HOME PREDICHE PROFEZIE LIBRI TRATTATI BIBBIA BIOGRAFIA VIDEO FOTOGALLERIA CONTATTI

La predica Il Rapimento di William Marrion Branham è stata predicata il 65-1204 La durata è di: 1 ora 44 minuti .pdf La traduzione BBV
Scaricare:    .doc    .pdf (opuscolo)    .pdf   
Leggere il testo in italiano e in inglese simultaneamente
Leggere il testo soltanto in inglese

Il Rapimento

1                   Sono contento di essere in questo gruppo qui a Yuma. È un grande privilegio avere questo invito a tornare di nuovo. L’altra volta qui abbiamo avuto un tempo meraviglioso, e quando ho appreso che sarei ritornato di nuovo, ciò mi ha fatto sentire veramente bene. Il sentire dalle persone le testimonianze e queste belle parole, ciò è come se ti desse un po’ di spinta.

2                   Billy mi ha detto che un fratello di Las Vegas vuole avere una riunione lì nel suo gruppo, e vuole vederlo immediatamente dopo che il servizio qui è terminato. Egli dice che a Gennaio noi abbiamo del tempo in cui possiamo inserire questo e venire su a Las Vegas, prima della riunione a Phoenix, vedete.

3                   Noi abbiamo sempre desiderato andare lì. Io credo che parecchio tempo fa lì c’era il fratello Art Wilson; forse egli è ancora lì. Ed egli mi chiese di venire su, lui e la sorella Wilson. Ma io non ne ho avuto l’opportunità, così forse questo sarà il momento in cui posso venire. Parla con Billy Paul o col fratello Roy Borders; io penso che egli sia qui da qualche parte. Qualcuno ha detto che il fratello Roy era qui dentro. Il fratello Pearry, Lee, o qualcuno di loro, sono in grado di dirtelo e stabilire le date in cui possiamo venire.

4                   Ora, poco fa ho visto qui molti ministri; di questo sono molto felice, di incontrare i miei fratelli. Mi sarebbe piaciuto avere del tempo per andare a casa con ciascuno di voi, poiché so che qui voi avete le migliori cuoche che ci siano nella nazione! [La congregazione esprime il desiderio di avere il fratello Branham a casa loro e il fratello Branham scherzosamente sorride—n.d.t.] Così va bene!

5                   Ed ora questa sera il fratello Pearry ne ha due sul suo conto; ora lui ha due punti contro di lui: un punto è che lui ha scollegato quel microfono là dentro. [Il fratello Branham dice questo con senso umoristico e la congregazione ride assieme a lui—n.d.t.] Tu per quello sei ritenuto colpevole, fratello Pearry! Io non penso che tu sia veramente colpevole; però tu... proprio quando qualcuno si stava preparando a parlare! Quella fu proprio buona! [La congregazione ride ancora—n.d.t.]

6                   E poi ancora, egli andò là fuori e si mise a parlare dicendo: “Ehi...”, lo stava dicendo al fratello Collins o a qualcuno di loro, “la cena era buona, però, lasciate che vi dica: quell’uomo deve essere o uno spagnolo o un messicano; poiché quello era il peperoncino più piccante che io abbia mai assaggiato!”, e continuava così, non sapendo che stava parlando proprio con lo chef! [La congregazione e il fratello Branham scoppiano a ridere—n.d.t.] Quello disse: “Io sono lo chef!”.

7                   Quello è il modo di fare dei texani. [Il fratello Pearry è del Texas—n.d.t.] Se lui sta un po’ qui in Arizona intorno a noi, dopo un po’ lo raddrizzeremo, non è vero?

È veramente bello essere qui.

8                   Or io spero che ciò che ho detto non suoni come una “barzelletta”, ma come senso di “umorismo”; cosa che, sapete, anche il Signore Stesso aveva il senso dell’umorismo. Di Erode Egli disse: ”Andate a dire a quella volpe...”, vedete? [Il fratello Branham ride assieme alla congregazione—n.d.t.] “...oggi Io non scaccio più via i diavoli...Io sono reso perfetto”. Per cui se Lui aveva il senso dell’umorismo, ebbene, io penso che ciò non farà male neanche a noi una volta ogni tanto.

9                   Ed ora si è fatto un po’ tardi. Di solito io predico per circa quattro ore! [Anche questo il fratello Branham lo dice con tono umoristico, e la congregazione ride—n.d.t.] Così, conoscendo la gentilezza dei fratelli e sorelle che sono qui nel gruppo, noi questa sera questo lo accorceremo parecchio! Ed io ho appena detto a Terry... Egli disse: ”Mettiamo su un nastro di due ore?”.

10              Io dissi: “No, Terry, questo è un banchetto”. Io dissi: “Mettine uno di soli circa trenta, quaranta minuti, giusto per parlare con le persone di qualcosa col quale cerco di...”.

11              Sapete cosa, quando io ero un piccolo ragazzo, la gente di solito veniva fuori a sentirmi perché ero un giovane predicatore, giusto un giovanotto, un ragazzo. Ed essi dicevano: ”Beh, Billy Branham....!”. Sapete, ero solo un ragazzo, mai andato a scuola, senza istruzione. E loro venivano per sentire le mie parole spezzate, il mio inglese kentuckiano, le mie parole dette a metà, come sapete.

12              Come avvenne in una delle riunioni qui non molto tempo fa, quando essi dissero: “Alziamoci tutti e cantiamo l’Inno Nazionale”. Io mi alzai e cominciai a cantare: “Per la mia vecchia casa del Kentucky, molto lontana”. [Questo non è l’Inno Nazionale Americano, bensì quello dello Stato del Kentucky, e la congregazione scoppia a ridere—n.d.t.] Quella era l’unica nazione che io conoscevo, perciò per quanto mi riguardava quello era l’unico Inno Nazionale! Così io...

13              Ora, dopo che tu diventi abbastanza adulto, ebbene, quando tu vieni dentro tu devi avere qualcosa di più di quello. Vedete, noi eravamo presi... Paolo disse: “Quando ero bambino, io parlavo come un bambino, pensavo come un bambino”. Tu agisci come un bambino, però man mano che cresci allora tu cominci a fare i tuoi primi passi e barcolli e cadi, ti rialzi e ci provi di nuovo. E poi dopo un po’ tu arrivi al punto che cominci a fare un cammino dritto in linea. E quello è ciò che noi dobbiamo fare come Soldati della Croce.

14              È tempo che ora noi camminiamo dritti in linea giù lungo quella Strada Maestra verso la Gloria!

15              Io credo che noi stiamo vivendo nelle scene finali della storia di questo mondo. In verità io credo che la venuta del Signore è vicina forse più di quanto noi pensiamo!

16              Per cui ora, per circa soli trenta minuti del vostro tempo, o qualcosa così, mi piacerebbe attirare la vostra attenzione ad una Scrittura che vorrei usare come testo, e poi mi riferirò qui ancora ad altre.

17              L’altro giorno, stando seduto a casa, io stavo pensando su questo pensiero. Poi pensai: “Beh, io non so se parlerò su tutte queste Scritture”. Io ne prenderò solo parte di Esse, giusto per questi brevi servizi come quello che avremo questa sera.

18              Mentre voi cercate il Salmo 1o...il 27o Salmo, del quale voglio leggere i primi cinque versi, io voglio dirvi una cosa.

19              Mi piacerebbe dire questo riguardo a questi gruppi degli Uomini d’Affari, gli Uomini d’Affari del Pieno Vangelo. Mio fratello Pearry stava parlando circa i libri e via dicendo, circa i nuovi libri che essi hanno.

20              Quanti si ricordano, quando stavo predicando su di qua a Phoenix, in uno dei convegni, del nastro: “Signori, Che Tempo è Questo?”? Ora, vedete, quando ciò ebbe luogo, quello era l’inizio di quel Libro.

21              C’è troppa conferma sovrannaturale della Parola di Dio scritta per questa ora, perché qualcosa non si stia avvicinando a noi ora. Ciò è proprio troppo reale. Vedete, le cose che voi... Ciò per voi sarebbe sbalorditivo il solo farvi sapere quello che sta veramente avendo luogo. Forse molti di voi stranieri sentite parlare questi uomini che si alzano e fanno queste affermazioni riguardo ad un Messaggio di questa ora, e via dicendo. Ciò che essi stanno afferrando, è la promessa di Dio per “questa ora”, cioè quello che Egli promise che avrebbe fatto; e noi vediamo che Lui conferma proprio nello stesso modo Scritturale esattamente ciò che Egli disse che avrebbe fatto. Lo predisse, lo centra proprio esattamente, e ogni volta in modo perfetto; questo perché è Dio che lo dice.

22              Se un uomo, a me non importa chi egli sia, cercasse di fare simili predizioni... C’è solo una possibilità su dieci milioni, se un uomo ti dicesse che accadrebbe una certa cosa e che essa accadrebbe in un ‘certo’ tempo; una su dieci milioni! E poi circa il ‘luogo’ in cui essa accadrebbe, avrebbe all’incirca una possibilità su cento milioni. E poi il ‘tempo’ in cui essa accadrebbe, salirebbe ancora di più. E il ‘modo’ in cui essa accadrà, e ‘cosa’ accadrà, e via dicendo; ciò va proprio oltre ad una supposizione. Ma quando noi vediamo che ciò è proprio così perfetto ogni volta, allora Esso è Dio.

23              Poi noi andiamo dritti indietro nelle Scritture, poiché ciò a noi sembra estraneo. E quando andiamo dritti indietro nelle Scritture, e senza sapere perfino dove guardare, lo Spirito Santo porta ciò fuori e mette proprio l’intera Parola assieme, facendo lì un quadro per mostrarci l’ora in cui noi stiamo vivendo.

24              Noi stiamo cambiando dispensazioni! Noi siamo ad un angolo!

25              È facile quando qualcuno fa svoltare un angolo, quando un muratore fa svoltare un angolo e inizia, chiunque poi può mettere giù i mattoni dritti nella stessa linea. Come una certa denominazione che inizia e comincia ad andare giù lungo la linea; ciò va bene. Però quando tu arrivi a quelle ”svolte”, quando tu devi svoltare per l’altra via,...

26              Ora Dio non sta edificando un ”muro”; Egli sta edificando una casa. Vedete? E ci sono così tanti ”tagli” e ”svolte” che sono predette qui nella Bibbia!

27              Ora, per fare le svolte... Chiunque può cercare di fare una svolta, però ciò deve essere fatto secondo il ”progetto”. Se non lo è, allora esso deve essere buttato giù di nuovo.

28              Per cui noi lodiamo Dio per la Sua bontà, per la comunione con voi e per le porte aperte che il Signore ci ha dato. E attraverso questi Uomini d’Affari.... Io ho sempre conteso per il fatto che non credo nella... Io credo nelle ‘persone’ che sono nelle denominazioni, però io non ho abbastanza tempo per esortare le denominazioni, poiché ognuno costruisce un recinto attorno a se stesso e...

29              Ciò è proprio come... Io credo che esso sia un piccolo detto del fratello David, riguardo al fatto che egli allevava delle anatre, e dice che lì c’era un fiume che scorreva ed ogni anatra, sapete, voleva avere comunione con le altre; però esse non potevano farlo poiché erano tutte recintate. Ma quando le acque si alzavano molto, esse facevano nuotare le anatre fuori dai recinti.

30              Per cui io penso che quello è ciò che si deve fare: lasciare che le Acque si alzino, vedete, così che possiamo uscire fuori dal recinto ed avere comunione l’uno con l’altro; sapete, avere il vero amore di Cristo nei nostri cuori.

31              E questi Uomini d’Affari del Pieno Vangelo sono stati una oasi per me. Spesso io ho dei fratelli, bravi fratelli, credo in ogni denominazione che ho incontrato, Presbiteriani, Luterani, Battisti, Pentecostali, tutti i diversi tipi di Pentecostali, Chiesa di Dio, e Nazareni, Santi Pellegrini; cari fratelli ovunque! Ma molte volte essi non possono avermi nella loro comunità perché...

32              Vedete, non perché essi non credono a Questo, ma, vedete, perché Ciò li taglierebbe via dalla loro denominazione. E quando tu fai quello... Ebbene, ecco chi fa questo.

33              Qui non molto tempo fa ci fu un fratello Metodista che venne a me. Io non voglio fare il suo nome; egli è un brav’uomo. Egli stava scrivendo una Tesi sulla Guarigione Divina, ed egli venne da me per parlare un po’. Noi ci sedemmo giù e parlammo per un po’. Ed egli disse: “L’unica cosa che noi abbiamo contro di te, è che tu gironzoli sempre attorno a quei Pentecostali”.

34              Io dissi: “Che sia allora la Chiesa Metodista a sponsorizzare questo; ed io verrò”. Huh, quella è l’unica differenza, vedete.

35              Egli disse: “Beh, certo, io...io non sono la Chiesa Metodista; io semplicemente appartengo a loro”.

36              Io dissi: “Ecco di che si tratta! Vedi, sono loro, i Pentecostali, quelli che aprono la loro porta”. Vedete, quelli sono coloro che io posso afferrare. E tutti coloro che apriranno, ebbene, noi siamo pronti a venire dentro. Come Egli dice in Apocalisse, al 3o capitolo:

Io sto alla porta e busso. Se qualche uomo apre la porta, Io verrò dentro e cenerò.

E quello era Gesù. Io ho sempre saputo che quello era Cristo. Ed Egli è la Parola! Proprio così, Egli è la Parola.

37              E così gli Uomini Cristiani d’Affari del Pieno Vangelo sono stati un’oasi, dove noi possiamo venire assieme. Nessuna chiesa sta sponsorizzando questo, ma tutti loro, gli uomini che vengono fuori dalle chiese; e noi veniamo assieme in comunione. E questo avviene per tutto il mondo, attorno da ogni parte.

38              Ed io ho aiutato a stabilire molti, molti gruppi degli Uomini Cristiani d’Affari del Pieno vangelo, attorno per l’intero mondo. Io sono grato per questa opportunità datami. Dunque questo viene sponsorizzato dagli Uomini d’Affari, e così lì dentro tutte le chiese, se lo vogliono, possono venire.

39              Però io non voglio mai cercare di tirare via qualcuno dalla sua chiesa. Stai proprio nella tua chiesa, e diffondi la Luce. Vedi, sii un vero Cristiano; il tuo pastore ti apprezzerà. Sii un vero, leale, e genuino santo; una simile persona sarà apprezzata da ogni uomo che crede in Dio. Sì.

40              Ora, io ringrazio il fratello qui, sua moglie, e questo gruppo, per questa opportunità. E possa questo gruppo crescere! Possano le benedizioni di Dio restare su di esso, ed essere uno strumento nelle mani di Dio per salvare centinaia e centinaia di persone prima della venuta del Signore. Lo stesso sia anche per il resto di voi gruppi, o per i rappresentanti qui dei diversi gruppi.

41              Dal Libro dei Salmi io ora questa sera voglio per un po’ parlare su un soggetto veramente strano. Io avevo scritto giù qui diverse Scritture, e avevo pensato che forse questa sera avrei parlato su qualcosa di differente. Ma vedendo che il tempo sta volando via, ebbene, allora io non ho voluto che stessimo troppo a lungo per quello, così sono andato su di qua e ho preso altre Scritture. Or io voglio parlare sul soggetto del Rapimento, vedete.

42              Ora, noi crediamo che ci sarà un Rapimento. Tutti i Cristiani credono quello, cioè tutti coloro che leggono la Bibbia credono che ci sarà un Rapimento.

43              Ed ora, come lettura base, noi leggiamo il Salmo 25; vi chiedo scusa: il Salmo 27, dai versi 1 a 5.

Il Signore è la mia luce e la mia salvezza; di chi temerò? Il Signore è la forza della mia vita; di chi avrò paura?

Quando i malvagi, i miei nemici ed avversari, vengono su di me per mangiarsi la mia carne, essi inciampano e cadono.

Anche se un esercito si accampasse attorno a me, il mio cuore non temerà; anche se la guerra scoppiasse contro di me, io rimarrò fiducioso.

Una cosa ho desiderato dal Signore, e quella ricercherò: che io possa dimorare nella casa del Signore tutti i giorni della mia vita, per contemplare la bellezza del Signore e meditare nel suo tempio.

Poiché nel tempo dell’avversità egli mi nasconderà nel suo padiglione e mi occulterà nel segreto del suo tabernacolo; egli mi metterà in alto sopra una roccia.

Possa il Signore aggiungere le Sue benedizioni a quella lettura della Sua Parola.

44              Ora, oggi, parlando su questo soggetto,... Ed ora forse alcuni di voi differiscono dalle direzioni che io prendo; però, quanti qui dentro credono che la Bibbia insegna che ci sarà un Rapimento della Chiesa? Sissignore, ciò è esatto. “Un portare via la Chiesa”.

45              Che tu sia un Metodista, Battista, Presbiteriano, Pentecostale, o quello che sei: ci sarà un “portare via”.

46              Or io non penso di alzarmi qui semplicemente per dire qualcosa che penso piaccia alla gente. Io non sono mai stato colpevole di quello!

47              Io voglio venire qua sopra e dire qualcosa che mi sento guidato a dire, pensando che essa possa esserti di aiuto; qualcosa che possa far progredire la tua esperienza con Dio, se tu sei un Cristiano.

48              E se tu non sei un Cristiano, che possa farti così vergognare di te stesso tanto che diventi un Cristiano. E quello è lo scopo col quale io ho sempre cercato di allineare i miei pensieri; come il Signore mi guida.

49              Ora noi siamo stati messi in guardia che negli ultimi giorni saremmo stati scherniti nella dottrina. Se volete, leggiamo questo per solo un momento. Esso è in II Pietro, al 3o capitolo. Leggiamo per solo un momento su questo. Il 3o capitolo, e il 3o e 4o verso. Vediamo se questo non è proprio così.

Sapendo prima di tutto questo, che negli ultimi giorni verranno degli schernitori, i quali cammineranno secondo le loro proprie voglie,

e diranno: “Dov’è la promessa della sua venuta? Poiché da quando i padri si sono addormentati, tutte le cose continuano come dal principio della creazione”.

Ma di questo essi sono volontariamente ignoranti, cioè che fu tramite la parola di Dio che vennero formati i cieli, e la terra che sta fuori dall’acqua e nell’acqua,

e che il mondo di allora venne sommerso dall’acqua e perì.

50              Ora noi vediamo che la ragione per la quale questo soggetto è così fulminato, è perché il profeta qui ha detto che in questi ultimi giorni verranno questi schernitori dicendo queste cose. Vedete, ciò è predetto.

51              La ragione per la quale oggi la gente agisce nel modo in cui agisce,... Ebbene, voi certamente questo ve lo aspettate, poiché la Bibbia dice che:

“Negli ultimi giorni essi saranno vanagloriosi, superbi, amanti dei piaceri più che amanti di Dio; traditori, falsi accusatori, incontinenti, disprezzatori di coloro che sono buoni, aventi una forma della pietà ma rinnegandone la potenza; da costoro allontanati”.

52              Possiamo noi aspettarci una impersonificazione della Verità? Certamente!

53              Quando Mosè andò giù in Egitto per liberare i figli d’Israele con solo un bastone in mano quale conferma, e con dietro a sé il Dio del Cielo, egli compì un miracolo. Ecco lì dietro a lui venire gli impersonificatori, facendo la stessa cosa che fece lui. Vedete?

54              Ora, essi vennero come “secondi”, dopo che lui lo fece per “primo”. Dunque essi vennero lì attorno perché stavano “copiando” quello che lui aveva fatto, “impersonificando l’originale”. Questo è ciò che noi troviamo.

55              Ed ora tu dirai: “Beh, ma quello fu ai giorni di Mosè!”. PERÒ, la stessa Scrittura dice che essi verranno di nuovo negli ultimi giorni!

“Come Ianne e Iambre si opposero a Mosè, così faranno questi uomini di mente reproba, concernente la Verità”.

56              Vedete, impersonificazioni, ogni genere di cose per “ingarbugliare” le persone.

57              E dunque è lo stesso per questo Rapimento che dovrà adempiersi, poiché per ogni cosa che Dio ha nella linea della Sua Parola, c’è sempre un qualcosa che viene fuori per scombussolare quello, se essi ci riescono. Il proposito di Satana è proprio di fare quello.

58              Come il fratello qui, quello della riunione su di là a Las Vegas, il quale disse che: “Il mondo è il dominio di Satana, e che su di là c’è il suo quartier generale”.

59              Lo so che Satana è il dio di questo mondo. Ogni nazione sotto al cielo è controllata da lui. Ciò è esatto! Questo mondo appartiene a Satana.

60              Però Gesù se lo riprenderà! Egli un giorno lo offrì a Lui, ed Egli lo rifiutò; poiché Egli sapeva che lo avrebbe ereditato nei tempi a venire.

61              “Schernitori”. Prendiamo quella parola per alcuni momenti, prima che andiamo oltre. “Schernitori”.

62              Circa due settimane fa a Tucson stavo leggendo un giornale ove un inglese, dall’Inghilterra, aveva fatto una dichiarazione — essa nel giornale era scritta a grandi lettere — dicendo che la crocifissione del nostro Signore Gesù Cristo fu “solo un trucco” tra Pilato e Gesù; e che Lui era venuto solo per fare di Se Stesso un qualcosa.

63              E non c’è modo col quale noi possiamo confutare a loro quello, poiché tutte le cose di Dio vanno ricevute “per fede”. Noi dobbiamo “crederle”. Ora, egli continuava dando una descrizione di come ciò poteva essere stato fatto.

64              Non molto tempo fa in quella grande nazione di Londra, ossia l’Inghilterra, quel Giovanni Wesley e Charles, e molti di quei grandi predicatori dei giorni passati, come Spurgeon e gli altri, hanno predicato il Vangelo nei mercati del fieno e lì da ogni parte; ma essi hanno “rigettato il Messaggio del loro giorno”, e guardate cosa essi sono in questo giorno. Lì è dove si trova questa sera il fratello Williams e gli altri. Essa è una delle più basse e degradate nazioni del mondo.

65              Io sono stato attorno al mondo, ma non conosco qualcosa che sia così illegittima come è l’Inghilterra. Billy Graham ha detto la stessa cosa. Ebbene, egli dovette portare via sua moglie dai parchi, per via degli atti che venivano commessi tra uomini e donne pubblicamente nei parchi.

66              Quando io fui là non avevo mai visto qualcosa che potesse spezzare il cuore di una persona come quello che era in corso in Inghilterra, nazione che una volta ebbe l’opportunità di guidare il mondo in una riforma. Ciò proprio mostra come si può cadere.

67              Ma, vedete che cos’è che causa quello? Esso è il Messaggio che si fece avanti allora, e che gli Inglesi cercano di tenere quello stesso Messaggio per oggi. Quello oggi non funziona! Esso non funziona.

68              Cosa se Mosè fosse venuto portando il Messaggio di Noè, dicendo: “Noi costruiremo un’arca e navigheremo giù lungo il Nilo”? Ciò non avrebbe mai funzionato! E neppure avrebbe mai potuto funzionare il Messaggio di Gesù in Mosè. E neppure potrà mai funzionare il Messaggio di Wesley in Lutero, o vice versa il Messaggio di Lutero in Wesley.

69              Ed oggi noi... La nostra ultima grande riforma fu la Pentecoste. Ma oggi noi ci stiamo muovendo via da quello! E il Messaggio Pentecostale ”non si mescolerà” con Questo, poiché questo è “un altro giorno”.

70              Essi sono stati tutti la Parola di Dio, però l’Edificio sta crescendo; come dai piedi, alle braccia, e venendo su Esso sta formando una Sposa per il Rapimento.

71              Vedete, Questo non rimuove quelle persone che furono per l’addietro; essi vissero per il loro Messaggio. Tutti quelli di loro che furono nella Sposa, verranno su.

72              Ciò è proprio come la vita che va attraverso lo stelo del frumento; essa lascia il frumento...il guscio; però il frumento forma se stesso, come il chicco di frumento che cadde nella terra.

73              Qui non molto tempo fa stavo leggendo un libro che un certo tedesco scrisse e, criticando, egli disse: “Tra tutti i fanatici che ci sono al mondo, William Branham li supera tutti”. Egli disse: “Ebbene, egli non è altro che un... egli è un mago. Egli fa queste cose per...”. Vedete, quell’uomo non conosce...

74              Ebbene, quell’uomo è un critico. Egli in Dio non ci crede nemmeno. Egli disse: “Un Dio che nelle Epoche Oscure [il Medio Evo—n.d.t.] se ne sta seduto, con le sue mani appoggiate sul suo ventre, e ride verso un gruppo di madri Cristiane le quali si ritengono essere sue discepole — madri con piccoli bambini — e lascia che i leoni se le mangino senza che egli muova nemmeno una mano?”. Vedete come la mente carnale, come l’istruzione e robe varie, non riescono ad afferrare la visione?

75              Quel chicco di grano doveva cadere dentro la terra.

76              Proprio come Gesù che dovette cadere per risuscitare di nuovo, così doveva anche cadere la Chiesa di Pentecoste. Essa ‘doveva’ andare dentro la terra, in quelle Epoche Oscure.

77              Ogni chicco che va dentro la terra deve giacere in quel periodo buio per poi risorgere.

78              Ed Essa cominciò a spuntare in Martin Lutero. Venne su attraverso Wesley, e su fuori dentro la Pentecostale. Ora Essa va fuori verso il chicco.

79              Ed ora, i sistemi denominazionali che essi si lasciano dietro, sono ‘steli’. Tutto qui. Essi, i sistemi denominazionali, devono essere bruciati.

80              Però il vero chicco di Frumento che venne fuori da ciascuna di quelle riforme, sarà preso su nella Sposa; e tutti assieme essi formeranno la Sposa.

81              Ora noi troviamo che non molto tempo fa là in Inghilterra essi hanno impersonificato la crocifissione; un mucchio di quella gente, di quei ragazzi coi capelli lunghi e robe varie, schiamazzando e chiamando Gesù ”papà”, e com’altro ancora. Un tale scherno!

82              Ora, tu dirai: “Quello avviene a Londra, in Inghilterra”. Osservate cosa c’era nel giornale dell’altra settimana qui in America. Qualche grande dottore in teologia di una rinomata scuola, disse che la crocifissione fu un trucco. Disse che fu semplicemente Gesù che cercò di fare a Se Stesso quello, che Egli bevve quell’erbaccia di mandragola, e così... Noi troviamo che di essa se ne parla in Genesi. Essa è una erbaccia come la marijuana, o qualcosa del genere. Essa si trova là in Oriente. E se tu la bevi, essa ti addormenta, e tu crolli proprio come se fossi morto, per due o tre giorni ogni volta che la prendi.

83              Questi disse che quando essi Gli dettero l’aceto e il fiele, è possibile che quello fosse erba mandragola. E quando essi fecero questo, cioè Gli dettero da bere quello, Egli svenne e si accasciò come se fosse morto. Poi essi Lo misero nella tomba, Lo misero a giacere lì dentro, e certo che quando dopo due o tre giorni essi ritornarono Lui era di nuovo sveglio! Disse che poi Egli andò in India e morì da qualche parte, di una morte ordinaria.

84              Come cercano di falsificare una religione!

85              Per prima cosa quel critico... Che cos’è che non va con la gente? Vedete, si tratta del ‘giorno’ in cui noi stiamo vivendo!

86              “Schernitori”. Vedete, questo è il giorno che adempie quella profezia.

87              Dio ha assegnato la Sua Parola per ciascuna epoca, e ciascuna di quelle epoche deve manifestare la sua parte.

88              Ha preordinato anche gli uomini per quella epoca, affinché adempiano quella Parola. Ad ogni tempo a cui Egli ha assegnato la Sua Parola, Egli ha anche assegnato un uomo per quel tempo.

89              Quando Egli assegnò il tempo di Mosè, Egli assegnò Mosè per quel tempo.

90              Quando Egli assegnò un tempo perché nascesse il Figlio di Dio, Egli assegnò Lui per quel tempo.

91              Per ogni epoca Egli ha assegnato i Suoi uomini, preordinati. E, come dice la Bibbia, non c’è niente che...

92              Se Dio è infinito, tutto potenza: onnipotente, onnipresente, onnisciente, ebbene, allora Egli conosce tutte le cose sin dal principio. Per cui Egli conosceva...

93              Non c’è niente che sia fuori dal gioco; siamo noi che pensiamo che lo è, però ogni cosa scorre proprio...

94              Guardiamo indietro nella Sua Parola per vedere ciò che Egli ha fatto, ed allora noi comprenderemo.

95              Ora, pensate. Tanto per iniziare, se quel ministro avesse pensato, allora avrebbe visto che quando essi misero quell’aceto e fiele nella Sua bocca, Egli lo sputò fuori. Tanto per iniziare, Egli non lo bevve.

96              Vedete, si tratta del sorgere di schernitori.

97              E, un’altra cosa. Com’è possibile che la vita di questo Gesù di Nazareth abbia combaciato con ciascuna profezia del Vecchio Testamento? Come ha potuto farlo? Ciò non poteva esserlo se questo non fosse stato ordinato da Dio.

98              La Sua vita combaciò con ogni profezia del Vecchio Testamento.

99              Un’altra cosa. Se quei discepoli avessero ingannato Lui in quel modo, perché allora ciascuno di essi morì martirizzato? E perfino l’apostolo Pietro disse: “Appendetemi con la testa in giù, poiché io non sono degno di morire come Lui”? E come essi presero Andrea e lo appesero alla croce di traverso?

100         Ognuno di essi sigillò la propria testimonianza nel suo proprio sangue! Essi a Lui lo credettero, Lo amarono, e dettero la loro vita per Lui. Se Egli era un ingannatore, come mai poterono essi fare quello?

101         Vedete, la gente non afferra l’applicazione spirituale.

102         Qui non molto tempo fa ci fu un grande uomo, qualche grande Rabbino, il quale scrisse riguardo a quando Mosè passò attraverso il Mar Rosso, dicendo: “Esse non erano veramente acque; le acque non potranno mai stare dritte come un muro”. Disse: ”Ciò che esse erano è che su di là, alla fine del Mar Rosso, c’era un mucchio di canne, ed egli passò attraverso le acque-canne; le canne dell’acqua. Lì dentro non c’era acqua, ma solo un mucchio di canne; essi passarono attraverso un oceano di canne”.

103         E molti uomini di clero ci credettero. Essi lo accettarono!

104         Qui non molto tempo fa, quando questo primo astronauta andò su, egli ritornò dicendo di non aver visto niente di Dio. E ciò confuse perfino dei ministri, poiché essi pensavano che Dio viveva su lì da qualche parte, a circa duecentocinquanta chilometri di altezza! Huh! Ebbene, oh, come...!

105         L’istruzione e la sapienza di questo mondo han ridotto la chiesa ad un mucchio di stracci!

106         L’istruzione, il sistema educativo, la scienza, e la civilizzazione, sono del diavolo. Questa è la 2civilizzazione del diavolo”. La Bibbia dice così.

107         E la nostra civilizzazione che sta per venire, non avrà niente affatto a che fare con questa civilizzazione. In essa non c’è affatto niente di questa. Essa sarà una differente civilizzazione.

108         In questa civilizzazione e questo mondo scientifico che abbiamo, più scienza e scientifici diventiamo e più avanti andiamo nella morte; cose e trappole che ammazzano, ed ogni altra cosa.

109         In quella nuova civilizzazione non ci sarà alcuna morte, né malattia, sofferenza, e né pene. Vedete, lì dentro non ci sarà niente di tutto questo!

110         Per cui questa civilizzazione deve essere distrutta, poiché essa è del diavolo.

111         Noi troviamo in Genesi 4 che fu la gente di “Caino” che dette inizio alla civilizzazione, costruendo centri, e città, e strumenti di musica, e via dicendo; e divennero scienziati. E la gente si allontanò ancora di più da Dio, pur essendo religiosi.

112         Però quando venne su la gente di Seth, essi cominciarono a “invocare il Nome del Signore”. Ah, parlate circa un sigillato!

113         Io non sono qui per ferire i sentimenti di alcuno, o dire qualcosa riguardo ad una chiesa. E se tu sei qui e appartieni a questa chiesa, io non dico questo per ferire i tuoi sentimenti, poiché qui dentro ci sono proprio altrettante brave persone come ci sono in altre chiese. Ma la settimana scorsa, a Shreveport, io stavo leggendo dove la Chiesa Cattolica ha fatto una dichiarazione.

114         E noi ora vediamo che tutti loro stanno venendo assieme a quel grande Concilio Ecumenico, e via dicendo, adempiendo così esattamente ciò che la Bibbia disse che essi avrebbero fatto! Proprio esattamente.

115         Ora, noi troviamo che essi dicono: “Ebbene, la Bibbia...”. Alcuni dei Protestanti vogliono attenersi a quella Bibbia. “Ebbene”, dicono, “la Bibbia non è altro che un libro, una storia della chiesa, che fino a circa 250 anni fa essi non avevano ancora in forma di letteratura. Essa è stata sempre ‘la chiesa’”. Dicono: ”Essa è ‘la chiesa’, non la Bibbia. E la Bibbia è semplicemente una storia di ciò che la chiesa ha fatto”. Che subdola menzogna!

116         Ebbene, noi abbiamo avuto la Bibbia da tremila anni! Il Vecchio Testamento è stato messo in forma di Scrittura centinaia e centinaia di anni prima della venuta di Cristo. Ciò è semplicemente una subdola trovata del diavolo.

117         Or noi troviamo in questo giorno, quando c’è questo grande schernire e farsi beffa della Bibbia e il cercare di metterLa fuori, che...

118         Dio deve giudicare la chiesa tramite un qualcosa. Egli non può essere giusto e...

119         Essi non possono andare giù per questa strada e arrestarmi dicendo che sto correndo a trenta miglia all’ora dove c’è il limite di venti miglia, ammenoché lì non ci sia un qualcosa che mi dica che mi è permesso di andare solo a venti miglia all’ora. Il segnale deve essere lì.

120         E un giorno Dio giudicherà la chiesa, giudicherà la gente. Questo noi lo sappiamo. C’è un giudizio che sta per venire!

121         Dunque, se Egli giudicherà tramite la chiesa Cattolica, quale chiesa Cattolica?

122         Se Egli giudicherà tramite i Metodisti, allora i Battisti sono persi. Se Egli giudicherà tramite gli Unitariani, allora i Duetariani sono persi. Vedete? Tramite cosa dunque Egli giudicherà?

123         Egli dice che giudicherà tramite Cristo. E Cristo è la Parola. Per cui “la Parola di Dio” è la cosa tramite cui Dio giudicherà.

“Nel principio era la Parola, e la Parola era con Dio, e la Parola era Dio. E la Parola si fece carne e dimorò tra di noi. Lo stesso ieri, oggi, e per sempre”. Vedete?

124         Per cui Egli giudicherà tramite la Sua Parola.

125         Ed ora noi troviamo che in questo giorno, quando essi stanno cercando di spingere fuori la Bibbia per accettare la chiesa,... La Bibbia essi non la vogliono! Essi vogliono la chiesa, così che possono fare ogni specie di credo ed ogni altra cosa, e poi camminare tramite quello.

126         Ebbene, come stavo parlando l’altra sera a Shreveport nel “La Comunione” [Il Messaggio “La Cena del Signore”—n.d.t.]; quando essi dovevano uccidere quell’agnello del sacrificio, tra di loro non ci doveva essere alcun lievito durante tutti e sette i giorni. nessun lievito, nessun pane lievitato. Ogni cosa doveva essere senza lievito.

127         Quello rappresenta le Sette Epoche della Chiesa; questo noi ce l’abbiamo qui nel Libro. In esso non c’è alcun lievito, qualcosa di mescolato con esso.

128         Noi invece abbiamo mescolato con la Parola credi, e denominazioni, ed ogni altra cosa, e ciononostante continuiamo a cercare di chiamare ciò “la Parola”.

Per tutti e sette i giorni non ci deve essere alcun lievito!

E perfino quello che si mangia oggi, non cercate di tenerlo per domani, ma bruciatelo col fuoco prima che spunti il giorno, poiché c’è un nuovo Messaggio che viene, ed una cosa nuova”.

Vedete, non cercate di conservarlo per dopo.

129         Però quella è stata l’attitudine della chiesa! Un risveglio si fa avanti, e la prima cosa che vedete è che nell’arco di circa tre anni su quello essi iniziano una organizzazione. La denominazione dà inizio ad una organizzazione.

130         Però, lo avete notato? Questo è ora in corso da venti anni, e non c’è alcuna organizzazione! E mai ci sarà! Poiché questa è la fine.

131         Il frumento è ritornato di nuovo ad essere frumento. Il frumento è ritornato ad essere chicco. La pula si è separata da esso. E il Frumento deve giacere nella Presenza del Sole per maturare.

132         Non è una cosa strana che non molto tempo fa sulla Costa Occidentale c’è stato quel grande blackout? [Mancanza di energia elettrica—n.d.t.] Essi non riescono a comprenderlo! L’altra settimana il Texas è stato nel blackout. Essi non riescono a comprenderlo! Non realizzate voi che quello è un segno?

133         Non realizzate voi che le nazioni si stanno frantumando? E Israele è nella sua patria? E questi segni stanno indicando che noi siamo alla fine!

134         Nello stesso tempo in cui avvengono questi blackout, non conoscete voi il segno che disse il profeta, che: “Ci sarà Luce attorno al far della sera”?

135         Non sapete voi che ci sarà una Luce che si farà avanti al tempo della sera, quando i blackout ed altre cose saranno nel modo in cui essi sono ora?

136         Guardate semplicemente a come è avvenuto il blackout: il Papa è appena venuto su di qua.

137         Vi ricordate qui al tabernacolo, quando quella... — tutti voi avete i nastri; io suppongo che tutti voi li prendete—come in quel giorno lì al tabernacolo il Signore mostrò esattamente dove quelle Epoche della Chiesa sarebbero state, e come esse sarebbero state? Ed io quelle Epoche della Chiesa le avevo disegnate su lì nella lavagna, cosa che voi vedrete riportate qui nel Libro.

138         E non venne lo Spirito Santo giù in una grande Colonna di Fuoco e andò dritto là dietro sul muro e Lui Stesso le disegnò, mentre tre o quattrocento persone erano sedute lì e guardavano a questo?

139         E proprio non appena il Papa arrivò su di qua, in qualche modo la luna si oscurò, ed essi scattarono delle foto che erano nello stesso modo in cui ciò venne disegnato su qui nel palco.

140         Ora egli ha fatto il suo viaggio su di qua il giorno 13, camminò per 13 passi, servì la comunione a 13, in una nazione che è numero 13; e i blackout avvengono da ogni parte! Non vedete voi dove ci troviamo? Noi siamo al tempo della fine!

“Negli ultimi giorni sorgeranno degli schernitori, che diranno: ‘Non c’è alcuna differenza nei tempi rispetto a quello che è stato, sin da quando i nostri padri si sono addormentati’. Però quando voi vedete che queste cose cominciano ad accadere, alzate il vostro capo”.

141         Preparatevi! Qualcosa può accadere in qualsiasi momento! Cristo che viene per la Sua Chiesa.

142         Ora, questo essi non lo credono, poiché loro non si rendono conto che essi sono coloro che stanno adempiendo le Scritture. La gente in realtà non si rende conto che nel fare queste cose e nel dire queste cose, essi stanno adempiendo le Scritture.

143         Quanto poco si rese conto Caiafa, il sommo sacerdote, e tutti quegli altri sacerdoti di quel giorno, i quali schernirono e si fecero beffa di Lui, non sapendo che lo stesso Dio di cui essi cantavano nel Salmo 22:

“Dio mio, perché Mi hai abbandonato? Essi hanno forato le Mie mani e i Miei piedi”!

144         Mentre essi cantavano quello nel tempio, Lui era lì sulla croce che moriva.

145         Quanto poco essi seppero che erano proprio loro a fare quello!

146         Gesù perfino pregò: ”Padre, perdona loro. Essi non sanno quello che stanno facendo!”. Questo perché di loro era chiaramente predetto dalle Scritture che sarebbero stati ciechi.

147         Lo sapevate che nelle Scritture è predetto che negli ultimi giorni la chiesa Protestante e la chiesa Cattolica saranno cieche, con Cristo che sta fuori cercando di entrare?

“Poiché tu dici: Io sono ricca e non ho bisogno di nulla, e non sai che sei miserabile, povera, disgraziata, nuda, e cieca; e non lo sai!” Apocalisse 3.

148         Eccoti qui: di nuovo nella cecità, calpestando le cose di Dio tramite il dire che per loro esse non significano niente, schernendosi e beffandosi di esse. Quello è ciò che dice la Bibbia.

149         Però per la Chiesa, per la Sposa, per Lei il Rapimento è una rivelazione. A Lei quella rivelazione le è rivelata. La vera Sposa di Cristo è in attesa di quella rivelazione del Rapimento.

150         Ora, ciò è una rivelazione, poiché la rivelazione è: Fede.

151         Tu non puoi avere una rivelazione senza che essa sia Fede. La Fede è una rivelazione, poiché ciò è qualcosa che a te è stato rivelato. La Fede è qualcosa che a te è stato rivelato; come fu con Abrahamo, il quale poté chiamare come nulla ogni cosa che era contraria a quello che gli era stato rivelato.

152         Ora, quello è ciò che la Fede è. Essa è la rivelazione di Dio. La Chiesa, l’intero Corpo, è edificata sopra una rivelazione.

153         Qui, alcune settimane fa, io stavo parlando con un bravo ministro Battista. Egli venne su per discutere con me. Egli disse: ”Come uomo tu mi piaci, però”, disse, “tu sei tutto ingarbugliato”.

154         Io dissi: ”Allora ti prego di aiutarmi a raddrizzarmi, con le Scritture”.

155         Egli disse: “Noi non saremo mai capaci, fratello Branham, di mettere le cose assieme fino a quando non avremo ogni parola, parola dopo parola esattamente dal Greco”, e via dicendo.

156         Io dissi: “Oh, signore, tu sai fin troppo bene che ciò non funzionerebbe!”.

157         Io dissi: “Perfino al Concilio di Nicea, molto tempo addietro, trecento anni dopo la morte di Cristo, essi stavano ancora dibattendosi circa quale studioso di Greco era nel giusto. Tu non lo puoi, poiché si tratta di una rivelazione. L’intera cosa è...”.

158         Egli disse: “Io non posso accettare che sia per rivelazione”.

Io dissi: “Come puoi tu allora accettare Cristo?”.

159         Egli disse: ”Ebbene, la Bibbia dice: ‘Colui che crede in Gesù Cristo ha Vita Eterna’”.

160         Io dissi: “Ciò è vero. Essa però dice anche che nessun uomo può dire che Gesù è il Cristo, eccetto che solo tramite la rivelazione dello Spirito Santo che glielo rivela. Vedi?”.

161         Ed eccovi qui, di nuovo dritti indietro lì attorno, ricadiamo di nuovo dritti sulla rivelazione. Ciò deve essere rivelato!

162         Nella Bibbia... Caino ed Abele non avevano una Bibbia da poter leggere, però ciò ad Abele fu rivelato, per fede; cosa che è una rivelazione. Abele offrì a Dio un sacrificio più eccellente che quello di Caino, e per cui Dio rese testimonianza che egli era giusto.

163         Quando qui in Matteo 16:17 e 18 a Gesù venne chiesto... Noi non abbiamo tempo per leggerlo, ma se volete potete annotarvelo. Egli disse: ”Chi dicono gli uomini che Io, il Figlio dell’uomo, sia?”.

164         Uno di loro disse: “Tu sei Mosè, Elia, o qualcuno dei...”.

Egli disse: “Ma chi dite voi che Io sia?”.

Quello disse: “Tu sei il Cristo, il Figlio dell’Iddio Vivente”.

165         Egli disse: “Tu sei beato, Simone, figlio di Giona, poiché né carne né il sangue ti hanno rivelato questo, ma il Padre Mio che è nei Cieli ha rivelato questo a te.

166         E sopra questa roccia: la rivelazione spirituale di Chi è Dio, di Chi è Gesù; ed Egli è la rivelazione di Dio, Dio fatto carne e rivelato al mondo.

167         Egli fu nel mondo; Dio era in Cristo riconciliando a Sé il mondo, rivelando in un corpo di carne ciò che Dio era.) ...”. “Tu sei il Cristo, l’Unto, il Figlio di Dio”.

168         Egli disse: “La carne e il sangue non ti hanno mai rivelato questo, ma il Padre Mio che è nei Cieli ha rivelato questo a te. sopra questa roccia, (la rivelazione della Parola nella Sua stagione) Io edificherò la Mia Chiesa. Io edificherò la Mia Chiesa, e le porte dell’inferno non prevarranno contro ad Essa”.

169         Il Libro della Rivelazione [”Apocalisse” infatti significa: Rivelazione—n.d.t.] è l’ultimo Libro della Bibbia. Esso agli increduli è sigillato. Lì dentro, nel 22º capitolo, la Bibbia dice:

“Chiunque toglie da Esso una parola o aggiunge ad Esso una parola, Io toglierò la sua parte dal Libro della Vita”.

170         Da questo noi ci rendiamo conto che, nel suo insieme, Esso fu dato per i credenti.

171         Aprendo il Libro della Rivelazione, esso rivela Chi è l’Autore di questo intero Libro, e Lo fa vedere come l’Alfa e l’Omega. Dalla Genesi dritto fino alla Rivelazione, esso è Gesù Cristo, sempre lo stesso. Rivela il Suo completo mistero di Se Stesso, e i Suoi piani che devono svolgersi per le Epoche della Sua Chiesa; e ciò fu sigillato lì dentro tramite Sette Sigilli.

172         Ora, il Libro venne scritto. Però poi, ricordatevelo, Esso venne sigillato con Sette Sigilli. E questi Sette Sigilli non dovevano essere aperti (Apocalisse 10) fino al suonare sulla terra dell’ultimo angelo terrestre. Apocalisse 10: 7. Vedete?

173         E nei giorni del suonare del Messaggio dell’ultimo angelo, il settimo angelo, il mistero di Dio dovrà essere completato in quella epoca. E quella è l’epoca in cui noi stiamo vivendo!

174         Tutti noi sappiamo che stiamo vivendo l’Epoca Laodiceana. Non ci sarà mai più un’altra epoca; non può esserci. Per cui noi stiamo vivendo nell’Epoca Laodiceana, e questi Sette Sigilli che hanno trattenuto quel Libro come un mistero per il popolo, devono essere aperti in quel giorno. Quello è ciò che Egli ha promesso.

175         Ora, ciò non sarà niente di al di fuori della Parola, poiché tu non puoi aggiungere alla Parola né togliere dalla Parola. Ciò deve sempre rimanere la Parola.

176         Però la rivelazione è di rivelare la “Verità” di Esso, ciò che Esso è, per farlo combaciare con il resto della Scrittura. Ed allora Dio confermerà che ciò è la Verità.

177         Vedete, Dio non ha bisogno di alcun interprete. Egli è il Suo proprio Interprete! Egli dà la Sua interpretazione tramite il fare adempiere le cose che Egli disse che sarebbero accadute.

178         Come al principio, quando Egli disse: ”Che sia la luce!”, e ci fu luce. Quello non ebbe bisogno di alcuna interpretazione. Ciò fu confermato.

179         Ora, nella Scrittura Egli promise certe cose per questo ultimo giorno. Ebbene, eccolo lì. Ecco come fu con Gesù il Figlio di Dio. Egli promise di mandarLo. Quando ai Suoi giorni Egli fu qui sulla terra, e la gente non riusciva a crederLo, Egli disse:

Investigate le Scritture, poiché in Esse voi pensate di avere Vita Eterna; ed Esse sono quelle che testimoniano di Me. Se Io non faccio le opere del Padre Mio, allora non credeteMi. Però se voi non riuscite a credere Me, credete almeno alle opere che Io faccio, poiché esse testimoniano di Chi sono Io.

180         Ebbene, dunque, nell’epoca di Wesley le opere che egli fece testimoniarono di chi egli era. Nell’epoca di Lutero, durante la riforma, ebbene, certo, esse testimoniarono di chi egli era. Nei giorni dei Pentecostali il restaurare i doni, la restaurazione dei doni: parlare in lingue, e cacciare via demoni, e doni. Ebbene, ciò testimoniò. Non c’era niente su cui scherzare a riguardo.

181         Quando ciò ebbe inizio, la gente diceva... Io ho letto dei libri sulla storia dei Pentecostali. Essi dicevano: ”Ciò non può durare a lungo; esso si spegnerà”. Eppure esso continua a bruciare! Perché? Perché a farlo venire non siete stati voi. È stato Dio a dire che ciò sarebbe stato là! Esso è una porzione della Parola, e non c’è modo col quale tu possa soffocare ciò.

182         E, dunque, quando la Sposa viene chiamata fuori, come farai tu a soffocare questo? Ciò è: la rivelazione della manifestazione della Parola resa vera. E noi stiamo vivendo in quel giorno! Lode siano rese a Dio!

La rivelazione del mistero di Se Stesso.

183         Ora, il rapimento è soltanto...questo rapimento di cui noi stiamo parlando, è soltanto per la Sposa. Ricordatevi, la Bibbia dice: ”E il resto dei morti non tornò in vita per mille anni”.

184         Questo grande rapimento... Amici, se non c’è un rapimento, dove ci troviamo noi? Cosa faremo noi? In quale epoca stiamo noi vivendo? Quale promessa abbiamo noi?

185         Ma ci sarà un rapimento, poiché la Bibbia dice che ci sarà; ed esso sarà solo per gli eletti, per la Signora eletta, la Sposa, che in questo giorno viene tirata fuori: la Chiesa.

186         La stessa parola chiesa significa ”i chiamati fuori da”. E come Mosè chiamò una nazione fuori da una nazione, così lo Spirito Santo sta chiamando una Sposa fuori da una chiesa.

187         Una Chiesa fuori da una Chiesa: membri da ogni denominazione che formano una Sposa, l’Albero-Sposa. Ciò è su nastro: L’Albero-Sposa. [Il 22 Aprile, 1962, il Fratello Branham predicò un Messaggio dal titolo: Restaurazione Dell’Albero-Sposa.—n.d.t.]

188         Una Sposa che viene fuori: chiamata. E quelli sono coloro che sono L’Albero-Sposa che... Ossia, quella è la Sposa che sarà nel rapimento. quella soltanto! Niente altro che la Sposa, gli Eletti, i preconosciuti da Dio sin dal principio; il gène spirituale del Padre.

189         Lasciate che mi fermi qui solo un momento, poiché continuo a diventare sempre più nervoso, pensando che vi sto trattenendo troppo a lungo.

190         Ma, notate, guardate: ciascuno di voi gente, lo sapevate che anni prima che voi foste nati, voi eravate in vostro padre come un gène? Proprio così, tu eri un germe di seme in tuo padre.

191         Esso viene dal sesso maschile, non dal femminile. Vedete, la femmina fornisce l’ovulo, il terreno, però il germe viene dal maschio.

192         Ora, diciamo, con mio padre; oppure con mio figlio, che è seduto qui. Quando io avevo sedici anni, mio figlio era in me. Io a lui non lo conoscevo, però lui era lì. Ora, attraverso la terra, attraverso il santo vincolo coniugale, egli divenne alla mia immagine. Io ora lo conosco, posso avere comunione con lui. Ed egli venne proprio nel tempo quando era il suo giusto tempo.

193         Ora, così eri pure tu in... Se tu hai Vita Eterna, allora tu eri in Dio ancor prima che ci fosse il mondo. Tu sei una parte, un figlio, di Dio; un attributo di Dio.

194         Egli conosceva l’esatta epoca in cui tu saresti venuto. Egli ti predestinò a quella epoca, per prendere quel posto, e nessun altro può prenderlo; non importa quante impersonificazioni ed altre cose possano esserci, tu devi essere là, poiché Egli sapeva che tu saresti stato là. Ora tu sei reso “manifesto”; ora tu puoi avere comunione con Lui. E quello è ciò che Egli vuole. Egli è bramoso di comunione, e di essere adorato.

195         Però se la tua vita non è stata da sempre un attributo di Dio, allora tu sei solamente una “imitazione” del Cristianesimo.

196         Vedete, ci saranno miliardi e miliardi di loro che saranno semplicemente delle “imitazioni” del Cristianesimo.

197         Proprio recentemente io ho fatto una osservazione. Io stavo osservando il fratello Demos Shakarian, su di là, quando loro stavano avendo la fecondazione del bestiame, e stavo osservando le provette dei test e via dicendo, mentre venivano portate dentro dai dottori che controllavano queste cose.

198         In pratica nella fuoriuscita dal maschio, ci sono qualcosa come un milione di germi che vengono fuori dal maschio, ogni volta; e allo stesso tempo ci sono qualcosa come un milione di ovuli che si fanno avanti dalla femmina. Però, lo sapevate che in tutto quel milione di piccoli germi che si muovono lì attorno, ce n’è solo “uno” ordinato alla vita? E che c’è solo “un ovulo” che è fertile? E che quel piccolo germe striscia dritto su attraverso ognuno di tutti quegli altri piccoli germi, va proprio sopra a tutti gli altri piccoli germi che assomigliano esattamente a lui, li scavalca tutti, va sopra lì e trova quell’ovulo fertile e s’infila in esso, e poi tutto il resto di loro muore?

199         Ebbene, parlate circa la nascita verginale; beh, essa non è che la metà misteriosa rispetto ad una nascita fisica, per come ciò è preordinato, predestinato da Dio.

200         Ora, nel principio, molto tempo addietro, molti anni fa, ancor prima che iniziasse il tempo, tu, se questa sera sei un Cristiano nato di nuovo, tu allora eri in Dio, tuo Padre.

201         Ecco perché quando tu vieni in questa vita qui, e professi il Cristianesimo... Ogni cosa ti andava male, e ti chiedevi: “Perché questo? E che cos’è tutto questo?”. Tu su questo eri perplesso. Però un giorno qualcosa ti colpì. Che cosa fu? Fu quella Vita, la quale era lì sin dal principio.

202         Ciò è come la mia piccola storia circa l’aquilotto che trova la sua madre aquila. Voi mi avete sentito predicare su quello, come quel piccolo aquilotto venne scovato sotto ad una chioccia. Però le abitudini di lei nel cercare di nutrire quei pulcini, il piccolo aquilotto non riusciva a digerirle, poiché, tanto per iniziare, egli non era un pollo; eppure egli si trovava nel pollaio assieme ai pulcini e seguiva i pulcini.

203         Lei razzolava nel cortile e altrove, e il piccolo aquilotto ciò non lo sopportava. Ed ogni volta che lei chiocciava per qualcosa, tutti quei piccoli pulcini vi andavano, ed anche lui vi andava.

204         Però un giorno... Sua madre sapeva che lei aveva deposto due uova, non uno. Per cui da qualche parte ce ne doveva essere un altro. Lei andò a cercarlo. Volando attorno, e roteando attorno infine essa venne sopra al cortile, e lì lei trovò il suo piccino. E lei gli gridò.

205         Essa fu una “voce” che gli fece realizzare che quella era la cosa che a lui andava bene. Quello era ciò che egli cercava. Vedete? Ed egli allora si rese conto che lui non era un pollo; lui era un’aquila.

206         E quello è il modo in cui è con ogni Cristiano nato di nuovo! Quando tu vieni, a me non importa a quante denominazioni ti sei unito, a quante volte tu hai messo il tuo nome su libri e robe varie; quando quella reale Parola di Dio viene confermata e resa vera davanti a te in quel modo, proprio lì tu realizzi che sei un’aquila. Poiché tutto questo chiocciare della gallina, “unisciti a questo, e unisciti a quello, e vai per questa via, e per quella via”, è un nonsenso!

207         Si tratta di un genuino aggiungere Parola a Parola!

208         Quando un germe viene dentro al grembo della femmina, esso non prende su... Tu non diventi un germe da tuo padre, e poi la prossima cosa tu diventi un germe da cane, la prossima da gatto, e la prossima da pollo; essi sono tutti germi umani.

209         E il Corpo di Gesù Cristo, la Sposa, sarà parte del Suo Corpo. Ed Egli fu la Parola. E la Sposa dovrà essere la Parola! Parola aggiunta a Parola, aggiunta a Parola.

210         Lutero fu Giustificazione; Wesley fu Santificazione; i Pentecostali furono il Battesimo con lo Spirito Santo, restaurazione dei doni, e tutto il resto che ne segue. Essa deve essere Parola su Parola, germe su germe, vita su vita, onde portare fuori la piena statura della Sposa del Signore Gesù Cristo.

211         Ora, ricordati, tu eri un “attributo”.

212         Ed ora, dopo che noi troviamo queste cose, la cosa di questo è che: Cristo viene per la Sua Sposa. Ora, come facciamo noi ad entrare in quella Sposa? Ora, quella è la questione.

213         Molti dicono: “Unisciti alla nostra congregazione”. Uno di loro vuole un certo tipo di battesimo; uno vuole fare questo o quello; uno dice che tu devi parlare in lingue altrimenti non ce l’hai; l’altro dice che tu non hai da parlare in lingue; questo qui dice che tu devi danzare nello spirito; e questo dice che tu devi gridare; questo dice che ha una sensazione. —Tutto ciò è giusto, eppure è tutto sbagliato!

214         Come può un uomo o una donna, un figlio di Dio che è nato dallo Spirito di Dio, negare la Parola di Dio? Quando Dio Stesso La interpreta e dice: ”Eccolo qui. Io questo l’ho promesso; ed eccolo che è qui”, mostrandolo proprio il più chiaramente possibile? Ebbene, essi sono costretti a vederlo!

215         Vedete, come può Cristo negare la Sua stessa Parola? Se Cristo è in te, allora Egli non può negare la Sua stessa Parola.

216         Dunque, come facciamo noi ad entrare in questo Corpo? 1º Corinzi 12: ”Tramite uno Spirito noi siamo tutti battezzati in questo Corpo”. Tramite un battesimo dello Spirito Santo! Se volete annotarvelo, esso è 1º Corinzi 12:13. ”E tramite uno SPIRITO noi siamo tutti battezzati...”.

217         E lo Spirito “È” la Vita di Cristo. È ciò esatto? Esso è la Vita di Cristo. E la vita di qualsiasi seme (ed Egli fu il Seme-Parola) porta il seme alla vita. Lo afferrate questo?

218         Se quella Vita giace dentro al seme, e questo battesimo dello Spirito Santo viene sul seme, Esso è costretto a portare fuori quella Vita del seme.

219         Come vi dissi, non molto tempo fa qui a Phoenix io stavo parlando con il fratello John Sharriat. E mentre mi trovavo là fuori, egli mi mostrò un albero di agrumi. Egli coltiva molti alberi di agrumi. Ed egli mi mostrò un albero che aveva otto o nove diversi tipi di frutti.

220         Ed io dissi: ”Fratello Sharrit, che tipo di albero è quello?”.

Disse: “Un albero di arancio”.

Io dissi: “Come mai allora ci sono limoni, e mandarini, e pompelmi?”.

Egli disse: “Essi sono tutti frutti di agrume; essi sono stati innestati”.

“Oh”, dissi io, “ora capisco! E l’anno prossimo esso avrà solo arance?”.

221         Egli disse: “Oh, no! Ciascun albero porterà il suo...ciascun ramo porterà il suo proprio frutto”. Molti di voi coltivatori di frutti qui in questa valle di agrumeti, sapete che ciascuno porterà il suo.

222         Tu metti un ramo di limone in un albero di arancio, esso porterà limoni; questo perché essa è la ”natura” del frutto di agrume. Eppure esso non porterà il frutto dell’originale.

223         E quello è ciò che noi abbiamo fatto! Noi abbiamo fatto ”innesti”; abbiamo preso credi e via dicendo, e li abbiamo innestati qui dentro.

224         Come può un Metodista produrre altro che un figlio Metodista? Come può qualsiasi denominazione produrre qualcos’altro che un figlio denominazionale?

225         Ma se mai quell’albero dovesse mettere fuori un “ramo originale”, esso produrrà arance. E, dunque, se Dio fa qualcosa nella Chiesa, ciò sarà di nuovo originale, esattamente con la Parola! ciò deve esserlo, poiché la vita è nell’albero, ed esso produce secondo la sua propria specie.

226         Ora, dunque noi troviamo che quella grande Chiesa si è mossa giù lungo le epoche, portando il suo frutto. E man mano che i suoi rami hanno smesso di portarlo, Egli li ha tagliati. San Giovanni 15.

227         Or Egli non ha mai tagliato via la vite; Egli ha tagliato i ”tralci”, li ha tagliati fuori, poiché essi non stavano portando alcun frutto.

228         Gesù vuole frutti come Se Stesso! Sua moglie deve dare alla luce figli della stessa specie che è Lui.

229         Se dunque essi non producono figli-Sposa, figli-Parola, allora esso è un figlio denominazionale.

230         Ma l’amore primario di lei è per il mondo e la denominazione, e lei è ritornata indietro a quello! E così essi non possono dare alla luce un vero e genuino Cristiano nato di nuovo, poiché lì non c’è niente che possa produrlo.

231         È proprio come se tu prendi un ramo di limone e lo infili lì dentro; esso produrrà un limone. esso non potrà mai produrre un arancio, poiché esso al principio là non c’era!

232         Però se esso è stato ordinato da Dio al principio, e la preconoscenza di Dio lo ha predestinato, e nasce, esso deve dare alla luce un arancio. Esso non può produrre niente altro.

233         Quello è il modo in cui è con la Chiesa del Dio Vivente. Quando l’ora viene, ciascuno... Lascia che Dio inizi qualcosa, e ognuno si prende la palla e se ne va via. Vedete, ciò è sempre stato in quel modo.

234         Qui, non molto tempo fa, stavo leggendo la storia di Martin Lutero. Essa diceva che non fu poi tanto difficile credere che Martin Lutero poté protestare contro la Chiesa cattolica e riuscire a farla franca; ma diceva che la cosa strana fu che egli poté tenere la sua testa al di sopra di tutto il fanatismo che seguì il suo risveglio, e ciononostante rimanere dritto nella sua ”giustificazione”.

235         Vedete, ne seguono sempre impersonificazioni ed ogni altra cosa.

236         Guardate alla signora Semple McPherson, Aimee Semple McPherson, che aveva questo tempio su di qua. Ogni donna predicatore portava quelle ali e la Bibbia nello stesso modo; proprio dei carnali impersonificatori. Essi non riescono ad essere originali!

237         Quello è il modo in cui non ci riescono nemmeno le chiese. Lasciate che in una città una chiesa ottenga qualcosa, e quelli dell’altra chiesa non si daranno requie fino a che non ce l’avranno pure loro. Vedete, essi non sono più originali!

238         Ma la Parola di Dio è originale! Se Essa è la Parola, Essa darà alla luce secondo la Sua specie nella Sua stagione: Eletti, predestinati da Dio Padre.

239         Ora, come facciamo noi a entrare nella Chiesa? Tramite uno Spirito noi siamo tutti battezzati in questo unico Corpo, il Corpo di Cristo, il quale è la Sposa, la Parola.

240         Battezzati lì dentro tramite lo Spirito Santo.

241         Ora, vediamo se siamo o non siamo nell’ultima epoca.

242         Or noi troviamo che se andiamo indietro in Genesi, attorno a circa il quinto capitolo (questo lo trovate anche in Luca), noi troviamo che Enok fu il settimo da Noè. Enok... Lì si afferra la progenie del serpente; poiché se Caino fosse stato il figlio di Abele, allora egli sarebbe stato l’ottavo. Lo vedete?

243         Però da nessuna parte nella Bibbia è detto che Caino fosse il figlio di Abele, ossia, che Caino fosse il figlio di Adamo, poiché la Bibbia dice che egli era “dal maligno”, e Adamo non era il maligno. Vedete, egli era ”dal maligno”.

244         Ora noi qui troviamo che Enok fu il ‘settimo’ da Noè, cosa che fu una figura delle epoche della chiesa. Ora, tutti gli altri sei uomini prima di lui morirono, però Enok fu trasferito.

245         Enok, il settimo, fu rapito, mostrando così che è la Settima Epoca della Chiesa che riceve il Rapimento.

246         Ora, senza dubbio noi siamo nella Settima Epoca della Chiesa. Questo lo sappiamo tutti. Ora, essa è la Settima Epoca della Chiesa che riceve il Rapimento.

247         Tutti gli altri sei morirono, però Enok fu trasferito, poiché egli non fu più trovato; Dio se lo prese.

248         Dunque Enok rapito fu una figura.

249         Tutto il resto di loro morirono, ma la Sposa del tempo della fine sarà chiamata fuori; i rapiti, senza morire, saranno chiamati fuori dalla Settima Epoca della Chiesa; e noi ora stiamo portando testimonianza di quella epoca. Oh, mamma! Scaviamo in profondità ora. Vedete?

250         Ora, qui c’è anche una figura delle Sette Epoche della Chiesa, ed essa è in Apocalisse 10:7, quando quel grande mistero del Libro doveva essere dispiegato tramite il Messaggio del settimo angelo.

251         Ora, c’è sempre un Messaggero al di sopra, e un messaggero sulla terra.

252         La parola inglese angelo significa “un messaggero”. E nel Messaggio del settimo angelo, mentre egli sta proclamando il suo ministero, quando egli comincia a suonare il suo ministero... Non quando egli inizia. Gesù, quando iniziò, Egli iniziò guarendo i malati e gli afflitti. Essi dicevano: “Oh, quel grande Rabbi, Egli è un profeta!”, e ognuno Lo voleva nella sua chiesa. Però quando un giorno Egli si sedette giù e disse: “Io e il Padre Mio siamo UNO”, allora quello fece la differenza. Quello fece la differenza.

E se voi non mangiate la carne del Figlio dell’uomo e non bevete il Suo Sangue, voi non avete vita in voi.

Hei, Egli è un vampiro! Vedete?

253         Vedete, quello fece la differenza. Ed Egli quello non lo spiegò!

254         Essi avevano già visto la manifestazione, la conferma della Parola di Dio per la Sua epoca; era stato reso reale, provato a loro, che Egli era quel Messaggero di quella epoca. Ed Egli non aveva da spiegare nulla!

255         Quei discepoli forse non furono in grado di spiegarselo, però essi lo credettero, sia che seppero spiegarselo o no. Essi rimasero seduti fermi e lo credettero. Come potevano loro dire se avrebbero mangiato la Sua carne e bevuto il Suo Sangue? Ebbene, ciò per loro era impossibile farlo.

256         Però essi lo credettero, poiché essi erano predestinati. Gesù disse che Egli a loro li scelse prima della fondazione del mondo. Vedete, essi lo credettero; sia che potessero spiegarselo o no, essi lo credettero comunque.

257         Ora, osservate! Ora, nella Settima Epoca della Chiesa, quando il settimo angelo inizia a suonare, proprio lì i misteri di Dio devono essere fatti conoscere.

258         I Sigilli che i riformatori... Non era il loro tempo. Lutero non visse abbastanza, e neppure Wesley; quelle epoche non vissero abbastanza.

259         Quei riformatori ebbero il loro Messaggio per quel giorno, e le persone Lo presero e Lo denominarono.

260         E, di che si tratta? Tu non puoi mai sfuggire dalla natura. La natura testimonia sempre che Dio corre in continuità con la natura. Ciò deve esserlo. Come il sole; quando al mattino il sole si alza, esso è come un piccolo bambino appena nato. Esso è debole, non ha in sé molto calore. Alle dieci, esso sta uscendo dalla scuola superiore. A metà del giorno, esso sta entrando nella vita. Alle tre del pomeriggio, esso sta diventando vecchio. Alle cinque, esso sta morendo, è vecchio e di nuovo debole, ritornando di nuovo alla tomba. È quella la sua fine? La mattina seguente esso sorge di nuovo. Vedete?

261         Guardate agli alberi, a come essi mettono fuori le loro foglie, e a ogni cosa che essi fanno. Ora noi troviamo che le foglie cadono dall’albero, e ritornano... La vita va giù nella radice dell’albero. È quella la loro fine? La prossima Primavera esse ritornano con nuova vita.

262         Osservate ora la chiesa come essa ha fatto la stessa cosa nelle riforme. Essa è tornata su!

263         Quel chicco di frumento cadde nella terra e morì sotto la persecuzione della Epoca Oscura [Medio Evo—n.d.t.]. Esso andò nella terra. Esso doveva morire.

264         Ogni uomo spirituale può vedere che, ammenoché quel seme non muoia e marcisca, esso rimane solo. Ed esso dovette andare nella terra sotto l’Epoca Oscura. Esso giacque lì, marcì, e poi venne fuori in due piccole foglie della Chiesa Luterana. Fuori dalla Chiesa Luterana vennero fuori altre foglie: Zwingli, e così via. Da quello continuò a venire su nella spiga, la quale fu Giovanni Wesley, la grande epoca missionaria. Poi essa cadde indietro. Fuori da lì viene quell’epoca seducente, quella epoca Pentecostale.

265         Quel chicco di frumento che... C’è qualcuno qui che coltiva frumento? Guardate a quel frumento. Quando vai là fuori e guardi a quel frumento, tu dici: “Io ho del frumento”. Sembra come se tu lì hai del frumento; ma se lo apri e lo guardi molto attentamente, ti accorgi che tu non hai affatto alcun frumento. Tu hai una ”pula”.

266         Non disse Gesù in Matteo 24:22-24 che negli ultimi giorni i due spiriti sarebbero stati così vicini assieme tanto che ciò sedurrebbe lo stesso frumento eletto, se ciò fosse possibile? Vedete?

267         Ora, osservate: ciò è un “portatore”.

268         Ora, la Vita che venne su attraverso Lutero fu quella che fece Wesley. La Vita che venne fuori da Wesley è quella che fece i Pentecostali. La Vita che viene fuori dai Pentecostali forma il Frumento. Per cui, vedete, essi sono un “portatore”.

269         La vera Vita passa attraverso lì, il Messaggio passa attraverso di essi, però Essa va su avanti dentro al Frumento. Ecco la ragione per la quale il Frumento viene su qui sulla cima e porta l’intera cosa nel Rapimento.

270         La Sposa viene fuori da ciascuna epoca. Però lo stelo denominazionale muore; si secca e muore.

271         Avete notato come in questi ultimi giorni ciò ha cominciato a tirarsi via? Ora, quando quel Frumento comincia a crescere, allora la pula comincia a separarsi da Esso.

272         Quando volete vedere questo, guardate indietro a quel piccolo frumento. Tiratelo ed apritelo in questo modo, poi guardate dentro ad esso e vedrete; tu lì dentro hai un piccolo germe di frumento. Tu devi prendere un microscopio di trenta ingrandimenti per poter vedere quel piccolo germe di frumento che è lì dentro. Vedi? Ma esso è lì dentro, e comincia a crescere.

273         Ora, quella pula ha da essere là per proteggerlo e dargli la possibilità di venire fuori. Ma poi, quando esso comincia a crescere e il Messaggio comincia a diffondersi, allora la pula si tira via da esso. E la Vita va dritta fuori da quella pula a dentro il Frumento, andando avanti. Quello è il modo in cui ciò avviene in ciascuna epoca.

274         Tu proprio non puoi sfuggire dalla natura. Ciò è: la continuità di Dio, il modo in cui Egli fa le cose.

275         Ed ora, quella è l’epoca in cui noi stiamo vivendo proprio ora: la Settima Epoca della Chiesa. Ora, il suo tutto deve manifestarsi alla fine nel chicco di Frumento. Un altro ritornare.

276         Ora, se voi prendete Luca, il 17º capitolo e il 30º verso, Egli disse:

E come fu ai giorni di Sodoma, così sarà alla venuta del Figlio dell’uomo, quando il Figlio dell’uomo comincia a rivelare Se Stesso.

277         Cosa ha da rivelare? Dare la Sua rivelazione di ciò che Egli è in ”questo” giorno, e rivelarlo al popolo: la Parola che viene fatta conoscere per ”questo giorno”, rivelata al popolo tramite la manifestazione dello Spirito Santo, facendo sì che Gesù viva in mezzo a noi.

278         E, ricordatevi: Egli lì fu rappresentato in un uomo. Un uomo. Egli disse: “Come fu”. Ora, Egli lesse la stessa Bibbia che leggiamo noi, la Genesi.

279         Ora, noi notiamo questo lì in quel capitolo della Genesi, quello di cui stava parlando Gesù. Noi troviamo lì che Egli aveva la Sua schiena rivolta verso la tenda, e Sara era nella tenda. Egli fece una domanda.

280         Or lei non credeva che ciò che sarebbe accaduto poteva accadere. Egli disse: “Ora, Abrahamo, Io ti visiterò secondo il tempo della vita”. E Sara ch’era dentro la tenda, a riguardo rise. Egli disse: ”Perché ha Sara riso nella tenda, dicendo: ‘Come possono queste cose accadere?’”. Gesù ha promesso quello!

281         Or quello era Lui, poiché Abrahamo chiamò Lui Elohim, l’Onnipotente. Quello era Lui!

282         Ora, la Bibbia predice che ciò ritornerà di nuovo nell’ultimo giorno. Gesù disse così. E quando voi vedete che queste cose cominciano ad accadere; ricordatevi, quando questo comincia ad aver luogo in quel modo, allora voi sapete che il tempo è vicino, alla porta.

283         Guardate al mondo stesso! Guardate al mondo se non è Sodoma, se mai ci fosse stata una Sodoma. Guardate alla gente com’è pervertita, e in una tale perversione! Le loro ”menti” sono pervertite. Essi non sanno cosa sia la comune decenza.

284         Guardate ai criminali, agli omosessuali, e ad ogni altra cosa.

285         Guardate alle nostre donne, in che sfrenatezza esse sono. Guardate alla sfrenatezza di indecenza e immoralità che c’è in mezzo alle nostre donne. E non solo le nostre... Tu dirai: ”Quelle sono le Metodiste”. Esse sono pure le Pentecostali! Essa è l’intera cosa.

286         Guardate ai nostri uomini; anziché tenersi aggrappati alla Parola di Dio, essi si tengono aggrappati a qualche piccola tradizione di una denominazione, invece di venire fuori da lì quando essi vedono Dio che fa conoscere Se Stesso perfettamente.

287         La ragione è che essi sono ciechi, e Questo essi non lo possono vedere. Essi Questo non lo vedranno mai!

288         Ora, osservate cosa ha luogo qui in questo, mentre ci affrettiamo. Io penso che quella signora vuole andarsene; io vedo che lei fa segno con le mani, e in qualche modo lei vuole uscire, per cui è meglio che ci affrettiamo.

289         Dunque ora, notate: Enok, la figura della Chiesa. Qui egli è pure raffigurato nella “Settima Epoca della Chiesa”. Riuscite a pensare a quello? La Settima Epoca della Chiesa.

290         Notate, al suonare del.... Quanti credono che ci sono stati sette messaggeri, per le sette chiese? Oh, tutti noi crediamo a quello, se crediamo la Bibbia! Certo, se non crediamo la Bibbia, noi a quello non lo crediamo. Però ci sono stati.

291         Noi ora stiamo vivendo nella Settima Epoca della Chiesa. E dunque la Bibbia dice che questa Settima Epoca della Chiesa...che quando il messaggero di questa Settima Epoca della Chiesa comincia a suonare il suo Messaggio, i misteri di tutte queste cose che sono state ingarbugliate su e giù attraverso le epoche, saranno rivelati in quel tempo.

292         Ed ecco qui che noi ciò lo vediamo: il Figlio dell’uomo, che viene in mezzo al Suo popolo facendo proprio esattamente quello, e confermando il Suo Messaggio come Egli disse che avrebbe fatto. Ecco che questo lo troviamo qui, in questa ultima epoca.

293         Ora, anche con le ”sette vigilie”. Come con le sette vigilie. Egli non venne nella prima vigilia, né alla seconda, terza, quarta; ma venne nella “settima” vigilia. Quello fu Enok, il settimo, il quale fu trasferito; e Noè è una figura della rimanenza dei Giudei, i quali devono essere portati oltre.

294         Ora ai tempi della Bibbia, parlando riguardo alle vigilie, ai tempi della Bibbia le notti non erano divise in ore. Ascoltate attentamente ora, perché io ora parlerò in fretta, poiché essi vogliono la sala.

295         No, la Bibbia non era divisa...ossia, ai tempi della Bibbia la notte non era divisa in ore; essa era divisa in “vigilie”.

296         Vi erano tre vigilie. Ora, la prima vigilia iniziava dalle 9:00 fino alle 12:00; la seconda vigilia iniziava dalle 12:00 alle 3:00, e la terza vigilia della notte veniva contata dalle 3:00 alle 6:00. Ora, noi abbiamo tre volte tre, cosa che fa nove, un numero imperfetto.

297         Dunque ritorniamo al “sette” per il Rapimento, cosa che io credo avrà luogo tra le 6:00 e le 7:00, anzi, tra le 6:00 e le 9:00 di qualche mattino. Poiché la tromba del Signore suonerà:

In quel chiaro e sereno mattino

Quando i morti in Cristo risorgeranno,

La gloria della Sua risurrezione condivideranno;

Quando i Suoi prescelti si raduneranno

Nelle loro case oltre al cielo,

Quando il tuono chiamerà su nell’aldilà, io ci sarò.

298         Nella Bibbia la parola Rapimento non è nemmeno usata, affatto. Siamo noi che mettiamo lì quella parola. La Bibbia dice: “Presi su”; saremo presi su.

299         Noi leggiamo qui in II Tessalonicesi, anzi esso è I Tessalonicesi, circa l’ordine di questo grande rapimento che avrà luogo negli ultimi giorni. Ascoltate a questo qui. Inizieremo qui col 13º verso:

Fratelli, io non voglio che siate nell’ignoranza riguardo a quelli che dormono, affinché non siate contristati come gli altri che non hanno speranza.

Poiché se noi crediamo che Gesù morì e risuscitò di nuovo, così pure coloro che dormono in Gesù Dio li porterà con Lui.

Poiché noi diciamo a voi questo come Parola del Signore, che noi che siamo viventi e rimaniamo fino alla venuta del Signore, non impediremo... (or quella parola ”impedire” significa ”ostacolare”)...quelli che sono addormentati.

Poiché il Signore Stesso discenderà... (Ora, ascoltate attentamente!) ...il Signore Stesso discenderà dal cielo con un “grido”, con la “voce” dell’arcangelo, e con la ”tromba” di Dio, e i morti in Cristo risorgeranno per primi.

300         Or io voglio che voi notiate che una grande cosa ha luogo qui ora. Vedete, non mancate questo! Ora, notate, la Parola dice qui, in II Tessalonicesi, che ci sono ”tre” cose. Notate, dal 13º al 16º verso, ci sono ”tre cose” che devono accadere prima che il Signore Stesso appaia.

301         Facciamo in fretta ora, così che possiamo terminare.

302         La prima cosa che accade... Notate: un grido, una voce, una tromba. Leggiamolo di nuovo ora e vediamo se ciò è corretto. Vedete?

303         Poiché il Signore Stesso... (il verso 16) ...discenderà dal cielo con un “grido”, e con una ”voce” dell’arcangelo, e con la “tromba” di Dio.

304         Ci sono “tre” cose che accadono: una voce...un grido, una voce, una tromba. Questo deve accadere prima che Gesù appare.

305         Ora, un grido. Gesù fa tutte e tre queste cose nel Suo discendere.

306         Un grido. Che cosa è un ”grido”? Esso è il Messaggio, che va avanti per primo; il vivente Pane di Vita, portando alla luce la Sposa.

307         Ora, Dio ha il Suo modo nel fare le cose, ed Egli non cambia mai il Suo sistema. Egli non muta mai il Suo sistema. Egli è il Dio immutabile.

308         In Amos 3:7 Egli dice che non fa nulla sulla terra se prima non rivela ciò ai Suoi servi, i profeti. E proprio com’è certo che Egli questo lo ha promesso, così Egli pure lo fa.

309         Ora, noi siamo venuti attraverso le epoche della chiesa; però a noi è promesso che negli ultimi giorni, secondo Malachia 4, ci sarà di nuovo un ”ritorno”: un profeta nel paese. Proprio così!

310         Notate la sua natura, e a cosa egli assomiglierà. Dio usa quello Spirito per cinque volte: una volta in Elia, in Eliseo, in Giovanni il Battista, per chiamare fuori la Chiesa, e per il rimanente dei Giudei. Cinque volte è ”grazia”: J-e-s-u-s (Gesù), f-a-i-t-h (fede); esso è il numero della grazia. Vedete? Benissimo.

311         Ora, ricordatevi: il Messaggio è promesso! E visto che tutti questi misteri sono stati così tutti ingrovigliati tramite un mucchio di ecclesiastici, per rivelarli ci vuole un diretto profeta da Dio. E quello è esattamente ciò che Egli promise di fare. Vedete?

312         Ora, ricordatevi: la Parola del Signore viene al “profeta”. Non al teologo; al “profeta”. Egli è un riflettore della Parola di Dio. Egli non può dire niente altro; egli non può dire i suoi propri pensieri. Egli può parlare solo ciò che Dio rivela.

313         Perfino il profeta Balaam, quando fu tentato a vendere il suo diritto, egli disse: ”Come può un profeta dire qualcosa di diverso da quello che Dio mette nella sua bocca?”. Essa è una cosa che fa Dio, così che tu non possa dire nient’altro!

314         E tu nasci in quel modo! È proprio lo stesso come se tu dicessi: ”Io non riesco ad aprire i miei occhi”, quando invece tu stai guardando. Vedi, tu lo puoi! Tu non puoi non stendere la mano quando lo puoi. Vedi, tu non puoi essere un cane quando sei un umano. Vedi, tu sei semplicemente fatto così.

315         E Dio questo nelle epoche lo ha sempre fatto, attraverso Isaia, Geremia, Elia, e in tutte le epoche passate.

316         Quando il gruppo ecclesiastico ha ogni cosa ingarbugliata, Egli manda un profeta, suscitandolo dal nulla. Egli non deve appartenere a nessuna delle loro situazioni, e parlare la Sua Parola. Poi viene chiamato fuori dalla scena e se ne va. Proprio un uomo rude della Verità di Dio.

317         E il modo in cui tu puoi dire che è lui, è sempre lo stesso. Egli disse: “Se c’è tra di voi qualcuno che è spirituale o un profeta...”.

318         Ora, un profeta è... Nella chiesa c’è una cosa simile: il dono di profezia. Però un “profeta” è predestinato e preordinato per l’ora. Vedete? Sissignore!

319         Ora, se una profezia si fa avanti, due o tre devono sedersi e giudicarla se è giusta o no prima che la Chiesa possa riceverla. Però nessuno può sedersi davanti ad un profeta, poiché egli è assolutamente: La Parola di Dio. Nel suo giorno egli è quella Parola. Tu vedi Dio riflesso.

320         Ora, Dio ci ha promesso che negli ultimi giorni ci manderà di nuovo quello, per portare quella Sposa fuori da quella confusione ecclesiastica. E quello è l’unico modo tramite il quale ciò possa essere fatto. Se ciò non sarà mai fatto, la Chiesa non può ricevere Cristo!

321         Noi Pentecostali: noi non possiamo portare avanti questo Messaggio nella condizione in cui la Chiesa è oggi! Come faremo noi a cavarcela nel tempo della fine, nella condizione in cui essi sono oggi, quando ognuno è contro l’altro, e così ecclesiastici, ed ogni altra cosa? Oh, misericordia, che pasticcio! Essi sono finiti tutti nelle denominazioni.

322         Ed ogni volta, io lo chiedo a qualunque storico di dire differentemente; ogni volta che sulla terra si è fatto avanti un Messaggio, quando essi lo hanno organizzato esso è morto lì all’istante. E i Pentecostali hanno fatto la stessa cosa che fecero tutti!

323         I Pentecostali che vennero fuori... Voi Assemblee di Dio, quando per l’addietro i vostri padri e madri vennero fuori da quelle organizzazioni del Consiglio Generale, essi gridarono e lodarono Dio, e parlarono contro a quelle cose; e voi invece vi siete voltati indietro come un cane che va al suo vomito e una scrofa al suo fango, e avete fatto la stessa cosa che fecero quelli. Ed ora avete così ecclesiasticamente chiuso le vostre viscere di compassione tanto che uno deve avere la sua tessera di associazione prima che a stento possa associarsi con voi.

324         E voi Unitariani: Dio vi ha dato un simile Messaggio, e anziché andare avanti, tenendovi umili e andando avanti, voi vi siete staccati e avete organizzato il vostro gruppo. E dove siete tutti finiti? Nello stesso secchio! Proprio così. Però lo Spirito di Dio sta andando avanti!

Io, il Signore, pianterò; Io li annaffierò giorno e notte, così che alcuni non abbiano a...

325         Egli ha ordinato che ci siano queste cose, ed Egli questo deve mandarlo.

326         La prima cosa che avviene quando Egli inizia a discendere dal Cielo, è un grido. Che cos’è esso? Esso è un “Messaggio”, per radunare assieme il popolo. Per primo si fa avanti un ”Messaggio”. Ora è “Tempo di Acconciatura”.

327         Alzatevi, e acconciate le vostre lampade!

328         Quale vigilia fu quella? La settima; non la sesta, ma la settima. “Ecco lo Sposo che viene! Alzatevi e acconciate le vostre lampade!”. Ed esse lo fecero.

329         Ma alcune di loro trovarono che nelle loro lampade non avevano alcun olio! Vedete?

330         Però esso è il ‘tempo di acconciatura di lampade’. Esso è il tempo di Malachia 4, quando tu vieni... Esso è Luca 17. Esso è Isaia. Esso è tutte quelle profezie che nelle Scritture Egli ha perfettamente messo in ordine per ”questo” giorno. E noi vediamo che stiamo vivendo proprio lì. Non c’è alcun...

331         Mio caro Fratello, Sorella, vedendo queste cose che accadono, quando il Dio del Cielo sa che io potrei morire su questo palco proprio ora, tu proprio non dovresti più andare attorno! Questo è tremendo, poiché tu vedi Dio che viene dal Cielo e sta davanti ad un gruppo di uomini, e sta lì, dichiarando Se Stesso proprio come Egli ha sempre fatto. E davanti a questa Bibbia aperta, ciò è la Verità. Vedi?

Noi ci siamo!

332         E il sistema denominazionale è morto. Esso è finito. Esso non risorgerà mai più. Esso sarà bruciato. Quello è ciò che tu fai con la pula del campo.

333         Fuggite da esso! Entrate in Cristo!

334         Non dire: “Io appartengo ai Metodisti”. “Io appartengo ai Battisti”. “Io appartengo ai Pentecostali”. Tu devi essere in Cristo!

335         E se tu sei in Cristo, allora non c’è nemmeno una Parola scritta qui dentro che tu non credi; e non t’importi di quello che chiunque altro abbia a dire. Ed allora Dio ti rende quella cosa manifesta, poiché tu...

336         Quando Egli versa il Suo Spirito sulla Parola, cosa accade? Accade proprio ciò che accade quando tu versi acqua su qualsiasi altro seme. Esso vive! Ed esso produce secondo la sua specie.

337         Tu dirai: ”Io ho ricevuto il battesimo dello Spirito Santo”. Quello non significa che tu sei salvato; no, niente affatto.

338         Guarda qui. Tu sei un essere trino. Tu, dentro a questo tuo piccolo essere qui, c’è una “anima”; il seguente è uno “spirito”; e il seguente è un “corpo”. Ora, in questo corpo tu hai cinque sensi, per contattare la tua casa terrena; essi non contattano il resto del tuo essere. Poi qui dentro tu hai cinque sensi dello spirito: amore, coscienza, e via dicendo. Però qui dentro è dove tu vivi. Quello è ciò che tu sei.

339         Non disse Gesù che la pioggia cade sul giusto e sull’ingiusto? Metti là fuori un seme di loglio e un seme di frumento, e versaci sopra dell’acqua; continua a fertilizzarli e quello che occorre. Non vivono essi entrambi tramite la stessa acqua? Certo!

340         Però, cosa accade? Uno di essi produrrà un loglio, poiché quello è tutto ciò che esso è. Il loglio alza le mani e grida proprio allo stesso modo che fa il frumento.

341         Non dice la Bibbia che negli ultimi giorni verranno dei falsi ”cristi”?

342         Ora, non falsi ”Gesù”; ma falsi “cristi”. Degli ‘unti’, falsamente unti alla Parola. Unti denominazionali, ma non alla Parola, poiché la Parola porta testimonianza da Se Stessa. Essa non ha bisogno di niente altro; Essa porta testimonianza a Se Stessa.

343         Ed ecco che verranno dei ”falsi unti”. Voi su questo avete il mio nastro.

344         E quella unzione... Oh, se tu ne chiami uno di loro e gli dici: ”Oh, sei tu un ‘Gesù’?”. Oh, di certo egli ti dirà di no! Essi quello non lo sosterrebbero. Però quando si viene al: ”Oh, gloria, io ho ricevuto l’unzione...!”. Ed essa è una unzione genuina!

345         Ricordatevi: anche Caiafa ce l’ebbe, e profetizzò. Pure Balaam ce l’ebbe, e profetizzò. Però quello non ha nulla a che fare con questo interiore.

346         Se quello non è un Seme di Dio, un Suo Gène sin dal principio, predestinato, tu sei finito!

347         A me non importa quanto tu gridi, quanto parli in lingue, corri, e gridi; tutto quello non ha nulla a che fare con questo. Un loglio può valere proprio altrettanto quanto ognuno del resto di loro.

348         Io ho visto i pagani alzarsi, e gridare, e parlare in lingue, e bere sangue da un teschio umano, e invocare il diavolo. Vedi? Per cui, non desiderare alcuna di quelle sensazioni e robe varie. Dimenticatele!

349         Si tratta del “tuo cuore in quella Parola”. E Quella è Cristo. PortaLa qui dentro, e osserva come Essa fa conoscere Se Stessa man mano che Essa si apre, proprio come fa qualsiasi altro seme; e come dichiara Se Stessa per l’epoca in cui tu stai vivendo.

350         Lutero non poté portare altro che foglioline. Questi altri poterono portare queste altre cose. Però ora noi siamo nell’epoca del “frumento”!

351         Genuini Luterani portarono fuori dei genuini Luterani. Genuini Pentecostali dovettero portare genuini Pentecostali. Quello è tutto. Però noi quell’epoca l’abbiamo passata, e stiamo andando avanti!

352         Lo sapevate che la chiesa Cattolica ebbe inizio a Pentecoste? E se la chiesa Pentecostale durasse per duemila anni, essa sarebbe in una condizione peggiore di quanto lo è la Cattolica ora! Ciò è esatto.

353         Or io dico questo ai miei fratelli e sorelle, a quelli che io amo; e Dio questo lo sa. Però, ricordatevi, amici: io dovrò incontrarvi nell’aldilà, al Giudizio; e quello potrebbe essere non molto lontano! Io devo testimoniare di ciò che è la Verità.

354         Quando io andavo avanti con voi nelle riunioni pregando per i malati, ciò andava bene. Però quando io vengo avanti con il Messaggio...

355         Se qualche messaggio si fa avanti, se esso è un vero messaggio... se essi sono veri e genuini miracoli di Dio, ma ciò si lega dritto in quella organizzazione, allora tu sai che esso non è da Dio; poiché quelle cose sono già dichiarate.

356         Gesù uscì, e guarì i malati onde attirare gli occhi della gente; poi venne il Suo Messaggio. Proprio così. Ciò è per qualcosa che Dio sta per introdurre. La Guarigione Divina è per... Simili miracoli sono semplicemente per attirare gli occhi della gente.

357         Il cuore della cosa è il messaggio. Quello è ciò per cui Egli mi fa essere qui dentro.

358         Egli sta cercando di avere il favore della gente, così che essi si siedano e ascoltino Lui. Vedete, poiché lì dentro ce ne sono alcuni che sono ordinati alla Vita.

359         Or parte dei chicchi di frumento caddero sul terreno, e gli uccelli se lo presero su. Altri caddero in mezzo alle spine, altri finirono sul terreno preparato; terreno preparato in precedenza, e portarono frutto.

360         No, la prima cosa è il suonare...anzi, la prima cosa è la tromba...anzi una voce, ossia, un grido; poi una voce, e poi una tromba.

361         Il grido: un “messaggero”, per preparare il popolo.

362         Il secondo è: la ”voce” della risurrezione. La stessa Voce, quella voce forte di San Giovanni 11:38 e 44 che chiamò Lazzaro fuori dalla tomba.

363         Portare assieme la Sposa, e poi la ”risurrezione dei morti”, vedete, per essere portati su assieme a loro. Ora, osservate le tre cose che hanno luogo.

364         La prossima è cosa? Una “tromba”. Una voce...un grido; una voce; una tromba. Ora, la terza cosa è una tromba, la quale è sempre la “Festa delle Trombe”, ed è una “chiamata del popolo alla festa”; e ciò sarà la Cena della Sposa, la Cena dello Sposo con la Sposa nel cielo.

365         Vedete, la prima cosa che si fa avanti è: il Suo Messaggio, chiamando assieme la Sposa.

366         La prossima cosa è: la Risurrezione della Sposa che dorme, coloro che morirono per l’addietro nelle altre epoche. Poi essi vengono presi su assieme: la tromba, per la festa nel cielo.

367         Ebbene, amici, quella è la cosa che ha luogo. Noi siamo dritti lì proprio ora! L’unica cosa da fare è che la Chiesa che sta venendo fuori deve giacere davanti al Sole per maturare. La grande riunione si farà avanti tra un po’. Il Frumento...

368         Gli steli verranno bruciati; però il Grano sarà raccolto nel Suo granaio. Vedete?

369         Ma voi non siete gente cieca. Voi siete persone sensibili, ed io non sto qui e dico quelle cose per pregiudizio; io le dico perché esse sono Vita, poiché io sono responsabile a Dio per dirle. Ed io devo dirle.

370         E il mio Messaggio: io l’ho sempre saputo là per l’addietro, che tutte le guarigioni e via dicendo, erano semplicemente per afferrare l’attenzione delle persone, sapendo che il Messaggio sarebbe venuto. Ed ecco che Esso è qui!

371         E quei Sette Sigilli aprirono quei misteri e mostrarono quelle cose che sono accadute. Io ciò non lo conoscevo! Ma ci sono degli uomini proprio qui ora che si trovavano con me quando tutti voi mi avete sentito predicare quel sermone: Signori, Che Ora È? E quella mattina dissi esattamente ciò che sarebbe stato; ecco lì che ci furono sette Angeli che vennero dritti dal Cielo.

372         E mentre Essi andavano su, e quel turbine di vento se li prendeva su; mentre Essi andavano via e noi stavamo lì a guardare, la scienza scattava delle foto di tutto questo da ogni parte della nazione, giù fino dal Messico.

373         E dunque un giorno, quando iniziai a predicare queste Sette Epoche della Chiesa, io chiamai Jack Moore, un grande teologo, e gli dissi: ”Jack, chi è questa Persona che sta qui? C’è Uno come un Figlio dell’uomo che sta lì, coi capelli bianchi come lana”. Io dissi: ”Egli era un Uomo giovane; come può essere che Egli abbia dei capelli bianchi come lana?”.

374         Egli disse: ”Fratello Branham, quello era il Suo corpo glorificato”. Ma quello non fece suonare il campanellino! Però quando io andai nella stanza e cominciai a pregare, Egli mi permise di conoscere di che si trattava.

375         Vedete, io ho sempre predicato che Egli era Deità, e non semplicemente un uomo. Egli era Dio, manifestato nella carne. Dio, l’Attributo del Dio d’amore. I grandi Attributi di Dio, che vennero dispiegati giù qui sulla terra. Gesù fu l’amore di Dio, il quale costruì un corpo e dentro cui Geova Stesso visse dentro. Egli fu la pienezza della Deità corporalmente. Ciò che Dio era, Egli lo manifestò attraverso quel corpo. Quel corpo doveva morire, così che Egli potesse lavare la Sua Sposa con il Suo Sangue.

376         E, notate: non solo la Sposa è lavata, perdonata, ma Lei è pure “giustificata”. Vedete? Avete mai esaminato quella parola giustificata per vedere cosa essa significa?

377         Ora, per esempio, supponiamo che il fratello Green abbia sentito dire che io ho bevuto, che ho fatto cose non buone; poi egli viene a scoprire che io non le ho fatte, e allora egli viene e dice: ”Io ti perdono, fratello Branham”.

378         “Tu mi perdoni? Io quello non l’ho mai fatto! Di che cosa mi stai tu perdonando?”. Vedete? Ma se io sono colpevole, allora posso essere perdonato; però sono ancora ingiusto, poiché io ”l’ho fatto”. Ma la parolagiustificato significa che ”tu non l’hai mai fatto”. Giustificato.

379         E dunque il Sangue di Gesù Cristo ci purifica da tutti i nostri peccati a tal punto che ciò viene messo nel libro della dimenticanza di Dio. Egli è l’unico che possa fare questo. Noi non lo possiamo. Noi possiamo perdonare, ma non dimenticare.

380         Io posso perdonarti, però mi ricordo sempre che tu hai fatto queste cose malvage. Per cui tu non sei ‘giusto’; tu sei solo ‘perdonato’. Però agli occhi di Dio la Sposa è giustificata. Cioè: tanto per cominciare Lei non l’ha mai fatto!

381         Amen! Lei sta lì, sposata al virtuoso Figlio di Dio, senza aver mai peccato! Perché? Perché Lei fu ‘preordinata’. Lei in questo male fu solo ‘intrappolata’.

382         Ed ora, quando Lei sente la Verità e viene avanti, il Sangue La purifica; e Lei sta lì virtuosa. Vedete, addosso a Lei non c’è alcun peccato.

383         Dunque, il Messaggio chiama la Sposa assieme! Vedete, il grido, e la tromba!

384         Quella stessa mattina con una forte voce Egli gridò quel grido, e la voce risvegliò Lazzaro. Con una voce forte Egli gridò: “Lazzaro, vieni fuori!”.Vedete?

385         La voce sveglia la Sposa addormentata, i morti che dormono.

386         E la tromba, col suono della tromba, quando essa suona chiama... La tromba chiamava sempre Israele alla Festa delle Trombe, vedete, cosa che era la festa Pentecostale. La grande festa nel cielo e la Festa delle Trombe.

387         Ed ora, una tromba annunciava una ”chiamata assieme”, una chiamata alla festa. Ed ora quello è: ”La Cena dell’Agnello nel Cielo”.

388         Ora, osservate: il riunirsi assieme nella Sposa, la Festa delle Trombe, la Cena delle Nozze. Noi abbiamo visto questo in simboli.

389         Ora, state attenti per solo un momento prima che terminiamo. Notate, noi lo abbiamo visto nei simboli. Ora, se volete leggere in Matteo 18:16, essa dice che ci sono “tre” che recano testimonianza, vedete; anzi, è in I Giovanni 5:7, e via dicendo. ”Tre” è sempre una testimonianza. È ciò esatto? Ciò è una ”verifica”, qualcosa che è giusta. Tre testimoni portano... ”Che ogni parola sia stabilita dalla bocca di due o tre testimoni”.

390         Ora, notate, noi abbiamo avuto tre testimoni. ”Tre” è una testimonianza. Ora, come testimonianza nel Vecchio Testamento noi abbiamo già avuto tre rapimenti. Lo sapevate questo? Ora, osservate: Uno fu Enok; un altro fu Elia; e l’altro fu Gesù.

391         Ora Gesù, essendo la Pietra-Chiave, Egli ne dà testimonianza. Vedete, Egli fu la Pietra-Chiave tra il Vecchio e il Nuovo Testamento, poiché Egli doveva prima morire e poi essere rapito. Egli morì, tornò in vita, e camminò qui attorno assieme a noi, e poi fu rapito su; questo perché Egli era la Pietra-Chiave che legava assieme i due.

392         Guardate, dopo la Sua risurrezione e rapimento, dopo che Egli fece quello, provò là quel Vecchio Testamento.

393         Tutti noi conosciamo che Enok fu trasferito. Noi sappiamo che Elia fu preso su tramite un turbine di vento in un carro di fuoco. È ciò esatto? E Gesù morì, fu seppellito, risuscitò, visse qui sulla terra e poi venne rapito su. La Pietra-Chiave. Ecco lì i tre che recano testimonianza. È ciò esatto?

394         Ora, c’è stato un rapimento che è già passato. Lo sapevate questo? Vediamo se possiamo leggerlo velocemente. Prendiamo Matteo, il 27o capitolo; leggiamo attorno al 45o verso del 27o capitolo di Matteo. Vediamo se riusciamo a trovare quello velocemente, e vediamo se riusciamo ad afferrare questo. Questo ci aiuterebbe. Facciamo in fretta; credo di aver scritto qui 27 e 45. Leggiamolo:

Ora dall’ora sesta fino alla nona si fecero tenebre su tutto il paese.

E circa verso l’ora nona Gesù gridò con gran voce, dicendo: “Elì, Elì, lammà sabactanì?”, cioè: “Dio mio, perché mi hai tu abbandonato?”.

E alcuni uomini che stavano presenti, udirono questo e dissero: “Quest’uomo chiama Elia”.

E subito uno di loro corse, prese una spugna, la inzuppò di aceto e, infilatala in cima ad una canna, gliela porse a lui perché bevesse.

Il resto di loro diceva: “...vediamo se Elia viene a salvarlo”.

Gesù, dopo aver gridato con gran voce... (Una gran voce; gran voce. Osservate, quando Gesù stava morendo, gridò con una gran voce.) ...rese lo spirito.

Ed ecco, il velo del tempio si squarciò in due da cima a fondo; la terra tremò, e le rocce si spaccarono;

le tombe si aprirono, e molti corpi dei santi che dormivano risuscitarono;

e vennero fuori dalle tombe dopo la sua risurrezione, andarono nella santa città e apparvero a molti.

Un rapimento è già passato!

395         Tre ne accaddero nel Vecchio Testamento, a coloro che erano preparati e a cui venne la Parola del Signore. Vedete? La Parola del Signore venne ad Enok. La Parola del Signore venne ad Elia, il Suo profeta. Vedete? La Parola del Signore era Gesù. Vedete?

396         Guardate ora nel Vecchio Testamento, a quei santi del Vecchio Testamento, quando questo rapimento ebbe luogo la prima volta. Notate il verso 50: la Sua gran voce risvegliò i santi del Vecchio Testamento proprio esattamente come la gran voce risvegliò Gesù...anzi, risvegliò Lazzaro. Vedete, la gran voce risvegliò. E la seconda si adempie in II Tessalonicesi, il 4o capitolo. Prendiamolo e leggiamolo. Noi l’abbiamo appena letto pochi minuti fa, vedete.

“Fratelli, io non voglio che siate nell’ignoranza riguardo a quelli che dormono, affinché non siate contristati come..”. Questo è I Tessalonicesi 4:12-18.

397         Questo sarà il “secondo” rapimento. Il secondo rapimento sarà: la Sposa che viene afferrata e portata via.

398         I santi del Vecchio Testamento se ne sono andati nella Sua presenza. Il paradiso ebbe fine e i santi del Vecchio Testamento ascesero su quando udirono la Sua gran voce, quando Egli gridò e arrese lo spirito. Perché? Perché il sacrificio, la propiziazione dei loro peccati, l’Agnello perfetto che sarebbe venuto, essi lo avevano aspettato e creduto ed avevano offerto il sacrificio dell’agnello. E quando Egli morì e arrese il Suo spirito, Egli gridò a gran voce, e i santi del Vecchio Testamento si svegliarono.

399         Osservate il ‘grido’ e la ‘voce’ su di qua, come avviene la stessa cosa alla Sua venuta.

400         Vedete, arrese su lo spirito; e quando Egli lo fece, il sacrificio fu perfetto. E il paradiso si svuotò! E i santi del Vecchio Testamento vennero di nuovo sulla terra, camminarono attorno sulla terra, ed al Suo rapimento entrarono dentro assieme a Lui.

401         Davide disse su di là: ”Alzatevi, voi porte eterne, e rimanete alzate”.

402         “Egli condusse la prigionia in cattività, e diede dei doni agli uomini”.

403         Quando i santi del Vecchio Testamento vennero dentro assieme a Lui, essi dissero: ”Chi è questo Re di giustizia? È il Signore della gloria, l’Onnipotente degli eserciti”.

404         Ecco qui che essi vengono dentro, marciando. Gesù, che conduce la prigionia in cattività. Ecco qui che Egli viene assieme ai santi del Vecchio Testamento, ed entrano per le nuove porte su di là, dicendo: ”Alzatevi, voi porte eterne, e rimanete alzate, e lasciate che il Re di gloria entri!”.

405         Dal di dentro venne una voce che disse: ”Chi è questo Re di gloria?”.

406         “È il Signore, il potente in battaglia!”. E le porte si spalancarono. E Gesù, il Conquistatore, guidò i prigionieri che erano in cattività: coloro che avevano creduto in Lui, ai quali era venuta la Parola; i santi del Vecchio Testamento, che giacevano lì dentro aspettando.

407         Egli guidò la prigionia in cattività, ascese in alto, prese i santi del Vecchio Testamento e andò dentro. Ecco lì un rapimento già passato.

408         Il prossimo rapimento che ha luogo, è II Tessalonicesi, affinché la Chiesa, la Sposa, sia risuscitata e rapita nella gloria.

Noi che siamo rimasti viventi (quello è il corpo che è rimasto qui sulla terra) non impediremo (od ostacoleremo) quelli che sono addormentati; poiché la tromba di Dio suonerà per prima, e i morti in Cristo risorgeranno (Vedete?). E noi che siamo rimasti in vita saremo presi su assieme a loro.

409         L’altro giorno io mi trovavo all’angolo della strada, e mentre stavo all’angolo della strada, stavo osservando la parata del Giorno dell’Armistizio. E mentre essi andavano su, andando su per la strada, io rimasi lì col mio piccolo figlio Giuseppe. Ecco lì che per primi vennero e passarono quei vecchi carri armati della prima guerra; erano dei piccoli vecchi carri armati. Dopo quelli vennero i carri armati Sherman della nuova guerra, con quei grandi cannoni, e con sopra le bocche gli spezza fuoco, e via dicendo. Dopo di quelli vennero i soldati; le madri con la stella d’oro. Poi giù lì venne un carro, e davanti ad esso c’era una bara al milite ignoto; e un soldato, una guardia, stava lì alla bara. Lì c’era un Marine da un lato e un marinaio dall’altro lato. E c’era scritta una dedica, e nell’altro lato stava seduta una madre con la medaglia d’oro. Lei aveva perso il suo ragazzo. Lì c’era una giovane moglie con la sua testa china sopra ad un tavolo che piangeva, e un piccolo ragazzo povero le stava seduto a fianco, con le lacrime che gli scendevano sulle guance; egli aveva perso il suo babbo. Io pensai: “Che tristezza, mentre sto qui e guardo, e vedo quei vecchi...solo quei pochi soldati sopravvissuti, i quali marciano giù lì storpi e vecchi in quel modo, con le loro uniformi, però mostrandole orgogliosamente, poiché loro sono Americani”.

410         Io pensai: “Oh, Dio mio, un giorno verrà un tuono dal Cielo, e i morti in Cristo risusciteranno per primi!”. Quei santi del Nuovo Testamento che furono per l’addietro stanno aspettando quel tuono; essi verranno fuori da lì per primi e andranno nella risurrezione. Noi cadremo dritti in linea e andremo verso i cieli, con questi vecchi corpi mortali mutati e fatti simili al Suo corpo glorioso.

411         Che parata sarà quella, quando uno di questi giorni si inizia ad andare verso il cielo in quel tempo di rapimento che sta innanzi, oh, dispiegando orgogliosamente il Sangue di Gesù Cristo sui loro petti: il Messaggio di Dio nell’ora in cui essi vissero!

412         Fratello, quella è l’ora che noi stiamo guardando che venga.

413         Mentre ora stiamo per terminare, guardate: nella seconda risurrezione, tutti... La prima è passata. La seconda è alle porte proprio ora; essa verrà ora presto.

414         Ora, la terza è quella dei due testimoni di Apocalisse 11:11 e 12. Questi sono coloro che ritornano con lo Spirito di Cristo per testimoniare ai Giudei, come fece Giuseppe ai suoi fratelli. E voi ricorderete che i loro corpi morti giacquero per le strade per tre giorni e mezzo. Poi lo spirito di vita venne in loro ed essi vennero rapiti, presi su nel Cielo.

415         Ecco qui i vostri tre rapimenti del Nuovo Testamento. I tre rapimenti del Vecchio Testamento sono tutti passati. Ora noi siamo pronti, aspettando per il rapimento dei santi. Esso è stato parlato, e così esso sarà.

416         Quando Dio dice qualcosa, tutti i cieli e la terra passeranno via, ma quella Parola non verrà mai meno.

417         Quando per l’addietro là in Genesi 1 Dio disse: ”Che sia la luce”, forse ci saranno voluti centinaia di anni prima che ci fosse alcuna luce. Egli disse: “Che ci sia un albero di palma; che ci sia un albero di quercia; che ci sia un deserto; che ci sia una montagna; che ci sia questo”. Egli lo “parlò”. Vedete? E poiché ciò uscì dalla Sua bocca come parola, ciò deve essere manifestato. Ciò deve esserlo.

418         Poi un giorno Egli chiamò fuori il Suo popolo, ed Egli parlò ad un uomo chiamato Mosè tramite una Colonna di Fuoco, una Luce, un sacro e santo Fuoco. E Mosè non voleva... Il popolo non avrebbe creduto a Mosè, così Egli disse: ”Portali fuori a questo monte”.

419         Quella mattina la montagna era tutta piena di fuoco, e lampi, e tuoni, e il popolo disse: “Non lasciare che Dio ci parli; che sia Mosè a parlarci (vedete?), altrimenti noi periremo”.

420         Dio disse: “Io non parlerò più a loro in questo modo, ma susciterò per loro un profeta. Ed Io parlerò attraverso di lui, e se ciò che egli dice si adempirà, allora dategli ascolto, poiché Io sono con lui”. Ora, quello lo parlò Lui. Egli disse quello e ciò si adempirà.

421         Guardate a questo profeta Isaia che sta lì; un uomo, un uomo intelligente, un uomo che fu ben istruito dal re, poiché egli visse assieme al re Uzziah, il quale fu un grande uomo. Egli una volta cercò di prendere il posto di un predicatore e andò dentro, ma venne colpito con la lebbra. E quello è ciò che io dissi agli Uomini d’Affari.

422         Non cercate mai di prendere il posto di un predicatore! Nossignore! State proprio dove vi trovate. Vedete, voi fate il vostro lavoro, quello che Dio vi ha detto di fare. Se sei un dito, tu non potrai mai essere un orecchio. Se sei un orecchio, tu non potrai mai essere un naso, o un naso l’occhio. Vedi, stai nella tua posizione!

423         Avete sentito quel Messaggio l’altro giorno alla radio: Cercando Di Fare Un Servizio A Dio? Davide, un re unto, e tutto il popolo che gridava e schiamazzava dicendo che ciò era giusto; però egli non consultò mai il profeta di Dio! E un uomo morì, e l’intera cosa fu rovinata.

424         Non cercare mai di fare un favore a Dio! Aspetta fino a che sia il tempo di Dio! Lascia che ciò avvenga nel Suo modo di fare la cosa.

425         “Io comincerò a fare questa grande cosa; io farò questo”. Stai attento, fratello!

426         Ora, Davide sapeva bene che in quel giorno nel paese c’era Nathan, ed egli non fu nemmeno consultato! Vedete, egli consultò i capitani di centinaia e di migliaia. Tutto il popolo che gridava e schiamazzava e danzava e... Essi ebbero ogni movimento religioso, però ciò non era nella linea né nell’ordine della Parola di Dio, ed esso fallì.

427         Ogni altra cosa che non è nella linea e nell’ordine della Parola di Dio, fallirà. Solo la Parola di Dio rimane per sempre. “I cieli e la terra passeranno via, ma non la Mia Parola”.

428         Notate Isaia, quel giovane uomo intelligente che stava là. Tutto ad un tratto lo Spirito lo colpì. Egli non poté dire differentemente, poiché egli era un profeta. Egli disse:

Ecco, una vergine concepirà! A noi un figlio ci è nato, un bambino ci è nato. Un figlio ci è dato. Il suo nome sarà chiamato Consigliere, Principe di pace, Dio Potente, Padre Eterno. La fine del suo... il Governo sarà sulle sue spalle, e il suo regno non avrà mai fine.

429         Come poteva quell’uomo intelligente dire che una vergine avrebbe concepito? Ognuno guardava per questo. Ciò era stato parlato; esso era il COSÌ DICE IL SIGNORE. Esso doveva adempiersi, poiché essa era la Parola di Dio allo stesso modo che Essa era in Genesi, quando Egli piantò quei semi giù in fondo al mare, quando la terra era senza forma e vuota e l’acqua era sopra gli abissi. Vedete, ciò doveva adempiersi.

430         E un giorno, ottocento anni dopo, il grembo di una vergine concepì il Seme di Dio, un Seme creato. Lei partorì un Figlio.

431         Quello stesso Figlio un giorno stette là e disse: ”Lazzaro, vieni fuori”. E un uomo che era morto da quattro giorni, in putrefazione, col naso già incavato, puzzolente, si fece avanti.

432         Egli disse: “non vi meravigliate di questo, poiché l’ora viene (amen!) quando tutti quelli che sono nella tomba udranno la voce del Figlio di Dio!”.

433         Così dunque ciò è stato parlato; esso deve avvenire. Ci dovrà essere un Rapimento!

434         Oh, mamma! Ricordo il mio ultimo Messaggio in California, dove penso che non ritornerò mai più di nuovo, quando io predissi che Los Angeles se ne andrà in fondo al mare. E: COSÌ DICE IL SIGNORE, essa vi andrà!

435         Lei è spacciata! Lei sarà spazzata via! Lei è finita! In che ora? Io non lo so quando, però essa sprofonderà.

436         Proprio dopo quello, i terremoti hanno cominciato a scuotere e sussultare.

437         Voi ricorderete, molti di voi uomini che stavate là, quando quella roccia quel giorno in cui quell’Angelo venne giù lì, e quella Luce e Fuoco caddero dal Cielo attorno a quella roccia lì dove ci trovavamo noi; rocce che venivano scagliate fuori dalla montagna, e cadevano lì attorno. E mentre essa esplose fortemente per tre volte, io dissi: “Il Giudizio colpirà la Costa Occidentale”. Due giorni dopo quello, l’Alaska quasi-quasi sprofondò.

438         Ricordatevi: quello stesso Dio che ha detto quello, disse pure che Los Angeles è dannata. Lei è finita! Io non so quando; quello non so dirvelo.

439         Io non sapevo di aver detto quello. Ma credo che sia stato questo fratello qui... No, io credo che sia stato uno dei Mosley, che m’incontrò sulla strada là fuori. Io non sapevo di che si trattava fino a quando non guardai indietro nella Scrittura, quando Gesù disse:

“Capernaum, Capernaum, quante volte...” ossia, “...tu che hai esaltato te stessa su fino al Cielo, sarai abbassata giù nell’inferno, poiché se le opere potenti che sono state fatte in te fossero state fatte in Sodoma, essa sarebbe rimasta fino ad oggi.”

440         E circa centocinquanta anni dopo quello (Sodoma era già nella terra) Capernaum finì nell’acqua, e lo è fino ad oggi.

441         E lo stesso Spirito di Dio che ha detto tutte queste cose e ha fatto tutte queste cose, Esso disse là: “Oh, città di Capernaum, che chiami te stessa col nome degli angeli! (Los Angeles.) Come hai esaltato te stessa fino al Cielo!”. Vedete, è la stessa radice e trono di Satana: ”Tu hai esaltato te stesso”.

442         Essa per i predicatori è un ”cimitero”. Dei bravi uomini vanno là e muoiono come topi. Che strage!

Tu che chiami te stessa con nome degli angeli, se le opere potenti che sono state fatte in te fossero state fatte in Sodoma, essa sarebbe rimasta fino ad oggi. Ma la tua ora sta per venire!

443         Osservate e vedrete. Se ciò non avviene, allora io sono un falso profeta, vedete.

444         Eccola lì, lei si trova lì. Io mi ricordo di quella sera.

445         Prima di aver visto quello, io vidi l’anteprima della Sposa. Io stavo là e vedevo una bellissima piccola signora, proprio correttamente vestita e tutto il resto, che marciava in questo modo. Nella visione c’era Qualcuno che stava a fianco a me. Ed io vidi che essi dicevano: “L’anteprima della Sposa”. Io a Lei la vidi che passava. Essi venivano su da questo lato e andavano attorno.

446         Poi udii che su, da questo lato, stava venendo su la chiesa. Ecco lì che venne la chiesa Asiatica. Oh, voi parlate circa la sozzura! Ecco venire la chiesa Europea. Oh, mamma! E poi io sentii che veniva su un rock ‘n’ roll; ed essa era la Miss America, la chiesa. E lei non aveva addosso alcun vestito! Lei aveva delle carte, come dei giornali, grigi, che teneva sul davanti, e danzava il rock ‘n’ roll. Miss America, la chiesa!

447         Io stavo là nella Sua presenza. Io pensai: “Oh, Dio, come ministro se quello è il meglio che noi possiamo fare, oh, oh...!”. Tu sai come ti senti.

448         Poi io pensai: “Dio, nascondimi! Se solo riuscissi ad andare via da qui! Se quello è tutto ciò che noi abbiamo fatto, e quello è ciò che noi abbiamo prodotto; se quello è ciò che...”.

449         E dunque quelle donne passarono da lì, facendo tutte ogni genere di rock e robe varie, e capelli corti, e facce pitturate. E mentre esse passavano da lì in quel modo, si supponeva che esse fossero le vergini a Cristo. E quando esse passavano da lì in quel modo, io girai la mia testa, sapete, poiché a vederle davanti a me in quel modo; e a vedere quei loro sederi, ciò era disgustoso. Ed ecco che esse erano lì, camminando in quel modo.

450         Ed io voltai la mia testa piangendo. Io dissi... Io non riuscivo a stare lì, con Lui che stava lì, e sapere che io, come un ministro della chiesa, quello era ciò che potevo produrre per Lui.

451         Io dissi: “Oh, Dio, io non riesco a guardare a questo! Lasciami morire. Lascia che io sparisca via!”, e via così.

452         E non appena essa andava fuori... Ogni volta che una di loro veniva, esse se ne andavano verso un certo luogo e sparivano; e mentre se ne andavano, io potevo sentire solo il rumore.

453         E poi io sentii qualcosa come Avanti Soldati Cristiani [Queste sono le parole di un cantico—n.d.t.]. Ed io guardai, ed ecco qui venire quel gruppo di piccole ragazze santificate proprio esattamente nel modo in cui esse erano; tutte correttamente vestite, coi loro capelli che pendevano giù fino alla loro schiena, affabili, pulite, che marciavano in questo modo, a passo col Vangelo. Lei era la Parola!

454         E sembrava come se esse fossero “una fuori da ogni nazione”. Io le guardavo man mano che esse passavano. E quando le vidi passare, anziché andare giù, esse cominciarono ad andare verso l’alto.

455         Ed io notai una di esse che cercava di...due o tre di loro cercavano di uscire fuori linea. Io gridai: “state in linea!”, e la visione mi lasciò. Ed io mi ritrovai nella stanza che gridavo: “state in linea!”. Stare in linea!

456         Mi chiedo: Che ciò sia già passato? Che la Sposa sia già stata chiamata? È quello ciò che noi oggi stiamo attraversando?

457         Lei deve essere modellata e fatta all’immagine di Cristo; e Cristo è la Parola. Quella è l’unica cosa da fare. Vedete, Lei è lì dentro, nella Parola. Ciò è proprio... Vedete, non può avere neanche una sola cosa aggiunta. Ella non può essere una donna con una mano come quella di un uomo e l’altra mano come la zampa di un cane; lei deve essere esattamente la Parola del Signore, come Lui è la Parola.

458         La Sposa è una parte dello Sposo. La donna è una parte di suo marito, poiché lei è presa fuori dal marito. Eva era una parte di Adamo, dal suo fianco. E così è pure la Sposa! Ella non è presa da una denominazione, ma è presa dal seno della Parola di Dio per questo giorno.

459         Il Rapimento:

La tromba del Signore suonerà;

I morti in Cristo risorgeranno,

E la gloria della Sua risurrezione condivideranno;

Quando i Prescelti si raduneranno nella loro casa oltre al cielo,

Quando il tuono chiamerà su nell’aldilà...

460         Cerchiamo di esserci tutti là, amici!

461         Dio vi benedica! Ciò è stato parlato; esso deve adempiersi. Esso di certo si adempirà!

462         E, miei cari, nessuno vuole morire; nessuno vuole perdersi. Però, lasciate che vi dica: qualsiasi cosa tu fai, a me non importa quanto bene tu vai in chiesa e quanto leale sei alla chiesa; ciò va bene. Niente contro a quello. Tu devi andare in chiesa. Fai quello, continua ad andare in chiesa. Ma qualsiasi cosa essa sia, getta via le tue tradizioni e vai su dritto dentro a Cristo! Poiché in uno di questi giorni ci sarà un suono, e se tu vieni trovato con addosso a te il marchio della bestia, tu di questo non ne saprai nulla fino a che sarà troppo tardi. Ciò è perfettamente giusto!

463         Dio vi benedica! Mi dispiace di avervi trattenuti troppo. Ma, ricordate di Questo!

464         Lo so, io vi ho trattenuti qui troppo a lungo, ciò è esatto. E l’offerta che voi avete preso per me... Cosa che io non ti ho chiesto di fare. Fratello, fammi la cortesia: prendi quella e paga questo Motel, poiché io sono andato oltre al tempo fissato.

465         Io avevo qui ancora alcune cose; ho ancora circa otto o dieci pagine su quel Rapimento lì, però io proprio non ho avuto abbastanza tempo per dirle.

466         Dio vi benedica! Amate voi il Signore Gesù? Rimaniamo in silenzio solo un momento ora, quietamente, riverentemente. E ricordatevi quello che ho detto. Ricordatevi: noi siamo nelle ultime ore!

[Il Fratello Branham ora canta questo cantico—n.d.t.]

Perciò: Le nazioni si sgretolano

Israele si risveglia

I segni che la Bibbia predisse;

I giorni dei Gentili sono contati,

Incombono di orrore;

Ritorna, o disperso, ai tuoi!

Il giorno della redenzione è vicino,

I cuori degli uomini vengono meno dalla paura;

Sii ripieno dello Spirito,

Con la tua lampada acconciata e pulita,

Guarda in alto, la tua redenzione è vicina!

Lo conoscete questo?

I falsi profeti mentiscono

La Verità di Dio essi stanno negando,

 (noi sappiamo che questo è tutto    vero, non è così?)

Io Lo amo, io Lo amo,

Poich’Egli per primo mi amò,

Alla croce del Calvario,

La salvezza Ei mi acquistò.

467         Quanti di voi amate Lui veramente, alzate la vostra mano. Ora, mentre lo cantiamo di nuovo, io voglio che voi diate la mano a qualcuno che vi è vicino, dicendogli: “Dio ti benedica, pellegrino!”. Noi siamo pellegrini, non è vero? Pellegrini e stranieri.

Io Lo amo (Così va bene, anche attraverso il tavolo.) Io Lo amo,

Poich’Egli per primo mi amò,

Alla croce del Calvario,

La salvezza Ei mi acquistò.

468         Vuoi tu andare nel Rapimento? Quanti sono interessati ad essere nel Rapimento, che dicano: ”Dio, io voglio esserci, con tutto il mio cuore!”.

Tieniti Aggrappato Alla Immutevole Mano Di Dio. Conoscete questo cantico? Lo conosci, Sorella? Tieniti Aggrappato Alla Immutevole Mano Di Dio. Io non so in che tonalità esso sia. Comunque sia:

Tieniti aggrappato alla immutevole mano di Dio!

Tieniti aggrappato alla immutevole mano di Dio!

Fonda le tue speranze su cose eterne!

Tieniti aggrappato alla immutevole mano di Dio

Vi piace questo?

Quando il nostro viaggiò terminato sarà,

Se a Dio fedele tu sei stato,

La bella è gloriosa tua casa in gloria

L’alma tua estasiata vedrà!

Tieniti aggrappato alla immutevole mano di Dio!

Tieniti aggrappato alla immutevole mano di Dio!

Fonda le tue speranze su cose eterne!

Tieniti aggrappato alla immutevole mano di Dio!

Io voglio che ora voi chiniate i vostri capi per solo un momento.

Non desiderare le vane ricchezze di questo mondo,

Esse molto presto periranno,

Cerca di ottenere i tesori del Cielo,

Essi via mai passeranno!

Tieniti aggrappato alla immutevole mano di Dio!

Tieniti aggrappato alla immutevole mano di Dio!

Fonda le tue speranze su cose eterne!

Tieniti aggrappato alla immutevole mano di Dio!

469         Ora, coi vostri capi chini e questo in mente, coscienti che stiamo chinando i nostri capi verso la polvere, da dove siamo stati presi e dove un giorno ritorneremo; sapendo che lì dentro tu hai un’anima che deve rispondere a Dio, e senti che tu proprio non sei pronto per quel rapimento, se esso venisse questa notte, e vuoi essere ricordato in preghiera, allora alza semplicemente la tua mano. Noi non abbiamo spazio per fare una chiamata all’altare. Il tuo altare è comunque nel tuo cuore. Alza la tua mano. Dio ti benedica! Anche te, e te... 

Oh!

470         “Sento che non sono pronto, Fratello Branham. Io...io voglio essere veramente un Cristiano. Io ho cercato di esserlo, però c’è sempre qualcosa che manca. Io...io so che non sono dove dovrei essere. Dio, abbi misericordia! Io alzo la mia mano, sii misericordioso con me!”.

471         Ora circa venti o trenta mani si sono già alzate in questo piccolo gruppo. Altre se ne stanno alzando.

472         Dio caro, Tu sai ciò che c’è dietro a quella mano, giù nel cuore. Ti prego, Dio caro, poiché per me c’è solo una cosa di cui sono responsabile, ed essa è di dire la Verità. E, Dio caro, essi vogliono essere salvati! Essi vogliono essere veramente... Essi non vogliono qualcosa che sia soltanto qualche emozione, qualche messa in scena, qualche sistema denominazionale, qualche credo, qualche dogma che è stato aggiunto. Essi comprendono, Padre, che ci vuole una pura ed inadulterata Parola di Dio. Ogni altra cosa passerà via, perfino il cielo e la terra, ma non Essa.

473         E se noi siamo quella Parola, la terra che è sotto a noi passerà, ma noi non passeremo mai via, perché noi siamo quella Parola, la Sposa dello Sposo.

474         Io prego per ciascuno di loro, che Tu conceda loro questo, Padre. Questa è la mia sincera preghiera.

475         E scusami, Padre, per essere così nervoso questa sera, saltando qui in ritardo ed essere stato agitato, e dicendo mezze parole e incomplete. In qualche modo, grande Spirito Santo, mettile assieme nel Tuo proprio modo Divino, e distribuiscile nei cuori delle persone in base al motivo e obiettivo che io ho nel mio cuore verso di loro. Vorresti Tu farlo, Signore?

476         E salva chi può essere salvato, e attiralo a Te, Signore. E fa’ che noi possiamo essere pronti per quella ora rapitrice che è presto in arrivo. Poiché chiedo questo nel Nome di Gesù. Amen.

477         Dio vi benedica! Ora cedo il posto al presidente del convegno.

IN ALTO