HOME PREDICHE PROFEZIE LIBRI TRATTATI BIBBIA BIOGRAFIA VIDEO FOTOGALLERIA CONTATTI

La predica Israele Nella Terra Natia (Israele E La Chiesa #5) di William Marrion Branham è stata predicata il 53-0329 La durata è di: 55 minuti .pdf La traduzione Palermo
Scaricare:    .doc    .pdf (opuscolo)    .pdf   
Leggere il testo in italiano e in inglese simultaneamente
Leggere il testo soltanto in inglese

Israele Nella Terra Natia (Israele E La Chiesa #5)

  1. E stasera noi vogliamo metterli nella "Terra Natia". Possa il Signore benedirvi. Dunque, questa mattina abbiamo avuto domande e risposte. Oh, noi ne abbiamo avuto un mucchio di quelle. Io cominciai circa alle nove, e terminai alle due e trenta, ne ho ancora una tascata. Di ogni genere. Ma forse possiamo prenderle questa settimana che viene. Tuttavia ce ne sono ancora messe quassù, ma non le ho ancora guardate, le prenderemo non appena possibile. Spero che il fratello Tom rimanga con noi la prossima settimana. E poiché abbiamo molti predicatori qui intorno, se uno di noi diventa rauco passiamo subito al prossimo.
  2. Questa è la prima volta per me di tenere un risveglio di questo tipo dopo sette anni. Sette anni fa, questa settimana che viene, io tenni il mio ultimo risveglio qui al Tabernacolo. Ci sono stati servizi di guarigione. Riconosco che abbiamo avuto grandi folle e altro, fino a centinaia di migliaia, tuttavia non ho mai avuto un tempo migliore. Io ho avuto un tempo buono.
  3. La sera scorsa stavo sbavando come un cavallo che mangia trifoglio, fratello Wright, avendo un tempo meraviglioso. Il Signore ci ha benedetti.
  4. Egli ci ha benedetti oggi fino al punto che a noi sembrava che la casa stesse crollando. Quel suono come nel campo di riunione all'antica, "abbattendo la casa", non è vero? Tuttavia abbiamo avuto un tempo buono. Il Signore ci ha benedetti. Noi crediamo che Egli lo farà stasera. Abbiamo parlato stamane su alcune domande vitali, alcune di loro su soggetti profondi della Bibbia.
  5. Dunque, questo venerdì che viene ci sarà un messaggio sulla crocifissione, il prossimo venerdì sera, se il Signore vuole, noi porteremo Lui alla croce, per vederLo crocifisso, Lo metteremo nella tomba, e Lo tratteniamo lì fino a sabato notte; ma domenica mattina, all'alba nel servizio di Pasqua, proveremo a portarLo fuori, mostrandovi come Egli prova ciò che è realmente.
  6. Sarebbe bello, subito dopo quello, se il Signore ci lasciasse avere un grande servizio di guarigione, non è vero? Sarebbe bello? Forse prenderemo la palestra della scuola oppure qual cos'altro, e raduneremo all'interno alcune migliaia di persone in più, e avremo un grande servizio di guarigione, lo metteremo sul giornale e alla radio e così via. Di solito accorrono diverse migliaia di persone quando abbiamo servizi di guarigione. Quella è la mia chiamata, pregare per gli ammalati.

Abbiamo avuto meravigliose esperienze lungo quelle file!

  1. Ed io credo che il Signore l'ha stabilito adesso, il motivo per cui Egli mi ha portato fuori dal campo e mi ha messo dentro, credo che sia la Sua commemorazione, sette anni, Egli sta per alzare un altro sostegno, continuando un pò più avanti. "Quando il nemico verrà come una fiumana", Egli disse: "Io alzerò uno stendardo contro di esso". Stasera, voglio leggere una Scrittura per il nostro testo.
  2. E subito dopo avremo un servizio di battesimi. Io non parlerò troppo a lungo stasera. L'ho detto ogni sera, dopo vi ho fatto rimanere seduti lì per circa due ore e mezzo, una punizione. Tuttavia non posso farlo stasera, perché ne ho diversi da battezzare.
  3. E il mattino di Pasqua, subito dopo il servizio all'alba, ci saranno pure i battesimi in acqua qui nel Tabernacolo, i battesimi per il mattino di Pasqua.
  1. Essi saranno battezzati stasera. Noi siamo "Battisti", nel modo di battezzare. Dobbiamo essere Scritturali, ecco tutto. Non esattamente Battisti; ma la Scrittura, noi crediamo nel battesimo per immersione. E, dunque, se non lo credi in quel modo, nondimeno ciò va benissimo. Ma noi crediamo ciò, nel battesimo in acqua, per immersione.
  2. Ora ecco una Scrittura che è venuta a me per anni e anni, gli ultimi quattro anni. Senza venir meno, potrei prendere la Bibbia, Essa si indirizzerà in questo capitolo. Io non lo sapevo fino a un momento fa, ha funzionato fino alla conclusione di questo messaggio di stasera.
  3. La prossima settimana possiamo ritornare nella Genesi oppure da qualche altra parte. Non sappiamo ancora dove andare questa settimana che viene, come il Signore guida.
  4. Qualche tempo fa quando fui ammalato, non ero ammalato, ero soltanto debole, rimasi per molte ore, cominciai la fila di preghiera, per otto giorni, giorno e notte senza lasciare il palco. Prendevo i miei pasti, e dormivo sul palco. E dissi: "Pregherò per ciascuno se mi è possibile". E quando me ne andai, c'erano 28.000 persone nella città per i quali pregare. Bene, quello è il rapporto del giornale. Essi erano tutti là, quando il giornale disse che stavano là, Jonesboro Sun.
  5. [Un fratello dice: "Tu parlavi in merito alla riunione in Arkansas, fratello Bill. Io sono stato là, essi parlavano di una riunione a Jonesboro". - Ed.] Noi li abbiamo avuti tutto questo tempo Ecco dove i ciechi, i sordi, i muti, gli storpi e ogni altro furono guariti. Cominciando a spandersi da li intorno al mondo. ("Io li ho incontrati. Essi sono ancora in buona salute laggiù, fratello Branham, da quella campagna".) Quello è meraviglioso. Potete udire ciò, non potete sentirlo? Oh, sì. Dio non rattoppa le cose. Egli guarisce. Proprio così. Egli guarisce. Ora vorrei ritornare laggiù e tenerne un'altra. ("Amen".) Sì, ne abbiamo mancata una. ("Sarebbero felici di averti, essi vengono da ogni parte da quei colli e valli".)
  6. Noi abbiamo annullato una riunione laggiù a Memphis l'altro giorno, dove essi avevano la Chiesa di Cristo, oppure, non una chiesa, oppure, la "Youth For Christ" [Gioventù per Cristo. - Ed] doveva sponsorizzare il grande Memorial Auditoriumin Memphis. E lo Spirito Santo disse: "Vieni a casa", perciò sono qui. Io non lo so.
  7. Una volta Egli aveva Filippo in un grande risveglio. Gli disse di andare fuori nel deserto e predicare a un uomo, lui andò là. Proprio così. Lasciò il risveglio, proprio nel fervore di ciò. Proprio così. Noi dobbiamo fare soltanto ciò che Dio dice di fare. Dunque, ecco Giosuè, il 1° capitolo.
  8. Nella visione di andare in India. Dunque, voi tutti conoscete la storia, quando ritornai dall'Africa, una mattina ero seduto sul letto. Quelle visioni...
  9. Quanti sono mai stati in una delle mie campagne di guarigione? Lasciatemi vedere le vostre mani. Certo. Voi vedete come esso mostra visioni. Quanti erano qui quando ebbi un servizio serale di guarigioni? Ricordate quel tempo? Era strapieno tutt'intorno là fuori nel cortile, piovendo e continuando. Una ragazza venne quassù in una sedia a rotelle, paralizzata, stava seduta lì da anni. Lo Spirito Santo le disse tutto in merito a ciò che lei aveva fatto e ciò che aveva mancato di fare. Lei disse: "Se Dio mi guarirà, io lo farò".
  10. Io dissi: "Alzati, nel Nome del Signore Gesù". E lei camminò, andò fuori dell'edificio, proprio così normale. Vedete? Vedete?
  11. Ecco la cosa che scopre qual è il problema. Devi sempre trovare la causa prima che tu possa trovare la cura.
  12. Dunque non vogliamo iniziare con la guarigione, poiché, ora, voi iniziate a suonare: "Sol abbi fé", noi faremo una fila di preghiera. Ma ora vogliamo parlare un poco qui.
  13. Ed ora finisco di raccontarvi questa visione. Io la vidi aprirsi davanti a me. E un Uomo venne da me, Egli aveva alcuni fogli di carta. Ed Egli prese questi fogli, disse: "Poiché stai pensando a ciò che sarà il tuo futuro", ed Egli li gettò così, ed essi andarono dritti nel cielo. Io l'ho scritto qui nella Bibbia. Mettendolo laggiù nella pietra angolare, e ciò avrebbe avuto luogo negli ultimi giorni; ed ognuno sa cosa era quello, è stata esattamente la Parola. Ciò sarà proprio in questo modo. Egli disse: "Il tuo futuro è chiaro". E disse: "Giacché pensavi a quel problema che hai avuto, ciò se n'è andato. Tu non l'avrai più". Dunque Egli disse: "Un'altra cosa", disse: "Sei rimasto a chiederti in merito a come tenere i tuoi servizi".
  14. Tutti mi dicevano sempre, Oral Roberts pregherebbe per cinquecento persone mentre io avrei pregato per due. Ma io non sono Oral Roberts. Dio mi ha dato un ministero, ad Oral ne ha dato uno. Qualsiasi cosa fa Oral, egli passa e impone le mani su loro in quel modo. Quella è la maniera in cui Dio gli ha detto di farlo. Io devo rimanere e vedere attraverso la cosa.
  15. Voi dovete osservare, amici. É una cosa pericolosa. Ricordate, e se Dio mette una maledizione sopra una persona per un certo scopo, per fare qualcosa, allora ecco che viene il profeta e toglie la maledizione dalla persona, ed essi non l'hanno ancora fatto? Allora tu sei in difficoltà con Dio.
  16. Guardate Mosè, stasera stiamo parlando in merito al nostro carattere. Dio gli disse: "Scendi e parla alla roccia", egli andò e colpì la roccia. Tuttavia Dio trattava con Mosè.
  17. Guardate Eliseo, quel giovane profeta era calvo. I ragazzi cominciarono a farsi beffe di lui, dissero: "Calvo, perché non sei salito?" E quel profeta adirato si girò intorno e maledisse quei ragazzi, nel Nome del Signore. E due orse uccisero quarantadue ragazzi innocenti. Dunque, tu non puoi dire che è la natura dello Spirito Santo. Tuttavia il profeta era adirato. Certamente. Tu devi stare attento.
  18. Guardate Giovanni, una volta disse: "Dobbiamo invocare fuoco dal cielo per bruciarli?" Gesù disse: "Tu non sai di quale specie di spirito sei".
  19. Vedete, dovete stare attenti, muovetevi lentamente, osservate ciò che lo Spirito Santo dice di fare.
  20. Una giovane signora venne a casa non molto tempo fa. Rimasero a pregare così tanto fino al punto che lei era stata unta cinquanta volte, suppongo. Come se ogni cosa doveva aver luogo. Io avevo pregato là per lei. Tuttavia sedeva nella stanza una mattina quando l'Angelo del Signore si avvicinò, Egli cominciò a parlarle e le disse proprio ciò che aveva fatto, e qualcosa che nascondeva in fondo alla sua anima, lei l'aveva avuto là per otto lunghi anni. Lei non voleva dirlo a nessuno. Il psichiatra non poté tirarlo fuori da lei. E lei era quasi svenuta. Cadde sul pavimento e cominciò a piangere. E io dissi: "Vai a mettere a posto quello, e Dio ti guarirà". Proprio così. Lei andò e prese suo marito e mise quella cosa a posto, e ritornò. Oggi lei è guarita. Quanti sanno di chi sto parlando, dentro l'edificio? Molti di voi lo sanno, certo. Credo, se non sbaglio, quella donna potrebbe essere seduta qui ora. Fu una cosa davvero imbarazzante, tuttavia Dio operò.
  21. Dunque, vedete, tutto il pregare, battere i piedi, cacciare spiriti cattivi, lei nascondeva il peccato in fondo al suo cuore, non voleva dirlo a nessuno ciò che aveva fatto, ma lo Spirito Santo rivelò il segreto del suo cuore. Lei andò e mise ciò a posto, e allora fu liberata. Dio non benedirà sulla cima del peccato. Tu devi prima chiarirlo. Proprio così.
  22. Dunque, e continuando lì (Fratello Roberts), Egli mi parlò, disse: "Proprio come sei guidato".
  23. Dunque Egli mi fece scendere a Durban, Sud Africa, dove abbiamo avuto centomila persone nella riunione, l'ultima riunione. Abbiamo avuto trentamila convertiti in un giorno, quando videro ciò che il Signore aveva fatto, come Egli fece quelle grandi e potenti opere. E lì, dunque, io sedevo ancora lì in fondo, Egli mi mostrò un'altra folla proprio come quella, mostrò quella folla che spariva.
  1. Dunque Egli mi girò in questa direzione, e un Angelo scese con una luce, lampeggiando. Io vedevo un mare di gente, ed essi erano Indiani avvolti in abiti Indiani. Egli mi parlò, disse. Ed io vidi l'Angelo venire veramente vicino. Ed io dissi: "Chi sono queste persone?"
  2. Ed Egli, l'altro Angelo che stava vicino a me, Colui che vedete là in fondo nella foto, bene, Egli si avvicinò a me, disse: "Ci sono trecentomila di questi in quella riunione".
  3. Ora, annotatelo nella vostra Bibbia, e osservate qual è il rapporto. Quando ritornerò dall'India, ci saranno trecentomila persone che assisteranno alla riunione nello stesso momento. Io mi aspetto centomila conversioni in una sola volta. Vedete? É l'unica cosa che ora opporrà resistenza al flusso del Comunismo, quando in India il 40% è già diventato comunista.
  4. Osservate, se la chiesa, (io dico questo con rispetto) se la chiesa non può produrre nient'altro che leggere, scrivere e aritmetica e il lato mentale del Vangelo, gli Indiani sono perduti. Gli Indiani, come gli indigeni d'Africa, devono vedere la manifestazione della potenza di Dio. Vedete, mandano missionari lassù da cinquant'anni, in Africa. E quando vengono coloro che sono tenuti a essere Cristiani, essi trasportano il loro piccolo idolo sotto il braccio, ebbene, i missionari dicono loro. Ebbene, in merito alla guarigione, essi ricevono guarigione dal loro idolo, (non attraverso l'idolo) tramite Dio, Dio passava sopra la loro ignoranza. Tuttavia quando si arrivava al punto in cui essi dovevano essere guariti, il missionario diceva: "Oh, quelle cose, quei giorni sono passati. Noi abbiamo quello nel seminario. Vedete, quello è già passato. Non c'è una tale cosa come quella". Bene, egli portava il suo idolo per guarire.
  5. Gli dissi che il vero Dio di cui parlava il missionario, era il Capo di ogni guarigione, e lo provai loro sul palco, allora essi accettarono Cristo e andarono là fuori nelle giungle. Una di quelle persone là fuori, che uscì, battezza in media un migliaio di persone a settimana, proprio ora, gli stessi indigeni. Ecco il missionario. Dio sta facendo un'opera veramente veloce.
  6. Quanti ascoltano "Le Ali Della Guarigione", il dottor Wyatt e quelli, e uno dei miei prediletti, Raymond Huckster? Naturalmente, egli ha predicato proprio qui al Tabernacolo, Raymond Huckster. Egli sali nell'India orientale, lassù, ed ebbe un risveglio, e ha avuto migliaia di convertiti lassù. Vedete ciò che Dio sta facendo?
  7. Lasciatemi chiedere, dire questo. Lasciate che vi dia una illustrazione. Qui, ecco una sfera, qui c'è un'altra sfera, e qui un'altra ancora. Dunque, quaggiù c'è la chiesa nominale ora qui dentro, qui c'è il massimo, ecco dove siamo tenuti a essere, proprio accanto alla porta del cielo, dove la potenza di Dio si spande. Benissimo, Essa scende su questa, scende attraverso questa, dunque attraverso questa. Questa è la chiesa nominale, essa va avanti, in fredde professioni e un piccolo affare ritualistico, quella è la chiesa nominale, essi ricevono soltanto un leggero gocciolare, la chiesa successiva, quassù, il Pieno Vangelo, riceve alcune benedizioni, tuttavia essi vanno dentro gli "ismi" dobbiamo elevarci dentro questa sfera successiva prima che possiamo avere il Rapimento, esattamente, tu devi elevarti in quella prima che possiamo mai averlo. E quello è vero.
  1. Ora, e voi annotatelo nella vostra Bibbia. Egli non mi ha mai detto qualcosa, mai da quando ero bambino, e quella Colonna di Fuoco. E mia madre stessa seduta ora là in fondo, aveva quindici anni quando io nacqui, lei aprì la piccola finestra, e l'Angelo del Signore entrò e rimase là. Da quel tempo, da quando posso ricordare, Egli non mi ha mai detto una cosa che sia stata sbagliata. Ed io sono qui nella città in cui sono nato e cresciuto. Alcuni di voi, estranei, cercate intorno attraverso la città, e chiedete alle persone se mai una cosa che sia stata detta nel Nome del Signore senza che si sia adempiuta esattamente per come Essa aveva detto. Dunque io so che Essa è giusta, vedete. Essa è Dio.
  2. Dunque, alla fine di quella visione, vidi la mia Bibbia giungere a me, aprendosi in Giosuè capitolo 1°. E quello è stato continuamente davanti a me. Oh, io non posso allontanarmi da ciò.
  3. E stasera voglio leggere quello, poiché prende il comando dei figli d'Israele. Giosuè, il grande condottiero. Dunque ritorneremo nel Libro dei Numeri e prenderemo la nostra lezione, e usciremo con ciò nei prossimi venti o trenta minuti, o qualcosa così. Noi avremo il servizio di battesimi, e possiamo farlo, oppure potete prepararvi a ciò.
  4. Ora ascoltate attentamente mentre leggiamo Giosuè capitolo 1°. Dopo la morte di Mosè, ecco dove abbiamo lasciato ciò la sera scorsa. E quello giusto? Mosè, dove lo abbiamo lasciato? Stava sul colle, salutando il suo popolo. Ed egli stava per morire, rimanendo là. Ed egli guardò, ed ecco che la Roccia stava vicino a lui. Egli si accostò alla Roccia, e gli angeli vennero, e lo portarono via.

 

  1. Dopo la morte di Mosè, servo dell'Eterno, avvenne che l'Eterno parlò a Giosuè, figlio di Nun, ministro di Mosè, e gli disse:
  2. "Mosè, mio servo, è morto; or dunque alzati, passa questo Giordano tu e tutto questo popolo, verso il paese che Io dò loro, ai figli d'Israele.
  3. Io vi ho dato ogni luogo che la pianta del vostro piede calcherà, come ho detto a Mosè.
  4. Il tuo territorio si estenderà dal deserto e da questo Libano fino al grande fiume, il fiume Eufrate, tutto il paese degli Hittei fino al Mar Grande, verso il tramonto del sole.
  5. Nessuno ti potrà resistere tutti i giorni della tua vita; come sono stato con Mosè, così sarò con te; Io non ti lascerò e non ti abbandonerò.
  6. Sii forte e coraggioso, perché tu metterai questo popolo in possesso del paese che giurai ai loro padri di dare loro.
  7. Solo sii forte e molto coraggioso, avendo cura di agire secondo tutta la legge che Mosè, mio servo, ti ha prescritto; non deviare da essa né a destra né a sinistra, affinché tu prosperi dovunque andrai.
  8. Questo libro della legge non si diparta mai dalla tua bocca, ma meditalo giorno e notte; avendo cura di agire secondo tutto ciò che vi è scritto, perché allora farai prosperare la tua via, e allora avrai successo.
  9. Non te l'ho Io comandato? Sii forte e coraggioso; non aver paura e non sgomentarti, perché l'Eterno, il tuo Dio, è con te dovunque tu andrai".

 

  1. Dunque, ritorniamo nel Libro dei Numeri, e riprendiamo da dove abbiamo lasciato la sera scorsa.
  2. Adesso voglio la vostra completa attenzione, solo per alcuni minuti, perché siete accalcati. E molti stanno in piedi, e così via, e siamo dispiaciuti di questo, tuttavia non possiamo rimediare a ciò, il Tabernacolo non è molto grande. Dunque abbiamo lasciato Mosè
  3. I figli d'Israele erano saliti fuori dall'Egitto. Essi entrarono nel deserto, cominciando a mormorare. Dio mandò i serpenti ardenti in mezzo a loro e li morsero, essi erano morenti, a migliaia. E allora Egli fece un'espiazione, un serpente di rame. Oh, com'è meraviglioso! Quel serpente di rame, parla di giudizio, "Giudizio Divino, e il peccato già giudicato". Genesi 3:14, Dio ha già giudicato il serpente. E dopo in Esodo 17°, troviamo che il rame parla di giudizio Divino, l'altare di rame. Dunque, anche nei giorni di Elia, troviamo che i cieli erano di rame. Il rame è sempre stato un simbolo di giudizio Divino.
  4. Stasera, le nazioni stanno diventando come il rame; il simbolo, il giudizio è vicino. lo credo che viviamo alla fine della storia del mondo. Credo che il giudizio Divino è sopra le nazioni, e Dio ha permesso queste cose. Perché noi abbiamo trascurato Cristo, ecco il motivo per cui il Comunismo spazza la terra. Noi abbiamo preso migliaia di maiali e li abbiamo uccisi, e bruciati qua fuori nelle praterie. Non potremmo camminare nella strada stretta e diritta. Noi abbiamo portato indietro whiskey e birra. Abbiamo bruciato grano, l'abbiamo rivoltato. Gettato sul cotone; e centinai di bambini sono morti dal freddo, quasi, in un anno. Benissimo, noi l'abbiamo ora, il Comunismo ha spazzato dentro l'ha tolto dai piedi.
  5. Non meraviglia che la Cristianità non può persino elevarsi dalla sua posizione, è a causa, non perché Cristo non è in grado, ma perché quelle persone vogliono la morte. Il Messaggio è pronto, la potenza di Dio è sufficiente. Uomini e donne hanno paura di prorompere laggiù in quelle sfere davanti a Dio, e osare di aver fiducia in Lui, accettare la Sua Parola.
  6. Mosè, dunque venne meno davanti a Dio. Mosè è un perfetto simbolo della chiesa organizzata. Quello è, scusate, fratelli, ma voglio che ascoltiate attentamente. Tutte quelle cose erano ombre e simboli.
  7. E oggi voi ascoltate persone che dicono: "Oh, io appartengo al Tal dei tali. Io appartengo ai Metodisti". Non solo quello, ma la gente Pentecostale, la gente della santità, "Io appartengo alle Assemblee, essi sono i più grandi! Appartengo alla Chiesa di Dio". A Dio non interessa tanto di entrambi, né di qualcuno di loro. Nossignore. Dio è interessato al singolo, e ogni uomo o donna che osa aver fiducia in Lui.
  8. Mosè era un simbolo della chiesa organizzata, egli aveva la legge. E Mosè glorificò se stesso davanti al popolo, invece di glorificare Dio. E Dio si girò da lui.
  9. E oggi la chiesa ha cominciato a glorificare se stessa invece di glorificare Dio. Essi cercano di avere più membri, migliori chiese, migliori organi e banchi migliori, e una chiesa più grande. Dio non da quel tanto per quello. Tu devi glorificare Dio. Io piuttosto vorrei avere una piccola missione da qualche parte, messa in ordine, laggiù nella piantagione da qualche parte, dove essi potrebbero realmente essere liberi e giubilare, e lodare Dio e avere dei bei momenti, anziché tutte le grandi cattedrali nel mondo. Amen. Proprio così. Dio ha terminato con le epoche della chiesa.
  10. Ora notate, Egli condannò Mosè, perché Mosè glorificò se stesso.
  11. E voi oggi osservate. Queste grandi chiese, tutti loro aspettano che tu vada nella loro chiesa e la loro organizzazione. E ogni predicatore cerca di mettere una piuma sul suo cappello, egli andrà avanti, dice: "Beh, posso essere un presbitero di distretto. Posso essere questo, quello o quell'altro". Fratello, io voglio essere un Cristiano. Ecco ciò che gli uomini e le donne hanno bisogno, è Cristo. Oh, quando comincio a vederli, a vedere il modo in cui agiscono!
  12. Ciò mi fa ricordare che qui non molto tempo fa; avevo preso una breve vacanza dopo che ero ritornato dall'Africa. Ero quassù nelle foreste del nord, quassù al confine dell'Alaska. Risalii per sei giorni, sopra un cavallo, allontanandomi da ogni cosa. E mentre risalivo, un giorno stavo cavalcando sul mio cavallo, e lui ebbe paura. Un grizzly si alzò, e lui ebbe paura. E io stavo attraversando, o piuttosto lui cominciò a correre, e attraversavamo. E lì c'era stato un incendio, e c'erano un gran numero di vecchi alberi alti che stavano là. Ed essi erano bianchi, lì al chiarore della luna, oh, proprio così maestosi e forti come sembravano essere. La vita era uscita da loro. E io sentivo il vento ululare attraverso, proprio un lamento, sapete, e tutto ciò che facevano quei vecchi alberi era solo stridere.
  13. In Gioele, disse: "L'avanzo lasciato dal bruco l'ha mangiato il grillo; l'avanzo lasciato dal grillo l'ha mangiato la cavalletta; l'avanzo lasciato dalla cavalletta, l'ha mangiato la locusta". Quelle chiese, oh, senza dubbio, proprio come quegli alberi, essi una volta erano grandi statue viventi, il Metodista, il Battista, il Presbiteriano, il Pentecostale. Tuttavia vi dico, il fuoco e le bruciature di questo mondo hanno bruciato tutta la corteccia da loro, essi stanno ora come un gran numero di pietre tombali, e soltanto erette lassù, senza Vita in loro. Amen. Proprio così. E quando il Vento impetuoso viene dal Cielo, giù, l'unica cosa che fanno è stridere, e lamentarsi, e parlare contro Esso. Alleluia! Ciò che abbiamo bisogno è qualcuno che Lo accetti!
  1. Ed io notai laggiù, quegli alberelli che erano spuntati, essi erano flessibili, essi cedevano con il vento, saltellando avanti e indietro, avendo un tempo meraviglioso. Io dissi: "Ciò mi fa venire in mente un buon risveglio all'antica, dello Spirito Santo, mandato da Dio". Alleluia!
  2. Quando i segni e i prodigi cominciano a venire nella chiesa, le grandi chiese brontolano: "Io non credo in quelle cose. Quello è fanatismo. I giorni dei miracoli sono passati". E il Vento sibila, il Medesimo che li ha fatti brontolare, reca agli altri allegria. Alleluia.
  3. E quando tu scuoti quell'albero, ogni volta che viene scosso, si allentano le radici così esso può crescere giù e avere una migliore presa. Ecco ciò che abbiamo bisogno stasera, è un buon scuotimento all'antica dello Spirito Santo, scendere, (Gloria a Dio.) avere una presa all'antica su Dio. Tutto lo scuotimento che ti fa lo Spirito Santo, Egli toglie la sporcizia intorno alle radici così può zapparti, e avere una migliore presa: "Sii radicato e basato in Cristo Gesù". Quelle esperienze, esperienza di guarigione, esperienza del battesimo dello Spirito Santo, esperienza dei doni dello Spirito alleluia, ti ancorano semplicemente in Cristo, Esso soffia più forte!
  4. Lasciate che la chiesa stridi e brontoli se vuole. Lasciate che dica: "I giorni dei miracoli sono passati", se vogliono. Essi sono morti, comunque. Oh, essi dicono: "Noi siamo la chiesa!" Così erano quegli alberi.
  5. Tuttavia, osservateli. Senza corteccia in loro, solo scottati, tutta la corteccia era stata bruciata. Essi non potevano portare la vita su, ecco il motivo. Se quegli alberi avessero avuto la corteccia su loro, essi avrebbero potuto portare la vita su di loro, avrebbero avuto di nuovo vita. Ma tutta la corteccia essi l'hanno fatta uscire hanno i loro riti e così via, perciò non possono avere alcun corteccia su di loro, niente tranne che stridere e stridere quando vento soffia.
  6. Tuttavia Dio manda il Vento proprio lo stesso. Così, questa piccola chiesa che spunta, una piccola manata, essi stavano avendo proprio dei bei momenti con Esso, mentre il resto di loro sta proseguendo in merito a ciò. Noi abbiamo bisogno della potenza Dio nella chiesa!
  7. Dunque, quando partirono, Mosè era morente, essi s'incamminarono verso la Terra promessa. Dobbiamo affrettarci poiché non abbiamo molto tempo.
  8. Tuttavia essi si incamminarono verso la Terra promessa, chi venne nella loro via? Ma un giorno c'era un vecchio re che divenne terribilmente agitato in merito a questo gruppo di Ebrei che veniva. Ed essi sapevano che Dio era con loro. Così egli andò a prendere un profeta di nome Balaam per venire a maledirli. E Balaam cavalcava un vecchio mulo, dopo che Egli (Dio) gli aveva detto di non andare. E, sapete, egli partì cavalcando il suo mulo, con un paio di servi. Egli andava per maledire Israele: "Certo, io andrò a occuparmi di quel gruppo di holy-roller. Li sistemerò". Così egli montò sul mulo e partì.
  1. Il mulo aveva più vista spirituale di quel predicatore. Proprio così. Il mulo vide lo Spirito Santo stare in piedi sulla strada, con una spada sguainata. Egli corse verso il campo, schiacciò il piede del vecchio predicatore. Fratello, ciò che abbiamo bisogno oggi è di qualche mulo in più che guidi. Non lo credete? Proprio così. Sì, eccolo venire. Lui corse verso il campo, vide l'Angelo del Signore stare in piedi sulla strada.
  2. E così in seguito, Egli (lo Spirito Santo) andò in una strettoia, e rimase di nuovo là. E dunque per prima cosa sappiate, egli cominciò a spronare quel vecchio mulo cercando di farlo attraversare, e il mulo rimase sdraiato. Egli cominciò a prenderlo a calci, e percuoterlo con un bastone, e il mulo si girò e parlò con voce umana, e disse: "Non ti ho servito bene in tutte queste cose?" E il profeta tuttavia era così furibondo, e persino non si accorse che il mulo stava parlando.
  3. Se Dio può usare la lingua di un mulo, per parlare, certamente Egli può usare un uomo oppure una donna che si arrenderà a Dio. Alleluia!
  4. E adesso, dunque per prima cosa, le scaglie caddero dagli occhi del predicatore, ed egli guardò là e vide cos'era che non andava. Lì stava in piedi lo Spirito Santo, o piuttosto l'Angelo del Signore, sulla strada.
  5. Egli andò avanti, e pensò che certamente andava a maledire quel popolo. Così quando scese, noi troviamo un bel quadro di ciò qui in Giuda, se volteremo le pagine. Ascoltate. Quando egli scese lì, disse... Adesso osservate Balaam. E Balak va a mostrare Israele a Balaam, così egli va ed edifica il suo altare. Egli era un profeta, Balaam lo era. Così gli mostrò una parte d'Israele, solo la parte peggiore.
  6. E quello è esattamente il modo in cui il diavolo agisce oggi, lui ti mostra soltanto la parte peggiore della cosa. Ecco ciò che il diavolo mostra ad alcuni di questi moderni predicatori di teologia, dice soltanto: "Ora, guarda qui, sai, John Doe che abitava quassù, è fuggito con la moglie del Tal dei tali. Ne abbiamo abbastanza di quel gruppo di holy-roller". Egli non pensò che qualcuno nella sua stessa organizzazione fece la stessa cosa. Proprio così. Tuttavia essi possono coprire ciò.
  7. Tuttavia, ascoltate, lui gli mostrò solo tanto d'Israele, dopo lo riportò indietro e gli mostrò tanto qui. Ma quando giunse in un posto, e Balaam, egli pensò: "Certamente se Israele ha sbagliato." Essi fecero errori. Avevano fatto quasi ogni cosa sbagliata nel registro di Dio. E Balaam pensò che un Dio santo avrebbe certamente maledetto un popolo che aveva fatto tanti errori. Egli pensò: "Certamente Dio lo farà". Così quando scese lì, egli era così pazzo per il denaro fino al punto che non poteva vedere il motivo per cui Dio non li stava maledicendo. E ogni volta che cercava di maledirli, egli li benediceva. Egli pronunciò così la sua profezia, e andò avanti e prese il suo mantello, e invece di maledire, una benedizione scendeva su di loro:

"Come giuste sono le tue tende, o Israele", quanto grandi essi erano. Invece di una maledizione, fu una benedizione.

  1. Ciò che Balaam mancò di vedere, è ciò che i moderni predicatori e la gente moderna manca di vedere nella Chiesa dello Spirito Santo oggi. Essi dicono: "Io conosco un mucchio di loro che dichiarano di essere questo, quello e quell'altro, e un mucchio di cose che loro hanno fatto". Io lo riconosco fratello. Essi dicono: "Loro hanno fallito con questo, e hanno fatto quello, e fatto questo". Quello è vero, io riconosco che loro hanno fatto errori.
  2. Tuttavia Balaam mancò di vedere quel serpente di rame e quella Roccia percossa che andava davanti a Israele, facendo l'espiazione. La chiamata di Dio, l'elezione di Dio. Essi erano il popolo di Dio. Alleluia! Dio li aveva chiamati e separati, e mise un Serpente davanti a loro (quale espiazione) e una Roccia percossa, e Balaam mancò di vederlo. Nel giorno in cui il moderno predicatore non riesce a vedere la potenza dello Spirito Santo, Gesù Cristo percosso, che noi siamo nel Suo Corpo, tramite uno Spirito siamo tutti battezzati dentro un Corpo e diventiamo membri di quel Corpo. Ed ecco ciò che l'uomo moderno ha mancato di vedere lì dentro. Davanti a quella chiesa dello Spirito Santo che avanza, essi non riescono a vedere ciò, quella Roccia percossa, quel Serpente di rame che va davanti alla chiesa, facendo un'espiazione. Balaam mancò di vederlo.
  3. Dunque quando alla fine Giosuè scese, Giosuè prese il posto di Mosè. Giosuè era rimasto nel campo tutto il tempo. Lui e Caleb erano gli unici che iniziarono l'addietro al principio, che passarono. Dunque l'intera generazione morì a causa dell'incredulità. Dio suscitò una nuova generazione, Egli prese Giosuè per essere il conduttore, lui e Caleb.
  4. Ora notate, poiché la chiesa ha fallito. La cosa che è rimasta nella chiesa tutto il tempo, tuttavia non riconosciuta, i doni dello Spirito, la manifestazione dello Spirito, è ciò che solleva la chiesa e la fa avanzare.
  5. Guardate gli antichi giorni l'addietro, essi alzarono le loro tende. C'era una Colonna di Fuoco che li guidava. E ogniqualvolta che la Colonna di Fuoco si spostava, loro si spostavano con Essa. Essi rimaneva sopra le tende. E se erano le dieci di sera le due del pomeriggio, c'erano un migliaio di trombe che suonavano contemporaneamente ogni Israelita tirava giù la sua tenda, toglieva i suoi picchetti, e caricava ogni cosa, ed essi seguivano la Colonna di Fuoco.
  6. Oh, quella sarebbe una buona cosa oggi! Essi seguivano la Colonna di Fuoco. E dove la Colonna di Fuoco si fermava, essi edificavano sotto. Ciò si è perduto nella chiesa.
  7. Nei giorni di Martin Lutero, dopo 1500 anni di epoche oscure Martin Lutero vide la Colonna di Fuoco muoversi, ed egli uscì fuori dalla chiesa Cattolica, e seguì la Colonna di Fuoco e portò fuori decine di migliaia di loro.
  8. E allora Martin Lutero edificò sotto la Colonna di Fuoco. E quando lui scese lì, per prima cosa sappiate, lui fece una grande organizzazione chiamata la chiesa Luterana. Ma un giorno la Colonna di Fuoco cominciò a spostarsi di nuovo, però Martin Lutero non poteva spostarsi, perché egli si era organizzato. Egli doveva rimanere lì. Proprio così.
  9. E un piccolo uomo in Inghilterra, di nome John Wesley, La vide. (E Martin Lutero aveva detto: "Il giusto vivrà per fede".) E dunque, John Wesley disse che: "Gesù soffrì fuori la porta, affinché potesse santificare il popolo con il Suo proprio Sangue". Lui vide la santificazione. La Colonna di Fuoco si spostò, ma Lutero non poteva spostarsi, perché si era organizzato.
  10. Lasciami dire questo, fratello. Dio, nella Sua Bibbia, non ha mai avuto una chiesa organizzata. Quella è dottrina. La chiesa Cattolica dice che loro sono la "chiesa madre". Loro sono la chiesa madre. Loro sono la madre delle organizzazioni, e Apocalisse 17° dice la stessa cosa. Proprio così. Loro sono stati la prima chiesa organizzata. E queste sono semplicemente le figlie che sono venute fuori da essa, leggete Apocalisse 17°. Noi vi entreremo la prossima settimana. Benissimo, notate.
  11. Dunque loro non potevano spostarsi, così John Wesley vide la Colonna di Fuoco e andò dietro Essa. E lui trascinò una grande Lui salvò le nazioni. Circa tre o quattro nazioni erano nella decadenza morale, e John Wesley vide la Colonna di Fuoco e cominciò il risveglio di Wesley che spazzò intorno al mondo, e giunse quassù, e Asbury e gli altri, e salvò quel tempo. Proprio così.
  12. Dunque per prima cosa sappiate, John Wesley si organizzò così saldamente, la Colonna di Fuoco cominciò di nuovo cominciò di nuovo a spostarsi. Wesley non poteva spostarsi, perché era organizzato. E la gente Pentecostale La vide, e partirono. Proprio così, rimase Wesley seduto all'ombra, Dio lo mise nello scaffale con Lutero. Benissimo. Ora, per prima cosa, sappiate, essi ebbero un grande risveglio, il risveglio Pentecostale, la restaurazione dei doni e così via.
  13. Dunque, per prima cosa sappiate, la Colonna di Fuoco ha cominciato a spostarsi di nuovo. Ma la Pentecoste è così organizzata, essa non può muoversi. (Il fratello Larry era in essa quando loro erano puri.) Essa è così organizzata, cristallizzata fino al punto che non può muoversi. Proprio così. Quello è vero. Tuttavia la Colonna di Fuoco si sta spostando, fratello, e c'è un popolo che va con Essa. Alleluia! Noi siamo legati alla Terra promessa! Sissignore.
  14. Quando Mosè fallì, Giosuè vide muoversi la Colonna di Fuoco, disse: "Venite avanti, figliuoli, siamo sulla nostra strada". Egli li portò sulla riva del Giordano. Oh, quando penso a ciò, com'è meraviglioso. Egli disse: "Ora, prima che attraversiamo, lasceremo che due spie attraversino a nuoto".
  15. Voi conoscete il caso della prostituta Rahab, come lei calò il filo scarlatto, e salvò la sua casa. Per fede, lei salvò quel giorno, si salvò lei e la sua famiglia. Ogni muro cadde tranne la sua parte, perché c'era un filo rosso sulla sua porta.
  16. Come l'abbiamo avuto l'altra sera, giunse l'angelo della morte. C'è un filo rosso sulla tua porta prima che arrivi questo grande scuotimento? Egli disse: "Ancora una volta scuoterò non solo la terra, ma anche il cielo. E noi riceviamo la Potenza di un Regno che non può essere scosso", in Ebrei. Proprio così. Noi viviamo in quell'ora! Ora osservate.
  17. Io vedo Giosuè, il giovane condottiero. Dio lo incontrò, Egli disse: "Ora non aver paura. Il mio servo Mosè è morto, tuttavia alzati e passa questo Giordano. Nessuno ti potrà resistere tutti i giorni della tua vita; come sono stato con Mosè, così sarò con te. Non temere, sii forte e coraggioso". Io posso vedere quel vecchio guerriero camminare lì intorno, un uomo umile. Egli aveva radunato insieme tutto Israele e abbassò lo sguardo sul Giordano. Era il mese della raccolta, Aprile. Dunque la neve si era sciolta nella Giudea, e c'era un grande fiume che scendeva lì, rombando.
  18. Io vi ho detto che abbiamo un filmato di alcuni nostri fratelli che sono stati lassù di recente, ed essi hanno avuto una riunione lì, o piuttosto attraversarono quel luogo, io vi andrò per una riunione. E lì c'erano all'incirca quaranta di loro. Ed essi andarono in quel posto e gridavano e staccavano tutti gli arbusti là intorno. E quando arrivarono lassù, dove Gesù fu battezzato da Giovanni, ognuno di loro cominciò a gridare, saltarono dentro l'acqua e si ribattezzarono l'un l'altro. Certo, qualcosa che fa proprio spezzare l'anima di un uomo quando pensa a ciò!
  19. Il vecchio Buddy Robinson, mentre stava lassù. Alcuni di voi Nazareni dovreste ricevere questo. Lui stava viaggiando in una vecchia Ford modello T, facendo lo stesso viaggio che fecero i figli d'Israele. Egli disse: "Gloria a Dio! Ferma, non posso restare ancora!" Egli cominciò a correre là fuori, intorno alla macchina, e gridava più forte che poteva. Così entrò e disse: "Metti di nuovo in moto, andiamo".
  20. Qualcosa in merito a ciò! Alleluia! Che cos'è? C'è un abisso qui dentro che chiama un altro abisso. Fratello, io credo che quando c'è un abisso qui dentro che chiama, c'è un abisso là fuori che risponde. Finché c'è fame in un cuore umano, per uscire e fare qualcosa per Dio, ciò mostra che c'è qualcosa che preme, scende in noi. Noi siamo vicini alla cosa, fratello. Ascoltate stasera! Io credo questo, nel Nome del Signore, che le cose che abbiamo fatto sono piccole cose in confronto a ciò che Dio ha stabilito di fare proprio ora. Voi state per sentire cose grandi.
  21. Io vedo Giosuè ora, lui sta lì in piedi. Come attraverserà il fiume? Guardateli. Dunque, essi non avevano arcate, grandi costruttori di ponti, acciaio e materiale, oppure legna con cui costruire ponti, in quei giorni. Essi non li avevano con loro. Tuttavia Giosuè guardò attraverso il torbido Giordano, guardò indietro e vide queste decine di migliaia di Giudei, disse: "Dio farà una via!" Dio glielo aveva promesso.
  22. E se Dio promette, Dio manterrà la Sua Parola. Se Dio ha promesso di guarirti, Egli lo farà. Se Dio ha promesso di darti lo Spirito Santo, Egli lo farà. Tu vieni semplicemente e ravvediti e sii battezzato nel Nome di Gesù Cristo, e credi in Lui, e osserva ciò che accade. Proprio così, tu sarai riempito con lo Spirito Santo! Dio è vincolato alla Sua Parola. Egli non può ritirare la Sua Parola. Egli deve mantenere la Sua Parola, per essere Dio. Egli deve farlo.
  1. Ora notate Giosuè stare lì in piedi, guardava tutt'intorno.
  2. Noi staremo pure là, uno di questi giorni. Ci troveremo lì alla fine della strada, nel torbido Giordano. Tu sei in buona salute stasera, amico, può darsi che non c'è niente che non va con, te. Tuttavia uno di questi giorni il dottore verrà nella tua stanza, e dirà: "Non c'è altro che possa essere fatto". Quei giorni di gioventù sono passati. Qualcosa ti ha colpito. Il dottore dice: "Non c'è niente che possa essere fatto. Mi dispiace. Lei è una giovane donna", un ragazzo, vecchio o giovane, chiunque esso sia: "tuttavia non c'era niente che possa essere fatto", uscendo dalla stanza, tu sentirai il freddo vapore della morte aleggiare nella stanza, quel vecchio Giordano apparirà torbido e burrascoso.
  3. Allora ti troverai come Giosuè, egli guardò, c'era l'Arca del patto posta sul colle, che va a mettersi nel mezzo. Egli aveva Qualcosa che sarebbe andata a mettersi tra lui e le loro difficoltà.
  4. E, stasera, noi abbiamo l'Arca, Cristo Gesù, il Quale sta tra noi e la morte. Uno di questi giorni quando l'ultimo respiro lascerà il nostro corpo, io voglio correre giù al fiume, e dire: "Ritirati Giordano, io sto passando per vedere il mio Signore". Credo che la Stella del Mattino uscirà, giù attraverso la valle dell'ombra della morte, illuminando la via, e lo Spirito Santo stenderà due ali lucenti attraverso il Giordano e porterà le nostre anime stanche in una Terra migliore. Amen. Ora notate questo.
  5. Dunque, quando Giosuè guardò, prese l'Arca del patto, parlo loro, disse: "Radunatevi qui fuori, santificatevi per domani, e preparatevi, perché vedrete la Gloria di Dio". Dunque sapeva che Dio era con lui.
  6. Allora prese i sacerdoti, ed essi misero Dio davanti; l'Arca davanti ai sacerdoti, davanti la congregazione, li fecero stare dietro a una certa distanza finché l'Arca andava avanti.
  1. Fratello, sorella, se metterai Dio prima di ogni cosa in tutto ciò che fai sei vincolato a uscirne bene.
  2. Ed essi partirono, trasportando l'Arca. E quando i piedi dei sacerdoti si posarono dentro l'acqua, Dio fece ritirare il Giordano. Esso si ritirò. Egli stava dentro una Colonna, e Israele attraversò sulla terra asciutta. Edificarono il loro campo.
  3. Giosuè andava in giro, un paio di giorni dopo, esaminando il posto. Ogni cosa era chiusa lì, perché Dio aveva messo la paura su tutti loro, gli abitanti della Palestina fino a Gerico. Giosuè camminava, guardò, e vide Qualcuno. Egli sguainò la spada; disse... E quest'altro Uomo sguainò la Sua spada. Egli disse: "Sei Tu dei nostri, o dei nostri nemici?"
  4. Egli disse: "No, Io sono il Capo dell'esercito del Signore. Togliti i calzari dai piedi; perché il luogo dove stai è santo". Lì egli incontrò Gesù, faccia a faccia, il Capo dell'esercito del Signore. Ed Egli gli disse cosa fare, di marciare intorno alle mura, suonare la tromba, lanciare un grido, e le mura di Gerico sarebbero cadute. Ed essi presero il territorio della Palestina, si sistemarono lì dentro come Dio promise loro, poiché la promessa di Dio era per loro.
  1. Dunque, fratello mio, stasera noi siamo sulla strada per la Terra promessa. Fra pochi minuti immergeremo le persone dentro questa piscina per il battesimo, per la remissione dei loro peccati, credendo nel Signore Gesù. E voglio dire questo, se tu non hai reso sicura la tua chiamata ed elezione, in Cristo, possa tu farlo stasera. Tu dici: "Beh, fratello Branham, Dio non mi vuole, io non valgo niente". Sì, è vero.
  2. Non molto tempo fa mi trovai in un museo nel Tennessee, e guardavo diverse cose, e vidi l'analisi di un corpo umano, di un uomo che pesava 65 Kg. Sapete quanto valeva? Ottantaquattro centesimi, in chimica, ottantaquattro centesimi. Un corpo umano che pesava 65 Kg. valeva ottantaquattro centesimi, in chimica. Solo all'incirca calcio sufficiente per fare una certa cosa, e bianco di calce sufficiente per imbiancare un nido di gallina e così via, tu avevi solo una piccola cosa, ottantaquattro centesimi. Tuttavia se metti una pelliccia da cento dollari intorno a quegli ottantaquattro centesimi, alzano il naso e camminano cose se fossero qualcuno, un cappello da cinquanta dollari sulla cima di questi ottantaquattro centesimi. C'era un uomo che stava lì, disse: "Noi non abbiamo tanto valore, è vero, George?"
  3. Mi girai e dissi: "Amico, il tuo corpo non vale molto, ma tu hai un'anima che vale dieci milioni di mondi. Che ne è di ciò?" Egli mostrava i suoi muscoli, quanto era grande. Io dissi: "Che n'è di ciò?" Gli uomini amano vantarsi di ciò che sono.
  4. Non molto tempo fa, nell'Ovest, ebbi una riunione. Andai a casa per pranzare con un vecchio allevatore. Oh, e alcuni della sua gente erano stati guariti. Egli mi diede un assegno lì con il quale avrei potuto comprare quarantacinque di questi tabernacoli, se l'avessi voluto. Dissi: "Non voglio il tuo denaro".
  1. Howard, mio fratello, era con me, disse: "Billy, perché non hai preso quell'assegno?"
  2. Dissi: "Non voglio il suo denaro". Lasciami vivere alla giornata. Non vado dietro al denaro. Sono uno che serve il Signore Gesù.
  3. Egli stava là quando quella donna fu guarita laggiù, il Melikians, in California. L'avete visto qui nel giornale di Louisville. Quando vennero qui, due di quegli agenti, e portarono 500.000 dollari, e li offrirono a me quando vivevo in questa baracca con due stanze. Dissi: "Non li voglio persino guardare. Nossignore". "L'amore per il denaro è la radice di ogni male". Tenetevi lontani da quella roba.
  4. Questo allevatore uscì, disse: "Reverendo Branham?" Dissi: "Sì". Disse: "Vedi quelle montagne laggiù?" Dissi: "Sissignore". "Quanto pensi che siano distanti?"

Dissi: "Non lo so".

  1. Disse: "Esse si trovano a ottanta miglia". Disse: "Io possiedo quello, e al di là di quello. É il mio terreno da pascolo". Dissi: "Quello è meraviglioso".
  2. Disse: "Vedi quella città?" Disse: "Io possiedo la banca in quella città; possiedo tutto quel terreno lì intorno, e possiedo in questa direzione". Oh, lui possedeva tutto!
  3. Si fermò nella sua piccola "station wagon". Io lo guardai, un uomo davvero simpatico. Misi la mia mano sulle sue spalle, dissi: "Fratello, voglio farti una domanda". Egli disse: "Benissimo".
  4. Dissi: "Guarda in alto in questa direzione. Quanto possiedi in alto in quella direzione?" Vedete?
  5. Egli disse: "Fratello Branham, temo di non possedere nulla".
  6. Dissi: "Ecco dove sono posti i miei tesori adesso. Non ho niente quaggiù. Solo una piccola casetta in affitto, perché dovrei preoccuparmi? Stanno costruendo un palazzo per me lassù! Di rubini e diamanti, e argento e oro, i suoi scrigni sono pieni. Ed hanno ricchezze incalcolabili". Sissignore. Ecco dove sono poste le ricchezze, Lassù. E dove sono i tuoi tesori, li è pure il tuo cuore.
  7. Una volta raccolsero un'offerta per Gypsy Smith. E quando ritornarono sul retro dell'edificio, per uscire quella sera, c'era una povera ragazzina cenciosa che stava lì. I suoi vestiti erano strappati. Lei aveva qualcosa, disse che voleva vedere il signor Smith. Così Gypsy Smith disse: "Cosa vuoi, tesoro?"
  1. Lei disse: "Signor Smith, io non ho denaro da darti, tuttavia, circa un mese fa era Natale, e qualcuno mi diede un lecca-lecca. Ed io ti voglio tanto bene signor Smith!" Disse: "Il mio papà è stato salvato, ora lui non è più un ubriacone". Disse: "Ho pensato di portarti questo lecca-lecca".
  2. Il Signor Smith lo prese nella sua mano, le lacrime scorrevano lungo le sue guance. Le diede un colpetto affettuoso sulla mano, disse: "Tesoro, nella mia offerta di stasera ci sono migliaia di dollari in assegni, tuttavia questo è il più grande dono che ho ricevuto in mezzo a tutto ciò. Viene dal tuo piccolo umile cuore".
  3. Cosa avete stasera, amici, voi non avete niente, comunque. Perché non dai tutto ciò che hai a Cristo. Vieni, attraversiamo questo Giordano. Andiamo e prendiamo possesso della terra. Tu dici: "Beh, fratello, sai, io ho un buon lavoro in questa città. Appartengo ad una certa organizzazione in questa città". Cosa sei, comunque? Dai quello che hai a Lui. Raduniamoci qui intorno al Giordano e attraversiamolo stasera, passiamo nella Terra promessa. Possa il Signore aiutarci. Io prego affinché Egli lo faccia, mentre chiniamo i nostri capi.
  4. Desideravo predicare un pò più a lungo, ma sono rauco. Va tutto bene. Chiniamo i nostri capi un momento.
  5. Signore Dio, noi siamo in piedi vicino al Giordano stasera. Le vecchie torbide onde schizzano laggiù. Noi sappiamo che uno di questi giorni giungeremo laggiù. E io mi rendo conto che laggiù, davanti a ognuno di noi, c'è un grande buco nero, una grande porta profonda chiamata morte in cui l'uomo entra. E io so che ogni volta che il mio cuore batte mi trovo con un battito più vicino lì. E dovrò giungere lì, Signore. E ogni uomo o donna, ragazzo o ragazza qui dentro, dovrà giungere in quel posto. Quanto distanti ci troviamo, Tu solo lo sai. Tuttavia, Signore, non voglio giungere là come un vigliacco, non voglio giungere là gridando: "Signore dammi ancora alcuni giorni per pentirmi".
  1. Io voglio arrivare come un eroe. Voglio arrivare come il vecchio Paolo, dicendo questo: "Io conosco Lui nella potenza della Sua risurrezione". Non stringendo la mano a qualche predicatore, né mettendo il mio nome su un registro di chiesa, e alcune gocce d'acqua spruzzate sul mio capo. Voglio conoscere Lui nella potenza della Sua risurrezione, affinché, quando Lui chiamerà il mio nome, io spunterò di mezzo ai morti. O Dio, possa quello essere il desiderio di ogni cuore qui stasera.
  2. Se ci sono uomini e donne, ragazzi e ragazze qui, che non Ti conoscono nel gratuito perdono dei peccati, e hanno i loro nomi scritti nel Libro della Vita dell'Agnello, possano prendere la loro decisione proprio ora. Concedilo, Padre. Noi amiamo la gente. E Tu hai rivendicato i Tuoi servizi dappertutto. E noi sappiamo che Tu sei qui.
  3. E pensiamo a Israele che attraversa il Giordano. Perché? Tu l'avevi promesso loro, Tu l'hai dato loro.
  4. E Tu lo dai a noi. Signore, possiamo noi levarci e andare a prendere possesso delle nostre proprietà stasera. Concedilo, Signore.
  5. Mentre abbiamo i nostri capi chini. Mi chiedo se c'è una persona qui dentro stasera che vorrebbe dire: "Fratello Branham", sinceramente dal nostro cuore, "io voglio passare il Giordano. Voglio attraversarlo, tuttavia non sono ancora proprio a posto. Io non sono pronto per passare. Mi dispiace incontrare il Signore nella mia condizione. Voglio alzare la mia mano e dire: "Prega per me fratello Branham". "Vuoi tu farlo?" Io lo farò. Alza la tua mano. Chi sei tu? Dio ti benedica. Mani alzate dappertutto! Qualcun altro che alzi la mano: "Fratello Branham, prega per me". Dio ti benedica, signore. Dio ti benedica, sorella. Dio ti benedica, piccola donna. Dio ti benedica, ragazzo. Dio ti benedica, signore. E tu là in fondo. Benissimo, qualcun altro alzi la mano.
  6. Ora osservate, gente, questa potrebbe essere l'ultima riunione del Vangelo in cui ti troverai. Quando vado via e poi ritorno, mia moglie mi dice: "Billy, conosci il tal dei tali?" "Sì".
  7. "Loro sono morti. Questo è stato ucciso. Quello ha avuto un attacco di cuore".

"Oh, non intenderai dirlo?" "Sì".

  1. "Oh!" Io penso: "Oh, ricordo che una volta feci una chiamata all'altare, e vidi quell'uomo seduto là. Io lo volevo a.  Meda, dissi: 'Qualcuno sa.  era salvato?'"
  2. "No, egli è morto proprio all'improvviso, veniva dal lavoro. Cominciò a mettersi le scarpe, ed è morto. Quello fu ucciso in un incidente. Quello non si è più risvegliato dal suo sonno, è andato a letto una sera e non si è più risvegliato".
  3. Io penso: "Oh, predicai a quell'uomo, quella donna, anche a giovani persone".
  4. Ora, non valutare male le cose, amico. Sei veramente un peccatore stasera? Adesso ascolta, se tu non sei nato di nuovo, allora sei ancora lontano da Cristo. Vuoi tu riceverLo? Se lo vuoi, quanti di voi vogliono accettarLo? Non abbiamo posto qui, credo di no, per una chiamata qui intorno all'altare. Tuttavia se volete soltanto alzarvi in piedi, e dire: "Fratello Branham, alzandomi in piedi, do questa testimonianza, voglio accettare Cristo proprio ora come mio Salvatore. Voglio allontanarmi da questa vecchia condizione in cui vivo".
  5. Vuoi essere abbastanza onesto nel tuo cuore, per alzarti in piedi? Chi sarà il primo a farlo, dica: "Io voglio accettare". Dio ti benedica, fratello. Ci sono tre uomini in piedi, solo uomini. Dio ti benedica, signora. Rimani in piedi se lo vuoi, signora, se lo vuoi. Dio ti benedica. Qualcun altro. Dio ti benedica. Dio ti benedica, figliuolo. Qualcun altro. Dio ti benedica, signore. Qualcun altro si alzi in piedi, dica: "Io voglio accettare Cristo proprio ora. Voglio uscire dalla mia condizione". Dio ti benedica, signore. Qualcun altro. Dio ti benedica tu con la mano alzata, lì in fondo con il bambino. Dio ti benedica: signora. Rimanete in piedi. Qualcun altro si alzi proprio rapidamente ora. Che ne è qui, e alcuni di voi ragazzi quassù? Tu, giovane signora, Dio ti benedica, sorella. Dio ti benedica. Il rimanete in piedi, se volete. Dio ti benedica, ragazzina. Qualcun altro che vuole accettare Cristo, alzati. Proprio così. Dio ti benedica. Dio ti benedica. Alzati in piedi. Qualcun altro dica: "Io voglio accettare Cristo proprio ora. Voglio che ti ricordi di me, fratello Branham, proprio ora". Volete alzarvi in piedi? Vi aspetto. "Io voglio accettare Cristo". Sai che sei un peccatore, oppure è il dubbio giusto…?... Fratello Branham…?... questo pomeriggio...?... Cosa...?... [Il Fratello Branham continua il servizio all'altare, le parole non sono comprensibili. - Ed.]
IN ALTO