HOME PREDICHE PROFEZIE LIBRI TRATTATI BIBBIA BIOGRAFIA VIDEO FOTOGALLERIA CONTATTI

La predica Cosa è lo Spirito Santo? di William Marrion Branham è stata predicata il 59-1216 La durata è di: 2 ore 17 minuti .pdf La traduzione BBV
Scaricare:    .doc    .pdf (opuscolo)    .pdf    .mp3
Leggere il testo in italiano e in inglese simultaneamente
Leggere il testo soltanto in inglese

Cosa è lo Spirito Santo?


1      Questa riunione sarà un po’ diversa da quelle che solitamente abbiamo. Quasi ogni volta che ci riuniamo qui è per una riunione di guarigione dei malati e per i bisogni fisici. L’enfasi viene messa su ciò. Ma, questa sera, abbiamo cominciato questo risveglio per la guarigione dell'anima, lo spirito dell’uomo.

2      Comunque, se così piace al Signore, domenica mattina, alla Scuola Domenicale, avremo la preghiera per gli ammalati, nella consueta linea di guarigione. E per queste sere della settimana, ci sentiamo molto spinti a parlare delle cose eterne, per l’anima.

3      Ora, noi sappiamo che quando un corpo viene guarito, questo ci rende tutti felici, perché sappiamo che ciò mostra chiaramente che il nostro Dio guarisce gli ammalati. Ma questa persona malata, se vive abbastanza a lungo, probabilmente si ammalerà di nuovo, forse della stessa malattia dalla quale era stata guarita. E, tuttavia, ciò non esclude la guarigione. Il medico darà una medicina contro la polmonite e, probabilmente, due giorni dopo, quella persona morirà di polmonite, dopo che era stata dichiarata guarita. Essa torna di nuovo. Ma quando quest’anima è guarita, allora avete in voi la Vita Eterna.

4      Ed io credo che siamo talmente vicini alla venuta del Signore Gesù, che abbiamo il dovere di fare tutto ciò che è in nostro potere per portare ogni anima nel Regno e il Regno alle persone, in modo da essere guariti nel nostro spirito. Credo che il corpo di Gesù sia il corpo più malato che io conosca, vale a dire, il corpo spirituale di Cristo sulla terra è molto malato.

5      Ed ora, non abbiamo l'intenzione di trattenervi molto a lungo ogni sera perché, già in questa prima sera, non abbiamo abbastanza spazio per far sedere i nostri cari amici. Noi stiamo progettando di costruire una nuova chiesa, un grande tabernacolo, proprio qui, su questo terreno, oppure dovunque il Signore condurrà; ma, per quel che sappiamo, sarà qui.

6      Ed ora, abbiamo annunciato che le riunioni saranno da mercoledì a domenica. Però, domenica coincide con le vacanze di Natale… Ad ogni modo, quando il Signore ci dirà di fermarci, sarà quello il momento di farlo. Noi non sappiamo esattamente quali saranno i risultati, tuttavia crediamo che le persone qui al Tabernacolo e le nostre chiese sorelle, delle quali, una di esse è il Tabernacolo della Santità, ad Utica, della quale il fratello Graham Snelling è il pastore; quella di New Albany, dove il fratello Juni Jackson è il pastore, ed anche là fuori sulla strada principale, dove il fratello Ruddell è il pastore… Noi e le chiese sorelle di questo Tabernacolo, cerchiamo di portare la nostra gente ad una migliore comunione con Cristo. È quello il nostro proposito. Dunque, ho scelto di leggere e di insegnare per le prossime sere, su…

7      Questa sera voglio parlare sul tema: Cosa è lo Spirito Santo? E, domani sera, voglio predicare su: “Perché Esso è Stato Dato?” E, venerdì sera (per quelli che registrano, non voglio che venerdì sera questo sia registrato): “Come faccio a ricevere lo Spirito Santo?” e: “Come posso sapere quando L'ho ricevuto?” Poi lasceremo semplicemente… Vedremo poi come il Signore ci guiderà per il sabato e la domenica. Domenica mattina avremo un servizio di guarigione, ed un altro servizio evangelistico per domenica sera. 

8      Ed ora, vogliamo che tutti sappiano che… Ed io so che i registratori sono in funzione nel locale posteriore e, desideriamo dire questo, cioè, che in riunioni come queste, di tipo evangelistico, si hanno persone da diverse chiese e denominazioni, dove, a ciascuno, è stato insegnato secondo il loro proprio credo. E ciò va benissimo. Non ho mai voluto rendermi colpevole di avere seminato discordia tra i fratelli. E, nelle riunioni di fuori, predico solamente sulle grandi verità evangeliche della Scrittura, su ciò in cui credono i fratelli che sostengono le mie riunioni. Tuttavia, qui al Tabernacolo, voglio parlare su ciò che noi crediamo. Perciò, se voi non lo comprendete, sarei molto contento se mi mandaste una breve lettera o una nota, per pormi una domanda sul motivo per cui crediamo ciò in questo modo. Ed io sarò lieto di provare a spiegarlo al meglio delle mie possibilità.

9      Sapete, ogni chiesa… se non avete una dottrina, non siete una chiesa. Dovete avere qualcosa da rappresentare, dei principi da sostenere. E, senza riguardo a quale possa essere l'affiliazione o la denominazione di una persona, se questa persona è nata dallo Spirito di Dio, quello è mio fratello o mia sorella, poco importa se… Potremmo essere in disaccordo su altre cose, tanto quanto l'est è lontano dall'ovest, ma siamo ugualmente fratelli. Io non potrei fare altro che cercare di aiutare questo fratello a camminare meglio e più vicino a Cristo. E credo che ogni vero Cristiano farebbe la stessa cosa per me.

10 Dunque, ho chiesto a questo Tabernacolo... Ora, non entriamo in questo soltanto per prolungare la riunione. Voglio entrarci e, desidero che voi… vi ho chiesto di bruciare ogni ponte che vi sta dietro e di correggere ogni vostro fallo, affinché possiate entrarvi con tutto quel che c’è nei vostri cuori e nella vostra vita. Dobbiamo venire qui, con il solo proposito di preparare le nostre anime per la Venuta del Signore e per nessun altro scopo. Siccome ne ho parlato ed ho detto che… può darsi che qualche volta potrei dire qualcosa che potrebbe essere in contrasto con quello che qualcun altro… al modo in cui essi credono. Io non vengo per fare polemiche. Vedete? Io vengo... Siamo qui per prepararci alla Venuta del Signore.

11 Ed io credo che questo piccolo gruppo... Io ho qui con me, giunti dai diversi posti, alcuni fratelli che conosco, i quali sono venuti a farci visita, e siamo felici di averli con noi. Probabilmente, sparsi ovunque nell'uditorio, ci sono altri che vengono da fuori città, qui dalle nostre cittadine attigue. Siamo felici di avervi con noi, vi apprezziamo veramente, se ci amate abbastanza da venire ad ascoltare queste cose. La mia preghiera è che possiate portare a casa con voi, fratello mio, sorella mia, i tesori più ricchi che Dio possa versare nel vostro cuore.

12  E, in quanto a questo piccolo Tabernacolo, credo che lo frequentino alcune delle migliori persone che ci siano sulla terra. Non ho mai detto “tutte” le migliori persone. Ho detto che “alcune” delle migliori persone sulla terra frequentano questo Tabernacolo. Tuttavia, giorno dopo giorno, rientrando da una riunione all'altra, noto un gran bisogno in questo Tabernacolo, un gran bisogno in esso, ed è di avere un riempimento o, per meglio dire, una consacrazione, una vita più profonda, un camminare più vicino a Dio. Ed io ho promesso loro di fare questo, di portare questi Messaggi. Ci fa piacere portarvi qui affinché possiate avere comunione con noi intorno alla Parola di Dio, mentre noi insegniamo e cerchiamo di esporLa.

13  Ora, le prime tre sere, non prenderemo un argomento sul quale predicare, ma un messaggio d’insegnamento dalla Parola di Dio. Ed ora… Non chiederei a nessuno di fare qualcosa che io stesso non vorrei fare. Questa settimana è stata un vero Calvario per me. Sono quasi arrivato al punto di avere uno stato d'incoscienza, se lo posso esprimere così, fino al punto da essere quasi fuori di me. Ma ho abbandonato completamente ogni volontà ed ogni cosa che io sappia al Signore.

14  L'altra sera, un po' dopo la mezzanotte, mia moglie ed io, dopo esserci alzati in piedi, abbiamo pregato e parlato al Signore, da un lato e dall’altro dello sgabbellino, nella nostra camera anteriore, con le nostre due Bibbie aperte. Ci siamo riconsacrati a Dio per un completo servizio, per abbandonare la nostra propria volontà ed ogni cosa, ogni pensiero negativo, per servire il Signore Gesù. Ed io spero che sia stato pure il vostro atteggiamento, che abbiate fatto la stessa cosa. Allora, quando veniamo questa sera, veniamo su un terreno sacro, in mezzo ad un popolo che è stato in preghiera, che ha digiunato, che ha riparato i propri falli e che si è preparato a ricevere qualcosa da Dio. Ed io so che, chi verrà affamato, non se ne andrà via affamato, ma Dio lo nutrirà con il Pane della Vita. Ora, prima che leggiamo dal Suo Libro sacro, chiniamo solo un momento i nostri capi per pregare.

15  Signore, stasera le preghiere sono già state offerte in questo luogo. I cantici di Sion sono stati cantati dai Tuoi figlioli. I loro cuori sono stati elevati e noi siamo venuti qui per consacrarci a Te e per adorarTi dall’intimo della nostra anima. E noi Ti ricordiamo questo, Signore, ciò che Tu hai detto quando eri seduto sul monte e ammaestravi i Tuoi discepoli:

 «Beati quelli che sono affamati e assetati di giustizia, perché saranno saziati.» Tu l'hai promesso, Signore.

16  Questa sera veniamo con i cuori aperti, veniamo affamati e assetati, sapendo che manterrai la Tua promessa.

17  Mentre cerchiamo di aprire queste sacre pagine della Bibbia per leggerne il contenuto, possa lo Spirito Santo portare ciò ad ogni cuore. E che questo Seme possa cadere in una profonda e ricca fede che produrrà tutte le promesse fatte tramite la Parola. Ascoltaci, Signore, purificaci e mettici alla prova. E se c’è in noi qualcosa d’impuro, Signore, un peccato non confessato, qualcosa che non sia corretta, rivelalo proprio ora, Signore. Noi andremo subito a metterlo in ordine, perché ci rendiamo conto che viviamo all’ombra della Venuta del Signore Gesù. E noi siamo… Oh, Dio Santo, stasera noi siamo venuti all’ombra della Tua giustizia, e Ti supplichiamo per una nuova consacrazione, una nuova dedizione ed un riempimento dello Spirito Santo nella nostra vita.

18 Mentre vediamo che i fuochi del risveglio cominciano ad affievolirsi, fa che vi possiamo gettare il legno della Parola, affinché possa accendersi una nuova fiamma e i nostri cuori possano essere pieni di zelo. Santificaci, Signore, noi T’imploriamo per mezzo della Tua preziosa Parola, per il Tuo sangue e per la Tua grazia. E che tutto il ringraziamento e la lode vadano a Te. Togli dai nostri cuori ogni pregiudizio. Purificaci, oh Signore. Dacci cuori puri, mani e menti pure, affinché possiamo entrare nel Tuo santuario, sera dopo sera, rallegrandoci, ripieni del Tuo Spirito. Noi lo chiediamo nel nome di Gesù e per la Sua gloria. Amen.

19 Desidero leggere subito la Parola. Intanto vi chiedo di prendere le vostre Bibbie, le vostre matite e i fogli di carta, per annotare i passi delle Scritture. Se desiderate farlo, questo andrà molto bene. E mentre cercate, giusto per iniziare, il capitolo 7 degli Atti… Per rispondere alla domanda o, meglio, per cominciare a rispondere alla domanda: “Cosa è lo Spirito Santo?”

20 Non c'è niente che possa sconfiggere Satana e non c'è mai stato nulla sulla terra che possa sconfiggerlo come la Parola di Dio. Gesù se ne è servito nella Sua grande battaglia; Egli disse: “Sta scritto…”

21 E stamattina… Qualche giorno fa ascoltavo una trasmissione radio che sembrava volesse dire che la creazione era venuta dall’agglomerazione di ceneri, di fosfato e di alcuni prodotti chimici della terra, e che il calore del sole aveva creato il germe di vita e prodotto la vita… Come è ridicolo! Il calore del sole uccide qualsiasi germe di vita. Mettete un germe sotto i raggi del sole, esso sarà ucciso istantaneamente. Non esiste una cosa simile; ma Satana cercava di convincermi di questo. E dunque, stamattina, dopo aver accompagnato a scuola la mia piccola Rebecca, sulla via del ritorno, decisi di accendere di nuovo la radio, ma pensai che mi sarei ritrovato ad ascoltare di nuovo quelle cose, allora la spensi.

22 Mentre risalivo la strada, Satana mi disse: “Lo sai che questo Uomo che tu chiami Gesù era solo come un uomo del suo tempo, come Billy Graham oppure Oral Roberts? Egli era solo un uomo intorno al quale cominciò a radunarsi un certo numero di persone, le quali dicevano: “Lui è un grande uomo.” E dopo un po’ Egli divenne ancor più grande, in seguito divenne per loro un dio. Ed ora, ciò si è sparso in tutto il mondo, dopo che Egli è morto. Tutto qui.”

23 Io pensai: “Quanto sei bugiardo.” E dopo, mentre attraversavo la via Graham, dissi: “Satana, tu che parli alla mia coscienza, vorrei chiederti alcune cose: Chi era Colui del quale i profeti Ebrei annunciarono la venuta? Chi era il Messia unto? Cosa c’era sopra questi uomini che videro Lui in anticipo e che parlarono della Sua vita migliaia di anni prima che Egli venisse qui? Chi ha predetto ciò alla lettera? E quando Egli è venuto, essi hanno detto: «Egli è stato annoverato fra i malfattori,» ed Egli lo fu. «Egli è stato ferito a motivo delle nostre trasgressioni,» ed Egli lo fu. «Egli è stato posto nella Sua tomba col ricco, ma Egli sarebbe risorto il terzo giorno,» ed Egli lo fece. E dopo, Egli ha promesso lo Spirito Santo, ed io ce L’ho, perciò faresti bene ad allontanarti, poiché è scritto nella Parola ed ogni Parola è verace.” Allora egli se ne andò. Citate semplicemente la Parola, ciò lo sistema. Egli non può sopportare questa Parola, perché Essa è ispirata. Iniziamo a leggere stasera nel capitolo 7 del Libro degli Atti.

Il sommo sacerdote disse:

«Le cose stanno proprio così?» Egli rispose: «Fratelli e padri, ascoltate. Il Dio della gloria apparve ad Abrahamo, nostro padre, mentr'egli era in Mesopotamia, prima che si stabilisse in Carran, e gli disse: "Esci dal tuo paese e dal tuo parentado, e va' nel paese che io ti mostrerò".

Allora egli lasciò il paese dei Caldei, e andò ad abitare in Carran; e di là, dopo che suo padre morì, Dio lo fece venire in questo paese, che ora voi abitate. In esso però non gli diede in proprietà neppure un palmo di terra, ma gli promise di darla in possesso a lui e alla sua discendenza dopo di lui, quando egli non aveva ancora nessun figlio. Dio parlò così:

"La sua discendenza soggiornerà in terra straniera, e sarà ridotta in schiavitù e maltrattata per quattrocento anni. Ma io giudicherò la nazione che avranno servita", disse Dio; "e dopo questo essi partiranno e mi renderanno il loro culto in questo luogo".

 Poi gli diede il patto della circoncisione; così Abrahamo, dopo aver generato Isacco, lo circoncise l'ottavo giorno; e Isacco generò Giacobbe, e Giacobbe i dodici patriarchi.

24 A questo punto, vogliamo accostarci al tema che, penso, sia l’argomento più rilevante di oggi: Cosa è lo Spirito Santo? Cos’è? Ed ora, la ragione per la quale ho scelto questo soggetto è perché voi non potete venire e ricevere lo Spirito Santo se non sapete cosa sia. E non potete riceverLo (se sapete cos’è), a meno che crediate che è stato dato ed è per voi. E dopo, non potete sapere se l’avete ricevuto oppure no, a meno che conosciate i risultati che Egli reca. Così, se sapete cosa Egli è, chi Egli è, e ciò che Egli reca quando viene, allora saprete cosa avete quando Lo ricevete. Vedete? Quello semplicemente lo sistema.

25 È proprio ciò che dicevo oggi al nostro Fratello Jeffries. Egli disse: "Vorrei essere alla riunione questa sera, ma sarò lì domani sera.” Non sapeva che c’era una riunione, perché noi qui non l'avevamo annunciata. Alcuni dei... Il fratello Leo e gli altri hanno scritto ad alcuni dei nostri amici fuori città per avvertirli. Ebbene, questo perché non avevamo posto...

26 Dunque, io dissi: “Fratello Jeffries, se tu mi mandassi a mettere in funzione uno dei tuoi pozzi di petrolio, senza che io sappia nulla al riguardo, probabilmente farei saltare tutto in aria. Potrei errare a girare una chiave o avviare il motore sbagliato. Io dovrei sapere come farlo prima di poterlo fare.” È la stessa cosa per quanto concerne il ricevere lo Spirito Santo. Dovete sapere perché venite, come riceverLo e ciò che Egli è.

27 Ora, innanzitutto, lo Spirito Santo è stato promesso. Potremmo prenderci dieci settimane e non fare altro che sfiorare questo soggetto: “Cosa è lo Spirito Santo?” Ma, per prima cosa, voglio accostarlo giusto quel tanto per delineare l’argomento ogni sera, e la sera successiva vedere se ci sono domande. Quanti, qui dentro, non hanno ricevuto lo Spirito Santo, non sono stati battezzati con lo Spirito Santo? Alzate le mani. Voi che sapete che non siete stati... Guardate quante mani.

28 Ora, voglio parlarvi su ciò, sullo Spirito Santo in quanto Segno, poiché è un Segno. Noi comprendiamo che tutte le promesse ci sono state date tramite... Abrahamo era il padre della promessa, perché Dio fece la promessa ad Abrahamo e alla sua progenie dopo di lui. La promessa fu fatta ad Abrahamo e alla sua progenie. E questo segno è per il popolo del patto.

29 Dunque, c’è una gran differenza tra un semplice Cristiano e un Cristiano ripieno con lo Spirito Santo. Ed ora, noi prenderemo questo dalla Scrittura e lo piazzeremo esattamente in Essa. Innanzitutto, c’è un Cristiano che professa di essere Cristiano. Ma se questo Cristiano non è stato ancora riempito con lo Spirito Santo, egli è solo in procinto di diventare Cristiano. Vedete? Egli professa di crederlo, cammina verso ciò, ma Dio non gli ha ancora dato questo Spirito, lo Spirito Santo. Egli non ha ancora raggiunto quella meta con Dio, affinché Dio lo riconosca.

30 Poiché Dio fece un patto con Abrahamo dopo averlo chiamato, il che è una figura della chiamata del credente d’oggi... Egli chiamò Abrahamo, Abrahamo uscì dal suo paese e andò in una terra straniera per dimorare in mezzo a gente straniera. E quella era una figura di quando Dio chiama un uomo a fermare la sua meschinità e a ravvedersi dai suoi peccati. Egli allora esce dalla gente con la quale si trova, per vivere con gente nuova, in mezzo ad un nuovo genere di persone. E dunque, dopo che Dio trovò Abrahamo fedele alla promessa che gli aveva dato (vale a dire che egli avrebbe avuto un figlio e tramite questo figlio tutta la terra sarebbe stata benedetta), allora Dio confermò la sua fede dandogli un segno; e quel segno era la circoncisione. La circoncisione è una figura dello Spirito Santo.

31 Proprio nei versi seguenti di questo capitolo che abbiamo appena letto, se volete annotarlo... Nel verso 51, Stefano dice:

«Gente di collo duro e incirconcisa di cuore e d'orecchi, voi opponete sempre resistenza allo Spirito Santo; come fecero i vostri padri, così fate anche voi.»

32 La circoncisione è una figura simbolica dello Spirito Santo. E Dio diede ad Abrahamo il segno della circoncisione dopo che egli aveva accettato Dio in base alla Sua promessa e se ne era andato in un paese straniero. Vedete? Ciò era un segno. E tutti i suoi figli e la sua progenie dopo di lui avrebbero dovuto avere questo segno nella loro carne, perché ciò era una distinzione. Il segno della circoncisione era per separarli da tutti gli altri popoli. E questo è ciò che Dio usa oggi. Questo è il segno della circoncisione del cuore, lo Spirito Santo, il Quale fa della Chiesa di Dio una Chiesa separata da ogni altro credo, professione di fede e denominazione. Loro sono in ogni genere di denominazione, tuttavia sono un popolo separato.

33 Lasciate che parli ad un uomo per due minuti e potrò dirvi se egli ha ricevuto lo Spirito Santo oppure no. Anche voi potete farlo. Esso li separa, è un Marchio, un Segno, lo Spirito Santo è un Segno. Nell’Antico Testamento, ogni figliolo che rifiutava la circoncisione, la quale era una prefigurazione dello Spirito Santo, era tagliato fuori di mezzo al popolo. Egli non poteva avere comunione con il resto dell’assemblea se rifiutava di essere circonciso. Ora, applicatelo al giorno d’oggi. Una persona che rifiuta di ricevere il battesimo dello Spirito Santo non può avere comunione in mezzo a quelli che hanno lo Spirito Santo. Voi non potete, dovete essere della stessa natura.

34 Ciò è come… Mia madre aveva l’abitudine di dire: “Gli uccelli dello stesso piumaggio volano insieme.” Ebbene, è un vecchio proverbio, ma è vero. Voi non vedete colombe e corvi fraternizzare. Il loro nutrimento è diverso, le loro abitudini sono diverse, i loro desideri sono diversi. Così è con il mondo e un Cristiano quando è stato circonciso tramite lo Spirito Santo, il che significa: “recidere la carne”.

35 La circoncisione poteva essere praticata solo su un maschio. Però, se la donna era sposata con un uomo, ella era parte di lui, era circoncisa con lui. Voi ricordate che in Timoteo è scritto:

“nondimeno sarà salvata partorendo figliuoli, se persevererà nella fede, nell'amore e nella santificazione con modestia...”

36 Dunque, la circoncisione... Voi sapete quando… Sara, all'ingresso della tenda, rise al messaggio dell’Angelo, quando Egli disse: “Abrahamo (non sapendo chi era, uno straniero), dov’è tua moglie Sara?” Come faceva a sapere che lui aveva una moglie?

37 Gesù disse: «Come avvenne ai giorni di Lot, così avverrà alla venuta del Figlio dell’uomo.» Ricordate, quei segni non furono fatti laggiù a Sodoma e Gomorra, nel mondo, in mezzo ai religiosi, ma ciò era per gli eletti, i chiamati fuori. Ed Abrahamo era stato chiamato fuori. E la parola chiesa significa: “i chiamati fuori, i separati,” come Abrahamo che si era separato ed era stato circonciso. E dunque, quando Sara rise al messaggio dell’Angelo, Dio l’avrebbe uccisa all’istante, ma Egli non poteva colpire Sara senza colpire Abrahamo, perché essi erano uno. Lei era parte di lui. Voi non siete più due, ma uno.

38 Così, oggi, la circoncisione, lo Spirito Santo circoncide il cuore, ed è un Segno, un Segno che viene dato. L’altro giorno qualcuno ha detto... Io lo ripeto semplicemente, non come una barzelletta, dato che è la verità, però suona come una barzelletta. Come ho spesso detto: “questo non è un luogo per raccontare barzellette.” Ma sulla costa occidentale c’era un giovane tedesco, proprio dove ci trovavamo allora. Egli ricevette lo Spirito Santo e scese sulla strada; faceva qualche passo, alzava le mani e cominciava a parlare in lingue, poi si metteva a correre, a saltare e a gridare. Sul posto di lavoro egli continuava a comportarsi in questo modo, ed il suo principale gli disse: "Dove sei stato? A me piacciono quei posti dove sei andato!" E aggiunse: "Devi essere stato in mezzo a quel mucchio di matti!" [Qui, il fratello Branham fa un gioco di parole. Egli utilizza la parola inglese “nut” che significa al tempo stesso “dado” e, nel linguaggio figurato: “matto”. –Ed.]

Egli disse: “Allora pensi che siano matti?”

Lui rispose: “Certo che lo sono.”

39 Egli disse: “Ebbene, lode al Signore per i matti!” [Cioè i “dadi” in senso figurato. –Ed] E aggiunse: “Lo sai che i dadi hanno una grande importanza? Per esempio, l’automobile: Togli tutti i dadi da essa e non ti rimarrà altro che un mucchio di ferraglia.” Così, ciò è proprio corretto.

40 Siete così diversi quando lo Spirito Santo viene in voi, al punto che questo mondo non vi ama, ed essi vi sono contro e non vogliono avere nulla a che fare con voi. Voi siete nati da un altro mondo, siete proprio cosi tanto stranieri, dieci volte più stranieri di quanto lo sareste se veniste dalle regioni più remote della giungla africana. Voi siete diversi quando viene lo Spirito Santo. Ed Esso è un Segno, è un Marchio in mezzo alla gente. Dunque, voi dite allora: “Fratello Branham, quel segno di circoncisione fu dato ad Abrahamo (quello è vero) e alla sua progenie.” Si. Molto bene.

41 Ora, prendiamo l’Epistola ai Galati, il capitolo 3 e il verso 29, e vediamo come ciò potrebbe essere applicato a noi. Galati 3, verso 29, e vediamo come questa circoncisione si potrebbe applicare ai Gentili, se siamo Gentili, e in effetti lo siamo tramite la nascita naturale. Ora, innanzitutto voglio leggere il verso 16.

Le promesse furono fatte ad Abrahamo e alla sua progenie.(Abrahamo e la sua progenie.) Non dice:«E alle progenie», (Ogni tipo di progenie. Voi potreste dire: “Oh, Io sono pure progenie d’Abrahamo.”) No! A una progenie. (La progenie d’Abrahamo, non le progenie.) come se si trattasse di molte; ma, come parlando di una sola, dice: «E alla tua progenie», che è Cristo.

42 Cristo era la progenie d’Abrahamo. Credete questo? Benissimo. Ora, prendiamo i versi 28 e 29:

«Non c'è qui né Giudeo né Greco; non c'è né schiavo né libero; non c'è né maschio né femmina; perché voi tutti siete uno in Cristo Gesù. Se siete di Cristo, siete dunque discendenza d'Abrahamo, eredi secondo la promessa.»

43 Come diventiamo progenie d’Abrahamo? Noi lo diventiamo tramite l’essere in Cristo, allora noi siamo progenie d’Abrahamo. E cos’era la progenie d’Abrahamo? Noi possiamo andare in Romani 4 e in altre Scritture. Abrahamo non ricevette la promessa mentre era circonciso. Per mostrare che la circoncisione era solo una figura simbolica, egli ricevette la promessa prima che fosse circonciso. Ed era una figura del riconoscimento della sua fede che egli aveva prima che fosse circonciso.

44 Ora, quando siamo in Cristo, noi diventiamo progenie d’Abrahamo e siamo eredi con Cristo. Perciò, non importa chi siamo, Giudeo o Gentile... E la progenie d’Abrahamo ha la fede d’Abrahamo, che prende Dio in base alla Sua Parola. Poco importa quanto sembri ridicolo, quanto inusuale sia il vostro agire, quanto peculiari vi renda, voi prendete Dio in base alla Sua Parola, incuranti di ogni altra cosa.

45 Abrahamo aveva settantacinque anni e Sara ne aveva sessantacinque, presero Dio in base alla Sua Parola e chiamavano ogni cosa contraria a ciò come se non lo fosse. Cosa credete che pensassero i medici in quel tempo? Cosa credete che la gente pensasse quando videro un uomo anziano di settantacinque anni andare in giro lodando Dio perché stava per avere un figlio da sua moglie, e lei aveva sessantacinque anni, avendo passato la menopausa da circa venticinque anni? Tuttavia (vedete?), la fede d’Abrahamo vi fa agire in modo strano.

46 E quando siete circoncisi dalla Spirito Santo, Esso vi fa fare la stessa cosa, vi fa fare cose che non avreste pensato di fare, vi fa prendere la promessa di Dio e vi fa credere Dio.

47 Dunque, è pure... Oltre ad essere una promessa e un Segno, è anche un Suggello. Ora, se prendete con me Romani... Innanzitutto, voglio che prendiate con me Efesini 4:30, e lasciate che leggiamo qui solo un momento. Efesini 4:30 dice questo... Ora, voi avete sentito così tante persone dire che i suggelli siano diverse cose: “Se andate in chiesa, avete il suggello della chiesa.” E alcuni dicono che si tratta di osservare un certo giorno, il giorno di sabato: “Quello è il suggello di Dio.” Alcuni di loro dicono: “Se ci associamo ad una certa denominazione, siamo suggellati nel Regno di Dio.” Dunque, la Bibbia dice: “Ogni parola d’uomo sia menzogna e Dio verace.”

48 Ora, in Efesini 4:30 leggiamo così:

«E non contristate lo Spirito Santo di Dio col quale siete stati suggellati per il giorno della redenzione.»

49 Ora, io dovrò essere un po’ duro su questo, per renderlo chiaro. Dunque, voi fratelli legalisti, rimanete tranquilli solo un po’. Avete notato quanto dura quel suggello? Non fino al prossimo risveglio, fino alla prossima volta che qualcosa va male, «Fino al giorno della vostra redenzione!» Ecco per quanto tempo siete suggellati. Fino al giorno della vostra redenzione, quando siete redenti siete con Dio, ecco fino a quando lo Spirito Santo vi suggella. Non da un risveglio all’altro, ma di eternità in eternità voi siete suggellati dallo Spirito Santo. Ecco cosa è lo Spirito Santo: è un Suggello di Dio, colui che ha trovato... Voi avete trovato grazia al Suo cospetto, ed Egli vi ama, crede in voi e mette il Suo Suggello su di voi. Cos’è un suggello? Ognuno... Ebbene, un suggello designa oppure intende “un’opera compiuta”. Amen! Dio vi ha salvati, vi ha santificati e purificati, ha avuto fiducia in voi e vi ha suggellati! Egli ha terminato! Voi siete il Suo prodotto fino al giorno della vostra redenzione. Un suggello è una cosa conclusa.

50 Cosa è lo Spirito Santo? È un Segno. Noi vi arriveremo successivamente, in un altro messaggio, il segno del quale Paolo ha parlato; le lingue erano un segno per i credenti… o, meglio, per gli increduli.

51 Ora, notate, ma in questo, lo Spirito Santo è un Segno. Intendo dire… lo Spirito Santo è un Suggello. È un Segno che Dio ha dato ai Suoi figlioli eletti. Rigettarlo significa essere tagliati fuori dal resto del popolo, riceverlo significa terminare con il mondo e tutte le sue cose, ed essere un prodotto nel quale Dio ha messo un Suggello di approvazione.

52 Una volta lavoravo alle ferrovie con Harry Waterberry. Noi scendevamo a caricare un vagone. Mio fratello Doc stava là dietro e ci aiutava a caricare i vagoni. Quando un vagone era carico, l’ispettore controllava quel vagone e, se trovava qualcosa che non era ben agganciata, che poteva cadere e rompersi, o qualsiasi altra cosa che potesse causare danni... Egli non sigillava quel vagone finché esso non fosse stato completamente caricato, ben sistemato e ordinato, in modo che le scosse durante il tragitto non danneggiassero il carico!

53 Se non ci sono molti suggellamenti tra noi, è a causa di ciò. Siamo troppo superficiali nelle cose. Quando l’Ispettore viene e ispeziona la vostra vita per vedere se non siete un po’ superficiali nelle cose, un po’ superficiali nella vostra vita di preghiera, un po’ superficiali per quel che concerne il temperamento, un po’ superficiali con la lingua nel parlare degli altri; Egli non sigillerà mai quel vagone. Se trova qualche cattiva abitudine, qualche meschinità, qualche volgarità di spirito, Egli non potrà sigillare quel vagone. Ma quando l’Ispettore trova ogni cosa al proprio posto, allora Egli lo sigilla. Nessuno oserà spezzare quel sigillo finché il vagone abbia raggiunto la destinazione per la quale è stato sigillato. È proprio così.

“Non toccate i miei unti e non fate alcun male ai Miei profeti. Perché Io vi dico che sarebbe meglio per voi che vi fosse legata intorno al collo una macina da mulino e che foste gettati in fondo al mare, piuttosto che cercare di offendere o scuotere uno di questi piccoli che sono stati suggellati.”  Vedete di cosa si tratta?

54 Ecco cos’è lo Spirito Santo. È la vostra Assicurazione, è la vostra Protezione, è il vostro Testimone, è il vostro Sigillo, è il vostro Segno che siete legati al Cielo! Non importa cosa dice il diavolo, io sono legato al Cielo. Perché? Egli mi ha suggellato, me l’ha dato. Egli mi ha suggellato nel Suo Regno, sono legato alla Gloria! Lasciate che i venti soffino, che Satana faccia ciò che vuole, Dio mi ha sigillato fino al giorno della mia redenzione. Amen! Ecco cos’è lo Spirito Santo. Oh, voi dovreste desiderarLo. Io non potrei continuare senza di Lui. Si potrebbe dire così tanto al riguardo, ma sono certo che sapete di cosa parlo.

55 Ora, prendiamo pure Giovanni capitolo 14, solo per un momento. Io amo la Parola, Essa è la verità. Dunque, lo Spirito di Dio, lo Spirito Santo... Cosa è lo Spirito Santo? È lo Spirito di Cristo in voi.

56 Dunque, prima di leggere, vorrei dire qui alcune parole, fare un commento. Cosa è lo Spirito Santo? È un Sigillo. Cosa è lo Spirito Santo? È un patto. Cosa è lo Spirito Santo? È un Segno. Cosa è lo Spirito Santo allora? È lo Spirito di Gesù Cristo in voi. Gesù disse:

«Ancora un po’ di tempo e il mondo non mi vedrà più, ma voi mi vedrete; perché Io sarò con voi, persino in voi fino alla fine del mondo.»

57 Lo Spirito di Dio nella Sua Chiesa, per fare cosa? Perché Egli ha fatto ciò? (Questo divaga un po’ sull'argomento di domani sera.) Perché Egli ha fatto questo? Perché lo Spirito Santo è venuto? Perché è disceso in voi? Perché Egli è sceso in me? È per continuare le opere di Dio. 

 “Io faccio sempre ciò che piace al Padre mio. Non sono venuto per fare la Mia propria volontà, ma il Padre mi ha mandato; e il Padre che Mi ha mandato è con Me. E come il Padre Mio ha mandato Me, così Io mando voi.”

Oh! Il Padre che inviò Lui, entrò in Lui. Il Padre che mandò Gesù entrò in Lui, operò attraverso di Lui. Questo Gesù che manda voi, cammina con voi ed è in voi. E se questo Spirito vivente in Gesù Cristo gli ha fatto fare e Lo ha fatto agire nel modo in cui Egli ha fatto, ciò vi farà avere un’idea di cosa Egli farà quando è in voi; perché quella vita non può cambiare. Essa va da un corpo all’altro, ma non può cambiare la Sua natura, poiché è Dio.

58 Ora, in Giovanni 14, leggiamo solo un po’, iniziando dal verso 10:

Non credi che io sono nel Padre e che il Padre è in me? Le parole che io vi dico, non le dico da me stesso. Il Padre che dimora in me è colui che fa le opere. (Ora pensate a questo.)

Credetemi che io sono nel Padre e che il Padre è in me, se no, credetemi a motivo delle opere stesse. In verità, in verità vi dico: chi crede in me farà anch'egli le opere che io faccio; anzi ne farà di più grandi di queste, perché io vado al Padre.

59 Non lo vedete? Vedete in che modo Egli l’ha detto lì? Adesso, osservate come questo viene fuori. Leggerò solo un po’ più avanti. Leggeremo il verso 20.

E qualunque cosa chiederete nel… (Vediamo, io avevo... Si!)

E qualunque cosa chiederete nel nome mio la farò, affinché il Padre sia glorificato nel Figlio. Se chiedete qualche cosa nel nome mio, io la farò. Se mi amate, osservate i miei comandamenti. Ed io pregherò il Padre (Adesso osservate!) ed egli vi darà un altro Consolatore, che rimanga con voi per sempre, lo Spirito della verità, che il mondo non può ricevere, perché non lo vede e non lo conosce; ma voi lo conoscete, perché dimora con voi e sarà in voi.

60 Chi è quello Spirito allora? Cosa è lo Spirito Santo? È Cristo in voi, il Consolatore, quello è lo Spirito Santo.

“E quando il Consolatore sarà venuto, Egli farà le stesse cose che Io faccio mentre il Consolatore è in Me. Io pregherò il Padre ed Egli vi darà questo Consolatore. Voi conoscete il Consolatore, il mondo non Lo conosce (e mai lo conoscerà), ma voi Lo conoscete perché Egli dimora ora con voi (è Gesù che lo dice), ma Egli sarà in voi.” Ecco, quello è il Consolatore.

...e sarà in voi. Non vi lascerò orfani; tornerò a voi. (Io non... Ora, quello è il Consolatore, Cristo. Ecco cos’è lo Spirito Santo, è Cristo.)

Ancora un po' di tempo e il mondo non mi vedrà più, ma voi mi vedrete; poiché io vivo, anche voi vivrete.

61  Oh, noi potremmo continuare e continuare, tuttavia, sapete cosa Egli è? Egli è un Sigillo, è un Segno, è un Consolatore. Vedete tutto ciò che Egli è? La progenie d’Abrahamo Lo eredita.

62  Dunque, lasciate che scopriamo pure cos’altro è il Consolatore. Andiamo in 1. Giovanni 16:7, vediamo se Egli non è pure un Avvocato. Voi sapete cos’è un avvocato, cosa fa un avvocato. Noi abbiamo un avvocato, lo sappiamo. 1. Giovanni, capitolo 16... Oh, aspettate un momento, scusate, è in San Giovanni. Giovanni 16:7. Scusatemi, mi dispiace aver detto questo; l’ho letto in modo errato... — è Giovanni 16:7.

Tuttavia io vi dico la verità: è bene per voi che io me ne vada, perché se non me ne vado, non verrà a voi il Consolatore; ma se me ne vado, io ve lo manderò. E quando sarà venuto, egli convincerà il mondo di peccato, di giustizia e di giudizio. Di peccato, perché non credono in me; di giustizia, perché io vado al Padre e non mi vedrete più; di giudizio, perché il principe di questo mondo è stato giudicato.

63  Ora, l’avvocato, si trova in 1. Giovanni 2:12... Ora, leggiamolo solo un momento, 1. Giovanni 2:12. Vi chiedo scusa, è 1. Giovanni 1 e 2. Io l’avevo annotato, 1. Giovanni 2:1-2.

Figlioletti miei, vi scrivo queste cose affinché non pecchiate; e se pure qualcuno ha peccato, abbiamo un avvocato presso il Padre: Gesù Cristo il giusto. (Chi è l’avvocato? Gesù Cristo, il giusto.)

Egli è l'espiazione per i nostri peccati; e non solo per i nostri, ma anche per quelli di tutto il mondo.

64  Cosa è lo Spirito Santo? È un Avvocato. Cosa è un avvocato? Cosa fa un avvocato? Egli usa misericordia, prende il vostro posto, fa le cose che voi non potete fare; è una propiziazione per i vostri peccati. È la vostra giustizia, è la vostra guarigione, è la vostra vita, è la vostra risurrezione, è tutto ciò che Dio ha per voi! Egli è un Avvocato.

65  Potremmo entrare nei minimi dettagli al riguardo e mostrare come Egli intercede a causa della nostra ignoranza. Talvolta, quando abbiamo lo Spirito Santo, vacilliamo in qualcosa per ignoranza. Allora lo Spirito Santo è lì per difenderci. Egli è il nostro Difensore. Egli sta lì, è il nostro Procuratore. Egli sta lì e intercede per noi. Non siamo noi a difendere la nostra causa, perché lo Spirito Santo in noi intercede per noi. Lo Spirito Santo vi fa esprimere, talvolta con parole che non potete comprendere, ed Egli intercede per noi. Ecco cos’è lo Spirito Santo.

66 Quando intraprendo qualcosa, cammino come un bambino, voi camminate come un bambino. Noi camminiamo in un mondo di tenebre, pieno di nemici, pieno di peccato, pieno di tranelli, pieno di qualsiasi cosa. Voi dite: “Oh, io ho paura, ho paura di intraprendere una vita Cristiana. Ho paura di fare questo, ho paura di fare quello.” Non abbiate paura, abbiamo un avvocato! Amen! Oh, Egli ci sostiene, Egli è in noi e intercede per noi. Lo Spirito Santo costantemente, costantemente prende le nostre difese.

67  Egli è il nostro Difensore (oh, come ringrazio Dio per questo), Egli è un Sigillo, un Segno, lo Spirito di vita, il Dio del Cielo, il Consolatore, la Vita, l’Avvocato. Cosa è Lui? Oh, potremmo continuare per ore con questo argomento. Ora, però, devieremo da ciò solo per un momento.

68 Dunque, andiamo a chiedere ora... Ci è stato promesso in questi ultimi giorni... Questo Difensore, questo Sigillo, questa Promessa, tutto ciò che abbiamo detto di Lui stasera, e ancora diecimila volte di più, ci è stato promesso negli ultimi giorni. Essi non l’avevano in quel tempo, avevano solo un sigillo nella loro carne, come un segno, come una testimonianza, credevano che doveva venire. E quelli che erano circoncisi nella carne, camminavano all’ombra della legge.

69  Oggi, non camminiamo all’ombra della legge, noi camminiamo tramite la potenza di risurrezione. Camminiamo tramite la potenza dello Spirito che è il nostro vero Sigillo, il nostro vero Difensore, il nostro vero Consolatore, il nostro vero Segno che siamo nati dall’Alto, gente strana e peculiare, che agisce in modo bizzarro, che prende Dio in base alla Sua Parola e considera errata ogni altra cosa. La Parola di Dio è corretta. Oh, ecco cos’è lo Spirito Santo.

70  Lo volete? Vi piacerebbe averLo? Vediamo se è stato promesso. Ora, ritorniamo in Isaia, il Libro di Isaia. Prendiamo il capitolo 28 di Isaia. Ora, prendiamo Isaia 28 e iniziamo dal... Prendiamo il verso 8. Vediamo cosa disse Isaia 712 anni prima che Egli venisse. Noi potremmo dire molto riguardo a questo, tornando indietro, giusto sin dall’inizio; tuttavia inizieremo proprio da qui e vedremo se è stato promesso alla chiesa.

71  In che giorno doveva venire? Negli ultimi giorni, quando ci sarebbe stata la corruzione. Dunque, ricordate, la parola giorni è al plurale, gli ultimi due giorni, gli ultimi duemila anni. Ora, il verso 8:

Tutte le tavole sono piene di vomito e di sporcizia, non c'è più posto pulito.

72  Cercate un po' in giro oggi per trovarne una. Guardatevi intorno e vedete se non siamo in questo giorno. Tutte le tavole… Ebbene, essi vanno alla Cena del Signore e, tanto per cominciare, sul piano materiale, prendono un vecchio pezzo di pane bianco oppure un cracker lievitato, lo spezzano e fanno la Cena del Signore, mentre questo dovrebbe essere fatto da mani santificate dallo Spirito Santo e pane senza lievito. Cristo non è sporco e sudicio e, quello, Lo rappresenta.

73  Inoltre, essi la danno a persone che bevono, mentono, rubano, fumano, masticano tabacco, proprio qualsiasi cosa, purché appartengano alla chiesa. Lungi da questo! Se un uomo la prendesse [La Cena del Signore. –Ed.] mentre noi la mangiamo qui, egli mangerebbe e berrebbe la propria condanna, non discernendo il corpo del Signore. Se non vive una vita corretta, allora si tenga lontano da ciò. E se non la prendete, ciò mostra che la vostra coscienza è colpevole. “Chi non mangia, non ha parte con me,” disse Gesù. Ma tutte le tavole del Signore si sono riempite di sozzura. Non c'è un solo posto che sia pulito.

74  Ascoltate se ciò non è il quadro d’oggi!

«A chi vuole insegnare conoscenza? A chi vuole far comprendere il messaggio?»

Chi comprenderà la conoscenza? A chi può far comprendere la dottrina?

“Ebbene, Dio sia benedetto, io sono Presbiteriano!”

“Io sono Metodista!”

“Io sono Pentecostale!”

“Io sono Nazareno!”

“Io sono un Pellegrino della Santità!” Ciò non significa nulla davanti a Dio; è soltanto un’altra tavola.

75  “A chi farò conoscere la dottrina?”Che genere di dottrina: Metodista? Battista? Presbiteriana? Pentecostale? La dottrina della Bibbia. “A chi farò conoscere la dottrina?” Come fate a sapere quando l’avete ricevuto? Noi vi arriveremo venerdì sera. Vedete?

76  “A chi farò conoscere la dottrina?” Ora, osservate.

«...A quelli appena divezzati, a quelli appena staccati dalle mammelle?»

77  I piccoli fanciulli dicono: “Ebbene, io vado in chiesa. La mia mamma apparteneva a questa chiesa.” Io non ho nulla contro questo, caro fratello. (Mi rendo conto che questo viene registrato.) Quello va benissimo, di appartenere alla chiesa della mamma. Tuttavia, ascolta: mamma camminava in una luce, ma tu stai camminando in un’altra.

78  Lutero camminava in una luce, Wesley camminava in un’altra. Wesley camminava in una luce, i Pentecostali hanno camminato in un’altra. Ma oggi noi camminiamo in una luce più grande. E se ci fosse un’altra generazione, essa ci supererebbe.

79  Ritorniamo nei primi giorni, quando la base era larga, la via spaziosa, Lutero insegnò la giustificazione per fede. Quello servì solo per portare la gente dal Cattolicesimo al Protestantesimo, nella comunione intorno alla Parola. La giustificazione per fede, quella fu una sfera larghissima, tuttavia, loro non si spostarono mai da quella.

80  In seguito venne un altro risveglio, quello di John Wesley. Ciò li staccò da quello e li portò nella santificazione, a vivere una vita corretta, pura e santa, santificati dalla Parola di Dio, una vita che mette gioia nel vostro cuore. Quello li staccò abbastanza dalla dottrina Luterana.

81  Poi vennero i Pentecostali con il Battesimo dello Spirito Santo, e tramite il Battesimo dello Spirito Santo essa si restrinse ancora. Proprio così. Ed ora, ciò comincia a staccarsi. E i doni, la restaurazione, lo Spirito di Dio è entrato nella chiesa, nella pienezza dei segni e dei prodigi ed ha scosso il Pentecostalismo. Di cosa si tratta? Noi siamo così vicini alla venuta del Signore Gesù, al punto che il vero Spirito che era in Lui sta operando nella chiesa, fa le stesse cose che Lui fece quando era qui sulla terra. Ciò non si era mai verificato da nessuna parte, dal tempo degli apostoli fino a questo tempo. Perché? Vedete, era larga, ma si restringe sempre più. Cos’è? Proprio come la vostra mano che si avvicina all’ombra, il negativo. Bene, di che si tratta? È un riflesso. Cos’era Lutero? Un riflesso di Cristo. Cos’era Wesley? Un riflesso di Cristo.

82 Osservate: l’epoca di Billy Sunday è appena terminata. L’altro giorno, il vecchio Dottor Whitney (egli ha insegnato proprio qui su questo pulpito), l’ultimo della vecchia scuola, suppongo che morì all’incirca a novant’anni… Billy Sunday era un revivalista [Sostenitore del rinnovamento. –Ed.] per le chiese denominazionali del suo tempo. Egli non andava per il sottile, stando lì in piedi e gridando: “Tutti voi, Metodisti, predicatori, battete il sentiero. Tutti voi Battisti, battete il sentiero. Voi Presbiteriani...” Egli non usava mezzi termini, era il Billy Graham del suo tempo.

83  Notate, nello stesso tempo in cui la chiesa denominazionale stava avendo il proprio risveglio, cosa accadde? Quelli del Pieno Vangelo stavano avendo un risveglio. Lì si fecero avanti i fratelli Bosworth, Smith Wigglesworth, il dottor Price, Aimee McPherson e tutti loro. Osservate! Smith Wigglesworth una sera morì; il dottor Price morì il mattino seguente. Entro 24 ore io ero sul campo. Ora, la mia fine si avvicina.

84  Osservate: voi non sentite parlare molto di Billy Graham o di Oral Roberts. Vedo che le mie riunioni cominciano a scemare. Di che si tratta? Siamo alla fine di un’altra epoca.

85  Come sono entrati in scena Billy Sunday e gli altri? Essi entrarono in scena dopo il grande risveglio di Moody. Quando è entrato in scena Moody? Subito dopo il risveglio di Knox. Quando è entrato in scena Knox? Subito dopo il risveglio di Finney. Finney dopo Calvino, Calvino dopo Wesley e Wesley dopo Lutero. Loro si sono susseguiti d’epoca in epoca. Non appena un risveglio era passato, Dio ne suscitava un altro, gettava più luce, continuava ad avanzare in quel modo.

86  Ora, noi siamo alla fine di questa epoca. Ciascuno di loro aspettava la venuta di Cristo alla fine della propria epoca. Tuttavia, dovevano aspettare ancora molte cose: il ritorno dei Giudei, i dischi volanti nei cieli, tutte queste cose che vediamo oggi. Ma siamo alla fine. Siamo qui ora!

87 Loro sapevano che la chiesa doveva ricevere potenza, la quale avrebbe operato nella chiesa le stesse opere di Cristo, perché come un’ombra diventa sempre più scura e riflette maggiormente... Prendete un’ombra, più si è lontani da essa e minore sarà il riflesso dell’ombra. Dopo un po’, l’ombra si avvicina sempre più, fino al punto che l’albero e l’ombra sono la stessa cosa.

88 Dunque, con Lutero lo Spirito di Dio ha operato tramite la giustificazione, con Wesley tramite la santificazione, con i Pentecostali tramite il Battesimo con lo Spirito Santo; e lo Spirito di Dio è qui negli ultimi giorni compiendo le stesse cose che faceva quando era in Cristo! Cos’è questo? La Chiesa e Cristo sono diventati uno. E non appena si uniranno insieme tramite quest’ultima maglia, essa s’innalzerà nel cielo con grida di giubilo. Si leveranno Wesley, Lutero e tutti gli altri di quelle epoche passate. “I primi saranno gli ultimi e gli ultimi saranno i primi”, sarà la risurrezione.

89 Noi siamo al tempo della fine. Ascoltate! Ecco cosa fa lo Spirito Santo: lo Spirito Santo nella giustificazione (vedete?), non è che un’ombra leggera, lo Spirito Santo nella santificazione è un’ombra un po’ più densa, lo Spirito Santo, nel Suo battesimo, è un’ombra ancor più densa; ora lo Spirito Santo ritorna nella Sua propria persona, compiendo segni e prodigi come faceva all’inizio. Gloria! Se volete trattarmi da fanatico, potete cominciare a farlo subito.

90 Ascoltate, fratelli. Ascoltate questo:

«Tutte le tavole sono piene di vomito; non c’è più posto pulito. A chi vuole insegnare conoscenza? A chi vuole far comprendere la dottrina? A quelli appena divezzati, a quelli appena staccati dalle mammelle?»

Non a neonati, neonati Presbiteriani, neonati Metodisti, neonati Pentecostali, neonati Luterani, neonati Nazareni; Egli vuole qualcuno che desideri allontanarsi dal seno e mangiare del cibo sodo. Eccolo!

«Poiché è un precetto su precetto, precetto su precetto, regola su regola, regola su regola, un po' qui, un po' là». Sarà infatti mediante labbra balbuzienti e mediante un'altra lingua che l'Eterno parlerà a questo popolo. Egli aveva loro detto: «Ecco il riposo: fate riposare lo stanco; questo è il refrigerio!». Ma essi non vollero ascoltare. (Lo Spirito Santo.)

91  Non è esattamente questo il modo in cui è venuto il giorno di Pentecoste, profetizzato 712 anni prima? È venuto esattamente il giorno di Pentecoste.

92 Qualcuno ha detto: “Si tratta di osservare il giorno di sabato.” Io non rigetto né prendo alla leggera la chiesa o la religione di qualcuno, tuttavia è stato detto: “Il giorno di sabato, il sabato di Dio era il giorno di riposo.” Ecco il giorno di riposo. Egli ha detto: “Ecco il riposo: fate riposare lo stanco.”È questo. Amen! Poiché è un precetto su precetto, regola su regola, regola su regola! Ecco il riposo. Cosa è lo Spirito Santo? Il Riposo.

«Venite a me, voi tutti che siete travagliati e aggravati, ed io vi darò riposo.» Cos’è Egli? È Colui che viene in voi, che vi da pace; il vostro Segno, il vostro Consolatore. Consolati, a riposo e suggellati!

93  Egli è un Segno. Il mondo sa che vi è accaduto qualcosa. Cos’è Egli? Egli è un Consolatore. Cos’è Egli? Un Sigillo. Voi siete a riposo. Egli è il vostro Avvocato. Se vi accade qualcosa, lì c’è Qualcosa che prende subito le vostre difese (vedete?), che fa intercessioni. È lo Spirito di Dio che vive nella chiesa, che ha profetizzato esattamente ciò che sarebbe accaduto quando sarebbe venuto; sarebbe stato un riposo Eterno, senza fine. 

94  Dio ha fatto il mondo (Ebrei capitolo 4), Dio ha fatto il mondo e si è riposato il settimo giorno. Ciò è esatto! L’ottavo giorno verrà nel… Egli l’ha dato ai Giudei quale patto per un certo tempo. Ciò è esatto. Essi si riposavano un giorno e, il primo giorno della settimana ricominciavano a lavorare. Quello non è il riposo del quale si è parlato. Quando Dio ha fatto il mondo in sei giorni, Egli se ne è andato a riposare, e da allora Egli si riposa. Ciò è esatto. Ciò lo sistema. Egli non è ritornato di nuovo l’ottavo giorno per ricominciare; ciò era solo un’ombra.

95  Ora, quella era una figura simbolica come la luna e il sole. Ma quando sorge il sole, noi non abbiamo più bisogno della luna. Ora, notate questo! Oh, in Apocalisse 12, la donna con la luna sotto i piedi e il sole sul suo capo. Oh, noi potremmo prendere la Bibbia dalla prima all’ultima pagina per mostrarvi queste cose. Vedete?

96 Tuttavia, cos’è? Quando la Bibbia dice in Ebrei capitolo 4: ”Se Gesú avesse dato loro un giorno di riposo, Egli ne avrebbe parlato in seguito; Egli avrebbe parlato di un giorno di riposo.” [Versione Darby.-Ed.] Cosa disse Egli in merito al riposo?

Venite a me, voi tutti che siete travagliati e aggravati, ed io vi darò riposo.(Matteo capitolo 11, verso 28.)

97 Osservate! Dopo scopriamo che quando veniamo a Lui, Ebrei 4 dice:

“Chi infatti è entrato nel suo riposo, si è riposato anch'egli dalle proprie opere, come Dio dalle sue.”

Quando Egli ha fatto il mondo, non è mai tornato a ritoccarlo! Per quanto tempo? Per quanto tempo siete sigillati dallo Spirito Santo? Fino al giorno della vostra redenzione! Ecco il Riposo, il Consolatore, l’Avvocato, il Sigillo, il Liberatore. Oh, comincio ad essere entusiasmato, sento una tale benedizione.

98  “È promesso a noi, fratello Branham? È provato dalla Bibbia?” Molto bene, andiamo in Gioele e scopriamo ciò che Egli ha detto al riguardo. Come sono riconoscente per la benedetta Parola di Dio. L’amate? Credo che, se non fosse per la Parola, non so dove potremmo essere. Benissimo. Ora, in Gioele, prendiamo il secondo capitolo di Gioele e iniziamo dal verso 28, Gioele 2:28. Ottocento anni prima della venuta di Cristo, il profeta nello Spirito… ora ascoltate:

Dopo questo avverrà che io spanderò il mio Spirito sopra ogni carne, i vostri figli e le vostre figlie profetizzeranno, i vostri vecchi faranno sogni, i vostri giovani avranno visioni. In quei giorni spanderò il mio Spirito anche sui servi e sulle serve.

Farò prodigi nei cieli e sulla terra: sangue fuoco e colonne di fumo. Il sole sarà mutato in tenebre e la luna in sangue, prima che venga il grande e terribile giorno dell'Eterno. E avverrà che chiunque invocherà il nome dell'Eterno sarà salvato.

99 Oh! Cosa? Gioele… Avete notato in Atti 2, Pietro prese lo stesso verso e disse: «Voi uomini d’Israele, ascoltate le mie parole. Costoro non sono ubriachi, (queste persone suggellate, consolate, bizzarre e marcate) come voi ritenete, poiché è solo la terza ora del giorno. Ma questo è ciò che fu detto dal profeta Gioele: "E avverrà negli ultimi giorni, dice Dio, che spanderò del mio Spirito sopra ogni carne”!» Cosa è Lui? Cosa è lo Spirito Santo?

100       Molto bene, dunque, evidenziamolo ancora. È una promessa per i credenti, ecco cosa Egli è. Ora, scopriamo cos’è lo Spirito Santo, solo un momento. A chi è stato promesso? Ai credenti. Ora, andiamo in Luca, nel capitolo 24 di Luca, ascoltate quali sono state le ultime parole di Gesù prima di lasciare la terra, in Luca al capitolo 24. E voi che prendete nota, potete annotarlo per studiarlo domani quando avrete più tempo. Dunque, Luca 24:49, ascoltate, è Gesù che parla. Alla fine, prima che Egli ascendesse nella gloria, il giorno dell’ascensione, ecco le parole che Egli disse ai Suoi discepoli:

...ecco, io mando su di voi la promessa del Padre mio...

101       Quale promessa? Il Suggello, il Segno, il Consolatore, tutte quelle cose di cui vi ho parlato e migliaia d’altre ancora.

…io mando su di voi la promessa del Padre mio...

102       Quale promessa? Quella che Isaia disse che doveva compiersi.

 «Mediante labbra balbuzienti e mediante un'altra lingua Io parlerò a questo popolo. Io manderò quel riposo su di voi, manderò ciò di cui ha parlato Gioele: “E avverrà negli ultimi giorni, dice Dio, che spanderò del mio Spirito sopra di voi...” Oh, Io lo manderò a voi e a tutte le nazioni, a tutte le genti cominciando da Gerusalemme... Io condurrò la progenie d’Abrahamo sotto questo patto. Io suggellerò ognuno di loro. Vedete? Io spanderò il mio Spirito.»

Io manderò la promessa del Padre mio su di voi: ma voi rimanete... (cioè, “aspettate”) ...a Gerusalemme, finché siate rivestiti con la potenza dall’alto.

Cos’è dunque lo Spirito Santo? La potenza dall’Alto, non il potere del vescovo, non il potere della chiesa, ma la potenza dall’Alto.

103       Come è venuta quella potenza? Unendovi a una chiesa? Io vi sfido a dire che sia così. Unendovi a una chiesa, stringendo la mano al predicatore? No, signore! Ora, per voi Cattolici, sporgendo la lingua e prendendo la prima comunione? No, signore! Come è venuta la potenza dall’alto?

104       Leggiamo un po’ più avanti. Andiamo in Atti 1:8. Ora, essi si radunarono insieme. Dunque, essi parlavano di Gesù mentre erano riuniti insieme, e scelsero un’altro per prendere il posto di Giuda. Atti 1:8: «Ma voi riceverete potenza quando lo Spirito Santo verrà su di voi…»Cosa? Voi diventate membra del Tabernacolo Branham? No! Diventate membra della Chiesa Metodista, Cattolica o Presbiteriana? La Bibbia non dice così, quelle sono dottrine umane. “Riceverete potenza quando sarete diventati predicatori?” No, signore! “Riceverete potenza quando otterrete la vostra Laurea in Lettere?” No, signore! “Riceverete potenza quando otterrete il vostro Dottorato in Teologia?” No, signore! “Riceverete potenza quando sarete battezzati in acqua?” No, signore! “Riceverete potenza quando prenderete la prima comunione!” No, signore! Vedete, tutto ciò viene dall’uomo.

105       Ascoltate ciò che dice la Bibbia, ciò che Gesù disse: ...voi riceverete potenza quando lo Spirito Santo verrà su di voi…(Cosa è lo Spirito Santo? La potenza. Allora, dopo questo:) ...voi mi sarete testimoni...(Solo voi dodici, voi sarete testimoni a Gerusalemme?) ...voi mi sarete testimoni in Gerusalemme e in tutta la Giudea, in Samaria e fino all'estremità della terra».(La quale non è stata ancora raggiunta.)

Dette queste cose, mentre essi guardavano, fu sollevato in alto; e una nuvola lo accolse e lo sottrasse dai loro occhi.

106       Ora, giriamo la pagina. Osservate l’adempimento di queste profezie:

Come giunse il giorno della Pentecoste, essi erano tutti riuniti con una sola mente nello stesso luogo.

(“E all’improvviso il pastore entrò e...” Non ho saltato una riga lì? “Tutto ad un tratto il sacerdote venne all’altare.” No!) E all'improvviso venne dal cielo un suono (Non solo un’illusione, ciò era lì.) ...un suono (Un predicatore si avvicinò alla porta! Il sacerdote che aveva preso la comunione e usciva dal luogo santo? No, nulla di tutto questo!) ...venne dal cielo un suono (Non un rumore di passi.) ...venne dal cielo un suono come di vento impetuoso che soffia, e riempì tutta la casa dove essi sedevano.

107       Cosa è lo Spirito Santo? Ecco dove essi ricevettero potenza, ecco dove dovevano aspettare e fu là che accadde quando lo fecero. Tutto era stato profetizzato sin dalla Genesi, da Abrahamo fino alla Sua venuta, come sarebbe venuto e i risultati che avrebbe portato. Cos’è Egli? Era stato promesso alla chiesa, ai credenti.

...e riempì tutta la casa dove essi sedevano. E apparvero loro delle lingue come di fuoco che si dividevano, e andarono a posarsi su ciascuno di loro. Così furono tutti ripieni di Spirito Santo e cominciarono a parlare in altre lingue, secondo che lo Spirito dava loro di esprimersi.

(Ora, noi vi arriveremo venerdì sera; lasciamo ciò proprio lì.)

108       Che ne è dunque? Egli è stato promesso alla chiesa, è un’assoluta promessa. Molto bene!

109       Ora, andiamo a vedere, dopo che sono stati riempiti, fino a quando sono stati sigillati? Quanti qui dentro hanno ricevuto lo Spirito Santo? Fateci vedere le vostre mani. Quelli che hanno ricevuto lo Spirito Santo sono in maggioranza. Noi vorremmo che foste uno di noi fratello, sorella. Quando comprendete cosa Egli è… È lo Spirito di Dio che dimora in voi per fare le opere di Dio. Ogni volta che Dio ha mandato il Suo Spirito in uno dei Suoi servitori, dei Suoi profeti, dei Suoi dottori, dei Suoi apostoli, essi sono sempre stati rigettati dal mondo. In ogni epoca loro sono stati considerati pazzi. Persino quando Paolo stava davanti ad Agrippa, egli disse: “Secondo la via che essi chiamano eresia...” Cos’è l’eresia? “Pazzia.” “Secondo la via che essi chiamano pazzia, un mucchio di pazzi, è in quel modo che io adoro il Dio dei miei padri.” Sono così lieto di poter dire che sono uno di loro. Si, signore! Ciò è esatto. Sono così lieto di poter dire che sono uno di loro.

110        Ora, dopo che lo Spirito Santo scese su di loro, li rese così pieni d’amore gli uni verso gli altri, al punto che avevano ogni cosa in comune. Non è vero? Che comunione! Talvolta noi cantiamo quell’inno: “Oh, che comunione, oh, che gioia divina...” È proprio così. Loro non si preoccupavano se il sole brillasse oppure no, non chiedevano di dormire su un letto di rose. Certe persone mi dicono: “Signor Branham, riceverò lo Spirito Santo se mi garantite che diventerò milionario, che troverò pozzi di petrolio, che troverò miniere d’oro, e io...” Vedete, ci sono persone che insegnano questo, insegnano menzogne. Dio non ha promesso quelle cose.

111       Un uomo che ha ricevuto lo Spirito Santo non si preoccupa se debba mendicare il pane oppure no; per lui è indifferente, egli è una creatura legata al Cielo, non ha alcun legame quaggiù! Ciò è esatto. Lui non si preoccupa. Se loro criticano, se si fanno beffe, se perdete il vostro prestigio… cosa vi importa? Voi siete in cammino verso la Gloria! Alleluia! I vostri occhi sono puntati su Cristo e siete in cammino. Non vi preoccupate di ciò che il mondo possa dire. Ecco cos’è lo Spirito Santo. È una Potenza, è un Sigillo, è un Consolatore, è un Avvocato, è un Segno. Oh, è la certezza che Dio vi ha ricevuto.

(Quanto tempo ho preso?) Mi restano solo otto minuti. Benissimo. Ho molti passi della Scrittura qui, ma suppongo che non potrò prenderli tutti, tuttavia farò del mio meglio.

112       Ora, dopo che un uomo è stato riempito con lo Spirito Santo, è possibile che delle persecuzioni e altre cose lo facciano ritornare indietro? Egli non fallirà, è ancora un figlio di Dio e sempre lo sarà, perché siete sigillati… per quanto tempo? [L’assemblea risponde: “Fino al giorno della redenzione.” -Ed] Proprio così. Ecco ciò che dice la Bibbia.

113       Ora, dopo che i discepoli erano stati battuti, erano stati beffati, derisi e altro ancora, essi pensarono che era tempo di ritornare insieme per un po’. Prendiamo il capitolo 3 degli Atti e vediamo cosa accadde. Ora, questo è per voi che Lo avete già ricevuto. Atti capitolo 3. Dunque, Pietro e Giovanni erano stati battuti, messi in prigione per aver tenuto un servizio di guarigione alla porta della chiesa. Quanti di voi sanno questo? C’era un uomo disteso là con una infermità ai piedi; non poteva camminare e, si trovava da quarant’anni in quella condizione. Pietro passò accanto e… Egli stese la sua ciotola per ricevere qualcosa da mettere dentro, per il cibo. (E Pietro mostrò di essere un predicatore ripieno con lo Spirito Santo; lui non aveva denaro.) Egli disse: “Io non ho né argento né oro.”  Vedete, non si preoccupava di questo, lui era una creatura legata al Cielo! Oh, come vorrei che avessimo tempo per esporlo un po’ più a lungo. Vedete? Egli era legato al Cielo, era confortato, aveva lo Spirito, aveva la potenza. Egli si fece avanti e disse: «Io non ho né argento né oro, ma quello che ho te lo do.»

Senza dubbio quell’uomo disse: “Cos’hai tu, signore?”

114       «Io ho la fede. Ho qualcosa nel mio cuore che è iniziata circa dieci anni fa. Ero lassù nella sala di sopra, e all’improvviso, tutte le promesse che Dio aveva fatto... Io ho camminato con Gesù Cristo per tre anni e mezzo, sono andato a pesca con Lui, raccogliendo dei pesci. Ho fatto diverse cose, L’ho visto guarire gli ammalati. Egli continuava a dirmi: “Il Padre è in me, ma quando me ne andrò, Egli verrà in voi.” Così, non riuscivo a comprenderlo. Ma Egli diceva: “Ora, non mi aspetto che voi comprendiate ciò. Voi non capite queste cose, tuttavia, ricevetele soltanto.”» Io non le comprendo ancora. E non ditemi che voi le comprendete, perché non è vero. Vedete? Così, io non riesco a comprenderlo, non riesco a spiegarlo, ma l’unica cosa che so è che ce L’ho.

“Ebbene,” voi dite, “ciò non è per niente scientifico.” Oh, certo che lo è.

115       Guardate queste luci. Quando Beniamino Franklin comprese ciò, egli disse: “Io ce L’ho.” Egli non sapeva cosa avesse, tuttavia, ce l’aveva. Ed io voglio che qualcuno mi dica stasera cos’è l’elettricità. Essi non sanno ancora cosa sia, tuttavia, noi l’abbiamo. Amen! È vero. Non c’è uomo che sappia cosa sia l’elettricità. Essi possono sfruttarla, farle recare luce, farle produrre calore, della forza motrice, tuttavia è generata da generatori (due pezzi che girano insieme così, produce ciò), ed è tutto ciò che sanno. Essa darà luce e possiede una potenza.

116       Quello è come lo Spirito di Dio. Voi siete un pezzo e l’altro pezzo è Dio; e se li mettete in azione insieme, così, ciò farà qualcosa per voi. Proprio così! Ciò darà luce, darà potenza. Voi non sapete cosa sia e mai lo saprete, tuttavia sapete quando lo avete. Quella è una cosa certa. Ed è per voi, è vostro! È l’assicurazione. Proprio così. Cosa mostra quella luce? Avete la certezza che è una luce.

117       Ora, notate questo. Dunque, voi non sapete cosa sia. Ma queste persone dissero: “Ebbene,” loro dicevano ciò che sapevano: “sappiamo che loro sono degli ignoranti,” ancora qualche pazzo in più (vedete?) come diceva di essere il giovane tedesco. Dicevano: “Loro sono degli ignoranti e illetterati, ma sono stati con quel pescatore, quel falegname laggiù, chiamato Gesù, (posso dirvelo) perché fanno le stesse cose che fa Lui.”

118       Ecco cosa è lo Spirito Santo, è Gesù che vive in un pescatore ignorante, un falegname o qualsiasi ignorante predicatore, qualunque cosa sia. È un uomo che vuole essere ignorante verso le cose del mondo e lasciare che Gesù entri in lui. Lo Spirito di Dio, il Sigillo, il Consolatore. A lui non interessa il prestigio, l’unica cosa che vuole è Dio!

119       Quando Dio mise le cose in ordine, disse: “Tutti voi Leviti, vi ho chiamati e ho fatto di voi dei sacerdoti. E tutti i vostri fratelli, le altre undici tribù vi pagheranno la decima.”

120        “Quando avrete nove staia di mele, datene uno staio ai Leviti [Lo staio è un’antica unità di misura.” –Ed.] Quando farete passare le vostre pecore lungo il corridoio, prendete la decima pecora. Non importa se è piccola o grande, che sia grassa o magra, quella appartiene ai Leviti.

121        “Ora, voi Leviti, quando riceverete tutto questo, allora metterete pure la vostra decima per il Signore. Farete un’offerta agitata, un’offerta elevata, le diverse offerte. Darete la vostra decima al Signore.”

122       Egli disse: “Mosè, Io sono la tua parte.” Oh, aggiunse: “Io sono la tua parte soddisfacente.” Ecco cosa è lo Spirito Santo oggi per la chiesa. Io non ho né argento né oro, ma ho una parte soddisfacente! Alleluia! Dell’istruzione? Posso leggere a stento questo Libro, ma ho una parte soddisfacente! Quella è buona. Non ho alcun dottorato, né in Filosofia né in Diritto. Ma c’è una cosa che possiedo: una parte soddisfacente, ecco la parte che voglio. È la parte che Dio vuole che abbiate. Gettate via il resto di quelle cose vecchie, tutto il prestigio e ogni altra cosa. Fatevi avanti e prendete la parte soddisfacente di Dio, perché ciò che avete su questa terra lo lascerete quando dovrete partire. Ma se avete quella parte soddisfacente, essa di certo vi porterà lassù.

123       Oggi, noi facciamo sempre una polizza d’assicurazione con l’impresa di pompe funebri. Prendiamo la parte soddisfacente di Dio e guadagniamo “Quello” che ci condurrà in alto [Uptaker -Ed.], invece di quello che ci conduce in basso! [Undertaker -Ed.] (Sapete, funzionano entrambi.)

124       Ora, vediamo.

...Quando furono rilasciati, ritornarono dai loro...

125       Non ritornarono dai sacerdoti. Vedete? Ciò mostra che essi Lo avevano. Essi non ritornarono di nuovo a quella cosa vecchia, fredda e formalista. No! Non ritornarono dicendo: “Ora, guardate cosa ci hanno fatto.” No, no! Essi avevano la loro propria assemblea, non erano che una dozzina, ma quella era un’assemblea sufficiente, una manata di persone.

...Quando furono rilasciati...

126       Dopo averli battuti e minacciati, dissero: “Se battezzerete ancora nel nome di Gesù...” “Oh, oh, intendevo dire quello…” Ebbene, ciò è esatto. Vedete? “Se predicherete ancora nel nome di Gesù, qualsiasi cosa farete, ve la vedrete con noi!”

127       Dissero: “Che terribili minacce. Raggiungiamo gli altri fratelli.” Oh, ecco ciò che bisognava fare. La potenza è nell’unità, c’è potenza nell’unità. Dissero: “Raggiungiamo gli altri fratelli e vediamo cosa possiamo fare.”

128       Ora, essi si radunarono e si raccontarono le diverse esperienze.

...Quando furono rilasciati, ritornarono dai loro e riferirono tutte le cose che i capi dei sacerdoti e gli anziani avevano loro detto. All'udire ciò, alzarono all'unanimità la voce a Dio...

129       Ora, ascoltate ciò che dissero. Osservateli, notate che non ritornarono dicendo qualcosa come: “Oh, Signore, sono così dispiaciuto.” No! Essi erano già salvati, erano ripieni dello Spirito, avevano Vita Eterna.

...alzarono all'unanimità la voce a Dio e dissero: “Signore, tu sei il Dio (Amen! Mi piace questo, fratello Palmer, mi piace questo.) che hai fatto il cielo, la terra, il mare e tutte le cose che sono in essi, e che mediante lo Spirito Santo hai detto…

130       Adesso osservate, essi non ritornarono indietro dicendo: “Noi non siamo un...” Ora, voi potreste uscire fuori e dire: “Ebbene, Signore, ora, aspetta un momento qui. Essi si beffano così tanto di me!” Non ha Egli detto che lo avrebbero fatto? “Tutti quelli che vogliono vivere piamente in Cristo Gesù saranno perseguitati.”

“Ebbene, sai, il mio principale mi ha detto che nel caso mi sorprenda...” Non disse Egli che l’avrebbero detto?

131        “Ebbene, sai, l’altro giorno essi mi hanno trascinato in tribunale...” Non ha Egli detto che sareste stati portati davanti a re e governatori a cagione del Suo nome? “Non preoccupatevi in anticipo di ciò che dovrete dire, perché non sarete voi a parlare (Ho sperimentato questo proprio ieri). È lo Spirito Santo che dimora in voi, è Lui che parlerà.” Vedete? Amen! Ciò è esatto. “Non preoccupatevi in anticipo di ciò che dovrete dire.”

«Signore… colui che mediante lo Spirito Santo ha detto per bocca del tuo servo Davide, nostro padre: "Perché questo tumulto fra le nazioni, e i popoli meditano cose vane? I re della terra si sono sollevati, i principi si sono riuniti insieme contro il Signore e contro il suo Cristo.”Proprio in questa città, contro il tuo santo servitore Gesù, che tu hai unto, si sono radunati Erode e Ponzio Pilato, insieme con le nazioni e con tutto il popolo d'Israele, per fare tutte le cose che la tua volontà e il tuo consiglio avevano prestabilito che avvenissero.»

132       Oh, mi piace questo. “Signore, essi fanno esattamente ciò che Tu hai detto che avrebbero fatto.” Ebbene, la Bibbia dice: “Negli ultimi giorni verranno degli schernitori, dei violenti, dei pretenziosi, amanti del piacere anziché di Dio, dei bugiardi, dei falsi testimoni, degli intemperanti, disprezzatori di coloro che fanno il bene, aventi le forme della pietà, ma avendone rinnegata…”

Essi non salirono lì e ricevettero potenza, “...quando lo Spirito Santo verrà su di voi...” “aventi le forme della pietà, ma avendone rinnegata la potenza. Anche costoro schiva!” Ecco cos’è lo Spirito Santo. Vedete? «…avevano prestabilito che avvenissero. Ed ora, Signore, considera le loro minacce e concedi ai tuoi servi di annunziare la tua parola con ogni franchezza…»

(Oh, mi piace questo! Togliete quel vecchio carattere molle e mettete lì un vero carattere forte. Ora, osservate qui.) ...di annunziare la tua parola... stendendo la tua mano per guarire… (Oh, Fratello! I demoni non muoiono, ma neppure lo Spirito Santo. Vedete?) ...stendendo la tua mano per guarire e perché si compiano segni e prodigi nel nome del tuo santo Figlio Gesù. (Voi vedete perché erano tanto agitati, non è vero? Oggi fanno la stessa cosa, ma ciò non reca loro alcun bene.)

E, dopo che ebbero pregato, il luogo dove erano radunati tremò; e furono tutti ripieni di Spirito Santo, e annunziavano la parola di Dio con franchezza.

133       Essi ricevettero qualcosa quando salirono lassù, non è vero? La promessa diceva... Ecco cos’è lo Spirito Santo, vi da audacia, vi da conforto, vi sigilla, vi da un Segno.

134       Ascoltate! (Oh, vorrei che avessimo tempo.) Potremmo scendere dai Samaritani con Filippo in Atti 8:14 (per tutti voi che prendete nota). Essi avevano ricevuto una grande gioia, avevano avuto grandi guarigioni. Tuttavia, essendo stati battezzati nel nome di Gesù Cristo, mandarono a cercare Pietro a Gerusalemme. Egli discese, impose le mani su di loro ed essi ricevettero lo Spirito Santo. Atti 8:14.

135       C’era un pagano di nome Cornelio. Egli era un uomo straordinario, pagava le decime, costruiva delle sinagoghe per il popolo, aveva rispetto e timore di Dio, un brav’uomo, un buon Presbiteriano, Metodista, Battista, o qualcosa del genere (vedete?), un uomo veramente buono. Ma un giorno Dio disse: “Egli è un brav’uomo, perciò lo manderò in una riunione. Avrò il mio predicatore in questa riunione per parlargli.” Molto bene. Così, egli ebbe una visione nella quale gli si diceva: “Scendi a Ioppe, troverai laggiù un uomo di nome Simone, un conciatore. E lì c’è un certo Simon Pietro. Lascia che venga qui da te, ed egli ti mostrerà la via, perché ha ricevuto qualcosa.”

136       Allorquando Pietro stava lì in piedi... Cornelio stava per adorare quel predicatore. Pietro gli disse: “Alzati, io sono un uomo come te.” E mentre Pietro proferiva queste parole… (come essi erano ritornati e cominciato a... le stesse cose di cui vi parlo; come Dio aveva promesso di spandere lo Spirito Santo), mentre egli proferiva queste parole, lo Spirito Santo cadde su di loro. Si, ecco cos’è lo Spirito Santo, ecco a cosa serve. Certo! E tutti loro furono ripieni dello Spirito Santo.

137       Ora, notate! Fra gli Efesini c’era un fratello Battista. Egli era innanzitutto un uomo di legge, brillante, intelligente, conosceva la legge, un uomo illustre, uno studioso. Un giorno si mise a leggere la Bibbia e vide che sarebbe venuto un uomo che sarebbe stato chiamato il Messia. Dopo aver letto questo, egli cominciò a sentire parlare di Gesù e disse: “Sono convinto e dichiaro apertamente la mia fede che Gesù è il Cristo, il Figlio di Dio.” Egli era un vero Battista. Eccolo venire: “Io dichiaro apertamente che Gesù è il Cristo.” Egli lo fece con così tanto vigore che Dio lo chiamò al ministero. Dio parlerà sempre ad un cuore sincero.

138       Lì c’era pure un piccolo fabbricante di tende di nome Aquila e la moglie Priscilla, marito e moglie. Loro erano fabbricanti di tende. Lo menziona il Libro degli Atti al capitolo 18. Erano amici di Paolo. Loro avevano ricevuto lo Spirito Santo per le mani di Paolo, tramite il suo insegnamento. Sentirono che c’era un risveglio lassù e vi andarono. C’erano solo dieci o dodici persone ad assistere. Così, andarono là per vedere, e udirono questo predicatore che predicava con tutta la sincerità del suo cuore. Lui disse: “Sai, credo che ascolterebbe la verità.” Così, dopo che era terminato il servizio, egli lo chiamò dietro la tenda e disse: “Guarda, noi abbiamo un fratello alto così, un piccolo Giudeo con il naso aquilino, ma quando verrà ti spiegherà chiaramente la Parola di Dio.”

139       Ebbene, dopo qualche tempo... In quello stesso periodo Paolo era in prigione (un luogo terribile per un moderno predicatore, non è vero?), nondimeno lui era in prigione, il Signore lo aveva messo lì. Così, dopo che il terremoto aveva scosso la prigione, egli prese il carceriere e la sua famiglia e li battezzò tutti nel nome del Signore Gesù, poi partì e andò laggiù. Egli veniva dall’aver cacciato un demone da un piccola dicitrice di buona ventura. E, dunque, ella faceva guadagnare tanto denaro ai suoi padroni, ma dato che lui aveva svelato il loro espediente, allora l'avevano messo in prigione a causa di ciò. Ma il Signore scosse le fondamenta della prigione, perché lì c’erano molte persone che dovevano ascoltare la verità. Voi non potete legare la Parola di Dio, poco importa quel che fate, non avete alcuna possibilità di farlo.

140       Così, egli si recò in quel luogo dove c’era questo uomo. Aquila e Priscilla, forse avevano qualche tramezzino e, dopo aver mangiato i loro tramezzini, andarono subito alla riunione di risveglio. Paolo sedeva lì in fondo e ascoltava la predicazione di quel predicatore Battista. Egli disse: "Ciò che predichi va molto bene, tuttavia c’è qualcosa in più al riguardo.” E aggiunse: “Voglio farti una domanda, Dottor Apollo. Hai ricevuto lo Spirito Santo dopo che hai creduto?”

141        “Oh,” disse lui, “non sapevamo che ci fosse... Cosa intendi per Spirito Santo? Noi siamo Battisti.”

Egli disse: “Come fate a sapere di essere Battisti?” Vedete?

142        “Ebbene, siamo stati battezzati... Noi conosciamo soltanto il battesimo di Giovanni.»

143       Egli disse: «Lui battezzava solo per il ravvedimento, dicendo di credere in Colui che doveva venire, cioè in Gesù Cristo.» E quando udirono questo, essi furono battezzati nel nome di Gesù Cristo. Paolo impose loro le mani e lo Spirito Santo scese su di loro, ed essi cominciarono a parlare in lingue ed a profetizzare. È per “chiunque...”

144       Dunque, come facciamo noi? Voglio dirvi qualcosa, poi concluderò perché ho detto che vi farò uscire presto. Voi sapete cosa è lo Spirito Santo. Come ultima Scrittura di stasera (ne ho un gran numero qui ma dovremo tralasciarle), prendiamo 1. Corinzi 12. Leggeremo questo e poi termineremo. Benissimo. 1. Corinzi capitolo 12. Quanti credono all’insegnamento di San Paolo? Certo! Egli disse in Galati 1:8,

«Se un angelo vi insegnasse qualcosa di diverso, che sia anatema…»

…a maggior ragione se è un predicatore. Se un angelo dal cielo scendesse e vi insegnasse qualcosa di diverso, che sia maledetto. Vedete? Non abbiate nulla a che fare con quello. Ora, osservate questo: 1. Corinzi 12.

145       Quanti sanno che dobbiamo essere in Cristo per avere parte alla risurrezione? Poiché è il Suo corpo che Dio ha promesso di risuscitare. Non c’è altra possibilità, non c’è alternativa. Se sei fuori di Cristo... Voi potreste guardare qui indietro, credere in Lui e dire: “Certo, io credo in Lui. Egli è il Figlio di Dio.” Bene, fratello mio, sono pronto a stringerti la mano quando dici questo. “Io credo in Lui e Lo confesso come mio Salvatore.” Ciò va benissimo, tuttavia non sei ancora in Lui. “Stringerò la mano al predicatore e confesserò i miei peccati.” Questo non significa ancora di essere in Lui.

146       Ora, osservate! Vediamo ciò che dice Paolo in merito a come entrate in Cristo. Come potete essere riconosciuti quali circoncisi? Abrahamo ricevette un segno. Ascoltate questo ora: 1. Corinzi capitolo 12, cominciamo dal verso 12:

Come infatti il corpo è uno, ma ha molte membra, e tutte le membra di quell'unico corpo, pur essendo molte, formano un solo corpo, così è anche Cristo. (Non divisi: Uno.)

Ascoltate: (poiché tramite una chiesa… Quanti mi seguono nella lettura? Tramite una stretta di mano, tramite l’acqua... No! Allora qualcuno è nell’errore.) ...tramite uno Spirito (è una lettera maiuscola? Allora quello è lo Spirito Santo. Vedete?)

 ...noi tutti siamo stati battezzati in uno Spirito nel medesimo corpo, sia Giudei che Greci, sia schiavi che liberi, e siamo stati tutti abbeverati in un medesimo Spirito.

147       Il corpo di Cristo è un solo Spirito, dove ogni membro, da Pentecoste fino a questo tempo beve il medesimo vino nuovo, lo stesso Spirito Santo, producendo gli stessi risultati. Come facciamo questo? Tramite un solo Spirito. Lo Spirito Santo è la porta aperta di Dio. Cosa è Egli? È la porta aperta di Dio, è un Segno, è un Sigillo, un Consolatore, un Avvocato; è un’Assicurazione, è il Riposo, è la Pace, è la Bontà, è la Guarigione, è la Vita, è la porta aperta di Dio per tutte queste cose. È la porta aperta di Dio verso Cristo che ha... Dio ha provato di avere risuscitato Gesù dai morti. E quelli che sono morti in Cristo, Dio li ricondurrà con Lui nella risurrezione.

«E non contristate lo Spirito Santo di Dio, col quale siete stati sigillati per il giorno della redenzione…» Quanti lo credono?

148       Cosa è Cristo? Cosa è lo Spirito Santo? Non è qualcosa di cui le persone si possano burlare. È qualcosa di cui le persone si ridono, ma non il credente. Per l’incredulo... Vorrei avere due o tre settimane, vorrei parlarne domani sera e dirvi quel che è per l’incredulo. Tuttavia, lasciate che ve ne parli solo un momento. È uno zimbello, è una trappola, una pietra d’inciampo, è la morte, è la separazione eterna da Dio. Non posso pensare a tutto quel che è per l’incredulo.

149       Ricordatelo, la stessa pioggia della quale l’incredulo si è fatto beffe è stata quella che ha salvato Noè e la sua famiglia. Vedete? Lo stesso Spirito (lo Spirito Santo) del quale le persone si fanno beffe e dicono che sia pazzia, un mucchio di pazzi e follia, è Quello stesso che rapirà la Chiesa e la porterà su negli ultimi giorni, dopodiché giudicherà l’incredulo. Ciò è esatto! Ecco cos’è lo Spirito Santo.

150       Beati sono quelli… (Posso dire questo con sincerità di cuore): beati sono quelli che hanno fame e sete di Lui perché saranno saziati. Domani sera parleremo di ciò che Egli fa quando viene.

151       Ora, quanti qui dentro vorrebbero ricevere lo Spirito Santo e vorrebbero che qualcuno preghi per voi affinché vediate la luce? Voi sapete cosa Egli è.

152       Domani sera vedremo ciò che Egli fa, e la sera successiva parleremo in merito a come riceverLo. In seguito inviteremo le persone qui per istruirle, e poi andremo subito nelle sale per rimanervi, se è necessario, fino a Natale (proprio così), fintanto che lo Spirito Santo venga. Ci accosteremo a ciò secondo il solido fondamento della Bibbia. Ci avvicineremo a Lui e Lo riceveremo proprio come Dio l’ha promesso e come è sceso al principio. Ecco perché siamo qui. Poco importa ciò che si possa dire, noi siamo... La Parola di Dio ha la preminenza nel mio cuore. Ciò è esatto. E desidero ciò che Dio ha per me. Se c’è qualcosa di più, apri il cielo, Signore, perché il mio cuore è aperto a questo. Proprio così.

153       Quanti lo desiderano, ora alzate la mano, dite: “Prega per me.” Ora, mentre rimanete con le mani alzate: Padre celeste, abbiamo insegnato a lungo, ma il Tuo Spirito è qui. Ci sono delle mani che si sono alzate ora, ed essi sanno cosa Egli è. Essi sanno cosa significa lo Spirito Santo. Io prego, Dio, che prima che termini questa riunione, che ogni mano qui dentro si alzi in modo che essi Lo ricevano. Concedilo, Signore.

154       Noi preghiamo per loro, Ti chiediamo di benedirli e dar loro il desiderio del loro cuore. Guarda le loro mani, Signore. Essi Ti amano e desiderano riceverLo. Sanno che non possono andare... Domani sera, se mi aiuterai, Signore, potremo provare con la Scrittura che essi, senza di Lui, non arriveranno mai al rapimento. Dunque io prego, Padre, affinché Tu li renda affamati e assetati, in modo che possano essere saziati. Ora io li presento a Te, Padre, concedi queste benedizioni perché noi lo chiediamo nel nome di Gesù. Amen.

Io Lo amo, io Lo amo

Perché Egli per primo mi amò,

Alla croce del Calvario

La salvezza Ei mi acquistò.

 

155       Voglio dire questo prima che lo cantiamo di nuovo. Venerdì sera, prima che cominci il servizio, desidero incontrarmi con alcuni ministri qui nel locale. Vedete? Venerdì sera. Capite cosa sto cercando di fare? Mostrare cosa Lui è, come avvicinarvisi e cosa rispettare. Dopo non venite ciecamente come a tastoni. Ecco il motivo per cui non l’ho chiesto stasera. Voglio che sappiate cosa Egli è. Egli è una Promessa, è un Sigillo, è un Consolatore e così via. Dunque, vi sarà una riunione domani sera e la sera successiva, dopo inizieremo proprio da lì finché Egli venga. Non preoccupatevi di quanto tempo ci vorrà, noi resteremo finché Egli venga. Purificate il vostro cuore. Egli non Lo spanderà mai in un cuore impuro. Mettetevi in regola! Siate pronti! Ed Egli lo concederà.

Io Lo amo, io Lo amo

(Alziamo le nostre mani ora)

Perché Egli per primo mi amò,

Alla croce del Calvario

La salvezza Ei mi acquistò.

156       Il pastore vi ha detto, e noi siamo d’accordo, che domani sera inizieremo alle sette invece che alle sette e mezza. Ciò mi darà la possibilità di lasciarvi andare alle otto e mezza invece che alle nove e mezza. Domani sera alle sette comincerà il servizio di cantici; io porterò il messaggio alle sette e trenta.

Io Lo amo,

(Usciamo i nostri fazzoletti e sventoliamoli.)

Io Lo amo,

(Spezzate ora i legami del formalismo.)

Perché Egli per primo mi amò,

Alla croce del Calvario

La salvezza Ei mi acquistò.

157       Molto bene. Il vostro pastore ora, il fratello Neville.

IN ALTO