostri capi che sanno imporsi per un principio? Noi non ne abbiamo più!

337         Dove sono le nostre chiese, i nostri ministri? Essi prendono dentro le persone solo sulla base di una dichiarazione, oppure dicendo: ”Unisciti alla chiesa e fai questo, o abbi una piccola sensazione o qualcosa del genere”. dove sono quegli uomini di Dio, quei profeti che si levano ed osano sfidare, sfidare tutte le cose del mondo?

338         Dove sono quegli uomini di integrità? Dove sono? Essi sono così molli! E tramite le concezioni intellettuali e robe varie, di quelli qui non ce n’è più! O Dio, abbi pietà di noi!

339         Tu puoi vedere come la gente si sta muovendo dritta in queste cose, in queste immagini orrende che stanno venendo sulla terra. Ciò è una insanità! Però quando quella cosa colpisce, la Chiesa se n’è andata!

340         Dio, fa’ che noi possiamo essere Là! Questa è la mia preghiera al Grande Essere Sovrannaturale che è in questo edificio questa sera; il Grande Cristo che ha ancora Vita Eterna.

Ti prego, O Cristo, mentre sono qui e coi miei occhi aperti guardo alla Chiesa che Tu hai redento col Tuo Sangue. Dio, non permettere che alcuno di noi si perda! Noi vogliamo essere in ordine con Te. Così, purificaci, O Signore, da tutta la nostra iniquità. Togli via i nostri peccati e cose varie.

341         Noi Ti abbiamo visto guarire i malati, e perfino risuscitare i nostri morti, che sono ritornati in vita tramite la preghiera; e noi abbiamo visto accadere tutte queste cose, Padre. Portaci ora indietro alla Vita spirituale; portaci indietro alla realizzazione della Vita Eterna attraverso Cristo Gesù. Concedicelo, Padre. Io li affido tutti a Te, nel Nome di Gesù Cristo.

Finché insiem! Finché insiem!

Noi saremo ai piedi di Gesù;

Finché insiem!

(Guarda a Lui! Lascia che Egli ti    ammorbidisca!)...insiem!

Dio sia con voi finché ci rincontrerem.

Alziamo ora le nostre mani:

Finché insiem! Finché insiem!

[Il fratello Branham lascia ora il pulpito al pastore—n.d.t.]

IN ALTO