HOME PREDICHE PROFEZIE LIBRI TRATTATI BIBBIA BIOGRAFIA VIDEO FOTOGALLERIA CONTATTI

La predica Io Ho Udito Ma Ora Vedo di William Marrion Branham è stata predicata il 65-1127E La durata è di: 1 ora 55 minuti .pdf La traduzione VGR
Scaricare:    .doc    .pdf (opuscolo)    .pdf   
Leggere il testo in italiano e in inglese simultaneamente
Leggere il testo soltanto in inglese

Io Ho Udito Ma Ora Vedo

  1. Accomodatevi. È buono essere di ritorno di nuovo stasera. Riconoscenti abbiamo questa opportunità di nuovo di servire il Signore. E dopo avervi trattenuti tanto a lungo ieri sera, sento che non sarebbe giusto trattenervi di nuovo a lungo stasera.

2     Là in fondo ascoltando uno dei nostri fratelli associati, nel Signore, che è appena giunto dall'Indiana, è stato scosso da un sogno strano. Egli non è mai stato prima a Shreveport, in vita sua. Ma ha sognato, l'altra notte, che era venuto a Shreveport, non con la sua macchina. Ed è venuto con un... o è venuto in qualche posto, in una chiesa dove stavo parlando io. Disse, dopo che avevo predicato e pregato per gli ammalati, disse: "'Sta per accadere qualcosa'". Disse che egli "era tornato il giorno dopo". E disse, che egli "conosceva l'edificio, come appariva". Disse: "C'è un—c'era un auditorio civico oltre la strada, ma essi non erano mai entrati nell'auditorio". Disse: "Era su questo lato, in un edificio di pietra che aveva in esso un'ala, e l'edificio è disposto proprio così". Ed il—il ragazzo è un sognatore, ho visto i suoi sogni e so che sono veri.

3     E disse—e disse: "Poi l'ultima sera" che io "stavo parlando e pregando per gli ammalati". E dissi: "'Qualcosa si prepara ad accadere'. E risuonò come uno scoppio di tuono". E disse: "Le persone cominciarono a gridare". E disse: "Mentre il tuono cominciò ad andar via, ebbene", disse: "Si fece una voce, e cominciò a parlare". Dice: "Quel parlare stava procedendo, che attraverso questi tralicci (delle finestre quassù) venne la Gloria di Dio, che entrò, nella forma della Colonna di Fuoco". Lui non L'aveva mai vista. Ce ne ha sentito parlare, ma lui stesso non L'aveva mai vista. E disse: "Essa era là, venne in quel modo attraverso le finestre, e formò quella Luce come vedete nella fotografia, proprio al di sopra dell'uditorio qui". E disse: "Essa stava rombando qualcosa". E disse che io "mi alzai, e dissi:

'Quello è l'Iddio Geova'".

4     E disse che lui "è stato ricordato di (quando pensava ad Essa) quando Mosè chiamò il… condusse il popolo fuor d'Egitto. Ed essi dissero: 'Che sia Mosè a parlare. E non Dio, affinché non moriamo'".

5     Egli disse: "Stavano tutti sul pavimento, le mani alzate, gridando". Disse che lui "stava gridando pure: 'Signore Iddio, Ti amo! Ti amo!'" E sua moglie lo scosse e lo svegliò.

6     Lo vedo proprio ora che scende lungo la corsia, il Fratello Jackson, un ex predicatore Metodista. Ed egli ne fu tanto disturbato, che venne; e quando entrò disse che egli "era tanto sbalordito", esattamente nel modo in cui lo aveva visto in un sogno. Non so cosa significa. Il Signore me lo ha nascosto. Ma potrebbe accadere qualcosa, visto che il Fratello Jackson lo ha sognato, conoscendolo come un vero—vero uomo onesto, servitore di Dio.

7     Ed io—io so che lui ha fatto dei sogni, è venuto da me, ed il Signore mi ha dato l'interpretazione, che avverrebbe perfettamente in quel modo. Una volta, anche per la mia partenza in Arizona, lui ne ebbe il sogno.

8     E lui ne è disturbato moltissimo. È con sua moglie, l'ha portata. Ella deve partorire presto, ed il solo modo che potesse partire era con l'aereo. Non aveva un soldo per venire, e qualcuno gli ha dato il denaro. E quindi ciò è piuttosto messo a posto misteriosamente, così potrebbe accadere qualcosa; noi lo speriamo. Non sappiamo quello che il Signore ci provvederà.

9     Ora, siamo grati al Signore d'essere in vita nel giorno in cui viviamo, appena prima della venuta di Gesù. Come ho detto prima, è il tempo più grandioso di tutta la storia. Preferisco vivere proprio ora che in qualsiasi tempo, per… sulla terra.

10    Vedo qui davanti a noi, di nuovo stasera, è il mio buon amico, il Fratello Dauch. Ho fatto menzione di lui nell'auditorio stamane. Il Fratello Dauch compie oggi novantatrè anni, che benedizione è questo. Con la sua vita egli ha contribuito alla gloria e alla lode di Dio, novantatrè oggi. "Buon Compleanno" a te, fratello mio! E so che ci sono molti intorno al paese dove sono in ascolto stasera, essi augurano pure al Fratello Bill Dauch un "Buon Compleanno". Lui è un vero amico personale di Oral Roberts, molti, ha aiutato molti nella via del Vangelo, ed altro. È un nostro grande amico.

11    Sono lieto di vedere il Fratello Mann qui, un altro predicatore Metodista seduto qui, salvato e battezzato con lo Spirito Santo, e nel Nome di Gesù Cristo. Egli è pure uno dei nostri associati dell'Indiana. E credo che il Fratello Hickerson è seduto qui accanto a lui, uno dei nostri diaconi di Jeffersonville, Indiana (stanno ascoltando lassù stasera). E credo che il Fratello Weeler, uno dei diaconi che sono qui da qualche parte. Ed io—io non l'ho individuato proprio ora, qualcuno ha puntato il dito sopra ed io lo raggiungerò tra un po'; seduto in fondo, proprio in fondo sulla destra, sì.

Fratello Banks Woods, se sei in ascolto stasera, tuo fratello era qui ieri sera. L'ho visto mentre uscivo, il Fratello Lyle. Testimone di Geova; fu convertito tutto il gruppo. Lyle è stato portato dentro a causa di una visione del Signore.

12    Lyle era seduto nella barca quel giorno, quando il giorno precedente gli fu detto che "qualcosa" sarebbe "accaduta riguardo ad una risurrezione di vita". Anche lui fu un vero Testimone di Geova! Ma quel mattino, seduto lì, che pescava, ed aveva preso… Ebbene, aveva un grossissimo (quella moda del Kentucky, sapete)... un grosso amo e un pesciolino molto piccolo aveva abboccato. E lui aveva tirato le branchie le visceri e tutto fuori e gettato nell'acqua (un pesciolino persico), e disse: "Ebbene, piccolino, ti sei giocato tutto quello che avevi". Il piccolo… gettandolo bruscamente sull'acqua, morto, il vento lo spinse tra delle ninfee.

13    Ed il giorno precedente, seduto, dissi: "Lo Spirito Santo mi ha detto che 'ci sarà una risurrezione di una creaturina'. Forse ci sarebbe un—un gattino, quando torno a casa, poiché appena."

14    Quando stavamo cercando di dissotterrare un po' di esca per pescare, il Fratello Woods ed io, il quale è in ascolto stasera, la mia figlioletta che è una signorina seduta qui, che è fidanzata con questo soldato allampanato. Mentre essi… Lei si avvicinò e disse: "Papà." Lei e l'altra ragazzina, dissero: "Noi." Ora, chiunque può avere qualsiasi specie di animale da compagnia che si desidera, ma di certo non gradisco un gatto, così lei… né nessun Branham. Così noi… ella disse: "Oh, abbiamo trovato un povero gatto qua fuori, Papà. Ha— ha—ha mangiato qualcosa ed è… qualcuno lo ha avvelenato, ed è tutto gonfio". Disse: "Papà, morirà ben presto, possiamo metterlo in una cassetta e tenerlo un paio di giorni?"

15    Dissi: "Fatemi vedere il gatto". Ebbene, andarono a prendere il gatto. Vidi ciò che avrebbe avuto luogo, così le diedi una scatola. Ed il mattino seguente, c'erano lì circa sette o otto gattini, sapete. Così il mio figlioletto, Joe, ne prese su uno, lo strinse e lo fece cadere al suolo; e proprio—proprio. l'animaletto giaceva lì dimenandosi intorno ed intorno, lo fece morire.

16    Ed io dissi al fratello del Fratello Lyle, dissi: "Sai, può darsi che sia quel gattino che venga risuscitato, come abbiamo visto al Signore fare cose simili".

17    Il Fratello Lyle, era nuovo nella via. Lo Spirito Santo gli aveva detto che lui era sposato, e quello che aveva fatto, ed i mali che aveva fatto, le cose che aveva fatto. Ebbene, egli pensò che il Fratello Banks mi stava raccontando quelle cose. Ma quando Esso davvero rivelò, e gli disse quello che aveva fatto la sera precedente, quello fu—quello fu troppo per lui. Lui non riusciva a capirlo.

18    Poi, il mattino seguente...  Mentre pescavamo tutta la notte, col pesciolino, ne stavamo pigliando alcuni per esca. Ma lui semplicemente gettò quel pesciolino nell'acqua, rabbrividito, floscio. Circa mezzora dopo eravamo seduti lì, ed io ero. Dissi: "Fratello Lyle, hai lasciato il pesce inghiottire l'amo fin dentro lo stomaco. Capisci?" Dissi: "Prendi la lenza qui, rivoltala, l'esca in questo modo, non appena la tocca", dissi: "allora lo tieni e poi lo porti dentro". Dissi: "Egli… non lo tirare fuori in quel modo, non lo mandare giù, tu afferra il pesce".

19    Egli disse: "Bene." Aveva una grossissima lenza appesa, disse: "Questo è il modo in cui facciamo", così.

20    Quindi, circa in quel momento, udii Qualcosa giungere dalla cima della montagna lassù, un turbine, che vorticava in giro e in giro. EccoLo scendere in quel modo, e lo Spirito di Dio venne sulla barca, disse: "Alzati in piedi". Disse: "Parla a quel pesce morto. Di': 'Io ti ridò la vita'".

21    E a quel pesciolino che era steso là da mezzora, con le visceri e le branchie in bocca. Dissi: "Pesciolino, Gesù Cristo ti ridona la tua vita. Vivi nel Nome di Gesù Cristo". Diede uno scatto sul dorso, e se ne andò attraverso l'acqua il più energicamente possibile.

22    Fratello Lyle, sei qui da qualche parte? Io—io ti ho visto ieri sera. Sia dentro, fuori, o dove si trova, se riesco a vederti alza la mano. [Qualcuno nella congregazione dice: "Nella balconata"—Ed.] Cosa dite? Nella bal-... Oh, sì, su in fondo nella balconata, attraverso la finestra, là in fondo. Ecco l'uomo, un Testimone di Geova.

23    Egli disse: "Fratello Branham!" Era tutto eccitato, disse: "Uh, è—è buono essere qui. Non è vero?" Disse: "Uh-uh, pensi— pensi—.Uh, pensi che intendeva me, che—che—che, che ho chiamato quel pesciolino, che dissi: 'Ti sei giocato tutto quello che avevi'?" Disse: "Quello—quello—quello significava qualcosa per me?"

24    Io dissi: "No, no, è solo una conferma". Lui ne era tutto sconvolto.

25    Bene, siamo andati avanti, e voi vedete quelle cose che accadono, sapendo… Ora, pensate, cosa doveva mostrare ciò? Avevo molti piccoli fanciulli spastici per cui pregare, sulla mia lista di preghiera, ma quando venne la visione fu per un pesciolino lungo quasi così, lungo circa due o tre pollici. Sembrava che l'amo fosse grosso quanto il pesce, ma ciò di cui si trattava era di mostrare che Dio guarda pure le piccole cose. Capite?

26    Un giorno quando i lebbrosi ricoprivano tutto il paese, Egli usò la Sua potenza e pose una maledizione su un albero. Esso cominciò ad imbianchirsi, quando c'erano persone distese dappertutto bisognose di quella potenza di guarigione. Ma, capite, Egli voleva mostrare che Egli è Dio al di sopra di tutto, sia piccolo che grande, qualsiasi cosa sia. Egli è ancora Dio al di sopra di tutte le cose, di tutta la creazione. Così noi Lo amiamo perché. Questo—questo ci concede di sapere, che se Egli è interessato a parlare la Parola di vita in un pesciolino insignificante che giaceva lì morto, sull'acqua da una mezzora, Egli può di certo un giorno o l'altro parlare la Vita nei Suoi figlioli. Poco importa se il vostro corpo non sia altro che un cucchiaio di polvere, Egli parlerà, e noi qualche giorno Gli risponderemo. Egli è l'Iddio che è interessato a tutto, a tutto quello che facciamo, a tutto quello che diciamo, ogni cosa. Egli è interessato.

Ora chiniamo i capi, dappertutto.

27    Mi chiedo ora, prima che preghiamo, se c'è qualcuno stasera che è interessato a Lui, ma non avete ancora le vostre prenotazioni per l'altro Paese dove Lo vedremo. Sapete, non potete entrare senza prenotazioni. E se non le avete ancora fatte, ma vi piacerebbe essere ricordati ora in preghiera, che ogni cosa sia messa a posto fra voi e Dio stasera, vorreste alzare la mano; diciate: "Ricordati di me, Signore"? Siete... lasciate che Lui veda la vostra mano. Dio accordalo.

28    Padre Celeste, mentre stiamo stasera tra i vivi e i morti; e queste cose che stanno accadendo in questi giorni, misteriose, certo che sono misteriose; ma Dio, Tu sai se esse sono vere o no, Tu sei il Giudice solenne dei cieli e della terra. E noi diciamo questo, Signore, per incoraggiare le persone (alcune delle cose che Tu ci hai mostrato), affinché possano essere incoraggiati ad amarTi e crederTi, servirTi, e sapere che non importa quanto sia piccolo il bisogno, buono o brutto, Tu lo vedi. Prego, Dio caro, che Tu benedica ognuna di quelle mani stasera, e l'anima e lo spirito che hanno motivato che quella mano si alzasse. E prego, Dio, che questa sia la sera in cui siano fatte le loro prenotazioni per quel Paese al di là del fiume. Accordalo.

29    Guarisci gli ammalati e gli afflitti, Signore, entrambi qui, tutti attraverso la nazione dove la—la—la trasmissione sta entrando mediante il telefono. Benedici quelli là fuori che non sono salvati, per tutto il tragitto dalla California a New York, dal Canada al Messico. Accorda, Signore, che ogni persona sotto il suono della nostra voce, stasera, sia salvata dai suoi peccati, guarita dalla sua malattia, a causa della Tua Presenza Divina.

30    E questo nostro Fratello Jackson, che ha viaggiato in aereo per tutte queste migliaia di miglia fino a qui, per essere qui perché qualcosa stranamente ha scosso il suo cuore; "Ed essi avranno dei sogni, e vedranno visioni". Dio caro, Tu lo hai tenuto segreto da me, ciò che questo significa; io non so. Ma se Tu ci visiti, Signore, prepara i nostri cuori ora per quella visita. Che possiamo rimanere in attesa, non sapendo quello che Tu farai, e non sapendo se Tu hai promesso di visitarci mediante questo sogno; noi non lo sappiamo. Ma stiamo—stiamo citando quelle cose che noi comprendiamo, che Tu hai promesso di visitare il Tuo popolo, e preghiamo che Tu renda Te Stesso reale per noi qui. Nel Nome di Gesù Cristo lo chiediamo. Amen.

31    Ora, stasera, dopo avervi trattenuti così a lungo ieri sera e stamattina, ed io quasi sto diventando un po' rauco. Ho un piccolo parrucchino che porto sul punto calvo qui quando predico. Ma questa volta l'ho dimenticato, e quest'aria, che scorre attraverso queste finestre, ha cominciato a darmi un—un po' di raucedine. Io solevo...  dovevo concludere le riunioni, ma da quando porto quello, allora non mi preoccupa più, semplicemente continuo. E l'ho dimenticato, ed è… Io ho… lo sento un po', così le vostre preghiere saranno apprezzate. Ed ora, questi sono due servizi al giorno, che essi sono… che diventano quasi… Sapete, quando si sono fatte molte miglia, ciò… lo si sente.

32    Così ora a voialtri in California, e lì in Arizona, noi tutti inviamo saluti attraverso la nazione. Il Fratello Leo ed il gruppo che sta aspettando il Signore a Prescott, sono ora invitati, e voialtri tutti nei dintorni di Phoenix, una settimana da stasera, saremo lì a Yuma al banchetto. Hanno già esaurito tutti i loro biglietti laggiù ed hanno preso un grandissimo auditorio, e non possono metterci le persone. Così venite per tempo, voi tutti, per—per riuscire ad entrare. Poi continueremo a Los Angeles da lì, il Lunedì prossimo… la Domenica prossima, Domenica sera. E così contiamo di vedervi tutti laggiù. Le ricche benedizioni di Dio riposino su di voi tutti.

33    A voi a New York, e a voi che siete lassù in Ohio e in luoghi diversi, fra breve voglio predicare al Tabernacolo il Messaggio de La Traccia Del Serpente (la bestia al principio, e la bestia alla fine). Billy per questo vi invierà un biglietto, quando lo diremo, il motivo che lo farò al Tabernacolo è perché come minimo durerà quattro ore o più.

34    Così ora... così voglio che voi qui, qui e in qualunque luogo siate ora, che andiate al Libro di Giobbe. Stranissimo Libro da cui predicare, ma voglio usare alcune note qui ora.

35    E poi, domattina, qui al tabernacolo, ci saranno i servizi della Scuola Domenicale al... A che ora cominciamo qui? [Un uomo dice: "Alle nove e mezza".—Ed.] Alle nove e mezza. E poi ho il privilegio di parlare di nuovo qui domani. E se il Signore vuole, volevo parlare sul soggetto.se Lui vuole, ora, come studiavo questo pomeriggio, per mostrarvi che: "C'è solo un luogo in cui Dio incontrerà un adoratore". Uh-huh, solo… E—e posso dirvi qual è quel luogo, e qual è il Nome di quel luogo, dove Dio incontrerà l'adoratore.

36    E poi, domani sera, chiederò un favore, cioè, per un servizio di guarigione. E io—io voglio un servizio di guarigione all'antica. E se il Signore vuole, voglio parlare su un soggetto che oggi mi ha allarmato… Quando il Fratello Moore ed io stavamo discutendo insieme, i miei preziosi fratelli, stavamo esaminando le Scritture. E quant'è stato piacevole stare con quei fratelli, come ai vecchi tempi. Ed egli disse: "Sai Fratello Branham, di tutto il predicare che tu abbia mai fatto qui per noi a Shreveport, L'Agnello E La Colomba fu uno dei messaggi più eccezionali che tu abbia mai portato qui a Shreveport". Disse: "Credo che con il tuo Messaggio così faticoso per te oggi, uno così tu non lo farai più".

37    "Quando manco Quello, manco il mio Messaggio". L'amore è il mio.

Caro Agnello morente, il Tuo Sangue prezioso Non perderà mai la sua potenza, Finché tutta la chiesa di Dio redenta Sia salvata, per non peccare più.

Da allora per fede, ho visto quel flusso Le Tue ferite fluenti colmano, L'amore redentivo è stato il mio tema E lo sarà finché io non muoia.

38    Domani sera, se sarà la volontà del Signore, voglio predicare su un soggetto di: Sulle Ali Di Una Colomba Bianca Come La Neve. Domani sera: "Il Signore che scende sulle ali di una Colomba", cioè, se il Signore vuole, se la mia voce non peggiora troppo. Ora… così, pregate per noi.

39    E poi voglio una riunione di preghiera all'antica come l'avevamo al principio, nessun discernimento, dare semplicemente un biglietto ad ognuno per cui vuole che si preghi. Ora, dovete avere un biglietto, quindi siate qui di buon'ora così Billy può darvi un biglietto e tenerlo pronto. Se non lo fate, le persone continuano a tornare indietro, e tornare indietro, e tornare indietro, e non c'è alcun termine alla fila. Tutti possono avere un biglietto. Voglio che il Fratello Jack stia presso di me nella fila di preghiera, come al solito, ed il Fratello Brown conduca a me le persone invece di Billy Paul. Io—io—io—io voglio—io voglio una fila di preghiera all'antica, e pregheremo come pregavamo anni fa.

40    Sono lieto stasera di avere un altro fratello associato con noi, mi sono appena guardato intorno ed allora l'ho riconosciuto e visto, alcuni minuti fa, il Fratello Gordon Lindsay, egli è uno dei vecchi veterani, che è stato con noi molto tempo fa. Ha fatto un grande lavoro, a stampare, sta stampando ora il mio libro: LeLe Sette Epoche Della Chiesa. Speriamo di avere pronto inoltre, I Sette Suggelli. Se gli capita di leggerlo prima di stamparlo, avremo un dibattito teologico. Riesco a percepirlo che arriva. Ma lui sa che io non sono alcun teologo. Così… Ma restiamo in attesa di domani sera. Se sei qui dentro, Fratello Lindsay, vieni qui domani sera. Se lo fai, vieni qui a stare con noi sulla piattaforma per una riunione di preghiera all'antica.

41    A quanti piacerebbe vedere di nuovo una di quelle riunioni all'antica, dove facciamo salire le persone? Questo sarà ottimo. Ora, per questo scopo dunque portate i vostri ammalati ed afflitti, domani sera.

42    Ora, se avete il Libro di Giobbe, il 42° versetto...  ovvero il 42° capitolo, e i primi sei versetti del 42° capitolo di Giobbe; molto strano. Fratello Ted Dudley, se sei in ascolto stasera, là a Phoenix, ti ricordi che tu ed io una volta parlando, circa una o due settimane fa, e ci siamo riferiti a questo? Ti dissi: "Un giorno o l'altro questo sarebbe divenuto per me un testo". E lo voglio usare stasera.

Allora rispose...  E Giobbe rispose al SIGNORE, e disse:

Ascoltate attentamente ora questa lettura.

Io so che tu puoi tutto; E che senza dubbio ciò che tu abbia deliberato, non può essere impedito.

Chi è costui, che oscura il consiglio senza scienza? perciò, io ho dichiarata la mia opinione, ma io non intendeva ciò ch'io diceva; son cose meravigliose sopra la mia capacità, ed io non le posso comprendere.

Deh! ascolta, ed io parlerò; Ed io ti farò delle domande, e tu insegnami.

Io avea con gli orecchi udito parlar di te; Ma ora l'occhio mio ti ha veduto.

Perciò io riprovo ciò che ho detto, e me ne pento in su la polvere, ed in su la cenere.

43    Voglio ora prendere un testo da quel 5° versetto.

Io avea con gli orecchi udito parlar di te; Ma ora l'occhio mio ti ha veduto.

Possa il Signore benedire la Sua Parola.

44    Giobbe, prendiamo un po' della sua vita. Giobbe era un profeta, era un uomo che visse addietro prima che fosse scritta la Bibbia. È stato stimato che Giobbe era uno dei Libri più vecchi della Bibbia, poiché Esso fu scritto prima che fosse scritta la Genesi. Giobbe, questo grande guerriero e profeta, era un—un uomo potente nel suo giorno. Senza dubbio che lui era stato educato ed aveva servito il Signore tutta la sua vita. Ed aveva vissuto una tale vita valorosa per le persone, che tutti avevano rispetto di lui.

45    Ma lui era giunto ad un punto in cui proclama qui, essere tentato dal Signore. Ma a me piacerebbe usare la parola, essere "messo alla prova" dal Signore. E veramente: "Ogni figlio che viene a Dio deve prima essere messo alla prova, provato, figlio addestrato". E poi se il test diventa duro, e pensiamo che è troppo duro e non vogliamo ascoltare (badate), allora Egli disse che noi "diventiamo un figlio illegittimo, e non un figlio di Dio". Poiché, non c'è nulla che può allontanare un vero figlio di Dio nato di nuovo dal suo Genitore, vedete, egli è parte di Lui. Non potete più rinnegarlo, perché rinnegate voi stessi. Capite, avete avuto l'esperienza, siete stati addestrati e messi alla prova.

46    Ed ora, quest'uomo essendo un profeta, aveva avuto accesso alla grazia di Dio, ma Giobbe non aveva una Bibbia da leggere. Egli… La Bibbia allora non era scritta, ma lui aveva accesso a Dio per rivelazione e per visione. Quello accadde prima che la Bibbia fosse scritta.

47    Ora, scopriamo, e prendiamo un po' della sua vita, quando Dio lo benedisse e lo rese un grande uomo. Ebbene, anche tutti lo rispettavano, anche la sua saggezza, era divenuto così grande. La sua ispirazione da Dio lo aveva confermato essere servitore di Dio, tanto chiaramente, tanto che le persone venivano da ogni luogo per udirlo. Ed allora Satana cominciò ad accusare quest'uomo. Ed è così che fa con ogni servitore di Dio ispirato, Satana è sempre là per accusarlo di ogni cosa che lui fa che non è giusta.

48    E, ora, scopriamo la sua vita e le sue prove, e la sua grande fede. Perfino Gesù, quand'Egli venne sulla terra, Si riferì alla pazienza di Giobbe. Egli disse: "Non avete letto della pazienza di Giobbe?" La fede aspetta con pazienza che la Parola promessa sia adempiuta.

49    Ora, notiamo qui che Giobbe, dopo che ebbe attraversato le sue prove, tutte le sue afflizioni… Lui aveva una bella famiglia, che gli fu tolta. Aveva buona salute, che gli fu tolta. Tutto quello che possedeva in questa vita gli fu tolto. Ed egli sedette su un cumulo di cenere, con un pezzo di coccio si grattava le ulceri. Ed anche sua moglie gli parlò contro dicendo: "Perché non maledici Dio, e muori?"

50    Egli disse: "Tu parli come una donna stolta". Disse: "Il Signore ha dato, ed il Signore ha tolto, benedetto sia il Nome del Signore!"

51    Ora, Satana si era accostato davanti a Dio, perché lui potrebbe venire davanti a Dio, ed accusare i Cristiani (ovvero, i credenti) continuamente. Così lui accusò Giobbe di molte cose, e disse che "Giobbe, la ragione per cui poteva servire Dio, era perché tutto gli andava bene". Disse però: "Se Tu lo darai nelle mie mani, farò sì che lui Ti maledica in faccia".

52    Voglio che notiate la fiducia che Dio ebbe in un credente. Capite? Egli è... In altre parole, Dio disse a Giobbe… ovvero disse a Satana, in questo modo: "Non ci riuscirai! Egli è uno giusto che è giustificato. È un buon uomo. Egli… uno simile a lui non c'è in tutta la terra". O che uomo; che Dio Stesso direbbe al Suo nemico: "Il Mio servitore è così perfetto, che non c'è un altro uomo sulla terra come lui". Oh! Se potessimo soltanto essere quel tipo d'uomo! Affinché Dio potrebbe conferirci quella fiducia! Cosicché sappia che noi non ci distorceremo dalla Sua Parola né dal Suo Essere, in alcun modo! Restare proprio saldi, ed Egli può porre la Sua fiducia in noi.

53    Ora, Giobbe era un uomo che eseguiva i comandamenti di Dio alla lettera, esattamente. E Satana lo sapeva, ma disse: "Se Tu me lo darai farò sì che Ti maledica in faccia".

54    Così Dio gli disse: "Ebbene, egli è nelle tue mani, ma non prendergli la vita". E Satana perfino abusò di questo più che poté. Gli prese ogni amico, e tutto quello che aveva, quasi la sua vita completa, ma non poté prendere la sua vita. Eppure Giobbe teneva ancora duro, non c'era alcun tirarsi indietro.

55    Vedete, quando un uomo o una persona è una volta realmente venuta in contatto con Dio, con quella genuina fede rivelata che "Dio è!" Non c'è nulla, in nessun tempo, nessun dove, che può mai separare quell'uomo dal suo Dio. Credo fu Paolo che disse: "Non c'è alcun conflitto, né fame, né pericoli, neanche creature viventi, né morte, né nulla che può separarci dall'amore di Dio che è in Cristo Gesù". Voi siete ancorati al sicuro in Lui perché siete stati ordinati a quella Vita.

56    Ma Satana pensava di poterlo travisare un po', e ammanettarlo e farglielo fare. Ma, vedete, Giobbe con la sua perfetta rivelazione di Dio, e Chi Dio era, e come Dio lo amava, egli attese! Non importa quali fossero le circostanze, egli attese affinché la sua fede fosse rafforzata, poiché aveva avuto un contatto con Dio, una rivelazione. Di cui ho parlato ieri sera.

57    Ora, quando gli ammalati che sono nell'edificio, gli storpi, o voi che avete bisogno di Dio, quando potete ricevere quel genere di rivelazione che voi siete "giustificati", quando siete davvero giustificati nell'esigere la cosa che cercate, e credete che "Egli è un rimuneratore di coloro che Lo cercano diligentemente", allora non c'è nulla che può separarvi da quella fede che è ancorata in voi. Capite? Ma, prima, deve esservi rivelato.

58    Qualcuno non molto tempo fa, un gruppo d'uomini, uno di loro che è in ascolto stasera, e mi disse, disse… Io continuavo a dir loro: "Andate nel Kentucky, laggiù c'è il petrolio". Io sapevo che c'era, l'ho visto in una visione.

59    Ebbene, il Fratello Demos e gli altri per un bel pezzo non ci andarono. Dopo un bel po', infine, dissero… Dopo che era subentrato il Texas. Ed essi dissero: "Ci andremo ora".

60    Io dissi: "Avreste dovuto andarci molto tempo fa". Ma non l'avevano fatto.

61    Demos disse: "In questo ho fatto un grosso sbaglio, a non fare questo, Fratello Branham".

62    Dissi: "Se tu ci fossi andato, lo avresti avuto tutto".

63    Ebbene, essi non vollero dare ascolto. Poi la prima...  allora prima che quella sera partissimo... Il—il luogo in cui avemmo il pranzo. Lo Spirito Santo mi mostrò una grossa fessura nella terra, e dentro quella fessura era piena di petrolio, e questi straripamenti nel Kentucky erano solo piccoli strati di petrolio da cui loro stavano pompando, questo però veniva dal flusso principale. Ed io dissi: "Fratello Demos, si trova lì".

64    Così essi andarono a cercarlo. Dissero: "Vieni giù a dirci dov'è il—dov'è il pozzo del petrolio".

65    Dissi: "Oh, no! No! No!"

66    Vedete, noi non usiamo il dono di Dio per commercio. No! No! Egli poteva dirmi dove si trovava, ma io non ho alcun bisogno di questo. Non avrei neanche abbastanza fede da chiederGlielo. Capite? Se ne avessi bisogno, credo che se Glielo chiedessi, Egli me lo direbbe. Ma per prima cosa, vedete, i vostri motivi ed i vostri obiettivi devono essere giusti. Dovete avere dei motivi per questo. Dio non concede queste cose solo perché le chiedete. E non potete chiedere in fede a meno che non ci sia un vero obiettivo per questo, che sia nella volontà di Dio. Vedete, se volete stare bene, per che cosa volete stare bene? Capite, se volete essere guariti, qual è la ragione che volete essere guariti? Cosa state dicendo a Dio? Cosa volete fare con la vostra vita quando venite guariti? Vedete, ci deve essere… dovete avere un motivo e l'obiettivo, e questi devono essere giusti secondo la volontà di Dio. Ed è allora quando la fede vi viene rivelata, e Dio per Sua grazia sovrana pone là dentro quella fede, allora è fatta. Capite? Capite ora?

67    Ora, per rendere vera quella Parola, quando i fratelli scesero là, essi… un tizio passò di là e comprò un mucchio di roba e vendeva proprietà superficiarie, e truffava l'altro in questo modo. Dissi: "Vedete, così non funzionerà". Ora solo per rendere certa la profezia, all'interno di cento iarde da dove questi uomini stavano scavando i loro pozzi, un uomo trovò il grande pozzo di petrolio ad eruzione spontanea. Ed è lì, millecento barili di petrolio in mezza giornata, o qualcosa del genere o altro in quel modo; butta fuori ancora, dritto in quel flusso principale. Ma solo per valutare la profezia, la Parola che era stata detta per cui esso era là, era là. Gli altri si prosciugarono quasi tutti, dappertutto attraverso il Kentucky. Piccole pozze, le pompano per un po', e passano. È solo lo straripamento da questo. Capite?

68    Ma, a causa dell'egoismo che c'era in mezzo a ciò, gli obiettivi erano errati, ingaggiando un mucchio di sciocchezze "ciò sarebbe in questo modo", quando essi promisero che lo avrebbero fatto per il Regno di Dio, però pare che ciò fosse per se stessi. Capite?

69    E non funzionerà, nessuna cosa egoista funzionerà. I vostri motivi e obiettivi devono essere esattamente e perfettamente giusti, allora avete fede, per chiedere. "Se il nostro cuore non ci condanna, allora abbiamo fiducia". Capite? Vedete, dobbiamo avere fiducia. "Io voglio questo per l'onore e la gloria di Dio". Allora la fede ha un—un canale in cui muoversi; se non è così, allora avete fede mentale ed intellettuale, e non fede genuina da Dio. Quella fede intellettuale non vi porterà da nessuna parte. Potrebbe emozionarvi, ma non vi porterà la guarigione che voi cercate.

70    Così, Giobbe che verifica se stesso con la fede genuina che Dio gli aveva dato per cui lui era "giusto", per cui lui aveva fatto tutto quello che Dio gli aveva richiesto di fare. Ora quando si pregherà per noi, per le nostre malattie, mi chiedo se abbiamo fatto ogni cosa che Dio ci richiede di fare. Abbiamo noi seguito ogni iota della Scrittura? Abbiamo dato a Lui i nostri cuori e le nostre vite al servizio? Qual è la ragione che volete essere guariti? Ecco perché non potete ricevere abbastanza fede, capite, perché forse non avete fatto questa cosa a Dio sinceramente dal vostro cuore. Come fece Ezechia, diede a Dio la ragione, egli voleva mettere il suo—suo regno a posto. E Dio gli rimandò il Suo profeta e gli parlò, ed egli sarebbe stato guarito. Capite? Ma, prima dovete avere quelle cose fatte bene.

71    Quindi poi non appena andate in questi luoghi e sapete che vi è stato rivelato tramite la Parola di Dio, tramite rivelazione, tramite la Parola che Dio richiede che voi facciate, allora avete fede, fede genuina.

72    Ora, come Abrahamo quando aveva novantanove anni. Credo, Genesi 17. Dio apparve a questo vecchio, ora, novantanove anni, quando ne aveva quasi cento, il quale era stato tutti questi anni ad aspettare quella promessa. Egli gli apparve nel nome di El Shaddai, il "Pettoruto". E che incoraggiamento fu, eppure la promessa non era allora adempiuta. Ma: "Abrahamo, Io sono l'Iddio Onnipotente, El Shaddai, 'Colui che da' la forza, l'Iddio Pettoruto'".

73    Come vi ho detto prima, come il piccolo bambino che si agita, ed è malato, e piange, e giace sul seno di sua madre. Ed allatta la sua forza da lei, perché mentre sta allattando è soddisfatto, poiché il solo accesso che ha e di cui sa è il seno della mamma. Non conosce alcuna dose di medicina. Voi potreste dargli una dose di medicina, lui strillerebbe e piangerebbe. Fategli un'iniezione sul braccio, ed egli farebbe baccano. Ma il solo accesso per soddisfarlo è il seno della mamma.

74    Ed Egli disse: "Abrahamo, tu sei vecchio, il tuo vigore è stremato, le tue braccia sono disseccate, la tua virilità non è più, ma Io sono la tua Mamma. Impossessati della Mia promessa, e sii soddisfatto mentre stai aspettando. Riposati!"

75    Ora, ecco la via di ogni credente, non preoccupatevi come il cancro vi ha afferrato, quanto a lungo siete stati seduti in una sedia a rotelle, una di quelle cose, soltanto se potete capire quella rivelazione da Dio! Allora siete soddisfatti, sapendo che ciò accadrà, poiché la fede aspetta pazientemente la promessa.

Capite?

76    Giobbe sapeva che lui era retto. Quando scopriamo, qui nelle Scritture, che c'erano... questi tizi che vennero da lui; i suoi membri di chiesa. Tutto quello che una volta appariva caro a lui si era rivolto contro di lui, e cercò di accusarlo d'essere un peccatore occulto, per il fatto che gli erano capitate tutte queste cose. Ancora oggi voi sentite persone dire: "Te lo avevo detto. Guardatelo! Vedete quello che.?" Quella non è del tutto la verità. A volte è Dio che mette il Suo popolo alla prova. In questo caso, era Dio che mise Giobbe alla prova, il miglior uomo che c'era sulla terra a quel tempo. Ora, Egli dunque lo stava sostenendo, poiché sapeva che Giobbe era un profeta che aveva una visione da Dio, che aveva fatto esattamente ciò che Dio gli aveva detto di fare e lui… Dio aveva il dovere morale di mantenere la Sua promessa verso di lui.

77    Oh! Tutti i Cristiani devono essere così. Quando l'ultima lotta della nostra vita giunge, e i rantoli della morte sono nella nostra gola, dobbiamo ancora rimanere saldi e ricordarci che Dio disse: "Io vi risusciterò di nuovo nell'ultimo giorno". Capite? Dobbiamo tenere quella—quella, la nostra testimonianza, il nostro posto in Cristo, la nostra posizione, quello che siamo, sapendo che abbiamo serbato ogni Parola del Suo comandamento. "Benedetti sono quelli che compiono i Suoi comandamenti affinché possano avere il diritto di entrare dentro". Capite? E quando sappiamo, che non importa quello che chiunque abbia detto, abbiamo serbato ogni comandamento che vediamo nella Bibbia, che Dio ci ha fatti... ci ha detto di fare, con riverenza, ed amore, e rispetto verso il Creatore Che ha scritto la Bibbia.

78    Noi diciamo: "L'hanno scritta uomini".

79    Uomini ab antico, mossi dallo Spirito Santo, L'hanno scritta". Capite? Vedete, L'ha scritta Dio mediante uomini. Come un profeta che parla la Sua Parola, non è la parola del profeta, è la Parola di Dio, vedete, mediante il profeta. Ecco perché Essa deve venire a compimento, se è veramente la Verità.

80    Ora, vediamo questo grande uomo. E, ricordate, Giobbe non aveva alcuna Bibbia da leggere nel suo giorno. No! Egli si basava solo sull'ispirazione. Egli era un profeta a cui viene la Parola del Signore. Egli aveva—egli aveva solo da essere ispirato, perché conosceva la sua posizione che egli era profeta di Dio. Ora, la sola cosa che doveva accadere, era che l'ispirazione lo colpisse. E poi sapeva che ciò che aveva detto sarebbe accaduto, poiché era per ispirazione.

81    Ecco ciò che la chiesa, se essa è in ordine (posta in ordine), essa solo… ha la meccanica pronta, ha solo bisogno allora della dinamica. Stasera, se prepariamo la dinamica, mettiamo a posto i nostri cuori, le cose che dobbiamo fare, seguiamo ogni Parola, seguiamo Lui nel battesimo, seguiamo Lui in ogni ordine che ci ha detto di compiere, teniamo ogni meccanica pronta, e ci restiamo; allora siamo pronti perché la dinamica venga accesa, e solo Dio può fare questo; e che deve scendere nel vostro cuore quella fede che dice: "Io sono ora guarito". Allora non fa alcuna differenza quali siano le circostanze, voi siete comunque guariti; poiché è fede, per fede siete guariti.

82    Egli aveva un canale di comunicazione con Dio, che aveva ricevuto per ispirazione. Aveva un modo per muoversi, e lasciare che Dio entrasse. E sapeva che egli era giustificato. Era un dono, era un dono per il popolo; non per Giobbe, ma per il popolo. Ecco cosa sono tutti i doni Divini, con cui servire il popolo di Dio. Non tutti sono ordinati ad essere un profeta. Non tutti voi... non siete ordinati a pregare per i malati. Non tutti loro sono ordinati ad essere pastori, e così via. Ma è un canale che Dio ha aperto a loro. Ed è come avevamo stamane nella lezione, che lui… Un uomo non ha nessun diritto di deviare nel canale dell'uomo vicino, non importa quanto è ispirato, quanto esso sembri, come bene… Quanti erano nella riunione stamane? Vediamo le vostre mani. Capite? Vedete, non si può.

83    C'era Davide, il più ispirato possibile, tutto il popolo acclamava e glorificava Dio, per una ragione che sembrava esattamente la Scrittura, ma lui era la persona sbagliata. Quell'ispirazione avrebbe dovuto venire a Nathan, non a Davide. Vedete, lui neanche consultò Nathan. Vedete cosa accadde? Vedete, noi abbiamo… Dio disse che Egli "non fa nulla finché Egli non Lo rivela ai Suoi servi i profeti".

84    E Giobbe era questo profeta in questo giorno. Ora, la sola cosa che Dio aveva fatto a Giobbe: Quello che sempre gli diede saggezza e la Sua Parola e l'ispirazione, egli non poteva ricevere alcuna ispirazione. Lui però conosceva tutta la sua meccanica (aveva offerto il sacrificio, aveva fatto tutto quello che sapeva fare che era giusto), ma non riusciva a ricevere una parola da Dio. Ma il Diavolo non lo poté spostare! Eccovi.

85    Ora, ci siete quando si è pregato per voi. Non dovete ritornare attraverso una fila, né far sì che qualcun altro preghi per voi. Quando sapete che avete fatto esattamente ciò che Dio vi ha detto di fare, vedete, allora aspettate che quel canale di ispirazione si apra per voi, e: "Ora sono guarito!" Quando cala là dentro, allora è tutto fatto. Oh, non avete bisogno di nessuna fila di preghiera, ne nient'altro, è fatta! Vi è stato rivelato! Capite?

86    Come il vecchio profeta alla venuta del Signore Gesù, scopriamo che a lui fu rivelato, al vecchio saggio, che "lui non avrebbe visto la morte prima d'aver visto il Cristo del Signore". E lui Lo credeva, e Lo aspettava. E le persone pensavano che fosse pazzo, che il vecchio aveva perduto il senno. Ma lui Lo credeva lo stesso! Niente poteva scuoterlo da Questo, sapeva che glieLo aveva rivelato Dio, poiché la Bibbia disse: "Gli fu rivelato per lo Spirito Santo".

87    Simeone che entra nel Tempio in quel momento, si ci diresse e dava gloria a Dio, e disse: "Che il Tuo servo si diparta in pace". Quando sollevò il bimbo: "I miei occhi hanno visto la Tua salvezza". Vedete, sapeva che Lo avrebbe visto. Non importa quanti bimbi andava a trovare ogni giorno, sapeva che Dio gli aveva rivelato che prima di morire avrebbe visto il Cristo. Simeone lo credeva.

88    Ora quando è rivelato a voi, che voi stessi avete ricevuto la promessa di Dio; l'ispirazione, essendo voi Cristiani, ciò vi colpisce, non avete neanche bisogno di una fila di preghiera. La cosa… la sola cosa di cui avete bisogno è aprire il cuore quando tutta la meccanica è pronta, e lasciare scendere dentro l'ispirazione, ed allora nulla può cambiarvi la mente; voi l'avete. Al di fuori di questo, non farà alcun bene.

89    Ora notate, Giobbe aveva bisogno di un canale di ispirazione, lo aveva aperto. Lui aveva un canale per comunicare con Dio, tramite la Sua ispirazione. Aveva un modo per muoversi e lasciare entrare la Parola di Dio. Notate come essi—come essi venivano dall'Est e dall'Ovest per consultarlo, le persone lo cercavano perché sapevano che quello che Giobbe diceva era la Verità. Sapevano che quell'uomo diceva la Verità. Poiché, quel che lui profetizzava, era ciò che avveniva! E così le persone venivano dall'Est e dall'Ovest.

90    Egli disse che quando si recava nelle piazze, i giovani principi Orientali si inchinavano davanti a lui, solo per udire una parola di consolazione da lui, della sua grande e potente saggezza, poiché sapevano che l'uomo era onesto. Lui non voleva vantare se stesso, non aveva interessi egoistici, non aveva intrallazzi, era solo un profeta onesto davanti a Dio. Ed essi avevano fiducia in lui e chiunque veniva dall'Est e dall'Ovest solo per parlargli un momento. Si parla di lui, qui nella Bibbia. Ma, vedete, lui mancò dell'ispirazione che gli svelasse che cos'era tutto questo. Dio lasciò che ciò capitasse, senza svelarglielo.

91    Poi, un giorno, scopriamo che in questo, cioè il tempo in cui… Tutti, fintanto che potete aiutarli: "Va benissimo". Ma quando vogliono essere in disaccordo con voi, ecco quando sorgono le difficoltà. Ma lui solo sapeva d'essere giusto; ma la sua pulsazione di fede, di udire la Parola di Dio parlargli, sapeva che Essa era la Verità. Sissignore! Lui conosceva la Voce di Dio. Nessuno poteva ingannarlo su Essa, perché La conosceva. Essa… Ma ogniqualvolta voi… vi è rivelata qualcosa, che forse è contraria a quel che la gente pensa… Ora, parlo nella linea dei profeti. Quando è Dio che rivela qualcosa, per cui, se mai c'è un segreto che esce da Dio perché sia reso noto al popolo, esso non verrà mai mediante un seminario, non verrà mai mediante un gruppo di persone, non è mai venuto così. Esso verrà sempre, viene, e verrà mediante un individuo, un profeta! Amos 3:7, vedete: "Il Signore non fa nulla se prima non Lo rivela mediante i Suoi profeti".

92    E, ora, Giobbe aveva qualcosa che non andava con lui, ma non riusciva a ricevere l'ispirazione su di lui, e ciò lo turbava, e quel… quando vi mettete in quel genere di pasticcio, e quando il nemico manda all'attacco, quasi, ogni amico che avete. Ed essi cominciarono ad accusarlo. Oh, deve essere stata una cosa miserabile per lui sapere che i suoi amici lo accusavano, Satana poi va ad unirsi col nemico. Ecco quando arriva Satana: "Lasciamelo avere, e farò che Ti maledica nella Tua… Gli farò rinnegare il suo Messaggio. Farò che Ti maledica. Lo farò tornare indietro e dire 'Esso era tutto errato'". Poi lo mise alla prova con ogni cosa che poteva, fino a tutti i grandi uomini e gli amici che una volta aveva. Ma Giobbe rimase impacciato, poiché sapeva d'aver udito la Voce di Dio!

93    O Dio, aiutami, domani sera, che io possa portare quel Le Ali Di Una Colomba. Vedete, ho udito la Voce di Dio che ha detto qualcosa, ed accadrà in quel modo! Allo stesso modo come sono accadute queste altre cose, ciò accadrà!

94    Ora, Giobbe sapeva che sarebbe accaduto. E sapeva che glielo aveva detto Dio, che lui era "giusto". Ma essi lo ritenevano un peccatore, così lui attese l'ispirazione. Satana fece arrivare tutte le—le persone ed egli passò il… i suoi cosiddetti consolatori, e lo accusarono, ma non lo smossero per niente. Ma quando la Parola di Dio divenne confermata per lui… Egli aveva con gli orecchi udito parlare di Dio, ma un giorno seduto nel suo punto più basso... E mentre era seduto là, e tutti lo accusavano, anche sua moglie che gli disse che lui si era "sbagliato", egli si grattava le ulcere. E Elihu scese e lo rimproverò d'essere egoista, per il modo che lui accusava Dio e così via.

95    E allora fu in quel momento che l'ispirazione lo colpì, ecco quando i fulmini cominciarono a lampeggiare, i tuoni cominciarono a rombare, ecco quando l'ispirazione colpì il profeta, e lui si alzò, e disse: "Io so che il mio Redentore vive! E negli ultimi giorni Egli starà su questa terra. Anche se i vermi distruggono questo corpo, nondimeno nella mia carne vedrò Dio, Lo vedrò da me stesso".

96    Egli vide... Egli aveva parlato degli alberi, della vita botanica, come muore e rivive; l'acqua la riporta di nuovo; l'odore dell'acqua, la fragranza dell'acqua, gli effetti dell'acqua versati su un albero o qualcosa del genere, un seme che penetra nel suolo. Disse: "Ma un uomo giace e lascia lo spirito, i suoi figli vengono ad onorarlo ed egli non lo vede. O nascondessimi Tu pur sottoterra" (Giobbe 14) "finché l'ira Tua sia passata". Disse: "Ma se un uomo muore, rivivrà egli? Aspetterò tutto il tempo assegnatomi della mia vita finché viene il mio cambiamento. Tu mi chiamerai, ed io risponderò. Mi hai posto dei termini che non posso oltrepassare", e così via. Lui sapeva tutte queste cose. Osservava la vita dell'albero, ma cosa capitava ad un uomo quando moriva? Lui non risorgeva di nuovo. Così, Dio gli stava mostrando questo Redentore.

97    Egli voleva vedere se c'era qualcuno che poteva intercedere per lui. Lui aveva interceduto per molte persone, ma ora c'è qualcuno che può parlare per lui? Potrebbe là qualcuno porre la sua mano su Giobbe, o su un uomo peccatore ed un Dio Santo, e fare da ponte sulla via? Potrebbe andare a casa Sua e bussare alla Sua porta? Aprirebbe Lui la porta e per un po' parlargli?

98    Ma, poi, quando l'ispirazione scese sul suo cuore, allora poté vedere Dio. Il lampeggiare del fulmine, il rombare del tuono. E quando capitò questo, lui si alzò in piedi, e disse: "Io so che il mio Redentore vive! Il mio Redentore, e negli ultimi giorni Egli starà sulla terra". Vedete, aveva cominciato a vedere la reazione di Dio verso la sua fede.

99    Ora, noi ci chiediamo se potessimo vedere Dio. C'è un modo per cui noi potessimo vederLo? Ora, questa era la sola via che Dio aveva, mettere alla prova Giobbe. Egli disse: "Io avea con gli orecchi udito parlar di Te, ma ora Ti vedo. Ma ora Ti vedo, coi miei occhi". La visione dell'invisibile era stata resa evidente. Vide la nuvola saltar fuori, udì il lampeggiare del fulmine, ovvero lo vide. E vide il rombare del tuono, forse in un giorno chiaro, e vide che Dio era in quella nuvola e in quel fulmine. Lui poté vedere Dio, col suo occhio naturale. Capite, perché l'invisibile fu reso visibile. La visione visibile di altri era dunque confermata, chiara, all'occhio naturale.

100  Come la fede con le opere, su cui abbiamo parlato ieri sera. Abrahamo non… non aveva alcuna Bibbia per leggere l'una o l'altra, ma lui era un profeta, la sua visione e la sua fede. E sembrava sbagliato ad altri che egli pensasse in quel modo, che pensasse che stavano per avere un bambino. Eppure ebbero il bambino, poiché la sua visione del bambino era ciò di cui lui stava parlando: "Io lo avrò! Io lo avrò!" Ma quando il bambino nacque, allora le altre persone poterono vedere con gli occhi ciò che lui vide in una visione. E quando cominciate ad agire su quel che credete nel vostro cuore, allora le persone riconoscono Dio, e riconoscono ciò che vi sta capitando, dalla maniera in cui agite voi. Ecco come vedete Dio con gli occhi. Tutto quello che aveva fatto di buono, tutto quello che aveva fatto per altri, eppure gli bisognava qualcuno che intercedesse per lui. Quando giunse la nascita del bambino, Isacco, la—l'ispirazione che lo aveva guidato a questo aveva confermato la sua visione per cui le persone potevano vedere che quello che lui aveva visto in una visione era davvero la Verità.

101   Ora, a volte queste grandi pulsazioni di fede vengono proprio nel tempo della crisi. Di solito è la crisi che ci spinge a questo. Fu una crisi che spinse Giobbe a questo. Ebbene, era alla fine della sua vita. I suoi figli erano morti; i suoi cammelli. E tutti i suoi beni erano perduti e distrutti. E la sua stessa vita, lui era coperto di ulcere dalla sommità del capo alle piante dei piedi. Fu una crisi, che egli stesso pressò, ecco dove l'ispirazione lo colpì.

102   O uomini e donne, stasera, se poteste guardarvi in giro e vedere quanto vicini siamo alla Venuta del Signore. Voi che avete rinviato il Battesimo dello Spirito Santo. Forse avete confidato su qualche sensazione o su qualcosa che avete fatto che Satana può imitare. E non potete avere il vero Spirito in voi per andare sempre nelle promesse di Dio. Come può un uomo che pretende di avere lo Spirito Santo negare una Parola di questa Bibbia, che sia, "non giusta"? Non potete farlo!

103   Non importa quanto religiosi siate, a quante chiese appartenete, su quanti libri sta il vostro nome, se quel genuino Spirito Santo è in voi (il quale è questa Parola manifestata) voi vedrete il Messaggio e l'ora, perché lo compie lo Spirito Santo. Ma deve esserci qualcosa che lo accenda, deve colpirvi l'ispirazione. E se c'è… se versate l'acqua al suolo, al suolo, al suolo, e lì dentro non c'è seme a cui arrivare, come può mai portare qualcosa alla luce? Là non c'è niente da portare alla luce. Questo significa, che solo gli Eletti di Dio Lo vedranno.

104   Gli Eletti di Dio Lo videro nel tempo di Noè, nel tempo di Mosè, nel tempo di Gesù, nel tempo degli apostoli, nel tempo di Lutero, nel tempo di Wesley, nel tempo dei Pentecostali, perché quello era il Seme che era sulla terra quando fu riversata questa ispirazione. Ora mentre viene riversata l'ispirazione, per radunare insieme la Sposa, sono solo coloro che sono Eletti che Lo vedranno. Gesù disse: "Ti ringrazio, Padre, che Tu hai nascoste queste cose dagli occhi dei savi e intendenti, e Lo hai rivelato a piccoli fanciulli, tali che imparano". Ora, deve colpirlo l'ispirazione.

105   Ora, quando l'ispirazione lo colpì, quella lo fece. Allora egli Lo ebbe! Ora, scopriamo, che viene un tempo di queste crisi quando la pressione è in atto. E guardatevi attorno oggi, guardate la condizione in cui viviamo. Non stiamo vivendo in una moderna Sodoma e Gomorra? Il mondo non v'è ritornato? Fu un mondo Gentile che allora fu distrutto tramite il fuoco. Non disse Gesù, in San Luca al 17° capitolo, i versetti 28°, 29°, e 30°, che: "Come fu nei giorni di Sodoma, così sarà nella venuta del Figlio dell'uomo, quando il Figlio dell'uomo sarà rivelato"? Che cos'è "rivelato"? È un segreto reso noto, una rivelazione; deve rivelare o rendere noto un segreto.

106  Ora, queste cose che sono state nascoste durante tutte le epoche della chiesa saranno ora rivelate, rese note. Ora, potremmo dire questo, e se Dio non l'ha sostenuto, allora è sbagliato. Capite, Dio non ha bisogno di nessuno per interpretare la Sua Parola, Egli è il Suo Stesso interprete. Egli disse: "Una vergine concepirà", e lei concepì. Disse: "Sia la luce", e ci fu. E noi non viviamo nell'epoca di Lutero, l'epoca di Wesley, né l'epoca Pentecostale. L'epoca Pentecostale era solo una restaurazione dei doni che sono ritornati alla chiesa, ma noi viviamo nel tempo della sera, viviamo in un tempo della chiamata fuori della Sposa.

107  E come fu duro per i Cattolici vedere Lutero, e i Luterani vedere Wesley, e i Penteco-...  i Wesleiani vedere l'epoca della Pentecoste, così è duro per i Pentecostali vedere questa epoca. È sempre stato in quel modo, perché Esso viene riversato su un Seme Eletto, e soltanto quello. Ecco ciò che insegna la Bibbia. Essi non possono vederLo, Gesù pregò pure per loro, disse: "Essi erano ciechi, non lo riconobbero". L'Apocalisse ci dice, che in quest'epoca Laodiceana, quando Lui fu messo fuori della chiesa, che essi erano "nudi! poveri! miserabili! ciechi! E non lo sapevano". Si ripete, essi non possono vederLo, non possono capirLo. Sono tanto insinuati nelle tradizioni!

108  Ma ricordate la Parola di Dio promessa dalla bocca di Gesù Cristo, lo stesso Dio che parlò la creazione all'esistenza, fu Colui che prima della fondazione del mondo parlò le Parole: "E sia", e ci fu. Poiché disse: "Egli era nel mondo, ed il mondo fu fatto per mezzo di Lui, ed il mondo non Lo ha conosciuto. Ma a tutti quelli che Lo hanno riconosciuto, a loro ha dato il potere di diventare figli di Dio". Lo stesso Creatore, e lo Stessissimo Creatore, quando risuscitò Lazzaro dai morti, disse: "Non pensate che questo sia strano, poiché l'ora viene in cui quando tutti quelli che sono nella tomba udranno la Voce del Figlio dell'uomo, e verranno fuori". Lo stesso Dio che disse: "Sia la Luce", disse: "La Voce del Figlio dell'uomo avrebbe risvegliato coloro che sono nella tomba". Deve accadere nella sua stagione. Egli parlò: "Ci sia maschio e femmina", e così via, e tutto questo, anni e centinaia di anni prima che accadesse.

109  L'ispirazione colpì il profeta Isaia, egli disse: "Un fanciullo ci è nato, un figliolo ci è stato dato. Il Suo Nome sarà chiamato Consigliere, Principe della Pace, l'Iddio forte, il Padre perpetuo". Anni passarono, mesi, anni, giorni, settimane, gli anni passarono, centinaia di anni passarono. Ottocento anni dopo, l'Emmanuele nacque da una vergine! Perché? È perché è stato parlato dalle labbra del profeta unto di Dio, un seme uscì fuori. Capite? "E in quella grande ora", disse: "cercherete... Mi chiederete una visione o un segno".

110  Egli disse: "Io darò loro un segno, un segno perpetuo: 'Una vergine concepirà', un segno perpetuo".

111  Ora, troviamo che in quelle ore di vera tensione, che è di solito quando lo Spirito di Dio entra. Egli lasciò che i figlioli Ebrei andassero dritto nella fornace ardente, prima che Egli mai movesse una mano. Ma quando Si muove, Egli Si muove.

112  Ora, notiamo qui che in Luca, al—al 17° capitolo, e il 30° versetto, che Egli disse: "Negli ultimi giorni, che il Figlio dell'uomo Si sarebbe rivelato come Si rivelò proprio davanti a Sodoma e Gomorra, e ci sarebbero state le stesse condizioni". Egli parlò di Mosè, di…e vi chiedo scusa, non di Mosè, ma di Noè. Come le persone "mangiavano, bevevano, e così via, si sposavano e si maritavano". Poi passò a dire: "Ora, come fu nei giorni di Lot, così sarà nel tempo in cui il Figlio dell'uomo sarà rivelato". Ora, badate, il Figlio dell'uomo fu rivelato al gruppo d'Abrahamo, come un uomo, un profeta in una forma di carne umana, un uomo ordinario con polvere sui vestiti, ed Abrahamo Lo chiamò "Elohim".

113  Ora, Gesù promette qui che negli ultimi giorni il Figlio dell'uomo sarà rivelato di nuovo a quello stesso tipo di gruppo, la Progenie reale d'Abrahamo, appena prima che il fuoco cada. Ricordate, la chiesa non ricevette nessun altro testimone, Abrahamo e gli altri no, il figlio promesso che stavano aspettando fu portato subito dopo quello. E la chiesa sta aspettando il Figlio Promesso, Egli verrà direttamente dopo i giorni di questo ministerio, Egli sarà rivelato dai cieli. Ora, lo vediamo troppo chiaramente, deve esserlo. Ora, la sola cosa che deve esserci è qualcosa che pulsa, che entra in un uomo, Dio conferma e gli dice e gli mostra che quella è la cosa che accade; e che voi state per…

114  Come fece Mosè, lui non voleva liberare quei figlioli, ma Dio gli parlò in un pruno ardente. Lui non voleva andare, però dovette andare. Mosè aveva udito di Lui che era il grande Geova. Ma poi poté vederLo, Egli era nella forma della Colonna di Fuoco. "Io ho udito parlare di Te, ma ora Ti vedo". In che cosa Lo vide? Nella Sua Parola confermata.

115  Dio disse ad Abrahamo che "il suo popolo avrebbe soggiornato in un paese straniero per quattrocento anni, ma che li avrebbe condotti fuori con una mano potente".

116  E, notate, questo pruno ardente diede la conferma a ciò che il profeta Abrahamo aveva detto che avrebbe avuto luogo. Mosè disse: "Io ho udito di questo, ma ora lo vedo!"

117  Ora, noi abbiamo udito che negli ultimi giorni il Figlio dell'uomo verrà in mezzo al Suo popolo e Si rivelerà al popolo nello stesso modo in cui Si rivelò nel… appena prima della distruzione di Sodoma. Il Figlio dell'uomo, cosa fece Lui? Egli conosceva i segreti che erano nel cuore di Sara. Inoltre diede la promessa ad Abrahamo. Abrahamo aveva udito la Voce di Dio, forse poté vederLo in molti diversi modi (non so come Egli gli parlava, per sogni o per profezie), ma questa volta Lo vide. "Io ho udito di Te, ma ora Ti vedo".

118  E la chiesa ha udito di Dio, hanno letto di Lui, e ciò che Lui fece, e le promesse che Lui fece, ma ora Lo vediamo coi nostri occhi (proprio come vide Giobbe), "Io ho udito di Te, ma ora Ti vedo". My! Che differenza.

119  Mosè, in quella crisi, gridò. E noi scopriamo, in Esodo, al 14° capitolo, il 13° versetto, e al 16° versetto, Mosè in quella grande tensione lì coi figli d'Israele, l'ispirazione lo colpì, ed egli disse ciò che era tenuto a dire, non sapendo che lo disse. Capite, "State calmi e vedete la salvezza di Dio". Dio non gli aveva ancora parlato. Capite, l'ispirazione lo colpì.

120  Essi dissero: "Perché ci hai condotti qua fuori? Saremmo dovuti morire in Egitto. Forse non c'erano tombe laggiù? Che ci porti qua fuori, e ci fai morire; avremmo potuto vivere in pace come schiavi finché fossimo morti, tu invece ci hai condotti qua fuori".

121  Mosè, un profeta, sapendo d'avere accesso a Dio, era ispirato, e disse: "State calmi, e vedrete la salvezza di Dio; poiché gli Egiziani che vedete oggi, non li rivedrete mai più". Come sapeva che sarebbe accaduto? Come fece a saperlo? Lui non sapeva ciò che diceva.

122  Ma subito dopo averlo pronunciato, Dio gli disse come farlo. Disse: "Mosè, non gridare a Me, prendi in mano il tuo bastone e stendilo sopra il mare, e di' ai figli d'Israele di 'Camminare!'" Amen!

123  L'ispirazione! Ecco come vi colpisce se siete ammalati. Ecco come vi colpisce se siete afflitti. Qualcosa vi è rivelata, e vedete che è stata rivelata, voi alzate la voce: "Io sono guarito!"

124  Allora Dio vi dice cosa fare: "Alzati e comincia a camminare". Amen! Allora è tutto passato, quando potete farlo in quel modo. Ecco come Dio lo compie, allora vedete Dio manifestato attraverso voi stessi.

125  Fu Dio che gli disse di farlo. Ora, dunque, tutti quelli che erano presenti, tutto Israele che era presente vide l'ispirazione che colpì Mosè. Coi loro stessi occhi videro Dio soffiare quell'acqua indietro da una parte all'altra. E quella Colonna di Fuoco li condusse dritto attraverso il—il mare. Lui udì di Dio, poi essi videro Dio.

126  Giosuè si trovava in un'ora di crisi, quando gli eserciti erano sbaragliati, ed il sole stava tramontando. Giosuè era un profeta, e sapeva che se quegli eserciti avessero mai avuto l'occasione di riunirsi di nuovo e venirgli contro, lui avrebbe perduto altri uomini, così in quell'ora di crisi quando doveva essere fatta qualcosa… C'era solo una cosa, se riusciva solo a non farli scappare, li avrebbe sbaragliati tutti. Ma non c'era abbastanza luce per attuarlo, così Giosuè si rizzò in piedi, alzò le mani e disse: "Sole, fermati! E luna, resta sospesa su Aialon finché non termino questa battaglia". Ed il sole si fermò. Essi sentirono Giosuè parlare, e poi videro Dio, coi loro stessi occhi, in azione. Vero!

127  Vedete, naturalmente, fu un paradosso vedere qualcosa che sembra essere impossibile, eppure è vero. Ma: "Il sole si fermò", dice la Bibbia. Non so cosa pensate voialtri, che pensate che il mondo veniva girato, ora; ma, ad ogni modo, "il sole si fermò". Forse Giosuè non cercò mai di capire come sarebbe stato fatto, come Dio lo avrebbe attuato, la sola cosa che disse fu: "Sole, fermati!" Egli lo disse, forse senza sapere cosa stava dicendo, perché fu Dio che glielo diede, e Lui lo attuò.

128  La stessa cosa in Marco 11:23: "Se dite a questo monte 'spostati', e non dubitate in cuor vostro, ma credete che ciò che avete detto verrà a compimento, potete avere ciò che avete detto". Ma non potete starvene là a brancolare nella vostra mente e dirlo, dovete essere ispirati a dirlo. Amen!

129  Scusate l'espressione; ma quel giorno, seduto là nel bosco (e Dio è mio giudice, ed io potrei cadere morto su questo pulpito) quando quella Scrittura mi aveva sbalordito per tutta la vita… seduto là quel mattino nel bosco, ed io ci stavo pensando, e quella Voce mi parlò, Egli disse: "Quella Scrittura è come tutte le Scritture, è vera".

130  Ed io pensai: "Beh, come potrebbe esserlo?"

131  Ed Egli disse: "Tu sei." Io dissi… Egli disse: "Parla, e sarà in quel modo. Non dubitarLa".

132  E, seduto molto addentro nel bosco, stavo parlando a Qualcuno. Nessun scoiattolo, sono stato lì per tre giorni, non c'era alcun scoiattolo lì. E stavo seduto dentro un boschetto di platani. Gli scoiattoli non erano neanche venuti… chiunque va a caccia di scoiattoli, sa che tra i platani non ce ne sono. Ed ero seduto lì; ed il vento soffiava molto forte, circa alle dieci del mattino, e stavo pensando di nuovo.

133  Ed Essa disse: "Tu stai cacciando, ed hai bisogno di scoiattoli come Abrahamo aveva bisogno di un montone".

134  Pensai: "Quello mi ha sempre detto la Verità, ma questo suona strano". E mi alzai da dove stavo seduto, mi guardai intorno: "Dov'è questa Persona che mi stava parlando?" Niente; il vento soffiava molto forte. E pensai: "Potrei essermi addormentato e averlo sognato? No, non ero addormentato. Stavo in piedi contro l'albero lì, osservando, dovevo andare a prendere il Fratello Woods e il Fratello Sothmann là dietro, mancava poco, circa le dieci del mattino. Tutti gli agricoltori che lavoravano là fuori, a raccogliere il loro granoturco".

135  Ed io La udii di nuovo dire: "Tu stai cacciando, ed hai bisogno di selvaggina. Di quanta ne hai bisogno?"

136  E pensai: "Ora, non voglio eccedere in questo, ne chiederò tre, tre scoiattoli. Voglio tre piccoli scoiattoli rossi. Voglio quelli".

137  Egli disse: "Allora pronuncialo".

138  E dissi: "Prenderò tre piccoli scoiattoli rossi".

139  Egli disse: "Da quale parte vuoi che vengano?"

140  Ebbene", pensai: "sono andato all'opposto di questo, qui c'è Qualcosa che mi parla". Lo stesso come voi sentite parlare me. E Dio nel Cielo, con questa Bibbia sul mio cuore, sa che è vero. Ed Egli… E dissi: "Bene…" Scelsi un posto ridicolo, un vecchio ramo secco che pendeva là fuori (a circa cinquanta iarde ad un tiro del mio fucile).

141  Dissi: "Il primo sarà proprio lì", ed eccolo lì.

142  Mi stropicciai gli occhi e guardai indietro (girai il capo), e pensai: "Non voglio mica sparare ad una visione". Così guardai di nuovo intorno, e là sedeva uno scoiattolo. Misi un proiettile nel mio fucile, lo puntai, e potevo vedere il suo occhio nero, un piccolo scoiattolo rosso. Pensai: "Io—io… forse sto dormendo, io—io tra qualche minuto mi sveglierò. Vedi, questo lo sto solo sognando". Ebbene, puntai, sparai allo scoiattolo ed esso cadde dal ramo. Pensai: "Beh, non so". Pensai: "Ebbene, dovrei andare a cercarlo?" E—e ci andai, ed esso giaceva lì. Lo presi e il sangue scorreva da esso. Una visione non sanguina, sapete. Così lo presi, ed era uno scoiattolo. Divenni del tutto intorpidito.

143  E mi guardai intorno, dissi: "Dio, questo sei stato Tu!" Dissi: "Ti ringrazio, per questo. Ora uscirò e…"

144  Egli disse: "Ma tu hai detto! Dubiti di quel che hai detto? Tu hai detto che sarebbero 'tre'. Ora da dove vuoi che venga il prossimo?"

145  Pensai: "Ebbene, se sto sognando, lo continuerò a fare".

146  Così io—io dissi… Scelsi un vecchio palo di là, di un albero che era tutto coperto da quell'edera velenosa. Non farete mai venire uno scoiattolo là. Così dissi: "Il prossimo verrà proprio da quell'edera velenosa", e c'era posto lì quel piccolo scoiattolo rosso che mi guardava dritto. Posai il mio fucile, e mi stropicciai gli occhi. Mi girai di nuovo, pensai… Era posto là, girò la testa di traverso. Sparai allo scoiattolo, e poi cominciai ad andare a casa.

147  Ma disse: "Tu hai detto 'tre'! Dubiti di quel che hai detto?"

148  Dissi: "No, Signore, non dubito di quel che ho detto, poiché Tu stai confermando".

Questa è una Scrittura che mi ha sbalordito: "Non se Io dico, ma se voi dite". Non se lo disse Gesù, ma se lo dite voi stessi.

149  E pensai: "In qualche modo ho irrotto in quel canale, ed io so che Lui è qui poiché sono quasi fuori di me". Pensai: "Senza dubbio riterrò questo per assurdo".

Dissi: "Sarebbe uno scoiattolo rosso che scende da quella collina, che scende dritto per questa direzione, e mi passa proprio accanto, e va a mettersi su quel ramo, e guarda quell'agricoltore". Eccolo che scese la collina, e andò dritto a sedersi, e guardava l'agricoltore. Ed io lo sparai.

150  Satana mi disse: "Sai una cosa? Il bosco è pieno di loro, ora". Ed io sedetti lì fino alle dodici, e non accadde nient'altro. Questo va a mostrare che quando Dio… Egli è lo stesso Creatore dei Cieli e della terra!

151  A Jeffersonville, c'è una famiglia che è ora in ascolto, chiamata Wright. Il Fratello Woods ed io siamo andati a visitarli. Essi fanno il vino della comunione per la chiesa. La piccola Edith era seduta lì nella camera; una ragazzina storpiata, che era stata ammalata tutta la sua vita, e così avevamo sempre contato su Dio che la guarisse. Sua sorella, una vedova, suo marito era stato ucciso; si chiamava Hattie, una piccola donna molto umile. E mentre il Fratello Banks ed io andavamo a portarle un coniglio, loro avevano preparato una grossa torta di ciliegie; e mi fecero sedere per mangiarla.

152  Eravamo tutti seduti attorno alla tavola, stavamo parlando di questo, che era accaduto alcuni giorni prima. E mentre eravamo seduti attorno alla tavola, parlando di questo, ad un tratto dissi: "Cosa potrebbe essere capitato?" Dissi: "Fratello Wright, tu sei un uomo anziano, hai cacciato scoiattoli per tutta la vita. Fratello Shelby, sei un esperto della caccia allo scoiattolo. Fratello Woods, tu pure. Li ho cacciati sin da piccolo. Avete mai visto uno scoiattolo in un boschetto di platani e robinia?"

153  Nossignore".

154  Dissi: "Essi non c'erano". Dissi: "La sola cosa che so, Esso è lo stesso Dio. Quando Abrahamo ebbe bisogno di un montone, Egli era Geova-jireh, Egli poté 'provvederlo da Sé'". Dissi: "Credo che si tratti della stessa cosa".

155  E la cara piccola Hattie seduta là dietro, disse: "Fratello Branham, questa non è nient'altro che la Verità!"

156  Ella disse la cosa giusta! Quando lei ebbe detto questo, lo Spirito Santo calò di nuovo dentro quel canale, tutti quanti Lo sentirono. Mi alzai, dissi: "Sorella Hattie, COSÌ DICE IL SIGNORE, tu hai detto la parola giusta come la disse la donna Sirofenicia. Lo Spirito Santo mi sta ora parlando, e mi ha detto di darti il desiderio del tuo cuore". Dissi: "Ora, se sono servitore di Dio, se è così, accadrà. Se non sono servitore di Dio, allora sono un bugiardo, e non accadrà, sono un ingannatore". Dissi: "Metti ora alla prova e vedi se è lo Spirito di Dio o no".

157  Ella disse: "Fratello Branham", (stavano tutti piangendo), disse: "cosa devo chiedere?"

158  Dissi: "Tu hai una sorella storpia seduta lì".

159  Io avevo venti dollari in tasca, per darglieli, che lei aveva messo dentro un'offerta. La donna non fa che un capitale di circa duecento dollari all'anno, da quella piccola povera e vecchia fattoria, lei ed i suoi due figli. I suoi figli diventarono dei 'Richy' matricolati, del tempo in cui si andava a scuola, sapete, ed erano insolenti con la loro mamma; e quindici, sedici anni d'età. E, oh, essi stavano di là ridendosela di quello che stavo dicendo io.

160  E dissi: "Tu hai un padre e una madre seduti qui che sono vecchi. Non hai alcun denaro. Chiedi del denaro, e vedi se non ti cade in grembo. Chiedi per tua sorella, e vedi se non si alza e cammina". Riconobbi allora, come Giobbe, che c'è qualcosa che sai quando lo colpisci. Dissi: "Io so! Sto qui davanti a circa dieci persone", dissi: "se questo non accade, allora sono un falso profeta".

161  Disse: "Cosa devo chiedere?"

162  Io dissi: "Sta a te prendere la tua decisione. Io non posso prendere la tua decisione".

163  Ella si guardò intorno, la piccola donna. E tutto ad un tratto, disse: "Fratello Branham, il più grande desiderio nel mio cuore è la salvezza dei miei due figli".

164  Dissi: "Ti do i tuoi figli, nel Nome di Gesù Cristo". E quei ragazzi che ridacchiavano, se la ridevano, che prendevano in giro caddero nel grembo della loro mamma, ed arresero la loro vita a Dio, e furono riempiti con lo Spirito Santo proprio allora.

165  Perché? Questa è la Verità! Dio ha l'autorità di uccidermi, davanti a queste persone in tutta la nazione. Molti di voi qui e a Jeffersonville, riesco a sentire il tabernacolo risuonare ora: "Amen!" poiché essi sono seduti proprio lì che ascoltano questo. Vedete, perché è la Verità! Cos'è? È quando l'Iddio, per la Sua grazia sovrana; ciò accade! Al di fuori di là, non accadrà.

166  In quel momento cruciale… Pensare agli uomini e alla gente che conosco. Dio che evita tutte le celebrità, e tutto il resto, per dare ad una povera, piccola umile donna, che a mala pena sa firmare il suo nome; e Lui conosceva quello per cui avrebbe chiesto. E quella fu la cosa più grande; poiché sua sorella è ora morta, e sua madre e suo padre devono morire, il denaro sarebbe perito, ma le anime dei suoi figli sono Eterne! E quella per loro era l'ora di afferrarLa. E non appena dissi: "Ti do i tuoi figli, nel Nome di Gesù Cristo", là essi caddero sul grembo della loro mamma. Quanti qui dentro sanno che questa è la Verità, lo sapete? [La congregazione dice: "Amen".—Ed.] Vedete? Proprio così. Sì. Perché? Ispirazione!

167   Ora: "Io ho sentito di Te, che Tu hai potuto creare scoiattoli; ho sentito di Te, che Tu hai potuto creare un montone; ma ora Ti vedo, coi miei stessi occhi!" La manifestazione, la visione resa visibile. Quando Dio ha promesso qualcosa, quella è ciò che Lui farà.

168   Notate, quando avete un bisogno, forse come Giosuè. Lui aveva un bisogno; lui non pensò alle circostanze, lui lo parlò, ed era Dio! Credete che il sole si fermò? Pure io. Come fece a farlo? Non a provare di capirlo, ma lo fece. Giosuè lo fece, e alzò le mani; in quel momento cruciale egli ebbe accesso a Dio, e fu quello che accadde. Fu al momento giusto. Lo Spirito dell'Iddio Vivente ne aveva visto la necessità, e spinse avanti Giosuè a dirlo. Lo stesso Dio vide il bisogno di Abrahamo. Lo stesso Dio ha visto il bisogno di confermarmi questa Scrittura, per cui quella Scrittura è pure vera! Lo stesso Dio ha visto la necessità di quei due ragazzi, e fu in quel momento che Egli dimostrò e confermò la Sua Parola.

169   San Marco 14, vediamo che una donna credette in Lui, lei aveva avuto il bisogno ed aveva visto che Lui aveva bisogno che Gli fossero lavati i piedi, lei doveva solo essere ispirata ad entrare in azione. Ora ascoltate attentamente mentre… prima che concludiamo. Lei doveva solo essere ispirata ad entrare in azione, perché aveva già sentito di Lui. Aveva sentito che "Egli aveva perdonato una donna dei suoi peccati, una prostituta. E aveva detto: 'Chi di voi è senza peccato? Scagli la prima pietra'". Lei aveva sentito di Lui, ma ora Lo aveva visto. Ella era ispirata a servirLo. È la sola cosa che dovete essere.

170   Che lo Spirito Santo vi dica che "Tu sei un peccatore!" Che lo Spirito Santo vi dica "Tu sei nell'errore!" Che lo Spirito Santo vi dimostri mediante la Scrittura che "Siete Scritturalmente nell'errore!" E ciò che… Essa Si muoverà solo attraverso un canale corretto di ogni Scrittura di Dio, Essa non eviterà per niente. Se lo fate voi, Essa non vi farà mai alcun bene. Poiché lo Spirito Santo può ispirarveLa, ma se l'anima non è a posto con Dio, come abbiamo studiato questa settimana, non fa comunque bene. Ricordate, sorgeranno falsi unti negli ultimi giorni; non falsi Gesù, ma falsi cristi (unti), e sedurranno gli stessi Eletti se fosse possibile.

171  Notate, lei doveva farGli un servizio. Lei aveva sentito di Lui, ora Lo aveva visto coi suoi occhi. Lei doveva fare un servizio, e non aveva nulla con cui farlo. Così si precipitò avanti lo stesso, per fare il servizio, Dio provvide l'acqua e gli asciugamani per lavarGli i piedi. Aveva udito di un Dio Vivente, tutta la sua vita, ma ora Lo aveva visto coi suoi occhi. Sapeva che era Lui, e l'ispirazione la colpì, e disse: "Questo è il Messaggero!" Lui aveva bisogno di un servizio (lei non aveva nulla tramite cui servirLo), i Suoi piedi erano sporchi. Ma ella si precipitò avanti lo stesso, per farGli un servizio, poiché era ispirata a farlo.

172  O membro di chiesa ricaduto nell'errore, uomo o donna denominazionale, non riesci a vedere il bisogno che Gesù ha stasera? Se l'ispirazione può solo colpirti, questa è l'ora per farlo. Ma lei lo vide coi suoi occhi. Gli altri là si facevano persino beffe di Lui. Non credevano il Suo Messaggio. Francamente, l'ospitante, il pastore ospitante, Simone, Lo aveva portato laggiù per prenderLo in giro. Essi non credevano che Lui era un profeta.

173  Così quando poi sembrava che il Diavolo lo avesse ben introdotto affinché lui dicesse questo, in se stesso disse: "Se quest'uomo fosse un profeta, avrebbe saputo che tipo di donna stava ai suoi piedi. Se Egli fosse un profeta!" Capite, a lui non era neanche rivelato chi Egli era. Non poteva esserci alcuna ispirazione che lo colpisse, poiché non c'era niente lì da colpire. Però aveva colpito a lei!

174  I suoi occhi avevano visto oltre la sua critica. Lei credette che era Lui, capite, la Parola dei profeti. Sapeva che Quello erano tutte le Parole dei profeti, che erano confermate in Lui. Lei aveva udito che Lui era sulla terra, ma ora Lo vede. Osservate quello che fece. Lei vide la Parola fatta carne, il Messia, l'Emmanuele. Quando ella diede sfogo alla sua pulsazione di fede (della rivelazione di Chi Egli era, nel tempo in cui lei stava vivendo, che Lui era l'Agnello di Dio per peccatori tali come lo era lei), si fece avanti per servire ai Suoi bisogni senza sapere come lo avrebbe fatto.

175  Ecco come avviene una guarigione genuina, quando vi è rivelato che "Egli fu ferito per le nostre trasgressioni, fiaccato per le nostre iniquità, e per le Sue lividure voi siete stati guariti". Quando vi è ispirato di vedere qui la Sua presenza, di San marco 11.ovvero San Luca 17:30, che Egli rivelerà Se Stesso negli ultimi giorni (tra il Suo popolo, in carne umana) come Lui fece davanti a Sodoma. Quando lo vedete, e qualcosa vi colpisce!

176  Il dottore potrebbe dire: "Il cancro c'è ancora".

177  Il paziente potrebbe dire: "Io—io—io—io—io—io non so come camminerò, ad ogni modo però camminerò". Noi non sappiamo come lo faremo.

178  Lei andò avanti a servirLo, perché l'ispirazione Lo colpì… la colpì, per cui quella era l'ora, quello era il Messaggero, quello era il Messia che doveva guarire, e lei Lo credette. E Lui aveva bisogno che Gli Si facesse un servizio, e lei andò avanti senza alcunché mostrando che poteva farlo. Lei semplicemente si basò sulla sua ispirazione. Osservate! Dio spezzò le fontane delle ghiandole lacrimali nei suoi occhi. Gli stessi occhi che avevano udito… orecchie che avevano udito Lui; gli occhi che Lo videro, si spezzarono con gioia. Poi quell'altro, la lunga chioma datela da Dio, con quelle lacrime che scorrevano. Dio le provvide gli asciugamani (con la sua chioma), e con le sue lacrime. Lei servì i Suoi bisogni, il bisogno dell'Iddio Vivente. Lei aveva udito di Ciò, ma ora aveva visto Lui, e poteva farGli un servizio.

179  O peccatore! Perché non fai lo stesso quando vedi ora i bisogni? Che Egli ha bisogno di te, del tuo servizio! Ora tu vedi Colui di cui una volta udisti nella Bibbia. Lo abbiamo visto ieri sera entrare qui, e ciò che Lui ha fatto. Noi Lo vediamo, riunione dopo riunione, e talvolta sediamo tanto freddi e indifferenti, diciamo: "Sì, lo so che lo dice la Scrittura. Oh, io— io l'ho visto compiuto, vedi". Non abbiamo l'entusiasmo, non sembra che ci colpisca bene. Non sembra che ci sia qualcosa, come se voi steste versando.

180  Prendete un fiammifero e strofinatelo, se il fiammifero non ha lo zolfo proprio sulla punta del fiammifero, non si può accendere. E voi potete grattare e grattare e grattare, ma se qualche chimica ha guastato lo zolfo là sopra, non si accenderà, non ci sarà alcuna luce. Ma se quella chimica, lo strofinare dello zolfo contro il metallo… se è ancora là sopra quando lo strofini, allora si accenderà.

181  E quando la vera, genuina conferma delle Scritture di questo Messaggio dell'ultimo giorno, e voi vedete la Presenza di Gesù Cristo, che avete udito ciò che Egli fece nella Sua vita, e udite le Scritture dire: "Egli è lo stesso ieri, oggi ed in eterno"; e appena prima che la condizione di Sodoma viene bruciata con l'ira di Dio, vediamo Gesù ritornare tra il Suo popolo, formato in carne umana, e fare le stesse cose che fece. My! Ciò dovrebbe accendere le nostre anime nella Gloria! Dovrebbe farci qualcosa. Perché? Ciò sta calando su questo.

182  Avete udito nella Bibbia ciò che Egli fece, come la donna toccò la Sua veste. Egli Si girò e le disse qual era il suo fastidio, e che la sua fede la rese sana. Ora, Egli promise che avrebbe fatto quella stessa cosa di nuovo, appena prima che il mondo sarebbe stato bruciato, e che il mondo si sarebbe trovato in una condizione di Sodoma. Il Nuovo Testamento, il Profeta, l'Iddio Profeta, il Profeta dei profeti, l'Iddio di tutti i profeti, la pienezza della Deità corporale, Dio di… manifestato in una carne, il Creatore, della Genesi. Alleluia! È la Sua Parola! Egli disse che sarebbe accaduto! E vediamo la condizione di Sodoma, vediamo il mondo in quella condizione, ora vediamo Lui scendere e fare esattamente quello che disse che avrebbe fatto. Ora, noi abbiamo udito di Lui, ora Lo vediamo! "Con gli orecchi ho udito di Te, ora gli occhi miei Ti han veduto". Amen! "Lo vedo coi miei stessi occhi". Che ora dovrebbe essere! Che tempo dovrebbe essere! La conferma della Sua Parola! Sempre quando la Parola è confermata, è Dio che parla nella Sua Parola, rendendoSi visibile affinché possiate vedere.

183   Ora, era una piccola prostituta della strada, ella cadde all'altare, davanti a Gesù, e Gli lavò i piedi con le—le lacrime, e—e li asciugò con la sua chioma. Dio lo onorò, Egli disse: "Dovunque questo Vangelo sarà predicato, che questo sia narrato in memoria di lei". Perché? Guardate quanto sporca lei era, ma qualcosa la colpì. Lei vide la Parola della promessa, dal Giardino di Eden, questo: "la Progenie della donna schiaccerà il capo del serpente". Lei vide il Messia che era nato da una vergine.

184   Lei udì che Lui era nato da una vergine, ma essi udirono che quell'uomo era sulla terra. Lei udì che c'era un giovane rabbi, il Profeta, che guariva i malati. Lei lo credette! Ed eccola scendere la strada, andando in giro, guardandosi attorno. E guardò di là e vide quel grande ricevimento che si svolgeva. Sgusciò per la staccionata, e diede un'occhiata, ed eccoLo là. Lui era là! Qualcosa disse: "È Lui!" Capite, quello fu tutto ciò che le necessitò per essere ispirata. Vedete cosa accadde? Lei vide la Parola di Dio fatta carne. Aveva udito con gli orecchi, ora ha visto con gli occhi.

185   Ora, tutti sanno che abbiamo una promessa della condizione della chiesa, nell'ultimo giorno. La chiesa, nella sua condizione attuale, non può mai adempiere i comandamenti di Dio, il grande mandato, non potrebbe mai chiamar fuori la Sposa. Quale lo avrebbe fatto? Quella dei Pentecostali? Io direi di no. Nessuna delle altre. Quello è il guscio che sta sul frumento. Quello è venuto fuori, assomigliava esattamente al frumento, ma in esso non c'era alcun frumento. Esso si apre, ma il grano esce da là. Esse organizzano, si uccidono. Ecco dove esse muoiono. Sono steli. Ma il frumento è salito da là, ed ora ha cominciato a formarsi nella forma della Sposa. Il granello di frumento che cadde nella terra durante le epoche oscure, doveva morire.

186   Quel critico che disse: "Perché un Dio di misericordia, che poté aprire il Mar Rosso, Si tenne da parte e permise che quei poveri Cristiani fossero sbranati dai leoni, e bruciati, e tutto il resto? Posto in alto, come se Lui ne ridesse di ciò!" Il povero ignorantone! Lui non sapeva che: "Se il granel del frumento non cade in terra"? Esso dovette morire durante quelle epoche oscure, come ogni altro granello di frumento deve andare sotto la terra ed essere sepolto, per portare alla luce nella prima riforma quelle due lamine di Lutero, lo stelo. Doveva farsi avanti nei Wesleiani, là fuori, per portare alla luce il polline, le nappe, la grande epoca missionaria. Doveva farsi avanti nei Pentecostali, per la restaurazione dei doni, quasi da sedurre gli stessi eletti. Somiglia ad un granel di frumento; apritelo, non c'è affatto frumento in questo, è solo guscio. Però là in fondo, poi, cominciano a formare l'organizzazione dell'unità, l'organizzazione della trinità, l'organizzazione della dualità, e l'organizzazione della chiesa di Dio, e sono tutti organizzati, ed è esattamente morte! E che accade ora? Ma ciò è un riparo per il frumento, è cresciuto attraverso questo per tutto il tempo.

187  Ora ha cominciato ad allontanarsi, il frumento ha cominciato a farsi vedere. Questa non è un'epoca Pentecostale. Questa è l'epoca dei giorni nostri. Questa è l'epoca della Sposa. Questa è la Luce della sera. Questo è quando Malachia 4 deve adempiersi, per seguire il modello di Dio. Questo è Luca 17:30, per essere adempiuto. Questa è la seconda... E Geremia, e tutti gli altri, che Gioele ha parlato di questi giorni, questo è quel giorno. "Io ho udito, Signore, ed Esso stava arrivando, ma ora Lo vedo col mio occhio".

188  Sebbene molti… quanti imitatori falsi sorgono, quei Ianne e Iambre con tutti i loro trucchi per fare tutto quello che faceva Mosè, non lo impressionarono affatto né Aaronne. Essi sapevano dove… come Giobbe, sapevano da Chi veniva la loro ispirazione. Sapevano che Ciò era il COSÌ DICE IL SIGNORE! E la stessa Bibbia che parlò di loro, disse: "Essi sarebbero venuti negli ultimi giorni, imitatori". Quelle denominazioni religiose, quando qualcosa cominciava… Chi cominciò prima? Mosè o gli altri? Se avessero cominciato loro prima, Mosè sarebbe stato il—il finto.

189  Ora abbiamo ogni specie di discernitori ed ogni altra cosa che cerca di allontanare la vostra mente dalla cosa genuina di Dio, la quale Dio ha dimostrato che sia la Verità tramite la Sua Scrittura. "Con i nostri orecchi abbiamo udito parlare d'Essa, ora La vediamo col nostro occhio". Amen! Lo credete? [La congregazione dice: "Amen".—Ed.] Tutti i nostri cuori! Ispirazione! E in quel giorno quando il Figlio dell'uomo sarà rivelato, un Figlio dell'uomo, Gesù Cristo reso manifesto in mezzo al Suo popolo.

190  Un uomo scese là davanti ad Abrahamo ed il suo gruppo, solo un Uomo dall'aspetto ordinario, polvere sui suoi vestiti. Questi aveva la schiena girata verso la tenda, e disse: "Dov'è tua moglie Sara?" (non S-a-r-a-i, S-a-r-a; A-b-r-a-h-a-m-o, non A-b-r-a-m-o). Chiamò il suo nome, disse: "Dov'è lei?"

191  Disse: "Ella è nella tenda, dietro di Te".

192  Disse: "Io ti visiterò in accordo al tempo della vita" (e lei rise sotto i baffi). Disse: "Perché ella ha riso?" (uh-huh). Ora, Egli lo promise. Quel popolo era il solo che stava aspettando un figlio promesso.

193  Ora, non m'importa quanto le persone fanno finta in queste denominazioni, che esse stanno "aspettando Cristo", le loro azioni dimostrano che non è così. Proprio così. Le vostre azioni parlano più forte delle vostre parole. Tutto quello che stanno pensando è fare membri denominazionali, però ci sono alcune persone, uno qui e lì, che stanno aspettando la Venuta del Signore. Esse stanno osservando che… quantunque. Solo quelli a cui Egli Si rivelerà, solo quelli capiranno.

194  Appena gli Eletti capirono Chi Lui era. Pensate, c'erano all'incirca forse tre milioni di persone, Giudei, sulla terra, non ci fu un terzo di loro che seppe mai che Lui era là fino a che Egli fu venuto e Se ne era andato. Capite? Ma Egli Si rivelò a coloro che stavano aspettando: Giovanni Battista, e—e gli apostoli che erano stati chiamati da Giovanni, e così via, e Anna la cieca nel tempio. Simeone il sacerdote che "a lui fu rivelato dallo Spirito Santo che avrebbe visto il Cristo". Tutti quei grandi conduttori religiosi, teologi e cose simili, erano il più accecati possibile!

195  La pioggia può solo fare crescere il seme, se il seme è già lì. E come tu eri un germe prima in tuo padre, e lui non ti conosceva, eppure eri in tuo padre. Ma attraverso il campo fertilizzante di tua madre, tu fosti reso manifesto a sua somiglianza, ed allora egli ha potuto parlarti. Dio, il grande Dio; se tu hai Vita Eterna, allora il germe della Vita Eterna era in Dio al principio. E tu eri là, tu eri nel Suo pensiero, il tuo nome e tutto. Ed Egli, per preconoscenza, ti predestinò a vedere Questo. E tu che non eri predestinato, non Lo vedrai mai. Ma, ricordate, nel Nome del Signore Gesù: "L'ora è giunta!" Non Gli crederete? Date le vostre vite a Lui. Devo fermarmi, sono le nove passate.

Chiniamo i capi.

196  Io ho udito, Signore, di Te, ora Ti vedo!" Signore Gesù, benedici queste persone mentre aspettano.

197  Vi farò ora una domanda. Lascerò che lo Spirito Santo (confido che Egli lo faccia) scopra le vostre menti, vi provi, provi la vostra anima, e veda se credete davvero. E se trovate che c'è un piccolo dubbio lì, alzerete la mano? Direte: "Signore Gesù, lascia che Ti veda. Ho udito di Te, ma non Ti ho mai visto realmente. Lascia che io Ti veda e crederò". Benissimo. Questo è ottimo.

198  Ci sono alcuni qui che non Lo conoscono come loro Salvatore? Alzate la mano, dite: "Se... io—io sono un peccatore, ma se io.se Tu—se Tu lascerai che io Ti veda, Signore Gesù, manifesta questa Parola di cui essi stanno parlando. So che è come Ti vide Giobbe. So che è come Ti vide Abrahamo. So che è come Ti videro tutti gli altri, poiché era la Tua Parola promessa che era confermata. Ho udito ogni specie di cose, e trucchi ed altro, ma capisco che c'è un Messaggio dell'ultimo giorno nel paese, di cui è stato parlato da un Angelo al fiume, nel 1933. Ho udito dei servizi di guarigione che vanno avanti, e so che quando avviene, non può stare in quella stessa vecchia routine denominazionale". Non è stato inviato per quello, non è mai stato lì. [Punto vuoto sul nastro—Ed.]... ?...

199  E se Mosè fosse venuto e avesse detto: "Costruiamo un'arca come fece Noè, ci facciamo trasportare dalla corrente lungo il fiume fuori d'Egitto"? Oh, no. Capite? No! Egli aveva un Messaggio da Dio, egli era la manifestazione. Quel profeta che sorse sulla scena, avrebbe dovuto dimostrare ad Israele proprio lì. Non avevano avuto un profeta da quattrocento anni, non avevano avuto un profeta, e a questo punto un profeta si alza sulla scena. Essi avrebbero dovuto sapere che qualcosa stava per accadere.

200  Israele di nuovo non aveva avuto un profeta per centinaia di anni, ed ecco venire Gesù sulla scena. E la donna al pozzo, disse: "Signore, vedo che Tu sei un profeta. Ora, non ne abbiamo avuto uno da quattrocento anni". Perché, Lui conosceva quello che c'era nel suo cuore. Capite?

201  Ora, ci è promessa un'epoca della chiesa tramite i riformatori, e noi le abbiamo avute. Ma Egli promise, in Malachia 4, che avrebbe tenuto il Suo modello in questi ultimi giorni, ciò che avrebbe avuto luogo: "Ricondurre i cuori dei figlioli alla Fede del padre apostolico". Per quello stesso scopo! E la chiesa è così fatta a pezzi in denominazioni ed ismi, è così strappata a pezzi tanto che è morta; essa è stata una portatrice. E poi Egli promise, che nell'ora del Messaggio del settimo angelo, i Sette Suggelli sarebbero stati rivelati; e i misteri di Dio sarebbero stati dichiarati (Apocalisse 10) quando il settimo angelo comincia a suonare il suo Messaggio, non il servizio di guarigione, il Messaggio che segue il servizio di guarigione.

202  Gesù era un "pezzo grosso" finché poteva guarire i malati. Ma Egli disse quando: "Io e Mio Padre siamo Uno".

203  Huh-uh! Quello era sbagliato!"

204  Giobbe era "grande", fino a che non gli capitò qualcosa. Capite? È sempre così.

205  Credete! Lo accetterete ora? Alzate la mano e dite: "Io Gli credo. Voglio accettarLo". Dio ti benedica. Dio ti benedica. Questo è ottimo.

Sedete ora realmente tranquilli e pregate un momento.

206  Caro Dio, in questo momento solenne, sarà un tempo come questo quando un giorno ci sarà davvero un colpo di tuono, ed il Figlio di Dio discenderà dai cieli con un grido, con voce d'Arcangelo, e con tromba di Dio, i morti in Cristo risusciteranno. E ognuno di noi sa e siamo consapevoli stasera, Padre, che dovremo rispondere di ogni parola che diamo, ed ogni parola che diciamo. Anche dei pensieri che sono nei nostri cuori, ne risponderemo. Ti prego, Dio, nel Nome di Gesù, che Tu netti ogni cuore che è qui dentro. Netta il mio cuore, netta i cuori di queste persone. E possiamo essere pronti, Signore, e possano i nostri occhi spirituali essere aperti stasera per vedere la Gloria dell'Iddio Onnipotente. Abbiamo udito di Lui, O Padre, Dio, preghiamo che Tu ci lasci vedere Lui. Accordalo, Padre. Accorda queste benedizioni, io prego, mediante il Nome di Gesù Cristo. Amen.

207  Ricordate: nel vostro cuore, dove siete seduti, formate il vostro piccolo altare. Dite: "Signore Gesù, vieni nel mio cuore ora. Dammi qualcosa per… qualcosa a cui possa tenermi. Fammi sentire quell'ispirazione che mi dice che Tu sei 'presente'".

208  Ora, che dichiarazione da fare alle persone! Che cosa da fare! Ora chiederò al Signore Iddio, chiederò.

209  Quanti di voi ricevete i nastri? Avete sentito di: Che Ora È, Signori? Abbiamo mostrato quelle riviste e cose simili, un anno prima che accadesse. La scienza ne è confusa. C'era il Signore Gesù incoronato e con quella parrucca bianca addosso come si vede nella Bibbia, in Apocalisse 1, e il Giudice Supremo del Cielo e della terra di Daniele. Proprio lì, quando il settore scientifico non può neanche vederLo da sé. E all'osservatorio, là all'Università dell'Arizona e giù attraverso il Messico, essi stanno perlustrando, l'hanno fatto negli ultimi due anni. E vi fu detto prima che, "accadrebbe".

210  Che ne dite del terremoto in Alaska? Osservate Hollywood precipitare nel mare! Osservate e vedete se non precipita. Ancora Lui non mi ha mai detto nulla d'errato, essa precipiterà. Capite? E osservate e vedete se non stiamo vivendo nelle ore conclusive della storia. Nessuno sa a che ora Lui viene. Ma so una cosa: credo, nella mia condizione presente, se mi trovo nel giusto senno, e se non fossi un Cristiano, vorrei di certo essere un vero Cristiano della Bibbia, non uno denominazionale. Non fate affidamento sul fatto che avete acclamato. Lo abbiamo sentito stamane, è dimostrato dalla Parola di Dio; è completamente fuori della volontà di Dio, non ha fatto altro che causare morte. Non restate nello stelo, restate nella Vita. Capite? Abbiate fede in Dio.

211  Credete che l'Iddio che fece questa promessa, che apparve Lui Stesso, nel Libro della Genesi, ed apparve ad Abrahamo ed eseguì quel miracolo… Quello stesso Dio è stato fatto carne, carne umana, nato da una vergine. Quella lì era una teofania, naturalmente, ma poi quando venne in carne umana ed era lo stesso uomo, ed eseguì le stesse cose,… Non credete che se Dio potesse prendere una persona, che Egli promise di fare secondo Malachia 4, un canale tramite cui Egli potrebbe parlare, che Egli eseguirà la stessa cosa la quale disse che avrebbe fatto lì? Lo credete? Credo pure che lo farebbe.

212  Credete che potreste avere la fede per toccare la Sua veste, la Sua fede per toccare la veste? Credete che è presente ora qualcosa che sta parlando al vostro cuore che vi direbbe che avete fede per toccare la Sua veste? Credete che potreste farlo? Protendetevi verso l'alto e toccate dunque con la vostra fede, non con l'emozione, solo assolutamente con fede pura non adulterata. Dite soltanto: "Signore, io credo. Credo con tutto il cuore. Desidero che Tu mi tocchi poiché io—io ho udito che Tu lo hai fatto, ora voglio vederlo coi miei stessi occhi".

213  Ed io non posso toccarvi. Ci vuole Dio per fare il tocco. Credete che Lui lo farà? [La congregazione dice: "Amen".—Ed.]

214  Sto guardando dritto in fondo qui alla mia sinistra. Sembra che ci sia un canale, in un certo qual modo, come ho detto, che tira in quella direzione. Giacché l'ho rivolto in quella direzione, ora viene dentro meraviglioso. È una signora che siede lì con suo marito. Lei non è di qui. Viene dal Texas, Dallas. Lei soffre, anche suo marito soffre. Lei soffre di una complicazione, ha subìto un'operazione. Proprio così. Suo marito soffre qualcosa alla schiena, disturbo alla schiena. Signor e Signora Corbet, dal Texas, Dallas, Texas. Se è così, alzate la mano. Vi sono estraneo. È esatto? Nessun modo al mondo per me di saperlo. Cos'è? "Io avea con gli orecchi udito parlare di Te, ora Ti vedo". Capite cosa voglio dire? Chiedete ora a quella coppia. Non li ho mai visti in vita mia. "Io avea con le orecchie udito parlare di Te, ora Ti vedo coi miei occhi".

215  Se potete credere, Dio può provvedere ciò di cui avete bisogno.

216  Quell'uomo che siede lì con la mano sul mento, con quell'alta pressione sanguigna. Credi che Dio ti farebbe stare bene, signore? Lo credi? Seduto con la mano in questo modo, credi che Dio ti guarirà di quell'alta pressione sanguigna? Alza la mano, se Lo credi. Benissimo, Egli lo fa. Non ho mai visto l'uomo in vita mia, non so nulla di lui. Ma tu hai udito che Gesù disse, qui nella Bibbia, che Lui avrebbe fatto queste cose, ora lo vedi! Capite cosa voglio dire? "Se puoi credere, tutto è possibile". Solo a coloro che credono! Ci vuole vera fede genuina per farlo. Ma se Lo potete credere, Dio lo accorderà.

217  C'è una signora seduta dritto là in fondo, che mi guarda, ha un gozzo alla gola.

218  La signora seduta accanto, seduta accanto a lei, che lei comprenda, quella signora là ha pure alta pressione sanguigna. Proprio così.

219  La signora seduta accanto a lei, ha pure un—un disturbo. E lei non è di qui, viene dall'Arkansas. Esse lo stanno evitando. Signorina Phillips, credi al Signore Gesù Cristo e sii guarita! Credi a Lui? Con tutto il cuore? Lo accetti? Bene. Allora puoi averlo.

Ora voi dite: "Questo è misterioso". No! No!

220  Gesù disse: "Ti chiami Simone, sei il figlio di Giona". È esatto?

221  Io avea con gli orecchi udito parlare di Te, ora Ti vedo coi miei occhi". Ora non vedete cos'è accaduto? Qualcuno che siede là, che guarda, credendo, confidando, e tutto ad un tratto accade lì. Vedete?

222  Ti senti meglio, figliolo, stasera, di quanto ti sentivi ieri sera? Si sta mettendo a posto? Va benissimo ora, tu starai bene (uh-huh). Seduto qui ieri sera, urtava la testa e tutto il resto; ora, stasera, sembra un gentiluomo. Vedete? Egli era un po' confuso su certe cose, ma ora si è tutto sistemato. Vedete? Sarà tutto a posto vedete? "E in quel giorno, il Figlio dell'uomo sarà rivelato, vedete, appena prima che Sodoma debba essere bruciata".

223  Io avea con gli orecchi udito parlare di Te, ora l'occhio mio Ti ha veduto. Ho udito Gesù Cristo dire che Lui lo promise, vedo quella promessa vivere proprio ora". Capite? "Io avea con gli orecchi udito parlar di Te, ora l'occhio mio Ti ha veduto". Quanti credono che Quello sia Lui? (O Dio!)

224  Ora, mentre siamo qui… si sta facendo tardi. Domani sera avremo un grande servizio di guarigione. Il Fratello Moore ed io prevediamo di restare qui e pregare per ogni persona che vuole passare per la fila. Ma ho pensato mentre parlavo stasera, che avrei fatto solamente la chiamata all'altare. Ma poi ho pensato: "no", Esso disse lì: "Io avea con gli orecchi udito parlare di Te, ora l'occhio mio desidera vederTi". Ora Egli è qui. Lo credete?

225  Imponiamoci ora le mani uno sull'altro. Ora, ricordate, lo stesso Essere che promise che avrebbe fatto questo, disse: "Questi segni accompagneranno quelli che credono". Lo ha detto Lui? Siete voi credenti? Dite: "Amen". Ebbene, allora, lo stesso Dio che fece questa promessa la quale voi Gli vedete compiere proprio ora,… Chiedete a chiunque di quelle persone, non le ho mai viste, né so nulla di loro. Proprio ora non li riconoscerei, vedete, è impossibile per me. Ma quella Scrittura deve essere adempiuta! Ebbene, se quella viene adempiuta, mostra che ci troviamo negli ultimi tempi, sapremo che il Figlio dell'uomo è pronto ad essere… a venire, poiché Egli Si sta rivelando in carne umana. È esatto?

226  Allora sappiamo che è vero, e voi dite d'essere credenti in Lui, ed avete imposte le mani uno sull'altro. E se le vostre mani sono imposte uno sull'altro, quello stesso Figlio di Dio che è qui per fare che questo si avveri ai vostri occhi, lo stesso Figlio è qui per dire: "Essi staranno bene!" Lo stesso Figlio di Dio! "Ho udito che Egli ha detto: 'Se i credenti si impongono le mani, essi staranno bene'. Le mie orecchie hanno udito questo, lascia ora che lo vedano i miei occhi. Egli promise di farlo".

Ora mentre prego, voi pregate.

227  Signore Gesù, nel Nome del Signore Iddio del Cielo, lascia scendere il Tuo Spirito nei cuori di queste persone; quella fede genuina di Dio, che confermi loro questa promessa. E possa l'Iddio del Cielo guarire ciascuno di loro, mentre obbediscono ai Tuoi comandamenti di imporre le mani l'uno sull'altro. Che sia così, Signore. Nel Nome di Gesù Cristo, accorda che sia così, per la Tua gloria.

228  Ora, credete che avete ricevuto ciò per cui avete chiesto? Qualcosa nel vostro cuore ve lo dice? Sentite quel piccolo briciolo di ispirazione, che ha detto: "Ebbene, è fatto! È compiuto!"?

229  Il comandamento di Dio ha detto che abbiamo potuto udirlo con l'orecchio, ora possiamo vederlo con l'occhio. Giobbe disse: "Io avea con gli orecchi udito parlare di Te, ora però Ti vedo coi miei occhi".

230  Ora, voi lo avete udito dalla Parola, dall'udire della Parola: "La fede viene dall'udire, udire la Parola". Ora voi La vedete agire coi vostri occhi! Ora, quello stesso Dio il quale disse che, quando queste cose dovevano aver luogo, che "i credenti su Questo avrebbero imposto le mani sui malati e staranno bene". È sceso ora nel vostro cuore che voi siete "guariti"? Alzate le mani se lo ha fatto. Amen! Ecco la vera guarigione apostolica. Lo intendete veramente? Lo credete con tutto il cuore. Alleluia! Ecco tutto ciò di cui abbiamo bisogno.

Alziamoci dunque in piedi e diamoGli lode.

231  Grazie, Signore Gesù. Benedetto sia il Nome del Signore.

Sia lodato! Sia lodato!

Lodato l'Agnello per i peccatori immolato;

DateGli gloria, voi tutti,

Poiché il Suo Sangue ha tolto ogni macchia.

232  Ora, Lo amate? Ora, tutti insieme, diamoGli gloria, voialtri tutti. Ora, guardate, se quello vi è stato rivelato da Dio, nel canale in cui siete stati salvati, lo stesso canale che vi ha detto "siete stati salvati", lo stesso canale attraverso cui Dio Si è mosso, come Si mosse attraverso Giobbe ed i profeti, Egli Si è mosso attraverso voi attraverso quel canale quale un Cristiano, tramite la Sua rivelazione Divina che "siete guariti", allora non c'è nulla che lo trattenga dall'avverarsi.

Così diamoGli gloria, voi tutti, Poiché il Suo Sangue ha tolto ogni... (Ogni dubbio; lavato ogni dubbio.)

Sia lodato! Sia lodato!

Lodato l'Agnello per i peccatori immolato;

DateGli gloria, voi tutti,

Poiché il Suo Sangue ha tolto ogni macchia.

233  Oh, non Lo amate? Ah, quant'è meraviglioso. "Con i miei orecchi, Signore, Ti ho udito, e la fede viene dall'udire; ora però Ti vedo, Dio che Si fa conoscere tra il Suo popolo come Si fece conoscere ad Abrahamo, tramite la Sua promessa qui che il Figlio dell'uomo Si sarebbe rivelato nei giorni in cui il mondo è entrato in una condizione di Sodoma".

234  E c'erano tre messaggeri che vennero avanti, scesero dal Cielo.

235  E c'era un gruppo denominazionale giù a Sodoma, e un Billy Graham e un Oral Roberts andarono laggiù. E ricordate, come vi ho detto, nessun luogo in cui nella storia della chiesa, c'è mai stato un messaggero inviato alla chiesa per tutti, fino ad ora, col suo nome che termina come Abrahamo, h-a-m. G-r- a-h-a-m, sei lettere, al mondo, numero d'uomo.

236  Ma Abrahamo aveva sette lettere nel nome. Il numero completo e perfetto di Dio. Capite?

237  E notate cosa fecero i messaggeri che andarono là dentro: predicarono la Parola, chiamarono fuori, dissero loro di ravvedersi.

238  Ma Colui che restò con Abrahamo, vedete, eseguì un miracolo col dire ad Abrahamo ciò che Sara stava facendo e pensando nella tenda dietro di Lui. E Gesù, il quale era Colui che era in questa persona, disse: "Quando il mondo entra in una condizione di Sodoma, com'era allora, il Figlio dell'uomo sarà rivelato di nuovo". E tutte le altre Scritture che confermano che è così. Il…"Nel principio era la" [La congregazione dice: "Parola",—Ed.] "e la Parola era con" ["Dio",] "e la Parola era" ["Dio".] "E la Parola è stata fatta carne ed è abitata tra noi". È esatto? Ora noi vediamo quella stessa Parola promessa, di Luca, di Malachia, tutte queste altre promesse di oggi, fatta carne, che abita tra noi, che abbiamo udito coi nostri orecchi; ora vediamo Lui (coi nostri occhi) che interpreta la Sua Propria Parola, non abbiamo bisogno di alcuna interpretazione dell'uomo. O chiesa dell'Iddio vivente, qui e sui collegamenti telefonici, svegliati presto, prima che sia troppo tardi! Dio vi benedica.

Io L'amo, io L'amo

Perch'Ei prima mi amò,

E acquistò la mia salvezza

Alla croce del Calvario.

239   Potresti pensare, chiesa, che stai guardando coi tuoi stessi occhi… La Parola vivente di Dio resa manifesta, la promessa dell'ora, negli ultimi giorni, stai guardando coi tuoi stessi occhi la Parola vivente che viene interpretata in forma naturale, Dio tra noi! "Vedo Lui coi miei stessi occhi, Colui... Ho udito che Lui lo avrebbe fatto". Tutti i vecchi saggi si aspettavano questo giorno; ora La vediamo manifestata col nostro stesso occhio. Quanti dei vecchi Metodisti, Battisti, e veri genuini pentecostali che acclamavano nella loro epoca, desiderarono vedere accadere questo! Molti di loro sapevano che sarebbe accaduto. Ma noi ci troviamo stasera a vederlo che accade! Oh! Non Lo amate?

240   Ora, Gesù disse: "Da questo sapranno tutti che siete Miei discepoli, quando vi amate l'un l'altro". Così come amiamo Lui, stringiamoci la mano l'un l'altro e cantiamo Sia Lodato! Sia Lodato! Benissimo.

Sia lodato! Sia lodato!

O lodato l'Agnello per i peccatori immolato;

DateGli gloria, voi… (Come lo fate?)… tutti

Poiché il Suo Sangue ha tolto ogni macchia.

241   Cosa disse la regina di Belsasar davanti al re quella notte? "C'è un uomo nel tuo regno che sa sciogliere i dubbi". E lo Spirito Santo, stasera, è colui che scioglie i dubbi! Lo credete? [Il Fratello Branham parla a qualcuno—Ed.] Colui che scioglie i dubbi! Ora, il Sangue di Cristo toglie ogni macchia, la macchia del dubbio. Non c'è nel mondo peccato più grande dell'incredulità: "Poiché chi non crede, è già condannato!" È giusto questo? "Chi crede non è condannato". C'è solo un peccato, e cioè incredulità. Fumare non è peccato, maledire non è peccato, commettere adulterio non è peccato, mentire non è peccato; quello non è peccato, sono solo i risultati dell'incredulità. Incredulità! Voi lo fate perché non credete. Se credete ad Essa, voi non lo fate.

242   Oh! Oh! Che… È meraviglioso! Ed il Sangue dell'Agnello ha tolto ogni dubbio. Noi crediamo decisamente la Sua Parola. Crediamo che la Parola è stata fatta carne. E crediamo che la Sua Parola è fatta carne tramite la conferma della Sua Presenza ora per rafforzare la Sua Parola. La credete? Dio vi benedica.

243   Speriamo di vedervi qui nella mattinata, per un grande tempo nel Signore. Chinate i capi ora, e do il servizio al Fratello Lindsay.

IN ALTO